Sei sulla pagina 1di 54

Scienza, Societ e Democrazia

Da Hiroshima a Fukushima

Federico Monaco

Allora il tuono parl T. Eliot

Dedicato ai nostri figli... Che poss ano riuscire a vivere

in un mo ndo miglio re

Scienza, democrazia, societ: Da Hiroshima a Fukushima

di Federico Monaco

Prima parte

100 anni di scienza e societ

Vita di laboratorio
La scienza e la tecnologia sono i traguardi del progresso umano. I fatti scientifici si costruiscono nei laboratori in base a ipotesi verificabili empiricamente. La scienza nasce nel XVII secolo, ma si afferma in epoca industriale. La scienza un fatto pubblico. La scienza e la tecnologia si sviluppano indipendentemente dalla volont umana. Scienza e tecnologia sono utili alla societ anche se con qualche rischio e sacrificio.

Big Science

(De Solla Price, 1963)

Investimenti pubblici Ricerca di base Fini strategici

Mokusatzu
Risposta del Primo Ministro giapponese Kantano Suzuki alla richiesta di resa degli Alleati. Traduzione: a) ignorare b) contemplare in silenzioso rispetto

Per approfondire:
http://www.nsa.gov/public_info/_fi les/tech_journals/mokusatsu.pdf

L'equipaggio del bombardiere che sganci la bomba atomica su Hiroshima il 6 agosto 1945

Hiroshima: il giorno dopo l'esplosione

La guerra fredda (1945-1989)

Il complesso di colpa degli scienziati atomici


Molti di loro abbandonano la ricerca nucleare e passano alla biologia (la scienza della vita), fondano movimenti per la pace, tengono conferenze in tutto il mondo a favore del disarmo.
(foto - Leo Szilard, teorizz la reazione a catena nel 1938 per passare alla fine del conflitto alla biologia molecolare)

1953: Eisenhower inaugura il programma Atoms for peace con un discorso alle Nazioni Unite
12

10

B
Colonna 1 Colonna 2 Colonna 3

0 Riga 1 Riga 2 Riga 3 Riga 4

Rifugio anti atomico anni 50/60


(Fukuryu Maru: trad.it.Drago volante)

Atollo di Bikini, 1954

Godzilla lucertola mutante gigante vittima delle radiazioni atomiche. Icona della cultura popolare giapponese

Istruire la popolazione a sopravvivere ad un attacco nucleare

Protect and survive


(proteggiti e sopravvivi)

Campagna del governo britannico per proteggere la popolazione da attacchi nucleari

Protest & Survive (Protesta e sopravvivi)

Campagne civili per il disarmo e la pace

1982: Il personal computer

1986: disastro di Chernobil

1989 Caduta del Muro di Berlino

1993: nasce il World Wide Web

due aerei colpiscono il WTC a New York

2001:

Fukushima: il Giappone rinuncia al nucleare

Superamento della clausola esperto/non esperto:

Gli esperti siamo noi ...poich solo noi possiamo sapere se la pecora pu brucare in piena sicurezza...
Gli allevatori del Cumbria criticano le strutture istituzionali britanniche della tecnoscienza (i cosiddetti esperti)

Wynne, B. 1996 May the Sheep Safely Graze? A Reflexive View of the Expert-Lay Knowledge Divide in Risk, environment and modernity : towards a new ecology / edited by Scott Lash, Bronislaw Szerszynski and Brian Wynne, SAGE, London.

Parte seconda

E' possibile scegliere il mondo in cui vogliamo vivere?

Biopolitica La politica della vita


Si potrebbe dire che al vecchio diritto di far morire o di lasciar vivere si sostituito un potere di far vivere o di respingere nella morte
(Michel Foucault, La volont di sapere, Feltrinelli, 1978)

necessari per il divenire politico del nostro esistere biologico

Bios + zon + techn


(Braun; Whatmore, 2010)

I figli degli uomini (2006, Cuaron)

Il ritorno della buona genetica

Eugenetica liberale
Luis Concepcion:
1) 2) 3) Default position (nascere tutti sani) Genetic Supermarket (mercato genetico) Sex ratio (rapporto numerico tra i sessi)

Per approfondire: Concepcion, L. A Genetic Supermarket: Liberal Responses to the Gattaca Objections

http://www.sussex.ac.uk/cspt/documents/issue76.pdf

Buona alimentazione nella prima infanzia sta portando a... The New York Times August 9, 2010 First Signs of Puberty Seen in Younger Girls
By DENISE GRADY

Nuovi studi dimostrano che alcune bambine entrano nella pubert verso i 7 o 8 anni ... E la pediatria?....

Scienza/democrazia
La democrazia rappresentativa: ...impotente nel momento in cui stata inventata per via della controinvenzione della scienza (Latour, 2004) Il potere del laboratorio stato inventato insieme a quello dell'Assemblea sula base di una differenza ontologica fittizia: da una parte le mute cose (i fatti indisputabili), dall'altra gli umani parlanti (le discussioni infinite). Il concetto di rappresentazione stato quindi separato in: a) scienza come rappresentazione della natura; b) democrazia come rappresentazione collettiva

Problema della rappresentazione

Rappresentazione collettiva (politica): indipendente e corrispondente allo stesso tempo.. senza garanzia..
(Pitkin; 1967)

Rappresentazione scientifica della realt: contestuale,densa, situata, costruita socialmente


(prospettiva maturata negli studi antropologici e sociali su Scienza e tecnologia)

...ma non solo...

Do artifacts have politics (Winner, 1986)


http://zaphod.mindlab.umd.edu/docSeminar/pdfs/Winner.pdf

Potere e valori sono incarnati negli artefatti tecnologici, nelle scoperte scientifiche, nella modernit stessa...

Bruno Latour "From Realpolitik to Dingpolitik or How to Make Things Public" In "Making Things Public: Atmospheres of Democracy", Cambridge: MIT Press, 2005

Dingpolitik

"esaminare le possibilit di una democrazia orientata agli oggetti significa cercare le condizioni materiali che rendono l'aria di nuovo respirabile. Bruno Latour

Il Parlamento delle cose


http://www.fondazionebassetti.org/06/docs/fronte-intervista-latour.htm

..quando si tratta di prendere decisioni la separazione fra esperti e pubblico generale non funziona. Credo che bisognerebbe giungere a protocolli specifici per ogni singolo problema. Infatti evidente che il riscaldamento globale o le sperimentazioni dei farmaci (tanto per fare due esempi) non possono essere affrontati allo stesso modo. Una delle cose di cui mi sto occupando in questo periodo proprio come fare a costituire assemblee ad hoc per ciascuna questione. L'argomento chiave non contro gli scienziati, perch gli scienziati devono esserci, in quanto parte dell'esperimento. Ma per ogni tema bisogna stabilire un protocollo (cio i materiali e i metodi dell'esperimento) che tenga conto delle diverse posizioni in campo. Bruno Latour intervistato da Margherita Fronte - 17 novembre 2003

Spazio pubblico, dibattito scientifico e tecnologie: il caso olandese


Brede Maatschapelijk Discussie: ampio dibattito sociale su temi inerenti le tecnoscienze dell'energia nei Paesi Bassi per raggiungere un accordo comune tra le parti interessate cittadini compresi
(Dammers, 2000)

Science Shops centri di ricerca indipendenti inerenti l'innovazione tecnologica e la ricerca scientifica nati nei Paesi Bassi negli anni '70 per ri-costruire l'oggettivit pubblica scientifica
(Leyersdorff, et al., 1987)

http://www.leydesdorff.net/scishop/yearbook.htm

Dal PUS al PEST


Public Understanding of Science (1985)

Public Engagement of Science & Technology (2002)

AIDS, Attivismo e le politiche della conoscenza (Epstein, 1998)

La scienza impura

Transhumanism and the Future of Democracy


April 9-11, 2009 ASU, Tempe, Arizona USA http://asunews.asu.edu/20090408_templetonlectures

How does the enhancement of human beings through technological means such as genetic engineering change our understandings of what it means to be an individual person? And if our understanding of what it means to be a person changes, does this change the political and legal foundations of democracy? Maxwell J. Mehlman, a renowned expert in the field of law, ethics and human enhancement.

movimento eugenetico finanziato dalla Rockfeller Foundation dal 1957


Transumano "l'uomo che rimane umano, ma che trascende se stesso, realizzando le nuove potenzialit della sua natura umana, per la sua natura umana." (Julian Huxley, 1957)

TRANSUMANESIMO
Tom Horn:

Possiamo prendere la nostra evoluzione nelle nostre mani. I Post-umani saranno molto diversi da noi.

Su YOUTUBE: The Transhumanist [H+] Agenda & Eugenics

(capire verso dove vogliamo andare) Vita quotidiana tecnologicamente densa Era dell'informazione Societ della conoscenza Globalizzazione Mutamento socioeconomico Societ del rischio Medicina e genetica

Conclusioni

Democrazia della conoscenza come dibattito pubblico tra cittadini, esperti, industrie, nazioni, NGO su rischi, costi/benefici, bias, mutazioni dell'ambiente e del corpo,etc..