Sei sulla pagina 1di 12

Presentazione del corso

Economia e gestione delle imprese

internazionali, 2011-12

Prof. Riccardo Resciniti

Obiettivi del corso

  • Il corso è finalizzato all’apprendimento dei

concetti e delle tecniche per la gestione delle imprese nei contesti a competizione

internazionale e ad analizzarne le

implicazioni manageriali sul piano operativo.

  • Specifica attenzione sarà rivolta alle problematiche delle imprese italiane e, in particolare, a quelle di media dimensione.

Il programma  La strategia di espansione internazionale  L’internazionalizzazione delle imprese: scenari e tendenze 

Il programma

  • La strategia di espansione internazionale

    • L’internazionalizzazione delle imprese: scenari e tendenze

    • Il processo di internazionalizzazione dell’impresa

    • Le strategie di entrata nei mercati esteri

    • L’internazionalizzazione delle imprese di dimensione minore

    • Il sistema Italia a sostegno dell’internazionalizzazione

  • La gestione internazionale delle funzioni aziendali

    • La gestione delle risorse umane

    • La casa-madre e le sussidiarie

    • Operations

    • Marketing

    • La finanza

    • L’innovazione

  • I testi di riferimento

    • Testo base

      • Caroli M., Gestione delle imprese internazionali, II edizione, McGraw-Hill, 2011.

    • Testo di approfondimento

      • Resciniti R., Modelli di internazionalizzazione delle medie imprese industriali, in A.Nifo, L’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, ESI, Napoli, 2010

    Metodi didattici

    • I metodi didattici utilizzati durante il corso

    sono:

    • lezione frontale,

    • esercitazioni individuali e di gruppo,

    • studio di casi .

    • Saranno organizzati, inoltre, seminari di approfondimento con testimonianze aziendali e il supporto di materiale didattico ad hoc

    Verifica dell’apprendimento  Esame finale orale  Eventuale verifica intermedia scritta (11 o 12 aprile) 

    Verifica dell’apprendimento

    • Esame finale orale

    • Eventuale verifica intermedia scritta (11 o 12 aprile)

    • Saranno inoltre considerati, quando svolti, elaborati e project work preparati dagli student

    Il concetto di internazionalizzazione

    • comprende tutte le attività di qualsiasi tipo (produzione, vendita, marketing, logistica, ricerca e sviluppo, finanza, approvvigionamenti, ecc.) che un’impresa svolge fuori dai confini della propria nazione di origine,

    • in qualsiasi settore (industria, agricoltura, commercio e servizi),

    • con qualsiasi grado di frequenza (occasionali, sistematiche, continue) e di impegno (diretto/indiretto, elevato/ridotto) siano svolte,

    • in qualsiasi forma siano realizzate (esportazioni, accordi, investimenti diretti esteri)

    globalizzazione: fattori determinanti  imponente crescita economica di “nuovi” Paesi e nuova dinamica “globale” dei flussi

    globalizzazione: fattori determinanti

    • imponente crescita economica di “nuovi” Paesi e nuova dinamica “globale” dei flussi di investimento

      • BRIC (Cina, India, Russia, Brasile), Paesi Arabi e del Mediterraneo

      • dal G7, al G20 al G2

  • evoluzione delle tecnologie (in primis ICT e trasporti)

  • nuovi assetti istituzionali e politici

    • liberalizzazione e circolazione di flussi di merci, finanza, persone e altre risorse

  • dimensioni della globalizzazione (1)  mercato  nuovi mercati, spostamento del baricentro economico, apertura dei confini,

    dimensioni della globalizzazione (1)

    • mercato

      • nuovi mercati, spostamento del baricentro economico, apertura dei confini, nicchie globali, allungamento del ciclo di vita (internazionale) di prodotti e servizi, interdipendenza competitiva (attiva/passiva)

      • globalizzazione dei consumi?

    dimensioni della globalizzazione (2)  produzione  diretta o esternalizzata  indice di transnazionalità (I =

    dimensioni della globalizzazione (2)

    • produzione

      • diretta o esternalizzata

      • indice di transnazionalità (I = a*K + b*X + c*Y), che considera la quota estera di immobilizzazioni, occupati e valore aggiunto

      • fattori di costo e/o di domanda e/o qualità

      • nuove traiettorie e reti

      • decisioni fondamentali: dove, quanto, cosa

      • integrazione orizzontale o verticale

    dimensioni della globalizzazione (3)  sviluppo delle risorse  risorse finanziarie  materiali (materie prime, semilavorati,

    dimensioni della globalizzazione (3)

    • sviluppo delle risorse

      • risorse finanziarie

      • materiali (materie prime, semilavorati, componenti)

      • rapporti tra corporate e subsidiary

    dimensioni della globalizzazione (4)  valori e persone  gestione delle problematiche cross-cultural  diversity management

    dimensioni della globalizzazione (4)

    • valori e persone

      • gestione delle problematiche cross-cultural

      • diversity management

        • gestire i problemi

        • valorizzare le potenzialità dell’apporto multiculturale

    nelle unità organizzative e tra unità organizzative