Sei sulla pagina 1di 1

Pavia

e-mail: cronacapavia@laprovinciapavese.it

LA PROVINCIA PAVESE GIOVED 24 MAGGIO 2012


sRedazione:VialeCantonTicino16 Tel.0382434511-Fax:0382473875-572299 sNumeroverdeTel.800011792 sAbbonamentiTel.0376303245 sPubblicit:A.Manzoni&C.Spa VialeCantonTicino16 Tel.0382439111-Fax:0382470040 orari:8.30/12.00-14.30/18.00 sNecrologieTel.800700800

14

INSEGUITI DAI PASSANTI

Aggredita in viale Gorizia, tre arresti


Strappano la catenina doro a unanziana in bicicletta, poi vengono fermati dalla Finanza vicino alle mura spagnole
PAVIA

Scippata in pieno giorno. E accaduto ieri mattina, verso le 11,30, in viale Gorizia. Vittima unanziana donna che stava percorrendo la pista ciclabile che costeggia le mura dellorto botanico. I ladri, tre rumeni di 20 anni, sono stati bloccati da una pattuglia di finanzieri in borghese. Poi sono stati arrestati dalla polizia. Ma oltre allintervento tempestivo di una pattuglia in borghese della guardia di finanza, a svolgere un ruolo fondamentale sono stati alcuni passanti che hanno inseguito i malviventi e che hanno subito dato lallarme. Ha vinto il senso civico, nessuno ha fatto finta di non vedere. Un comportamento che ha consentito ai finanzieri di fermare i tra ragazzi che, subito dopo aver commesso il furto, hanno tentato di scappare. Per la donna, che ha sporto denuncia, nessuna grave conseguenza, ma solo tanta paura. E infatti stata bloccata mentre, in bicicletta, si stava dirigendo verso il collegio del Maino. I tre le hanno bloccato la strada e due di loro lhanno stretta, costringendola a fermare la bici. Poi le hanno strappato una catena doro. Con grande rapidit, racconta la vittima dellaggressione che aggiunge: Era un ricordo di famiglia. E sono fuggiti verso via Scopoli, inseguiti da alcuni passanti che hanno assistito al furto, mentre un altro testimone, una giovane studentessa, ha chiamato il 113. Tutto si svolto in una manciata di minuti, momenti concitati in cui ha prevalso il senso di solidariet, la volont di dire basta a furti e scippi e non latteggiamento del far finta di nulla, spesso dettato dalla paura. Due sono stati fermati al semaforo di viale Gorizia, mentre stavano dirigendosi verso le mura spagnole, il terzo stato rincorso e raggiunto mentre si stava allontanando in via Scopoli. Uno dei malvi-

venti, quello che aveva strappato la catena, si sbarazzato della refurtiva, immediatamente ritrovata dai poliziotti. Dopo qualche minuto sul posto arrivata una seconda pattuglia e i tre sono stati portati in questura dove sono stati identificati. Dai primi accertamenti risultano essere senza fissa dimora. Ad aver assistito allepisodio anche una giovane studentessa universitaria. Mi trovavo in bicicletta sulla ciclabile e avevo notato quei ragazzi che avevano serrato il passaggio alla signora racconta questa studentessa proveniente dal centro Italia -. Poi li ho visti correre verso di me, mentre qualcuno li stava inseguendo, e ho subito avvertito la polizia. E importante collaborare con le forze dellordine. Certo preoccupa che accadano fatti del genere in una citt che abbiamo sempre ritenuto tranquilla. Stefania Prato

Truffata da un falso amico del figlio che poi scappa con 800 euro in contanti
Le devo consegnare un pacco per suo figlio e lei mi deve dare 1300 euro. Sandra B., una donna di 65 anni, caduta in trappola. Ha dato al truffatore tutto il denaro che teneva in casa, circa 800 euro. La truffa stata messa a segno, laltra mattina, in via Bernardo da Pavia. Ero a piedi e stavo rientrando a casa ha raccontato la donna quando unauto di colore verde si affiancata con una persona al volante. Non cerano altri passeggeri a bordo. Quelluomo mi ha detto di essere un amico di mio figlio e che gli doveva consegnare un pacco. Il costo per quella consegna mi ha detto che era e di 1300 euro. E gli dovevo dare subito il denaro. Gli ha risposto che non sapevo nulla di questa storia ma mi ha seguita sino a casa. Il truffatore riuscito ad entrare nellabitazione della vittima e ha chiesto di nuovo con insistenza il pagamento della consegna del pacco. Conosco suo figlio da cento anni, le ha anche detto ridendo. E, non soddisfatto, ha anche fatto finta di telefonargli. Alla fine riuscito a convincere la donna a prendere tutto il denaro che teneva in casa. Sapevo che era un truffatore conclude Sandra B. ma avevo paura a cacciarlo di casa. Ero sola e mi poteva fare qualcosa di male. Cos gli ho dato i soldi. Il truffatore si allontanato e la truffata non ha potuto far altro che chiamare la polizia.
Gli aggressori fermati vicino alle mura spagnole in viale Gorizia

Tamponamento a catena, cinque feriti


Ieri mattina al Vallone, nellincidente rimasto coinvolto anche un camion della spazzatura
PAVIA

E di cinque feriti, per fortuna nessuno di loro in gravi condizioni, il bilancio di un maxi-tamponamento avvenuto ieri mattina in via Brescia, al Vallone. Sono stati coinvolti un mezzo della nettezza urbana (era il primo della fila) e quattro automobili. Sono finiti al Pronto soccorso del San Matteo tre sorelle che abitano a Copiano. Si tratta di Eleonora Pulcini, 25 anni e due gemelle di 17 anni: Greta e Gloria. Lelenco dei feriti prosegue con Tiziana Esperti, 57 anni, residente a Verrua Po e Daniela Scarpa, 50 anni, abitante anche lei a Verrua.

Lincidente avvenuto ieri mattina in via Brescia al Vallone

Il tamponamento avvenuto ieri mattina verso le otto. Le vetture erano in fila dietro al mezzo della nettezza urbana. Da dietro arrivata una Bmw X5 la cui conducente invece di fermarsi ha accelerato. La Bmw andata a sbattere contro lauto che la precedeva e ha provocato un tamponamento a catena piuttosto violento. Complessivamente sono rimaste coinvolte otto persone ma, sino al primo pomeriggio di ieri, solo cinque di loro erano ricorse alle cure dei sanitari del pronto soccorso dellospedale San Matteo. Oltre alla Bmw sono rimaste coinvolte una Toyota, una Golf e una Punto. I feriti sono usciti da soli dal-

le rispettive automobili. Qualcuno ha lanciato lallarme con una telefonata al 118. Sul posto dellincidente sono intervenute le ambulanze e i feriti sono stati caricati e sono stati trasportati al pronto soccorso dellospedale San Matteo. Qui sono stati medicati e dimessi nel giro di poche ore. La prognosi di una settimana per tutti. Sul posto dellincidente stradale sono intervenute le pattuglie dei vigili urbani. Sono stati eseguiti rilievi per spiegare i motivi del tamponamento. Non da escludere che la conducente della Bmw abbia schiacciato inavvertitamente lacceleratore. (a. a.)

ore 8, il buongiorno dei pavesi

Una rosa di Santa Rita e la spesa del giorno


PAVIA

Una rosa, memoria di Santa Rita, e la spesa di ieri

Santa Rita se n andata, con le bancarelle e le migliaia di rose vendute laltro ieri di fronte alla basilica di san Pietro in Ciel dOro, con i ceri accesi alla statua della santa. Ora restano le rose. Regalate, per strada, portate insieme alla spesa, come nella foto che ieri ha dato il buongiorno a Pavia su Twitter. La foto del giorno della nostra iniziativa Ore 8, il buongiorno dei pavesi si aggiunge alle oltre cento gi sul sito. E intanto le foto inviate dai lettori superano il centinaio: per partecipare anche voi andate su www.laprovinciapavese.it, op-

pure inviatele via Facebook (con un messaggio diretto) o via Twitter, usando gli hastag #buongiorno #pavia. Ogni giorno la foto pi bella o pi curiosa sar pubblicata sul giornale. Che cosa vedete quando vi svegliate? In che modo vi piacerebbe dare il buongiorno ai vostri concittadini? Dettagli, paesaggi, cose che vi colpiscono positivamente o negativamente della citt, ma non solo. Anche spunti di riflessione, corredati da unimmagine che descrive il modo in cui vi siete svegliati, in cui affronterete la giornata. E volete condividre con la comunit web dei pavesi vicini e lontani.