Sei sulla pagina 1di 2

Freno elettromagnetico

Il freno elettromagnetico (tipo Mayr ROBA), alimentato in corrente continua, agisce direttamente sullalbero del rotore. Quando si alimenta la bobina freno questa stacca i dischi freno ed il mototamburo pu ruotare liberante in marcia. Quando si toglie alimentazione alla bobina, le molle spingono i dischi freno uno contro l'altro fermando il rotore (pertanto l'alimentazione alla bobina freno va tolta solo quando si toglie alimentazione agli avvolgimenti del motore). Il freno in grado di sviluppare una forza frenante e mantenere fermo un carico almeno pari alla forza tangenziale dichiarata per il mototamburo. Nota: per freni che debbano garantire un posizionamento preciso di colli o del nastro, occorre un collegamento particolare; contattare Rulmeca.

Attenzione! Non togliere mai alimentazione alla bobina freno e permettere al freno di azionarsi mentre il motore ancora in funzione e similmente non avviare il motore senza prima aver alimentato la bobina freno. Il mancato controllo di queste operazioni comporta una prematura usura del disco e/o un danno irreparabile al freno ed al motore stesso. Il controllo del motore e del freno deve essere programmato per prevenire queste situazioni dannose. Verificare la tensione del raddrizzatorealimentatore e della bobina freno prima di connetterli ed assicurarsi che la corrente sia applicata al freno prima dellavvio del motore. L'alimentazione al raddrizzatorealimentatore deve essere protetta da un fusibile. Prego riferirsi alle istruzioni del raddrizzatore usato per un suo corretto collegamento e azionamento. Utilizzare sempre dei cavi schermati tra conduttori di corrente alternata e di corrente continua e per eventuali prolunghe. In caso di dubbi contattare Rulmeca. Nel caso in cui il freno o il motore siano danneggiati a causa del mancato rispetto di queste istruzioni, la garanzia non sar pi valida

L'interruzione diretta della corrente continua tra raddrizzatore e bobina freno con un contatto dedicato, produce una frenatura pi rapida, ma genera sul circuito picchi di tensione superiori a 5001200 V. Ai contatti dellinterruttore si devono applicare opportuni filtri per proteggerli da un rapido deterioramento. Nella maggior parte dei raddrizzatori forniti da Rulmeca vi sono appositi morsetti dedicati all'interruzione della corrente continua con una protezione interna ai capi di essi. In caso di dubbi contattare Rulmeca. Nel caso si utilizzi per la frenatura, l'interruzione dell'alimentazione alternata (1x230Vac) al raddrizzatore, presa tra fase e neutro dall'alimentazione al motore, bisogna che essa sia interrotta da 2 contatti ausiliari separati, in quanto l'inerzia di rotazione del motore dopo che si tolta corrente al motore, crea negli avvolgimenti una corrente induttiva che pu tenere attiva l'alimentazione alla bobina ancora per vari secondi, allungando notevolmente il tempo di frenatura. Tempo di apertura freno all'avvio e chiusura freno alla fermata Nel caso necessiti un avvio del mototamburo particolarmente rapido, si possono utilizzare: -Alimentatori detti De-modulatori di fase, disponibili su richiesta. In essi il raddoppio della tensione alla bobina freno all'avvio, accorcia della met il tempo di apertura del freno ed il conseguente ritardo di avvio del mototamburo.
Tempo fermata: ritardo frenatura al distacco alimentaz. cc raddrizzatore [ms] 13 Tempo avvio: ritardo apertura dischi freno dall alimentaz. bobina freno [ms] 20

Tempo di frenatura Il tempo di frenatura dipende dal momento di interruzione della corrente alternata al raddrizzatore/alimentatore e dal momento di interruzione della corrente continua alla bobina del freno.
Mototamburo tipo Tipo di freno Coppia Potenza nominale bobina del freno* freno

Interroll 80i

mayr 2

[Nm] 0.9

[W] 12

Tensione Corrente Tempo fermata: bobina bobina ritardo freno freno frenatura al distacco alimentaz. ca raddrizzatore [VDC] [A] [ms] 24 0.50 80 104 0.12 24 104 207 24 104 207 24 104 207 0.71 0.16 0.09 1.00 0.23 0.12 1.38 0.32 0.16 120

113i

17

20

25

138i

24

200

26

30

165i

12

33

260

46

40

* misurata da Mayr secondo le norme VDE 0580 10-94 a 1.0 m/s

88

I De-modulatori di fase sono inoltre da utilizzare assolutamente per applicazioni con alto numero di partenze/arresti o con esigenze di posizionamento preciso (grazie alla tensione alla bobina freno dimezzata a regime). Nel caso necessiti solo una fermata e frenatura rapida con esigenza di posizionamento preciso si possono utilizzare: - I raddrizzatori a frenatura rapida, che, come i De-modulatori di fase dimezzano la tensione alla bobina freno dopo un certo tempo dall'avvio, per la marcia a regime, permettono una pi rapida diseccitazione del freno alla fermata e minore corrente e sovratensioni indotte al distacco. - I raddrizzatori pi semplici a tensione ad uscita singola: a semionda o ad onda intera a ponte, si possono utilizzare in convogliatori con pochi avviamenti e senza particolari esigenze di rapidit di avviamento o di frenata. Non sono adatti in applicazioni con molte partenze arresti, con esigenze di avvio e/o frenatura particolarmente rapidi e
Mototamburo tipo 80i 165i Voltaggio nominale bobina freno Vcc 24

potrebbero causare in questo caso, unusura precoce del freno, malposizionamento dei colli e surriscaldamento del motore stesso. Riduzione della coppia del freno La coppia nominale del freno fortemente influenzata dalla temperatura ambiente e dalle condizioni operative del mototamburo (corrente di lavoro vicino alla corrente nominale, condizioni di lavoro gravose con olio ad alte temperature). Per sicurezza in questi casi, la forza frenante indicata nelle tabelle dovrebbe essere ridotta del 50% per il calcolo della portata. Raddrizzatori/alimentatori per la bobina freno Rulmeca offre in generale 4 diversi tipi di raddrizzatori per far funzionare il freno elettromagnetico: 1: Raddrizzatore a semi onda a tensione unica: Tensione Vcc di uscita = 0.45 x Tensione Vca in ingresso. La tensione Vcc in uscita deve essere pari alla tensione nominale della bobina freno. 2: Raddrizzatore a ponte ad onda intera: Tensione Vcc di uscita = 0.9 x Tensione

Vca di ingresso. La tensione Vcc in uscita deve essere pari alla tensione nominale della bobina freno. 3: De-modulatore di fase (Standard, con alimentazione a 230 Vac, solo per freni a 104 Vcc): Tensione di sovra-eccitazione: 190 Vcc per 0.15 sec fissi (180% della tensione nominale della bobina) Tensione di mantenimento: 52 Vcc (50% della tensione nominale della bobina, sufficiente per mantenere aperto il freno). 4: Raddrizzatore a frenatura rapida tipo Mayr ROBA switch (con alimentazione a 230 Vac, solo per freni a 207 Vcc ): Tensione di eccitazione (lavora come raddrizzatore a ponte): Tensione Vcc di uscita = 0.9 x Tensione Vca di ingresso (pari alla tensione nominale della bobina) per un tempo di 0.0042 s (tempo di eccitazione: modificabile con resistenza esterna). Tensione di mantenimento (lavora come raddrizzatore a semionda): Tensione di uscita = 0.45 x Tensione Vca in ingresso (50% della tensione nominale della bobina, sufficiente per mantenere aperto il freno).

Rete Vac 207 - 244

Tensione di eccitazione Vcc 24

Tensione di mantenimento Vcc 24

Rif. Mayr 020.000.0 020.000.2 020.000.5

Modello

Corrente A 1,0 3,0 6,0

80i 165i 80i 165i

104 104

220 - 230 110 115 220 230

190 104 104 104 207 207

52 52 104 104 104 104 104 104 180 180 207 104 104 180 207 207

1/012.000.2 10/017.000.2 1/025.000.6 1/024.000.6 10/017.000.2 20/017/000.2 10/017.000.2 20/017/000.2 1/024.000.6 20/017/000.2 1/025.000.6 10/017/000.2 20/017/000.2 20/017/000.2 3/024/000.6 3/017/000.2

3 4 2 1 4 4 4 4 1 4 2 4 4 4 1 4

0,5 1,0 1,7 1,8 1,0 1,0 1,0 1,0 1,8 0,8 1,7 1,0 1,0 0,9 0,9 Caratteristiche tecniche 2,4

113i 165i

180

220 230 380 400

207 207 180 360 207 207 207

138i 165i

207

220 230

380 - 400 460

360 207 415

89