Sei sulla pagina 1di 21

Bollettino Ufficiale Associazione Nazionale Fornitori Elettronica Consorzio Tecnoimprese Scarl Poste Italiane spa - Spedizione in Abbonamento Postale

le - D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004 N.46) Art.1, comma 1, Roma AUT. N. 86/2008 Anno XXIV n 04/2012 e 2,00

EN SC IO AR

D LE

Associazione Nazionale Fornitori Elettronica

ELETTRONICA

IL MEETING MONDIALE DELLA DISTRIBUZIONE ELETTRONICA


N

31 MAGGIO, MILANO 1ST IDEA ExECUTIVE w/w CONFERENCE

MILANO 21 GIUGNO 2012

EMBEDDED & LED LIGhTING: LA SpECIALITA DI DIGIMAx

EMBEDDED IC& AUTOMATION


Massimo Tirapelle, amministratore unico di Digimax

Q1 2012: un anno che parte male per la distribuzione Energie rinnovabili: innovazione e risparmio vanno di pari passo Gli effetti del Credit Crunch Le nuove tendenze nel LED Lighting: gli scenari tecnologici presenti e futuri

Maggio

AV ELETTRONICA & ImpREsE

soMMario
Anno XXIV n. 4 Maggio 2012

Editoriale Distribuzione: levoluzione della specie


silvio baronchElli

Embedded e lED lighting: le specialit di Digimax


laura baronchElli

51

ruBrIcHe
mercato & supply network

mercato & supply network


associazioni & Dati Q1 2012: un anno che parte male
Franco Musiari

una visione sullEDa con Mentor graphics


Franco Musiari

53

associazioni & Dati


assodel informa ....................................13

credito Posta certificata e credito Formazione un magazzino tra le nuvole


Marina Fabiano

Previsioni & Tendenze

57 61

Mercato & Trend ....................................26

osservatorio credito: gli effetti del credit crunch


Fulvio MarcanDElli

acquistare & vendere


Distribution news ..................................31

15

internazionale
Electronics industry Digest ...................33 opInIonI & manaGement

Fortronic: la Electronic community


irMa garioni

17

Formazione: le possibilit offerte dai fondi interprofessionali

65

illuminotronica: qualcosa pi di un forum a Padova, 11/13 ottobre


silvio baronchEllii

Pmi & Pa

19

tecnoloGIe & applIcazIonI


ambiente & Qualit raEE recast: cosa cambia per lelettronica a fine vita 69

outsourcing ...........................................45 Trading Post ..........................................59

Previsioni & Tendenze Terre rare: un rischio per lelettronica occidentale


gian carlo lanzETTi

Formazione
Formazione & lavoro ............................63 tecnoloGIe & applIcazIonI

21

silvia ansElMi

acquistare & vendere un simposio sulle tecnologie


newsletter iDEa - a new anti-counterfeit initiative in the usa (r.gray) - Who will pay for technical support (a.Fletcher) - solar power: an effective and essential source of energy (r. goel) - Megatrends and distribution (W.ziehfuss) - south african electronic industry (K.Jurrius)

29
35 36 39 40 40

speciale rinnovabili Energie rinnovabili: innovazione e risparmio vanno di pari passo


crisTina PavEri

Qualit & ambiente 73


green news ...........................................70

Prodotti 77 79
rassegna del mese ............................101

semikron amplia la gamma di prodotti per lenergia rinnovabile scenario lED lED: qualche previsione da riposizionare
Franco Musiari

highlighTs

le nuove tendenze nel lED lighting: gli scenari tecnologici presenti e futuri
Danilo PalEari

85

opInIonI & manaGement


outsourcing avere dei circuiti stampati non mai stato cos facile! colloqui & interviste The specialist dei passivi si racconta
Franco Musiari

Tecnologie lED: la criticit dellefficienza e le sue implicazioni


MaTTEo MEnEghini

93

43
47

Driver hb: per ben vedere occorre ben pilotare cross reference

Tony arMsTrong - linEar TEchnology

89 95 101

I dati Assodel per il primo trimestre 2012 mostrano un andamento in calo, peggiorato dalla situazione macroeconomica esterna.

iTT ics rafforza la sua presenza per meglio servire il militare


coVer story

49

Prodotti

sul prossImo numero...


ASSOCIAZIONE & DATI

1 conferenza mondiale della distribuzione


Appuntamento il 31 maggio per un confronto sul ruolo della distribuzione. Promosso da IDEA (Internaltional Distribution of Electronic Association)

Mercato connessione
SCENARIO TECNOLOGICO

iP&E
SPECIALE

Medicale

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 2

AV ELETTRONICA & ImpREsE Editoriale

Distribuzione: levoluzione della specie

incontro mondiale della distribuzione, il 31 maggio a milano, pu essere loccasione per un esame di coscienza in materia. Qual , oggi, leffettivo ruolo della distribuzione? E, ancora: qual e quale sar il suo possibile futuro? Velocemente, come al solito, il business elettronico in evoluzione, modifica le situazioni e propone obiettivi diversi. La stessa decantata catena della fornitura (supply chain), a seconda dei punti di vista, pu essere un mezzo per generare profittabilit ma, anche, il modo per strangolare chi non si posiziona correttamente sul mercato. In questa catena, lanello distribuzione come si colloca? La evoluzione della specie (Darwin), piuttosto che la Catena alimentare, possono essere utili provocazioni per comprendere le trasformazioni. Ogni anello, se vuole sopravvivere, deve attaccare e sapersi difendere. Che sia predatore o preda la sola certezza che i primi a scomparire saranno i pi deboli. Utilizzando la provocazione, levoluzione della specie ci ha visto prima sugli alberi, poi eretti, a raccogliere e cacciare, quindi diventare coltivatori. Dalla pietra al ferro in pochi secoli siamo piombati nellet industriale. Quindi, in qualche decennio, siamo passati dallutilizzare in loco le materie prime per costruire prodotti fino allattuale lunga catena di passaggi che, nel nostro caso elettronico, frantumano in enne fasi il percorso dal componente allend equipment.

Certo, la necessit e le difficolt aguzzano lingegno (ndr e giustamente il Governo particolarmente attento a che nessuno diventi ottuso riposando sugli allori) ma al di l delle micro-nicchie applicative e del colpo dingegno estemporaneo di qualche imprenditore, questa la minestra sul piatto. La stessa mancanza di visibilit - che negli ultimi tempi divenuta la caratteristica pi saliente del mercato - la controprova di questo stato di fatto. Componentistiche (nella ricerca e sviluppo) ed end equipment (nella domanda e nei mercati), primi e ultimi anelli della catena, sono fuori portata. Nessuno conosce bene gli estremi e nessuno li controlla. Nessuno in grado di analizzare le immissioni di nuove opportunit creative e i trend delle finalizzazioni ottenute. Il paragone che il lago in cui pescare sia diventato, per tutti, uno stagno asfittico, sempre pi calzante.

Silvio Baronchelli s.baronchelli@tecnoimprese.it

Chi sta in mezzo pu solo darsi da fare


Quelli che stanno negli anelli di mezzo, debbono solo darsi da fare. Nel passaggio dalla farina al pane, possono sicuramente migliorare i passaggi, controllare la qualit, interpretare le situazioni ma, al dunque, restano degli intermediari, sono dei distributori. Sono lanello che, in Italia, rappresenta oggi ben oltre il 70% del transito nella filiera. grave, essere nel mezzo? Non necessariamente. In altre epoche, Olandesi e Veneziani hanno dimostrato di crescere, come e meglio degli altri, controllando i passaggi. Quello che sicuramente avevano a loro vantaggio era una politica forte, un buon governo e una organizzazione sociale capace di esprimere e cogliere, con determinazione e chiarezza, gli obiettivi. Come dire, la nostra situazione attuale. Quale sar levoluzione? Nellottimismo di questi momenti, facile ricordare con simpatia quei pesci africani che riescono a sopravvivere sepolti nel fango, per qualche mese, in attesa che lacqua ritorni. Per questo occorre augurarci Fa piovere, governo ladro. Con qualche dubbio sulla pioggia, ma con la certezza sul resto.

oggi, in italia siamo tutti distributori!


Nella Italia odierna, i punti di partenza e darrivo non ci sono. La componentistica nasce altrove e la SMT (ndr con il 10% italiana e la maggioranza relativa francese) lalibi per dichiarare una realt elettronica nazionale che non ci appartiene pi. Anche i capolinea produttivi sono altrove, dispersi in qualche parte del Far East. Semplificando, qui, oggi siamo tutti distributori. Tutti mediatori di tecnologie, tutti cercatori di opportunit, tutti intercettatori di business che nascono e muoiono al di l degli orizzonti.

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 7

Mercato & Supply network associazioni & Dati

Q1 2012: un anno che parte male


Per la distribuzione elettronica italiana, una buona performance sul sequenziale totalmente annullata da un indice tendenziale pesantemente negativo

dati che offrono il quadro generale alla chiusura del primo trimestre li trovate in Tabella 1. Il totale del primo trimestre, ovvero la somma di semiconduttori, passivi e display, chiude a poco meno di 250 milioni di euro che, se li confrontiamo con i 200,7 del Q4 ci portano a un sequenziale trimestre su trimestre precedente del +24%. Solo i display hanno segnato un -10% abbassando la media totale che invece stata centrata dagli IP&E. Se invece compariamo i nostri 250 milioni di euro con i quasi 300 milioni del primo trimestre del 2011 ci troviamo con un indice tendenziale particolarmente negativo: -16,7%. Un valore che non sar facile recuperare durante lanno viste le condizioni generali del mercato costrette da una situazione economica generale particolarmente difficile. Guardando alle tre famiglie di prodotto in cui si suddivide il mercato, si mettono ancora una volta in evidenza i display, che hanno il tendenziale peggiore al -20,5% ma che, visto il poco peso sul carniere

Distribuzione elettronica italiana - Sommario Totale


(in milioni di euro) Total Semi.* Total IP&E Total FPD Total by Qtr 1Q11 208,1 82,2 8,5 298,8 2Q11 205,4 85,4 7,3 298,1 3Q11 155,7 67,3 5,2 228,2 4Q11 133,9 59,3 7,5 200,7 1Q12 168,9 73,2 6,8 248,9 Q/Q-1% 26,2% 23,5% -9,9% 24,0%

Franco Musiari
Tabella 1

Q/QY-1% -18,9% -10,9% -20,5% -16,7%


Fonte: Assodel

* Nei semiconduttori sono compresi anche quelli per il mercato PC.

(meno del tre percento), non sono certamente la causa prima di un tendenziale cos negativo.

Durante lanno non sar facile recuperare


Causa che possiamo invece individuare nei semiconduttori che sono prossimi al -20%; e i semiconduttori, in questo trimestre pesano per un 68%. I migliori su questo fronte, ma sarebbe meglio dire i meno peggio, sono gli IP&E con un -11% circa. Il grafico di Figura 1 mostra
Figura 1

sostanzialmente la stessa situazione contestualizzandola in una finestra temporale pi ampia e offrendo una immagine intuitivamente pi recepibile.

I sEmIconduttorI
I dati relativi ai semiconduttori raggruppati per famiglia di prodotto sono riportati in Tabella 2. Va prima ricordato che mentre i dati di Tabella 1 comprendono anche il mercato PC, quelli a cui facciamo riferimento ora non li comprendono. Questo porta a una prestazione sul sequenziale leggermente migliore ma a un peggioramento del tendenziale che passa dal -19 al -20%. Questo ci porta a considerare che MPU e DRAM-Sim per il mercato PC hanno performato peggio del mercato rispetto al Q4 2012 ma meglio se il riferimento fatto a Q1 2011. Sorprendono i sensori che hanno superato la soglia dei quattro milioni di euro crescendo di un 143% rispetto al Q4 e mantenendosi ben positivi anche sul tendenziale che ha fatto segnare un +33%. Peccato che contino, anche con questa performance straordinaria sempre meno del 3% del totale. Andando poi in ordine decrescente

Distribuzione - evoluzione trimestrale del totale mercato


(in milioni di euro)

-16,7%
Il calo anno-su-anno segnato dal mercato della distribuzione in Q1 2012

Fonte: Assodel

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 9

Mercato & Supply network associazioni & Dati

Semiconduttori (escluso PC) - Trend mercato Italia


(in milioni di euro) Discretes Opto Analog Logic Memory Micro Sensor total by Qtr 1Q11 41,2 20,8 56,8 17,1 8,3 51,5 3,1 198,7 2Q11 40,7 21,5 56,5 15,5 8,3 50,4 2,6 195,6 3Q11 33,5 15,9 38,7 13,1 5,7 37,8 2,8 147,6 4Q11 24,1 13,5 31,6 12,2 5,2 35,1 1,7 123,4 1Q12 30,1 17,2 47,0 14,8 7,2 38,8 4,1 159,2 Q/Q-1% 24,7% 27,8% 48,6% 21,0% 40,0% 10,4% 143,3% 29,0%

Tabella 2

classica del termine condensatori, resistenze e altri sono andati pesantemente sotto: tra -15% e -22%.

Q/QY-1% -27,0% -17,2% -17,1% -13,6% -12,4% -24,7% 32,5% -19,9%


Fonte: Assodel

B2B, cos non sI Era maI vIsto


Altro indice che, come un barometro, segna il clima del business il book-to-bill (B2B): il rapporto tra ordinato e fatturato. A memoria di chi nel mercato dei componenti elettronici ci ha speso una vita, non si era mai visto una sequenza di cinque trimestri con questo indice negativo. I grafici di Figura 2 e di Figura 3 riportano landamento di ordinato, fatturato e B2B per i semiconduttori e per gli IP&E.
Figura 2

Lindice B2B negli ultimi cinque trimestri stato negativo


sul tendenziale abbiamo le memorie a un -12% con anche un buon incremento sul Q4 e le logiche al -14% con un sequenziale al di sotto della media. Deludenti i discreti, che per buona parte sono composti da componenti per la potenza, che rispetto al Q1 2011 fanno segnare una flessione del 27%.

cattivi, anzi? Fermano il tendenziale al -5% e hanno anche goduto di un sequenziale particolarmente buono: +33%. I passivi, nella accezione pi

Semiconduttori - Fatturato, ordinato e B2B


(in milioni di euro)

IP&E
I dati relativi a Interconnect, Passive & Electromechanical sono invece riportati in Tabella 3. Meno brillanti sul sequenziale ma, come abbiamo gi notato in apertura, meno negativi sul tendenziale che si arrestato al -11% (contro il -17% sul totale mercato della distribuzione).
Fonte: Assodel

IP&E Trend mercato Italia


(in milioni di euro) Capacitors Resistors Other passive Connectors E-mech total IP&E 1Q11 24,9 8,9 8,7 18,5 21,3 82,2 2Q11 25,5 8,5 8,3 20,1 23,0 85,4 3Q11 20,1 6,7 6,5 15,5 18,5 67,3 4Q11 17,1 5,7 5,7 13,2 17,5 59,3 1Q12 21,1 6,9 6,9 17,6 20,7 73,2 Q/Q-1% 23,8% 20,3% 20,1% 32,9% 18,2% 23,5%

Tabella 3

0,96
Il book-to-bill dei semiconduttori

Anche in questo caso parlando dei meno peggio partiamo dagli elettromeccanici (E-mech) che senza unna particolare crescita su Q4 hanno per un tendenziale che potremmo dire vicino alla parit. Anche i connettori non sono i pi

Q/QY-1% -15,1% -22,4% -20,8% -4,7% -2,7% -10,9%


Fonte: Assodel

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 10

Mercato & Supply network associazioni & Dati

Come si pu vedere dai grafici sia nei semiconduttori che nei passivi si avuto una crescita del livello di ordinato che, nel caso dei semiconduttori, ha toccato il +44% (rapporto tra ordinato di Q1 e ordinato di Q4). Ma nonostante questo il B2B si arrestato allo 0,96 indicando

ancora una volta un ulteriore impoverimento del portafoglio ordini. Leggermente migliore il coefficiente che hanno espresso gli IP&E: B2B che arrivato invece a 0,97, ma sempre sotto al valore unitario. Messi insieme gli indici tendenziali pesantemente negativi: -20% i

semiconduttori; -11% gli IP&E, gli indici B2B ancora una volta al di sotto del valore unitario non fanno sicuramente ben sperare.

GlI analIstI dIcono chE


Le previsioni per i semiconduttori per il 2012 sono quasi tutte in

Incontro dI mercato assodel Q1 2012


Lo scorso 3 maggio, presso la sede di Assodel, si svolto il consueto incontro trimestrale con le aziende associate per discutere e confrontarsi sullandamento de mercato. Lincontro stato particolarmente sentito e partecipato, anche vista il momento difficile al contorno. Di seguito, riportiamo alcuni dei commenti dai partecipanti: Domenico Caserta - Presidente Assodel e ad di SGE-Syscom Due anni fa ci si chiedeva come sarebbe stato landamento del mercato, se a U, a L, a V o a W. Oggi possiamo dire che siamo di fronte a un andamento a W ma il problema sar quello di capire quanto sar profonda la crisi del 2012. La ripresa arriver nel 2013 e 2014, anche se analisti e grossi gruppi bancari prevedono un leggero miglioramento gi a partire dal secondo semestre di questanno. Secondo Intesa SanPaolo, dal Q2 2012 le banche riprenderanno a erogare credito alle imprese e questo porter a un miglioramento della fiducia di aziende e consumatori. Credo ci sia bisogno di stimoli finanziari per far ripartire leconomia, un po come successo negli USA con gli stimoli dati dalla Fed. Giovanni Sioli - Avx Moderatamente ottimisti per lEuropa centrale che nel 2H dovrebbe dare qualche segno di ripresa. Ma vediamo un Sud Europa impallato con lItalia, che sta vivendo un momento di forte difficolt. Sul fronte dei prezzi? Per questanno non ci aspettiamo grosse variazioni. Pierfranco Vanelli - Fairchild Semiconductor Noi non siamo cos ottimisti rispetto alle prospettive segnalate dagli analisti forse condizionati dalla nostra situazione. Vediamo che alcuni mercati crescono nonostante tutto. Per esempio lautomotive: nonostante si vendano meno macchine, il contenuto di elettronica nelle auto in crescita in quanto fattore di differenziazione. Pu sembrare un paradosso ma cos. Un altro settore che sta funzionando il militare/difesa. Tutto il resto della produzione va nel consumer e nei grossi volumi che per impattano solo Asia e Cina in particolare. Il solare si sta rivelando invece una grande delusione sia in Italia che in Germania: anche in questo caso stiamo assistendo a una migrazione dei volumi allestero, soprattutto verso la Cina.

Evoluzione del business: sembra una W

Figura 1

Fonte: Assodel

Maurizio Maitti - Elettromeccanica ECC Non si era mai vista, a memoria di homo elettronicus, una sequenza di cinque trimestri con Bookto-bill sotto lunit e non vedo da dove possa nascere il minimo ottimismo. A mio avviso il Q2 sar difficilissimo, anche Aprile mostra un ordinato molto debole, e il secondo semestre non sar cos positivo; credo anzi che in generale i dati saranno peggiori. Giuseppe Gustinetti - Special-ind Nemmeno io capisco come si possa immaginare una seconda met del 2012 in ripresa. Sono perplesso perch lambito macroeconomico nel quale ci stiamo muovendo molto preoccupante. In Italia, abbiamo tasse su tasse, le nostre imprese fanno fatica a sopravvivere e sicuramente non c fiducia nemmeno tra i consumatori. A livello industriale, abbiamo un enorme potenziale ma non riusciamo a farlo camminare sulle proprie gambe. La logica di mercato tende a schiacciarci In questo momento faccio fatica anche a immaginare un 2013 positivo. Mauro Bottura - Fujitsu Per noi lautomotive un settore molto importante. Il settore in flessione a livello europeo ma vediamo una ripartenza da settembre. Voglio essere ottimista e sperare in un andamento flat o con qualche punto di crescita. Marco Gelmetti - Infineon Automotive e industrial pi il settore security stanno andando bene nel mondo, con indici che non sono cos male. Purtroppo in Italia la cosa diversa. Quando gli analisti danno prospettive cos diverse tra loro vuol dire che non sanno realmente cosa aspettarsi. Credo che i dati di fine anno siano per il mercato italiano sul -10%.

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 11

MERCATO & SUPPLY NETWORK Associazioni & Dati

IP&E - Fatturato, ordinato e B2B


(in milioni di euro)

Figura 3

Fonte: Assodel

Le previsioni vedono il consumer come fattore trainante


miglioramento. Il grafico di Figura 4 fa vedere proprio questo. Le ultime previsioni in ordine di tempo di Gartner, IHS iSuppli e IDC mostrano tutte un leggero miglioramento e puntano verso un +4% circa. Pi ottimisti IC Insights e Future Horizons che vanno invece verso il 7/8% di incremento. Citiamo: Lindustria dei semiconduttori pronta per un rimbalzo a partire dal Q2 2012 ha

detto Bryan Lewis, Vice President di Gartner, il 13 Marzo scorso. La correzione degli inventari dovrebbe concludersi in questo trimester e loutlook economico si sta stabilizzando. Mentre a detta di International Data Corp (IDC) era il 30 Aprile la crescita del mercato dei semiconduttori accelerer nella seconda met dellanno e raggiunger una crescita annua del 6/7 percento. Tutte queste previsioni mettono per come fattori trainanti la ripresa dei mercati tablet, smartphone, LCD-TV; in generale del consumer. Ma la nostra povera Europa, e lItalia soprattutto, non godono pi da tempo di questi mercati!

Semiconduttori - Alcune previsioni w/w di analisti per il 2012

Figura 4

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 12

MERCATO & SUPPLY NETwORk

RUBRICHE
Assodel Informa

Embedded IC & Automation Fortronic: il 21 giugno a Milano


S
i svolger a Milano, presso il Centro Congressi Milanofiori di Assago, il primo Embedded IC & Automation Fortronic, levento promosso dal Gruppo E&IC interno ad Assodel (Associazione Nazionale Fornitori Elettronica) interamente focalizzato sul settore embedded(*), che sta vivendo un periodo positivo e ricco di novit. Una giornata di approfondimenti tecnologici, dibattiti e incontri tra professionisti. Come dichiarato dal presidente del gruppo E&IC di Assodel, Gianni Damian, levento si propone con una forte connotazione tecnologica grazie agli interventi di spicco dal mondo accademi(*) Nota: Nel nostro caso, per sistema embedded intendiamo un computer progettato per una specifica funzione di controllo allinterno di un sistema generalmente pi complesso.

co e da case di primaria importanza. Non si tratter dunque di una semplice esposizione di prodotti, ma di un momento di aggiornamento e confronto per dare insieme uno sguardo al futuro. Carlo Brandolese, Professore del Politecnico di Milano e membro di Cefriel e del comitato tecnico dellevento, ha sottolineato che la giornata affronter argomenti di estrema attualit, come i sistemi multi-core, le proposte dei core ARM e le applicazioni software, ma guardera anche, con un occhio nuovo, a vecchi dibattiti come il make or buy? o industrial vs consumer. Accanto alle sessioni convegnistiche, unarea demo e una serie di seminari saranno focalizzati sul tema dei display: dal touch screen alle-signage. Gli interventi del convegno sono indicati e coordinati dal comitato tec-

G. Damian

C. Brandolese

nico Assodel: Franco Musiari Direttore Tecnico; Politecnico di Milano - Carlo Brandolese; Advantech - Francesco Cattaneo; Automata - Marco Fantoni; Comprel - Gianclaudio Lolli; Contradata Gianni Damian; Tpole - Pietro Milani.

Un evento parallelo
Stessa data, 21 giugno, e stessa location, Centro Congressi Milanofiori

di Assago (Milano) anche per un altro evento dedicato alla comunit elettronica italiana: RF & Wireless Fortronic. Un forum parallelo in cui incontrarsi, dibattere e approfondire le ultime novit tecnologiche in ambito wireless e radiofrequenza. Dallenergy harvesting ai sistemi smart grid, smart metering e smart building. Per informazioni: www.fortronic.it

LAward Assodel compie dieci anni P


romosso dallAssociazione Nazionale Fornitori Elettronica e giunto alla sua decima edizione, lAward Assodel premia ogni anno i manufacturer del settore elettronico che si sono distinti per qualit di collaborazione verso la distribuzione. Il riconoscimento viene assegnato dalla Electronic Community nazionale a distinzione dellimpegno e della volont di successo espresso dai premiati. Introdotto in Italia nel 2003 da Assodel, in linea con quanto attuato negli USA e in altri Paesi occidentali, il premio per tradizione il massimo evento che la distribuzione propone al mercato. Giunto alla sua decima edizione, lAssodel Award viene conferito ai produttori pi propositivi e qualificati in base alle segnalazioni fornite da imprese di distribuzione, contoterzismo, progettazione, ingegnerizzazione, istallazione e quanti

MEEtIng poInt ALLEstERo pER LE AzIEndE AssoCIAtE


Assodel ha avviato un programma di partecipazioni allestero basate sulla presenza di un Meeting Point associativo presso alcune fiere di riferimento nei settori Power, LED Lighting, energy efficiency ed electronic components. Lobiettivo quello di favorire la creazione di nuove opportunit di business tra le imprese italiane e le realt locali. Di seguito, il calendario delle partecipazioni internazionali per i prossimi mesi: PCIM 8-10 maggio 2012 - Francoforte (Germania) Euroled 13-14 giugno 2012 - Birmingham (UK) RF&Wireless Fortronic 26 giugno 2012 - Oxford (UK) CEF China Electronic Fair 30 ottobre-1 novembre 2012 - Shangai (Cina) Power Fortronic 23 ottobre 2012 - Oxford (UK) Matelec 23-26 ottobre 2012 - Madrid (Spagna) Electronica 13-16 novembre 2012 - Monaco (Germania)

compongono la supply chain. Le categorie del premio sono: Attivi Passivi Connettori Elettromeccanici LED Visualizzazione RF&Wireless Power Strumentazione Alle quali si aggiunge un riconoscimento alla Carriera, assegnato direttamente dal Consiglio Direttivo Assodel a chi, da protagonista, ha

costruito la storia dellelettronica italiana. I criteri di valutazione per la scelta dei best manufacturer tengono conto di: 1. Supporto Commerciale 2. Supporto Logistico 3. Supporto Tecnico 4. Supporto Comunicazione 5. Qualit di relazioni 6. Qualit di prodotti 7. Politiche distributive.

Anche questanno, la cerimonia di assegnazione degli Assodel Award si svolger allinterno del tradizionale Gala Assodel che si svolger il 31 maggio a Milano per dare vita, ancora una volta, a un momento di incontro dedicato a tutta la supply chain elettronica. Anche ledizione 2012 realizzata grazie alla partnership con RS Components.

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 13

MERCATO & SUPPLY NETWORK Associazioni & Dati

Fortronic: la Electronic Community


Cosa, dove, come, quando nel secondo semestre
acciamo il punto della situazione. Una rinfrescata delle iniziative che Assodel ha in programma per la seconda parte dellanno e che prevedono iniziative per tutti quelli che a vario titolo lavorano nella demand creation della elettronica industriale.

3. A partire da settembre, e in linea


con quella che ormai una tradizione annuale, il calendario comunica come primo appuntamento post ferie il Power Fortronic. Un evento, giunto alla nona edizione, che si conferma come lindiscusso punto di riferimento italiano per lelettronica di potenza e che raccoglie progettisti e operatori il 20 settembre presso la usuale location bolognese del CenterGross Zanhotel (ndr attenzioni particolari saranno dedicate questanno alla logistica afnch gli incontri e i workshop siano nettamente pi accoglienti confortevoli per un pubblico in crescita). Le tematiche pianicate e gli interventi previsti riguarderanno anche aggiornamenti tecnologici da parte di alcuni dei pi rappresentativi produttori di componenti di potenza (Power MOSFET, IGBT, Power Management, Passivi, Alimentatori, Moduli di potenza ecc.) e prodotti/

1. A partire dal 1 giugno il primo


electronics forum in programma Fortronic Tunisia previsto per il 14 e il 15 giugno. Il forum tunisino che pu contare sul successo delle edizioni precedenti punta sulle tematiche dellenergy efciency, e promette un maggiore coinvolgimento delle aziende locali in quanto si svolge parallelamente allInvestment Forum di Fipa (Agenzia per la promozione dellinvestimento estero). Anche questo Fortronic Tunisia nalizzato al matching tra domanda e offerta attraverso lorganizzazione e pianicazione di incontri B2B mirati e qualicati.

eccellenza, di,tutto quanto serve a generare, pilotare, diffondere la luce con i pi differenti mezzi e nelle pi diverse condizioni e ambienti. Tra le iniziative collaterali oltre a workshop e corsi formativi di vario livello sul lighing (ma tutti impostati sulla snellezza e incisivit) aspetti di light art e applicazioni installative applicazioni per il Retail (negozi) e il commercial lighting.

Irma Garioni

5. Il forum Lumen ritorna poi nellultimo


appuntamento in calendario, il il 6 dicembre a Roma, per porre laccento su insegnistica, segnaletica e soluzioni installative che utilizzano la tecnologia LED . Levento romano si propone, in conclusione, come coagulo dinteressi per chi si occupa di elettronica industriale nel centro e sud Italia e per la PA della capitale.

LA CINA VICINA
Ormai uno dei vertici per leconomia mondiale e soprattutto per lelettronica, la Cina sar la meta della missione che Assodel organizza a cavallo tra fine e ottobre e inizio novembre. Grazie al supporto di Amy Wang, Vice Presidente di CEDA (Chinese Electronics Distribution Association) le imprese italiane che aderiranno allinziativa potranno visitare lottantesima edizione della China Electronics Fair di Shanghai, beneficiando del meeting point associativo allinterno della fiera con incontri pianificati in base ai loro interessi con le aziende locali e al fine di definire partnership e accordi. Da notare che, per questa iniziativa, le aziende lombarde interessate potranno concorrere allassegnazione di voucher messi a disposizione dalla Regione Lombardia. Al di l dei voucher la partecipazione naturalmente aperta anche ai soci con sede in altre regioni.

2. A seguire, sempre nel mese di giugno


(il 21 giugno), pianicata la prima edizione di Embedded IC & Automation Fortronic presso il Centro Congressi Milanoori di Assago. Gli argomenti trattati durante la giornata riguardano x86 vs ARM, Android, Windows Embedded 8, Make or Buy? Casi applicativi. Nello specico, il gruppo E&IC di Assodel prevede approfondimenti e dibattiti su vari aspetti colti dal comitato tecnico. In parallelo allEmbedded IC & Automation - con medesima data e location - lElectronics forum RF & Wireless: un Fortronic dedicato alla Radio Frequenza e alle connessioni Wireless con esempi e prodotti per i molteplici scenari e le possibili applicazioni.

Fortronic: un format sempre pi consolidato


servizi complementari (strumentazione, circuiti stampati ecc.).

4. Con Ottobre, Lumen Padova diviene


Illuminotronica ovvero tutto ci che elettronica per il lighting. Levento dall11, al 13 ottobre ampiamente descritto nellarticolo al legatoed, in sostanza vuole rappresentare il punto dincontro (unico in Italia) dedicato specicatamente a progettisti, impiantisti, installatori, produttori e a coloro che vogliono incontrare i fornitori di componenti, ottiche, alimentatori, sottosistemi e corpi illuminanti. In breve riferimento, per

Per informazioni:
marketing@fortronicforum.com www.fortronic.it

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 17

Mercato & Supply network associazioni & Dati

Illuminotronica: qualcosa pi di un forum a Padova, 11/13 ottobre


Vi spieghiamo perch, come associazione, dobbiamo dedicare pi di un giorno allincontro e perch vogliamo essere a Padova
Lobiettivo
Quello che vi proponiamo, come associazione, creare in Italia il riferimento per tutti coloro che vogliono conoscere, analizzare, valutare quello che serve a generare, pilotare, diffondere, utilizzare la luce SSL (solid state lighting) con i pi differenti mezzi e nelle pi diverse condizioni e ambienti. il punto dincontro tra produttori e tecnici di apparati illuminanti di ogni genere e tipo, progettisti, impiantisti, installatori, architetti, designer e professionisti del light e i fornitori di componenti, ottiche, alimentatori, controlli, sottosistemi elettronici di assiemi, moduli di corpi illuminanti e altro.

Lelettronica per lilluminazione (lighting)

i motivi 1. Il mercato del solid state lighting


in forte crescita: con ogni anno decine e decine di nuove iniziative imprenditoriali in nuovi prodotti, applicazioni e soluzioni (nota: solo nel giro degli ultimi anni il numero delle imprese nella luce passato da circa 700 a oltre 2500 ed in ulteriore espansione). Questo in quanto lItalia da un lato ha una forte tradizione nella illuminotecnica (ndr seconda solo alla Germania in Europa), dallaltro ha una spiccata propensione per gli aspetti creativi e di design offerti dalle nuove modalit elettroniche (LED) di generare la luce.

una distribuzione capillare quasi obbligata a gestire il magma, tuttora convulso e continuo, di opportunit realizzate nel Far East.

3. Produttori di connettori, elettromeccanici, circuiti stampati oltre, ovviamente, di lenti, dissipatori, contenitori meccanici di ogni foggia e tipo, meccaniche di ancoraggio ecc. sono le numerosissime imprese, a contorno, che propongono devices e offerte (standard e customizzate) per la illuminazione a stato solido e per le relative caratteristiche applicative. iL mercato
In conclusione, stiamo tutti prendendo atto di una gamma pi che vasta di proposte innovative e differenziate provenienti da fonti nuove e tradizionali per un mercato che si sta proponendo (e di fatto ) praticamente, oggi, lunico con concrete possibilit di crescita e altrettanto reali prospettive nellattuale area tech italiana.

2. Tutti i manufacturer di attivi stanno investendo nella componentistica elettronica di controllo, pilotaggio, alimentazione ecc. collegata ai LED; cos come tutti i distributori di rilievo stanno dedicando proprie task force per fornire soluzioni e servizi focalizzati al lighting. Senza dimenticare i molteplici produttori di light emitting diodes in forte evoluzione di prezzi, tecnologia e features e lofferta di

Un mercato che si spiega e si pu comprendere nella inequivocabile ottica del risparmio energetico. Un risparmio, nel consumo di elettricit, che gi oggi oltre il 30% rispetto al tradizionale ed facilmente proiettabile a percentuali maggiori specie tenendo conto di tre fattori ormai comunemente accettati: lincremento previsto nel tempo del costo della energia elettrica la learning curve del LeD (riduzione del costo unitario) sui volumi futuri lincremento di efficienza (vedi risparmio energetico) per innovazioni tecnologiche nel solid state lighting. Un mercato che coinvolge lilluminazione nel suo globale e che, soprattutto, rappresenta il miglior potenziale di lavoro per la marea di tecnici, impiantisti, installatori, designer, manutentori, elettricisti che vogliono (meglio, debbono!) trasmigrare dalla elettrotecnica delle case e della citt (interni, esterni, abitazioni, strade, negozi, location) alla relativa elettronica di sostituzione.

Silvio Baronchelli

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 19

Mercato & Supply network associazioni & Dati

Save the date


la formula per appuntarsi una data. Assodel ha previsto tutto venerdi 12 ottobre e Sabato 13 ottobre (mattina fino alle 13:00) dedicato agli incontri tra la domanda e lofferta. Con convegni, workshop, la conferenza plenaria, le arene con corsi formativi di 1 e 2 livello di 30 minuti cadauno, cadenzati e ciclici. Con un sabato particolarmente dedicato agli impiantisti e installatori e a chi non pu perdere neppure un venerdi di lavoro. Con tematiche che vanno dalle applicazioni installative nel retail e commercial lighting fino allefficienza energetica negli edifici e alle tecnologie di ultima generazione. E con un Giovedi 11 ottobre (pomeriggio dalle 14:00) dedicato a un grande incontro con la Pubblica Amministrazione e con i Comuni. Sui temi della luce negli spazi urbani, la illuminazione di esterni, lo street lighting, la light art. Con conferenze e training courses. Ma anche dedicato tutti quelli che esponendo vorranno avviare delle loro iniziative e specifiche proposte.

Rendendosi conto che, in prospettiva, la loro lampada da tavolo non sar pi solo un bulbo di vetro e uno stelo di ottone, ma pi probabilmente un microsistema che porter abbinati alla luce LED, sensori, wireless, controlli, attuatori e molto altro. In Italia (e non solo) il punto dincontro per tutto questo non c. O meglio, non c quel riferimento strutturato e professionale che permette lo scambio di conoscenze e competenze tra gli addetti ai lavori. Pi concretamente non c un chiaro e univoco riferimento per vendere e comprare. Per offrire soluzioni, opportunit e i mezzi per coglierle. Per informarsi, confrontare, scegliere e acquistare quegli stessi mezzi.

distretto dedicato alla illuminotecnica; che ha avviato iniziative in proposito (ndr Luce in Veneto); che riscontra una presenza numerosa di aziende del settore; che rappresenta la seconda area (dopo la Lombardia) per la componentistica elettronica; che meglio si presta in prospettiva a essere ponte verso linternazionalit delle aree limitrofe (Austria, Slovenia, Croazia ecc.). Le verifiche con la Fiera di Padova permettono di ottenere le soluzioni ottimali per il miglior costo contatto. Ovvero i costi minori per generare un contatto tra fornitore e cliente. Le migliori opportunit di interagire con Universit, associazioni di tecnici, di artigiani, di architetti e di utenti professionali in genere. E per lesperienza passata la nostra associazione pu ancora farsi forte dei risultati ottenuti negli anni con la manifestazione Microelettronica, da lei creata e valorizzata come la migliore in Italia fino al 2001.

Perch a PaDova
Le soluzioni di unassociazione guardano i costi, la logistica, lenvironment, lesperienza. Il veneto la Regione che ha formulato un

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 20

Mercato & Supply network acquistare & Vendere

Un simposio sulle tecnologie


Anche questanno, il TechTrends organizzato da EBV Elektronik ha portato sul mercato una ventata di innovazione

o scorso 12 aprile a Milano, EBV Elektronik ha organizzato il suo TechTrends Symposium 2012, unoccasione unica di aggiornamento tecnologico alla presenza dei maggiori player del mercato, oltre che un appuntamento ormai fisso per la comunit elettronica italiana ed europea.

che ci permette di rispondere alle specifiche esigenze di ogni mercato. Il nostro obiettivo quello di portare allattenzione dei clienti una serie di novit tecnologiche. E non soltanto soluzioni specifiche, ma anche prodotti complementari distribuiti e realizzati dal gruppo Avnet o da terze parti.

In Europa e nel mondo ci sono ancora centinaia di sistemi che non sono in grado di comunicare tra di loro e per questo credo che ci sar ampio spazio per implementare un protocollo aperto e accessibile a tutti. Una buona iniziativa quella portata avanti da Energy@Home (www.energy-home.it).

Levento di aprile ha offerto la possibilit di incontrare i produttori leader nel settore dei semiconduttori e di conoscere tutto sulle pi recenti tecnologie per il mercato consumer e building automation. Con un focus particolare su microcontrollori, soluzioni wireless, moduli power e LED. Abbiamo chiesto a Bernard Vicens, Vertical Segment Director EMEA Consumer, communication and Infrastructure di EBV Elektronik, di rispondere a qualche domanda sullimportanza di avere un evento di questo tipo in Italia.

Focus su consumer electronics e building automation


2. Il TechTrends di aprile si
focalizzato su consumer electronics e building automation. Secondo lei, quali sono le aree di maggiore interesse e le opportunit di crescita per il mercato italiano in questo settore? Il mercato italiano dominato da settori quali elettrodomestici, automazione e metering. Questi includono applicazioni quali sistemi di allarme, comunicazione home e building, smart metering Un mercato in cui per ancora necessario semplificare la comunicazione tra i vari sistemi. Oggi, linteroperabilit tra apparecchiature e sistemi di diversi produttori aventi protocolli differenti molto difficile e il mercato molto frammentato.

3. Smart metering, elettrodomestici e


domotica: quali sono le ultime novit proposte dai fornitori di EBV? Senza entrare nello specifico, voglio menzionare la soluzione di un fornitore che capace di connettersi direttamente in wi-fi senza lausilio di una CPU con sistema operativo ma con lutilizzo di un semplice microcontrollore. In generale, sul mercato ci sono numerose soluzioni, componenti e moduli, per la comunicazioni RF. Anche le soluzioni touch sono al centro delle proposte dei vari fornitori: la tecnologia capacitiva viene utilizzata per touch button e touch screen sempre pi innovativi. Tra le novit, ci sono prodotti in grado di rilevare movimenti a 10 cm di distanza. Per maggiori informazioni: www.ebv.com/en/markets-services. html?ct_ref=m-649

1. Cosa rappresenta il TechTrends


Symposium per EBV nel suo approccio di mercato? Ogni TechTrend si focalizza su alcuni mercati specifici in questo caso, Home e Building Automation integrandosi perfettamente con la nostra strategia di puntare su mercati verticali

a&V elettronIca anno XXIV - 04/2012 29

OPINIONI & MaNageMeNt Outsourcing

Avere dei circuiti stampati non mai stato cos facile!


Pcboards.eu il nuovo sito per lacquisto online di circuiti stampati di qualsiasi complessit. Consegna in 2 giorni al miglior prezzo sul mercato e senza costi di attrezzatura

acilit duso, velocit di consegna e convenienza economica. Questi sono i punti di forza di pcboards.eu, la novit nel mondo dei circuiti stampati per lacquisto online di campionature. Lidea quella di agevolare al massimo il cliente, qualsiasi sia la complessit della scheda di cui ha bisogno, dal monofaccia al 16 strati. La garanzia quella di un prodotto dagli standard qualitativi uguali a quelli delle produzioni di grande serie. Per questo lattivit produttiva affidata ad una realt tecnologicamente allavanguardia, con oltre ventanni di esperienza nel settore, fortemente automatizzata e ottimizzata al massimo per quanto riguarda i tempi di produzione. Sul sito possibile vedere anche un filmato che rende evidente questa capacit produttiva. La consegna in due giorni al miglior prezzo sul mercato possibile grazie alla filosofia dellorder pooling, detta anche panel sharing che sta alla base del servizio. In pratica vengono raggruppati su uno stesso pannello di produzione

ordini di circuiti stampati con uguali caratteristiche, anche se provenienti da differenti clienti, assicurando una gestione a qualit controllata, dallingegnerizzazione dei gerber file, allesecuzione del test elettrico finale. Lutilizzo del sito davvero semplice e intuitivo. Pcboards.eu offre una serie di servizi predefiniti che vanno dal pi economico Saving, che propone una configurazione standard vincolante per schede da 2 a 6 layer, al servizio pi completo On Demand, in cui la libert di stabilire le caratteristiche massima per schede che vanno dall1 ai 16 layer. I servizi intermedi Saving Set e Saving Tech permettono ampia possibilit di scelta delle caratteristiche per circuiti da 1 a 8 layer con due differenti livelli di complessit: il Saving Tech consente dei valori minimi pi bassi per foratura, dimensioni piste, isolamenti e corone, rispetto al Saving Set. Una volta individuata la soluzione ideale alle proprie necessit, il cliente pu

accedere al semplice form di calcolo del prezzo, compilarlo con i dati del proprio circuito, e ottenere un preventivo immediato. A rendere effettivo lordine sar il pagamento online, con carta di credito, e la spedizione dei gerber file.

a cura di pcboards.eu

Il sito non si rivolge solo al mercato italiano


Naturalmente il sito completo di informazioni inerenti alla gestione dei file, alla risoluzione dei problemi relativi alla documentazione inviata, oltre che delle specifiche tecniche che riguardano la classificazione dei circuiti e i layout costruttivi (build-up) relativi a ogni tipo di scheda. Pcboards.eu, che non si rivolge solo al mercato italiano, quindi la risposta semplice e immediata alle urgenze sempre pi frequenti nel mondo dellelettronica. Bastano pochi minuti per acquistare la campionatura di una scheda elettronica e solo due giorni per riceverla. Davvero, avere dei circuiti stampati, non mai stato cos facile.

a&V eLettRONICa anno XXIV - 04/2012 43

OPINIONI & MANAGEMENT Colloqui & Interviste

Embedded e LED lighting: le specialit di Digimax


Digimax un distributore qualificato e flessibile, attento ai cambiamenti del mercato e alle nuove esigenze dei clienti, in grado di fornire unampia gamma di servizi di qualit, dalla A alla Z

in dalla sua costituzione, nel 1996, Digimax si affermata sul mercato italiano quale azienda di distribuzione nel settore degli alimentatori e dei Pc industriali. Una scelta orientata alla qualit dellofferta e alla stretta collaborazione con fornitori e clienti che ha portato la societ a raggiungere una serie di importanti successi. Oggi, grazie allampio portafoglio prodotti, al know how specializzato e allelevato supporto tecnico e logistico, la societ veneta infatti un punto di riferimento riconosciuto su tutto il territorio nazionale.

Una partnership Di lUnga Data


Quella tra Meanwell e Digimax una partnership di lunga data, iniziata ormai sedici anni fa e consolidatasi nel tempo grazie alle competenze tecniche, alla flessibilit e allefficienza del distributore italiano e ai prodotti di elevata qualit con il giusto rapporto prestazioni/prezzo del fornitore taiwanese.

ultimi due anni ci ha raccontato Massimo Tirapelle stata la scoperta che tra le tre aree di business Europa, Asia e Stati Uniti - quella a maggiore crescita stata proprio lEuropa (e in particolare lItalia), nonostante la situazione macroeconomica non proprio brillante. Questo sta a indicare un mercato in fermento con interessanti prospettive di crescita anche per il futuro. Nel settore dellilluminazione ha detto ancora Tirapelle ci troviamo di fronte a un cambiamento epocale: la migrazione verso la tecnologia LED. Mi sembra di rivivere un po quello che accaduto nel settore dei televisori nel passaggio da tecnologia Crt (a tubo catodico) a LCD.
Massimo Tirapelle Amministraatore Unico di Digimax

Laura Baronchelli

riportando un fatturato 2011 di 400 milioni di dollari. Oggi, Digimax il principale distributore di Meanwell in Italia e uno dei primi a livello europeo. Come ci ha spiegato Massimo tirapelle, amministrtore unico della societ vicentina incontrato durante Light+Buiding 2012 a Francoforte: il salto di qualit avvenuto circa 4 o 5 anni fa quando Digimax, seguendo la strategia di Meanwell, ha deciso di puntare fortemente sui LED driver e, in generale, sugli alimentatori per il mercato del solid state lighting. Non a caso, oggi, almeno un quarto del fatturato di Meanwell (e di conseguenza anche buona parte di quello del distributore) dipende proprio dalle vendite in questo settore. La cosa che ci ha sorpreso dei risultati finanziari di Meanwell degli

EmbEDDED: Digimax PrEmium PartnEr Di aDvantEch

Nel settore dellilluminazione, con la migrazione verso i LED, siamo di fronte a un cambiamento epocale
I numeri hanno confermato il successo della collaborazione. Negli ultimi tre anni, Digimax ha infatti raddoppiato il suo fatturato arrivando a registrare, nel 2011, 14 milioni di euro (per il 70% proveniente dalla vendita di alimentatori), mentre Meanwell cresciuta a un ritmo importante

La scelta di Digimax di focalizzarsi su due settori quello degli alimentatori per il lighting e dei Pc industriali si rivelata vincente su tutta la linea. Anche il mercato embedded sta infatti vivendo un momento effervescente di forte espansione. In questo ambito, Digimax lavora da anni con passione e dedizione seguendo le specificit e le richieste dei clienti industriali e offrendo prodotti su misura. Una passione che le stata riconosciuta da advantech con il titolo di premium partner 2011, premio al miglior distributore europeo per lanno concluso da poco.

70%
Il fatturato di Digimax legato alla vendita di alimentatori

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 51

OPINIONI & MANAGEMENT Colloqui & Interviste

Un centro logistico Di eccellenza


Digimax sta investendo fortemente nel comparto dellilluminazione a stato solido. Lo dimostra la decisione di realizzare in nuovo centro logistico per i prodotti Meanwell ad Altavilla Vicentina che sar pronto entro fine anno. Con questa operazione, intendiamo supportare al meglio il mercato e le sue richieste, offrendo tempi di risposta molto rapidi e un modello di logistica integrata e allavanguardia, ha sottolineato Massimo Tirapelle. Linvestimento importante: unarea di 3.000 metri quadrati, di cui 2.000 adibiti a magazzino e logistica e i restanti per uffici e uno showroom per lesposizione dei prodotti. Fiore allocchiello del nuovo centro, il nuovo sistema ERP brevettato, pensato per dare visibilit al cliente su consegne e disponibilit della merce in tempo reale.

linee: indoor, per applicazioni home e ufficio; outdoor, per applicazioni street lighting e illuminazione pubblica. Tutti mercati interessanti, in cui viene richiesto un prodotto sofisticato e di qualit, in grado di assicurare elevati livelli di efficienza.

Il rendering del nuovo centro logistico che sar aperto entro fine anno ad Altavilla Vicentina

Una sfiDa per il fUtUro


Nonostante il momento di difficolt generale, Digimax si ritiene ottimista per il futuro. Il nostro obiettivo, per il 2012, di registrare una crescita del 10-15% conclude Massimo Tirapelle siamo dei guerrieri nati. Raccogliere le sfide del mercato e cercare nuove opportunit fa parte del nostro DNA. E in un momento come questo la nostra forza sta nella coesione del gruppo. Digimax fatta innanzitutto da persone esperte e molto affiatate tra loro, con tanta grinta e voglia di vincere: con queste premesse il futuro non pu che essere positivo.

Offrire prodotti su misura rappresenta per Digimax un importante valore aggiunto


La carta vincente di Digimax racconta ancora Massimo Tirapelle risiede nella sua capacit di flessibilit e adattamento alla domanda e alle evoluzioni del mercato. Non a caso anche il prodotto customizzato ha un peso importante nella nostra attivit, contando per circa il 20% del fatturato. In un mercato di sarti come quello italiano, la possibilit di offrire prodotti su misura per applicazioni di nicchia rappresenta sicuramente un valore aggiunto. Nellofferta prodotti, Meanwell lancer a breve un nuovo alimentatore per il controllo DMX e DALI. Una novit assoluta che permetter di interagire ulteriormente con la sfera del design e che segner unulteriore crescita del fatturato.

contatti
Digimax Via delle Magnolie, 4 36050 - Sovizzo (VI) Tel: +39 0444 574066 Fax: +39 0444 574600 digimax@digimax.it www.digimax.it

proDotti seMpre pi sofisticati


Gli alimentatori Meanwell distribuiti sul territorio italiano attraverso una rete di vendita capillare (12 venditori) si suddividono in due

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 52

OPINIONI & MANAGEMENT Formazione

Formazione: le possibilit offerte dai fondi interprofessionali

ai come oggi per poter essere professionali e competitivi necessario essere informati e aggiornati su tutto quello che il progresso tecnologico porta allinterno del settore in cui lavoriamo. La formazione e laggiornamento professionale rappresentano quindi un elemento indispensabile per le aziende in quanto consentono di migliorare le competenze e le abilit delle proprie risorse e di restare al passo con i continui cambiamenti del mercato. Una buona formazione rappresenta quindi lelemento fondamentale per garantire uneconomia solida e forte. Purtroppo, per, molte realt aziendali non riescono ad attivare un processo di formazione costante e continuativo a causa dellinvestimento che questo comporta in termini economici.

per il settore elettronico, sviluppati nello specifico da tecnoimprese .

I CORSI A DISPOSIZIONE DEGLI ASSOCIATI


tematIche corsI generalIstI - Sviluppo manageriale - Vendita, customer service, comunicazione - Risorse umane - Marketing - Vendite - Economia gestionale aziendale - Lingue - Informatica - Sicurezza: RLS, primo soccorso, antincendio ecc tematIche corsI tecnIcI - LED & Display - RF & Wireless - Power Energy: power e fotovoltaico - Progettazione elettronica

Sabina Poletti

laccordo quadro con tecnoImPrese


Dallaprile del 2009 Tecnoimprese ha siglato un accordo quadro con Formazienda con lunico scopo di promuovere attivit di formazione gratuita per le imprese operanti nel settore High Tech (dallelettronica industriale allautomazione, allInformation and Communication Technology). Le aziende che aderiscono a Formazienda possono finanziare la formazione dei propri dipendenti, godere della formazione tecnica e generalista gratuita programmata da Tecnoimprese attraverso: la partecipazione ad avvisi pubblici; la creazione di un proprio Conto Formazione (solo per le imprese di grandi dimensioni); il conto Formazione di Rete TQ, dedicato alle micro, piccole e medie imprese.

Il catalogo corsi di Tecnoimprese consultabile su


www.tecnoimprese.it

I FondI ParItetIcI InterProFessIonalI


Uno strumento di supporto per le aziende ladesione a un Fondo Paritetico Interprofessionale per ottenere il finanziamento di percorsi formativi, rivolti ai dipendenti (per info: www.fonditerprofessionali.it). Attraverso ladesione a un fondo paritetico interprofessionale lazienda sceglie di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati allINPS (il cosiddetto contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria) alla formazione dei propri dipendenti. I Fondi fino a oggi costituiti e autorizzati, rappresentativi di una larga parte del mondo delle imprese e dei lavoratori, sono 20. Tra questi, Formazienda, unico con sede nel Nord Italia, sostiene linnovazione in Italia e si rivolge alle aziende tecnologicamente pi avanzate. Da qui linteresse a promuovere dei corsi

variano in funzione dellesigenze delle singole aziende e possono essere svolti in modalit aziendale e interaziendale.

come aderIre
Liscrizione a Formazienda e al conto di TQ totalmente gratuita. Ladesione viene formalizzata dallimpresa attraverso la scelta di destinare lo 0,30% dei contributi Inps al fondo nellambito delle denunce contributive mensili (Mod. Uniemens), inserendo il codice Form nel riquadro B/C. La segreteria associativa a disposizione delle aziende interessate per spiegare in dettaglio il meccanismo di destinazione.

Il conto dI rete tq
Unattenzione particolare merita il conto di rete tq , la cui adesione promossa congiuntamente da tecnoimprese e silaq, azienda che opera da oltre ventanni nel campo della consulenza e della formazione specialistica in ambito di qualit, ambiente e sicurezza sul lavoro. Attraverso ladesione a questo conto di Formazione di Rete, le micro, piccole e medie imprese potranno usufruire dei corsi di formazione gratuita e finanziata indipendentemente dalla cifra accantonata grazie al principio della sussidiariet. Il conto, unico e cumulativo, si basa sullaccantonato di tutte le aziende iscritte a Formazienda e aderenti a TQ. I percorsi formativi attuati e le tematiche trattate (vendita, lingue, sicurezza, etc.)

Per informazioni: Sabina Poletti Tel. 02 210111241 training@tecnoimprese.it

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 65

TECnologiE & appliCazioni Speciale Rinnovabili

Energie rinnovabili: innovazione e risparmio vanno di pari passo


I dati di mercato, le tecnologie attuali e la ricerca
l mercato delle energie rinnovabili cresce rapidamente e promette di essere uno dei settori in grado di creare pi posti di lavoro: cos lo fotografa lassociazione internazionale promotrice delle rinnovabili Ren 21 nel Renewables 2011 Global status report che analizza i settori eolico, fotovoltaico, solare termico, idroelettrico, biomasse, dei biocarburanti, marino e geotermico.

Cristina Paveri

Dati Di meRcato Globali


Le energie rinnovabili continuano a crescere rapidamente e con un aumento medio annuo dal 15 al 50% sono arrivate a fornire il 25% di energia totale nel 2011. Alcuni Paesi in particolare si sono distinti per la rapida crescita: negli Stati Uniti le energie rinnovabili hanno raggiunto il 10,9% della produzione di energia interna conquistando lo stesso livello del nucleare, in Cina il 26% della capacit elettrica totale installata e in Germania l11% del consumo di energia complessiva. Diversi fattori chiave hanno contribuito alla crescita delle rinnovabili: il consolidamento del settore, in particolare per biomasse e biocarburanti, con lingresso di aziende di energia tradizionale nel settore delle rinnovabili; la spinta dei Paesi emergenti come la Cina che nel 2010 stato il Paese che ha installato pi turbine eoliche e sistemi solari termici e lIndia che diventato il quinto Paese al mondo per capacit di energia eolica; la vasta diffusione geografica con una politica delle rinnovabili a livello nazionale diversificata in oltre 118 Paesi aumenta la confidenza sulla bont delle energie rinnovabili;
Figura 1 - Impianto marino (cortesia Siemens)

forti investimenti da parte delle banche; la capacit di creare nuovi posti di lavoro con oltre 3,5 milioni di posizioni dirette nelle rinnovabili, di cui circa la met nel settore dei biocarburanti; la riduzione dei costi tecnologici di fabbricazione nel fotovoltaico, ad esempio, abbinata alla riduzione dei costi nella tecnologia di processo delle turbine eoliche e dei biocarburanti.

(moltiplicatore di giri e generatore elettrico). Gli impianti fotovoltaici trasformano la radiazione solare in energia. Grazie alleffetto fotovoltaico dei materiali semiconduttori, quali il silicio, le celle colpite dalla luce del sole generano elettricit. Le celle fotovoltaiche sono collegate fra loro per formare il modulo fotovoltaico e i moduli sono combinabili a loro volta per aumentare la potenza dellimpianto. Linverter trasforma la corrente continua generata dalle celle in corrente alternata direttamente utilizzabile. Particolari impianti fotovoltaici (a concentrazione) riescono a concentrare la luce del sole, grazie a particolari sistemi ottici a specchi, sulle celle fotovoltaiche. Negli impianti solari termici allinterno dei pannelli circola un fluido vettore il quale riscaldato dalla radiazione solare trasferisce il calore assorbito a un serbatoio di accumulo dellacqua. I pannelli solari termici possono essere di due tipi: a piani o collettori vetrati o sottovuoto. I primi sono realizzati con una piastra metallica allinterno di un

25%
La percentuale di energia prodotta da rinnovabili nel 2011 secondo Ren21

Gli impianti attuali


La Figura 2 schematizza il principio di funzionamento degli impianti che trasformano energia dalle fonti rinnovabili per alcuni dei settori analizzati nello studio Renewables 2011 Global status report. Gli impianti eolici trasformano lenergia cinetica del vento in energia elettrica utilizzando aerogeneratori costituiti da un rotore (turbina eolica) a pale, da una navicella (gondola) con i sistemi di trasformazione e controllo

Bibliografia: www.ren21.net www.gse.it www.engineer.ucla.edu/ newsroom

a&V ElETTRoniCa anno XXiV - 04/2012 73

TECnologiE & appliCazioni Speciale Rinnovabili

alloggiamento a isolamento termico e ricoperta da vetro che per effetto serra blocca la dispersione della radiazione riflessa dalla piastra di metallo.

Ricerca e innovazione forniscono nuova spinta alle rinnovabili


La radiazione solare attraversa il vetro e viene assorbita dalla piastra metallica che si riscalda. Sul retro della stessa piastra sono saldati alcuni tubi in cui circola il fluido che trasferisce il calore dal pannello al serbatoio di accumulo. I pannelli del secondo tipo presentano condotti di vetro sottovuoto contenenti tubazioni che assorbono la radiazione solare e riscaldano il fluido vettore. Gli impianti possono essere del tipo a circolazione naturale o a circolazione forzata del fluido mediante una pompa. Gli impianti idroelettrici trasformano lenergia dellacqua nellenergia meccanica di una turbina convogliando

lacqua attraverso canali o condotte alle turbine idrauliche. Lenergia meccanica viene poi convertita direttamente in energia elettrica tramite un generatore collegato alla turbina in rotazione. Possono essere di due tipi: ad accumulo con un serbatoio/bacino (naturale o artificiale) o ad acqua fluente, ovvero installati su corsi dacqua di cui sfruttano la portata disponibile. Per produrre energia elettrica lacqua viene convogliata nella vasca di carico e quindi attraverso canali o condotte forzate alle turbine idrauliche. Lalbero della turbina collegato ad un generatore di elettricit o alternatore. Gli impianti alimentati a biomasse (vale a dire la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dallagricoltura e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, compresa la pesca e lacquacoltura, gli sfalci e le potature provenienti dal verde urbano nonch la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani) generano

ItalIa, rInnovabIlI In crEscIta


E in Italia? Ecco i dati della prima stima per il 2011 forniti dal GSE sugli impianti a fonti rinnovabili.

Fonti rinnovabili: Produzione energia e Potenza installata 2011


potenza efficiente lorda (mW)
Idraulica Eolica Solare Geometrica Bioenergie totale FeR

Tabella 1

2008
17.623 3.538 432 711 1.555 23.859

2009
17.721 4.898 1.144 737 2.019 26.519

2010
17.876 5.814 3.470 772 2.352 30.284

2011
17.950 6.860 12.750 772 3.020 41.352

produzione lorda (GWh)


Idraulica Eolica Solare Geometrica Bioenergie

2008
41.623 4.861 193 5.520 5.966

2009
49.137 6.543 676 5.342 7.557 69.255 333.296 21

2010
51.117 9.126 1.906 5.376 9.440 76.964 342.933 22

2011
46.350 10.140 10.730 5.650 11.320 84.190 344.152 24 Fonte: GSE

totale FeR 58.164 a&V consumo interno lordo (cil) (GWh) - 04/2012 ElETTRoniCa anno XXiV 353.560 FeR/cil % 16

a&V ElETTRoniCa anno XXiV - 04/2012 74

TECnologiE & appliCazioni Speciale Rinnovabili

Tecnologie e impianti

Figura 2

calore o/e energia elettrica. Gli impianti possono essere alimentati da biomasse solide come il legname, liquide come il biodiesel o gassose come il biogas da reflui zootecnici. Negli impianti a biomassa le centrali termoelettriche alimentate da biomasse convertono lenergia termica della biomassa in energia meccanica e successivamente in energia elettrica. Si definiscono biocarburanti i carburanti per trasporto ricavati dalla biomassa: bioetanolo, biodiesel e biometano. Gli impianti marini sfruttano il movimento del mare per generare energia elettrica utilizzando, ad esempio, il dislivello tra alta e bassa marea, lenergia cinetica del moto ondoso e delle correnti marine o le differenze di salinit o di temperatura delle masse dacqua. Nellimpianto di La Rance in Francia, ad esempio, durante lalta marea si confina lacqua allinterno di un bacino artificiale. Durante la bassa marea, il livello dellacqua nel bacino superiore a quello del mare e quindi aprendo gli sbarramenti del bacino, lacqua fuoriesce. Si converte lenergia dellacqua che fuoriesce in energia elettrica. Le correnti marine, invece, hanno unazione analoga a quella del vento perch possono far ruotare un rotore a pale la cui energia meccanica pu essere trasformata in energia

Il MIT di Boston ha scoperto i pannelli FV tridimensionali


elettrica da un generatore come nellimpianto Kobold nello Stretto di Messina. Gli impianti geotermoelettrici sfruttano il calore degli strati di rocce calde sotterranee e trasformano lenergia termica della miscela di acqua e vapore (fluido geotermico) che si forma grazie al contatto dellacqua con questi strati per generare energia elettrica. Il fluido ad alta pressione e alta temperatura, viene trattato e convogliato alla centrale e quindi diretto a una turbina collegata a un generatore elettrico. LItalia stato il primo Paese al mondo a sfruttare
Figura 3

lenergia geotermica per produrre energia elettrica nel 1904 a Larderello.

il FutuRo: la RiceRca
I dati di mercato indicano il settore dei carburanti alternativi come uno tra i pi promettenti ed soprattutto in questo ambito che si sta facendo ricerca: il 30 marzo 2012, ad esempio, la rivista Science ha pubblicato un articolo sullo studio del gruppo di ricerca di James Liao dellUniversit UCLA, che gi era riuscito a produrre biocarburanti pi efficienti modificando geneticamente i batteri E coli e pi recentemente i cianobatteri, e che ora riuscito a convertire lanidride carbonica in isobutanolo liquido utilizzando lelettricit ottenuta dai pannelli solari, il tutto a partire da un microrganismo geneticamente ingegnerizzato Ralstonia eutropha H16 (Figura 3). Sempre a marzo, la rivista Energy and environmental science ha pubblicato un articolo sullo studio dei pannelli fotovoltaici tridimensionali del MIT di Boston. Questi pannelli sono in grado di aumentare la produzione di energia di 20 volte rispetto agli attuali pannelli bidimensionali. Sar quindi limpegno di ogni Paese nellinnovazione e nella ricerca il fattore di spinta verso nuove tecnologie per la crescita delle rinnovabili.

a&V ElETTRoniCa anno XXiV - 04/2012 75

TECNOLOGIE & APPLICAZIONI Speciale Rinnovabili

Semikron amplia la gamma di prodotti per lenergia rinnovabile


Nuovi moduli con configurazioni 3-level, in ogni classe di potenza, per applicazioni nel solare e UPS

emikron, leader mondiale nel campo dellelettronica di potenza, aggiunge alla sua gamma di prodotti moduli con configurazioni 3-level, tecnologia che vanta un fattore di distorsione inferiore e di conseguenza ridotti requisiti di filtraggio. Questa una caratteristica molto importante, specie in applicazioni dove vengono richieste forme donda di correnti e tensioni di uscita molto pulite, ad esempio come nei gruppi di continuit (UPS) e negli inverter del settore fotovoltaico. La gamma dei prodotti ora includer quindi configurazioni 3-level nei moduli MiniSKiiP, SEMITOP e SKiM4. Il modulo SKiM4, senza base plate, pi potente della gamma, con correnti nominali comprese tra 200A e 600A. Quindi i 250KVA possono essere raggiunti senza che molti moduli vengano messi in parallelo. I moduli SKiM4 sono disponibili in tecnologia TNPC da 650V e 1200V e in topologia

NPC con i 1200V. Con i moduli in topologia TNPC si arriva fino a 900VDC e 480VAC, mentre quelli in topologia NPC possono portare la direttiva EU sulla bassa tensione ai suoi limiti di 1500VDC e 1000VAC. Per correnti pi basse sono disponibili i MiniSKiiP, moduli con contatti a molle e senza baseplate. Questi moduli consentono un montaggio senza saldatura e presentano correnti nominali da 75A a 200A e una tensione inversa di 650V, raggiungendo potenze fino a 85kVA. Con 4.9A/cm2, la densit di potenza molto elevata se comparata ai prodotti della concorrenza, rendendo cos questi moduli ideali per realizzare sistemi compatti. Un ulteriore vantaggio di questo modulo il facile montaggio, mediante una sola vite, del modulo alla scheda di controllo e al dissipatore. Ad affiancare il modulo senza saldature MiniSKiiP c il SEMITOP, con pin a

saldare, alto 12mm, senza baseplate, usato in applicazioni con correnti nominali da 20A fino a 150A. E disponibile nella topologia NPC e consente di arrivare fino a 65kVA. La tensione inversa di 600V. I due prodotti, non richiedendo luso di solide barre di collegamento, consentono un design compatto.

a cura di Semikron

TEcnOlOgIa 3-lEvEl
La tecnologia 3-level era originariamente destinata al controllo di tensioni che fossero superiori alle massime tensioni inverse dei dispositivi a semiconduttore. Ora il vantaggio principale di questa tecnologia pu essere trovato nella forma donda della tensione di uscita: non solo disponibile la piena tensione positiva o negativa del DC link, ma anche la met della suddetta tensione per ogni lato. Nella tecnologia 3-level la forma donda ottenuta pi vicina ad una ideale

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 77

TECNOLOgIE & AppLICAzIONI Speciale Rinnovabili

Topologie 3-level NPC e TNPC, entrambe disponibili nei moduli Semikron Figura 1

Res4Med: il netwoRk del MediteRRaneo


Presentata a Roma, alla presenza dei ministri per gli Affari regionali, Piero Gnudi e dellAmbiente, Corrado Clini, la nuova associazione Res4Med nata dalla collaborazione con Enel Green Power, Edison, Cesi, Gse, Pwc e Politecnico di Milano con lo scopo di promuovere iniziative internazionali per le energie rinnovabili nel Mediterraneo e per la realizzazione di infrastrutture elettriche necessarie al loro trasporto. Lo scenario della domanda energetica sta cambiando rapidamente ha affermato Paolo Andrea Colombo, presidente di Enel si stima che nei prossimi venti anni la popolazione del Mediterraneo crescer di 80 milioni, con una conseguente crescita della domanda di energia, che nei paesi del Sud del Mediterraneo potrebbe raggiungere il 5% annuo.

Fonte: Semikron

sinusoide rispetto alla convenzionale topologia a 2 livelli. Il merito principale di questa tecnologia quello di ottenere un pi basso fattore di distorsione e di ridurre quindi i requisiti di filtraggio. Ci particolarmente importante in applicazioni nelle quali sia necessario avere forme donda di corrente e tensione in uscita con meno armoniche possibili.

CResCono le CoopeRative nel fotovoltaiCo


Secondo i dati contenuti nel Rapporto Energia 2011, elaborato da Federlavoro e Servizi-Confcooperative sulla base degli impianti iscritti al Gse (Gestore Servizi Energetici), nel 2011 cresciuto il numero delle cooperative operanti nel settore delle energie rinnovabili, in particolar modo nel fotovoltaico. Le cooperative sono infatti passate da 0.306MW di potenza installata nel 2010 a 5,30MW lo scorso anno.

Topologie NpC e TNpC


Semikron produce moduli di potenza in due diverse topologie a 3 livelli: NpC (Neutral Point Clamped) e TNpC (T-Type Neutral Point Clamped), entrambe con peculiari vantaggi. Il vantaggio della tecnologia NPC sta nel fatto che essa permette di lavorare con una tensione di DC link superiore a quella consentita dalle caratteristiche dellIGBT. Questo consente ai produttori di inverter solari di considerare i 1500 VDC contro il massimo di circa 1100VDC del 2 livelli. In termini di gestione degli errori, la topologia NPC meno complessa della TPNC. In ogni caso con entrambe le topologie si ottiene la stessa buona qualit della forma donda della tensione di uscita. Daltra parte, i moduli con configurazione TNPC sono leggermente pi potenti dei moduli con configurazione NPC, in quanto richiedono 8 anzich 10 semiconduttori diversi.

Usa e Uk insieMe nelleneRgia eoliCa


I ministri dellEnergia di 23 paesi si sono riuniti a Londra per approfondire le tematiche legate al passaggio alla energie rinnovabili e pulite. Co-presieduta dal ministro britannico Edward Davey e da quello statunitense, Steven Chu, la Clean Energy Ministerial stata occasione per annunciare limpegno di USA e UK nel favorire R&S della tecnologia eolica galleggiante per generare energia nelle acque profonde, dove il vento pi forte e dove le tradizionali turbine attualmente non possono essere impiegate. I due Paesi hanno investito fondi per questo tipo di tecnologia e intendono lavorare insieme per raggiungere limportante obiettivo.

A&V ELETTRONICA Anno XXIV - 04/2012 78