Sei sulla pagina 1di 6

L'ego non si uccide dell'ego ci si sveste. Chiarimento sull'alchimia sessuale. May 2 L'ego non si uccide dell'ego ci si sveste.

Chiarimento sull'alchimia sessuale. L'ego non lo uccidi, non lo distruggi, perch l'ego non qualcosa che esiste realmente, parte della materia degli arconti, parte del materiale con cui fatto tutto qui, l'ego una parte della nostra essenza che rimasta impressa nella materia di questo mondo (Prakriti) ed ha preso la forma che il nostro grado di consapevolezza ci ha permesso di darle, l'ego la materia dell'animale plasmata dall'intelligenza della coscienza, materia planetaria e risponde alla leggi di questo piano. Ecco perch si usa dire che l'essenza imbottigliata, prigioniere dell'ego, ma questa cosa deve essere compresa. L'ego ci che accade quando metti, dai l'intelletto, o meglio il valore aggiunto di "anima" ad un animale, l'ego quello che accade ai suoi istinti quando gli dai intelletto, quando depositi in esso un seme di intelligenza, un embrione di coscienza, per questo l'elica del DNA fatta in quel certo modo in grado di ospitare il flusso luminoso della vibrazione di un "anima", qualsiasi cosa questo significhi. Questa "cosa" permette a quella materia di elevarsi, ed il processo di elevazione, di sviluppo, lo chiamiamo "lavoro", o anche "morte", o "annichilimento", o "disintegrazione" o "dissoluzione" dell'ego, questo perch qualcosa viene sciolto per dare vita a qualcos'altro, proprio come accade ad un seme di grano (e si capisce qui perch da dove proviene la parabola sulla "zizzania") quando viene messo nella terra, la "pula" (la "pula" procede solo dal seme di grano, la "zizzania" invece da un seme diverso) che lo circonda si rompe ed inizia il nuovo processo di sviluppo. La vita e la morte sono forze, Shiva-Shakti che nello stesso tempo distrugge e costruisce. La "pula" e la "zizzania" sono gradi nella predisposizione ad un ulteriore sviluppo, c' differenza, tra un illico ed uno psichico, e c' differenza tra questi ed un pneumatico. Ma questa non questione di discriminare, sono passaggi nello sviluppo "esserico", tutti prima o poi giungono a costruire il seme di grano, l'embrione di coscienza che serve per nascere per seconda volta. E' quello che leggevo recentemente tratto dagli scritti di questo vescovo di Lione, certo Ireneo, che criticava il fatto che gli gnostici pensassero che l'anima debba sperimentare tutte le possibili forme di vita, comprese quelle peggiori, "irriverenti ed empie", in modo da non aspettarsi pi niente dall'esistenza carnale, questo perch - "le cose sono buone o malvagie solo secondo l'opinione degli uomini". Ireneo nell'esprimere questa cosa come una concezione paradossale della reincarnazione ci fa conoscere innanzi tutto che hai tempi la metempsicosi fosse consolidata, almeno ritenuta come ipotesi possibile, infatti dice: Tutti passano incessantemente da un corpo in un altro, fino a che non hanno fatto tutte le azioni che si possono fare in questo mondo. Per lui il paradosso consisteva nel fatto che per sfuggire alla materia, bisognasse esaurirne tutte le possibilit a meno che - "uno non faccia tutto in un solo soggiorno".

Ecco perch ci sono stelle e stelle e gradi e gradi nello sviluppo. Si capisce anche come sia stato distorta non solo l'idea, per la gnosi, secondo cui Dio ha preso un corpo di uomo, ma anche il fatto il corpo portatore di male e la salvezza consiste proprio nell'esistere uscendo da tutto ci che carnale e materiale oppure nel rotolarvisi per scherno, essa invece un idea sublime, ma comprensibile solo alla luce di una visione pi grande. Il corpo non portatore del male, il "male" qui non inteso in senso assoluto, ma relativo alla schiavit in funzione del fatto che deve essere vinta. Discendere per risalire, e per farlo serve lo spirito di opposizione, in questo ad esempio un ulteriore

modo di vedere e sentire la legge del tre, l'attrito necessario affinch qualcosa d'altro nasca. Neo e Smith si battono ed alla fine terminano entrambi perch - "tutto ci che ha un inizio ha anche una fine" e la fine la "luce" coscienza, il loto che si vede in lontananza.

Lo spirito di Opposizione non si uccide, te ne liberi, ne sciogli il vincolo, questo che fai; lo restituisci all'arconte, alla natura, l'ego visto come i pesi per stare qui, quando lo scarichi, quando scarichi la regola con la quale lo hai impresso, sciogli il vincolo, sei libero, inizi a liberare la tua innocenza infantile dal condizionamento per sviluppare una maturit che , per cos dire, "animica". L'ego la materia prima che deve essere trasformata, il punto di partenza, lo strumento dell'"innocente" del viaggio dell'eroe per acquisire un ulteriore livello d'essere. Forse questo in viaggio delle "anime" per diventare sempre pi perfette, questo il ciclo del Nemesi delle stelle? Ecco perch in Pistis Sofia (il testo copto) si parla, ad esempio, di sigilli, di voce dell'ineffabile e di flusso luminoso, il Cristo un lavoro che pu essere fatto, il lavoro per trasformare Kemi ovvero, la "Terra Nera" del Nilo, in oro. Il fango nero e maleodorante del lino del Nilo che d il prezioso raccolto delle dorate spighe di grano. L'ego, pertanto, non si uccide, dell'ego ci si sveste, per tornare alla nudit originale con fede (Pistis, potere) e sapienza (Sofia), con la saggezza cio di un viaggio attraverso la dimora terrestre, attraverso i suoi inferni atomici. E' di questo che parla Dante, e Virgilio il seme, il grillo parlante di Pinocchio che aspira a diventare da un pezzo di lego un bambino vero. Adamo ed Eva vivono in paradiso (che un certo stato coscienziale) completamente ignari del loro stato, della loro condizione paradisiaca, sono in quel senso "innocenti", ingenui; cibandosi dall'albero della conoscenza, l'eone "Sofia", il mondo dialettico, da dove proviene probabilmente l'idea di albero della conoscenza del "bene" e del "male", essi passano allo stadio di sviluppo successivo potenziale che quello di esser simili ad un Dio, di poter diventare simili a un Dio, ma per farlo si devono rivestire. Scoprendo la loro nudit, si coprono, si vestono della foglia, si vestono cio dello spirito di opposizione che gli far fare esperienza in questo mondo. Non forse la condizione di ogni animale qui, su questo piano, essi non conoscono la sofferenza sono esclusivamente istintualit; ma se li doti di intelletto, assurgono alla condizione di animali intellettuali, ovvero forme umanoide (Tomas Anderson, "Ander" da "andros", "uomo" e "son", figlio, tutto insieme: figlio dell'uomo). La sofferenza dell'uomo proviene dall'aver coscienza. L'anima che in loro pu aspirare ad un livello di sviluppo ulteriore a quello animale, ecco perch la mucca sacra, si sta preparando alla sua prima incarnazione umanoide, allora cos capisco cosa sia il ciclo di "evoluzione/involuzione", ed ecco perch ho detto in altre occasioni che l'essere umano qualcosa probabilmente a cavallo tra il mondo animale e quello di certi esseri autorealizzati... in cosa consiste questa autorealizzazione? Nella costruzione di una coscienza superiore, vibrante, ... gli elementi, la materia prima, lo spirito di opposizione, sono la Terra Nera, Kemi, la

condizione dalla quale partiamo, per questo i 7 peccati capitali non possono essere vissuti come un codice morale, ma come indicazione per il personale sviluppo "esserico". E per farlo la divinit (inteso come un alto principio della vita stessa) ha depositata nell'uomo un seme di preziosissima senape. Pistis Sofia la realizzazione completa a questo livello di sviluppo, in questo gioco di proiezioni olografiche la conclusione dello schema l'acquisizione di un altro valore coscienziale, che si ottiene vivendo con saggezza e comprendendo le ragioni del nostro ego, ecco perch Neo quando compie questa trasformazione (morte e rinascita) dice: "Aveva ragione Smith! ..lei ha sempre ragione.. inevitabile!"

Il concetto di uccidere (lego) deve essere superato, deve essere compreso il suo autentico significato, come deve essere superata l'idea secondo cui gli gnostici considerano la materia il "male". E' questo quello che cercavano di insegnarci i saggi di tutti i tempi, altrimenti creo un nemico e non posso capire. Ges diceva amate i vostri nemici, se non capisci il senso della parola uccidere starai creando un nemico e quando vedi nemici resti nel conflitto che proprio ci che ti tiene nel giogo, lo Spirito di Opposizione la materia che deve essere sciolta per rigenerarsi: "Solve e coagula". Morire psicologicamente significa sciogliere i vecchi schemi, sciogliere un vecchio modo di pensare, significa che abbiamo compreso e stiamo abbracciando una nuova visione. E' come pensi che genera quel nugolo di emozioni, di reazioni del corpo, il suo compito lui lo sta facendo, lo sta assolvendo al meglio, gli istinti sono qualcosa di formidabile, ma richiesto un grado di "responsabilit" per ottenerne una qualche utilit, diversamente imparer a mie spese, non c' crudelt in questo, c' grande sapienza. L'ego la forma che sto dando alla mia vita, cambio il mio modo di pensare cambia la vita. C' un ultima cosa alla quale voglio porre rimedio. C' un concetto diffuso in certi ambienti, e che per un certo tempo ho sostenuto anch'io secondo cui - "un single pu arrivare a distruggere fino al 30% del suo ego da solo, ma senza una compagna destinato a fermarsi a non procedere ulteriormente, e che l`unico modo che abbiamo per creare i corpi solari la pratica del Maithuna, nessun altro tipo di pratica crea corpi". Non solo credo che questo sia un approccio infantile e molto limitato di vedere la cosa, perch restringe il campo della questione, ma posta in questo modo genera frustrazione e sembrerebbe vanificare ogni "sforzo" se non si incontra qualcuno con cui realizzare questa cosa.

Gli sforzi non sono mai vani perch aprono la possibilit ad un individuo di sviluppare "coscienza", con senza qualcun altro, altrimenti siamo ancora a cercare in altri la compensazione ecco perch non sarei cos categorico. Bisogna capire che cos' l'ego e cosa sia distruggerlo per capire come questo giocare con le percentuale sia un passaggio, come ho gi detto, "infantile", che deve essere superato alla luce della vastit stessa dell'universo nel quale siamo. Noi non possiamo distruggere qualcosa che siamo, altrimenti non una distruzione ma un suicidio. L'ego, come sto cercando di far capire qui, come concetto di per se non esiste, un modo per studiare se stessi, non un entit intelligente, la sua intelligenza quella primordiale, l'ego la summa dei nostri pensieri, delle emozioni, delle vostre false speranze, ecco perch non ha identit se non la nostra e si presenta come una moltitudine. E' per comodit di studio che si parla di peccati, di aggregati o di molti "io", non qualcosa di materiale, ed per questo che pu essere sciolto il vincolo.

Fintanto che siamo identificati con questa immagine residua ed irreale di noi stessi non possiamo fare molto con o senza l'alchimia sessuale. Il problema quando massimizzi le idee, quando radicalizzi e non chiarisci. Ho dovuto ricredermi su molte cose dei miei studi fatti negli ambienti Samaeliani, per vedere necessario capire, ed anche di questa cosa va compreso a chi si rivolgeva il suo pensiero: anni '50 a una massa di sud americani massacrati dal dogma del cattolicesimo. Ecco perch ho dovuto andare a cercare le fonti e scoprire che praticamente nulla stato realmente farina del suo sacco, pur comprendendo la necessit che ha avuto di dover semplificare ed essere sintetico. I meriti interni non li discuto, non l'ho mai incontrato, non posso sapere, ma quelli che gli sono succeduti mi hanno tremendamente "terrorizzato" in quanto ad ignoranza e fanatismo. Pur restando il merito di aver reso pubblico e fatto chiarezza su tutta la questione sessuale, non solo sulla sua utilit, ma sulla sua natura di controllo, si purtroppo ugualmente ingenerato nelle persone che sono seguite questa mania a cercare una coppia a tutti i costi, questo perch non si pu mettere vino nuovo in otri vecchie. Non puoi cercare di avere un rapporto con una persona solo perch cos costruirai i corpi e potrai dissolvere il tuo ego. L'ego l'animale, lo spirito di opposizione che gli arconti mettono attorno all'anima per tenerla in questo mondo e per permetterle di fare esperienza qui, esso non pu essere distrutto, pu solo essere restituito a chi te lo ha dato. Puoi cercare di disidentificarti e questo lo fai in coppia come da solo. Vincere il sesso vincere l'ultima grande vera tentazione, la catena pi potente e lo fai nella fucina, nella palestra pi difficile che il matrimonio stesso, non solo una questione di come fai sesso, quella la ricetta, e poi ci sono stelle e stelle pianeti e pianeti, gradi e gradi. Una coppia si costruisce, non puoi forzarla, non puoi deciderla a tavolino, c' un fuoco che deve sprigionarsi, e tutto arriva al momento giusto, ma se lo cerchi, se ti poni il problema, ancora l'ego, Smith che vuole i "potere", per l'"anima", l'essere, che oltre il tempo, e che ha per questa ragione tutto il tempo di cui pu disporre per compiere la sua opera, il problema non sussiste, noi non siamo chi e ci che crediamo di "essere" quando entriamo in queste dinamiche egoiche. Nel mondo della "coscienza" tutto possibile sei tu che non ci credi, ... ancora. Copyright 2002-2010 da Rocco BRUNO. Tutti i diritti riservati. http://www.thematrixrw.webs.com Posted 1 week ago by Rocco BRuno Labels: rocco bruno personalit Jurjizada essere reali realt wachowsky essenza matrix 2012 ego essere reale alchimia essere gnosi gnosis 0 Add a comment "the Matrix" - una parabola moderna Magazine ClassicFlipcardMagazineMosaicSidebarSnapshotTimeslidePages Home pageBarra VideoI LinksSubscribe by EmailAcquista i LibriOfficial webSitefacebookUSCIRE da "the matrix"?Documentazione DisponibileBlog in ingleseMay 9 Una via tortuosa. Un viaggio lungo. La tortura di se stessi. "Esci una sera sotto un vasto cielo stellato, alza gli occhi a quei milioni di mondi sopra la tua testa. Guarda la Via Lattea. In quellinfinit, la Terra si dissolve, sparisce e con essa sparisci anche tu. Dove sei? Chi sei? Cosa vuoi? Dove vuoi andare? Ti attende un viaggio lungo e difficile. E non sai se potrai riposare. Ricordati dove sei e perch sei l. Non avere troppa cura di te, e rammenta che nessuno sforzo viene mai fatto invano. E adesso puoi metterti in cammino". G.I. GurdjieffLo scoglio pi difficile di quando si cerca di "conoscere" (se stessi), inteso "Nosce te Ipsum", la "fede", Pistis, la difficolt di credere impedisce di fatto di vedere.May

2 L'ego non si uccide dell'ego ci si sveste. Chiarimento sull'alchimia sessuale. L'ego non lo uccidi, non lo distruggi, perch l'ego non qualcosa che esiste realmente, parte della materia degli arconti, parte del materiale con cui fatto tutto qui, l'ego una parte della nostra essenza che rimasta impressa nella materia di questo mondo (Prakriti) ed ha preso la forma che il nostro grado di consapevolezza ci ha permesso di darle, l'ego la materia dell'animale plasmata dall'intelligenza della coscienza, materia planetaria e risponde alla leggi di questo piano.May 1 Il ricordo di s. Tensori o tensione emotiva. C' un lavoro che pu essere fatto con le emozioni, che parte integrante di quello che vengono chiamati i "misteri minori", che ha a che fare con l'imparare a gestire i propri stati interni, il proprio umore e cristallizzando un certo dominio interno che passa per il lavoro con le tensioni emotive. Si tratta di un aspetto del "trasmutare", del saper estrarre cio il fuoco dalla "passione" per uno scopo che della coscienza.Apr 22 La cattedrale di Notre Dame La cattedrale di Notre Dame si trova su di unisola posta nel centro della Senna nota col nome di isola de la Cit. Pare che 2000 anni fa questisola fosse abitata da trib Celte, si pensa che fosse abitata da una sorta di casta sacerdotale dei Celti nota col nome di Druidi. L, essi avevano eretto anticamente un santuario dedicato alla Gran Madre, alla Madre Natura ed i suoi elementi.Apr 22 Lo Spirito di Opposizione "Ricordati che sei venuto qui perch hai capito la necessit di lottare contro te stesso e soltanto contro te stesso. Sii Grato dunque a tutti coloro che te ne forniscano l'occasione" - Gurdjieff, Aforismi.Qualcosa cambiato, qualcosa in noi si sta facendo.Apr 7 Il Mistero della resurrezione. Se qualcuno diventa figlio della camera nuziale ricever la luce. Se qualcuno non la riceve, mentre si trova in questi luoghi, non la potr ricevere nellaltro luogo. Chi ricever quella luce non sar visto, n potr essere preso; costui non potr venire molestato, anche se vive nel mondo. E, ancora, quando abbandona il mondo egli ha gi ricevuto la verit per mezzo di immagini. Il mondo diventato un eone, perch leone , per lui, pienezza.Apr 6 Le Stazioni della Via Crucis Le Stazioni della Via Crucis sono:Ges condannato a morte Ges caricato della croce Ges cade per la prima volta Ges incontra sua Madre (mistica)Simone di Cirene porta la croce di Ges La Veronica asciuga il volto di Ges Ges cade per la seconda volta Ges incontra le donneGes cade per la terza volta Ges spogliato delle vesti ed abbeverato di aceto e fiele Ges inchiodato sulla croce Ges muore sulla croce Le stazioni della via crucis sono 12, non 15 come stabilito nella religioneApr 4 Ultima cena Secondo quanto possiamo leggere dai vangeli sinottici, il gioved mattino i discepoli si presentarono a Ges chiedendo in quale luogo avrebbe voluto celebrare la pasqua, che per quanto i pi ritengano si tratti di un commemorazione ebraica per ricordare l'esodo e la liberazione del popolo israelita dall'Egitto, in realt un rito non solo pre-crsitiano o pre-ebraico, ma terribilmente astrologico. La Pasqua (Pesak = Passaggio) si l'esodo del popolo verso la terra promessa, ma come mito.2 Apr 3 In verit vi dico: quelluomo sono io, e io sono quelluomo. Da Pistis Sofia Cap. 96: "Colui che accoglier lunica parola del mistero, del quale vi ho parlato, allorch uscir dal corpo della materia degli arconti e verranno i ricevitori erinnici - i quali sciolgono tutte le anime che escono dal corpo -, verranno, dunque, i ricevitori erinnici per scioglierla dalla materia degli

arconti.Mar 28 Il Fuoco della passione. Dialogo interiore condizionato ed Emozioni. Immaginazione negativa ed identificazione. Lavoro in Calma. Il fuoco della passione, il fuoco del nostro "Spirito", viene ridiretto, a causa dei primi processi di impressione od educativi, ed indirizzato nel canale delle nostre emozioni, di solito negative, un potenziale che viene condizionato e ristretto in uno spazio proprio come le acque di un fiume vengono costrette negli argini di una diga. Quando l'acqua raggiunge la soglia massima tracima, e quando questo torrente in piena deborda un disastro ed solo distruzione. Informazioni personali Rocco BRuno Il mio nome Rocco, Rocco Bruno e sono l'autore indipendente di una serie di libri ispirati alla trilogia dei fratelli Wachowsky di "the matrix". Rocco Bruno uno qualunque, nessuno studio in particolare, nessuna qualifica, nessun privilegio, nessuna particolare attitudine, nulla di diverso da chiunque altro che vive su questo pianeta. Uno qualunque che si fa domande e cerca di trovare le sue risposte. Nella bibliografia dei libri possibile intravedere la sue fonti e parte dei suoi studi. "the matrix", una parabola moderna e' il titolo del primo libro, un libro che parla della trilogia di "the Matrix" dei fratelli Wachowsky. Una ri-lettura della pellicola attraverso le chiavi di tutti i tempi della conoscenza dell'uomo, descrivendo scena per scena i significati occulti che i 3 film hanno. Questo primo libro ha lo scopo di introdurre alla seconda serie di "Essere Reale, essere reali" (serie che si compone di 3 volumi e che attualmente raccolta in un solo libro).Se la prima Serie ha lo scopo di aprire la visione ad un mondo articolato ed all'orrore del sonno della coscienza, proprio come si evince dal film "the matrix", la Seconda Serie ha lo scopo di gettare le basi di un lavoro personale su s stessi, introducendo l'individuo ad una nuova (per lui, non per l'umanit) conoscenza, che lo spinga a volersi auto-conoscere, rendersi libero, e .. molto altro ancora.LOpera interamente auto prodotta: non ho editori. I libri stessi sono un prodotto artigianale stampato e rilegato in casa. Nella pagina "downloads" si possono trovare alcune delle motivazioni che mi hanno spinto ad intraprendere questo lavoro da solo cos come . Nella stessa sezione potrai scaricare gratuitamente il primo libro della serie il cui titolo appunto "the matrix", una parabola moderna. Il mio un piccolo contributo per vedere se posso aiutare la consapevolezza collettiva a crescere col fine di evitare linesorabile autodistruzione che lentamente ci sta investendo. Nel libro di Fritz Peters "la mia fanciullezza con Gurdjieff" si riporta un dialogo di G. nel quale si evince che, per quanto imperfetti possiamo essere, attraverso la nostra buona volont di irradiare al mondo i risultati di un lavoro personale compiuto verso la realizzazione di una Coscienza, stiamo gi di fatto contribuendo ad aiutare questo mondo cos disperatamente alla ricerca di equilibrio. La coscienza si occupa solo di "fare" qualcosa per la sua stessa esistenza. Per visitare il website dove trovare informazioni e traccia dei libri: http://www.thematrixrw.webs.com/ Archivio blog settembre2 maggio1 febbraio1 novembre1 gennaio1 febbraio1 aprile1 maggio1 giugno3 agosto2 ottobre1 novembre1 dicembre1 febbraio2 marzo1 aprile2 maggio5 giugno2 luglio1 settembre1 ottobre3 novembre3 dicembre3 gennaio1 febbraio3 marzo2 aprile2 maggio1 luglio2 agosto2 ottobre1 novembre2 dicembre2 gennaio3 febbraio2 marzo4 aprile6 maggio3 Lettori fissi Links Sito ufficiale - Edizione 2008/09 Intervista su - WhatIsTheMatrix La Mente Mente - Intervista Scrittori emergenti - Intervista Recensione su Mutamenti Versione 2002 - "the matrix", una parabola moderna - Google News Subscribe RSS FeedAdd to Google Reader View RSS Feed Loading Send feedback