Sei sulla pagina 1di 4

Pompe Sommergibili

In alternativa alle draghe convenzionali, le attrezzature sviluppate dalla Toyo in Giappone

Attrezzature & Componenti

Pompe sommergibili per opere di dragaggio


Figura 2 - La pompa DP montata su una nave

Per la coltivazione di giacimenti sotto falda e dragaggio, in genere trovano sempre pi largo impiego le pompe sommergibili. Queste attrezzature sono state sviluppate dalla Toyo pi di 40 anni fa in Giappone, in alternativa alle draghe convenzionali, per poter coltivare giacimenti di sabbia in mare. Le soluzioni hanno portato alla costruzione di una serie di pompe sommergibili aventi caratteristiche uniche nel loro genere con la capacit di pompare torbide con contenuto di materiale solido fino al 30% in volume e con dimensioni superiori a 200 mm. La profondit di esercizio a cui possono operare superiore a 120 m e le portate sono fino a 7.500 m3/h.
a gravosit dellapplicazione ha comportato una approfondita analisi dei materiali e dei componenti da utilizzare per la costruzione della pompa al fine di garantire affidabilit e prestazioni. La pompa sommergibile Toyo , in pratica, un ibrido tra una pompa per slurry, propria del settore minerario, e una pompa sommergibile convenzionale; le cui caratteristiche possono essere cos riassunte (Figura 3): agitatore: questo componente costituisce la principale particolarit della pompa calettato sullalbero della girante ed lunica parte che rimane a contatto con il materiale depositato sul fondo da rimuovere; il suo scopo principale agitare il materiale e creare una miscela omogenea a

Figura 3 - Schema della pompa

Figura 1

STRADE & AUTOSTRADE 3-2008

Pompe Sommergibili
elevata densit alla bocca di aspirazione della pompa garantendo, in alimentazione, una torbida che pu avere una concentrazione di materiale solido fino al 30% in volume. Lagitatore, inoltre, imprime alla torbida un movimento uniforme ed elicoidale verso la bocca di aspirazione riducendo gli urti della frazione solida contro la girante e la chiocciola della pompa con conseguente maggior vita utile delle parti di usura; girante di tipo chiuso per una maggiore efficienza idraulica: i vani di elevato spessore, la costruzione in acciaio ad elevato contenuto di cromo e la bassa velocit di rotazione garantiscono una lunga durata anche nelle applicazioni pi gravose; piastra di usura regolabile: le pompe sono complete di due piastre di usura, di cui una regolabile, in modo da poter mantenere costante lapertura tra chiocciola e girante e quindi le prestazioni idrauliche indipendentemente dal livello di usura; guarnizione meccanica: in una pompa progettata per pompare solidi di elevate dimensioni, la girante sottoposta a urti continui, dannosi per le tenute disposte sullalbero. Nelle tenute delle pompe prevista una guarnizione meccanica che assorbe elasticamente tutti gli urti causati dai solidi, salvaguardando le guarnizioni dellalbero; parti di usura: sono in acciaio con elevaLe applicazioni to contenuto di cromo (2428%) e durezLe applicazioni di queste pompe sono estreza Brinnel compresa tra 550 e 600; mamente varie e collegate alla tipologia del struttura: pesante e massiccia per avere maslavoro, alle attrezzature disponibili e alla creasa sufficiente per contrastare lazione dellativit dellutilizzatore finale. gitatore e garantire una lunga durata delle A tal proposito, una posizione particolare riparti di usura a contatto con il materiale. La coperta dalla Scavicom, una Ditta di Massa costruzione a comparti: non necessario, storicamente attiva nel movimento terra. durante i lavori di manutenzione dei compoIl primo lavoro di dragaggio da essa acquisinenti soggetti a usura, rimuovere o smontato stata la realizzazione di una piccola darre protezioni del motore, cuscinetti albero o tenute; motorizzazione: le pompe possono essere azionate sia da motore elettrico sia da motore idraulico; le prime sono normalmente impiegate in applicazioni industriali o in lavori in cui le condizioni operative sono costanti, le seconde in attivit di dragaggio dove portata e prevalenza possono variare costantemente nellesecuzione del lavoro; gamma: le capacit di queste macchine sono di tutto rispetto; con le pompe pi grosse si possono estrarre circa 300 m3/h di frazione solida avente una pezzatura massima di 120 mm con prevalenze superiori a 40 m (FiFigura 5 - La pompa montata sullescavatore gure 4A, 4B, 4C e 4D). sena sul fiume Magra, cantiere per il quale si era previsto di utilizzare escavatori e dumper; solo in seguito, per problemi riscontrati nella fase di esecuzione, si deciso di utilizzare una pompa Toyo DPH300 montata su escavatore a sua volta caricato su un pontone (Figure 5 e 6).

Figure 4A

Figure 4B

Figure 4C

Figure 4D

Figura 6 - La DPH300 sul pontone

STRADE & AUTOSTRADE 3-2008

Pompe Sommergibili
Dopo questa prima esperienza, la Scavicom ha acquisito un altro lavoro per labbassamento del fondale del porto turistico di Varazze (SV). In questo caso le difficolt sono state ancora maggiori: il porto era in esercizio e il lavoro doveva pertanto essere eseguito tra pontili e barche senza causare intralcio alla navigazione; il materiale dragato doveva quindi essere pompato a una distanza di oltre 700 m. Nuovamente la scelta caduta sullimpiego di un escavatore imbarcato su un pontone. Malgrado i risultati positivi ottenuti, il sistema adottato presentava una serie di criticit, e cio: il pontone convenzionale, anche se motorizzato, si rivelava poco mobile; il suo trasferimento da un cantiere allaltro era oneroso e soggetto a notevoli ritardi a causa delle condizioni atmosferiche; linstallazione della pompa sullescavatore, se da una parte aumentava il raggio di azione della macchina a pontone fermo, dallaltra implicava per lutilizzo di un pontone di grosse dimensioni per poterlo supportare con una disponibilit di energia in ogni caso limitata; la distanza di pompaggio del materiale dragato era un elemento discriminante nellaggiudicazione del lavoro, poich pompare materiale a una notevole distanza determina un aumento della prevalenza e una riduzione della portata con conseguente allungamento dei tempi di esecuzione. Tutte queste difficolt sono state affrontate e risolte per lesecuzione dellultimo lavoro acquisito dalla Scavicom e cio il dragaggio del Magra; il cantiere prevedeva la rimozione di circa 400.000 m3 dal fondale del fiume da trasportare a una distanza di 2.400 m. Per questa applicazione stata realizzata ununit dragante alla quale stato insignito il primato italiano per rapporto potenza/stazza quello europeo per potenza idraulica (Figura 7). In dettaglio lattrezzatura costituita da: un pontone da 18x10 m costituito da elementi modulari collegati tra loro, una centrale diesel idraulica, potenza installata 1.200 kW completa di serbatoio olio, radiatori e contenuta in un container da 30 (Figura 8); due container cisterna aventi una capacit complessiva di 1,5 t di gasolio; quattro eliche intubate ad azionamento idraulico poste ai quattro lati del pontone (Figura 9); due pompe sommergibili ad azionamento idraulico, modello DPH 300B, con potenza idraulica di 280 kW e portata di 700 m3/h; una pompa da rilancio ad azionamento idraulico con potenza di 600 kW, portata di 1.500 m3/h e prevalenza di 60 m; un posto di comando completamente automatizzato e retroazionato con sistema di controllo PC/PLC su elettrovalvole e sensori, sia per il pilotaggio delle pompe sia per la propulsione del pontone, oltre che per tutti i sistemi di asservimento (gru, verricelli, ecc.). Lattrezzatura cos configurata completamente smontabile: tutti i componenti sono containerizzati o con telaio che viene vincolato al pontone con il sistema di fissaggio twist lock. Tutti i collegamenti idraulici sono eseguiti con tubazioni ad attacco rapido e i collegamenti elettrici con prese multipolari. Cos configurata, la draga pu essere smontata

Figura 7

Le tubazioni
Per i lavori si sono utilizzate tubazioni in HDPE lunghe 20 m e di diametro variabile in funzione alla portata richiesta. La gestione delle tubazioni solitamente complessa: un dragaggio un cantiere mobile con punto di scarico fisso e punto di escavazione in costante avanzamento; per questo che i tubi devono essere aggiunti giornalmente mentre il tempo richiesto tra movimentazione, fissaggio e posizionamento dei galleggianti, oltre a richiedere Personale e barche di appoggio, riduce il tempo utile per lescavazione.

due argani ad azionamento idraulico per lalaggio delle pompe e due argani di servizio; due argani per lazionamento dei pali di ancoraggio; due bracci idraulici per la gestione dei tubi e la manutenzione delle pompe;

Figura 9 - Lelica intubata

Il controllo
Un lavoro che si esegue sottacqua non permette di monitorare la situazione in cui il sistema opera: la presenza di argille o di rocce di elevate dimensioni comportano infatti una riduzione della portata che difficilmente pu essere rilevata dalloperatore. Loperatore deve essere cos sempre in grado di capire quale sia la condizione operativa della macchina.

Figura 8 - La centrale idraulica

STRADE & AUTOSTRADE 3-2008

Pompe Sommergibili
e trasportata facilmente su strada. Il sistema di controllo impiegato permette di avere direttamente sul visore delloperatore la quantit di torbida pompata sul momento e la sua densit; il sistema di innesco della pompa sommergibile gestito in automatico con controllo della pompa di rilancio per evitare che questa vada in cavitazione. I dati di potenza assorbita e di consumo sono continuamente monitorati per lavorare nelle condizioni ottimali di efficienza delle singole pompe e sono interfacciati con lecoscandaglio per verificare il reale avanzamento della macLa draga, completamente progettata in 3D, china. E possibile lazionamento della draga stata realizzata in meno di sei mesi ed atin automatico con posizionamento dinamico. tualmente operativa sul Magra. Il Personale richiesto per lazionamento di * jkajdlsakjdalksdjalskd due persone e lautonomia di dragaggio senza necessit di rifornimento superiore ai dieci giorni di lavoro. La modularit del sistema e la potenza disponibile permettono di sviluppare ulteriori implementazioni; attualmente, in collaborazione con la Toyo, si sta studiando una pompa da 2.500 m3/h (Figura 10) con testa modificata da utilizzare al posto delle due pompe al momento montate, cos come sistemi per in fissioni, fresatura e altro. Particolare attenzione stata dedicata inoltre ai sistemi per la gestione delle tubazioni. Sono stati sviluppati particolari galleggianti utilizzabili per tubazioni di diametro compreso tra 200 e 500 mm, che possono essere uniti tra di loro per garantire alla tubazione la spinFigura 11 - Il galleggiante ta necessaria per lapplicazioQuick Lock ne (Figura 11).

Figura 10 - Un particolare della testa della nuova pompa

STRADE & AUTOSTRADE 3-2008