Sei sulla pagina 1di 32

BUONE PRASSI PER ALUNNO CON

GRAVE DISABILIT PROF.SSA MARIA PICCOLO

CORSO FORMAZIONE INTEGRAZIONE SCOLASTICA CTRH


Como Lago a.s. 2011\2012 9 maggio 2012

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

Due sono gli obiettivi personalmente fondamentali: La relazione La programmazione

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

La Relazione Accogliere gli alunni diversamente abili significa fare in modo che essi siano parte integrante del contesto scolastico, assieme agli altri, senza discriminazione alcuna. Accogliere significa creare una RELAZIONE PREFERENZIALE Avvio una comunicazione che mi permette di farmi conoscere - ricevere risposte verbali e non, e conoscere di conseguenza lalunno

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

bene non confondere mai il proprio ruolo, siamo Docenti e non Amici, affinch la relazione sia sana bene non entrare mai in empatia, ma in sintonia

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

La programmazione La programmazione quello strumento fondamentale di promozione delle potenzialit dellalunno diversamente abile e del suo diritto alla piena realizzazione di s anche in ambito scolastico

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE La mia programmazione necessariamente: Personalizzata: strutturata a partire dallanalisi delle specificit e dei bisogni dellalunno Flessibile: deve essere adeguata in itinere a progressi o nuovi bisogni Condivisa: perch frutto del continuo confronto e della collaborazioni dei miei colleghi
DISABILIT

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT
Alunno frequentante la classe 2 scuola secondaria Diagnosi : deficit cognitivo-linguistico in microcefalia ed esiti di prematurit ed iposviluppo fetale Descrizione del caso: grave ritardo mentale associato a deficit del comportamento connessi a scarso controllo degli impulsi e scarsa tolleranza alle frustrazioni associati ad encopresi primaria QI Verbale 46, QI di performance 52, QI totale 43

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


Lalunno presenta un andamento emotivo, cognitivo e comportamentale trifasico: Il periodo da ottobre a dicembre, particolarmente oppositivo, difficolt a mantenere tempi di attenzione, seppur minimi, comportamenti aggressivi nei confronti degli adulti e dei pari, ecc. Da gennaio a aprile particolarmente collaborativo, maggiormente disponibile alla collaborazione e allascolto, bisognoso di conferme e necessit dinteragire con ladulto Da fine aprile a maggio grossa oppositivit verso qualsiasi forma di lavoro, sia essa ludica che di acquisizione contenuti

DISABILIT

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

Nasce cos la necessit di costruire un progetto vita che tenga conto di: o Motivazione o Migliorare la socializzazione con i pari e con gli adulti o Acquisire abilit sociali o Migliorare i tempi di attenzione o Imparare facendo o Abbassare il livello di aggressivit e oppositivit

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT


PROGETTO:AB Alunno: PINCO PALLO Classe: 2secondaria di I grado

Docente specializzato: Prof.ssa Maria Piccolo


Realizzatori dei progetti: prof.ssa dItaliano , prof.ssa Maria Piccolo Attuatori e collaboratori del progetto: prof.ssa Maria Piccolo, ass. educatore e tutti i docenti della classe 2 A Premessa Lalunno presenta una diagnosi funzionale piuttosto compromessa dal punto di vista cognitivo e comportamentale, nonostante il tentativo fatto nella.s. 2010\2011 di far integrare il ragazzo, ma soprattutto tenerlo legato alla classe facendogli svolgere alcuni contenuti (strutturati e svolti tenendo conto delle abilit dellalunno), il risultato stato quasi del tutto negativo a tratti addirittura di difficile attivazione per una forte componente di oppositivit dello stesso;

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT vista la grossa difficolt a svolgere le normali attivit del gruppo classe, sia nei tempi che nei contenuti, troppo distanti dalle sue capacit cognitive e soprattutto poco vicine alle sue competenze, il Consiglio di classe nel mese di ottobre 2011 ha deciso collegialmente di creare uno o pi progetti integrati tra loro dove il ragazzo possa svolgere attivit pratiche e teoriche legando ad esso\i le singole discipline presenti nel suo corso di studi. Si deciso di trattare due particolari temi quali: coltivare diversi tipi di piante e lutilizzare il computer, uno che potrebbe trovare spendibilit nel suo futuro e laltro gli darebbe la possibilit di essere pi motivato a svolgere quelle attivit che solitamente per le difficolt connesse alla sua patologia, non ama svolgere. quindi nata la necessit d impostare unattivit che dia soddisfazione al ragazzo e, al contempo, lo aiuti nellintegrazione con i compagni.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Gi nel precedente anno scolastico, nellultimo periodo dellanno scolastico lattivit Lorto di PINCO PALLO andata in questa direzione e ha dato buoni risultati in tal senso, pertanto si decide di continuare questo percorso che ha dato risultati leggermente pi positivi.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT PROGETTO N 1 A Lattivit Il progetto A prevede: Una parte in classe a piccolo gruppo per lanalisi e lo studio dei bulbi che verranno piantati, le loro caratteristiche, i periodi e i metodi di piantumazione, gli strumenti da utilizzare: si realizzeranno un power-point di presentazione, dei cartelloni e le etichette che verranno poste sui vasi che verranno piantati; Una parte allaperto per la piantumazione dei bulbi in vasconi allingresso, erbe aromatiche e piccoli ortaggi nel parco allinterno della scuola: preparazione della terra, pulizia e sistemazione dei vasconi, selezione dei bulbi, piantumazione, realizzazione di spazio per piantumare le piante aromatiche e\o ortaggi, realizzando un piccolo orto, irrigazione.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT
Una parte in classe a piccolo gruppo per la sintesi del progetto: si realizzeranno cartelloni e video, prodotti multimediali. Obiettivi Per PINCO PALLO Superare il senso di frustrazione, attraverso unattivit progettata tenendo conto limiti e difficolt; acquisire i primi rudimenti di un mestiere che PINCO PALLO potrebbe fare in futuro; cooperare con i compagni: rispettare consegne, indicazioni e obiettivi stabiliti

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT


Per la classe imparare i primi rudimenti di unattivit; sperimentare lo scaffolding, imparare a collaborare con un obiettivo diverso che il benessere di un compagno. Quando Nei mesi invernali di novembre-dicembre-gennaiofebbraio. Attori del progetto: PINCO PALLO, gruppi scelti di alunni delle due seconde, docenti ed educatore.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT


E importante che partecipino piccoli gruppi a rotazione che appartengono a entrambe le seconde, perch sono i compagni con cui PINCO PALLO si relazionato in questi anni. La scelta dei compagni con cui PINCO PALLO lavorer verr fatta dai docenti, i gruppi lavoreranno a rotazione, cos da permettere ai ragazzi di non saltare troppe ore curricolari. Materiale Vasconi, attrezzi per il piccolo giardinaggio (palette, innaffiatoio, semi ), paletti e fogli plastificati per scrivere la storia e il nome delle piantine, metro. Per le informazioni e i metodi di coltivazione, si far riferimento al libro Lorto delle fate.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT PROGETTO N 2 ..B Laltro tema che si deciso di trattare luso del computer un elemento motivante per lalunno, ma anche strumento molto utilizzato nei nostri tempi e di conseguenza necessario nella vita di tutti i giorni. Il computer rappresenta uno strumento idoneo per migliorare le risorse e per fornire strumenti teoricometodologici e operativi necessari per individuare percorsi didattici mirati al riconoscimento e al trattamento funzionale delle difficolt (come la lettura e la scrittura). In particolare per i soggetti in situazione di handicap. Luso della tecnologia riserva sempre pi spesso nuovi approcci e nuove tecniche duso del computer con software applicativi specifici per le loro difficolt.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Il ruolo computer rilevante in quanto consente lattivazione di tecniche difficilmente attuabili senza il mezzo informatico oltre ad un risparmio di risorse, un incremento della motivazione, una individualizzazione dei percorsi di recupero che possono abbracciare diverse discipline scolastiche senza che esse vengano praticate singolarmente, ma soprattutto tutte integrate tra loro, permettendo a PINCO PALLO di vivere una nuova realt a cui lui pu accedere senza vivere la frustrazione delle difficolt . Finalit del progetto Aumentare con rigorosa gradualit lo sviluppo del linguaggio e delle capacit percettivo motorie, iconiche e simboliche, logico-matematiche del destinatario del progetto, secondo le sue esigenze e possibilit, utilizzando tutte le attivit pratiche integrate a questo progetto (vedi PROGETTO A)

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Criteri generali del progetto Le finalit di questo progetto saranno tese al raggiungimento di una di una sempre maggiore autonomia personale, grazie al miglioramento di alcune abilit strumentali e di base. Lattivit coinvolger diverse aree (linguistico, logico-matematica, sensopercettiva, socio-affettiva e comportamentale) che si integrer in vista di unazione educativa globale finalizzata principalmente a rendere PINCO PALLO meno condizionato dallambiente sociale e dunque capace di vivere la propria esperienza quotidiana in maniera pi autonoma e meno rigida. Lintervento educativo nel suo complesso dovr principalmente evitare il grande impedimento che determina atteggiamenti oppositivi e di rifiuto. Fondamentale sar individuare le motivazioni capaci di sollecitare la partecipazione di PINCO PALLO allattivit, procedendo sempre con proposte vicine al suo mondo e ai suoi interessi.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT

Solo rendendo PINCO PALLO il principale artefice dellattivit si potr superare lostacolo della ricezione passiva, che pu impedire lapprendimento. Argomenti CONCETTI BASE DELLA TECNOLOGIA E DELLINFORMAZIONE PREREQUISITI Saper accendere un computer Saper utilizzare tastiera e mouse Saper lavorare su un documento word Saper salvare CONTENUTI Il sistema operativo Windows La gestione dei file e delle cartelle Il salvataggio dei documenti creati

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT OBIETTIVI DIDATTICI Conoscere gli elementi costituivi del PC Accrescere lautonomia operativa nella gestione di un personal computer COMUNICARE CON INTERNET CONTENUTI Internet come conoscenza della realt circostante: le principali caratteristiche Internet Explorer: la finestra principale di Internet, elenco dei menu, la barra degli strumenti, come collegarsi a un sito, come cercare informazioni su un argomento Salvare una pagina come documento testo Salvare un elenco di indirizzi Salvare le immagini Conoscere i siti utili Saper selezionare le informazioni

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT OBIETTIVI DIDATTICI Utilizzo di Internet come nuovo mezzo di comunicazione Accresce lautonomia comunicativa Favorire lutilizzo di Internet per la ricerca in ambito scolastico e nelle diverse discipline Migliorare le capacit di discriminazione UTILIZZARE INTERNET IN MODO FUNZIONALE CONTENUTI/OBIETTIVI DIDATTICI Saper ricercare ci che risponde ai propri bisogni e alle richieste che gli vengono fatte COSTRUIRE UTILIZZANDO LA TECNOLOGIA CONTENUTI Conoscere il lessico di power point

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Power-point: saper creare una semplice presentazione interattiva, saper inserire unanimazione, saper impaginare in modo piacevole, saper inserire clipart, immagini create in paint o prese da internet Power-point come strumento per creare una raccolta di immagini o per raccontare una semplice storia OBIETTIVI DIDATTICI Saper impaginare una presentazione in modo efficace Saper inserire unanimazione adeguata Saper condividere con il gruppo la propria presentazione Sperimentare un nuovo modo di comunicare Far emergere una propria creativit

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT INTEGRARE LE TECNOLOGIE CONTENUTI Conoscere le diverse tecnologie e saperne scegliere lutilizzo Integrare tra loro i programmi appresi Saper utilizzare la macchina fotografica digitale e salvare le fotografie CONTENUTI Saper integrare le conoscenze acquisite Saper operare in autonomia Saper scegliere il programma pi adatto a uno scopo Saper sfruttare le potenzialit della tecnologia

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Strategie e strumenti Durante il progetto PINCO PALLO alunno lavorer inizialmente con la guida del docente e in seguito in autonomia cercando di gestire il proprio pc. Risulter fondamentale la parte di sperimentazione diretta delle attivit: in questo modo PINCO PALLO potr agevolmente memorizzare le fasi operative. Ogni attivit verr proposta diverse volte per agevolare la memorizzazione e favorire lo sviluppo di un operare sicuro. Obiettivi per lAlunno Saper lavorare in autonomia rispettando consegne specifiche Riuscire a comunicare ai propri compagni i propri prodotti Saper utilizzare nel modo positivo il computer

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT

Verifiche e valutazioni Sono previste due verifiche pratiche a quadrimestre per testare lavvenuta comprensione delle metodologie e dei contenuti. La valutazione avverr in itinere, tenendo conto dei livelli di partenza dei tempi di attenzione. Saranno inoltre valutati tutti gli elaborati prodotti da Simone durante il progetto.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT DISCIPLINE INTERESSATE Italiano: produzione scritta di tutte le attivit legate al progetto A. Storia\Geografia: migliorare e consolidare elementi legati a quando poter coltivare alcuni tipi di semi(giorni, mesi, stagioni), dove possibile coltivare alcuni tipi di semi (individuare i luoghi ). Matematica\Geometria: utilizzo di software che sviluppano apprendimento e luso dellorologio e delleuro (possibilit di ricercare e scaricare software inerenti ai contenuti proposti), nonch utilizzo del software della Lim con Notebook10 e costruzione di figure geometriche. Scienze: conoscenza di alcuni contenuti relativamente al mondo vegetale. previsto un percorso con alcuni contenuti della classe, se possibile.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT

Inglese : conoscenza e utilizzo dei vocaboli utilizzati con la pratica e luso del computer. Utilizzo di software anche online in lingua inglese per consolidare le acquisizioni

Musica: lattivit svolta a computer saranno accompagnate da un percorso di musico terapia che avr come obiettivo quello di assecondare gli stati emotivi di Simone al fine di rendere pi piacevole lattivit (la scelta delle musiche sar a cura della docente di musica), comunque previsto anche un percorso allinterno della classe quando la stessa svolger attivit pratica (uso degli strumenti musicali) rispettando sempre le abilit cognitive dellalunno.
Tecnologia: conoscenza e utilizzo del computer, anche in questa disciplina, come in musica comunque previsto anche un percorso allinterno della classe quando la stessa svolger attivit pratica (disegno tecnico) rispettando sempre le abilit cognitive dellalunno.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT

Arte: utilizzo di Paint per disegni, anche in questa disciplina, come in musica e tecnologia comunque previsto anche un percorso allinterno della classe quando la stessa svolger attivit pratica (disegno) rispettando sempre le abilit cognitive dellalunno. Motoria: Lalunno svolger lattivit pratica insieme con il gruppo classe svolgendo , se possibile le attivit richieste dal docente, mirando particolarmente allaspetto relazionale con i pari e con ladulto di riferimento, nonch imparare a rispettare e condividere le regole che la disciplina e in particolare le attivit ad esse legate, richiedono.

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT Gli obiettivi per tutti i docenti per la valutazione di PINCO PALLO saranno oltre i prodotti realizzati: la socializzazione; il rispetto delle regole; il rispetto delle consegne conoscenza di semplici contenuti legati ai due progetti e se possibile a contenuti vicini al percorso della classe. Prof.ssa Maria Piccolo

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE DISABILIT

PREGI

DIFFICOLTA

La Flowers-Therapy ha permesso a PINCO PALLO di Abbassare notevolmente il grado di oppositivit e aggressivit essere il principale protagonista di questo progetto prendersi cura di qualcosa Essere in grado di utilizzare il computer come tutti gli altri compagni e sentirsi uguale agli altri Socializzare con gli altri le proprie capacit ..Finalmente abile a saper fare

Scarsa collaborazione della famiglia Esistenza di momenti morti Difficolt di organizzazione e realizzazione Difficolt di valutazione, ovvero come quantifico il lavoro fatto in voto di disciplina?

BUONE PRASSI PER ALUNNI CON GRAVE


DISABILIT

Sinceramente non so quanto valido possa essere questo progetto nella vita del mio PINCO PALLINO, di certo so che un rasserenante rapporto con la natura e con ci che si ama aiuta a vincere il proprio isolamento e limpressione di essere inutili.