Sei sulla pagina 1di 24

SCHEDA N.

1
- ARE abitare io tu lui,lei, Lei noi voi loro abito abiti abita abitiamo abitate abitano

Presente dei verbi regolari.


- ERE prendere prendo prendi prende prendiamo prendete prendono partire parto parti parte partiamo partite partono - IRE finire finisco finisci finisce finiamo finite finiscono

Verbi in care e gare: cercare: cerco, cerchi, cerca, cerchiamo, cercate, cercano

Presente dei principali verbi irregolari. Andare: vado, vai, va, andiamo, andate, vanno Avere: ho, hai, ha, abbiamo, avete, hanno Bere: bevo, bevi, beve, beviamo, bevete, bevono Dare: do, dai, d, diamo, date, danno Dire: dico, dici, dice, diciamo, dite, dicono Dovere: devo, devi, deve, dobbiamo, dovete, devono Essere: sono, sei, , siamo, siete, sono Fare: faccio, fai, fa, facciamo, fate, fanno Morire: muoio, muori, muore, moriamo, morite, muoiono Piacere: piaccio, piaci, piace, piacciamo, piacete, piacciono Proporre: propongo, proponi, propone, proponiamo, proponete, propongono Potere: posso, puoi, pu, possiamo, potete, possono Produrre: produco, produci, produce, produciamo, producete, producono Rimanere: rimango, rimani, rimane, rimaniamo, rimanete, rimangono Salire: salgo, sali, sale, saliamo, salite, salgono Sapere: so, sai, sa, sappiamo, sapete, sanno Scegliere: scelgo, scegli, sceglie, scegliamo, scegliete, scelgono Sedere: siedo, siedi, siede, sediamo, sedete, siedono Stare: sto, stai, sta, stiamo, state, stanno Spegnere: spengo, spegni, spegne, spegniamo, spegnete, spengono Tenere: tengo, tieni, tiene, teniamo, tenete, tengono Tacere: taccio, taci, tace, tacciamo, tacete, tacciono Togliere: tolgo, togli, toglie, togliamo, togliete, tolgono Uscire: esco, esci, esce, usciamo, uscite, escono Venire: vengo, vieni, viene, veniamo, venite, vengono Volere: voglio, vuoi, vuole, vogliamo, volete, vogliono Valere: valgo, vali, vale, valiamo, valete, valgono

SCHEDA N. 2.
singolare maschile maschile maschile femminile IL LO L LA\L

Larticolo determinativo plurale I GLI GLI LE il libro, i libri lo studente, gli studenti luomo, gli uomini lidea, le idee

IL \I si usa con la maggior parte dei nomi maschili. LO\GLI si usa con i nomi maschili che cominciano con: s+consonante, x, y, z, gn, ps e i+ vocale L\GLI si usa con i nomi maschili che iniziano con vocale

LA\LE si usa con i nomi femminili e prende lapostrofo al singolare Larticolo indeterminativo. Singolare maschile maschile maschile feminile UN UN UNO UNA\UN plurale DEI DEGLI DEGLI DELLE un libro, dei libri un uomo, degli uomini uno stato, degli stati unidea, delle idee

UN\DEI si usa con molti nomi maschili che iniziano con consonante: un lavoro, dei lavori UN\DEGLI si usa con nomi maschili che iniziano con vocale: un amico, degli amici, un imprenditore, degli imprenditori UNO\DEGLI si usa con nomi maschili che cominciano con s+ consonante, z, ps, gn, y, i+ consonante: uno studente, degli studenti UNA\DELLE si usa con nomi femminili che iniziano con consonante: una casa, delle case UN\DELLE si usa con nomi femminili che iniziano con vocale: unopinione, delle opinioni ATTENZIONE: Quando gli aggettivi bello e quello precedono un sostantivo, hanno le forme simili a quelle degli articoli determinativi: (il ragazzo) (lo studente) (lalbergo) (la donna) (lidea) = quel/bel ragazzo, quei/bei ragazzi = quello/bello studente, quegli/begli studenti = quell/bellalbergo, quegli/begli alberghi = quella/bella donna, quelle, belle donne = quell/bell, quelle/belle idee

SCHEDA N. 3. IL SOSTANTIVO.
maschile singolare plurale O I femminile m/f A E E il giorno (m), la casa (f), il mese (m) la notte (f) I i giorni, le case, i mesi, le notti

I sostantivi in O di solito sono maschili Esempio: il libro (m) I sostantivi in A di solito sono femminili Esempio: lazienda (f) I sostantivi in E possono essere maschili o femminili Esempio: larte (f), il mese (m) I sostantivi che finiscono in ione sono femminili Esempio: lopinione (f) I sostantivi inglesi di solito sono maschili e invariabili Esempio: lo sport, gli sport (m) I nomi con laccento sono sempre invariabili al plurale: Esempio: la citt, le citt (f)

PLURALI IRREGOLARI: luomo (m.s.), gli uomini (m.pl.) il dio (m.s.), gli dei (m.pl.) luovo (m.s.), le uova (f.pl.) il paio (m.s.), le paia (f.pl.) il ginocchio (m.s.), le ginocchia (f.pl.) il dito, (m.s.), le dita (f.pl.) losso (m.s.), le ossa (f.pl.) il braccio (m.s), le braccia (f.pl.) il labbro (m.s.), le labbra (f.pl.) il migliaio (m.s.), le migliaia (f.pl.) il centinaio (m.s.), le centinaia (f.pl.) mille (m.s.), mila (f.pl.)

Sostantivi maschili in -A:


il problema (m.s.), i problemi (m.pl.) il sistema (m.s.), i sistemi (m.pl.) lo schema (m.s.), gli schemi (m.pl.) il teorema (m.s.), i teoremi (m.pl.) il tema (m.s.), i temi (m.pl.) il programma (m.s.), i programmi (m.pl.) il clima (m.s.), i climi (m.pl.) il diploma (m.s.), i diplomi (m.pl.)

Sostantivi femminili in -O:


la foto (f.s.), le foto (f.pl.) la moto (f.s.), le moto (f.pl.) lauto (f.s.), le auto (f.pl.) la mano (f.s.), le mani (f.pl.)

Sostantivi femminili in -I:


la crisi (f.s.), le crisi (f.pl.) la tesi (f.s.), le tesi (f.pl.) la metropoli (f.s.), le metropoli (f.pl.) lipotesi (f.s.), le ipotesi (f.pl.)

Sostantivi in -ca e -ga:


lamica (f.s.), le amiche (f.pl.) la collega (f.s.), le colleghe (f.pl.) il collega (m.s.), i colleghi (m.pl)

Sostantivi maschili in -go e -logo:


lalbergo (m.s.), gli alberghi (m.pl) il dialogo (m.s.), i dialoghi (m.pl.) ma: lo psicologo (m.s), gli psicologi (m.pl.)

Sostantivi in -co e -io:


il medico (m.s.), i medici (m.pl.) lamico (m.s.), gli amici (m.pl.) il cuoco (m.s.), i cuochi (m.pl.) laddio (m.s.), gli addii (m.pl) lorologio (m.s.), gli orologi (m.pl.)

Sostantivi in -cia e -gia:


la provincia (f.s.), le province (f.pl.) la pioggia (f.s.), le piogge (f.pl.) larancia (f.s.), le arance (f.pl.) ma: la bugia (f.s.), le bugie (f.pl.) la farmacia (f.s.), le farmacie (f.pl.)

SCHEDA N. 4. LAGGETTIVO.
maschile femminile singolare plurale O I A E m/f E I italiano, italiana, inglese italiani, italiane, inglesi

COMPARATIVO DI MAGGIORANZA O DI MINORANZA (PIU/MENO) A Milano nascono pi/meno aziende che bambini. La citt pi/meno caotica che tranquilla il paragone fra due sostantivi il paragone fra due aggettivi

E meno/pi facile creare unazienda che creare una famiglia. il paragone fra due verbi Milano pi/meno ospitale di New York. COMPARATIVO DI UGUAGLIANZA Milano (tanto) bella quanto New York Milano (cos) bella come New York SUPERLATIVO ASSOLUTO. Milano una citt bellissima. SUPERLATIVO RELATIVO. Roma la citt pi bella dItalia. il paragone fra due soggetti diversi

COMPARATIVI E SUPERLATIVI IRREGOLARI. buono cattivo grande piccolo alto basso pi buono/migliore pi cattivo/peggiore pi grande/maggiore pi piccolo/minore pi alto/superiore pi basso/inferiore il pi buono/il migliore il pi cattivo/il peggiore il pi grande/il maggiore il pi piccolo/il minore il pi alto/il superiore il pi basso/linferiore buonissimo/ottimo cattivissimo/pessimo grandissimo/massimo piccolissimo/minimo altissimo/supremo o sommo bassissimo/infimo

AGGETTIVI E PRONOMI POSSESSIVI. IL MIO LA MIA I MIEI IL TUO LA TUA I TUOI IL SUO LA SUA I SUOI IL NOSTRO LA NOSTRA I NOSTRI IL VOSTRO LA VOSTRA I VOSTRI IL LORO LA LORO I LORO

LE MIE LE TUE LE SUE LE NOSTRE LE VOSTRE LE LORO

Osservate: gli aggettivi possessivi in italiano voglionolarticolo: Esempio: la nostra azienda, il mio compito, il mio paese etc. MA: i sostantivi che si riferiscono alla famiglia non prendono larticolo al singolare: mio figlio, i miei figli, mio nipote, i miei nipoti, suo fratello, i suoi fratelli loro vuole sempre larticolo anche al singolare: il loro padre, la loro zia

SCHEDA N. 5. -ARE io tu lui\lei\Lei noi voi loro

IL PASSATO PROSSIMO. -ERE ho venduto hai venduto ha venduto abbiamo venduto avete venduto hanno venduto -IRE sono partito\a sei partito\a partito\a siamo partiti\e siete partiti\e sono partiti\e

ho parlato hai parlato ha parlato abbiamo parlato avete parlato hanno parlato

VERBI CHE USANO LAUSILIARE ESSERE.


Essere e verbi di stato Molti verbi di movimento* Verbi che indicano cambiamento Verbi riflessivi Piacere, Servire, Bastare Mancare, Succedere, Costare Volerci, Durare Riuscire io sono stato\a noi siamo rimasti\e Io sono uscito\a voi siete partiti\e Luca invecchiato Ci siamo lavati La vacanza ci piaciuta Che cosa successo? La lezione durata due ore Sei riuscito a risolvere il problema?

* MA: visitare, camminare, girare, passeggiare, nuotare, ballare, sciare, navigare, viaggiare si coniugano con avere al passato : abbiamo visitato le isole Eolie Participi passati irregolari dei verbi pi comuni. accendere = acceso accorgersi = accorto aggiungere = aggiunto apparire = apparso aprire = aperto assumere = assunto bere = bevuto chiedere = chiesto chiudere = chiuso concludere = concluso conoscere = conosciuto correre = corso crescere = cresciuto decidere = deciso dire = detto discutere = discusso esprimere = espresso fare = fatto leggere = letto mettere = messo morire = morto muovere = mosso nascere = nato nascondere = nascosto offendere = offeso offrire = offerto perdere = perso piacere = piaciuto piangere = pianto porre = posto prendere =preso produrre = prodotto ridere = riso rimanere = rimasto rompere = rotto scegliere = scelto scendere = sceso scoprire = scoperto scrivere = scritto soffrire = sofferto sorridere = sorriso spendere = speso spegnere = spento stendere = steso succedere = successo svolgere = svolto togliere = tolto vedere = visto venire = venuto vincere = vinto vivere = vissuto

SCHEDA N. 6. LISTA DEI VERBI CON LAUSILIARE ESSERE1.


accadere andare arrivare arrossire aumentare* avvenire bastare cadere cambiare* capitare cominciare* comparire continuare* costare correre* crescere dimagrire diminuire* dipendere dispiacere divenire diventare durare emergere entrare esistere esplodere essere evadere finire* fuggire giungere grandinare guarire* impazzire importare* ingrassare mancare migliorare* morire nascere parere passare* partire peggiorare* piacere piovere nevicare restare ricorrere rimanere ripartire ripassare* risalire* risultare ritornare riuscire salire* saltare* scappare scattare* scendere scivolare scomparire scoppiare sembrare servire* sorgere sparire spiacere sprizzare* stare succedere tornare uscire valere venire vivere volare*

I verbi con lasterisco devono essere coniugati con avere se sono usati in forma transitiva cio seguiti da un complemento oggetto e con essere se sono usati in forma intransitiva: Il governo ha aumentato le tasse ( presente un complemento oggetto e quindi il verbo usato in forma transitiva) Le tasse sono aumentate (non presente un complemento oggetto e quindi il verbo usato in forma intransitiva) I verbi piovere, nevicare, grandinare e vivere possono essere coniugati sia con essere che con avere: Io ho vissuto oppure Io sono vissuto

SCHEDA N. 7. PRONOMI DIRETTI,INDIRETTI E COMBINATI I PRONOMI INDIRETTI: MI, TI, GLI/LE, CI, VI, GLI/LORO
Chiedere Consigliare Dire Dispiacere Domandare Insegnare Mandare Offrire Prestare Rispondere Scrivere Servire/occorrere Spedire Spiegare Telefonare mi chiedo perch devo lavorare cos tanto (a me) non le consiglio questo libro (a lei f.s.) cosa posso dirgli? (a lui m.s.) le dispiace se apro la finestra? (a lei= formale) domandiamo loro dove abitano (a loro m.pl o f.pl) la professoressa ci insegna i pronomi (a noi) vi mando una cartolina (a voi) posso offrirti un caff? (a te) mio fratello ci presta la sua macchina (a noi) non gli ha risposto ancora? la mia ragazza mi scrive ogni giorno ci serve il tuo aiuto (a noi) posso spedirle il documento al pi presto (a lei= formale) ora vi spiego perch sono qui (a voi) gli telefono immediatamente (a lui)

I PRONOMI DIRETTI:

MI

TI

LO\LA

CI

VI

LI\LE

Hai letto larticolo? No, lo leggo dopo. Invece dovresti leggerlo subito! i pronomi di solito precedono il verbo, ma lo seguono se un infinito, imperativo e gerundio. Ha letto la mia lettera? No, non lho ancora letta passato prossimo + pronomi diretti = accordo del participio passato anche con lausiliare avere. Ha spedito i documenti?No, non li ho ancora spediti i pronomi diretti non prendono lapostrofo al plurale.

I PRONOMI COMBINATI.
MI+lo,la,li,le,ne = ME LO, ME LA, ME LI, ME LE, ME NE TI+lo, la, li, le, ne = TE LO, TE LA, TE LI, TE LE, TE NE GLI+lo, la, li, le, ne = GLIELO, GLIELA, GLIELI, GLIELE, GLIENE LE+lo, la, li, le, ne = GLIELO, GLIELA, GLIELI, GLIELE, GLIENE CI+lo, la, li, le, ne = CE LO, CE LA, CE LI, CE LE, CE NE VI+lo, la, li, le, ne = VE LO, VE LA, VE LI, VE LE, VE NE Esempi: Scrivo una lettera al professore = gliela scrivo Domani devo mandare il curriculum al direttore del personale = glielo devo mandare domani. Quando arriva la lettera? Non so, io ve lho scritta pi di un mese fa. Puoi darmi quel libro?Non posso dartelo, mi serve

SCHEDA N. 8. LIMPERFETTO. -ARE io tu lui\lei\Lei noi voi loro parlavo parlavi parlava parlavamo parlavate parlavano -ERE vendevo vendevi vendeva vendevamo vendevate vendevano -IRE partivo partivi partiva partivamo partivate partivano

LIMPERFETTO SI USA PER ESPRIMERE: unazione passata di durata indeterminata, interrotta da unaltra azione Esempio: mentre telefonavo, entrato il capo un modo di essere, un sentimento, una situazione passata Esempio: era bionda, aveva gli occhi azzurri e amava molto il mare era una bella giornata unazione ripetuta o abituale nel passato Esempio: quando ero giovane praticavo molti sport una volont, unintenzione passata che non si realizzata Esempio: volevo partire, ma non ho avuto tempo unazione considerata nel suo sviluppo. Esempio: sabato alle 11 dormivo ancora PRINCIPALI VERBI IRREGOLARI. Avere avevo, avevi, aveva, avevamo, avevate, avevano Essere ero, eri, era, eravamo, eravate, erano Dire dicevo, dicevi, diceva, dicevamo, dicevate, dicevano Fare facevo, facevi, faceva, facevamo, facevate, facevano Produrre producevo, producevi, produceva, producevamo, producevate, producevano Bere bevevo, bevevi, beveva, bevevamo, bevevate, bevevano Proporre proponevo, proponevi, proponeva, proponevamo, proponevate, proponevano TRAPASSATO PROSSIMO: si usa per esprimere unazione passata che ha avuto luogo prima di unaltra azione al passato prossimo, imperfetto o passato remoto. Si forma con limperfetto di essere o avere e il participio passato. Esempio: Il treno era gi partito quando siamo arrivati alla stazione. Quando entrato nel mio ufficio, avevo appena finito una telefonata importante.

SCHEDA N. 9. IL FUTURO. -ARE io tu lui\lei\Lei noi voi loro parler parlerai parler parleremo parlerete parleranno -ERE vender venderai vender venderemo venderete venderanno -IRE partir partirai partir partiremo partirete partiranno

PRINCIPALI IRREGOLARI. Avere: avr, avrai, avr, avremo, avrete, avranno Potere: potr, potrai, potr, potremo, potrete, potranno Dovere: dovr, dovrai, dovr, dovremo, dovrete, dovranno Andare: andr, andrai, andr, andremo, andrete, andranno Vivere: vivr, vivrai, vivr, vivremo, vivrete, vivranno Vedere: vedr, vedrai, vedr, vedremo, vedrete, vedranno Essere: sar, sarai, sar, saremo, sarete, saranno Fare: far, farai, far, faremo, farete, faranno Stare: star, starai, star, staremo, starete, staranno Dare: dar, darai, dar, daremo, darete, daranno Volere: vorr, vorrai, vorr, vorremo, vorrete, vorranno Venire: verr, verrai, verr, verremo, verrete, verranno Bere: berr, berrai, berr, berremo, berrete, berranno Rimanere: rimarr, rimarrai, rimarr, rimarremo, rimarrete, rimarranno Porre: porr, porrai, porr, porremo, porrete, porranno Ridurre: ridurr, ridurrai, ridurr, ridurremo, ridurrete, ridurranno Trarre: trarr, trarrai, trarr, trarremo, trarrete, trarranno FUTURO ANTERIORE: si forma con il futuro di essere o avere e il participio passato. Il futuro anteriore si usa: 1. per descrivere azioni che saranno completate in un periodo di tempo ben determinato: Esempio: Luned prossimo avr finito gli esami 2. per descrivere unazione che avr luogo prima di unaltra azione futura. In questo caso preceduto da appena, non appena, finch, quando. Esempio: Appena avr trovato casa inizier a cercare lavoro.

SCHEDA N. 10. -ARE io tu lui\lei\Lei noi voi loro parlerei parleresti parlerebbe parleremmo parlereste

IL CONDIZIONALE. -ERE venderei


venderesti

-IRE partirei partiresti partirebbe partiremmo partireste partirebbero

venderebbe venderemmo vendereste venderebbero

parlerebbero

PRINCIPALI CONDIZIONALI IRREGOLARI. Essere: sarei, saresti, sarebbe, saremmo, sareste, sarebbero Avere: avrei, avresti, avrebbe, avremmo, avreste, avrebbero Dovere: dovrei, dovresti, dovrebbe, dovremmo, dovreste, dovrebbero Vivere: vivrei, vivresti, vivrebbe, vivremmo, vivreste, vivrebbero Andare: andrei, andresti, andrebbe, andremmo, andreste, andrebbero Vedere: vedrei, vedresti, vedrebbe, vedremmo, vedreste, vedrebbero Sapere: saprei, sapresti, saprebbe, sapremmo, sapreste, saprebbero Fare: farei, faresti, farebbe, faremmo, fareste, farebbero Stare: starei, staresti, starebbe, staremmo, stareste, starebbero Dare: darei, daresti, darebbe, daremmo, dareste, darebbero Volere: vorrei, vorresti, vorrebbe, vorremmo, vorreste, vorrebbero Venire: verrei, verresti, verrebbe, verremmo, verreste, verrebbero Bere: berrei, berresti, berrebbe, berremmo, berreste, berrebbero Rimanere: rimarrei, rimarresti, rimarrebbe, rimarremmo, rimarreste, rimarrebbero Porre: porrei, porresti, porrebbe, porremmo, porreste, porrebbero Ridurre: ridurrei, ridurresti, ridurrebbe, ridurremmo, ridurreste, ridurrebbero Trarre: trarrei, trarresti, trarrebbe, trarremmo, trarremmo, trarreste, trarrebbero CONDIZIONALE PASSATO= condizionale di essere o avere + participio passato Es. : Avrei fatto volentieri a meno di questo inconveniente. IL FUTURO NEL PASSATO SI FORMA CON IL CONDIZIONALE PASSATO: Esempio: Lanno scorso credevo che linflazione sarebbe aumentata allinizio di questanno.

____________________________________________________________
lanno scorso inizio di questanno

SCHEDA N. 11. I PRONOMI RELATIVI. CHE, CUI, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CHI CHE
E utilizzato come soggetto e come oggetto: Il ragazzo che ho incontrato belga La persona che sta parlando lamministratore delegato dellazienda Ieri Paolo mi ha invitata a cena, il che mi ha fatto molto piacere

IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI


Sono utilizzati con maggiore frequenza con funzione di soggetto: Mio fratello vive a Boston con mia sorella, la quale ha soltanto quindici anni.

CUI+ PREPOSIZIONE
E utilizzato come oggetto indiretto. Lazienda in cui lavoro in gravi difficolt finanziarie. La cosa a cui tengo di pi la precisione Il dipendente di cui le ho parlato non ha rispettato le direttive La citt da cui provengo Torino. ATTENZIONE: Quando cui preceduto da un articolo determinativo o da una preposizione articolata ha valore di possessivo: il CUI del CUI la CUI per la CUI i CUI ai CUI le CUI sulle CUI Esempio: Lazienda, la cui sede a Roma, stata protagonista di una vicenda controversa Lo scrittore italiano, il cui libro ha venduto milioni di copie, molto giovane

CHI
Equivale a la persona che, le persone che: Chi dorme non piglia pesci Non sento chi parla Consegna il pacco a chi viene a ritirarlo

SCHEDA N. 12.

AGGETTIVI E PRONOMI INDEFINITI

AGGETTIVI INDEFINITI: Ogni e qualche sono invariabili e precedono un nome singolare maschile o femminile Ogni italiano si lamenta del governo. Qualche cittadino non ha fiducia nel sistema. Qualunque e qualsiasi sono sinonimi, sono invariabili e sono usati con nomi singolari. Qualunque soluzione sar accettabile.Accolgono qualsiasi persona con entusiasmo. PRONOMI INDEFINITI: chiunque, niente, nulla, ognuno, qualcuno\a, qualcosa,uno Ognuno e chiunque sono singolari e si riferiscono solo a persone. Ognuno ha le proprie idee. Chiunque conosca gli italiani nota la loro arte di arrangiarsi Qualcuno\a singolare e si riferisce a persone e cose. Qualcuno si lamenta della mancanza di coscienza civile. Niente, nulla e qualcosa sono sempre singolari e maschili. Non c niente di vero nellarticolo del giornalista PRONOMI E AGGETTIVI INDEFINITI. parecchio\a\i\e tale\i tutto\a\i\e poco\a\o\i Altro\a\i\e certo\a\i\e parecchio\a\i\e quanto\a\i\e alcuno\a\i\e troppo\a\i\e

Ciascuno\a Molto\a\i\e Tanto\a\i\e Nessuno\a

Alcuni\e: alcuni italiani sono molto impegnati Altro e certo sono variabili e si possono riferire a cose o persone Ci sono altri problemi sociali oltre alla corruzione. Ha bisogno di altro? Certi gruppi si considerano superiori agli altri. Ciascuno singolare e si riferisce a persone o cose. Ciascuno ha i suoi problemi Nessuno\a singolare e se precede il nome si comporta come un articolo indefinito Nessun sistema politico perfetto Molto, parecchio, poco, quanto, tanto e troppo possono essere singolari o plurali Ci sono troppe statistiche in quellarticolo. Il crimine organizzato un problema molto serio Pochi pensano che la cultura italiana sia uniforme Tutto\a\i\e seguito dallarticolo determinativo se un aggettivo Ha dedicato tutta la vita alla famiglia. Tutto dipende dallimpegno politico. Tale\i si riferisce a persone o cose. Tali principi sono nobili. Un tale mi ha intervistato sui gusti degli italiani.

SCHEDA N. 13.

LA FORMA PASSIVA.

Attivo

limprenditore
(soggetto)

fonda
(verbo attivo)

lazienda
(oggetto)

Passivo

lazienda
(soggetto)

fondata
(verbo passivo)

dallimprenditore
(agente)

Attivo

la polizia
(soggetto)

ha arrestato
(verbo attivo)

i ladri
(oggetto)

Passivo

i ladri
(soggetto)

sono stati arrestati


(verbo passivo)

dalla polizia
(agente)

TRASFORMAZIONE DALLA FORMA ATTIVA ALLA FORMA PASSIVA:

lazienda acquisisce lazienda acquisiva

acquisita era acquisita

ha acquisito

stata acquisita

aveva acquisito era stata acquisita

che lazienda acquisisca che sia acquisita che abbia acquisito che sia stata acquisita lazienda acquisirebbe sarebbe acquisita acquisita acquisire essere acquisita avere acquisito essere stata acquisita avrebbe acquisito sarebbe stata

SCHEDA N. 14. IL PERIODO IPOTETICO.

1 tipo= della realt


SE + PRESENTE Se la borsa non va bene, + PRESENTE i prezzi degli immobili aumentano.

SE + FUTURO

FUTURO ci saranno molti licenziamenti.

Se leconomia non si riprender,

SE + PRESENTE Se non ti dai da fare,

FUTURO non farai carriera

SE + PRESENTE + IMPERATIVO Se rimani a lavorare fino a tardi, chiudi la porta!

2 tipo= della possibiilit


SE + CONGIUNTIVO IMPERFETTO Se avessi i soldi, + CONDIZIONALE PRESENTE comprerei delle azioni.

3 tipo= dellimpossibilit

SE + CONGIUNTIVO TRAPASSATO Se avesse ascoltato i miei consigli,

+ +

CONDIZIONALE PASSATO lazienda non sarebbe fallita.

SE + CONGIUNTIVO IMPERFETTO Se fossi tranquilla,

+ +

CONDIZIONALE PASSATO non avrei telefonato alla polizia

SCHEDA N. 15. CONGIUNTIVO PRESENTE. parlare che io che tu che lui che noi che voi che loro parli parli parli parliamo parliate parlino prendere prenda prenda prenda prendiamo prendiate prendano dormire dorma dorma dorma dormiamo dormiate dormano finire finisca finisca finisca finiamo finiate finiscano

PRINCIPALI VERBI IRREGOLARI. Andare Avere Bere Dare Dire Dovere Essere Fare Potere Sapere Stare Volere Uscire vada, vada, vada, andiamo, andiate, vadano abbia, abbia, abbia, abbiamo, abbiate, abbiano beva, beva, beva, beviamo, beviate, bevano dia, dia, dia, diamo, diate, diano dica, dica, dica, diciamo, diciate, dicano debba, debba, debba, dobbiamo, dobbiate, debbano sia, sia, sia, siamo, siate, siano faccia, faccia, faccia, facciamo, facciate, facciano possa, possa, possa, possiamo, possiate, possano sappia, sappia, sappia, sappiamo, sappiate, sappiano stia, stia, stia, stiamo, stiate, stiano voglia, voglia, voglia, vogliamo, vogliate, vogliano esca, esca, esca, usciamo, usciate, escano

ATTENZIONE: Se il verbo irregolare allindicativo presente, lo anche al congiuntivo

CONGIUNTIVO PASSATO= congiuntivo presente di essere o avere + participio passato Esempio: Non credo che ieri Mario sia venuto

CONCORDANZA DEI TEMPI CON IL CONGIUNTIVO. Se il verbo della principale allindicativo presente: Esempio: Credo che lazienda stia per quotarsi in borsa. E importante che il contratto sia firmato entro luned. Credo che lui lavori come responsabile commerciale Credo che ieri sera la riunione sia finita molto tardi. Pare che la rapina sia avvenuta verso mezzanotte. azione futura azione futura azione presente azione passata azione passata

SCHEDA N. 16. USO DEL CONGIUNTIVO.


Il congiuntivo si usa con i verbi che esprimono opinione, dubbio, incertezza, sentimento, volont, permesso, ordine, divieto, aspettativa, verbi impersonali, essere + aggettivo, essere+ avverbio, essere+ nome.

ACCETTARE ASPETTARE ASSICURARE AUGURARE AVERE PAURA BISOGNA CHIEDERE CREDERE CURARE DECIDERE DESIDERARE DISPIACERE DISPORRE DOMANDARE

DUBITARE ESIGERE FINGERE IMPEDIRE ILLUDERSI IMMAGINARE LASCIARE NEGARE OCCORRE ORDINARE PENSARE PERMETTERE PIACERE PREFERIRE

PREGARE PRETENDERE RACCOMANDARE RALLEGRARSI RITENERE SEMBRARE SOSPETTARE SPERARE SUPPORRE TEMERE TROVARE VIETARE VOLERE ESSERE+AGGETTIVO

ATTENZIONE: il congiuntivo non si usa quando il soggetto della subordinata uguale a a quello della principale Esempio: penso che lui venga MA: io penso di venire

Esempio: ritengo che la situazione sia molto grave necessario che prendiate una decisione bene che finiate il progetto prima possibile un peccato che non veniate vi auguro che tutto vada per il meglio penso che sia davvero unottima idea bisogna che impariate a essere puntuali mi domando se ci sia effettivamente stata una ripresa

SCHEDA N. 17. LIMPERATIVO. ARE tu Lei noi voi scusa scusi scusiamo scusate ERE prendi prenda prendiamo prendete IRE senti senta sentiamo sentite

ATTENZIONE: La forma negativa della seconda persona singolare si forma


con linfinito: Es. Non partire! (tu)

Limperativo con tu, noi e voi forma una sola parola con i pronomi diretti, indiretti, riflessivi e combinati, talvolta raddoppiando la consonante: Beviamo un caff? S, beviamolo subito! Ascoltatemi, voglio dire una cosa! Andiamo a casa? No, vacci tu! Dimmi pure! Dammi subito il libro che ti ho prestato! Quanto guadagni? Fatti gli affari tuoi!

PRINCIPALI IMPERATIVI IRREGOLARI. Andare: vai\va(tu), vada (Lei), andiamo (noi) , andate (voi) Avere: abbi (tu), abbia (Lei), abbiamo (noi), abbiate (voi) Dare: dai/da(tu), dia (Lei), diamo (noi), date (voi) Dire: di (tu), dica (Lei), diciamo (noi), dite (voi) Essere: sii (tu), sia (Lei), siamo (noi), siate (voi) Fare: fai\fa (tu), faccia (Lei), facciamo (noi), fate (voi) Sapere: sappi (tu), sappia (Lei), sappiamo (noi), sappiate (voi) Stare: sta\stai (tu), stia (Lei), stiamo (noi), state (voi)

SCHEDA N. 18. CONGIUNTIVO IMPERFETTO. parlare che io che tu che lui che noi che voi che loro parlassi parlassi parlasse prendere prendessi prendessi prendesse partire partissi partissi partisse finire finissi finissi finisse

parlassimo prendessimo parlaste prendeste

partissimo finissimo partiste partissero finiste finissero

parlassero prendessero

PRINCIPALI VERBI IRREGOLARI Avere Bere Dare Dire Dovere Essere Fare Potere Produrre Sapere Stare Trarre Volere avessi, avessi, avesse, avessimo, aveste, avessero bevessi, bevessi, bevesse, bevessimo, beveste, bevessero dessi, dessi, desse, dessimo, deste, dessero dicessi, dicessi, dicesse, dicessimo, diceste, dicessero dovessi, dovessi, dovesse, dovessimo, doveste, dovessero fossi, fossi, fosse, fossimo, foste, fossero facessi, facessi, facesse, facessimo, faceste, facessero potessi, potessi, potesse, potessimo, posteste, potessero producessi, producessi, producsse, produceste, producessero sapessi, sapessi, sapesse, sapessimo, sapeste, sapessero stessi, stessi, stesse, stessimo, steste, stessero traessi, traessi, traesse, traessimo, traeste, traessero volessi, volessi, volesse, volessimo, voleste, volessero

CONGIUNTIVO TRAPASSATO= congiuntivo imperfetto di essere o avere + participio passato Esempio: Credevo che si fossero gi trasferiti

CONCORDANZA DEI TEMPI CON IL CONGIUNTIVO. Se il verbo della principale al passato: Esempio: Credevo che lui parlasse bene linglese. Per un attimo ho pensato che non ce lavesse fatta. Se il verbo della principale al condizionale presente o passato: Esempio: Preferirei che tu finissi il progetto entro la prossima settimana. Avrei preferito che lavessero assunto prima.

SCHEDA N. 19. USO DEL CONGIUNTIVO.


Alcune congiunzioni richiedono luso del congiuntivo anche quando il soggetto della subordinata uguale a quello della principale:

SEBBENE sia molto molto stanco, continuer a lavorare. BENCHE: partir stasera bench non abbia prenotato. MALGRADO: malgrado le vendite siano aumentate, il settore ancora in crisi. NONOSTANTE: nonostante abbia fatto di tutto, non sono riuscito ad aumentare il fatturato. PURCHE partir comunque, purch non piova. A PATTO CHE, A CONDIZIONE CHE verr alla riunione a patto che non sia troppo lunga. NEL CASO CHE nel caso duri troppo, me ne andr. AFFINCHE, PERCHE, COSICCHE, IN MODO CHE far in modo che accetti A MENO CHE NON, SEBBENE, ECCETTO CHE NON, TRANNE CHE NON, FUORCHE domani partiremo a meno che non piova

CHIUNQUE, DOVUNQUE, COMUNQUE, QUALUNQUE dovunque io vada ti incontro

PRIMA CHE compro i biglietti prima che lui parta SENZA CHE lagente viaggi ci ha prenotato un volo senza che io glielo chiedessi

NON PERCHE mi comporto cos non perch non abbia voglia di lavorare, ma perch non sono daccordo

IL FATTO CHE, CHE NON il fatto che tu non riesca a concentrarti normale

FORSE CHE, PUO DARSI CHE

pu darsi che non abbia capito bene

COME SE

accomodati e fai come se fossi a casa tua

QUALORA, NEL CASO CHE qualora ci fossero dei problemi, li risolveremo

SCHEDA N. 20. LE PREPOSIZIONI. DI IL LO L LA L I GLI LE del dello dell della dell dei degli delle A al allo all alla all ai agli alle DA dal dallo dall dall dall dai dagli dalle IN nel nello nell nella nell nei negli nelle CON SU PER
per il

TRA/FRA fra il tra lo tra l tra la tra l tra i tra gli tra le

con il/col sul con lo con l con la con l con i con gli con le
allestero a casa alluniversit al cinema

sullo sull sulla sull sui sugli sulle

per lo per l per la per l per i per gli per le

al mare al bar a mezzogiorno, alle 5 a Natale di mattina\di sera di seta sono di Rotterdam vado da Cinzia vado dal medico

a Milano a teatro a piedi a mano

di giorno\di notte non voglio parlare di politica gli orari dei negozi vengo dallOlanda il Cenacolo stato dipinto da Leonardo in inverno abito in Toscana vado negli Stati Uniti

un chilo di arance in frigo c della birra le chiavi di casa il treno arriva da Napoli abito a Firenze da 6 anni

in treno, in bici, in macchina non c posto, dobbiamo stare in piedi. in ufficio, in discoteca, in pizzeria

vado a lavorare con il tram vieni al cinema con me? faccio questo per te sono in Italia per lavoro il treno in partenza per Bologna arriva fra/tra due mesi c molta differenza tra/fra Nord e Sud la camera d sul cortile c una conferenza sulla moda degli anni 70

SCHEDA N. 21.
Verbo+a+ infinito.

Verbi + preposizioni.

abituarsi a, affrettarsi a, aiutare a, andare a, cominciare a, condannare a, continuare a, convincere a, correre a, costringere a, decidersi a, divertirsi a, fare meglio a, fermarsi a, imparare a, incoraggiare a, insegnare a, invitare a, mandare a, mettersi a, obbligare a, passare a, pensare a, persuadere a, preparare a, provare a, rinunciare a, riprendere a, riuscire a, sbrigarsi a, servire a, tornare a, venire a

Verbo +di+ infinito. accettare di, accorgersi di, ammettere di, aspettare di, aspettarsi di, augurare di, augurarsi di, avere bisogno di, avere fretta di, avere limpressione di, avere lintenzione di, avere paura di, avere vergogna di, avere voglia di, cercare di, cessare di, chiedere di, confessare di,

consigliare di, credere di, decidere di, dimenticare di, dire di, dispiacersi di, domandare di, dubitare di, essere in grado di, fare a meno di, fidarsi di, fingere di, finire di, illudersi di, immaginare di, impedire di, lamentarsi di, meravigliarsi di, minacciare di, offrire di, pensare di, ordinare di, pentirsi di, permettere di, pregare di, preoccuparsi di, proibire di, promettere di, proporre di, rendersi conto di, ricordare di, rifiutare di, ringraziare di, sapere di, scegliere di, sentirsela di, servirsi di, sforzarsi di, smettere di, sognare di, sperare di, stancarsi di, suggerire di, temere di, tentare di, trattare di, non vedere lora di, vergognarsi di, vietare di.

Verbi+ su+ infinito contare su, riflettere su

Aggettivo+ preposizione+ infinito abituato a, attento a, disposto a, pronto a, solo a, ultimo a, unico a

Aggettivo+ da + infinito bello da, brutto da, buono da, cattivo da, difficile da, facile da

Aggettivo+ di+ infinito capace di, contento di, curioso di, desideroso di, felice di, incapace di, scontento di, sicuro di, soddisfatto di, spiacente di, stanco di, triste di

SCHEDA N. 22. IL PASSATO REMOTO. -ARE io tu lui\lei\Lei noi voi loro parlai parlasti parl parlammo parlaste parlarono -ERE credetti credesti credette credemmo credeste credettero -IRE finii finisti fin finimmo finiste finirono

TRAPASSATO REMOTO=passato remoto di essere o avere + participio passato


Il trapassato remoto esprime unazione che ha luogo prima di unaltra azione al passato. Esempio: Appena ebbe finito il suo discorso, si rese conto della gravit della situazione. PRINCIPALI VERBI IRREGOLARI . Avere: ebbi, avesti, ebbe, avemmo, aveste, ebbero Bere: bevvi, bevesti, bevve, bevemmo, beveste, bevvero Chiedere: chiesi, chiedesti, chiese, chiedemmo, chiedeste, chiesero Conoscere: conobbi, conoscesti, conobbe, conoscemmo, conosceste, conobbero Crescere: crebbi, crescesti, crebbe, crescemmo, cresceste, crebbero Dare: diedi, desti, diede, demmo, deste, diedero Dire: dissi, dicesti, disse, dicemmo, diceste, dissero Essere: fui, fosti,fu, fummo, foste, furono Esprimere: espressi, esprimesti, espresse, esprimemmo, esprimeste, espressero Fare: feci, facesti, fece, facemmo, faceste, fecero Leggere: lessi, leggesti, lesse, leggemmo, leggeste, lessero Nascere: nacqui, nascesti, nacque, nascemmo, nasceste, nacquero Porre: posi, ponesti, pose, ponemmo, poneste, posero Potere: potei, potesti, pot, potemmo, poteste, potettero Prendere: presi, prendesti, prese, prendemmo, prendeste, presero Sapere: seppi, sapesti, seppe, sapemmo, sapeste, seppero Scegliere: scelsi, scegliesti, scelse, scegliemmo, sceglieste, scelsero Scrivere: scrissi, scrivesti, scrisse, scrivemmo, scriveste, scrissero Spendere: spesi, spendesti, spese, spendemmo, spendeste, spesero Stare: stetti, stesti, stette, stemmo, steste, stettero Volere: volli, volesti, volle, volemmo, voleste, vollero Tenere: tenni, tenesti, tenne, tenemmo, teneste, tennero Vedere: vidi, vedesti, vide, vedemmo, vedeste, videro Venire: venni, venisti, venne, venimmo, veniste, vennero Vivere: vissi, vivesti, visse, vivemmo, viveste, vissero