Sei sulla pagina 1di 3

Nel 1929 negli stati uniti si ha la pi grande crisi del XX sec.

Le cause della crisi Fu una crisi di sovrapproduzione: durante gli anni '20 l'economia americana andava crescendo e le fabbriche producevano sempre di pi fino a quando non riuscirono pi a vendere perch avevano prodotto pi del necessario. Inoltre ci fu un calo di esportazione per la nascita della concorrenza europea. Un'altra causa fu l'eccessiva speculazione in borsa: le banche concedevano facilmente prestiti a chiunque volesse investire in titoli azionari, tutto questo fece quindi salire le quotazioni delle azioni, anche se le aziende erano sull'orlo del fallimento, infatti... Il crollo di Wall Street ...il 24 ottobre 1929, il cosiddetto "gioved nero", si ha il crollo della borsa di Wall Street. Le conseguenze e la reazione del sistema economico La crisi travolse tutto quanto: gli investitori, le industrie che ridussero la produzione, e di conseguenza licenziarono grandi masse di operai. Gli imprenditori non furono pi in grado di restituire i prestiti avuti dalle banche per ampliare le loro aziende, fallirono cosi, anche le banche. Si apr cos una drammatica spirale che travolse l'economia americana. La crisi investi' di conseguenza anche l'Europa, soprattutto la Germania che non riceveva pi aiuti economici dagli USA. L'allora Presidente Hoover affermava che la crisi era stata solo un incidente e credeva che il mercato si sarebbe riassestato in breve tempo, ma.... Il New Deal ...Negli anni 1930.31 la crisi economica negli USA conobbe un peggioramento. Nel 1932 venne eletto alla presidenza il democratico Franklyn Delano Roosevelt, il quale lanci il cosiddetto "New Deal" (nuovo corso), una serie di misure volte a risanare l'economia e al societ degli USA, travolte dalla crisi. Roosevelt un convinto sostenitore del "welfare state" (stato sociale), ovvero quello stato che interviene per garantire a tutti i cittadini l'accesso ai beni indispensabili, e cio: casa, salute, istruzione, livello minimo di reddito. Il New Deal fu contraddistinto da tre elementi: * passaggio da un'economia libera a un'economia guidata; * stato come regolatore dell'economia; * capitalismo pi riformatore e meno individualista. Roosevelt promuove una grande massa di lavori pubblici per ridurre la disoccupazione (strade, ponti, centrali elettriche per fornire energia elettrica a costi pi bassi rispetto alle compagnie private). Roosevelt, attuando una scelta rivoluzionaria

e coraggiosa, abbandona la politica della deflazione per favorire un'inflazione controllata: mette denaro in circolazione, per cercare di aumentare i consumi, e contemporaneamente svaluta il dollaro. Viene messo in atto un controllo dello stato sul sistema bancario e sul mercato azionario. Roosevelt difese i salari minimi e i contratti di lavoro, favorendo l'azione dei sindacati e la riduzione dell'orario di lavoro. La crisi ormai si avviava a essere superata: con lo scoppio della guerra, la crisi verr definitivamente superata.

Repubblica di Weimar Dopo la guerra in Germania ci furono molte rivolte per instaurare la repubblica, tra queste la lega di spartaco, di ispirazione comunista, che incitiva ad una rivoluzione sovietica, ma queste rivolte furono represse violentemente. La repubblica E' nata da un compromesso tra i socialdemocratici, che avevano avuto la maggioranza, cattolici e liberali contro gli estremismi di destra e sinistra. La costituzione diede alla repubblica una forma democratica e federale. Gli anni successivi videro una forte instabilit istituzionale, aggravata dalla crisi economica che caus una forte inflazione. I tedeschi non riuscirono a pagare i debiti di guerra e i francesi invasero i terrirori della rurh e saar. Questi problemi favorirono la nascita di movimenti estremisti come il partito nazionalsocialista fondato da Hitler, che prometteva rivincita militare, anticomunismo e stabilit economica. Tent un'inserruzione a Monaca ma falli' e venne arrestato. Nel 23 il governo pass a Stresemann che fond il suo programma su precisi punti: - Riallacciare i rapporti con la Francia - Emettere un nuovo marco - Ridurre la spesa pubblica