Sei sulla pagina 1di 2

Eranostatiisuoiocchi,omeglioquellosguardoconilqualesembravadirgliTihocercato,tiho trovatoetivoglioperme,alqualeluinonavevasaputoresistere. Menodi12oreeranostatepichesufficientiperfarglicapirechequell'incontroavrebbecambiato lasuavita. Ormaivicinoallasogliapsicologicadei50anni,siconsideravaunapersonatranquilla,conun lavorosicurochenonglifacevamancarenientedelnecessarioegliconsentiva,nellasuacondizione discapolo,dicoltivareanchequalchehobbycostoso.

I suoi colleghi lo vedevano partire per le destinazioni pi strane per inseguire il fenomeno astronomicochedasempreloavevaaffascinato:leeclissitotalidisole.Daquando,bambino,aveva assistitoperlaprimavoltaaquell'insiemedisensazioniforti,avevadecisodiriviverle,seneavesse avutolapossibilit;daadultoavevaquindiassecondatoquestosuodesideriocheloavevaportatoin giroperilmondoedognivoltaripetevaasstessocheneeravalsalapena.Vedereilconod'ombra avanzare rapido, sentire il vento freddo che accompagna invariabilmente il buio, ascoltare la reazioneinquietadeglianimali,lofacevanopensareacomepotesseroreagiregliuominiantichi. Ancheainostrigiorni,neiqualisiamoingradodiprevedereconprecisionedoveequandocisarla prossimaeclissi,ilfascinodiqueimomentirestaimmutato. Unaltrosuohobbyeramoltomenocostoso,mariempivaconugualesoddisfazionelesuegiornate: l'enigmistica.Findaragazzoerastatounlettoreassiduodelleduemaggioririvistedelsettoree, passandodalleparolecrociateairebus,dallesciaradealsudoku,eraormaiingradodirisolvere quasituttiirompicaponelgirodipochiminuti.Avevaanchepropostoallerivistealcunideiquesiti cheavevaelaborato,conlasoddisfazionedivederlipubblicati. Malasuaesperienzaconiproblemisullacartanonloaiutavaacapirecosaglistessesuccedendo: dagiovanesierainnamoratodiqualcheragazza,eraanchestatoricambiato,mailrapportononsi eramaiapprofonditoabbastanzadastabilizzarsi. Questavoltasentivacheeradiverso.Avevasaputoilsuonomequandoleiloavevascrittosul bordodelsuoquotidianoeluierarimastoaffascinatoanchedaquelnomecosesotico,Oletta Somarnou,chelestavaapennello.Nonsapevadire,enonvolevaancorachiederle,dadovevenisse, forselaprovenienzagiustaeraunaexcoloniafrancese,maperilmomentodesideravasolostarecon lei,senzalasciarecheleparolerovinasseroqueimomenti,giperfettinelsilenzio. Sedutosuunapanchinaaltiepidosolenelparco,lamattinadiquelsabatodiinizioautunno, guardava da lontano i giochi dei bambini, paragonandoli mentalmente a quelli che faceva lui quarantaanniprimaesiconvincevasempredipichelagioventattualenoneraingradodi divertirsi come un tempo: l'abitudine a passatempi individuali come i videogiochi aveva progressivamenteridottolecapacitdidialogoediaggregazione.Maforsestavaesagerando:laggi infattic'erano,comeaisuoitempi,unadecinadiragazzinichestavanoorganizzandounapartitaa pallonemettendofelpeeberrettisull'erbaperdelimitareleporte.Ericordavalediscussioniche, inevitabilmente,nascevanotantiannifaperdecideresefosseomenogol;avolteladecisione salomonicaera:rigore!Eviaconaltrediscussionisuchilodovessebattere. Stavasorridendodentrodisaquestopensieroquandodalladirezionedelcampettoimprovvisato eraspuntataOletta.Indossavaunvestitoestivonerocheportavaconun'eleganzainvidiabileedil suopassoeratantoleggerocheparevanontoccasseneanchel'erba.Eraavanzatadirittaversodilui, comeseloconoscessedasempre,guardandolofissoinquelmodochel'avevaconquistato.Una voltadifrontealuisierafermataedavevaposatolosguardosulquotidianoaccantoaluisulla panchina;luisieraaffrettatoatoglierloperfarlespazioeleiglisierasedutaaccanto,continuandoa guardarloinmodounpo'seducenteedunpo'canzonatorio. Eranorimastisedutiperunpo',conilvociodeigiocatorichefacevadacolonnasonoraalloro

incontro,suquellapanchinapiuttostoisolatadallealtreequindimoltotranquilla,lasuapreferita. QuandoOlettasieraalzataerasembratoovvioperluiprendereilgiornaleeseguirla,anchesenza saperedovefossediretta.Edinuovoebbelastranasensazionecheleiloconoscessedavveroda sempre,comeseavessepreparatotuttoconcurameticolosaedadessovolessedimostrarglidipoter superarequalsiasiesamecheriguardasselaconoscenzadellasuapersona. Passaronodavantiallaprimacasadoveavevavissuto,figliounicodiunacoppiadigenitorichelo avevanoamatosenzaviziarloecheeranomortiormaidapidicinqueanni.Poifulavoltadella scuolaeluiricordilpuntoprecisodelparconelqualelamaestragliavevafattoosservarel'eclissi con due negativi fotografici. Camminare non gli era mai pesato ed anche quel sabato lo fece volentieriperchincompagniadiOlettasarebbeandatoincapoalmondo. Lastradasisrotolavasottoiloropiedimentreattraversavanolacittritrovandoorailliceo,conil ricordodegliscioperiedellemanifestazionicontrotuttoetuttiinnomediunmondomiglioremai realizzatosi,maperilqualeeravalsalapenadilottare,oral'aulamagnadell'universit,doveaveva coronatoisuoistudi.Poitoccall'ufficiodoveavevalavoratodasubitoedovecontinuavaasvolgere ilsuocompito,senonconentusiasmo,almenoconbuonimpegnoebuonirisultati.Poipassarono sottolacasacheavevaacquistatoquasivent'anniprimaechecontinuavaadabitareperchlatrovava adattaallesueesigenzeepercheralontanadalcentropurnonessendoinunaveraperiferia. Camminavanodaoreenonsierastancatoperniente.Sistupdelfattocheavesserosaltatoil pranzo,manessunodeidueseneeraaccorto,tantoeranopresidallostareinsieme. La passeggiata li aveva riportati vicino al parco e si stava chiedendo come facesse Oletta Somarnou,cheluieraconvintodinonavermaiincontratoprima,aconoscerecostantodilui.S, l'esameerastatosuperatoapienivoti. Entrandonelparcosistavanodirigendoversolasuapanchina,quandoinlontananzavidecheera occupatadaunuomoall'incircadellasuaet,chesembravadormire;avvicinandosisistupdi vederecheluiequell'uomoglisomigliavanocomeduegocced'acqua.Possibilecheincittavesse unsosiaenonl'avessemaiincontrato?Echepoiavessesceltopropriolasuapanchinaperfarsiuna dormitaeraproprioincredibile;forseilsognodiquell'uomoeragradevole,perchavevailvolto sorridente. Interdettoperquellastranacoincidenzapreseilgiornaleecigiocherellperqualchemomento.Gli vennesottogliocchiquellocheavevascrittoleiappenasieranoincontrati:OlettaSomarnou.Elui, l'enigmistasmaliziato,solooracapiva,matuttosommatolasorpresanonglidispiacevapiditanto: OlettaSomarnoul'anagrammadisonolatuamorte.Guardperl'ultimavoltailpropriocorpo sorridenteepoidisseadOletta:Andiamo,sonopronto.