Sei sulla pagina 1di 7

ELETTRIFICAZIONE 12

1999

55

SISTEMI DI POMPAGGIO CON AZIONAMENTI INTEGRATI


Joachim Fetz (*)
Limpiego di azionamenti integrati per la variazione di velocit delle pompe offre notevoli vantaggi in termini di sicurezza di funzionamento e di riduzione dei costi di energia.

ei sistemi di pompaggio oggi si impiegano sempre pi frequentemente azionamenti intelligenti basati su motori asincroni, con convertitore di frequenza integrato. Questa tendenza si impone soprattutto nel campo di potenze da circa 2,2 fino a 15 kW, particolarmente richiesto dai settori edile e industriale. Per questi impieghi la societ KSB ha sviluppato lazionamento integrato Hya-Drive che consente di ottimizzare il processo, risparmiare energia, grazie alla regolazione della velocit della pompa, e di avere unelevata disponibilit del sistema assicurando il funzionamento anche in condizioni difficili.

regolatrice avviene localmente mediante il medesimo sistema d pompaggio, che dotato di comando ed attuatori appositi. Ladeguamento della pressione o della portata di un liquido con pompe a velocit di rotazione costante (determinata dal numero di poli del motore elettrico) si effettua con interventi diversi di tipo idraulico: con valvole o saracinesche (figura 2a), con valvola di riciclo, per ridurre aumenti di pressione nel caso di funzionamento nel punto di portata zero (figura 2b), oppure con bypass, mediante i quali viene utilizzata solo una parte della portata (figura 2c).

(*) dott. ing. Joachim Fetz - KSB - Concorezzo (MI).

FIGURA 1
Schema a blocchi di un sistema di pompaggio.

PERCH INTELLIGENZA

E VARIAZIONE DELLA VELOCIT DELLE POMPE CENTRIFUGHE?


Valore(i) misurato(i) del processo Valore(i) misurato(i) Punto di prelievo B

Sala di controllo/ comando Bus di comunicazione Valore(i) nominale(i) del processo

Con trasporto di un liquido si intende il convogliamento, in modo affidabile e con risparmio di energia, di una portata adeguata al fabbisogno, da un serbatoio A ad un punto di prelievo B. Ladeguamento al fabbisogno del processo pu venir effettuato manualmente o mediante regolazione oppure con integrazione in un sovrasistema di regolazione del processo. Nella figura 1, ad esempio, rappresentato il caso in cui una sala di comando e controllo stabilisce il valore nominale della pressione o della portata del liquido e lo comunica al sistema di pompaggio tramite un bus di comunicazione. Limpostazione della grandezza

Energia elettrica

Sistema di pompaggio Serbatoio A

Processo

56

ELETTRIFICAZIONE 12
1999
Per lazionamento delle pompe a seconda dellutilizzo e della classe di potenza si impiegano oggi principalmente motori monofase o trifase (con piccole potenze) alimentati tramite TRIAC, motori asincroni a poli commutabili alimentati direttamente dalla rete (regolazione della velocit di rotazione solamente a stadi) oppure motori asincroni alimentati tramite convertitore di frequenza esterno, che permette di variare la velocit di rotazione. I vantaggi principali offerti dalla variazione della velocit di rotazione sono: riduzione del numero dei componenti meccanici nel sistema idraulico; funzionamento della pompa sempre con rendimento quasi ottimale (figura 4); risparmio di energia in conseguenza del livello di funzionamento adeguato al fabbisogno (figura 5); protezione dellimpianto mediante avviamento ed arresto graduali senza punte di pressione (riduzione del logorio, diminuzione dei costi di manutenzione); riduzione della rumorosit nelle tubazioni; carico ridotto per la rete conseguente alle basse correnti di spunto, specialmente nel caso di grandi pompe; elevato fattore elettrico di potenza. Per quanto riguarda il risparmio di energia, la legge di similitudine delle pompe consente di evidenziare come esso, utilizzando pompe a velocit variabile, possa risultare di entit notevole. La legge di similitudine afferma che !a prevalenza H di una pompa varia con il quadrato della velocit di rotazione:

FIGURA 2
Regolazione della pressione o della portata mediante interventi di tipo idraulico. a - Regolazione con valvola. b - Regolazione con valvola e valvola di riciclo. c - Regolazione con inserimento di by-pass.
M Valvola Pompa

Generatore di calore

Utilizzatore

a
Pompa M Valvola

Valvola di riciclo Generatore di calore Utilizzatore

Pompa

Valvola a tre vie

Generatore di calore Utilizzatore

Unalternativa, che permette di rinunciare agli organi di regolazione citati, ladeguamento della portata al fabbisogno mediante regolazione della velocit di rotazione del motore della pompa.

H1 n1 = H2 n2

[ ]

mentre la portata Q varia linearmente con la velocit di rotazione:

H [%]

Q1 n1 = Q2 n2
A B

la potenza idraulica infine varia con il cubo della velocit di rotazione:

100% PA 50% PB Pnom n=71% Q [%] n=100%

P1 n1 = P2 n2

[ ]

FIGURA 3
Legge di similitudine della pompa con variazione della velocit di rotazione.

71% 100%

Curve caratteristiche dellimpianto: A: Sistema chiuso (riscaldamento) B: Sistema aperto (riempimento vasca)

La figura 3 chiarisce questi rapporti; ad esempio, con velocit di rotazione ridotta al 71% della velocit nominale, la prevalenza H scende al 50%, la portata Q al 71% del valore nominale e la potenza assorbita P si riduce al 35,8% del valore nominale (punto PA).

ELETTRIFICAZIONE 12
1999

57

NEGLI IMPIANTI DI POMPAGGIO


Facendo riferimento ad un sistema idraulico chiuso, come ad esempio un impianto di riscaldamento (figura 2a, regolazione mediante valvola), si pu valutare il risparmio di energia conseguibile. La figura 4 mostra le curve caratteristiche di un impianto a pieno carico (valvola di regolazione aperta) e a carico parziale (60% della portata nominale). Strozzando la valvola di regolazione si riduce la portata sino al punto di esercizio Z. Se invece di strozzare la valvola di regolazione si varia la velocit di rotazione della pompa il funzionamento si sposta nel punto Z* di intersezione fra la curva caratteristica dellimpianto e la curva caratteristica della pompa a velocit di rotazione ridotta (60%). La differenza di pressione fra i punti di funzionamento Z e Z* rappresenta la misura della perdita di carico nel caso di regolazione con valvola e determina la potenza che si risparmia con la regolazione della velocit di rotazione. Con lausilio delle curve di rendimento della pompa si calcola la potenza assorbita dalla pompa per i due tipi di regolazione del fabbisogno (figura 5). Trascurando le perdite nel motore e nel convertitore di frequenza, la potenza elettrica risparmiata approssimativamente uguale alla differenza fra le due curve. II risparmio di energia pu venir calcolato se si conosce il profilo di funzionamento della pompa (ad esempio, durante un anno per un impianto di riscaldamento), in base al quale si traccia la linea continua annuale di funzionamento (figura 6). Con impianti di riscaldamento e pompe per la circolazione dellacqua calda stato dimostrato, nel corso di pluriennali prove pratiche, che mediante la regolazione della velocit di rotazione si pu risparmiare oltre il 50% dei costi di energia, conseguentemente lonere per limpiego di questi sistemi si ammortizza nel corso di uno o due anni. In base ai sistemi idraulici di adeguamento della portata indicati in figura 2 e con un profilo annuale di funzionamento del tipo riportato in figura 6, si ha il seguente risparmio potenziale di spese di energia per ogni kW di potenza installata (costo dellenergia 170 /kWh): regolazione con valvola (figura 2a): circa 500.000 /(kW . anno);
120 Prevalenza H [%] 100 80 60 n=60% 40 20 0
n=100%

GLI AZIONAMENTI ELETTRICI

Curva caratteristica (carico parzializzato tramite valvola)

Curva caratteristica (pieno carico = valore nominale necessario)

PN

Z*

Valore nominale, impostato dal comando

20

40

60

80

100

120 Portata Q [%]

120 Potenza assorbita allalbero della pompa P [%] 100 80


nz Pote a as sorb ita c o ola n reg zion e me d st iante rozz ame nto

Potenza risparmiata

40
Potenza assorbita con variazione della velocit

0 20 40 60 80 100 120 Portata Q [%]

regolazione con valvola e valvola di riciclo (figura 2b): circa 700.000 /(kW . anno); regolazione con inserimento di bypass (figura 2c): circa 1.000.000 /(kW . anno). Un azionamento integrato Hya-Drive da 7,5 kW, che sostituisca una valvola di regolazione ed una valvola di riciclo (secondo la figura 2b) e con un profilo di funzionamento secondo la figura 6, fa risparmiare normalmente 5.250.000 ogni anno.

FIGURA 4
Punto di funzionamento con regolazione mediante strozzamento e con variazione della velocit.

FIGURA 5
Potenza assorbita con regolazione mediante strozzamento e con variazione della velocit.

ESIGENZE PER AZIONAMENTI


INTEGRATI ED INTELLIGENTI PER POMPE
In base a quanto premesso e tenendo conto che sottosistemi intelligenti spesso funzionano in processi complessi e per gli impieghi pi di-

58

ELETTRIFICAZIONE 12
1999
osservanza delle norme riguardanti la compatibilit elettromagnetica; adeguamento semplice allimpiego mediante possibilit di programmazione locale; utilizzo semplice, con comando locale o a distanza; funzioni intelligenti di comando/controllo e funzioni per diagnosi di disturbi; interfacce per comunicazione con sistemi superiori di controllo e di comando.

t [h] 8760 Arresto 6400

t [h]
760 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000 1000

Portata minima

Ore di funzionamento

Linea continua annuale di funzionamento

Portata nominale

20

40

60

80

120 100 Portata Q [%]

LA SOLUZIONE HYA-DRIVE
Specialmente nel campo di potenze da circa 2,2 fino a 15 kW, si impiegano oggi sempre pi frequentemente motori asincroni comandati da un convertitore di frequenza, installato separatamente. Tuttavia a causa della distanza fra convertitore e motore, spesso sullimpianto si hanno problemi con il motore, se non vengono adottati provvedimenti opportuni (filtri sinusoidali, cavi schermati). Inoltre in diversi impieghi tipici delle pompe (per esempio pompe per carico di base pi pompe regolate per carico di punta, funzionamento alternato di pompe inserite in parallelo, prova regolare di funzionamento ecc.) oltre al convertitore di frequenza si devono impiegare moduli esterni di regolazione (ad es. comando PLC, comandi speciali delle pompe ecc.), per poter soddisfare tutte le esigenze del gestore. Tutti questi componenti supplementari determinano laumento dei costi e la possibilit di disturbi nel sistema. Tali inconvenienti possono essere evitati con Hya-Drive, lazionamento intelligente con convertitore di frequenza incorporato previsto per il comando di pompe, sviluppato e lungamente collaudato dalla KSB.

FIGURA 6
Profilo di funzionamento linea continua annuale di funzionamento.

sparati, si possono definire le seguenti importanti esigenze dellutilizzatore in merito ad azionamenti integrati ed intelligenti per pompe: convogliamento di liquidi adeguato al fabbisogno ed economico mediante variazione della velocit di rotazione; affidabilit e disponibilit elevate; adeguamento flessibile e rapido allimpiego del momento; segnalazione delle condizioni di funzionamento (locale e a distanza); funzioni intelligenti di protezione; impiego in sistemi di pompaggio; Se queste esigenze di carattere generale vengono estese agli azionamenti integrati con velocit variabile, che funzionano con pompe tradizionali, si ricavano i seguenti requisiti: compatibilit meccanica con motori normalizzati (con piedi e/o flangia); collegamento meccanico ed elettrico semplice;

Costruzione
Hya-Drive si basa su un normale motore normalizzato, sul quale montato un convertitore di frequenza speciale, come se fosse una morsettiera ingrandita (Hya Drive Side), che viene raffreddato dalla corrente daria della ventola del motore. Mediante il dimensionamento meccanico ed elettrico dellazionamento ed il software integrato vengono soddisfatte molte delle esigenze sopra accennate: costruzione meccanicamente robusta, compatibilit con motori normalizzati;

FIGURA 7
Hya-Drive Side, azionamento intelligente a velocit variabile per pompe.

ELETTRIFICAZIONE 12
1999
campo di potenze da 0,55 fino a 4 kW (versione Top, montato assialmente tipo ventola) e da 4 fino a 15 kW (versione Side, montato lateralmente, vedi figura 7); convertitore di frequenza incorporato con filtro EMV (marcato CE); attacchi per lalimentazione elettrica e cavi di segnalazione separati dallelettronica di potenza, passacavi separati per segnali e potenza; in alternativa comando locale tramite interfaccia semplice (tastiera avviamento/arresto e potenziometro integrato) oppure comando a distanza con segnali normalizzati o interfaccia RS 485 della sala controllo; presa a spina per telefono con interfaccia RS 485; programmazione orientata allapplicazione mediante ununit di programmazione oppure localmente tramite DIP-switch; alimentazione elettrica, separata galvanicamente, dei trasduttori di misurazione (per esempio trasduttore di pressione); segnalazione delle condizioni di funzionamento o dei disturbi mediante LED inserito nel pulsante di avviamento/arresto. Uscite rel con contatti di funzionamento programmabili.

59

Hya-Drive W Xd Controllo PI F* Conv. di frequenza F Motore N

Sistema idraulico H Pompa Impianto

Z +

Xm

Misurazione, ad es. pressione

lore nominale avviene tramite il potenziometro integrato, come nel funzionamento regolato, oppure per mezzo di un segnale normalizzato esterno.

FIGURA 8
Schema a blocchi del processo di regolazione mediante Hya-Drive.

Funzionamento in condizioni ambientali difficili


Il gestore dellimpianto si attende, a ragione, che la sua pompa funzioni con sicurezza anche in condizioni ambientali difficili. Spesso, a causa di una selezione imprecisa della pompa (sovradimensionamento a causa di maggiorazioni di sicurezza) oppure di una variazione a posteriori della curva caratteristica idraulica dellimpianto, la pompa non funziona pi in prossimit del punto di miglior rendimento e conseguentemente la potenza assorbita aumenta sensibilmente oltre il valore calcolato. Per questo motivo Hya-Drive stato dotato di

FIGURA 9
Regolazione della differenza di pressione in un impianto di rifornimento di calore.

Concetto della regolazione


La figura 8 mostra lo schema a blocchi di un processo di regolazione con Hya-Drive. In un funzionamento regolato il segnale W del valore nominale arriva direttamente da un potenziometro incorporato o dallesterno quale segnale normalizzato di un sistema superiore. Un trasduttore, che senza collegamenti intermedi pu venir collegato direttamente allalimentazione elettrica integrata di Hya-Drive, fornisce il segnale Xm di misurazione per il regolatore PI integrato nel software e programmabile entro ampi limiti. Ci permette la regolazione semplice ed economica, ad esempio, di prevalenza, portata e temperatura. La figura 9 mostra una regolazione della differenza di pressione in un impianto di rifornimento di calore. In impianti semplici HyaDrive, senza componenti supplementari (tranne i trasduttori), in grado di soddisfare completamente le esigenze di un convogliamento regolato del fluido. In alternativa alla regolazione automatica anche possibile una semplice variazione della velocit di rotazione. Linserimento del va-

Pompa

p+

Valore nominale M

Hya-Drive
Esempio: 4-20 mA Trasduttore di pressione Delta p Utilizzatore

Generatore di calore

60

ELETTRIFICAZIONE 12
1999
Hya-Drive possiede inoltre tutte le protezioni note dei convertitori di frequenza standard; che fermano con sicurezza lazionamento nel caso di sovratensione, bassa tensione, cortocircuito fra le fasi, contatto a terra, punte di corrente improvvise oppure forti sovratemperature del motore o del convertitore di frequenza. Questo arresto per disturbo viene immediatamente segnalato dal LED inserito nella tastiera di avviamento/arresto, come nel caso di funzionamento ai limiti delle prestazioni a velocit di rotazione ridotta. Nel caso di un arresto automatico per disturbo Hya-Drive pu effettuare, se desiderato, un certo numero di prove di riavviamento a determinati intervalli di tempo e segnala poi il disturbo continuo.

FIGURA 10
Unit di programmazione per Hya-Drive.

Programmazione in funzione dellimpiego


una protezione sicura. AI raggiungimento dei limiti ammissibili della corrente del convertitore e del motore oppure della temperatura del convertitore, si riduce automaticamente la velocit di rotazione, in casi estremi fino alla velocit minima. Conseguentemente si riduce lassorbimento di potenza ed il convogliamento viene contenuto entro limiti fisicamente accettabili. Nel caso di un lungo periodo di funzionamento alla velocit minima di rotazione e di scarso raffreddamento, Hya-Drive si disconnette automaticamente. Per la programmazione di Hya-Drive da parte del cliente stata sviluppata ununit speciale di programmazione manuale, che durante il funzionamento permette anche di tenere sotto osservazione importanti parametri di funzionamento e di processo. In alternativa possibile una programmazione tramite Personal Computer. Entrambe le possibilit offrono una programmazione semplice dei parametri, chiaramente individuabili e suddivisi in gruppi logici. Con Hya-Drive sono oggi programmabili le seguenti applicazioni nel funzionamento delle pompe: variazione semplice della velocit di rotazione (comando senza regolazione PI); regolazione automatica, ad esempio per pressione, portata, temperatura, livello ecc.; sistemi di pressurizzazione (approvvigionamento idrico) con arresto ed avviamento automatici (risparmio di energia); inserimento del valore nominale di pressione in funzione della portata; temporizzatore per la programmazione di differenti valori nominali; esercizio di due pompe con commutazione in caso di disturbo; esercizio di due pompe con cambio delle pompe manuale od automatico; Inoltre lesercente ha la possibilit di programmare secondo le sue esigenze il comportamento in esercizio e in presenza di disturbi, sia dellazionamento sia della pompa: avviamento automatico con inserimento di rete;

FIGURA 11
Etanorm Hya-Drive con Hya-Drive Side.

ELETTRIFICAZIONE 12
1999
riavviamento automatico dopo disturbo; funzione di sblocco per pompe con girante bloccata; protezione automatica contro funzionamento a secco; partenza del convertitore di frequenza anche con pompa/girante in movimento; eliminazione di campi di frequenza per evitare risonanze meccaniche; limiti per velocit di rotazione minime e massime, rampe di avviamento e di arresto.

61

Esperienze pratiche
Hya-Drive viene impiegato con pompe KSB gi dal 1995 nei settori edile, industriale, nella tecnica di processo e ambientale. Quali esempi di impiego si possono citare: impianti di pressurizzazione (approvvigionamento idrico) senza colpi di ariete; sistemi di riscaldamento/condizionamento in impianti industriali ed in edifici civili; regolazione di livelli di vasche/serbatoi in processi industriali; azionamento di pompe ausiliarie in impianti di trasporto di calore. Mediante limpiego di Hya-Drive i costi di investimento si sono sensibilmente ridotti rispetto a quelli relativi ad una soluzione modulare tradizionale. Oltre ad una riduzione dei costi di energia fino al 50%, ci comporta una netta diminuzione dei costi relativi al ciclo di vita, con evidenti vantaggi per lutente.

oppure funzioni del software quali regolatori PI, controllo campo orientato del motore ecc. prevedibile che in futuro con le pompe vengano sempre pi frequentemente impiegati azionamenti a velocit variabile, tali da soddisfare completamente le esigenze degli utenti per quanto riguarda tecnica, costi di investimento e spese per lenergia. Hya-Drive, che tra laltro pu venir impiegato ottimamente anche negli impianti di ventilazione e di condizionamento, ha dimostrato che il concetto KSB di azionamenti integrati per pompe ha dato i migliori risultati.

FIGURA 12
Etaline Hya-Drive con Hya-Drive Top.

PROSPETTIVE
Larticolo evidenzia come gli azionamenti integrati ed intelligenti possano venir utilizzati in molte applicazioni di pompe per un convogliamento affidabile dei liquidi, adeguato al fabbisogno e con risparmio di energia. Ci pu essere dedotto dallaumento del numero di offerenti di soluzioni di azionamenti integrati. Queste soluzioni, a seconda dellimpiego, si differenziano in azionamenti di utilizzo generale ed in azionamenti speciali. Questi ultimi sono studiati per impieghi specifici e, a causa delle esigenze pi limitate, hanno un prezzo leggermente inferiore. Alcuni costruttori offrono soluzioni modulari, con le quali un semplice azionamento di base pu venir ampliato con moduli opzionali quali, ad esempio, filtri speciali per compatibilit elettromagnetica, collegamenti a bus informatici (Profibus, LON ecc.), convertitori di segnali