Sei sulla pagina 1di 11

TOPOLOGIA A BUS A STELLA E' una combinazione della topologia a Bus e a Stella.

Questa tipologia richiede unelevata quantit di cavi in una rete di grandi dimensioni. In caso di interruzione di uno dei cavi di connessione di un computer allHub, solo quel computer verr isolato dalla rete. In caso di mancato funzionamento dellHub, saranno interrotte tutte le attivit di rete. Tra i vantaggi dellHub ci sono lespandibilit (basta collegare un altro Hub allHub iniziale), controllo centralizzato del traffico sulla rete in base a led luminosi che permettono di diagnosticare se quel ramo della rete funzionante. Pi reti a stella sono collegate tramite cavi a bus lineari. Il malfunzionamento di un computer non influenza il resto della rete.

Schema Topologia a Bus a Stella

Premessa - Cos' una rete Locale o LAN (Local Area Network)? Le reti locali si estendono su di un'area geografica piuttosto limitata; si tratta per lo pi di reti aziendali che si sviluppano su uno o pi uffici o laboratori e che al massimo occupano lo spazio fisico di un edificio. Secondo una prima classificazione, le reti locali possono essere suddivise in due grosse categorie, quelle paritetiche e quelle client/server. Nel primo tipo, detto anche Peer To Peer (o paritetica) non esiste una gerarchia ben precisa all'interno della rete ed ogni computer si pu indifferentemente comportare sia da server che da client; nel secondo tipo, invece, il server ha la precisa funzione di gestire ed amministrare la rete ed il client, assume una posizione subordinata accedendo alle risorse condivise dal server. Le reti del primo tipo sono relativamente facili da realizzare e far funzionare; le reti del secondo tipo, basate sul server, necessitano di una gestione pi complessa, che, essendo centralizzata, conferisce un alto grado di sicurezza alla rete; ovviamente questo tipo di rete trova applicazione nelle aziende di una certa dimensione dove occorre un livello di sicurezza pi elevato.

Topologia a stella In una LAN a stella tutti i messaggi devono passare per un computer centrale che controlla il flusso dei dati. Per ovvi motivi, in una rete a stella facile l'aggiunta e la rimozione di computer periferici. D'altra parte altrettanto ovvio che in una rete a stella se il computer centrale smette di funzionare l' intera rete (come tale) diviene inutilizzabile.

Schema di una Rete Locale Client/Server

Componenti fondamentali di una rete: Prima di proseguire, si rende necessario, a questo punto, fare una panoramica sui componenti fondamentali di una rete: a) un mezzo trasmissivo (cavi di rete RJ-45 Cat.5) per ogni postazione; b) una scheda di rete Ethernet (10Mbit) o Fast Ethernet (10/100Mbit) per ogni postazione; c) un protocollo di trasmissione; d) un dispositivo ripetitore (Hub o Switch); e) uno o pi server; f) logicamente anche uno o pi client; g) un sistema operativo di rete per il server: Windows NT, Windows 2000, Linux, ecc...; h) un sistema operativo di rete per ogni client: Windows 95/98, NT Workstation, Windows 2000 Profesional, Windows Me, Linux, ecc...

Impostazione del Server Primario Ipotizziamo di aver gi configurato un server PDC con Windows NT Server 4.0 con Service Pack 3 o superiore (o Windows 2000 Server con Service Pack 1) con i seguenti parametri:

Configurazione del Server PDC Societ: Pippo Italia S.r.l. Nome Server: PippoSrv Protocollo: TCP/IP IP: Classe C Indirizzo IP: 192.168.0.2 Utenti NT Amministratore: Login: Administrator Passw: adPi02K Utente del dominio: Login: Simone Passw: passw12 Range degli Indirizzi IP Per i Server: Dall'IP: 192.168.0.2 all'IP: 192.168.0.9 Per i Client: Dall'IP: 192.168.0.10 all'IP: 192.168.0.254 SubNet Mask: 255.255.255.0 Dominio NT: "PIPPODOM" DNS Server: 192.168.0.2 Dominio DNS: "pippoitalia.it" Wins Server: 192.168.0.2

...ed ora andiamo avanti a leggere la guida!

Collegamento delle postazioni: Questi sono i passi per realizzare il collegamento fisico della rete: 1. 2. Posizionare i computer nelle relative stanze; Inserire l'estremit di un cavetto di rete RJ-45 nella scheda di rete del PC e l'altro capo sull'HUB centrale in una qualsiasi porta libera, facendo attenzione a non occupare la porta n1 e l'ultima porta disponibile (queste 2 servono in genere per aggiungere altri HUB in cascata); ripetere questa operazione per ogni postazione; Collegare il Server Primario (PDC - Primary Domain Controller) e, se presente, il server secondario di backup (BDC - Backup Domain Controller) all'HUB centrale in una porta qualsiasi libera; Accendere l'HUB, il server Primario (e secondario se presente) e tutti i client. Verificare che ogni Lucetta dell'Hub - dove ci sono cavi inseriti - siano accesi o lampeggianti.

3. 4.

Configurazione software: Questi sono gli 8 passi per configurare la vostra Rete:

1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.

Entrare in Pannello di Controllo / Rete; Installare i driver per la vostra scheda di rete; Installare il protocollo "Microsoft TCP/IP"; Installare "Client per Reti Microsoft"; Fare doppio-Click su "Client per Reti Microsoft", selezionare "Accedi ad un dominio Windows" ed inserire il nome del Dominio NT "PIPPODOM"; Abilitare la "Condivisione di file e stampanti"; Nelle propriet di rete cliccare sulla linguetta in alto "Identificazione" ed inserire sul campo "Nome computer" un nome univoco della postazione (es. Postazione1), su Gruppo di Lavoro o WorkGroup dovete inserire, su tutte le postazioni, il nome del dominio NT, in questo caso "PIPPODOM"; Questo serve a far modo che in "Risorse di Rete" i computer vengano visualizzati tutti insieme nello stesso gruppo; Passiamo ora a configurare le Propriet del TCP/IP facendo doppio-click sul protocollo "Microsoft TCP/IP"; Apparir la seguente maschera che andremo a commentare:

7.

Indirizzo IP: Inserire un indirizzo IP diverso in ogni client dall'IP 192.168.0.10 all'IP 192.168.0.254 (il range di indirizzi che abbiamo scelto) e la maschera di sottorete o Subnet Mask, uguale per tutti i client: 255.255.255.0 L'IP servir a dare un indirizzo univoco di identificazione della postazione all'interno della rete e la Subnet Mask servir a specificare la rete di appartenenza dell'host, nel caso fosse stata suddivisa in sottoreti. Fate molta attenzione a non inserire uno stesso indirizzo IP due volte sulla stessa rete! Configurazione Wins: Inserire l'indirizzo IP del Server Wins che nel nostro caso lo stesso server "PippoSrv": IP 192.168.0.2 Questo per avere la risoluzione dei nomi NetBios da IP Address a NomeHost e da NomeHost ad IP Address. Gateway: Nel nostro caso lasciare vuoto questo campo. Questo indirizzo IP serve per specificare l'indirizzo di un router o di un gateway verso Internet.

8. 9.

10. Configurazione DNS: In 'Host' digitate il nome del computer (es. Postazione1), in 'Dominio' inserire 'pippoitalia.it' ed infine
l'indirizzo IP del server DNS: IP 192.168.0.2 Lasciare vuoto il campo "Ordine di ricerca del suffisso di dominio";

Il servizio DNS (Domain Name System) fornisce una risoluzione statica di Nome Host-IP e IP-NomeHost su una rete TCP/IP. Un esempio: pingando l'IP 192.168.0.10, con il servizio DNS si ottiene in risposta il nome host FQDN (Full Qualified Domain Name): 'Postazione1.pippoitalia.it' e cio "NomeHost.NomedominioDNS.suffisso"

11. Confermate tutto con OK e riavviate le postazioni; 12. La rete pronta per essere testata!
Verifica del funzionamento: Per testare la rete useremo il comando di diagnostica PING. Entrare in rete inserendo un Nome e Password dell'utente di dominio creato es. utente Simone; Aprite il "Prompt di MS-DOS" dalla Postazione1 e digitate il comando "Ping Postazione2". Se il comando risponde con informazioni simili alle seguenti il computer "Postazione2" correttamente configurato:

c:\> ping postazione2 [Invio] Esecuzione di Ping Postazione2.pippoitalia.it [192.168.0.11] con 32 byte di dati: Risposta Risposta Risposta Risposta da da da da 192.168.0.11: 192.168.0.11: 192.168.0.11: 192.168.0.11: byte=32 byte=32 byte=32 byte=32 durata<10ms durata<10ms durata<10ms durata<10ms TTL=128 TTL=128 TTL=128 TTL=128

Se invece il Ping mostra le seguenti risposte:

c:\> ping postazione2 [Invio] postazione2: host sconosciuto. oppure c:\> ping 192.168.0.11 [Invio] Esecuzione di Ping verso 192.168.0.11 Request Time out... Request Time out... Request Time out...

...controllare la configurazione da capo o entrare nel Forum di discussione di TuttoReti!

Condividere le risorse in rete: Per condividere una risorsa ossia renderla visibile e disponibile a tutti gli utenti della rete bisogna: - se una directory, cliccare con il tasto destro sulla directory da condividere e cliccare su "Condivisione...", selezionare "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password.; - se una unit disco (hard disk, floppy, CD-ROM), cliccare con il tasto destro sull'unit da "Risorse del Computer" e selezionare "Condivisione...", quindi "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password; - se una stampante, entrare in Impostazioni/Stampanti (dal men Avvio) e cliccare con il tasto destro sulla stampante da condividere, scegliere "Condivisione...", selezionare "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password. Ovviamente bisogna essere il grado di valutare la sicurezza delle condivisione

Cos' una rete Punto/Punto (o paritetica)? In una rete Peer To Peer tutte le postazioni possono essere considerate client e server. Non esiste un Server di dominio e tutte le postazioni vengono configurate per lavorare in un contesto di Gruppo di Lavoro o WorkGroup. Ogni utente anche l'amministratore del proprio client ossia lui stesso a decidere se condividere o meno una risorsa agli altri e ad impostare i permessi per quella risorsa (lettura e scrittura, condivisione con password o sola lettura). Spesso questo tipo di rete viene implementata solo da societ con pochi dipendenti ( massimo circa 50) o per gruppi di consulenti esterni di una Societ che hanno la necessit di condividere file e risorse tra loro.

Pro e contro di una rete Punto/Punto: Vantaggi: - facile installazione e configurazione; - non serve la presenza continua di un amministratore di rete; - poco costosa (richiede meno hardware rispetto al tipo client/server). Svantaggi: - poca sicurezza dei dati; - formazione del personale sull'utilizzo delle condivisioni e della Rete.

Requisiti Hardware: I requisiti hardware per assemblare una rete Peer To Peer da 10 postazioni la seguente:

10 computer con Windows correttamente configurati; 10 schede di rete Ethernet con attacco BNC;

9 cavi del tipo RJ-58 Thinnet con connettori BNC: La lunghezza dei singoli cavi data dalla distanza tra una postazione e la successiva e non deve superare i 185 metri; 2 terminatori da 50 Ohm per cavi RJ-58; 10 connettori (per cavi RJ-58) a T:

Collegamento delle postazioni: Al termine del collegamento la vostra rete dovrebbe avere il seguente aspetto logico:

Questi sono i 4 passi per realizzare il collegamento fisico della rete:

1. 2. 3. 4.

Posizionare i computer nelle relative stanze; Inserire i connettori a T sul retro di ogni scheda di rete; Inserire, nel connettore a T del primo computer, l'estremit del primo cavo e collegare l'altra al connettore a T del computer successivo. Fate questo per tutti i 9 cavetti (dal primo PC al secondo, dal secondo PC al terzo,....,dal nono PC al decimo). Inserire un terminatore da 50 Ohm all'altra estremit del connettore a T della prima postazione e l'altro al connettore a T della scheda di rete del computer 10.

Configurazione software: Questi sono gli 8 passi per configurare la vostra Rete:

1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.

Installare i driver per la vostra scheda di rete; Installare il protocollo "Microsoft NetBEUI" da: Pannello di Controllo / Rete / Protocolli / Aggiungi; Installare "Client per Reti Microsoft" da Pannello di Controllo / Rete / Client / Aggiungi; Abilitare la condivisione di file e stampanti da Pannello di Controllo / Rete / "Condivisione di file e stampanti..."; Sempre nelle propriet di rete cliccare sulla linguetta in alto "Identificazione" ed inserire sul campo "Nome computer" un nome univoco della postazione (es. Postazione1), su Gruppo di Lavoro (o WorkGroup) dovete inserire su tutte le postazioni lo stesso nome di gruppo (es. Area_Tecnica); Confermate tutto con OK e riavviate le postazioni; Ripetete i passi dall'1 al 7 per ogni singola postazione; La rete pronta per essere testata!

Condividere le risorse in rete: Per condividere una risorsa ossia renderla visibile e disponibile a tutti gli utenti della rete bisogna: - se una directory, cliccare con il tasto destro sulla directory da condividere e cliccare su "Condivisione...", selezionare "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password. Adesso visibile da tutti in "Risorse di Rete"; - se una unit disco (hard disk, floppy, CD-ROM), cliccare con il tasto destro sull'unit da "Risorse del Computer" e selezionare "Condivisione...", quindi "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password. Adesso visibile da tutti in "Risorse di Rete"; - se una stampante, entrare in Impostazioni/Stampanti (dal men Avvio) e cliccare con il tasto destro sulla stampante da condividere, scegliere "Condivisione...", selezionare "Condividi con nome" e specificare il tipo di accesso e/o una eventuale password. Adesso visibile da tutti in "Risorse di Rete";

FAQ - Domande Frequenti

o o

Domanda: Quando provo a condividere qualcosa, non appare la voce "Condivisione...". Perch ? Risposta: Verificare se nelle impostazioni di rete avete abilitato la "Condivisione di File e Stampanti..." Domanda: Non vedo nessun computer in risorse di rete, cosa posso controllare? Risposta: Verifica se la scheda di rete non sia in conflitto o difettosa; Verifica se il connettore a T di quella Postazione sia inserito bene sulla scheda di rete; Verifica l'installazione del NetBEUI. Domanda: La rete funziona a "intermittenza". Cosa successo? Risposta: Verifica il cavo e assicurati che non faccia curve di 90 (magari tra una stanza e l'altra dell'ufficio). Domanda: Perch devo usare il protocollo NetBEUI? Risposta: NetBEUI, secondo Microsoft, consigliato per una rete composta da un massimo di 10 postazioni. Per un numero superiore preferibile impostare il TCP/IP o un altro protocollo.

o o

Creare una rete


Se si dispone di due o pi computer, si pu avere la necessit di condividere dati e/o periferiche. Esistono vari modi per effettuare un collegamento fra PC. Il cavo null-modem Il cavo LapLink o parallelo La rete locale. Ponendo a 1 la velocit del collegamento null-modem, la velocita del Lap Link risulta essere di 5 e quella della rete locale di 10 volte. Quando si parla di creare una rete non bisogna per forza immaginare tanti cavi che collegano fra loro tanti computer. Anche il collegamento tra due soli computer, magari con un cavo volante, una rete locale. Esistono decine di tipi di rete locale, oggi si utilizza quasi esclusivamente la tecnica chiamata Ethernet. Per connettere due PC in rete, sono indispensabili due schede di rete da installare rispettivamente sui due PC. In commercio esiste un vasto assortimento con prezzi pi o meno accessibili. Le schede di rete possono avere tre tipi di connettori: quello per cavo coassiale (BNC), quello per jack modulare che assomiglia alla presa telefonica (RJ45). Una scheda che contiene pi di un connettore si chiama "scheda combi", ma salvo casi rari si pu usare un solo connettore per volta. Usando un connettore, gli altri disponibili vengono automaticamente disabilitati. I segnali elettrici sul connettore coassiale BNC seguono la norma chiamata 10Base-2, mentre quelli sul connettore modulare RJ45 seguono la norma 10 base/T oppure la norma 100Base/TX. Le due prese di gran lunga pi comuni sono RJ45 e BNC, non sono compatibili fra loro sia meccanicamente che elettricamente. Quando si progetta una rete buona norma scegliere il tipo di connettore da usare ed evitare di utilizzare entrambi.

Rete Locale con connettori RJ45


Se si decide di collegare i PC con il connettore RJ45, bisogna adottare una tipologia a stella. Il centro della stella costituito da un Hub. Quest'ultimo una "scatolina" con tante perse RJ45 (di solito 4, 8 oppure 16 ecc) ciascuna delle quali va collegata ad un computer.

Le prese inutilizzate possono essere lasciate libere, senza collegamenti. Di solito una spia accanto a ogni presa indica i collegamenti attivi e quelli spenti, quindi si pu capire all'istante se qualche osa non va bene. Il collegamento tra PC e Hub va effettuato con un cavo chiamato "cavo UTP categoria 5". Sulla guaina riportata la sigla "UTP CAT.5", contiene 8 piccoli fili attorcigliati a coppie. Bisogna fare attenzione ad non usare cavo di categoria inferiore perch si possono avere problemi di incompatibilit. Per montare i connettore ai capi del cavo bisogna adoperare delle speciali pinze e fare attenzione alla disposizione dei colori degli otto filetti. Lo standard da adoperare l'EIA/TIA 568B. Numero del contatto e colore 1 2 3 4 5 6 7 8 blu/bianco blu arancio/bianco arancio verde/bianco verde marrone/bianco marrone Funzione (10BaseT e 100BaseTX) Non usato Non usato TX+ TXRX+ RXNon usato Non usato

Ethernet usa solo 4 degli 8 conduttori del cavo UTP 5, cio una coppia di fili per la trasmissione dei segnali e una per la ricezione. I fili non usati sono stati previsti per altri standard di collegamento, ormai in disuso, come IBM Token Ring. Per la piedinatura bisogna prestare attenzione ad un particolare importante, secondo la norma EIA/TIA 568B, la numerazione dei contatti della presa non corrisponde a quella dei contatti del connettore. La disposizione dei contatti nella presa RJ45 la seguente: Numero del contatto sulla presa RJ45 e colore 1 2 3 4 5 6 7 8 arancio/bianco arancio verde/bianco blu blu/bianco verde marrone/bianco marrone

Funzione (10BaseT e 100BaseTX) TX+ TXRX+ Non usato Non usato RXNon usato Non usato

Per realizzare un Patch Chord passante bisogna collegare due connettori RJ45 agli estremi del filo secondo la pedinatura riportata nella tabella appena viista. Molto importante la lunghezza massima del cavo UTP 5 che non deve mai superare i 100m pena disturbi e deterioramento del segnale.

Realizzare una piccola rete tra due PC


Se si voglio collegare soltanto due PC si pu realizzare un cavo sempre con i connettori RJ45, di tipo incrociato. Le specifiche vengono riportate nella tabella e nello schema sottostante.

Colore arancio/bianco arancio verde/bianco blu blu/bianco verde marrone

Connettore 1 1 (TX+) 2 (TX-) 3 (RX+) 4 Non usato 5 Non usato 6 (RX-) 8 Non usato

Colore verde/bianco Verde arancio/bianco Blu blu/bianco Arancio marrone/bianco Marrone

Connettore 2 1 (RX+) 2 (RX-) 3 (TX+) 4 Non usato 5 Non usato 6 (TX-) 7 Non usato 8 Non usato

marrone/bianco 7 Non usato

Come configurare la Rete


Occorre preparare il computer a dialogare con gli altri connessi alla rete. Le seguenti operazioni vanno fatte su tutti i PC collegati. Da "Pannello di Controllo" selezionare l'icona "Rete" e aggiungere il protocollo "NetBEUI" come mostrato in figura.

e dopo dal pulsante "Condivisione di file e stampanti" selezionare le due opzioni. Alla fine confermate tutto e riavviate il computer.

Adesso non rimane che attivare la condivisione dei dischi presenti sui PC per renderli disponibili agli altri computer collegati con noi. Dalla voce "Propriet" del disco "C" (ad esempio) attiviamo la condivisione e proteggiamola da password, cosi eviteremo intrusioni spiacevoli se ci colleghiamo ad Internet.