Sei sulla pagina 1di 16

la formula di Geoff Thompson

L A F ORMULA
di Geoff Thompson

CAPITOLO 1
Il termine focalizzare significa, a mio avviso, sapere a che punto vogliamo essere oggi, tra una settimana, tra un anno, per poi non deviare mai dal proprio percorso. Cos non mancheremo mai di raggiungere il traguardo che ci siamo prefissi. Bruce Jenner Uno degli aspetti basilari del raggiungimento di un obiettivo conoscere con esattezza lobiettivo stesso, altrimenti si sprecher inutilmente dellenergia. Da bambini, sapevamo cosa volevamo fare da grandi. Ma ad un certo punto, tra linfanzia e la maturit, il nostro sogno stato infranto dal sentirci ripetere frasi come la gente come noi non fa lastronauta (o lattore, o lo scrittore ecc.). Ci che sappiamo essere vero quando siamo bambini, diventa fantasia quando siamo grandi e finiamo per accontentarci con il lavoro in fabbrica - come fecero nostro padre e nostra madre prima di noi - e ci sentiamo persino in colpa per non essere felicissimi della fortuna che abbiamo di occupare un posto che tanti altri vorrebbero. Fu cos anche per me. Ho sempre desiderato fare lo scrittore ma ho permesso ad altri di convincermi che il mio desiderio era una sciocchezza e che nella vita si deve puntare su un mestiere serio; ogni volta che parlavo di diventare scrittore, venivo prontamente messo in riga. Bisogna considerare la vita come un viaggio, una vacanza. Ma prima di mettere in moto lautomobile e partire occorre sapere con esattezza la destinazione, altrimenti si andrebbe a zonzo sprecando prezioso carburant e. Quando sar stabilita la destinazione ci sar bisogno di una mappa che

indicher la strada migliore per arrivarci, altrimenti ci si potrebbe perdere del tutto e non arrivare mai (come succede in molti casi) a destinazione. Una volta stabilita la rotta necessario assicurarsi che ci sia del carburante, vale a dire energia, a sufficienza nel serbatoio per farci arrivare a destinazione o perlomeno fino al primo distributore di carburante. Sistemato tutto ci si pu partire. Ma se non sapete dove andare, se non conoscete la vostra vocazione o ci che desiderate diventare o cosa volete realizzare? Che fare? Molte persone con cui ho parlato negli ultimi anni scoppiavano di energia ma erano prive di direzione: non avevano chiaro lo scopo delle loro vite. La soluzione che pi avanti verr spiegata dettagliatamente semplice. Bisogna investire la propria energia fino a quando non avrete capito la vostra destinazione. Si investe lenergia regalandola gratuitamente agli altri, senza aspettarci alcuna rendita tangibile. Quando si d agli altri, lenergia ci torna sempre indietro, ma moltiplicata per dieci. un investimento che non pu fallire in quanto basato su leggi universali, ossia, ci che seminiamo sar ci che raccoglieremo: se doniamo energia buona ci torner dellenergia buona, moltiplicata per dieci, ma se insistiamo nel dare negativit, proprio la negativa che possiamo aspettarci. Nella Bibbia si legge che gettando il nostro pane sulle acque ci ritorner moltiplicato per dieci. Il concetto qui descritto lo stesso. In seguito, quando avrete scoperto la vostra meta, avrete accumulato energia a sufficienza per intraprendere il vostro viaggio. Io ho un obbiettivo nella vita ed su di esso che riverso tutta la mia energia. Se non avete ancora trovato la vostra vocazione, siate pazienti e impegnatevi nel frattempo ad investire negli altri; impegnatevi ad essere buoni, date dellamore senza remore, sforzatevi a resistere e a combattere tutto ci che sapete essere male, istruite voi stessi

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 1 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

tramite l molteplici esperienze positive della e vita e leggendo le vicende dei pi grandi uomini e donne che ci hanno preceduti. Se non riuscite a vedere abbastanza lontano reggetevi sulle spalle dei giganti, circondatevi di persone che conoscono la propria meta e vedrete come il loro entusiasmo vi contager. Tutto ci allargher le vostre conoscenze e vi dar una percezione diversa del mondo in cui viviamo. Quanto pi si diventa eruditi, tanto pi la vita vera si aprir davanti ai nostri occhi. Col tempo la vostra vocazione si presenter e voi sarete abbastanza carichi di energia positiva da poterla riconoscere. Pu essere daiuto meditare o pregare (qualunque sia il vostro Dio oppure, in assenza di esso, cercando profondamente dentro voi stessi). Provate. Vi potrebbe sorprendere larrivo della risposta! Molte persone sanno gi qual la loro vocazione ma non riescono ad accettarla a livello conscio. Un mio amico, un judoka brillante e un potenziale campione mondiale, si lamentava spesso con me che non riusciva a trovare la vocazione della sua vita. Era privo di direzione. Gli chiesi e i Judo?. Mah, l rispose, quello un passatempo. Vi giuro che osservarlo alla prese con il suo passatempo mi colmava di timore reverenziale! Il suo modo di praticare era unispirazione: mi faceva desiderare di fare al meglio qualunque cosa facessi e credo che lui avrebbe potuto ispirare migliaia di altre persone a realizzare grandi cose. Ma per lui il Judo era semplicemente unattivit che gli piaceva fare e non un mezzo per guadagnarsi da vivere o qualcosa da tramandare ad altri. Insomma la sua vocazione era l sotto il naso ma egli sceglieva di non vederla. Molti altri potrebbero essere artisti, scrittori, oratori, genitori, giardinieri o altro, ma a causa soprattutto della paura, non riescono proprio a riconoscere che tale la loro strada. Domandate solo a voi stessi. Imparate ad ascoltare soltanto il vostro cuore. Le risposte

sono tutte l ma non riuscirete ad udirle fino a quando non sarete pronti. Fate in modo che il vostro obiettivo di vita sia un mezzo per migliorare la sorte altrui. Ci non significa che dovete correre a salvare un piccolo villaggio nel Terzo Mondo (anche se ci sarebbe senzaltro unazione lodevole), significa mirare ad un obiettivo altruista piuttosto che pensare sempre e soltanto a voi stessi. Non fissate gli obiettivi in funzione del denaro, della fama e della gloria: credetemi, queste cose sono assolutamente transitorie ed illusorie. Sono le persone ad essere lunica cosa importante. Molti individui non riescono proprio a capire questa semplice verit fino a quando non stanno per esalare lultimo respiro e finalmente si rendono conto che tutto ci che possono portare con loro la crescita spirituale acquisita sulla Terra il resto, tutte quelle sterline, tutti quei dollari, restano nel mondo materiale. Due uomini si trovavano al funerale di un loro amico milionario. Ma quanto avr lasciato?, chiese il primo. Tutto, rispose laltro. Non fraintendetemi. Non sto dicendo che la ricchezza materiale sia un male o che non dovrebbe essere goduta. Sostengo invece che non deve mai essere una ragione di vita e che non dovete fare del denaro un dio perch sar un dio terribilmente deludente. Mai e poi mai sar in grado di compensare la perdita di ci che conta veramente. Ma non bisogna neppure vergognarsi della ricchezza. Il semplice fatto di avere un sostanzioso conto in banca non vi rende improvvisamente responsabili della sorte di tutti coloro che muoiono di fame. Il denaro un grande organizzatore: vi aiuta ad aiutare gli altri. Guardate Oprah Winfrey, per esempio, una donna ricchissima (possiede pi soldi di Davey Crocket, come direbbe Forest Gump!). Fa una bella vita, ma non ha fatto del denaro il suo dio. Guardate ci che fa lei per la gente in America e nel mondo. Certo, ha avuto molto

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 2 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

dalla vita in termini di beni materiali, ma guardate ci che restituisce. Questa donna un emissario di Dio! Forse non sarebbe riuscita a toccare cos tante persone in tutto il mondo senza la sua ricchezza e la sua posizione. una persona davvero grande e Dio guida le persone grandi verso la piattaforma del potere affinch possano aiutare gli altri. Alcuni si trovano sulla piattaforma ma poi dimenticano la ragione per cui sono l. Sono convinto che lunico motivo per cui noi esseri umani raggiungiamo delle cime sempre pi alte per poter vedere meglio e quindi prestare sempre pi aiuto allumanit. Occupare una posizione un privilegio e una volta raggiunta, dobbiamo ricordare di utilizzarla con saggezza. Una vocazione atta a migliorare lesistenza altrui potrebbe sembrare molto limitativa. Ma non lo . Non mi viene in mente alcuna professione che non presti servizio agli altri in un modo o nellaltro. Il musicista d immensa gioia tramite la sua musica; se anche una persona consapevole sapr usare la sua piattaforma per toccare la gente in profondit ed ispirarla a cercare la propria vocazione. Il denaro ci aiuta senzaltro a raggiungere i nostri obiettivi. Basti pensare a quanta energia viene impiegata per poter pagare i conti, le tasse e cos via, ma con un conto bancario decente la nostra energia pu essere focalizzata sul raggiungimento degli obiettivi di vita piuttosto che impegnata a superare il prossimo aumento daffitto. Il denaro un grande organizzatore ha detto Benny Urquidez. Non fuggite dal denaro. Alcuni rinunciano ai loro beni materiali per andare a vivere in una caverna da qualche parte dicendo che il denaro lopera del demonio. Ci sono tanti tipi di valuta e il denaro soltanto una di esse: fa parte della vita sulla Terra e per quanto possiamo fuggirlo, continuer ad esistere. Il denaro in s non pu essere n un bene n un

male: il nostro atteggiamento verso di esso che determina il suo valore. Io credo che i ricchi hanno una grande responsabilit e che devono trattare il loro denaro con estrema saggezza, utilizzandolo sempre con giudizio e senza mai venerarlo. Se vi sentite troppo attratti in senso negativo dal denaro, non seppellitelo sotto un albero: imparate a rispettarlo (senza lasciarvi sopraffare da esso), a sottometterlo e usarlo per il bene dellumanit. Colui che fugge dal denaro non migliore di colui che ne schiavo. La vostra visione diventa chiara soltanto quando guardate dentro voi stessi: chi guarda fuori, sogna soltanto, chi si guarda dentro, si risveglia. Carl Jung.

CAPITOLO 2
Fare il pieno per il viaggio

La mente possiede lo stesso potere delle mani: pu afferrare il mondo ma pu anche cambiarlo. Colin Wilson. Ci che vi ispira vi d anche la spinta. Geoff Thompson

Immaginate di partire per un lungo viaggio in auto. Qual la prima cosa da fare? Riempire il serbatoio di carburante, altrimenti non arriverete in fondo alla strada sotto casa. Il nostro viaggio attraverso la vita esattamente cos: senza carburante non riusciremo a spostarci di un solo passo dal punto in cui ci troviamo attualmente. Otteniamo il nostro carburante nella vita da varie fonti: dal cibo che mangiamo, dallaria che respiriamo, dalle influenze a cui siamo esposti. Riceviamo anche molto carburante e potere interiore ogni volta che resistiamo a ci

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 3 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

che sappiamo essere menzogna e a ci che sappiamo non essere giusto. Ma andiamo per ordine.

Tutto il cibo sano ottenuto senza n rete n trappola. William Blake Lattivit fisica altrettanto auspicabile per far funzionare il corpo al massimo del suo potenziale. Molta della nostra energia rimane intrappolata proprio perch il corpo inceppato a causa dei residui di ormoni da stress. Lattivit fisica scarica questi residui dal nostro sistema con molta efficacia rendendo quindi nuovamente disponibile tutte la nostra energia. Non occorre diventare un campione mondiale di qualche sport, sufficiente fare un buon allenamento (di qualsiasi attivit avrete scelto) a giorni alternati.

Il cibo che mangiamo Mangiar sano mette forza laddove i troppi buoni propositi ci hanno svuotati. Geoff Thompson Questo un argomento che la maggior parte degli essere umani preferisce ignorare. Non preoccupatevi, non intendo addentrami nella questione dellalimentazione in quanto marginale in questo libretto; vorrei soltanto ribadire che siamo ci che mangiamo. Anche in questo frangente non possiamo aspettarci pi di quanto avremo investito: se ci riempiamo di porcheria rovineremo il nostro motore e di conseguenza anche il nostro rendimento. Il corpo nel quale viviamo lunico che abbiamo e sar quindi meglio per noi mantenerlo al meglio possibile. Ma mantenere una buona alimentazione forse la disciplina pi difficile. Considero il mangiar sano la disciplina suprema: il viaggio attraverso la vita davvero lungo, quindi il corpo va trattato non bene ma benissimo mettendoci dentro soltanto il carburante migliore. Date un taglio alla porcheria e cercate il cibo sano. Se fossimo come i nostri avi, che dovevano vivere di ci che potevano ottenere dalla terra, senza i supermercati, i takeaway, i fast- food e via dicendo, che cosa mangeremmo? Che cosa sarebbe a nostra disposizione? Pensateci, perch quello che vi viene in mente precisamente ci che dovrebbe essere la nostra alimentazione principale. Questo non significa vivere come un monaco eremita e che non bisogna godersi la vita, significa che il mangiar sano comporta lassunzione quotidiana di frutta, di verdura cruda e cotta, di acqua pura per nominarne soltanto tre.

Laria che respiriamo Quando respiriamo aria pura, i nostri polmoni viaggiano in prima classe. Geoff Thompson difficile, ma non impossibile, scegliere laria che vorremmo respirare perch essa appartiene allambiente nel quale viviamo. Laria inalata dar i suoi frutti esattamente come il cibo: laria buona dar buoni frutti, laria inquinata purtroppo no. Se il nostro ambiente inquinato dobbiamo cercare di cambiarlo; se ci non fattibile dobbiamo fare ogni sforzo per riuscire a staccarci ogni tanto ed andare dove possibile godere dellaria buona. Personalmente io vado alla foresta di Sherwood ogni 4-6 settimane al solo scopo di fare il pieno di aria buona. Se pensate che laria non abbia alcun effetto su ci che siamo, vi consiglio di provare a passare una giornata nei boschi: vedrete che enorme la differenza che laria pura ha su di noi. La prima volta che presi una pausa di quattro giorni a Sherwood sono stato rivitalizzato per mesi interi. Anche laria di mare perfetta per ripulirci mente e spirito.

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 4 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

comunque sempre possibile la scelta di evitare scrupolosamente ogni ambiente dove laria avvelenata dal fumo delle sigarette: i bar, le discoteche, i pubs e cos via; questi posti in realt non hanno nulla da offrirvi. E se avete la possibilit di impedirlo non dovete tollerare che qualcuno fumi intorno a voi.

delle riviste con articoli positivi da leggere. Cerco di rendere positivo e illuminante tutto ci che mi circonda. Ma non incolpate lambiente per le vostre inadempienze! comodo usare lambiente come una scusa per le proprie mancanze: se non fosse per questo schifo in cui sono costretto a vivere chiss cosa sarei potuto diventare la lamentela tipica. Se non vi aggrada il vostro habitat, cambiatelo. Labilit per farlo lavete. Se la gente dedicasse alla ricerca delle soluzioni la stessa energia che spreca a procrastinare, il loro mondo sarebbe vivo invece che addormentato o addirittura morto. Se non potete trasferirvi in un ambiente migliore allora fate qualche sforzo per cambiare al meglio quello che avete. Se proprio non potete neppure cambiarlo, sforzatevi di resistere ricordando che alcuni dei pi grandi uomini e donne nella storia hanno sviluppato il loro genio pur vivendo in ambienti orrendi. Fate il meglio che potete con ci che gi avete.

Le influenze Quanto tempo ha sprecato, laquila, quando si lasciato influenzare dalla cornacchia. William Blake Sono di estrema importanza le influenze a cui siamo sottoposti: pi di qualsiasi altro fattore esse sono responsabili della creazione o della sottrazione di energia. Queste influenze vanno suddivise in categorie:

Lambiente circostante Lambiente soffoca le nostre ambizioni soltanto quando le nostre paure stanno cercando un capro espiatorio. Geoff Thompson Potrete non esservene accorti ma lambiente in cui vivete (quello in cui effettivamente abitate) responsabile di molta della vostra energia. Lambiente esercita una forte influenza sul vostro comportamento. Essere circondati da pareti sporche e deprimenti non pu che spegnere lardore. Rinfrescate con limbiancatura le stanze che abitate e, se possibile, anche quelle in cui lavorate. E gi che ci siete, appendete qualche bel poster che reca parole di saggezza. Persino il cruscotto della mia auto ricoperto di citazioni illuminanti. Il mio armadietto al lavoro (quando lavoravo!) era tappezzato di fotografie dei personaggi che pi mi ispiravano. La mia casa sempre decorata allegramente, si sente sempre della buona musica in sottofondo e in ogni stanza ci sono libri meravigliosi scritti da persone meravigliose - persino nella toilette ci sono

Amici e parenti Lasciate perdere coloro che cercano di sminuire le vostre ambizioni. Le menti piccole lo fanno sempre, sono le menti grandi che ti fanno capire che anche tu puoi diventare grande. Mark Twain La gente con un atteggiamento negativo purtroppo responsabile della sottrazione di tanta, davvero tanta della nostra energia. Ma solo se noi lo permettiamo. Vi mai capitato di sentirvi in forma smagliante e poi, tutto dun tratto, senza alcuna ragione, qualcuno vi dice qualcosa di assolutamente negativo facendovi perdere tutto il vostro slancio? Siate intransigenti in questi casi: gentilmente ma con fermezza, non permettete a nessuno di darvi degli schiaffi morali. Un mio amico, un uomo dotato di un carattere molto positivo, mi raccont che alza ndosi la mattina in gran

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 5 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

forma, pronto a fare e produrre, e sentendosi chiedere da sua madre quale scervellato progetto intendesse inseguire oggi, si abbatteva talmente tanto da pensare chi ma me lo fa fare?. Si dice che possiamo scegliere gli amici ma non i parenti. Questo vero, ma anche vero che possiamo scegliere il modo in cui permettiamo loro di parlarci. Fortunatamente i miei famigliari hanno un atteggiamento molto positivo, ma se non fosse cos gli chiederei di parlare con me o in maniera positiva oppure di non parlarmi affatto. Gran parte della gente non si rende conto del potere delle parole, ed per questo che dobbiamo far capire ai famigliari e agli amici che parlandoci in maniera distruttiva ostacola no le nostre aspirazioni anzich sostenerle. Sono convinto che la gente ci tratta nella maniera che noi permettiamo. Subire passivamente la distruttivit altrui non salutare perch loro continueranno a mancarci di rispetto a piacimento. Se invece facciamo qualcosa per porvi rimedio dicendo per esempio, con gentilezza ma con fermezza, che il loro atteggiamento ci sta danneggiando e che non intend iamo accettarlo pi oltre ci sono buone possibilit che smetteranno. Ognuno di noi occupa una parte della zona confortevole di altre persone. In altre parole, una o pi persone sono abituate ad averci a loro disposizione in qualche modo. Nel momento in cui otteniamo dei successi, logico che incominceremo a crescere e quindi a muoverci. Infine, a causa di questa nostra crescita e nuova mobilit, ci sposteremmo fuori dalla loro zona confortevole lasciandogli un vuoto e un conseguente senso di disagio. Il modo solito di affrontare questa novit quello di trascinarci indietro, mediante critiche distruttive, per riempire quel vuoto che loro non hanno la capacit di colmare diversamente. Non dovete tollerare tali tentativi: se non potete contare sul loro

sostegno, indietro.

andate

avanti

senza

voltarvi

I nostri amici a volte possono crearci pi problemi della nostra stessa famiglia perch si sentono abbandonati. Se provate affetto per i vostri amici probabilmente tenterete di portarli avanti con voi. Purtroppo ci sar molto difficile perch non possibile obbligare qualcuno a progredire: ciascuno deve desiderare e cercare da s la propria crescita. Dovrete spiegargli che il loro atteggiamento negativo vi ferisce e vi danneggia. Se nonostante la vostra richiesta esplic ita non cambiano atteggiamento, allora dovrete staccarvi da queste amicizie perch impediranno il vostro progresso. E non sentitevi in colpa. Se avrete fatto del vostro meglio per aprirgli gli occhi ma proprio non vogliono o non sono in grado di attuare una qualche forma di crescita, questo non un problema vostro. Cercate di essere disponibili semmai dovessero essere pronti a crescere. Nel frattempo, andate avanti, senza remore. Non incolpate le circostanze per le vostre mancate realizzazioni. Il successo si ottiene andando alla ricerca delle circostanze giuste o creandole dal nulla. George Bernard Shaw Non incolpare gli altri se vi trattano male. Se voi lo tollerate significa che siete voi stessi ad autorizzarlo e pertanto la responsabilit vostra. Accettando questa vostra responsabilit e facendo qualcosa per farli smettere, tutto cambier. La gente negativa vi trascina in basso facendovi sentire che non siete in grado di combinare nulla di buona nella vita. Se date retta a queste persone, la loro verit diventer anche la vostra. Scegliete pertanto con saggezza i vostri amici ed aiutate i vostri famigliari a darvi il loro sostegno. Se non possono proprio essere aiutati ad adottare un atteggiamento positivo nei vostri confronti, semplicemente non

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 6 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

dovrete pi coinvolgerli nelle vostre aspirazioni. Se qualcuno vi fa star male con delle critiche distruttive o cercando di sminuire i vostri sforzi, tagliatelo fuori dalla vostra esistenza. Non so quante volte da giovane ho permesso ad altri di abbattermi moralmente, come se fossi obbligato a sottostare. Gli amici, o presunti tali, mi lasciavano abbattuto per giorni interi, ma la cosa sorprendente era che appena li rivedevo, ecco che lo facevano di nuovo. Ero cos ingenuo. Ora so che sarebbe stato meglio affrontarli ma allora preferivo evitare scocciature e situazioni imbarazzanti. Inoltre temevo che potessero offendersi se avessi detto quanto mi facevano star male. Ma finalmente, pensandoci sopra, ho capito che se a loro non importava delle mie reazioni alle loro parole, perch mai avrei dovuto avere tanto riguardo nei loro confronti. Cos cominciai a parlar chiaro e le cose cambiarono. Ora sono totalmente cambiato. Non tollero la distruttivit. Questo non significa rifiutare la critica costruttiva, anche perch molto difficile crescere senza qualche buon consiglio, significa accertarsi che lopinione profferta sia atta ad aiutare e non ad ostacolare le vostre aspirazioni. Siate sempre pronti ad esprimere chiaramente il vostro pensiero e i vili vi eviteranno. William Blake Sia che crediate di potere oppure di non potere, avete ragione. Henry Ford Abbiamo una grande influenza su noi stessi. Quando facciamo qualcosa di buono ci sentiamo compiaciuti e questo ci d la carica e tanta energia. Ma quando deludiamo noi stessi facendo qualcosa di male (ne parler pi avanti) ci puniamo abbassando la nostra autostima. Penalizziamo noi stessi per le nostre colpe togliendo energia da noi stessi. Tenendo ci a mente possiamo farci un bellesame di coscienza e incominciare a

cambiare le cose che non ci piacciono o che consideriamo sbagliate in noi stessi. Un compito difficile, senzaltro, in quanto nessuno di noi ama guardare in faccia la nuda verit circa se stesso. Ci sentiamo talmente accecati dai sensi di colpa e/o dalla vergogna che guardiamo subito altrove, nascondendoci, con luso inconscio di meccanismi di difesa. Finiamo per qualificare le nostre debolezze razionalizzandole, proiettandole, ricollocandole, reprimendole e cos via. Bisogna porre fine a tutto ci. Osservare se stessi attraverso i meccanismi difensivi freudiani un po come indossare un paio di occhiali tinti di rosa: crea un effetto alterato e non si vede chiaramente. Soltanto riconoscendo con onest la presenza di debolezze possib ile esorcizzarle e costruire forza ed integrit laddove debolezza e fragilit dimoravano. Ci richiede molta sincerit ed informazione. Ricordate quello che ho detto prima che noi siamo ci che sappiamo? Bene, avremo bisogno di conoscere la nostra meccanica interiore se vogliamo riparare i motori interiori. Le piccole guerre costituiscono un passo nella giusta direzione, il resto verr dalla pratica di osservare e studiare noi stessi e gli altri. Lesperienza un insegnante, soprattutto se comprende qualche piccola guerra. Impegnarsi (metaforicamente!) in piccole guerre con se stessi un po come mettere il pneumatico di una bicicletta in un secchio dacqua per localizzare il punto in cui si forato. Le bollicine di aria che salgono in superficie indicano la fuoriuscita; tocca a noi, poi, riparare il foro. Invariabilmente sono le nostre fuoriuscite di energia che ci impediscono di raggiungere i nostri obiettivi nella vita e di accedere ad un grado pi alto di consapevolezza. Possiamo constatare ovunque la presenza di grande irrequietezza, tutta camuffata da meschinit, invidia e rabbia ricollocate in modo da permetterci di non doverla affrontare direttamente. Da qui nasce la popolarit della

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 7 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

cronaca rosa nonch gli show negativi in tiv e il parlar male degli altri in loro assenza, mettendo in rilievo sempre e soltanto i difetti altrui e mai i pregi. Farsi intrappolare in questa spirale di negativit il modo pi efficace di perdere la nostra energia vitale. Personalmente mi rifiuto di leggere la stampa spazzatura o di vedere porcheria in tiv; guardo esclusivamente dei programmi che mi solleva no lo spirito o che perlomeno sono istruttivi. Le mie letture sono limitate a tutto ci che positivo. Se mi trovo in compagnia e la conversazione diventa negativa, faccio cambiare largomento in qualcosa di positivo o lascio la compagnia. Il non far mai nulla per risolvere i nostri problemi ci esclude dal diritto di lamentarci. Se non ci piacciono le cose cos come stanno dovremo adoperarci per cambiarle. Se non possono essere cambiate dovremo imparare a convivere con la nostra situazione senza lagnarci, oppure fare armi e bagagli e trasferirci altrove. Se non siamo disposti neppure ad andare via o ad affrontare lignoto, allora la colpa principalmente nostra e dovremmo prenderne atto invece che lagnarci e basta.

di nuove conoscenze, e di pronunciare soltanto parole che riflettono il bene che gi esiste e quello ancora da realizzare. Noi siamo dei creatori: possiamo ricreare noi stessi in modo da poter realizzare appieno tutto il nostro potenziale. Potete considerate lenergia come se fosse del denaro. Ogni volta che utilizzate dellenergia in qualcosa di improduttivo state buttando via del denaro guadagnato con fatica. Non sprecate una risorsa cos preziosa. Se non trovate qualcosa di buono da dire, allora non dite nulla - non poi cos difficile! Laragosta cambia guscio di continuo per potersi evolvere e crescere. Per noi questo significa staccarci dalle vecchie abitudini, un processo non privo di dolore, ma che dobbiamo compiere se vogliamo spostarci dal punto in cui ci troviamo e avviarci verso la meta che abbiamo scelto. Per quanto possa essere dura la via della virt, essa di notte si trasforma in un letto di piume. Sir Henry Wotton. Ma perch dovrebbe essere duro coltivare la virt? Dopotutto sappiamo qual la differenza tra bene e male, non vero? Sbagliare uno dei passi che facciamo nel migliorare noi stessi. Noi siamo ci che sappiamo, e poich crediamo in ci che sappiamo ne risulta che pi cose impariamo e pi la nostra ve rit cresce e cambia. Ma l nostre menti non nascono abbastanza e capienti da poter assimilare tutto e subito: sviluppandola a gradi, utilizzandola con creativit e costanza, con il tempo diverr sempre pi aperta e sempre pi capace di imparare e gestire le conoscenze con saggezza. Una volta credevamo che il mondo fosse piatto e questa era la nostra verit. Con delle nuove informazioni abbiamo scoperto che il mondo in realt sferico e cos abbiamo frantumato una verit fino ad allora inattaccabile. Quando facevo il buttafuori in

Denigrare gli altri Non lasciatevi trascinare in ci che io chiamo una vera e propria sindrome delle denigrazioni, ossia le situazioni in cui le persone formano un gruppo e parlano male di qualcuno che assente, oppure danno addosso a qualcuno che presente ma incapace di difendersi. Questa attivit costituisce il pi grande spreco di tempo ed energia: assolutamente futile oltre che dannosa. So che difficile non farsi trascinare ma se vogliamo fare grandi cose dobbiamo rendere noi stessi pi grandi, sollevandoci per quanto faticoso al di sopra delle meschinit della vita quotidiana. Si tratta di riaddestrare se stessi a cercare il bene che c in ogni individuo e in ogni situazione, di riempire la propria giornata

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 8 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

un nightclub usavo picchiare le persone che consideravo una minaccia. Mi sentivo a posto con la mia coscienza perch ritenevo giustificata la violenza. Con le conoscenze (molto limitate purtroppo) di cui disponevo allora, tale era la mia verit. Con le informazioni ora acquisite, so di aver sbagliato. Se allora avessi avuto le conoscenze di oggi mi sarei comportato diversamente. Ho letto di personaggi come Ghandi e Steven Hawkins che si sono dovut i ricredere durante il percorso della vita proprio perch le incrementate conoscenze hanno dimostrato che le loro vecchie verit in realt erano vecchie falsit. Molte delle guerre attualmente in corso sul nostro pianeta sono combattute da fazioni che credono di avere perfettamente ragione e che gli oppositori siano dalla parte del torto. La crescita di queste fazioni verso una verit pi fresca ostacolata dalla rabbia e dalla paura, e purtroppo molto sangue dovr ancora essere versato prima che le parti in causa riusciranno a liberarsi e dare il via ad un nuovo paradigma. La verit dunque una faccenda molto soggettiva. Non solo dobbiamo cercare di far maturare la nostra verit, ma dobbiamo anche concedere agli altri il diritto alla loro di verit, per quanto diversa dalla nostra e magari guidare lungo una via pi costruttiva coloro che sono rimasti indietro. importante comprendere che nessuno ha torto o ragione in assoluto (almeno che non si tratti di coloro che hanno deliberatamente scelto la via oscura), piuttosto esistono diversi livelli di verit. Un modo efficace per ottenere pi energia per il nostro viaggio attraverso la vita quello di resistere attivamente e consapevolmente a tutto ci che sappiamo essere falso e di evitare tutti i meccanismo di difesa infantili che fanno razionalizzare il comportamento errato. Ogni volta che si resiste al falso, si riceve in dono dellenergia positiva. Ma funziona anche

inversamente: ogni tentazione appagata purtroppo toglie dellenergia e cos si fa un passo indietro nel viaggio. Freud pensava che tale energia sorgesse da una fonte inesauribile al centro del nostro subconscio e che ci viene donata dal superego (la parte della coscienza chiamata genitore interno) come premio per aver agito nel bene; pensava che allo stesso modo il superego punisce con dei sensi di colpa e un abbassamento dellautostima (in pratica togliendoci dellenergia positiva) quando facciamo del male. Pertanto ogni volta che resistiamo al falso (mentire, rubare, denigrare, imbrogliare, tradire, invidiare, essere avidi e cos via) riceviamo dellenergia per continuare il nostro viaggio; se inoltre regaliamo questa energia positiva sotto forma di amore e aiuto agli altri senza nulla aspettarci in cambio, essa si moltiplica in una spirale virtuosa infinita. In un certo senso il nostro lato oscuro (ci che Carl Jung chiamavo il nostro lato ombroso) pu servire come palestra per imparare ad arrampicarsi verso lalto: ogni vincita sul lato oscuro del nostro essere ci permette di ascendere verso vette sempre pi alte. Trovo che pi in alto saliamo e pi le tentazioni divent ino toste. Una persona religiosa potrebbe vedere in questo stato di cose una prova da parte di Dio. Personalmente dubito che il buon Dio ci voglia mettere continuamente alla prova: per me le tentazioni sono semplicemente commisurate al gioco che man mano diventa pi grande. Quando resistiamo alle tentazioni grosse la ricompensa grande; ma cedere alle tentazioni grosse pu portare a conseguenze disastrose. Vedo le tentazioni non tanto come prove divine con tanto di diavolo in agguato, ma come delle soste lungo il viaggio per rifornirci di carburante. Le tentazioni sono spesso nascoste o insidiose e ci sar sempre qualcuno pronto a

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 9 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

convincervi a cedere con la solita vuota scusa del tipo ma tutti fa nno cos. Occorre essere fermi nei propositi. Questa mia Formula funziona se ogni dettaglio verr curato. Dal non fregare il fisco al trattare tutti con equanimit. Lelenco lungo e pu essere difficile stabilire ci che giusto o sbagliato. Ma se vi impegnate davvero ad essere onesti con voi stessi troverete che la verit far presto a rivelarsi. Io non posso dirvi quale deve essere la vostra verit, potete conoscerla soltanto voi, ma posso assicurarvi che ogni volta che si fa una scelta sbagliata si perde energia positiva e si fa un passo indietro.

Eccessive preoccupazioni, sovraccarico di lavoro Un corpo incessantemente indaffarato diventa affaticato. La mente sovraccarica diventa preoccupata, e le preoccupazioni portano allesaurimento. Lacqua torna limpida quando non viene pi agitata da elementi esterni e torna tranquilla quando cessano i disturbi esterni. Tale tranquillit il simbolo della virt celeste. Chuangtse. Preoccuparsi eccessivamente delle cose che non vanno bene non vi aiuter, anzi, le preoccupazioni faranno scattare il meccanismo per cui il cervello ingoier il cinquanta percento della vostra riserva di ossigeno. Se nel vostro potere risolvere ci che vi preoccupa, fatelo al pi presto possibile; altrimenti scrollate quella scimmia dalla vostra schiena prima che essa ingrassi troppo. Se invece non vi possibile cambiare la cosa che vi sta creando preoccupazioni allora non dedicatele pi neppure un attimo della vostra attenzione: la dovete risolvere oppure conviverci. Cercate sempre di fare del vostro meglio lasciando il resto nel flusso dellUniverso.

Controllo della sovreccitazione Si dovrebbe evitare ogni preoccupazione superflua ed ogni pensiero che eccita, coltivando una stabile tranquillit della mente. Le riflessioni melanconiche non hanno alcun potere di mutare il destino ma possono invece indebolire la costituzione mediante lo spreco di energia da esse causato. George Julius Hackenschmidt. Non date eccessivo peso agli avvenimenti futuri. Si pu attendere con entusiasmo qualcosa di bello una festa, una vacanza ma senza elaborarlo troppo con immagini sfrenate, sovreccitando le nostre menti. una forma di stress anche la sovreccitazione e, come le preoccupazioni, pu sovraccaricare il cervello, organo questo che occupa soltanto il due percento del peso totale del corpo ma che riesce, quando sovraccarico, a consumare ben il cinquanta percento delle nostre risorse di ossigeno. Per questo spesso ci ritroviamo esausti quando finalmente ha luogo il sospirato avvenimento. Sprecare energia ad anticipare gli eventi futuri un po come rimanere fermi in auto al semaforo rosso con la marcia in folle ma tenendo lacceleratore schiacciato!

Preghiera e meditazione Dalla preghiera e dalla meditazione pu sorgere molta energia (anche se ho la sensazione che preghiera e meditazione siano la stessa cosa) a causa della tregua mentale che esse comportano. Se importante il lavoro lo altrettanto il riposo e lo svago. Il riposo rappresentato sia dalla meditazione che dal sonno, mentre lo svago trova ampio riscontro nella meditazione in quanto essa distoglie le nostre menti dai fattori stressanti e permette alla mente di riposarsi. Sia la preghiera che la meditazione, praticate correttamente, possono essere di gran lunga migliori del sonno stesso poich in meditazione il cervello sprofonda

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 10 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

nellinconscio molto pi che quando dorme. Ci permette alla mente di ricaricarsi e a noi di acquisire un po dellenergia che ci circonda.

una buona cosa finch, naturalmente, si tiene a mente la motivazione e ci si ricorda che sono importanti gli essere umani e non il proprio indice di gradimento. Dare agli altri la fonte che genera lenergia migliore; pi diamo e pi la nostra energia si moltiplica, dandoci sempre maggiore capacit di dare e creando in tal modo un circolo virtuoso infinito. Porre gli altri davanti a noi stessi un atto sublime William Blake. Questo genera la migliore energia in assoluto. Tutto ci che facciamo nella vita dovrebbe (idealmente) avere un solo scopo: aiutare gli altri. Il vostro obiettivo di vita potrebbe essere quello di lavorare direttamente con gli altri ed aiutare, per cos dire, dalla base. O potrebbe essere quello di scrivere una sceneggiatura che tocca nel profondo il cuore della gente, aiutando in tale modo milioni di persone. O ancora, come calciatore professionista, potrete ottenere grande successo; ma dopo aver fatto quel gol vincente in Coppa del mondo, c da domandarsi in che modo queste mie azioni sono daiuto agli altri essere umani? Quante persone sono state ispirate direttamente o indirettamente dalle mie azioni a trovare il proprio sentiero verso il miglioramento di s?. Vivere con saggezza e correttezza il proprio successo pu senzaltro essere daiuto ai tanti: una fonte denergia infinita. Ma allora come mai cos tanti individui, una volta raggiunto il successo, non sono affatto generosi e nemmeno disposti ad essere di buon esempio agli altri? Forse perch sono in molti ad aver dimenticato, o a non aver mai imparato, che latto di dare incondizionatamente tutto ci che abbiamo: lunica e la pi splendida cosa che possiamo fare come specie. Siamo qui esclusivamente per servire senza aspettarci nulla in cambio; ma la cosa pi incredibile che servendo,

CAPITOLO 3
Avete mai sentito il DJ presentare la grande pop star con le parole e fa moltissimo per beneficenza ma non ama parlarne ? Ebbene, lo ha appena fatto. Dare agli altri dovrebbe essere il pi possibile un evento anonimo. Non si dona per far vedere agli altri quanto siamo generosi, neppure come strategia per costruirci una immagine pubblica, per farci voler bene, per alleggerirci da sensi di colpa o per nascondere la vergogna. Latto di donare una meravigliosa espressione di amore, ma dare per avere qualcosa in cambio soltanto uno scambio commerciale. Aiutare gli altri con delle buone azioni davvero il nostra pi grande atto damore, fino a quando non lo raccontiamo in giro. Confesso di essere colpevole io quanto chiunque altro: ho fatto alcune cose carine per gli altri per poi rovinare tutto raccontando di essere stato bravo ad aver fatto ci. Donare senza aspettarsi nulla in cambio sar difficile, ma dovremo imparare a farlo. Se riteniamo che qualcosa va fatto, si fa perch giusto e non perch suoner bene in tiv o perch la gente penser bene di noi. Paradossalmente quando siamo generosi senza desiderare una ricompensa, veniamo comunque ricompensati dal nostro superego che ci fornisce un senso di benessere e di autostima. Lunico motivo che dovrebbe indurre a pubblicizzare la propria generosit quello di stimolare altri a seguire lesempio. Utilizzare il proprio nome per fare del bene, magari per promuovere uniniziativa di beneficenza,

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 11 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

anche noi riceviamo. Ci che diamo ci che ci ritorna. Oggi il primo giorno del resto della vostra vita. un grande giorno per reinventare voi stessi dal principio, per diventare persone che danno. Una volta intrapreso il nuovo percorso nel quale latto pi importante quello di dare, latto stesso diventer contagioso: pi si d e maggiore sar la voglia di dare. Poca energia non vi porter molto lontano nel viaggio attraverso la vita. Quindi occorre impegnarsi a generare lenergia necessaria, essendo generosi laddove il vostro aiuto richiesto, desiderato e apprezzato. La Bibbia recita di non gettare perle ai porci; in effetti, sprecare della buona energia su imprese non atte a migliorare la sorte degli altri non consigliabile. Non difficile capire dove e quando intervenire con il nostro aiuto, il nostro istinto innato ci guider nella giusta direzione se lo ascoltiamo. Solitamente quando qualcuno ha bisogno di te succede che vi incontrer in qualche modo e voi ve ne accorgerete. Non occorre bussare alle porte di sconosciuti o indulgere nella buona vecchia abitudine (ormai oggetto di tante barzellette!) di assistere un anziano ad attraversare la strada. Coloro che hanno bisogno di voi sono tuttintorno, incominciate con loro. Dovete individuare un punto preciso su cui indirizzare la vostra generosit. Un mio amico, trasportato dallo spirito della generosit, mi ha detto che voleva salvare una foresta pluviale e in tal modo fare qualcosa di grande per il mondo. Gli ho chiesto perch non incominciare da pi vicino: la sua segretaria era esaurita dal sovraccarico di lavoro; sua figlia era urgentemente bisognosa di sostegno paterno; aveva una faccenda spinosa da affrontare ma per pigrizia mentale laveva lasciata in sospeso per tanto tempo. Sono molte le persone che hanno bisogno di voi e sono tuttintorno. Al salvataggio delle foreste pluviali potete arrivare gradualmente. Troppe volte siamo cos occupati a scrutare

lorizzonte da non riuscire a vedere ci che abbiamo sotto il naso. Ma il lavoro incomincia con noi stessi. Dovete prima aiutare voi stessi, generando al vostro interno dellenergia positiva necessaria per compiere la vostra opera. Altrimenti vi perderete prima ancora di aver iniziato. Incominciate con aiutare coloro che sono pi vicini a voi: amici, parenti e colleghi, con lintenzione di arrivare per gradi ad aiutare il mondo intero. Uno sportivo, un personaggio del cinema o un imprenditore di fama mondiale ha a possibilit di portare aiuto a l milioni di persone, unopportunit meravigliosa. Chiss se la gente famosa e potente capisce davvero lenorme potere che una loro parola, lettera o telefonata ha di cambiare in meglio le cose per gli altri. Queste persone sono potenzialmente capaci, se unissero il loro potere, di cambiare il corso di milioni e milioni di vite. Hanno generato cos tanta energia lungo i loro rispettivi viaggi da poter regalarne allinfinito e con pochissimo sforzo. Il leggendario lottatore Gorge Hackenschmidt era uno cos. Immancabilmente aveva tempo per i meno fortunati. Ha toccato nel profondo e cambiato in meglio tante vite, spesso con nientaltro che un commento positivo, un saggio consiglio e un sorriso gentile. Latto di dare va praticato di continuo in modo che diventi abitudine. Un libricino come quello che state leggendo in questo momento vi potrebbe dare una piccola spinta nella direzione giusta, ma sta a voi generare lenergia necessaria per mantenere la rotta.

La gentilezza di parola crea fiducia. La gentilezza del pensiero crea chiarezza. La gentilezza del dare crea amore. Lau Tzu.

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 12 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

Non siate soddisfatti di aver dato del denaro perch esso non basta. Hanno bisogno dei vostri cuori, di sentirsi amati. Quindi diffondete il vostro amore ovunque, iniziando dalle vostre famiglie e dalle vostre case. Amate i vostri figli, il vostro consorte, il vostro vicino di casa. Madre Teresa di Calcutta

che gli altri non possono o non vogliono fare e qual il sentiero che tutti considerano il pi difficile, ed ecco che avrete trovato ci che dovete fare e la strada che dovete seguire. Scoprite letica che tutti considerano la pi impegnativa e fatela vostra. In questa zona del nostro essere non esistono stagioni calde o fredde, piovose o afose; se volete compiere pi degli altri allora impegnatevi pi degli altri e siate disposti a sobbarcarvi ci che essi non hanno il coraggio di affrontare. Per ardua et astra. Proverbio latino. Ogni volta che affrontate una delle vostre paure e fate un passo avanti nelle avversit, crescer la vostra autostima; e ogni successo ottenuto vi render sempre pi fiduciosi di voi stessi e pi capaci di superare il prossimo ostacolo. Con alle spalle una serie di successi, per piccoli o grandi che siano, finirete per capire che non c nulla che non possiate compiere o diventare e che non esiste nessun luogo per voi irraggiungibile. La vostra capacit di credere in voi stessi si espander verso perimetri fino ad allora impensabili. Ogni volta che superate un ostacolo subirete una metamorfosi: diventate una persona nuova, pi grande (un po come laragosta che scarta il suo vecchio e ormai inutile guscio per farsene crescere uno nuovo, pi grande, che poi verr scartato ancora!). La mente, come lUniverso, si espande di continuo; e la mente, come lUniverso, non ha limiti. Byron Janis. Il nostro potenziale senza limite: viene ostacolato soltanto dalle nostre paure, le quali nascono dallignoto. Con lincremento delle nostre conoscenze si disperderanno le paure e crescer la nostra consapevolezza. Possiamo considerare le conoscenze come un ormone della crescita per la mente! Quindi decidete la meta, carburatevi di energia e partite! I timori iniziali scompariranno rapidamente perch essi

CAPITOLO 4
Controcorrente Ho scoperto da molto tempo che i desideri che prima sembravano impossibili da realizzare in realt necessitano soltanto di un poco di coraggio. Sigmund Freud Essere una brava persona senzaltro bene, ma non basta per chi desidera compiere grandi opere. Conosco molte persone che sono bravissime nel dare ma che non realizzano i loro rispettivi obiettivi proprio perch latto di dare costituisce solo uno dei meccanismi dello schema. Lessere generosi un modo per generare lenergia necessaria per compiere il viaggio, ma il viaggio in s deve essere intrapreso ed proprio qui che molte persone purtroppo falliscono. Intraprendere un viaggio significa avviarsi verso lignoto alla ricerca di nuovi pascoli dove p oter realizzare i nostri sogni, significa andare controcorrente ed essere disposti ad accettare le eventuali avversit, significa vincere le nostre paure e non badare alle opinioni di chicchessia. Uno dei paradossi della vita umana che andando controcorrente ci si trova poi a far parte del flusso universale. Essere in possesso di tonnellate di carburante non vi servir se avete paura di salire in macchina e partire. Quindi il prossimo meccanismo dello schema quello di superare il timore di uscire dalla propria tana. Incominciate con il notare quali sono le cose

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 13 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

esistono soltanto lungo i confini della nostra zona confortevole e, una volta sfondati, tali confini svaniscono cos come i timori. Non restate intrappolati in un vecchio guscio perch a forza di abituarvici potrebbe diventare troppo duro da rompere: lasciatelo mentre ancora malleabile e andate sempre avanti. Troverete che non ci sar alcun guscio abbastanza grande da contenervi. Non per le difficolt che non osiamo; perch non osiamo che le cose sono difficili. Seneca

Resistete alle tentazioni che immancabilmente vi si presenteranno, ricordando che esse non sono affatto delle trappole malevoli per mettervi alla prova, piuttosto sono degli esercizi eccellenti per allenarvi spiritualmente. Ricordate anche che pi si va avanti e pi allettanti diventano le tentazioni: mantenete la vostra integrit sempre e ad ogni costo. Si allentusiasmo, no alla sovreccitazione che ci spoglia dallenergia cos faticosamente ottenuta. Se non imparate a controllare la sovreccitazione con il suo carico di illusioni sfrenate vi troverete presto a corto di energia e quindi a corto di carburante per il vostro viaggio. La meditazione e la preghiera danno tregua al cervello, dandogli la possibilit di ricaricarsi, e vi permettono di mettervi in contatto con il vostro Dio. Lavorate sodo e riposate bene: il troppo lavoro non solo stancante, rende anche insensibili. Prioritaria la ragione per cui ci troviamo qui: per fare delle azioni benevoli. Siamo qui per praticare larte di aiutare gli altri senza aspettarci nulla allinfuori dellenergia positiva che sorge dentro di noi. Non bisogna mai dimenticare la ragione della nostra esistenza, anzi, man mano che diventiamo grandi devono diventare grandi anche le nostre buone azioni. Quanto pi grand i si diventa e tante pi persone si riesce a raggiungere, toccare, ispirare. Rappresentiamo Qualcosa di infinitamente grande ma difficile da definire: non facciamo lerrore di credere erroneamente che quel Qualcosa siamo noi. Fate il punto delle vostre paure e affrontatele direttamente, faccia a faccia. Ogni piccola battaglia con una delle vostre paure vi far crescere. Ma mi raccomando, fatelo per gradi perch la sovraesposizione alla paura pu intaccare la vostra ferma volont. Riposatevi dopo una battaglia con una delle vostre paure poi, quando avrete raccolto tutta la vostra forza, passate pure alla prossima. Se una

CAPITOLO 5
La mappa Ricapitolando: occorre individuare il vostro scopo nella vita. Se non lavete ben chiaro nel frattempo carburatevi di energia positiva mediante azioni benevole. Si pu anche mirare a piccoli obiettivi in attesa di individuare quello grande, come per esempio riqualificarsi, istruirsi, migliorare le capacit professionali, incrementare la propria esperienza e cos via. Tutto ci vi sar di aiuto quando finalmente deciderete di partire per il viaggio della vita. Il carburante per il viaggio viene generato, sotto forma di energia positiva, compiendo buone azioni, resistendo alle tentazioni, conducendo una vita salutare (cibo sano, aria buona) e frequentando ambienti puliti e persone con vedute positive (spiegate ai famigliari e agli amici che latteggiamento negativo vi fa stare male). Mantene te sempre un atteggiamento positivo senza mai lasciarvi trascinare gi dal proprio lato negativo. Insegnate alla vostra voce interiore ad assistervi ed incoraggiarvi (tale voce un consigliere istintivo non un governatore, se le concedete troppo potere finir per comandarvi e per crearvi nuove paure).

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 14 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

particolare paura troppo grossa da sistemare tutta in una volta consigliabile scomporla in piccoli componenti che possono essere affrontati singolarmente. Non mollate mai, non arretrate, ma soprattutto non crediate mai che una data cosa non fattibile. Si tratta soltanto di trovare il modo per realizzarla. Nel cercare di realizzare qualcosa ci pu benissimo capitare di commettere degli errori. Gli errori in realt sono delle preziosissime lezioni che non possono essere apprese in nessun altro modo se non attraverso lesperienza. Non fatevene una croce. Imparate dai vostri errori, poi seppelliteli e andate avanti con cuor leggero. Se sarete tenaci neppure dieci montagne potranno ostacolare il vostro percorso.

Epilogo
Tra venti anni vi peser di pi tutto ci che non avrete fatto che non ci che avrete fatto. Esplorate! Sognate! Andate a scoprire! Mark Twain Winston Churchill disse che tante persone inciampano nella verit per poi rialzarsi e continuare sulla loro strada come se nulla fosse accaduto. Questo perch la verit spesso troppo semplice.

Io ho fatto di questa Formula la mia vita. Con essa ho sperimentato una felicit di gran lungo maggiore di quella conosciuta in passato. Inoltre sto realizzando tutti i miei sogni e so che potr realizzare anche quelli futuri perch ora sono in possesso della Formula.

Nota dellautore: se qualcuno dovesse sentirsi offeso da una qualsiasi parte del contenuto di questo libricino gli porgo le mie incondizionate scuse. Nel diffondere questa mia Formula la mia speranza di aiutare gli altri, non di recare offesa.

Geoff Thompson

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 15 di 16

traduzione di Anne I-Shin

la formula di Geoff Thompson

Questa traduzione in lingua italiana del libro The Formula viene distribuita gratuitamente su autorizzazione e per gentile concessione dellautore Geoff Thompson, il quale ne mantiene tutti i diritti in base alle leggi vigenti in materia di copyright. Nota dellautore: se si desidera pubblicare il testo de La Formula nel proprio sito oppure stamparlo da leggere o da far leggere ad altri, lautore concede il suo permesso purch lo si faccia a titolo esclusivamente gratuito

Il libro stato tradotto da Anne I Shin ed reso disponibile in formato elettronico tramite il sito internet http://www.tatamido.it , curato dalla stessa e dal sottoscritto. Per prelevare il libro e sufficiente compilare un brevissimo form. Non e obbligatorio (si pu prelevare lo stesso) ma consideratelo un modo per ringraziare lautore e la traduttrice. Sempre sul sito http://www.tatamido.it e disponibile anche la traduzione del libro Larte di combattere senza combattimento dello stesso autore

Roberto Gen-Jo

Biografia dellautore
Geoff Thompson ha lavorato come pulitore, operaio in una fabbrica chimica, pizzaiolo, manovale nei lavori stradale, portatore di materiale edile, istruttore di arti marziali, muratore, venditore di quadri, fattorino, e infine come buttafuori in un nightclub, prima di smettere il lavoro serio per dedicarsi alla carriera di scrittore a tempo pieno. Fu eletto autore numero uno nel mondo in materia di arti marziali dal Black Belt Magazine USA e detiene il grado di 6 Dan di Shotokan Karate e di 1 Dan di Kodokan Judo, nonch il grado di istruttore di molte altre arti marziali. Oggi autore di libri best-seller, titolare di rubriche sulla stampa periodica, ed autore di opere teatrali e di romanzi. Ha scritto la trama di diversi film, come Bouncer, che nel 2003 ha avuto la nomination per il prestigioso premio cinematografico BAFTA (British Academy of Film and Television Arts). Geoff Thompson vive in Inghilterra con sua moglie Sharon.

Ecco lindrizzo del sito web di Geoff Thompson http://www.geoffthompson.com/ dove potrete trovare altre informazioni sullautore e sulle sue numerose pubblicazioni. Potete anche scrivergli allindirizzo di posta eletttronica Geoff@geoffthompson.com

disponibile su http://www.tatamido.it

pag. 16 di 16

traduzione di Anne I-Shin