Sei sulla pagina 1di 24

Ebook n.

1 Paul McKenna

SELF CONFIDENCE:

POTENZIA TE STESSO.

www.forum ec c e l l e n z e . i t

Avvicinatevi allorlo, disse. Non possiamo, abbiamo paura. Avvicinatevi allorlo. Non possiamo, cadremo gi. Avvicinatevi allorlo. Si avvicinarono... lui li spinse. E volarono

Guillaume Apollinaire

State sfruttando appieno le vostre potenzialita ?

Fra tutte le persone, e sono numerosissime, con cui ho lavorato negli anni, non c mai stato nessuno convinto di esserci riuscito. Persino importanti uomini daffari, star di Hollywood, o campioni olimpici allapice del successo sapevano di non dare il massimo...

Uno dopo laltro gli studi hanno dimostrato che intercorre solamente un 1 percento di differenza tra lessere dei campioni e dei semplici concorrenti in una prestazione atletica, e sono fermamente convinto che il segreto del successo dipenda dalla fiducia nelle proprie capacit.

Eseguendo gli esercizi e le mie istruzioni proposte, ottimizzerete i risultati in ogni cosa che farete; vi accorgerete via via di godere maggiormente della vita e sfide che prima vi apparivano insormontabili vi sembreranno insignificanti di fronte al vostro nuovo livello di confidenza in voi stessi. Ci avviamo insieme a programmare la vostra mente per il successo e a condizionarvi a diventare tutto quanto avete sempre desiderato essere.

Sviluppare lAbitudine corrisponde ad una seduta personale con me: insieme procederemo attraverso

varie sessioni studiate per potenziare sistematicamente la confidenza in voi stessi, fino ad ottenere che un senso di serenit e di equilibrio siano la vostra naturale risposta a quanto prima vi turbava.

Chi state per diventare?

Forse la verit pi importante che apprenderete che: Si diventa quello in cui ci si esercita.

La maggior parte delle persone passa la vita sforzandosi nel frenarsi dal mirare a ci che desidera e poi a rimproverarsi per esserci riuscita cos bene; queste persone sono diventate vere e proprie esperte nel non passare allazione e nel giustificare il loro fallimento convincendosi che ci devessere qualcosa di sbagliato in loro stesse. Niente potrebbe essere pi lontano dal vero.

La ragione per cui le persone falliscono non che c qualcosa di sbagliato in loro, bens che il fallimento fa parte del processo verso il successo. Per i grandi competitori il fallimento non significa ora di mollare, bens ora di fare un passo indietro, imparare da ci che accaduto e riconoscere che ora si pi preparati di prima a riuscire.

Un detto cinese dice: Anche il viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo.

Confidenza naturale.

Avete mai sentito dire di qualcuno che sembra a proprio agio nella sua pelle? questa lessenza della naturale confidenza in se stessi: provare una sensazione di benessere interiore

che consente di resistere ai colpi di fionda e alle frecce della beffarda fortuna e conduce alla realizzazione della vita dei propri sogni. Questo genere di confidenza in se stessi non qualcosa che certe persone possiedono dalla nascita mentre altre non lo raggiungeranno mai; linevitabile risultato dellintraprendere ogni giorno alcune azioni su solide basi; un processo che avete gi cominciato a fare semplicemente nel momento in cui avete scelto questo libro.

Fermatevi per un istante e immaginate vividamente come sarebbe la vostra vita se foste gi naturalmente confidenti in questo preciso momento, a vostro agio con voi stessi qualsiasi cosa accada intorno a voi:

Come sarebbe la vostra postura? Come suonerebbe la vostra voce?

Che genere di cose direste a voi stessi? Cosa vi figurereste nella mente?

Se vi prendeste effettivamente il tempo di immaginare una qualsiasi di queste cose, probabilmente vi sentireste gi pi fiduciosi di qualche minuto fa. Ma, come presto imparerete, la confidenza molto pi di una banale sensazione positiva che attraversa il corpo; unattitudine, un modo di affrontare la vita che porta successo, motivazione e ci apre a nuove possibilit!

Liniettore di confidenza graduale.

Ogni anno, migliaia di persone corrono per la prima volta una maratona da qualche parte nel mondo, ma a meno che non si sia in straordinaria forma fisica, non ci si potrebbe aspettare di essere in grado di uscire e correre per trenta e pi chilometri al primo tentativo.

Senza un regolare esercizio, la prima volta si potrebbero incontrare difficolt anche a percorrere un solo chilometro. Perci dovete avvicinarvi al vostro obiettivo

gradualmente, passo dopo passo. Per la prima settimana potreste ambire a correre un chilometro al giorno; la settimana successiva potreste fare qualche chilometro in pi; alla fine potreste riuscire a correrne dieci. La pietra miliare successiva potrebbe essere una mezza maratona, allincirca quindici chilometri. Poi, un bel giorno, allimprovviso, vi scoprite capaci di correre tutti i trenta chilometri della maratona nello stesso modo in cui ci riescono i pi grandi corridori del mondo: un chilometro per volta.

cos che dovete sviluppare labitudine alla confidenza.

Se vi chiedessi di immaginare di essere pi fiduciosi fin da questo momento, potreste esserlo soltanto nei limiti in cui lo siete stati fino a ora, secondo il vostro programma di confidenza abituale. Ma procedendo per fasi, passo dopo passo, resterete meravigliati dalla vostra abilit di andare oltre i precedenti limiti e vi sentirete assolutamente fantastici...

Noi siamo ci che facciamo ripetutamente. La perfezione, dunque, non un atto, bens unabitudine. Aristotele

Liniettore di confidenza graduale. Leggete tutto lesercizio prima di cominciare.

1. Immaginate di sedere di fronte ad una copia di voi stessi, leggermente pi confidente di voi; 2. Ora, vorrei che immaginaste di entrare in quella

copia pi confidente. 3. Guardate attraverso i suoi occhi, ascoltate

attraverso le sue orecchie e sentite attraverso quel voi pi confidente; 4. Poi noterete che proprio di fronte c un voi ancora pi sicuro di s: sta seduto o in piedi, un po pi eretto, ha uno sguardo leggermente pi sicuro negli occhi, emana un po pi di carisma; 5. Entrate in questo nuovo voi pi confidente e noterete che di fronte a voi c un altro voi ancora pi confidente: con pi passione, pi potere, pi equilibrio, pi a suo agio; 6. Ripetete il passo altre tre volte, avvicinandovi via via ad un voi sempre pi confidente, finch vi sentirete traboccare di sicurezza in voi stessi. 7. Accertatevi di notare come usate il vostro corpo in ogni passaggio: come respirate, lespressione del volto, la luce nei vostri occhi.

tutto quello che dovete fare!

Il movimento della confidenza.

Negli anni Settanta, la psicologia visse quello che divenne noto come movimento della confidenza. Le classi dellassertivit divennero di moda e fingi finch ce la fai divenne il mantra della mia generazione. Quello di cui allora nessuno sembrava rendersi conto che continuando a fingere di essere qualcuno che non si , si contribuisce ad accrescere la mancanza di confidenza e stima di s. Dopotutto, se si ha la necessit di spendere tutto quel tempo a fingere di essere qualcun altro, ci si deve sentire piuttosto a disagio con quello che si . Disgraziatamente, invece di rispondere a quellintuizione cercando di essere pi autentiche, molte persone

ficcano la testa ancora pi in profondit nella sabbia e fingono ancora di pi.

La paura della mediocrita.

Avete mai incontrato una persona veramente arrogante? Gli arroganti sono individui che non si trattengono dal dire quanto hanno o sanno, perch sono cos di successo. Queste persone confondono la confidenza con larroganza e la sfrontatezza, lesibizione esteriore con la sicurezza interiore.

In effetti, le persone che danno limpressione di essere arroganti solitamente soffrono di una chiara mancanza di fiducia nel profondo del loro essere, da cui da ultimo deriva quella che gli psicologi chiamano paura della mediocrit, e per coloro che vivono nella paura cercare

di diventare pi confidenti di fatto una forma mal dissimulata di attaccamento a s, un disperato tentativo di tappare i buchi di un ego molto delicato e facilmente feribile; e quando lego sotto attacco, le cose tendono ad andare malissimo.

Lego, conosciuto anche come personalit, ha due direttive primarie: fare bella figura; avere ragione.

Vi accorgerete quando lego sotto attacco, perch spenderete tutto il vostro tempo e la vostra energia a giocare davanti alla cinepresa o a difendere le vostre posizioni, o entrambe le cose.

Il vostro autentico se.

Sotto i molteplici strati dellego c il s autentico: quella parte di voi che era l prima di anni di inconscia programmazione indotta dal mondo esterno con la quale vi siete creati tutte quelle personalit che le persone intorno a voi conoscono fin troppo bene.

Il

autentico

intrinsecamente

valido,

assolutamente unico e naturalmente confidente.

La sua direttiva primaria semplice: essere autentico in ogni situazione.

Sii te stesso. Tutti gli altri sono gi occupati. Oscar Wilde

Entrare in contatto col potere autentico.

Fermatevi un istante e prendetevi il tempo effettivo per immaginare vividamente come sarebbe la vostra vita se foste pi a vostro agio con voi stessi di quanto siete ora...

Come sarebbe la vostra postura?

Ora assumete quella postura. Sedete come fareste se foste completamente confidenti e congruenti. Ascoltate le sensazioni di confidenza, forza e agio dietro ai vostri occhi.

Come suonerebbe la vostra voce? Che genere di pensieri avreste di voi stessi e a cosa

potreste aspirare? Che tipo di cose direste a voi stessi?

Ricordate, quanto pi praticate questi esercizi, tanto pi rapidamente cambier la vostra vita. Se metterete in pratica le mie istruzioni appieno e con tutto limpegno, diventerete naturalmente la persona confidente e dinamica che in realt siete!

La mente e le abitudini.

La mente come un computer: dotata di un software che aiuta ad organizzare pensiero e comportamento; quindi, se si desidera cambiare un certo comportamento, solamente questione di condizionamento o

programmazione. Avendo lavorato nel corso di molti anni con ogni sorta

di persone con problemi diversi, ho imparato che quasi tutti i problemi hanno origine dalla stessa causa: programmi che girano nella mente inconscia. Di fatto una questione piuttosto di meccanica.

Sono sostanzialmente due i processi cognitivi che ci portano a fare esperienza del mondo: conscio ed inconscio.

La mente conscia quella di cui ci serviamo per pensare attivamente e deliberatamente ogni giorno, che probabilmente conoscerete come quella voce interiore, un me, a cui fate riferimento. Ma se la mente conscia serve innegabilmente ai suoi usi, per estremamente limitata in ci che pu fare da sola. Gli studi hanno dimostrato che in grado di gestire

soltanto una porzione di idee per volta, ragion per cui la gran parte della nostra vita controllata meccanicamente dallaltra mente.

La mente inconscia quella pi vasta. In grado di elaborare milioni di messaggi al secondo provenienti dalle informazioni sensoriali, contiene il senno, la memoria e lintelligenza. la fonte della creativit e forse, ancora pi importante ai nostri scopi, conserva e fa girare tutti i programmi che regolano il comportamento automatico che serve per vivere la vita di tutti i giorni. La mente inconscia come un pilota automatico installato nel cervello che ci consente di fare pi cose simultaneamente senza doverci concentrare su tutte in una sola volta. Per esempio, quando si bambini, necessario

concentrarsi

consapevolmente

per

imparare

ad

allacciarsi le scarpe nel modo corretto, ricorrendo alla mente conscia; ma una volta appreso il programma, la mente inconscia in grado di dirigere le mani senza doversi concentrare sul processo a livello conscio.

Questi programmi (abitudini) sono utili perch lasciano libera la mente conscia di pensare ad altro. Quindi la maggior parte delle nostre abitudini costituita semplicemente da cose che abbiamo acquisito casualmente e non abbiamo pi eliminato e che magari non ci saranno neppure mai utili.

La forza dellabitudine.

La cosa straordinaria a proposito delle nostre abitudini che ci permettono di perseguire obiettivi e operare

nuove scelte senza dover ricorrere a una deliberata attenzione. Compiamo un migliaio e pi di azioni quotidiane senza doverci pensare, semplicemente ricorrendo alla forza dellabitudine della nostra mente inconscia. In questo modo, i programmi mentali inconsci fanno s che la nostra vita scorra pi liscia.

Il meccanismo base dellabitudine lassociazione: la mente inconscia ricorda ogni qualvolta due eventi si verificano contemporaneamente o in rapida

successione. Cos, per esempio, quando al mattino suona la sveglia noi sappiamo che dobbiamo alzarci.

Il modo migliore per accelerare il ritmo con cui programmiamo un nuovo comportamento nella mente inconscia attraverso limmaginazione.

Lipnotizzatore nella mente.

Dopo aver assistito alle mie rappresentazioni in teatro, spesso le persone vengono a dirmi che sono rimaste affascinate dagli straordinari effetti della suggestione ipnotica che metto in atto durante lo spettacolo. Quello che non realizzano che anche loro compiono la medesima suggestione sulla loro mente inconscia ogni giorno.

Per esempio, quando state per cimentarvi in qualcosa per la prima volta, a voi stessi dite: Scommetto che sar divertente!, o piuttosto cose del tipo: Non ce la posso fare, o addirittura: Potrei non provarci neanche, tanto in questi giorni non me ne va bene una?

Tutti noi abbiamo bisogno della vocina interna che ci

aiuti a solcare i marosi della vita ed utile la capacit di dirsi cose come: Devo ricordarmi di telefonare a Frank, Mmm, carina o Fatti indietro, arriva una macchina!. Tuttavia, fin troppo spesso ricorriamo al potere della voce interiore per limitare noi stessi, convincendoci di evitare una cosa prima ancora di averci provato. La maggior parte delle persone continuamente si autosuggestiona ad avere sentimenti negativi, allinazione e alla mancanza di fiducia in s; ecco perch poi si sente cos a disagio.

Immaginate che in casa con voi viva qualcuno che puntualizza continuamente in tono molto sgradevole tutto quello che c di sbagliato in voi e nella vostra vita. Quanto impieghereste ad aver voglia di buttarlo a calci fuori di casa e della vostra vita?

Ebbene la vostra mente un luogo in cui avete pieno dominio e, se la voce che abita nella vostra testa non vi sostiene, ora di sostituirla con unaltra che invece lo faccia, perch, che vi piaccia o no, i risultati che otterrete nella vita hanno assolutamente a che fare con ci che quella voce continua a dirvi.

La libert una condizione della mente e il miglior modo per garantirla coltivarla Albert Hubbard

Come esperimento, per tutta la giornata di oggi provate a dare ascolto alla vostra voce interiore e a far caso al numero di suggerimenti negativi che date a voi stessi. Potete anche prenderne nota, cos li tirate fuori dalla vostra mente e potete guardarli per quello che effettivamente sono.

REGISTRATI ORA SUL SITO

www.forumeccellenze.it

Potrebbero piacerti anche