Sei sulla pagina 1di 2

Relazione di elettronica

Limitatore di tensione

Fabrizio Mitruccio 5Ai

Il limitatore di tensione un circuito elettronico la cui funzione e quella di garantire che una certa tensione non ecceda limiti prestabiliti. La struttura generale di un limitatore e quella di un partitore di tensione, in cui in parallelo all uscita presente un componente non lineare. Normalmente l elemento del partitore collegato all ingresso un resistore , la cui funzione e quella di limitare la corrente attraverso il componente non lineare.

Limitatori a un livello con A.O

Con riferimento al primo circuito (il secondo analogo), l'anodo del diodo collegato all'ingresso invertente dell'amplificatore operazionale, che una massa virtuale (supponendo ideali i componenti), e quindi a un potenziale di riferimento di zero volt. Il diodo sar in conduzione quando il catodo, collegato all'uscita dell'amplificatore operazionale, diventando negativo rispetto alla massa, raggiunge il valore -V. Interdetto quando maggiore di -V. Il funzionamento del limitatore si pu riassumere come segue: Quando il diodo interdetto, il circuito si comporta da amplificatore invertente con guadagno -R2/R1. Quando il diodo in conduzione, la tensione su R2 rimarr costante a -V , come pure la tensione d'uscita. Il diodo entrer in conduzione per la tensione di ingresso:

. Un aumento della tensione Vi rispetto a questo valore determina un aumento della corrente I1 e della corrente ID nel ramo contenente il diodo, mentre rimane praticamente invariata la corrente I2 nel ramo contenente R2, perch la tensione ai suoi capi coincide con quella del diodo in conduzione -V (in conduzione la corrente varia esponenzialmente in funzione della tensione applicata).La relazione tra Vo e Vi rappresentata graficamente dalla caratteristica di trasferimento, che a forma di spezzata. Da essa evidente la limitazione della tensione d'uscita al valore della tensione di soglia del diodo.Il secondo circuito di figura, col diodo invertito rispetto al precedente, limita la parte positiva della tensione d'uscita Vo al valore V .Vantaggio di tale limitatore rispetto all'equivalente senza amplificatore operazionale la possibilit di regolare, tramite R1 e R2, l'ampiezza della tensione d'uscita e la costanza della resistenza di ingresso, pari a R1.

Limitatori a 2 livelli con A.O

Si realizza con un operazionale in configurazione invertente con due diodi zener in contropunta posti in parallelo alla resistenza di retroazione, in tal modo alternativamente uno dei due zener si comporta da diodo in conduzione e l'altro da zener, uno per le tensioni negative e l'altro per le tensioni positive in quanto il morsetto positivo a massa e conseguentemente anche il morsetto negativo, quando invece si ha in quanto uno dei due diodi si comporta come una resistenza elevatissima e quindi apre quel ramo del circuito. Esercitazione sul limitatore a due livelli

Apparecchi Alimentatore duale +15v,generatore di funzione,oscilloscopio,A.O LM 741,2 diodi zener: Vz=3.9 V, Vd=0.7V