Sei sulla pagina 1di 5

v. P. Ruggeri da Stabello, 88 24123 Bergamo ( BG ) Italy tel +39 035 4128415 fax +39 035 4128415 info@graniteng.com P.I.

03266120165

Cod. NT 05-06

NOTA TECNICA : Temprabilit

Rev. Data

01 01/08/2006

v. P. Ruggeri da Stabello, 88 24123 Bergamo ( BG ) Italy tel +39 035 4128415 fax +39 035 4128415 info@graniteng.com P.I. 03266120165

Cod. NT 05-06

1.
1.1

TEMPRABILITA
DEFINIZIONE GENERALE : Profondit di trasformazione martensitica 1

La temprabilit definisce quindi la penetrazione della durezza ed il suo andamento decrescente dalla superficie verso il cuore del pezzo, indipendentemente dal massimo valore di durezza superficiale ottenibile. Un acciaio molto temprabile se possiede dopo tempra alte percentuali di martensite, e quindi alta durezza, anche in profondit e non solo superficialmente ( es. un C60 raggiunge durezze superficiali nettamente superiori a quelle di un 30CrNiMo8, pur possedendo temprabilit altrettanto inferiore (cfr tool INDUCTIONHARDNESS 1.0 http://www.graniteng.com/tool.php ). La temprabilit di un acciaio dipende essenzialmente da : 1. composizione chimica dellacciaio 2. dimensione del grano austenitico 2 ( cfr NT 06-06 )

1.2

MODALITA DI MISURAZIONE

La prova universalmente adottata per acciai di temprabilit media la prova Jominy ( UNI 3150 : 1974 ), condotta temprando in acqua una provetta dellacciaio da testare di dimensioni standard ( Fig.1.1 ). Il risultato della prova la banda Jominy che definisce le durezze HRC massime e minime ottenibili sulla superficie laterale rettificata della provetta temprata, in funzione della distanza dalla faccia raffreddata. In Fig. 1.2 rappresentata la banda Jominy dellacciaio da bonifica 42CrMo4 H.

1.3

CONSIDERAZIONI

La temprabilit la caratteristica tecnologica che maggiormente influisce sulla scelta di un acciaio speciale da costruzione. Al crescere della temprabilit aumentano le caratteristiche meccaniche ottenibili a cuore ma anche la deformabilit. Di conseguenza fondamentale utilizzare lacciaio con minore temprabilit che garantisca le caratteristiche meccaniche desiderate in una specifica sezione del pezzo. Gli acciai moderni, ad esempio da bonifica o da cementazione, prevedono la prescrizione di bande di temprabilit ristretta. Con la prescrizione ristretta HH, lacciaio possiede la semibanda ( 2/3 ) superiore, con la prescrizione ristretta HL la semibanda ( 2/3 ) inferiore, con la prescrizione normale H lacciaio caratterizzato dallintera banda Jominy ( Fig. 1.2, 1.3 ).

Trasformazione martensitica : trasformazione dellaustenite ( soluzione solida del C nel Fe ) in martensite ( soluzione solida sovrassatura metastabile del C nel Fe ), tipica del processo di tempra degli acciai 2 Dimensione del grano austenitico : dimensione del grano dellacciaio a temperature maggiori di AC3
Rev. Data 01 01/08/2006

v. P. Ruggeri da Stabello, 88 24123 Bergamo ( BG ) Italy tel +39 035 4128415 fax +39 035 4128415 info@graniteng.com P.I. 03266120165

Cod. NT 05-06

Le bande Jominy forniscono indicazioni sulla temprabilit relativa di un acciaio. In Fig 1.4 si propongono a titolo di confronto le curve di HRCmax per acciai da bonifica UNI EN 10083-1:1998. Eancora una volta da osservare che le bande Jominy sono ricavate per condizioni di prova standard, nella pratica di trattamento termico un pezzo di geometria e dimensioni variabili pu essere temprato con differenti mezzi di raffreddamento ( oltre allacqua, olio, sali fusi, soluzioni acquose di polimeri etc. )

Fig. 1.1 Schema della prova Jominy

Rev. Data

01 01/08/2006

v. P. Ruggeri da Stabello, 88 24123 Bergamo ( BG ) Italy tel +39 035 4128415 fax +39 035 4128415 info@graniteng.com P.I. 03266120165

Cod. NT 05-06

Banda Jominy acciaio 42CrMo4 H UNI EN 10083-1:1998


65 60 55
42CrMo4 H HRCmin 42CrMo4 H HRCmax

Durezza HRC

50 45 40 35 30 25
0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55

Distanza dalla estremit temprata [ mm ]

Fig. 1.2 Banda Jominy acciaio 42CrMo4 H

Bande Jominy acciai 42CrMo4 HH e 42CrMo4 HL UNI 10083-1:1998


65
42CrMo4 HH HRCmin

60 55

42CrMo4 HH HRCmax 42CrMo4 HL HRCmin 42CrMo4 HL HRCmax

Durezza HRC

50 45 40 35 30 25

10

15

20

25

30

35

40

45

50

55

Distanza dall'estremit temprata [ mm ]

Fig. 1.3 Bande di temprabilit ristretta acciaio 42CrMo4

Rev. Data

01 01/08/2006

v. P. Ruggeri da Stabello, 88 24123 Bergamo ( BG ) Italy tel +39 035 4128415 fax +39 035 4128415 info@graniteng.com P.I. 03266120165

Cod. NT 05-06

Curve HRCmax Bande Jominy acciai da bonifica UNI EN 10083-1:1998


70 65 60 55 C35 H C40 H C45 H C50 H C55 H C60 H 28Mn6 H 38Cr2 H 46Cr2 H 34Cr4 H 37Cr4 H 41Cr4 H 25CrMo4 H 35 30 25 20 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 34CrMo4 H 42CrMo4 H 50CrMo4 H 36CrNiMo4 H 34CrNiMo6 H 30CrNiMo8 H 36NiCrMo16 H 51CrV4 H

Durezza HRCmax

50 45 40

Distanza dall'estremit temprata [ mm ]

Fig. 1.4 Confronto temprabilit acciai da bonifica UNI EN 10083-1:1998

Rev. Data

01 01/08/2006