Sei sulla pagina 1di 5

Valerio Silvia (matr. ) Varisco Beatrice (matr. 183253 ) Verdicchio Chiara (matr.

184310) Obiettivo

Determinare sperimentalmente gli spostamenti, la velocit e laccelerazione di un corpo in caduta, connesso ad una piattaforma rotante. In questo modo anche possibile misurare il momento dinerzia di corpi con simmetria cilindrica rispetto allasse dinerzia e verificare il teorema degli assi paralleli. Al fine di ricavare il valore della massa frenante, necessaria per il calcolo del momento di inerzia analizzeremo i dati ottenuti Cenni Teorici Applicando il diagramma del corpo libero del pesetto alla piattaforma rotante, in figura, considero lasse delle orinate rivolto verso il basso. Scrivo la legge oraria della massa, ricordando che la forza peso applicata nel suo centro di massa. F = m M = Iz Seconda legge della Dinamica Equazione del moto di rotazione applicata alla piattaforma rotante

mg Tfilo = m d2y / dt2 Tfilo r Mfrenante = Iz d2 / dt2 mg Tfilo = mr Tfilo r Mfrenante = Iz Tfilo = mg - mr Mfgr mr2 mg = Iz I = (mgr mr2 - Mf ) / dove il momento frenante Mf = mfgr se = (mgr - Mf )/ (I + mr2) = 0

Per determinare il momento di inerzia del disco forato: Idf = IT Iforo = (mTr T 2)/2 (mfrf2)/2 = h (R T4 Rf4)/2 = h (R T2 Rf2) (R T2 + Rf2)/2 = mdf (R T2 + Rf2)/2 dove IT data dalla somma del momento angolare della piattaforma rotante e del disco.

Strumenti di misura e materiale: Piattaforma rotante: sistema meccanico con un asse messo in rotazione da alcuni pesetti che, posti su

di un supporto, scendono trasmettendo con una carrucola il movimento a un filo arrotolato a una delle gole dellasse di rotazione della piattaforma. Bilancia: strumento digitale con una precisione di 10-1 g per pesare le masse degli oggetti adoperati nellesperimento. Calibro: strumento adoperato per misurare le misure di lunghezza con precisione di 2 10-5 m Goniometro ottico digitale: il sensore dellangolo di rotazione e del tempo collegato alla piattaforma rotante con un movimento a cinghia. Luscita elettrica del goniometro collegata, mediante uninterfaccia, ad Personal Computer per lacquisizione, la memorizzazione e lanalisi dei dati. (sensibilit 10-4 s). ScienceWork software: elabora i dati del sensore collegato alla piattaforma rotante ricavando i grafici di accelerazione, spostamento e velocit con i relativi valori numerici. Dischi di alluminio: si tratta di sue dischi di alluminio cavi al centro adoperati per calcolare il momento di inerzia. Pesetti: cilindretti di ottone di diversa misura utilizzati per mettere in moto la piattaforma rotante.

Descrizione dellesperimento: Il momento di inerzia una grandezza scalare additiva, cio pari alla somma dei momenti di inerzia di tutti i corpi che prendono parte al moto rotatorio. Ipiattaforma , ovvero il momento dinerzia della piattaforma, la somma dei momenti di inerzia dei seguenti componenti: Le due guide superiori, sulle quali vanno fissati i cilindri La serie di pulegge su cui possibile avvolgere il filo a cui sono appese le masse La carrucola sulla quale scorre il filo di sospensione Il perno di rotazione che funge anche da sostegno La puleggia sottostante che connessa con una cinghia al sensore dellangolo di rotazione Il disco rotante del goniometro ottico, con lasse di rotazione e la puleggia. I momenti frenanti delle forze che si oppongono alla rotazione delle varie parti in movimento sono divisibili in due gruppi: I momenti dovuti alle forze dattrito di contatto tra le superfici che scorrono le une sulle altre I momenti delle forze di attrito viscoso tra le parte della piattaforma che ruotano nellaria e le masse che si muovono nellaria stessa. Mediante la prima parte dellesperienza sono state misurate direttamente queste grandezze. La massa m, attaccata ad un'estremit del filo inestensibile, lasciata cadere verso il basso, soggetta alla forma peso mg e alla tensione del filo Tfilo. La piattaforma ruota intorno al suo asse, soggetta al momento della forza attiva Tfilo e ad un momento risultante delle forze frenanti Mf . Quando la massa m cade verso il basso, se la velocit angolare del sistema bassa possiamo trascurare i momenti della forze di attrito viscoso e considerare costanti nel tempo i momenti frenanti delle forze di attrito dei supporti rotanti. Risulta quindi: = d /dt = d2 /dt 2 A questo punto si procede avvolgendo il filo inestensibile attorno all'asse di piattaforma e, appendendo al filo una massa m, si utilizza ScienceWork software per ottenere il grafico di (t), (t) e (t). Si seleziona un intervallo del grafico di (t) che corrisponda il pi possibile ad una parabola e si

calcola, mediante il computer, il valore di . Si ripete la misura 5- 10 volte, ricavando dal programma per ogni i-esima misura il valore i e successivamente si calcola il valor medio di e l' incertezza . Il filo di nylon a cui vincolata la massa passa attraverso una puleggia con una gola di diametro (3,76560,002)cm, misurato mediante un calibro. cos possibile calcolarne il r medio (1,88280,002)e la sua incertezza r. 2r (cm) 3,766 3,765 3,7658 2r medio 3,7656

Utilizzando la bilancia si misurano i valori di m e m dei pesi a disposizione. La massa dei pesetti una media ottenuta da sette misurazioni attuate su ciascuno (Tabella 1). Calcolo la deviazione standard di tutte le masse: m1 = 1/(n-1) ( X - xm)2 m1 m2 m3 m4 m5 = (99,75 0,054)g = (49,97 0,049)g = (19,73 0,049)g = (9,96 0,050)g = (5,00 0,057)g

Tab.1 Misurazione della massa dei pesetti. m1 (g) m2 (g) 99,7 49,9 99,8 49,9 99,7 50,0 99,8 50,0 99,8 50,0 99,8 50,0 99,7 50,0 X 99,75 49,97

m3 (g) 19,8 19,7 19,8 19,7 19,7 19,7 19,7 19,73

m4 (g) 10,0 10,0 9,9 10,0 10,0 9,9 10,0 9,96

m5 (g) 5,0 5,0 4,9 5,0 5,0 5,1 5,0 5

Alla piattaforma collegato un sensore di rotazione ( goniometro ottico digitale) che mediante il software Science WorkShop restituisce i grafici di accelerazione angolare (), la velocit angolare e lo spostamento in funzione del tempo. Mediante questo programma si ottiene il valore corrispondente di e di ciascuna massa applicata al filo di sospensione, considerando i pesetti omogenei ( ovvero di massa equamente distribuita nelloggetto).

Aggiungendo le masse al sistema, determino i valori delle accelerazioni angolari ottenute lasciando cadere la massa, ponendo cos in rotazione la piattaforma. Laccelerazione una media calcolata dal software su intervalli di tempi uniformi arbitrari sui quali laccelerazione istantanea si mantiene pressoch costante. 1 (m/s2) 1,37152 0,82770 1,43864 2 (m/s2) 0,71050 0,71274 0,71762 3 (m/s2) 0,26370 0,28054 0,31562 4 (m/s2) 0,13688 0,12974 0,13586 5 (m/s2) 0,08520 0,05636 0,10304

media

1,34986 1,34424 1,376065

0,73378 0,68796 0,71866

0,30632 0,29738 0,292712

0,16946 0,16796 0,14798

0,07356 0,07486 0.084165

Dal grafico di in funzione della massa m si ricava il valore di mf (cio della massa frenante cui corrisponde un moto non accelerato),per poi ottenere il momento frenante Mf . La mf si ottiene dallintersezione della retta con lasse x (y=0), quindi mf = 0,0134 / 0,0141 = 0.95 g

Il momento di inerzia della piattaforma dato dalla formula Ipiattaforma = (mgr-mr2-Mf )/ Ci deriva dalla Prima legge di Newton (F=ma), messa a sistema con l'equazione del moto di rotazione applicata alla piattaforma rotante (M=Iz =Izd2 /dt 2) come dimostrato nei Cenni Teorici (vedi pag. 2). Il momento frenante dunque Mf = mfgr A questo punto si effettua la misura della massa M del cilindro cavo in alluminio e il suo raggio interno Rint ed esterno Rest, si calcolano i loro valori medi e le rispettive incertezze. M (g) 500,1 500,1 500,1 500,0 500,1 500,08 Rest (cm) 3,995 3,985 4,105 4,065 3,985 4,027 Rint (cm) 1,070 0,985 1,045 1,070 1,014 1,0368

M media

Rest medio

Rint medio

Posizionato il cilindro cavo sulla piattaforma si misura del secondo peso campione, appendendolo al filo avvolto attorno alla puleggia. (m/s2) 0,64022 0,67380 0,68676 0,67374 0,65648 0,70188 0,65230 0,70112 media 0,67328 Utilizzando i valori m , r, Mf e Ipiattaforma noti possibile ricavare l'inerzia del cilindro cavo applicando la seguente formula: I cilindro cavo = Imisurato - Ipiattaforma Infine si verifica che: Icilindro cavo = I disco - I foro = 1/2(mdisco r 2disco) - 1/2(mforo r
2 foro)

=1/2 M(R2 est+R2int)