Sei sulla pagina 1di 2

Marcella Prunbauer-Glaser (CCBE): La crisi economica viene strumentalizzata da alcuni Governi come pretesto per liberalizzare la professione forense.

Ma gli avvocati sono attori di giustizia e non di mercato. Intervista alla presidente del CCbe, la rappresentanza europea degli Ordini forensi a Roma in occasione del seminario o Ccbe-Cnf sul diritto europeo dei contratti Non sono certo gli avvocati europei i responsabili della crisi economica. Dunque non vi alcuna correlazione tra la liberalizzazione della professione che alcuni Governi europei stanno portando avanti e il rilancio delleconomia europea. Ho limpressione che la crisi economica venga brandita come pretesto per realizzare un disegno ideologico. Marcella Prunbauer-Glaser, avvocato austriaco, la presidente del Ccbe per il 2012 e dunque rappresenta circa 1 milione di avvocati europei. Ea Roma in occasione del seminario sul diritto europeo dei contratti di vendita, organizzato insieme al Cnf per verificare opportunit e criticit di una proposta di regolamento Ue che potrebbe favorire le crescita economica e contribuire a superare la crisi. E nelloccasione, la incontriamo per questa intervista (Leggi Tutto) Domanda. Come giudica questo processo di liberalizzazione della professione forense che si avviato in Italia? Risposta. Mi preoccupa. Gli avvocati non sono responsabili della crisi eppure sono chiamati in causa con riforme che mettono a rischio principi fondamentali della professione: lindipendenza, lautonomia, il segreto professionale. Credo che la crisi economica sia utilizzata come pretesto per realizzare un disegno iperliberista, frutto di una ideologia e non di una analisi concreta. Vorrei dire che gli avvocati non sono contrari alle riforme. Come Ccbe da sempre abbiamo contribuito alla libera circolazione degli avvocati, alla concorrenza. Ma in alcuni Paesi le riforme incidono su principi fondamentali. Tra laltro queste preoccupazioni non sono solo europee, perch la globalizzazione ci ha insegnato che certi fenomeni si espandono come una macchia dolio... Domanda. A cosa si riferisce? Risposta. Anche lAmerican Bar Association e la Japan Federation of Bar Associations hanno scritto a Christine Lagarde, presidente del Fondo monetario internazionale. Speriamo ci ascoltino Domanda. Quanto sta succedendo in Italia comune ad altri Paesi Ue? Risposta. Il contesto italiano in effetti non specifico. Lo stesso trend si registra in Grecia, Portogallo, Irlanda. Meno in Spagna. Domanda. Sono i paesi in cui la crisi morde di pi.. Risposta. Sono i paesi per i quali si attivato un sostegno finanziario da parte delle autorit internazionali. Domanda. Dunque la liberalizzazione delle professione diventa una contropartita delle risorse finanziarie? Risposta. Fondo monetario internazionale, Banca centrale europea e Commissione europea formano una troika che detta precise condizioni ai governi a cui riconoscono aiuti. Per si muovono con una ideologia precisa. Colgono cos loccasione per imporre alcune riforme, tenendo conto solo degli aspetti prettamente economici. Non considerano la specificit di certe attivit. E non forniscono alcune prova che la regolamentazione della professione di avvocato impedisce la crescita economica. Domanda. Veniamo dunque al punto.. Risposta. Ecco, gli avvocati sono considerati come attori di mercato quando sono attori di giustizia. Non si tiene in debito conto la circostanza che la regolamentazione della professione non ha come scopo la tutela della categoria ma la difesa degli interessi dei cittadini. Anche ove si provasse che certe regole rappresentano un ostacolo alla crescita, bisognerebbe porsi la domanda se quellostacolo non rappresenti il giusto prezzo per lesistenza di uno stato democratico dove vige la rule of law. Lindipendenza e lautonomia degli

avvocati sono valori democratici. E sono anche valori economici. Domanda. In che senso? Risposta. Un investitore straniero che voglia investire in Europa considera un valore lautonomia e la indipendenza dellavvocato che lo pu consigliare nel suo interesse, certo, ma nel quadro di regole legali. Lavvocato deve garantire la correttezza delle transazioni. Domanda. Lei ha inviato una lettera al premier Monti e al ministro della giustizia Severino, sollevando queste questioni. Ha avuto risposta? Risposta. Mi ha risposto il ministro Guardasigilli. Domanda. In che termini? Risposta. Mi ha scritto che avrebbe tenuto in debito conto la salvaguardia degli interessi dei cittadini e la indipendenza degli avvocati.