Sei sulla pagina 1di 2

Tornare indietro andando avanti : Gli anni ruggenti tornano all attacco.

E sempre pi di moda imitare le flapper girls, le ragazze che negli anni 20, che rivoluzionarono lo stile ed i comportamenti femminili. Erano molto disinibite, fumavano, avevano i capelli a caschetto, indossavano abiti corti, con frange e tessuti leggerissimi, ideali per ballare il charleston. E questo significa: paillette, perline di vetro, bagliori metallici, labbra rosse, spalle nude e sandali con cinturino e tacco alto. Un ritorno senza precedenti, a quelli che sono stati per la moda gli anni della rinascita, i mitici anni venti. Dopo gli anni di privazioni e paure della guerra, gli anni 20 si aprono come una nuova epoca di benessere e ottimismo. La societ pervasa da un nuovo senso di libert e speranza che porter a chiamare questo decennio gli anni ruggenti. Nel campo dellabbigliamento per la prima volta la moda cessa di essere riservata a unelite, ma si apre alle masse. I grandi magazzini portano le novit dellabbigliamento immediatamente alla portata di tutti e i nuovi tessuti artificiali e sintetici, come il rayon, cominciano a diffondersi abbassando considerevolmente il prezzo di alcuni capi. Gli abiti ora sono semplici, pensati soprattutto per lasciare la maggior libert possibile nei movimenti: le linee sono dritte, i tessuti morbidi, la vita bassa, le gonne sempre pi corte. I capelli per la prima volta sono tagliati corti e i cappelli sono piccole cloche calzate fino alle sopracciglia. La sera gli abiti, senza maniche e con spalline sottili, sono in tessuti leggeri e velati, come chiffon, tulle, organza e seta, spesso impreziositi con perline e frange.I progressi tecnologici portano anche alle prime calze trasparenti e al proliferare dei cosmetici, lanciando la moda delle labbra rosso fuoco e del mascara. Era subito tutto chiaro dopo la sfilata per la primavera-estate 2012 di Gucci, che soprattutto la parte per la sera ispirata all'epoca del jazz e l'arte dco dei primi anni '30. Dalle frange alle paillette, dalle borse a tracolla con catene dorate alle scarpine dorate con cinturino intorno alla caviglia. Non manca proprio nulla. Ma anche su altre passerelle per la stagione in arrivo abbiamo visto influenze anni '20. Sono tanti i microabiti con spalle nude, tante anche le gonnelline con frange e perline. Sono bellissimi gli abiti della sera, sinuosi, sensuali, con decollet scollati e schiene spesso e volentieri nude, proprio come quelle che si vedevano quasi un secolo fa. Qua e l abbiamo addirittura visto i cloche, i cappelli che hanno cos fortemente caratterizzato gli anni '20. Ma non soltanto la moda subisce le influenze anni '20 e ripropone l'immagine un

po' ribelle delle 'flapper girl', anche nei trend della bellezza delle e acconciature riaffiorano questi anni. Abbinate labbra rosse con occhi sensualmente truccati. E se volete essere davvero anni '20, allora non abbiate paura di una bella sforbiciata ai capelli! Il caschetto era il taglio di capelli per eccellenza per le 'flapper girl', le ragazze e le donne forti e indipendenti degli anni '20 che si liberavano da abiti e da costumi (nel senso ampio della parola) stretti e rigidi. Per sottolineare la loro indipendenza amavano aggiungere un tocco androgino al loro look ( per questo che vengono anche chiamate 'garonne' ). Torna di moda adesso, nel 2012, il caschetto anni '20, con un tocco moderno per, cio un po' pi lungo rispetto al taglio di quella volta e spesso e volentieri con onde eleganti. Aggiungete a tutto questo il film 'The Great Gatsby' di Baz Lurhmann, un remake in uscita con Leonardo di Caprio e Carey Mulligan, e capirete che alle influenze anni '20 quest'anno non si scappa...