Sei sulla pagina 1di 4

Redazione Viale Sarca 81, 20125 Milano

Tel 02.66105997/99 – Fax 02.66101821


e-mail: tvl.lombardia@federvolley.it
www.lombardia.federvolley.it
11 dicembre 2008

FIPAV, CONFERME E NOVITÀ QUINTO MANDATO A CARLO MAGRI


APOSTOLI VICE PRESIDENTE, CATTANEO CONSIGLIERE
A l contrario di quello che in molti hanno
scritto e detto alla vigilia, l’assemblea
elettiva della Fipav dello scorso weekend
CRESCE LA FIDUCIA DELLA FIPAV NELLA LOMBARDIA DEL PRESIDENTE PUCCI MOSSOTTI
non è stata una parata di comparse già viste
e nemmeno una tornata elettorale dall’esito
già scontato. La conferma del presidente
C on l’ultima tornata elettorale di sabato e domenica
scorsa a Bellaria, la Fipav, dopo aver eletto gli organi
territoriali, ha rinnovato anche le cariche nazionali ricon-
per gli allenatori del settore giovanile. Il voto di Bellaria
ha consegnato l’altro incarico di vice presidente federa-
le a Luciano Cecchi e quello di consiglieri a Vasco Lolli,
Magri alla guida delle Federazione segna, fermando, per la quinta volta consecutiva, Carlo Magri Giorgio Giusfredi, Eliseo Secci, Gabriele Centelli, Bruno Da
nella continuità, come guida dell’intero movimento. Un segnale Re, Filippo Callipo, Luigi Dell’Anna, Maria Rosa Maistrel-
la prosecuzione forte di fiducia, perfettamente in linea con quel- lo, Guido Pasciari, Agostino Pantani e Aldo Rossi. I nuovi
di un lavoro lo lanciato dal movimento nei confronti della rappresentanti degli atleti sono Francesco Canzoniero e
svolto nei pre- Lombardia che registra la conferma di France- Claudio Scanferlato per il settore maschile, Sabrina Besti-
cedenti manda- sco Apostoli nel ruolo di vice presidente fede- ni e Marianna Iadarola per quello rosa. Infine, a fianco di
ti. Una gestione rale e di Bruno Cattaneo in quello di consigliere. Vacondio, come rappresentante dei tecnici ci sarà Simo-
indubbiamente Una scelta coerente per premiare senza dubbio netta Avalle. “Il primo pensiero è un ringraziamento per
positiva che ha il grande impegno e l’ottimo lavoro dei rappre- tutte le società che, con il loro voto, hanno reso possibile
portato vittorie sentanti lombardi, un lavoro svolto con serietà questo successo – è l’incipit di Pucci Mossotti – una scelta
e successi in e competenza ma anche con quella passione precisa a testimonianza della bontà del lavoro svolto nei
ambito agoni- che ha permesso alla Lombardia di diventare precedenti mandati e che permetterà di continuare con
stico e consen- e confermarsi una delle regioni di riferimento ancora maggior perseveranza e impegno. Molto è già sta-
tito alla Federa- dell’intera pallavolo italiana. A completare il to fatto ma ancora di più è quello che resta da fare: dalla
zione Pallavolo successo della nostra regione, l’elezione di Ore- base al vertice si dovranno moltiplicare ancora le forze
di restare, raro ste Vacondio, Coordinatore Tecnico Regionale, anche perché la Lombardia, nei prossimi anni, è attesa da
caso nel panorama dello sport italiano, come Rappresentante dei Tecnici a dimostrazione della impegni importantissimi di rilevanza non solo nazionale
un esempio tangibile di ente virtuoso, dai validità dei numerosi progetti realizzati tra i quali meri- o europea ma anche mondiale. Dopo la soddisfazione per
bilanci in attivo e in costante crescita nel ta senza dubbio una citazione l’importantissimo Master il risultato ottenuto, è già tempo di mettersi al lavoro”.
numero di tesserati e praticanti. I Mondiali
2010, con la partita inaugurale già assegna-
ta a Milano, sono l’obiettivo da centrare per
il mandato del “Presidentissimo” per poter
COMPETENZA E PASSIONE PER UNA LOMBARDIA SEMPRE PIÙ FORTE
far crescere ancora di più il ruolo del volley IL RINGRAZIAMENTO ALLE SOCIETÀ DI APOSTOLI E CATTANEO
nel panorama sportivo italiano. Le novità
sono arrivate dal Consiglio, a partire dall’ele-
zione di Luciano Cecchi alla vice presidenza,
da sempre dirigente federale che ha condi-
L a dimostrazione che davvero l’unione fa la forza. L’ottimo lavoro svolto da Francesco Apostoli e da Bruno Catta-
neo nel precedente mandato e il perfetto gioco di squadra della Lombardia coordinato dal presidente regionale
Adriano Pucci Mossotti, hanno permesso alla nostra regione non solo di confermare i nostri rappresentanti al ver-
viso le politiche e le iniziative promosse dal- tice nazionale ma anche e soprattutto di registrare un ulteriore aumento della fiducia nei loro confronti. “Un grazie
la Lombardia a cui fa il doppio la riconferma a tutti coloro che ci hanno confermato la fiducia. Un grazie che vuole
del bresciano Francesco Apostoli nel ruolo però essere anche il rinnovo del nostro impegno verso chi, ribadendo
di vice presidente. Volti nuovi anche nel la propria fiducia in noi, ha mostrato ancora una volta di condividere il
Consiglio Federale dove fa piacere registra- nostro modo di “vedere” e gestire la pallavolo a livello nazionale. Quello
re l’affermazione di Bruno Cattaneo come del volley è un mondo sempre in grande progresso e, proprio per questo,
primo degli eletti come numero di prefe- non bisogna mai fermarsi ma guardare avanti e rimanere al passo con i
renze. L’auspicio è che questo Consiglio tempi o meglio, come avvenuto negli ultimi anni, essere – se possibile
possa lavorare da subito nell’attuazione del – addirittura in anticipo per non farsi mai cogliere impreparati”.
programma elettorale presentato tenendo Sulla stessa lunghezza d’onda Bruno Cattaneo: “Ringraziare chi ha non
sempre in considerazione il rapporto fra i solo confermato ma addirittura rafforzato la propria fiducia in noi mi
vertici federali e la base, linfa vitale del mo- sembra doveroso. Ma, anche se sembra assurdo, le elezioni fanno già
vimento pallavolistico e motore dell’attività parte del passato ed è necessario riprendere subito il cammino senza
agonistica e di avviamento allo sport dei fermarsi. Il voto ha indicato nella continuità la direzione verso la quale
giovani, vero ruolo sociale dell’attività spor- vuole proseguire il movimento. Continuità non vuole però dire staticità. Al contrario la Fipav, da anni una delle
tiva, sempre più spesso riconosciuta dalle Federazioni Sportive all’avanguardia che ha dunque il dovere di mantenersi al massimo livello, deve “aggiornarsi”
amministrazioni pubbliche e dai territori. continuamente ed evolversi con rapidità e qualità per mantenere e rafforzare la propria posizione non solo all’inter-
MT no dello sport italiano ma anche e soprattutto di quello europeo e mondiale”.

anno XIII - Numero XV


ALL STAR FEMMINILE, IN QUATTROMILA A PAVIA APPLAUDONO IL RESTO DEL MONDO
LA FORMAZIONE GUIDATA DA VERCESI SI IMPONE SULL’EUROPA DI MILANO

L e stelle concedono il bis. Dopo il successo di quella maschile, anche la ventesima


edizione dell’All Star Game Femminile conferma di essere una manifestazione di
grandissimo successo. Oltre quattromila persone hanno gremito gli spalti del Pala-
All Star Game hanno autografato l’albero di Natale realizzato con palloni da gioco
della Lega Pallavolo Serie A Femminile a sostegno del progetto “Il Natale dei cento
alberi d’autore”, un progetto nato nel 1994 da un’idea di Sergio Valente che ha deciso
Ravizza di Pavia per applaudire le stelle “rosa” che di unire il senso artistico e la creatività di personaggi
hanno dato vita ad uno spettacolo coinvolgente noti alla raccolta di fondi per la solidarietà. L’albero
con scambi di pregevole fattura e di altissimo livello di Natale sarà esposto a Roma da mercoledì 10 a lu-
tecnico con un unico vincitore: la pallavolo. Di fron- nedì 15 dicembre 2008 nella prestigiosa cornice del
te la San Carlo All Star Europa e la San Carlo All Star Palazzo della Cancelleria della Santa Sede e sarà poi
Resto del Mondo con quest’ultima che si è imposta venduto. Tutto il ricavato andrà a sostegno del Labo-
per 3-2 dopo un’entusiasmante rimonta da 0-2. Sulle ratorio di analisi del movimento e robotica pediatri-
panchine i due tecnici vincitori del Luigi Razzoli: An- ca del Dipartimento di Riabilitazione dell’Ospedale
gelo Vercesi (lo scorso anno Campione d’Italia con Pediatrico Bambino Gesù. In mattinata è stato anche
la Scavolini Pesaro per il Resto del Mondo) e Gian- organizzato, in collaborazione con il CQR e il CQP di
franco Milano (neopromosso in A1 con la Riso Scotti Pavia, un modulo di aggiornamento per gli allenato-
per l’Europa) che hanno subito schierato i rispettivi ri al quale hanno aderito oltre 70 tecnici provenienti
“pezzi da novanta”: Moreno Pino, Usic e Marinkovic il primo, Ssuschke, Pachale e Tur- da tutta la Lombardia. Soddisfatto il gm della Riso Scotti e vice presidente della Lega
lea il secondo. Primi due set a beneficio del Vecchio Continente che sembra poter Gigi Poma: “Vedere il palazzetto colmo di gente entusiasta è una sensazione davvero
controllare agevolmente il match. L’inevitabile tourbillon di cambi che fin qui non indescrivibile. Manifestazioni come questo All Star sono l’esempio di come il volley
aveva alterato gli equilibri iniziali, finisce per favorire il Resto del Mondo che trova in stia conquistando spazi sempre
Dragana Marinkovic e Kenny maggiori in generale ma anche
Moreno Pino le trascina- e soprattutto a Pavia. L’entusia-
trici che cercava in attacco smo dei tanti giovanissimi pre-
con Luna Veronica Carocci, senti sugli spalti è contagioso e
l’unico dei tanti idoli di casa mi spinge, nonostante le inevi-
in campo con il Resto del tabili difficoltà, ad impegnarmi
Mondo, superlativa in difesa. sempre di più per regalare altri
Alla fine del match la festa momenti come questo al nostro
di rito con la consueta cac- ambiente”. Concorda il presi-
cia alla foto e all’autografo, dente della Riso Scotti, Alessan-
i numerosi stand allestiti dro Moda: “E’ stata davvero una
dagli sponsor presi simpa- festa del volley. Grazie alla Lega
ticamente d’assalto per la Pallavolo che ci ha permesso di
conquista di un prezioso ospitarla, siamo molto contenti
gadget e la scelta di Dragana di aver portato un simile spettacolo al PalaRavizza. Abbiamo coinvolto le istituzioni
Marinkovic come MVP della che ringrazio per la preziosa collaborazione, le società della nostra provincia e le scuo-
manifestazione. Una manifestazione che, come sempre, non ha dimenticato la soli- le dimostrando che, con un po’ di iniziativa e un grande lavoro, si possono ottenere
darietà. Prima dell’inizio del match infatti, tutte le atlete protagoniste del San Carlo risultati eclatanti. E’ un ricordo che conserverò per sempre”.

UNA DOMENICA A MILANO PER LA SELEZIONE MASCHILE


L a selezione maschile cala addirittura il tris per realizzare l’obietti-
vo di migliorarsi al prossimo Trofeo delle Regioni. L’appuntamen-
to è per domenica 14 dicembre al Centro Federale Fipav “Pavesi” di
via De Lemene 3 a Milano dove al mattino, dalle 10.30 alle 12.30, si
raduneranno i primi atleti selezionati dal tecnico Massimo Eccheli.
Nel pomeriggio saranno addirittura due i turni previsti: il primo dalle
14.30 alle 16.45, il secondo dalle 16.45 alle 19. Come sempre l’elenco
dei convocati suddiviso per turni e tutte le informazioni necessarie
SAVE THE DATE per raggiungere il luogo del raduno, sono disponibili sul sito del CRL
nella sezione del CQR dedicata alle selezioni.
- Domenica 14 dicembre
a Milano raduno della selezione
maschile
- Giovedì 8 gennaio
termine per le iscrizioni al Master
CORSO ALLENATORI DI SECONDO GRADO 2009
2009
- Giovedì 15 gennaio L unedì 15 gennaio 2009. E’ il termine entro il quale i tecnici interessati devono presentare la
propria iscrizione al Corso di Secondo Grado 2009 organizzato dal CQR della Lombardia. Come
sempre il corso prevede una prima fase denominata “Corso Periodico” che prevede 13 lezioni; un
termine per le iscrizioni al Corso di
Secondo Grado 2009 esame di ammissione alla seconda fase denominata “Residenziale” di 12 moduli; l’esame finale
di abilitazione. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili sul sito del CRL nella sezione del
CQR dedicata agli allenatori.

anno XIII - Numero XV


MASTER 2009, IL CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE CALA IL POKER
ISCRIZIONI ENTRO L’8 GENNAIO, SELEZIONE DOMENICA 11
E ’ il suo quarto compleanno ma, a giudicare dal successo ottenuto, si può tran-
quillamente dire che è diventato un appuntamento tanto fisso quanto atteso.
Anche per il 2009 il CQR ha indetto infatti il “Master Allenatori – Alta specializza-
81 a Milano entro le 17 dell’8 gennaio 2009. Considerato l’elevatissimo numero
di richieste, per domenica 11 gennaio nella sede del CRL, è previsto un colloquio
per la selezione dei candidati che saranno ammessi al Master (l’elenco delle con-
zione per la formazione di allenatori del settore giovanile”. Al Master possono par- vocazioni e gli orari dei colloqui sarà disponibile sul sito del CRL nella sezione del
tecipare tutti i tecnici al di sotto dei 40 anni che siano in possesso della qualifica di CQR dedicata agli allenatori e presso i Comitati Provinciali venerdì 9 gennaio). I
primo, secondo o terzo grado. Il numero di iscrizioni è limitato a 40 posti, 20 per 40 selezionati, a giudizio insindacabile della Commissione Tecnica presieduta dal
tecnici che operano nel settore maschile, altrettanti che operano in quello rosa. CTR, parteciperanno al Master 2009 previo versamento della quota di iscrizione
Le domande di ammissione con la documentazione richiesta (curriculum vitae, (300 euro) assolvendo automaticamente l’obbligo di aggiornamento previsto per
eventuali titoli accademici, scheda di presentazione, copia del cartellino o certifi- la stagione 2008/2009, qualunque sia l’esito finale dell’esame. Il bando di indizione
cazione del proprio Comitato Provinciale) devono essere spedite esclusivamente con tutte le informazioni necessarie è disponibile sul sito del CRL nella sezione del
via fax allo 02.66101821 o consegnate a mano presso la sede del CRL in viale Sarca CQR dedicata agli allenatori.

MASTER ALLENATORI, UN AUTENTICO SUCCESSO


LA PRESENTAZIONE DI ORESTE VACONDIO, COORDINATORE TECNICO REGIONALE VERO VOLLEY
INSIEME PER CRESCERE
I mpossibile definirlo altrimenti se non un autentico successo. Il “Master Allenatori – Alta specializzazione per
la formazione di allenatori del settore giovanile” sta per iniziare la sua quarta edizione. “Ci ha subito dato
grandi soddisfazioni – è l’incipit di Oreste Vacondio, Coordinatore Tecnico Regionale - fin dalla prima edizione
è stato un successo a livello numerico ma anche e soprattutto a livello qualitativo. I tecnici hanno mostra- C ondividere esperienze, profili, risorse e
attività per affiancare e sostenere l’attività
delle società sportive tenendo sempre, quale
to immediatamente una grandissima disponibilità recependo il messaggio che volevamo trasmettere tanto
bene da chiedere ulteriori anni di specializzazione”. Infatti quest’anno si è “chiuso” il Master 2006, a primavera punto di riferimento, il valore etico ed educa-
si chiuderà – con il terzo anno – quello iniziato nel 2007 e si terrà il “secondo anno” di quello 2008. Quali sono i tivo dello sport. Sono questi i pilastri si cui si
motivi di tanto successo? “Principalmente due: il Master si diffonde attraverso un passaparola tra tecnici ed è il fonda il progetto di Vero Volley, presentato
miglior modo possibile perché è anche un’ulteriore dimostrazione della sua validità. E poi il fatto che ci sia un oggi a Monza, città riferimento del consorzio di
solo docente anziché molti. Così si crea una continuità didattica che è fondamentale; le lezioni, pur trattando società del volley brianzolo. L’idea, esposta dal-
ovviamente argomenti sempre diversi, seguono un filo logico senza soluzione di continuità”. In tal modo si la presidente del Consorzio Alessandra Marzari
evitano anche possibili contrasti: “In alcuni casi, come nel Manuale Internazionale degli Allenatori stesso ad è chiara: coagulare le esperienze e le attività di
esempio, pur essendo trattati da grandissimi allenatori, su certi argomenti ci sono evidenti contraddizioni. società che intendono sviluppare sinergie per
Questo dipende dal fatto che ognuno imposta l’argomento secondo la sua ottica e così, pur non dando nozio- elaborare una proposta
ni errate, si crea confusione”. Un pericolo che, come detto, non corre il Master: “Anzi – conclude Vacondio – il educativa comune. “La
Master è il fiore all’occhiello del processo di qualificazione tecnica della Lombardia. Oltre l’80% di coloro che nostra volontà è quella
iniziano il percorso arrivano alla fine con ottimi risultati ed occorre tener presente che, spesso, chi rinuncia non di creare aderenza fra
lo fa per disinteresse ma per motivi di lavoro. Il Master è diventato un esempio per tanti ed è per questo che ho attività un sistema di
accettato la candidatura nazionale a rappresentante dei tecnici: per cercare di estendere il nostro progetto in valori condivisi - spiega
tutta Italia, di diffondere la cultura dei settori giovanili come risorsa per tutte le società di qualsiasi livello”. Alessandra Marzari - per
vivere l’esperienza spor-
LA SITUAZIONE DEI CAMPIONATI REGIONALI tiva come un progetto
di apprendimento com-
LA D ROSA HA TRE REGINE A PUNTEGGIO PIENO plessivo che mette l’atleta al centro dell’intero
processo. Ci pare un modo fondamentale per
S ettimana scorsa abbiamo fatto il punto sulla serie
C. Su questo numero di Tvl tocca alla D. Nel setto-
re femminile sono tre le squadre a punteggio pieno
no” ad un solo punto di distanza. Stessa situazione,
ma con le inseguitrici a due punti, nel girone F con
il primato del Marmi Lazzari che guida su Dia Calci-
dare significato allo sport quale canale straor-
dinario per condividere momenti ed esperien-
ma il titolo di “super regina” spetta senza dubbio al- nato e Zava Desenzano. Nel settore maschile, girone ze senza dimenticare l’eccellenza tecnica che
l’Airoh Almennese. Non solo è A, Luino comanda con 18 resta ovviamente un obiettivo da raggiiungere
capolista a punteggio pieno punti ma sono ben quattro seguendo un percorso più lungo, difficile ma
nel girone B ma, in sette gare, le immediate inseguitrici alla fine probabilmente più soddisfacente sia
non ha lasciato nemmeno un che non hanno la minima per l’atleta sia per la società”.
set alle avversarie. Si prean- intenzione di cedere. Nel Oggi Vero Volley è composto da US Pro Victo-
nuncia una sfida all’ultima girone B la situazione è ria Monza, Pallavolo Cernusco, Asystel Milano,
palla con l’Asd Gruppo Uni Il ancora più complicata con Rondò Muggiò, Polisportiva Vedanese, Poli-
Consorzio, anch’essa imbat- ben otto squadre (su tredi- sportiva Nova e Olimpia Segrate, un pool di
tuta ma distanziata di due ci) racchiuse in soli cinque società che condivide la formazione degli atleti
punti per aver vinto due gare punti: facilissimo dunque e dei dirigenti, la pianificazione di aspetti orga-
al quinto set. Le altre capoli- passare in poco tempo nizzativi comuni, le metodologie di allenamen-
sta a punteggio pieno sono Rivanazzano nel girone dalla zona promozione a quella retrocessione come to frutto delle più recenti pratiche elaborate da
D e il Beta Volley Sovico nell’E. Entrambe hanno tre altrettanto facile è il cammino inverso. Nel girone C tecnici di livello, le risorse per ottimizzare costi
punti di vantaggio sulle seconde e stanno cercando cinque squadre, guidate dalla capolista Floricoltura e risultati. Ottimi propositi che sotto l’attenta
la fuga. Nel girone A la Sangiorgese guida un quin- Merone, stanno abbozzando un tentativo di fuga regia di Alessandra Marzari potranno presto
tetto di squadre racchiuse in soli tre punti. Nel girone mentre nel girone D, pura avendo perso già due par-
portare a risultati concreti nel pieno rispetto
C l’imbattuta (ha lasciato un solo punto) capolista tite, guida a quota 17 con ben cinque punti sulle più
dei valori etici e morali dello sport.
Sanda fa da lepre con Gorle e Orago che la “bracca- immediate inseguitrici.

anno XIII - Numero XV


I PARTNER DEL COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

TVL _ Tutto Volley Lombardia


anno XIII - Numero XV Aut. Trib. Milano nr. 528 del 30/09/02
Direttore Responsabile: Maurizio Trezzi
Redazione: Paolo Ambrosioni, Daniela Cerabino