Sei sulla pagina 1di 1

Elettrosmog Radio Vaticana Come La Thyssen Krupp ?

Altri Casi A Roma Nord

Pagina 1 di 1

ELETTROSMOG - RADIO VATICANA COME LA THYSSEN-KRUPP ? ALTRI CASI A ROMA NORD


Diventa Mediatore Civile
Iscriviti al Corso per Mediatore Legalmente Riconosciuto. Info ora!
www.mediatoriconciliatori.it

Il 27 dicembre il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord ha consegnato al Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Roma, Stefano Pesci, la documentazione sanitaria di tre Cittadini adulti vissuti nel territorio limitrofo agli impianti della Radio Vaticana che sono stati colpiti da malattie tumorali che sono state oggetto delle indagini epidemiologiche condotte nellambito del processo indiziario per omicidio plurimo colposo in corso al Tribunale di Roma. Nessuno di questi tre casi stato incluso in quelle indagini epidemiologiche i cui risultati hanno dimostrato unassociazione coerente, importante e significativa di rischio di morte o di ammalarsi di leucemia, linfoma o mieloma per lunga esposizione residenziale alla Radio Vaticana fino a 12 chilometri di distanza da questa. E ci perch due di questi Cittadini, due uomini, sono deceduti nel 2007 e nel 2008, quindi dopo il periodo di osservazione preso in esame per lo studio di mortalit, che ha esaminato gli anni dal 1997 al 2003, mentre il terzo caso, una donna ammalatasi a settembre scorso di leucemia mieloide acuta, non incluso perch lo studio di incidenza ha osservato gli anni dal 1989 al 2005 ed stato effettuato soltanto nei bambini (0-14 anni) a causa della mancanza di un registro generale dei tumori nel territorio in esame. Il primo dei due uomini, un sessantenne deceduto a gennaio del 2007, viveva a Cesano ed era affetto da leucemia mieloide indifferenziata. Il secondo, un quarantenne deceduto a novembre del 2008, era nato a Formello, era stato residente prima ad Anguillara e poi a Formello, lavorava alla Storta e si era ammalato di mieloma multiplo. Il terzo caso una donna quarantenne che vive ad Anguillara e che affetta da leucemia mieloide acuta. Il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord rende noto di essere venuto a conoscenza da qualche settimana che un bambino di 7 anni, che vive alla Storta, ed una donna residente ad Osteria Nuova si sono recentemente ammalati di leucemia e sono entrambi attualmente ricoverati in centri clinici romani per le cure specialistiche. Il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord ancora una volta fa rilevare che le autorit vaticane sarebbero state consapevoli della pericolosit delle emissioni della Radio Vaticana, e ci sarebbe dimostrato dal documento del Pontificium Collegium Germanicum et Hungaricum che, alla fine del 1987, rescisse unilateralmente i contratti di mezzadria e mand via i coltivatori che lavoravano e risiedevano con le famiglie allinterno del sito, a seguito del dirompente sviluppo e della dinamica estensione dellattivit della Stazione della Radio Vaticana con linstallazione di due grandi antenne rotanti ed una per le onde medie, questultima con quattro tralicci di impressionante intensit di trasmissione. Quel documento continua affermando che In breve tempo sar notevolmente aumentata anche lintensit della Stazione Trasmittente installata in vicinanza del vostro casale e che le radiazioni emesse rendono pericolosa lattivit lavorativa e che gli specialisti (della Radio Vaticana, ndr) raccomandano prudenza, vietano laccesso a chi porta apparecchi speciali per il cuore . Di quella pericolosit sarebbe data testimonianza anche nella Delibera Pontificia del 16 dicembre 1992, protocollo 225620, con cui la Direzione dei Servizi Sanitari del Governatorato dello Stato Vaticano, in collaborazione con la Direzione Generale della Radio Vaticana, stabiliva la delimitazione di comprensori definendoli zone controllate e, per i lavorati professionalmente esposti, tecnici, impiegati, agenti del corpo di vigilanza, lavoratori giornalieri e stagionali, stabiliva losservanza, oltrech della normativa antinfortunistica generale, delle misure organizzative contenute nella presente delibera e nelle ulteriori disposizioni che la Direzione dei Servizi sanitari dovesse emanare, nonch norme di prevenzione, di tutela e di controllo della salute dei lavoratori e dei loro familiari residenti allinterno del sito mediante iniziative periodiche di carattere igienico-sanitario su base volontaria e gratuita, disponendo il trasferimento definitivo o temporaneo ad altra sede di quei dipendenti il cui stato di salute risultasse inidoneo allimpiego nelle zone controllate a seguito delle visite mediche di controllo previste periodicamente nellambito della Medicina del Lavoro . Anche per quanto precede, la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma potrebbe rinviare a giudizio i responsabili della Radio Vaticana per omicidio plurimo volontario, e non pi colposo, cos come ha fatto la Procura della Repubblica del Tribunale di Torino nella vicenda Thyssen-Krupp. 03 / 01 / 2011 Mi piace

http://www.terzaenergia.info/elettrosmog---radio-vaticana-come-la-thyssen-krupp--alt... 12/04/2012