Sei sulla pagina 1di 8

Manhattan Project

Noi scienziati, il cui tragico destino stato quello di aiutare a costruire i mezzi di distruzione pi raccapriccianti ed efficienti, dobbiamo considerare come nostro dovere solenne e supremo fare tutto ci che in nostro potere per impedire che queste armi siano usate per gli scopi brutali per i quali sono state inventate".

La seconda guerra mondiale, termin nel '45, con la cattura di Mussolini e la fucilazione di questo, il quale aveva tentato di fuggire in Svizzera, e con il suicidio di Hitler e degli altri esponenti del regime. Tuttavia, la guerra termin solamente in Europa. Infatti il Giappone disponeva ancora di un grande esercito e preferiva lasciarsi sterminare piuttosto che arrendersi. Truman, succeduto a Roosvelt, inviato un ultimatum al Giappone (respinto), decise di far ricorso alla micidiale arma, ovvero la bomba atomica. A questa potente arma, lavorarono molti scienziati tedeschi

e americani. Questi ultimi, collaborarono tra di loro, assieme ad altri scienziati europei (i quali essendo stati perseguitati dalle leggi razziali naziste e fasciste, fuggirono all'estero) al Progetto Manhattan.1 Il nome iniziale del progetto, era un nome in codice: Trinity, preso da uno dei sonetti di John Donne, dato da Oppenheimer; chiamato poi Progetto Manhattan da Groves, ad indicare il luogo in cui, in origine si trovavano gli uffici. Il Progetto Manhattan, fu diretto, appunto, dal generale Leslie Richard Groves2 e dal fisico J. Robert Oppenheimer3, attorno ai quali spiccano figure molto importanti, come Fermi4, Szirald5, Compton, Lawrence, Teller, Wigner e molti altri, i quali,ritenevano che i tedeschi stessero progettando la bomba atomica e persuasero Einstein ad inviare una lettera6 di sollecitazione a Roosvelt, chiedendo di interrompere il commercio di uranio con la Germania e di iniziare a finanziare le ricerche sull'energia nucleare(1939). Solamente nel 1941, dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbour, Roosvelt crea un
1 2

Cfr A. De Bernardi, S. Guarracino, I saperi della storia 3 Edizioni scolastiche Bruno Mondadori. P.313-314 Leslie Richard Groves, era l'uomo pi odiato e temuto, ma allo stesso tempo ammirato, di tutto il Progetto Manhattan. Prima di iniziare con questo progetto, aveva avuto la direzione dei lavori del Pentagono (all'epoca, il pi grande edificio del mondo), che port a termine in soli sedici mesi. Groves era il tipo d'uomo che non aveva ostacoli, eliminava e abbatteva chiunque gli si mettesse davanti. Era pronto a sfidare tutto, quando gli altri indietreggiavano, spendeva immense cifre per ottenere quel che voleva. Era un uomo di massima riservatezza e segretezza, tanto vero, che la sua famiglia avrebbe scoperto a cosa avesse lavorato negli ultimi tre anni,il giorno dopo che la bomba su sgangiata su Hiroshima, dalla radio. Aveva dei sottili baffetti ed era in sovrappeso, infatti la sua uniforme non riusciva a nascondere il prominente ventre. La sua vita, appunto, era stata una guerra contro l'obesit e pratic un sacco di severe diete dimagranti. Si diceva, pesasse 115 Kg, e che nella cassaforte, oltre ad avere documenti inerenti al progetto, avesse cinque stecche di cioccolate, che venivano costantemente rinnovate. Era inoltre presbiteriano, astemio e odiava il fumo. Cfr S. Walker, Appuntamento a Hiroshima, Longanesi & G. 2005. P.30-33 3 J. Robert Oppenheimer era un brillante ragazzo, proveniente da una benestante famiglia ebrea di Manhattan, che tenne la sua prima conferenza a soli dodici anni. Eccezionale scienziato, accanito fumatore(5 pacchi di sigarette al giorno), da qui deriva il fatto che avesse una costante tosse grassa e pesante, piena di nicotina. Aveva quarantun anni, ma ne mostrava almeno dieci in pi. Si dice preparasse un ottimo Martini. Ma era anche un intenditore darte, di alta cucina, di letteratura francese medievale, di capitali europee e di poesia. Oppenheimer ha studiato chimica presso l'universit di Harvard ma tre anni pi tardi emerse come un fisico sperimentale. Si trasferisce a Cambridge University dove ha lavorato con Ernest Rutherford. Influenzato,poi, dalla ricerca effettuata da Nils Bohr ,Lise Eitner e Leo Szirald, Oppenheimer inizi a cercare un processo per la separazione di uranio-235 da uranio naturale e di determinare la massa critica di uranio necessario per costruire la bomba atomica. Costruita la bomba atomica, Oppenheimer, era ormai pienamente consapevoli dei pericoli di radioattivit causati da esplosioni nucleari e si oppose alla bomba a idrogeno.Fu quindi rimosso dalla Commissione per l'Energia Atomica ed ebba infine una cattedra come insegnante di fisica all'universit del Colorado. Cfr Appuntamento a Hiroshima ; http://www.spartacus.schoolnet.co.uk/USAoppenheimer.htm 4 Fermi,termin in due anni il triennio del liceo e si matur. Disse che era molto pi interessato alla fisica che alla matematica e che aveva studiato questa, solo perch era una preparazione di base per la fisica. Gli fu consigliata da un amico di famiglia, Amidei, l'universit di Pisa.Aveva un'incredibile memoria, tanto vero che gli bastava leggere un libro una sola volta per conoscerlo bene. Si fece conoscere in campo internazionale soprattutto per un lavoro sulla statistica antisimmetrica, oggi conosciuta come statistica di Fermi-Dirac. Fra i suoi maggiori lavori teorici, il pi celebre la teoria matematica del decadimento beta. E nel 1938 ricevette un Nobel per l studio conseguito sui neutroni. Cfr Bruno Pontekorvo Enrico Fermi:ricordi di allievi e amici , Edizioni Studio Tesi, 1993 5 Leo Szirald era un fisico ungherese.Perseguitato da leggi razziali, studi a Berlino e qui venne a contatto con grandiosi fisici del calibro di Einstein e di Planc. Divenne amico intimo di Einstein, ma ben presto fugg a Londra. Apprendendo, poi, che i tedeschi stavano pianificando la bomba atomica, Szirald effettu diversi esperimenti con Fermi, per creare la reazione a catena, inizialmente cn berilio e indio, per non ottenendo la reazione che si aspettavano. Szilard infine fugg negli Stati Uniti, dove accett un posto di insegnante alla Columbia University. Incoraggi, successivamente, Einstein a sollecitare Roosvelt nello sviluppo della bomba atomica. Pi tardi, Szilard si trasfer all'Universit di Chicago per continuare a lavorare sullo sviluppo della bomba, poi per, si oppose alla decisione di bombardare Hiroshima e Nagasaki e successivamente si batt in favore dell'impiego esclusivamente pacifico dell'energia atomica. Infine Szilard decise di lasciare la fisica per la biologia molecolare, lavorando a lungo con Aaron Novick. Cfr http://www.atomicarchive.com/Bios/Szilard.shtml 6 Vedasi allegato

comitato per l'incremento della ricerca, dopo aver appreso dai servizi segreti inglesi che i tedeschi stavano lavorando alla bomba atomica. Cos, il 13 agosto 42, venne costruita una citt-laboratorio, a Los Alamos (cittadina del New Mexico) che ospit pi di 65.000 persone.Venne costruito l'impianto di Oak Ridge(site X) e quello di Hanford(site W),i laboratori di fisica delle universit di Berkeley in California, di Chicagoin Illinois, e della Columbia a New York. Intanto, Fermi, negli ultimi mesi del '42, in un locale, ricavato sotto le gradinate di uno stadio, stava costruendo il reattore, per dimostrare la possibilit di avviare una reazione a catena e di controllarla. Il reattore era una grande costruzione cubica di mattonelle di grafite7 pura entro la quale erano disposti alcuni cilindri di uranio naturale8. Il controllo di tale sistema era ottenuto da alcune barre di cadmio, dette appunto di controllo, le quali assorbivano neutroni senza emeterne altri.Cos, se i neutroni prodotti, erano in numero inferiore, rispetto a quelli impiegati, la reazione si spegneva, se erano di ugual numero, si aveva una reazione controllata(punto di criticit), se erano molto di pi, rispetto a quelli impiegati, si aveva una condizione di sovra criticit, che quella, appunto, che si ha nella bomba atomica.9 Cos, venuti a conoscenza di quei materiali che facevano innescare la reazione a catena(uranio e plutonio),effettuati i tantissimi studi per investigare la separazione dell'uranio-235 fissionabile dall'uranio-238, sulla produzione del plutonio e la fattibilit delle pile nucleari e delle esplosioni e sull'idrodinamica,sui neutroni, l'unica incognita, era la quantit di materiale fissile da utilizzare per costruire la bomba(1kg). E inoltre, si ignorava anche quanto sarebbe stata efficiente l'esplosione. Cos ci furono diversi esperimenti nel corso di due anni ('43-'44); l'energia che si libera dalla fissione completa di un chilogrammo di uranio equivalente a 20.000 tonnellate di tritolo10. Per rivedere il lavoro fatto e la teoria generale delle reazioni di fissione, Oppenheimer riun una sessione estiva all'Universit della California nel giugno 1942 dove gli studiosi conclusero che una bomba a fissione era fattibile. Gli scienziati suggerirono che tale reazione venisse iniziata assemblando una massa critica:o sparando11 una contro l'altra due masse sottocritiche di plutonio o uranio-235, o facendo implodere12 una sfera cava composta da questi materiali ricoperti di esplosivo ad alto potenziale. Entrambi i metodi contengono un iniziatore(rivestito da berillio) della reazione nucleare che contiene un polonio 209 o 210 che entra in contatto con il materiale fissile e rilascia neutroni. L'involucro dell'iniziatore viene sfondato quando la massa implode e il polonio emette radiazioni alfa; queste interagiscono con il berillio e producono neutroni liberi.Successivamente questi neutroni scatenano la fissione in una massa che diventata ormai super-critica. Un problema molto imminente fu la quantit dei materiali fissili: solo nella seconda met del '45 si raggiunsero i 50 kg di uranio, mentre del plutonio si potevano contare solo grammi. Secondo alcuni studiosi, l'uranio che fu utilizzato per costruire le bombe atomiche, proveniva dalla Germania. Il sommergibile tedesco U-234 doveva trasportare ai giapponesi un quantitativo di circa 150 tonnellate di armi, attrezzature e materiali speciali indispensabili per proseguire la guerra e circa 560kg di ossido di uranio. Dopo la resa della Germania, i due ufficiali giapponesi a bordo del
7

9 10 11

12

La grafite era utilizzata perch essa rallentava i neutroni emessi dalgi atomi di uranio soggetti a fissione, in modo tale che essi colpissero e dividessero gli atomi di uranio e dando,cos, origine alla reazione a catena Cfr http://www.relisys.it/Anno3/UD_Fissione_Fusione%20Nucleare.pdf Luranio naturale per la quasi totalit composto da isotopi stabili, ma contiene anche in piccolissima percentuale un isotopo, uranio 235, che un materiale fissile, cos come il plutonio 239, cio soggetto spontaneamente a fissione, e dunque una sorgente di neutroni che, a due per volta, dopo ogni fissione si proiettano nellambiente circostante Cfr http://www.osservatoriomilitare.it/osservatorio/uranio/uranio.htm Cfr http://www.energia360.org/Nucleare/Reattore_nucleare.html Cfr http://www.fisicamente.net/DIDATTICA/index-515.htm Era il metodo pi semplice e consisteva nello sparare una quantit di materiale fissile, contro un'altra per innescare la reazione a catena Cfr http://www.letturefantastiche.com/progetto_manhattan.html L'implosione era l'altro metodo, che prevedeva un esplosivo che circondasse una massa di materiale subcritica, una volta fatto esplodere, andava a compromettere il materiale fissile, per poi raggiungere la massa critica vera e propria. Cfr http://www.letturefantastiche.com/progetto_manhattan.html

sommergibile decisero di suicidarsi, dato che l'equipaggio aveva deciso di arrendersi agli alleati. Si stima che da tutto quell'ossido si potessero ricavare solo 3,5 kg di uranio. Finalmente,nell'estate del '45, fu presa la decisione di eseguire il test della bomba atomica. Venne costruito un grandissimo involucro d'acciaio chiamato Jumbo. Fu montato su una torre di 300 mt, posizionata nella localit di Jornada del Muerto, nei pressi di Alamogordo. Il test si sarebbe svolto il 16 Luglio 1945, nonostante le condizioni climatiche non adattissime. Alle 5:30 fu dato l'ok. Quel che segu, andava oltre le aspettative di molti. Ci fu un bagliore fortissimo, che rimase impresso nelle menti della gente. La bomba aveva funzionato e l'atmosfera terrestre era ancora intatta(alcuni scienziati ritenevano che la bomba atomica potesse spazzare via l'atmosfera terrestre). Cos, un'arma letale era nelle mani degli USA.13 Durante la conferenza di Postdam, Churchill ricevette un biglietto su cui era scritto:Bimbi nati in modo soddisfacente. Il significato di questo messaggio gli fu spiegato da Stimson, segretario alla Difesa americano:il collaudo era andato a buon fine. Truman, sempre durante la conferenza, invi un ultimatum al Giappone14, respinto il 28 luglio. Il 6 agosto 1945, il bombardiere B-29 Enola Gay fece cadere la Little Boy (bomba a uranio 235) su Hiroshima, alle 8:15. Un sacco di gente a quell'ora usciva a fare colazione e ad accompagnare i propri figli a scuola. La bomba esplose a circa 580 metri di altezza, creando una palla di fuoco, simile a un piccolo sole. Oltre 70.000 persone morirono quel giorno e gran parte della citt fu rasa al suolo. Negli anni che seguirono altrettante persone morirono a causa delle radiazioni emanate. Di fronte alle titubanze del Giappone ad accettare la resa incondizionata, il 9agosto,solo tre giorni pi tardi, Fat Man(bomba a plutonio) fu sganciata su Nagasaki alle 11:02 sul quartiere pi povero della citt. Morirono 75.000 persone e la citt fu distrutta per il 47%. Con quest'ultima bomba, molti scienziati, pentiti di aver partecipato al progetto, furono colti da ira e sgomento, cos lo stesso Einstein afferm: Se avessi saputo che i tedeschi non sarebbero riusciti a costruire la bomba atomica, non avrei mai alzato un dito", mentre Szilard :Se i tedeschi avessero gettato bombe atomiche sulle citt al posto nostro,avremmo definito lo sgancio di bombe atomiche sulle citt come un crimine di guerra, e avremmocondannato a morte i tedeschi colpevoli di questo crimine a Norimberga e li avremmo impiccati. Infatti il potenziale della bomba poteva essere dimostrato anche su un'area deserta del Giappone, ma questo sarebbe sembrato uno spreco di soldi e fatica, in quanto non era certa la resa del Giappone. Invece, con la seconda bomba, il Giappone accett la resa e inoltre venne impedito all'Unione Sovietica di entrare in guerra contro il Giappone e di rivendicare i meriti della vittoria. Truman affront il mondo con la menzogna e la censura; giustifica la bomba, dicendo di aver risparmiato un sacco di morti americani: A me sembrava che un quarto di milione dei nostri giovani uomini nel fiore degli anni valesse un paio di citt giapponesi . Scatt una durissima censura sia negli USA che in Giappone. Cos da nessuno dei documenti doveva trapelare il fatto che avessero attaccato un popolo che aveva cercato la pace, e nel '46 fu approvato l'Atto che prevedeva l'ergastolo e la pena di morte per chi pubblicasse questi documenti con lo scopo di danneggiare l'America15. Cos dal progetto Manhattan, nacquero quattro bombe: The Gadget (fatta esplodere nel test), Little Boy (utilizzata per bombardare Hiroshima), Fat Man (utilizzata per Nagasaki) e infine l'ultima, sulla quale non vi sono molte informazioni, ma Groves e Oppenheimer aveva avvissato il Dipartimento
13 14

15

Cfr http://www.letturefantastiche.com/progetto_manhattan.html In Giappone, stavano emergendo forze favorevoli alla pace e stavano ottenendo sempre pi consensi. La Russia, essendo ancora un paese neutrale, doveva svolgere un'attivit di mediazione tra il Giappone e gli Stati Uniti.Ma in realt, la Russia, non aveva informato gli USA sui tentativi di sondaggi di pace dei giapponesi. Solamente alla fine di maggio, quando Hopkins si rec a Mosca per discutere con Stalin sul futuro, venne fuori la questione del Giappone. La Russia, era disposta a unirsi all'America contro il Giappone a patto che le venisse data la Manciuria, le Isole Curili e e l'isola di Sakhalin.Nonostante, gli americani, fossero venuti a conoscenza del desiderio del Giappone di mettere fine alla guerra, attraverso intercettazioni dei messaggi inviati dal ministro degli Esteri giapponese all'ambasciatore giapponese a Mosca, erano ormai decisi a proseguire con la bomba per accelerare il crollo del Giappone Cfr Cfr http://www.ecologiasociale.org/pg/dum_guerra_hiro.html

della Guerra statunitense di avere a disposizione un ulteriore "nocciolo" di plutonio con il quale poter creare eventualmente una seconda "Fat Man". Cos, tuttavia, le bombe non posero fine alla seconda guerra mondiale, ma diedero inizio alla Guerra Fredda16. E la scienza, da allora, ha perso la sua purezza. Non pi un fine a s stessa, non c' pi ricerca per curiosit, ma ricerca per scopi militari e politici.

16

Scontro tra Usa e Urss:uno dei cardini dello scontro fu proprio la supremazia della armi tecnologiche. Da qui la Bomba H (a idrogeno) generata dalla Russia, che sarebbe la bomba pi potente.Un eventuale scontro tra queste, potrebbe sterminare l'umanit, in parte a causa delle esplosioni, in parte a causa delle radiazioni. Cfr http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_fredda

Bibliografia :
A. De Bernardi, S. Guarracino, I saperi della storia 3 Edizioni scolastiche Bruno Mondadori S. Walker, Appuntamento a Hiroshima, Longanesi & G. 2005 Bruno Pontekorvo Enrico Fermi:ricordi di allievi e amici , Edizioni Studio Tesi, 1993 dfghjk http://www.atomicarchive.com/Bios/Szilard.shtml http://www.relisys.it/Anno3/UD_Fissione_Fusione%20Nucleare.pdf http://www.osservatoriomilitare.it/osservatorio/uranio/uranio. htmhttp://www.energia360.org/Nucleare/Reattore_nucleare.html http://www.fisicamente.net/DIDATTICA/index-515.htm http://www.letturefantastiche.com/progetto_manhattan.html http://www.ecologiasociale.org/pg/dum_guerra_hiro.html http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_fredda

Chiara Ramundo