Sei sulla pagina 1di 2

LAVORO, IMPRESE, PROFESSIONI BENE COMUNE

Non condanniamo i nostri giovani a mendicare un posto di lavoro

PRIMA...

E tempo di fare delle scelte. E finito il tempo dellimmobilismo. Ripartiamo dalla formazione e dallistruzione. Riorganizzare lofferta formativa delle scuole medie superiori e della formazione professionale in base alle esigenze delle imprese e di una societ del lavoro e della produzione in continua evoluzione, valorizzando le nostre eccellenze: - polo artistico: integrazione tra liceo artistico, scuola del marmo e Accademia delle belle arti perch Carrara torni ad essere un polo di eccellenza attrattivo per studenti e artisti per la crescita culturale, con nuovi indirizzi formativi per far fronte alle nuove sfide di un artigianato artistico di qualit; - turismo: accanto alle professioni tradizionali proporre, in stretto contatto con luniversit, nuove professioni per la crescita oltre che professionale anche economica del comparto: destination manager, addetto al marketing, programmatore turistico, perito turistico ecc - manifatturiero, in particolare le professioni legate al tessile, alla nautica e alla meccanica per il marmo. Comune, amico del lavoro e dellimpresa. Ogni impresa e professionista perdono 360 ore allanno in fila! diamo un taglio a questo assurdo costo: attuiamo la semplificazione amministrativa per favorire lo sviluppo e favoriamo laccesso al credito. La progetto Carrara ha esaurito la sua funzione: solo il cda, poltronificio per politici riciclati, ci costa oltre 100 mila euro allanno; Zubbani ha esteso la convenzione di tutti i servizi tecnici fino al 2100, escludendo di fatto ingegneri e architetti dalla progettazione delle opere e dagli interventi del territorio. Chiudiamo la progetto Carrara!

PerchE il lavoro torni ad essere un diritto e non un favore


Il rilancio delle opere pubbliche per riqualificare la Citt, attraverso il concorso di idee, non pi con gare di appalto basate sul criterio del massimo ribasso, ma selezionando le imprese in base allalta qualit del prodotto, al rispetto certificato della sicurezza e dellambiente e dei diritti dei lavoratori, al contenimento dei costi e dalla valorizzazione delle maestranze locali; Favorire processi di integrazione e rete tra imprese per realizzare la filiera; accrescere la loro efficienza produttiva; lo sviluppo commerciale e la capacit innovativa con defiscalizzazioni sui tributi locali, per la ricerca e lo sviluppo tecnologico. Rivedere il Piano strutturale per procedere alla sua immediata adozione approvando entro diciotto mesi un Regolamento urbanistico che rispetti il territorio come risorsa: la Citt e gli artigiani da troppo tempo attendono questi importanti strumenti di programmazione. Energie rinnovabili ed efficienza energetica. Recuperiamo il tempo perduto perch Carrara divenga Comune auto sostenibile, sfruttando le proprie risorse naturali, e riduca del 50 % le sue emissioni. Avviare un progetto di recupero degli edifici pubblici con fondi europei per lefficienza energetica degli immobili. Selezionare aree per favorire lo sviluppo delle energie rinnovabili nel rispetto dei vincoli paesaggistici; approvazione di un regolamento con lapertura di uno sportello energia che faciliti liter di approvazione degli impianti; Introduzione di incentivi per favorire lefficienza energetica e le fonti rinnovabili nella ristrutturazione o nuova costruzione di edifici, di cui ridurre gli oneri di urbanizzazione e lIMU. Favorire le comunit del sole (condomini e cooperative solari) di cui possano diventare soci i cittadini e le imprese che lo vogliano con significativi risparmi economici; Favorire la nascita di cooperative sociali per la manutenzione dellenorme risorsa boschiva e forestale del comune, per centrali di teleriscaldamento per dare calore ai paesi a monte e migliorare la coltivazione dei boschi. Innovazione e creativit: due assi portanti per lo sviluppo del territorio Creare unofficina/emporio per sviluppare nuove idee espressione dellidentit del nostro Comune, che coniughi arte, artigianato e creativit. NON un centro servizi ma un luogo dove trovino spazio le idee sia per la produzione che per lesposizione.

COMMITTENTE RESPONSABILE: CLAUDIA BARBARA BIENAIME

vota la differenza

UNISCITI A NOI: Tel. 0585 044000 www.carrarabenecomune.it