Sei sulla pagina 1di 2

O. Primavesi, Empedocles: Physical and Mythical Divinity, in The Oxford Handbook of Presocratic Philosophy, a cura di P. Curd-D.W. Graham (eds.

), Oxford University Press, 2008, 250-283 Presentato da Jlenia Quarchioni ed Elisa Binda

TESI: Interpretazione della trasmigrazione dei demoni come SPECCHIO mitologico della teoria fisica e cosmologica IL CICLO COSMICO:
4 elementi o radici Aria-Acqua-Terra-Fuoco; 2 forze oppositive Amore e Odio; REGNO DI AMORE
Dalla molteplicit allunit

REGNO DI ODIO
Dallunit alla molteplicit

La forza aggregatrice e centrifuga di Amore si espande dal centro verso lesterno, coinvolge gradualmente gli elementi e relega odio alla periferia; La progressiva mescolanza degli elementi in composti eterogenei (B22) genera gli esseri viventi (prima zoogonia B35); Lo Sfero il momento culminante del dominio di Amore, stato di completa aggregazione ed unit degli elementi (B27-28-31); Il movimento dura complessivamente 100 unit di tempo, di cui 40 sono occupate dallo stato di Sfero;

La crescente forza di Odio si sviluppa in un vortice che progressivamente disgrega lunit dello Sfero e stimola la naturale tendenza degli elementi ad omogeneizzarsi (B22B26); E questione discussa se in questo frangente avvenga una seconda zoogonia (B17-A72-B20) ed eventualmente a quale forza attribuire la capacit di generare vita; Il momento culminante del dominio di Odio completa separazione degli elementi in 4 Masse omogenee e distinte; Il movimento dura complessivamente 100 unit di tempo, di cui 40 sono occupate dallo stato delle 4 Masse;

LE ENTITA FISICHE HANNO UN RIFERIMENTO MITOLOGICO:


CHI SONO QUESTI DEI DALLA LUNGA VITA? (B21)-a(i), a(ii) Quali entit fisiche possiedono caratteristiche tali da poter giustificare questa definizione LO SFERO LE 4 MASSE

Longevo 40u; Definito Dio in B31; Scaturisce dai 4 elementi;

Longeve 40u; Sono costituite dai 4 elementi; Gli elementi sono divini nel loro stato di masse pure mentre sono mortali nella loro forma di composti B35;

NOME MITOLOGICO PER LE 4 MASSE (B6): Zeus, Era, Edoneo, Nesti nomi di divinit => Stato 4 Masse NOME MITOLOGICO DELLO SFERO Dedotto dallanalisi (B134): Riportato da Ammonio il quale riferisce ad Apollo la descrizione; (B29): descrizione analoga al B134 ma in questo contesto riferita esplicitamente allo Sfero; Se APOLLO B134=B29 SFERO Allora APOLLO=SFERO

LE ENTITA MITOLOGICHE HANNO UN RIFERIMENTO FISICO:


CHI SONO QUESTI DEMONI? (B59)-(B115) Indaghiamo a quali entit fisiche possiamo attribuire questa denominazione (B59): ipotesi

AMORE e ODIO

MEMBRA ISOLATE

= 4 ELEMENTI
Nella forma di composti mortali, assunta nei momenti di transizione dagli stati divini, sono assimilabili a demoni la cui divinit oscurata

Il rapporto tra le due forze non pu essere descritto come mescolanza, in quanto conflittuale (B20)

Una ripetizione: premessa e conclusione descriverebbero lo stesso processo

(B115):

LEGGE MITICA (schematizzata dal ciclo di Kahn)


Tutte le divinit appartengono alla comunit dei beati; Una divinit commette un certo crimine ed mandata in esilio; Il demone colpevole punito e purificato da una serie di reincarnazioni; Il demone, avendo espiato la sua colpa, ritorna nella comunit dei beati; = 1;

Il termine demone viene utilizzato per riferirsi alla divinit (B147) nel periodo del suo esilio Il CICLO DELLA DIVINITA COLPEVOLE = CICLO DEI DEMONI Modellato sulla vicenda dellesilio di Apollo (leggenda pitagorica 14A7-8 e Esiodo)

COMPARAZIONE DEI CICLI:


CICLO COSMICO
1. 2. 3. 4. 5. 6. Regno del divino Sfero; Distruzione dello Sfero; Crescente separazione degli elementi sotto Odio; Regno delle 4 Masse pure; Graduale unificazione degli elementi sotto Amore; =1;

CICLO DEL DEMONE


1. 2. 3. 4. 5. 6. Stato ideale della divinit che appartiene alla comunit dei beati; Una delle divinit commette un crimine ed esiliata; Il demone colpevole punito e purificato per mezzo di reincarnazioni; Egli non ricevuto n da Zeus n da Ade (B142-B6B115); Il demone espiato ritorna dai beati tramite reincarnazioni; =1

DIFFERENZE Il ciclo del demone ha un solo stato ideale, la comunit dei beati, mentre nel ciclo cosmico sia le 4 Masse che lo Sfero sono stati divini; La comunit dei beati continua a sussistere durante lesilio del demone mentre lo Sfero si disgrega; La coesistenza e linterazione del livello fisico e mitologico in Empedocle sono comunque da considerarsi assodate.

REINCARNAZIONE PERSONALE:
Primavesi si preoccupa di vedere come la funzione del mito in Empedocle abbia un risvolto fisico ed etico. Lo studioso utilizza il papiro di Strasburgo, soprattutto lensemble c e d. Nel primo dei due frammenti E. descrive il ruolo di Amore e Odio nella vita umana, che emerge rispettivamente nellatto sessuale e in ogni atto violento, al quale segue la decomposizione; nel secondo frammento troviamo linvito a non cibarci di carne (B136B137-B139), in conseguenza al mito della reincarnazione del demone (B115-B117). Ecco che, gli dei colpevoli di Primavesi, nella loro dinamicit fatta di cadute e di ascese, recuperano un ruolo nella vita pratica delluomo.
Bibliografia G.Giannantoni Loriginalit del pluralismo Empedocleo in Elenchos 1997 fasc. 2 M. Nucci La morte dellamicizia in Empedocle in Amicizia e concordia F. Montevecchi Empedocle dagrigento J. Warren Empedocle in I presocratici http://presocratics.daphnet.org/texts/Presocratics