Sei sulla pagina 1di 2

ACONITO

Nome Botanico: Aconitum Napellus Famiglia: Ranuncolaceae Nome comune: Aconito, Napello, Erba riga

Generalit
una pianta appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee, cresce nei versanti boscosi di montagne fredde della Scandinavia, Scozia, Pirenei. Nel Medioevo l'Aconito veniva chiamato Helmetflower (fiore-elmetto) o Common monkshood (cappuccio di monaco) per il modo curioso in cui i sepali coprono il resto del fiore. Analogamente in Francia era chiamato Casque de Jupiter (elmo di Giove) e in Germania blauer Eisenhut (elmo blu). Nel vocabolario Anglo-Sassone era chiamato anche Wolf's bane, veleno di lupo, la traduzione letterale dal greco lycotonum, che deriva dall'idea di una freccia impregnata del succo velenoso o di unascia avvelenata che avrebbe ucciso i lupi. Il nome generico Aconito (anche in greco akniton) sembra derivi da akntion, dardo o giavellotto, perch era usata dai barbari per avvelenare le frecce, o da akne, pezzo di pietra, perch la pianta vive in luoghi rocciosi, o ancora da kon = uccisione. Il termine latino Aconitum, oltre che la pianta, indica genericamente qualsiasi veleno ad azione rapida e il plurale significa "pozioni avvelenate". Il secondo nome Napellus significa invece piccola rapa, per la forma della radice.

Caratteristiche botaniche
Pianta erbacea perenne con una radice carnosa arrotondata verso l'alto e ristretta a cono in basso. Ha fusto eretto, semplice o poco ramificato. Alta da 50 a 150 cm. Le foglie sono 2-3 palmatosette e non superano di solito i 10 cm, strettamente divise sino alla base in lacinie lineari e sottili. La superficie glabra, color verde scuro brillante; le nervature sono molto evidenti nella pagina inferiore. I fiori sono riuniti in una densa spiga terminale, generalmente ramosa alla base; sono portati da peduncoli e hanno calice corollino, zigomorfo pentamero (elmo) di colore azzurro-viola cupo, o talvolta bianco, lungo 2-3 cm. In questa specie lelmo generalmente alto quanto largo, o pi alto. I frutti sono follicoli che contengono pi semi angolosi, neri e lucenti.

Coltivazione
Le piante di Aconito crescono quasi sempre in gruppo. Ci vogliono due o tre anni perch dal seme la pianta cominci a fiorire. LAconito preferisce i terreni argillosi, che trattengono l'umidit e i bordi dei torrenti con letti silicei; ama gli alti pascoli e le radure dei boschi freschi e umidi di montagna e fiorisce di pi in zone ombreggiate. Ha necessit di luoghi umidi e luminosi. Si semina da marzo a giugno e a settembre. Fiorisce da luglio a settembre. Ogni anno, al tempo della fioritura, accanto al tubero vecchio si sviluppano dei tubercoli laterali con gemme che nellanno seguente produrranno nuove piante.

Propriet ed utilizzi
ATTENZIONE: tutte le parti della pianta sono velenose. Si possono verificare irritazione e intossicazioni anche solo tenendo in mano lAconito: i principi attivi vengono assorbiti attraverso la pelle. La radice della pianta contiene oltre ad amido, zucchero, mannite, inosite e resine, 3 alcaloidi: Aconitina (9/10), Aconina, Benzoil-aconina. Il pi importante, l'Aconitina, un tossico violento che non attraversa la pelle ma le mucose. sufficiente il dosaggio di 1 mg per causare la morte immediata di un uomo di 60 chili di peso; in dosi deboli la sua azione si evidenzia in modo diverso nelle diverse parti del corpo. In omeopatia si utilizza la pianta intera, per i suoi numerosi effetti terapeutici, raccolta al momento della fioritura e se ne sfrutta la sua azione che rivolta fondamentalmente verso il sistema nervoso e l'apparato circolatorio. Erba sedativa, antireumatica, diaforetica, analgesica, antipiretica diuretica, irritante. Agisce sul cuore e il sistema nervoso centrale: prima eccita, poi paralizza i centri nervosi. Agisce inoltre sulle terminazioni nervose motorie e sensoriali producendo rispettivamente un effetto paralizzante e fenomeni di anestesia. Nei casi di avvelenamento, la morte pu avvenire per edema polmonare e per arresto respiratorio. Per uso interno, utile nelle nevralgie facciali e per alleviare il dolore nelle artriti e nella gotta; per uso esterno, contro sciatica e artriti.

i-bei giardini
Negozio ebay gestito da Brasi74 http://stores.ebay.it/i-bei-giardini
2