Sei sulla pagina 1di 7

VISTA: la legge 14.2.1987, n.41 - istitutiva della Scuola; VISTO:lo Statuto della Scuola emanato con D.D. n.

4437 del 2 febbraio 1996 e successive modificazioni ed integrazioni; VISTE: le leggi sull'istruzione universitaria; VISTA: la Legge 23.8.1988, n.370; VISTA: la Legge 7.8.1990, n.241; VISTO il D.D. n.71 del 16.2.2001 con il quale stato emanato il regolamento di attuazione della Legge 241/90; VISTA: la legge 27 dicembre 1997, n.449, ed in particolare l'art.51, comma 6 che prevede la possibilit per le Universit di conferire Assegni per la collaborazione ad attivit di ricerca; VISTA: la nota ministeriale n.523 del 12 marzo 1998, contenente note esplicative in merito agli Assegni di cui sopra; VISTO: il il D.M. 26 febbraio 2004 con cui sono stati rideterminati gli importi dei sopracitati assegni, in una somma compresa tra un minimo di 16.138 e un massimo di 19.367 da intendersi al netto degli oneri a carico dell'Amministrazione; VISTA: la Legge 23.12.1999, n.448; VISTA la Legge 19.10.1999, n.370; VISTO: il Regolamento della Scuola per il conferimento degli assegni per la collaborazione ad attivit di ricerca, emanato con D.D. 5911 del 23.10.1998 e successive modificazioni e integrazioni; VISTO il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa approvato con D.P.R. 28.12.2000, n.445; VISTO il D.L.vo 30.3.2001, n.165; VISTA: la Legge 2.12.2002, n.289; VISTA: la motivata richiesta del responsabile scientifico; ACCERTATA: la copertura finanziaria; DECRE TA Art.1 - OGGETTO DEL BANDO La Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna di Pisa bandisce una selezione per titoli e colloquio, per il conferimento di n.1 assegno per collaborazione ad attivit di ricerca, da svolgersi per la seguente attivit di ricerca: "Studio di sistemi biomeccatronici di arto superiore per applicazioni umanoidi, nellambito del settore scientifico disciplinare ING-IND/34 Bioingegneria Industriale. Art.2 - CARATTERISTICA DEGLI ASSEGNI DI RICERCA Lassegno di ricerca ha durata annuale. L'importo dellassegno fissato in 16138* annuo comprensivo degli oneri a carico

dellassegnista. Tale importo si intende al netto degli oneri a carico della Scuola
Secondo quanto disposto dall'art.51, comma 6, della Legge 449/97, agli assegni di ricerca si applicano, in materia fiscale le disposizioni di cui all'art.4 della Legge 13/8/84, n.476, e successive modificazioni ed integrazioni, in materia previdenziale quelle di cui all'art.2, commi 26 e seguenti, della legge 8/8/95, n.335 e successive modificazioni ed integrazioni. Non ammesso il cumulo degli assegni di ricerca con altri assegni uguali o analoghi e con borse di studio a qualsiasi titolo conferite tranne quelle concesse da Istituzioni nazionali, dellUnione Europea, Internazionali o straniere, utili ad integrare con soggiorni allestero lattivit di ricerca dei titolari degli Assegni.

Art.3 - REQUISITI PER LAMMISSIONE Possono presentare domanda per il conferimento dellassegno di cui sopra i Dottori di ricerca o i laureati in Ingegneria meccanica presso Universit italiana, o titolo di studio di pari livello e tipologia conseguito presso Universit straniere, in possesso di un curriculum scientifico professionale idoneo per lo svolgimento di attivit di ricerca Non richiesta la cittadinanza italiana. Sono esclusi i dipendenti di ruolo presso le Universit, gli osservatori astronomici, astrofisici e vesuviano, gli enti pubblici e istituzioni di ricerca di cui allart. 8 del D.P.C.M. 30 dicembre 1993, n. 593 e successive modificazioni ed integrazioni, lENEA, e lASI. I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda d'ammissione alla selezione. L'Amministrazione pu disporre, in ogni momento, con provvedimento motivato, l'esclusione dei candidati dal concorso per difetto dei requisiti. Art. 4 - DOMANDE E TERMINI DI PRESENTAZIONE Le domande d'ammissione alla selezione, redatte in carta semplice e sottoscritte dagli interessati, indirizzate al Direttore della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna- Piazza Martiri della Libert, n.33 - 56127 Pisa, dovranno pervenire perentoriamente entro il 20 settembre 2004. A tal fine far fede il timbro a data apposto dall'ufficio protocollo accettante di questa Amministrazione durante l'orario d'ufficio da luned a gioved dalle ore 8,30 alle 13 e dalle ore 15 alle 17,30 e il venerd dalle ore 8,30 alle ore 13,30. Il ritardo nella presentazione della domanda, qualunque ne sia la causa, comporta la inammissibilit alla selezione. Le domande devono essere redatte secondo lo schema allegato al presente bando di concorso (allegato A), riportando tutte le indicazioni richieste. Nelle domande i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilit: a) c) d) e) e) f) il nome e cognome; la data ed il luogo di nascita; il codice fiscale; il titolo dellattivit di ricerca e il settore scientifico disciplinare afferente ; la cittadinanza posseduta; i titoli accademici con lindicazione dellIstituzione da cui sono stati rilasciati e la data di conseguimento; g) il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le eventuali comunicazioni; h) la conoscenza della lingua inglese; i) di non usufruire di borse di studio a qualsiasi titolo conferite (con lesclusione di quelle cumulabili specificate al precedente art.2). I cittadini di altri Stati, dovranno altres dichiarare di avere adeguata conoscenza della lingua italiana. I candidati portatori di handicap, ai sensi della legge del 5 febbraio 1992, n. 104, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo lausilio necessario, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere il colloquio. Art. 5 - COMMISSIONE GIUDICATRICE E PROVE DI ESAME La Commissione nominata con Decreto Direttoriale ed composta dal responsabile scientifico della ricerca, che la presiede, e da due esperti della materia di cui uno anche con funzione verbalizzante. La Commissione dispone di complessivi 100 punti di cui 40 per la valutazione dei titoli e 60 per il colloquio.

Art. 6 - VALUTAZIONE DEI TITOLI I titoli, nonch lelenco dei medesimi, dovranno essere allegati alla domanda in originale o autodichiarati o in copia conforme alloriginale. L'autocertificazione e la conformit alloriginale potranno essere rese ai sensi del D.P.R.445/2000. Le pubblicazioni, nonch l'elenco delle stesse, dovranno essere presentate in originale o copia conforme all'originale. Tale conformit potr risultare da dichiarazione del candidato resa ai sensi del D.P.R.445/2000. Per i lavori stampati allestero deve risultare la data ed il luogo della pubblicazione. Per i lavori stampati in Italia devono essere adempiuti gli obblighi previsti dallart.1 del decreto legislativo luogotenenziale 31 agosto 1943, n.660 ai sensi del quale ogni stampatore ha lobbligo di consegnare per qualsivoglia stampato o pubblicazione quattro esemplari alla prefettura della provincia nella quale ha sede lofficina grafica ed un esemplare alla Procura. Lassolvimento di tali obblighi va certificato con idonea documentazione da unire alla domanda oppure da autocertificazione del candidato sotto la propria responsabilit, ai sensi del D.P.R. 445/2000. I documenti ed i certificati vanno prodotti in carta libera ai sensi della legge 23 agosto 1988, n.370; se redatti in lingua straniera devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero, redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale. I candidati cittadini dellunione Europea possono dimostrare il possesso dei titoli sopraindicati mediante le forme di semplificazione delle certificazioni amministrative consentite dal D.P.R.28.12.2000, n.445. I candidati cittadini extracomunitari residenti in Italia, secondo le disposizioni del regolamento anagrafico della popolazione residente approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1998, n. 223, possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualit personali, certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani ai sensi dellarticolo 3, comma 2, del D.P.R. 445/2000, fatte salve le speciali disposizioni contenute nelle leggi e nei regolamenti concernenti la disciplina dell'immigrazione e la condizione dello straniero. I candidati che si avvalgono delle dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R.445/2000 dovranno allegare alla domanda di partecipazione la fotocopia di un documento di identit. Le categorie dei titoli valutabili, per i quali attribuito un punteggio massimo complessivo di 40 sono le seguenti: titoli accademici, scientifici e professionali, attivit documentata di ricerca presso Enti pubblici o privati con contratti, borse di studio, borse post-dottorato o incarichi, sia in Italia che allestero, frequenza di corsi post-laurea, secondo la loro attinenza con lattivit da svolgere, a giudizio della Commissione giudicatrice fino ad un punteggio massimo di 40 punti di cui: titoli accademici fino ad un punteggio massimo di 2 punti titoli scientifici fino ad un punteggio massimo di 3 punti attivit presso enti pubblici o privati di ricerca fino ad un punteggio massimo di 15 punti frequenza di corsi specialistici post-laurea fino ad un punteggio massimo di 20 punti La Commissione giudicatrice, preliminarmente allesame dei titoli, individuer i criteri di massima per lattribuzione dei punteggi. Le eventuali pubblicazioni eseguite in collaborazione possono essere valutate solo se sia possibile stabilire l'effettivo contributo del candidato; nel caso in cui ci non sia possibile viene attribuito un punteggio al titolo, che viene suddiviso per il numero degli autori. Per ogni candidato la Commissione giudicatrice dovr redigere una scheda riepilogativa, che far parte integrante del verbale, nella quale vengono menzionati analiticamente i titoli afferenti alle varie categorie ed i corrispondenti punteggi attribuiti. Art. 7 - COLLOQUIO E VOTAZIONE

Il colloquio sar teso ad accertare e verificare l'attitudine del candidato allo svolgimento di attivit di collaborazione alla ricerca oggetto dell'assegno, oltre all'accertamento della conoscenza della lingua inglese. Al colloquio saranno ammessi i candidati che abbiano ottenuto nella valutazione dei titoli un punteggio minimo di 20. L'avviso per la presentazione al colloquio sar inviato ai singoli candidati almeno quindici giorni prima della data prescelta per il colloquio stesso. Ai candidati che avranno conseguito l'ammissione al colloquio sar data la comunicazione del punteggio assegnato nella valutazione dei titoli presentati. Per sostenere il colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento valido. Sulla base del colloquio la Commissione giudicatrice potr attribuire al candidato un punteggio massimo di 60 punti. Il colloquio non si intende superato se il candidato non ottiene la votazione di almeno 42/60 Al termine di ogni seduta la Commissione giudicatrice former l'elenco dei candidati esaminati con l'indicazione del voto da ciascuno riportato. L'elenco, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario della Commissione giudicatrice, sar affisso nel medesimo giorno all'albo della sede di esame. Art. 8 - GRADUATORIA DELLA SELEZIONE Terminati i colloqui, la Commissione giudicatrice forma la graduatoria generale di merito, secondo l'ordine decrescente del punteggio complessivo ottenuto dai singoli candidati, costituito dalla somma del voto conseguito nel colloquio e dal punteggio derivante dalla valutazione dei titoli. La graduatoria di merito, unitamente alla individuazione dei vincitori del concorso, approvata con provvedimento del Direttore, immediatamente efficace ed affissa allalbo della Scuola. Dalla data di pubblicazione decorre il termine per le eventuali impugnative. Art. 9 - STIPULA CONTRATTO PER ATTRIBUZIONE ASSEGNI DI RICERCA I candidati risultati vincitori, nel limite fissato dall'art.1 del presente Bando, saranno invitati, a mezzo telegramma o lettera Raccomandata A.R., a presentarsi presso lUnit Operativa Personale della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna per stipulare un contratto che regoli la loro attivit, conformemente a quanto previsto dal D.M. 11/2/98 citato nelle premesse. L'Amministrazione si riserva di accertare il possesso da parte dei beneficiari degli Assegni di ricerca, dei requisiti prescritti, in caso di mancanza di tali requisiti il contratto sar considerato nullo. Il vincitore che senza giustificato motivo non si presenti per la sottoscrizione del contratto entro il termine stabilito e non inizi contestualmente la propria attivit di collaborazione come in esso stabilito, decade dal diritto di stipula del contratto medesimo. In questo caso verr convocato il primo degli idonei. Qualora il vincitore inizi la propria attivit, per giustificato motivo, con ritardo sul termine prefissatogli, gli effetti economici decorreranno dal giorno di effettivo inizio. Il contratto, sottoscritto dal Direttore della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna e dal titolare dell'Assegno di ricerca, dovr contenere: A. B. C. D. la data di inizio dell'attivit; il termine finale del contratto e le modalit; l'importo complessivo dell'Assegno di ricerca, da erogarsi in rate mensili posticipate; il titolo dellattivit di ricerca e il settore scientifico disciplinare afferente.

L'attivit che il titolare dell'Assegno di ricerca sar chiamato ad espletare dovr presentare le seguenti caratteristiche: 1. carattere continuativo e comunque temporalmente definito, non meramente occasionale, ed in rapporto di coordinamento rispetto alla complessiva attivit del committente;

2. 3.

stretto legame con la realizzazione di un programma di ricerca o di una fase di esso, che costituisce l'oggetto del rapporto; svolgimento in condizioni di autonomia, nei soli limiti del programma predisposto dal responsabile dello stesso, senza orario di lavoro predeterminato.

Il titolare di assegno dovr presentare al responsabile scientifico, al termine del periodo del contratto, una relazione sullattivit di ricerca svolta. Il titolare di Assegno di ricerca in servizio presso altre Amministrazioni pubbliche pu essere collocato in aspettativa senza assegni. La titolarit degli Assegni non d luogo a diritti in ordine allaccesso ai ruoli dell'Universit. Art. 10 - TRATTAMENTO DATI PERSONALI Ai sensi dellart.10, comma 1, della legge 31.12.1996, n. 675, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso la Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant Anna - Ufficio Personale - per le finalit di gestione della selezione e saranno trattati presso una banca dati automatizzata. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione pena lesclusione dalla selezione. Linteressato gode dei diritti di cui allart.13 della citata legge tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna Piazza Martiri della Libert, n.33 - Pisa titolare del trattamento. Art. 11 - RINVIO CIRCA LE MODALIT D'ESPLETAMENTO DELLA SELEZIONE Per quanto non previsto dal presente bando si applica, in quanto compatibile, la disciplina prevista per i rapporti di lavoro autonomo. Pisa, _______________ IL DIRETTORE (Prof.Riccardo Varaldo)

Allegato A FAC-SIMILE DI DOMANDA (da redigere in carta libera) Al Direttore della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S.Anna Piazza Martiri della libert n.33 56127 PISA _l_sottoscritt_______________________________________nat_a___________________il_________ residente in ____________________________via __________________________________ n. _____ c.a.p._______, codice fiscale_________________________ chiede di essere ammesso a partecipare al concorso per il conferimento di n. ____ assegn_ per collaborazione per attivit di ricerca da svolgersi per lattivit di ricerca (titolo): ___________________________________________________________________________________ nellambito del settore scientifico disciplinare __________________________ di cui al D.D. n._____ del ___________ A tal fine dichiara: - di possedere la cittadinanza _____________________________________________________; - di aver conseguito il diploma di laurea in_______________________________________ presso l'Universit degli Studi di ___________________ il_______________ con la votazione di ________________; - di possedere il titolo di dottore di ricerca in ___________________________________conseguito in data ___________.presso lUniversit di _____________________- ovvero di non possedere il titolo di dottore di ricerca. - di eleggere domicilio agli effetti del concorso in ___________________________________ via ____________________________________________ n. ______ C.A.P._________ riservandosi di comunicare tempestivamente ogni eventuale variazione dello stesso; - di conoscere la lingua inglese; - di essere a conoscenza che lassegno di ricerca in argomento non pu essere cumulato con borsa di studio a qualsiasi titolo conferita (tranne quelle concesse da istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare con soggiorni allestero lattivit di ricerca). _l_ sottoscritt_ dichiara di essere consapevole della veridicit della presente domanda e di essere a conoscenza delle sanzioni penali, di cui allart.76 del D.P.R.28.12.2000, n.445, in caso di false dichiarazioni. Ai sensi della legge 675 del 31.12.1996 sulla tutela dei dati personali, autorizzo il trattamento dei dati personali contenuti nella presente istanza, per le finalit di gestione della selezione in parola. l_ sottoscritt_ allega alla presente domanda: -originale o copia dei titoli e delle pubblicazioni indicati nellelenco allegato (1) Data_____________________ Firma ________________________________ (1) vedere art.6 del bando di concorso