Sei sulla pagina 1di 2

Cambiare Verona con trasparenza e competenze

Michele Bertucco, candidato a Sindaco di Verona In questi anni abbiamo assistito ad una progressiva chiusura dell'amministrazione comunale verso i cittadini. Non per demerito dei dipendenti, ma per precisa scelta politica della maggioranza uscente, il rapporto divenuto cos conflittuale che stato spesso invocato, a ragione, il referendum. Adesso occorre intervenire facendo in modo che il Comune torni ad essere davvero la casa di tutti, agendo in modo trasparente e tornando a dialogare con tutti. Credo inoltre sia opportuno dare dei segnali immediati, forti e convincenti nella direzione della trasparenza. Per questo ho deciso che pubblicher sul mio sito internet la mia denuncia dei redditi e chieder agli eletti delle liste che mi sostengono di sottoscrivere immediatamente il codice etico. Inoltre, non moltiplicheremo i consigli di amministrazione e i posti dei dirigenti per sistemare tutti quelli che poi finiranno in una lista che porta il mio nome. Sempre sotto l'aspetto degli enti e delle aziende partecipate (Fiera, Aeroporto, Consorzio Zai, Fondazione Arena, Agsm, e via elencando) bisogna dire che esse rappresentano un incalcolabile patrimonio e delle straordinarie leve per lo leve per lo sviluppo in vista della ripresa economica. Perch siano davvero efficaci, occorre per un disegno di fondo unitario e condiviso sulle alleanze strategiche, necessariamente con un orizzonte comunitario e internazionale. Occorre approntare un profilo di gestione delle nomine e delle assunzioni adeguato, fattore che negli ultimi anni venuto a mancare. Bisogna, infine, provvedere, l dove necessario, a rafforzare l'impianto sano di questi aziende e di questi enti favorendo l'entrata di solidi partner industriali privati, come in Fiera e in Aeroporto. Damiano Fermo, candidato al consiglio comunale di Verona Trasparenza: La trasparenza favorisce e promuove la responsabilit fornendo ai cittadini le informazioni sulle attivit dellAmministrazione. UnAmministrazione trasparente, per questo, unAmministrazione pi controllata e nel contempo pi aperta e affidabile. Per tale motivo le Amministrazioni che si muovono nella direzione dellOpen Government devono prendere tutti i provvedimenti legislativi e regolamentari necessari a far si che le informazioni delle quali dispongono siano facilmente reperibili, riutilizzabili, aperte. Partecipazione: La partecipazione dei cittadini alle scelte della Pubblica Amministrazione aumenta lefficacia dellazione amministrativa e migliora la qualit delle decisioni dellAmministrazione. I cittadini devono perci essere coinvolti nei processi decisionali e potervi contribuire attivamente, anche grazie al ricorso alle tecnologie di comunicazione attualmente disponibili e diffuse.

Antonino Leone, responsabile PA de Pd di Verona La trasparenza totale, intesa come accessibilit ai dati ed alle informazioni relative al governo della citt, consente di co-creare valore con la partecipazione dei cittadini alla gestione dei servizi. Per realizzare questo obiettivo necessario che i cittadini siano compiutamente informati dal Comune di Verona, il quale tenuto a rendere trasparenti tutti i dati e le informazioni inerenti lorganizzazione e la performance dei servizi erogati. In assenza di tale fattore i cittadini ed i soggetti interessati non sono in grado di partecipare alla gestione dei servizi con proposte, interventi, indagini, ricerche e studi. Occorre introdurre i seguenti strumenti per realizzare unampia partecipazione: - un sistema di rilevazione ed elaborazione in tempo reale delle valutazioni degli utenti sulla qualit del servizio ricevuto (Internet-based Reputation System); - la realizzazione di un confronto ed un dialogo democratico (pubblic review) tra la valutazione dellamministrazione del comune, manifestata con lannual report, e la valutazione dallesterno, espressa dalla cittadinanza attraverso i propri osservatori qualificati, sullefficienza, produttivit e qualit dei servizi erogati (civil auditing). In materia di nomine occorre privilegiare i fattori della trasparenza e delle competenze ed abbandonare la logica della mera spartizione del potere tra i partiti ed applicare la valutazione indipendente delle qualit delle persone che dovranno ricoprire certe cariche. Fino adesso questo non avvenuto a causa di un regolamento comunale che impedisce la presentazione di candidature indipendenti della societ civile. Infatti, tale regolamento prevede che le candidature possono essere presentate a condizione che siano sottoscritte dai consiglieri comunali. Quindi vengono lasciate fuori dalle nomine le capacit e le competenze presenti nella societ civile veronese. La complessit dei problemi di una citt, come Verona, richiede persone competenti e probe che si mettano al servizio dei cittadini perch (nel migliore dei casi) la buona volont e limpegno non sono sufficienti a risolvere i problemi del territorio.