Sei sulla pagina 1di 1

Parole contro il nazifascismo di Matteotti, Ibrruri, von Galen

Dei tre protagonisti di una battaglia fatta soprattutto di parole, di gesti politici, di sfide personali e ideologiche una battaglia combattuta tra gli anni Venti e gli anni Quaranta sui tre fronti piu` drammatici di quel tempo, lItalia, la Spagna e la Germania uno solo ha perso la vita per avere gettato, il 30 maggio 1924, sul volto del nascente regime fascista la denuncia della violenza e dei brogli avvenuti nelle elezioni politiche, e per averlo fatto nel parlamento, dove la parola e` tutto. Era Giacomo Matteotti