Sei sulla pagina 1di 3

FUNZIONAMENTO

Velocit
Nella maggior parte delle applicazioni sono richiesti motori ad ununica velocit fissa, La velocit di un motore asincrono trifase tuttavia esigenze particolari richiedono un funzionamento a 2 o a 3 velocit. Questo si a corrente alternata in diretta correlazio- pu ottenere realizzando motori a polarit multiple. ne alla frequenza della rete di alimentazio- I metodi di costruzione sono sostanzialmente 2: ne ed al numero dei poli: 1. Motori ad un unico avvolgimento dahlander con rapporto delle velocit 1 a 2. I pi usati sono 2 4 poli (3000/1500 giri 1) e 4 8 poli (1500/750 giri 1). ns = (2 x f x 60) / p dove ns = velocit sincrona f = frequenza di rete p = numero di poli 50 Hz 3000 1500 1000 750 600 500 375 300 250 187,5 125 60 Hz 3600 1800 1200 900 720 600 450 360 300 225 150 2. Motori a pi avvolgimenti con rapporto delle velocit diverso da 1 a 2. I pi usati sono 4 6 poli (1500/1000 giri 1) e 6 8 poli (1000/750 giri 1).

n poli 2 4 6 8 10 12 16 20 24 32 48

Coppia
Il valore della coppia di un motore elettrico esprime la forza torcente del rotore ed in funzione della potenza resa allasse e del numero di giri. Ipotizzando ad esempio una trasmissione a cinghia si determiner una certa forza F in prossimit della puleggia. La coppia corrisponder al prodotto di tale forza per il raggio della puleggia.

La coppia nominale del motore si calcola come segue: Mn = Pn x 1000 [Kgm] 1,027 x n Pn = potenza nominale espressa in Kw n = numero dei giri

I valori della velocit nominale indicata nella tabella delle caratteristiche elettriche si intendono validi per funzionamento con potenza a pieno carico e a regime.

Dove:
r

Scorrimento
Qui di seguito, a titolo desempio, riportiamo la curva caratteristica della coppia davUn motore elettrico asincrono trifase non viamento in funzione della velocit di un motore tipo Sg 180 L4. raggiunge in alcun modo la velocit di sincronismo, anche se nel funzionamento CARATTERISTICA DAVVIAMENTO a vuoto si raggiunge un valore notevolmente simile specie sui motori di potenza suMn/Mmax [%] CARATTERISTICHE periore. 300 ELETTRICHE MOTORE Lo scorrimento determinato dalla seguen250 te formula: Punto di
Mn/Mmax [%]
200 150 100 50 0 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100

S = [(ns n) / ns x 100%] dove: s = scorrimento ns = velocit sincrona n = velocit asincrona in base alle norme in vigore, i valori di scorrimento sono validi con una tolleranza del 20%.

funzionamento normale

Tipo: SG 180 L4 Tensione/frequenza (V/Hz): Potenza resa (KW): Poli/Giri al 1: Rendimento (%): Corrente nominale (A): Coppia nominale (Kgm): Momento dinerzia (Kgm2):

380t50 22 4/1470 91,4 40,6 14,61 0,155

n/ns [%]

I motori CANTONI sono costruiti nella produzione di serie nelle quattro versioni a 2 - 4 - 6 - 8 poli

- 21 -

FUNZIONAMENTO
Tensioni e frequenze di alimentazione
nare indifferentemente sia a 50 che a 60 Hz, ma con le rispettive tensioni di funzionamento, se ci non succede i dati nominali variano come da tab.3 qui di seguito riportata; es. quando la tensione della rete a 60Hz uguale a quella nominale del motore ( ad esempio tensione della rete 220V 60Hz, tensione del motore 220V 50Hz), le potenze e le correnti nominali dei motori restano praticamente invariate, mentre Corrente monofase: da 207 a 244 V le coppie e le correnti in avviamento de Corrente trifase: da 358 a 423 V crescono circa del 17%, rispetto ai valori La pubbilicazione IEC 38 indica che la ten- Attenzione! Tutti i motori possono funzio- del motore a 50Hz. Secondo la norma CEI 8-6 del marzo 1990, le tensioni nominali di 1a categoria delle reti di distribuzione in corrente alternata sono di 230/400 V. In un termine massimo di 10 anni, le tensioni ai punti di distribuzione dovranno essere mantenute tra i seguenti valori massimi: sione di riferimento europea di 230/400 V in trifase e di 230 V in monofase con tolleranza dal +6% al -10% fino allanno 2003 e dal 10% dopo. Nei motori standard alimentati a 60 Hz, le velocit di rotazione indicate nelle tabelle dei dati tecnici aumentano del 20%, le potenze del 15%, le coppie di spunto, le correnti di spunto e le coppie massime rimangono allincirca invariate, riferite per alle potenze aumentate.

Tabella variazioni caratteristiche dei motori a 50 Hz alimentati con frequenza 60 Hz


Motore avvolto per 50 Hz e per le tensioni 230 V 400 V 400 V 500 V 500 V 500 V Tensione a 60 Hz 220 V 380 V 440 V 500 V 550 V 600 V Coefficiente di variazione delle caratteristiche di catalogo Corrente Coppia Coppia Corrente Coppia Velocit nominale nominale di spunto di spunto massima 1,2 1 0,83 0,83 0,83 0,83 1,2 1,2 1,2 1,2 1,2 1 1 1 1 1 0,83 0,96 0,83 0,91 1 0,83 0,96 0,83 0,91 1 0,83 0,96 0,83 0,91 1 0,83 0,96 0,83 0,91 1

Potenza 1 1 1,15 1 1,1 1,2

Tab.3

EUROTENSIONE
Eurotensione
Tutti i motori Cantoni sono concepiti per lutilizzazione della rete europea 230/400 V 10% - 50 Hz. Il che significa che lo stesso motore pu funzionare sulle seguenti reti che esistono ancora: 220/380 V 5% 230/400 V 5% e 10% 240/415 V 5% Le caratteristiche dei motori subiscono evidentemente variazioni quando la tensione varia in un campo del 10% (Vedi tab.4).

Tabella variazioni caratteristiche dei motori in funzione alla variazione della tensione
Variazione della tensione in % VN-10% VN-5% VN VN+5% VN+10% 0,81 0,90 1 1,10 1,21 1,23 1,11 1 0,91 0,83 1,10 0,97 1,03 0,90 1,18 0,85 0,81 1,05 0,98 1,02 0,95 1,05* 0,92 0,9 1 1 1 1 1 1 1 0,98 1,00 0,97 1,05 1* 1,12 1,1 0,98 0,98 0,94 1,10 1,10 1,25 1,21

Curva di coppia Scorrimento Corrente nominale Rendimento nominale Cos nominale Corrente di avviamento Riscaldamento nominale P (Watt) a vuoto Q (Var) a vuoto

Tab.4

I motori possono essere costruiti per tensioni comprese tra 110V e 600V con collegamento ad esclusione dei motori delle grandezze 180355 i quali vengono unicamente forniti per tensioni non inferiori a 220V con collegamento triangolo.

- 22 -

FUNZIONAMENTO
DETERMINAZIONE DEL TEMPO DAVVIAMENTO La conoscenza del tempo davviamento di un motore elettrico tavv= (JM+JL) K/Macc asincrono trifase fondamentale, infatti la corrente assorbita dal dove: motore durante questa fase molto alta e se dovesse persistere tavv = tempo davviamento [sec] per un tempo troppo alto provocherebbe un deterioramento delMacc = coppia di acelerazione [Nm] (*) lisolamento riducendo cos sensibilmente la vita media del moMmax = coppia massima tore. Per determinare tale tempo in modo corretto necessario K = costante conoscere: (*) Macc (ventilatori) = 0.45 (ML+Mmax) - 1/3 MN = coppia del motore [Nm] Macc (pompe a pistoni) = 0.45 (ML+Mmax) - 1/2 ML = coppia del carico applicato [Nm] Macc (asensori etc.) = 0.45 (ML+Mmax) JM = momento dinerzia del motore[Kgm2] Macc (volano) = 0.45 (ML+Mmax) JL = momento dinerzia del carico [Kgm2] = Velocita angolare del motore Costante n di poli ed applicare la seguente equazione i. : K 2 4 6 8 50 Hz 350 160 105 80 MN - ML = (JM+JL) (d/dt) 60Hz 420 190 125 95 Lesperienza e le prove condotte ci consentono tuttavia di ricon- Se esiste un rapporto di velocit tra il motore e il carico, necesdurre il tutto a una formula semplificata che si avvale anche del- sario ricalcolare sia la coppia che il momento dinerzia di quelutilizzo di costanti, le quali ci permettono di calcolare i tempi stultimo in funzione della nuova velocit. desiderati con una buona precisione:

TEMPI MASSIMI DI AVVIAMENTO A VUOTO E MASSIMO MOMENTO DINERZIA APPLICABILE ALLAVVIO


Grandezza motore 56 63 71 80 90 100 112 132 160 180 200 225 250 280 315 355 Tempo avviamento Tempo avviamento Y/ diretto (sec) (sec) p=2 p=4 p=6 p=8 p=2 p=4 p=6 p=8 15 30 30 30 15 15 25 30 10 15 20 30 7 10 15 15 7 10 20 30 5 10 20 30 5 10 15 30 40 30 50 60 10 12 9 20 35 20 20 40 10 12 15 20 35 35 40 40 10 12 15 20 35 35 40 40 10 12 15 20 35 35 40 40 10 12 15 20 35 35 40 40 11 14 13 10 35 40 45 45 10 15 13 11 35 40 38 36 10 15 13 10 35 40 37 35 10 15 13 10 30 35 35 30
Massimo momento (*) di inerzia applicabile [Kgm2]

p=2

p=4

p=6

p=8 (*) Il momento dinerzia applicato, durante lavviamento, non pu superare il valore ML=MN x (n/nN)2 I valori qui a lato riportati consentono:

0,55 0,65 1,05 1,25 1,5 2,3 3,9 3,1

2,6 3,7 4,9 6,7 8,4 13 21,8 19,1

5,4 7,2 10 13,3 16 23 42,9 46

7,9 11 14,7 17,7 27,5 39,5 73,5 95

1. due avviamenti sucessivi partendo dalla condizione a freddo. 2. un unico avviamento partendo dalla condizione a caldo.

NUMERO MASSIMO DI AVVIAMENTI ORA


Grandezza motore 56 63 71 80 90 100 112 132 2 5800 4300 3150 1750 1200 950 600 550 n di poli 4 6 7200 8600 6100 7200 4800 5800 2650 4500 1800 4000 1350 2500 1100 1800 850 1500 8 9000 7200 6500 5000 4200 3300 2800 1800 Grandezza motore 160 180 200 225 250 280 315 355 2 350 190 140 110 60 38 30 20 n di poli 4 6 600 1250 440 1000 290 350 265 340 170 290 120 240 70 140 50 120 8 1800 1300 710 560 440 320 230 160 Dati validi per motori alimentati alla tensione nominale e per frequenza di 50Hz senza carico e senza momento esterno di inerzia applicato allalbero. La potenza del motore sar, inoltre, nuovamente definita in funzione del numero di avviamenti (equivalenti) allora.

- 23 -