Sei sulla pagina 1di 4

Coordinamento cittadino

Circolo “ C. Fermariello”
Città di Vico Equense

INDIRIZZI POLITICI E
PROGRAMMATICI
Finalmente anche a Vico Equense è nato il Partito Democratico, una nuova
esperienza che, anche a livello nazionale, sta compiendo i suoi primi passi, alla
scoperta e riscoperta di valori e modelli rappresentativi di un nuovo modo di
partecipare all’attività politica.

Il partito democratico a Vico Equense ha visto tesserarsi in massima parte, oltre il


70%, cittadini che mai prima erano stati iscritti ad una organizzazione politica.
È necessario, quindi, affrontare i problemi locali, nazionali e internazionali,
sforzandoci con tutte le nostre forze di valorizzare al massimo il meglio del nostro
passato, per farlo confluire, inevitabilmente, in un nuovo modo di intendere la
politica, in un’ottica di servizio caratterizzata da un approccio pluralista e partecipato
nell’individuazione dei bisogni e nella elaborazione delle proposte.

Siamo chiamati tutti a confrontarci con le grandi sfide dei nostri tempi, quali
l’economia, l’ambiente, l’energia, la questione democratica, la solidarietà e lo stato
sociale, per affrontarle con soluzioni che siano animate dai valori alti della solidarietà
e della identità che si costruisce tramite la partecipazione.

Nuove ed importanti contingenze internazionali e nazionali stanno cambiando il


clima politico in un’ottica progressista e riformista.
L’elezione negli USA di un nuovo governo democratico, caratterizzata da una
straordinaria partecipazione popolare, potrebbe inaugurare un diverso ciclo di
relazioni internazionali, improntate maggiormente al multilateralismo e al rispetto dei
diritti umani.

La questione ambientale sta diventando il problema prioritario nell’agenda


internazionale, mentre il nostro governo si allinea su tale tema con le posizioni più
arretrate.

La crisi economica internazionale, acuita nel nostro paese dal crescente divario tra i
pochi ricchi e la gran parte della popolazione, si riflette nel vissuto quotidiano di
milioni di cittadini.

Gli italiani si stanno bruscamente risvegliando dalle illusioni sparse a pieni mani dal
Centro Destra, aprendo alle forze progressiste nuovi spazi politici.

Tutto questo va letto, interpretato, affrontato e comunicato alla cittadinanza.

A queste tematiche internazionali e nazionali si affiancano quelle locali.

Analizzando la situazione locale, emerge l’esigenza di affermare con forza un


approccio eticamente orientato nel dibattito politico, a difesa della partecipazione
democratica e della trasparenza delle scelte, rinvigorendo lo spirito comunitario e la
definizione di un’identità collettiva.
Bisogna ricostruire il rapporto di fiducia del cittadino con le istituzioni, attraverso
l’allargamento della partecipazione e la ricerca di scelte condivise.

Per il Partito Democratico questo significa innanzitutto impegnarsi prioritariamente


per una maggiore presenza sul territorio, creando canali di dialogo con la società
civile e momenti di aggregazione, specie nelle frazioni.

Il Partito Democratico di Vico Equense vuole operare tra i cittadini, aprir loro le porte
della sezione, anche spostandosi sul territorio, e ascoltare le istanze che da essi
provengono. Occorre, inoltre, creare una rete con i circoli viciniori. L’impegno
politico locale rappresenta il momento più significativo del rapporto tra cittadini e
politica. Se il rapporto funziona, la democrazia cresce. Anche nella scelta dei
candidati il Partito Democratico deve privilegiare lo strumento delle primarie.

A ciò va, inoltre, aggiunta la necessità di un efficace ed improrogabile controllo della


attività amministrativa. Si impongono scelte senza nemmeno discuterle e
motivarle con l’opposizione. Come recentemente ricordato dal nostro Segretario
Nazionale Walter Veltroni, in tutti i Paesi del Mondo ci sono i governi, ma solo in
quelli democratici c’è l’opposizione, alla quale va riconosciuta la sua funzione
democratica e di rappresentanza. Se noi non svolgessimo fino in fondo il nostro ruolo
di opposizione in questa città, se non facessimo coesistere la durezza della denuncia
con il coraggio delle proposte, falliremmo il mandato ricevuto da migliaia di cittadini
che hanno creduto in noi e la democrazia a Vico Equense diventerebbe ancora più
debole.

Dobbiamo costruire un’azione unitaria con i nostri Consiglieri per offrire il nostro
sostegno politico nelle azioni necessarie per lo sviluppo della nostra comunità
cittadina.

Infine, dobbiamo esercitare un efficace ruolo propositivo nella progettazione di


interventi in molteplici settori, che rispondano alla strategia di costruire un’identità
qualificante per Vico Equense.
Il tutto anche mediante l’istituzione di commissioni di lavoro aperte a quanti
vorranno offrire il loro contributo.
Le tematiche che oggi più ci stanno a cuore e sulle quali vogliamo principalmente
concentrare i nostri sforzi, non trascurandone altre che riterremo di dover affrontare
all’occorrenza, sono:
1. Etica e legalità. Affermare la necessità della trasparenza della Pubblica
Amministrazione.
2. Ambiente e territorio. Valorizzare le molteplici risorse paesaggistiche (le
spiagge, gli agrumeti e gli oliveti, il Faito ed il Parco dei Monti Lattari).
3. Cultura e Scuola. Potenziare l’offerta formativa presente sul territorio anche
realizzando gli interventi previsti dal PRG. Contrastare l’abolizione dei plessi
scolastici della scuola dell’infanzia e primaria nelle frazioni.
4 Politiche sociali. Dare dignità agli anziani con la apertura della Casa di
riposo di via Madonelle. Utilizzare lo strumento del Piano Sociale di Zona per
sostenere le famiglie in difficoltà, i diversamente abili, il disagio sociale.
5 Politiche giovanili e sport. Creare punti di aggregazione e confronto,
recuperando le strutture esistenti e non utilizzate e creandone di nuove e
garantendone la più ampia fruibilità.
6 Urbanistica e viabilità (PTR). Realizzare nuovi strategici interventi sulla
viabilità, definire le possibilità di utilizzo dei volumi esistenti e dismessi, attuare
le aree degli insediamenti produttivi, che daranno possibilità di lavoro ai
cittadini e di sviluppo alle imprese presenti sul territorio. Realizzare una politica
della casa , anche con la revisione degli strumenti urbanistici, che, al di là
dell’abusivismo edilizio, consenta soprattutto alle giovani coppie l’accesso alla
casa.
7 Sicurezza. Garantire una maggiore presenza di vigili urbani e forze dell’ordine
nelle frazioni e nelle ore notturne, nonché del corpo forestale a tutela del
patrimonio boschivo.
8 Turismo. Realizzare qualificate iniziative culturali e di attrazione turistica,
valorizzando le specifiche vocazioni del territorio. Realizzazione di un piano
spiagge che consenta la presenza di spiagge libere, attrezzate e sicure per i
cittadini.
9 Comunicazione. Realizzare un’iniziativa editoriale che costituisca un punto di
aggregazione ed informazione per chi si riconosce nei valori progressisti e
riformisti.

Concludiamo rivolgendo a tutti noi l’augurio che si persegua la strada del “fare
insieme” per il bene del nostro Partito, ma soprattutto per il bene di Vico Equense.