Sei sulla pagina 1di 4

Alla Sant 'Anna If record mondi ale della veloc it su

PISA LE ECCELLE NZE pisane riconosciute a livello mondiale non si fermano all'arte e alla cultura. La citt della torre pendente ha infatti raggiunto la vetta del mondo per la rete Internet pi veloce. L'operazione si svolta a Los Angeles, ma gli artefici sono i ricercatori dell'Istituto TeCIP della Scuola Superiore Sant'Anna, con la preziosa collaborazione del Laboratorio nazionale di reti fotoniche del Cnit e della multinazionale Ericsson. Il grande risultato consiste nel superamento del precedente record di velocit di trasmissione su fibra ottica (ottenuto sempre dal TeCIP del Sant'Anna un anno fa): da 448 Gigabit al secondo si passa ai 1000 (ovvero 1 Terabit). QUALI sono i vantaggi della rete internet superveloce? Pi utenti, pi qualit, meno costi. Alcuni numeri: in un secondo e su un unico canale possibile trasmettere l'equivalente di 300 film in alta definizione, 30mila film in qualit standard, gestire 500mila collegamenti Adsl a 20 megabit/s, oppure 120 milioni di videochiamate o 2 miliardi di telefonate standard. Luca Pot, responsabile di area di ricerca del Cnit, afferma che questa soluzione nasce dalla stretta collaborazione fra soggetti di natura diversa (azienda, universit e consorzio di ricerca), convogliando le competenze necessarie alla realizzazione di un sistema ad alto contenuto tecnologico in grado di raggiungere prestazioni fino a due anni fa inimmaginabili. Soddisfatto anche il direttore dell'istituto TeCIP, Giancarlo Prati: La crescita della domanda di accessi e di qualit della connessione Internet trascina il progresso dei sistemi di telecomunicazione e, di conseguenza, il lavoro di ricerca dei centri specializzati come quello che vede coinvolte il nostro Istituto, il Cnit ed Ericsson. Anche nel mondo delle telecomunicazioni la concorrenza serrata ed necessario agire bene e con rapidit, per individuare nuovi e importanti risultati di pratico interesse sullo scenario mondiale. Francesco ondietti

Pisa, il super internet batte il record di velocit


A PISA nasce il super Internet. Due miliardi di telefonate gestite in un secondo. E poi centinaia di film in alta qualit scaricati in un secondo. La pi alta velocit di trasmissione mai raggiunta al mondo stata toccata una prima volta e poi migliorata ulteriormente dai ricercatori della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa in collaborazione con il Laboratorio Nazionale diReti Fotoniche del Cnit (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e con la multinazionale Ericsson . Il direttore di Tecip Giancarlo Prato: Italia Paese arretrato , noi stiamo lavorando per tenere ilpasso . I laboratori dei Sant'Anna di Pisa

MONTANARI A PAGINA II

, ;r_

11 1%?

':c

r
rw /iirl

11

/,.

1/////, / /

l a;/

velo a
ut

ui;o

vo

I,
.,

Due mffiardi di telefonate gesfite in un secondo


CENTINAIA di film in alta qualit scaricati in un secondo. Nemmeno il tempo di un respiro e il video diventa una cineteca. Basta un secondo anche per gestire un traffico di due miliardi di telefonate. Riuscite aimmaginare la quantit? Ecco il super-Internet: la pi alta velocit di trasmissione mairaggiuntaalmondo stata toccata una primavolta e poimigliorataulteriormente dairicercatori dellaScuola superiore Sant'Anna di Pisa in collaborazione conilLaboratorio Nazionale di Reti Fotoniche del Cnit (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e con la multinazionale Ericsson. Per due volte nei laboratori toscani stato superato il record per le informazioni veloci trasmesse sulla fibra ottica: da un lato stata confermatalafunzionalit dei nuovi apparati predisposti per trasmettere dati fino a 448 Gigabit al secondo per canale e, dall'altro, iricercatori diPisa hanno stabilito il nuovo record mondiale superando 11000 Gigabit al secondo, pari a oltre un Terabit. Numeri che si fa fatica a immaginare. I ricercatori hanno dimostrato che gli apparati di ultima generazione, progettati e realizzati a Pisa per funzionare fino a 448 Gigabit al secondo per canale, possono essere impiegati nei sistemi installatie coesistere con il traffico reale. In altre parole non serve una nuova infrastruttura, nuove strade telematiche. La sperimentazione statacondotta in una porzione di rete spagnola, messa a disposizione dal gestore Telefonica, tra le citt di Granada e Jaen, grazie ad apparati commerciali di Ericsson insieme ai prototipi realizzati a Pisa. Il traffico stato trasmesso con successo peruna distanza di circa 300 chilometri. Ma nei laboratori di Pisa dove stato toccato sia il record di 448 Gigabit al secondo percanalesialavelocit di trasmissione a pi di 1000 Gigabit/s (un Terabit/s) introducendo per la prima volta al mondo tecniche innovative di elaborazione dei segnali e di codifica. Il sistema stato presentato negli scorsi giorni a Los Angeles da Ericsson durante la maggiore esposizione internazionale del settore, Optical Fiber Communication Conference and Exposition andthe National Fiber Optic Engineers Conference. I vantaggi della rete internet superveloce sono sulla carta decisamente attraenti: permetter di incrementare il numero di utenti, con auspicabile riduzione dei costi; dall'altro di offrire una velocit di connessione superiore, sinonimo di maggiore qualit spiegano alla Sant'Anna. Con il sistema progettato dai ricercatori di Pisa, sviluppato da Ericsson e che stato utilizzato in Spagna sulla rete di Telefonica, in appenaun secondo e su un unico canale stato possibile trasmettere l'equivalente di pi di un centinaio di film in alta qualit (anche se non full Hd), migliaia di film in qualit standard, gestire 500mila collegamentiadsl a20 Megabital secondo oppure 120 milioni di videochiamate o due miliardi di telefonate standard. Questa soluzione - sostiene LucaPotl, responsabile di area di ricerca del Cnit - nasce dalla stretta collaborazione tra soggetti di natura diversa (azienda, universit e consorzio di ricerca), convogliando le competenze necessarie alla realizzazione di un sistema ad alto contenuto tecnologico in grado di raggiungere prestazioni fino a due anni fa inimmaginabili.
td RIPRODUZIONF RISFRJATA

LA RETE
Qui accanto uno degli alimentatori da banco utilizzati dai ricercatori della

Sant'Anna
L RECORD Super velocit in Internet: le informazioni viaggiano a 448 Gigabit al secondo e a pi di mille Gigabit al secondo

A COSA SERVE
A trasferire grandi quantit di dati rapidamente e compattandoli in modo da occupare un piccolo spazio sulla banda

LE PGCERCE brevetti appartengono a Ericsson che ha sviluppato le ricerche degli studiosi e ha presentato le scoperte a Los Angeles

LASQUAD RA I ricercati sono un team dell'universit Sant'Anna di Pisa in collaborazione con il Cnit il consorzio interuniversitario per le telecomunicazioni

Data: venerd 23 .03.2012

la Repubblica

FIRENZE

Estratto da Pagina: I-II

Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.