Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.

it marted 20 marzo 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. N A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno n Anno 116 Numero 68

LA CRISI INTER INTANTO FORLAN SPIEGA: MAI RIFIUTATO IL CAMBIO

Moratti: Ranieri resta


Il presidente: Il tecnico non fa danni, si sveglino tutti Oriali ha fatto unuscita antipatica. Branca bravo
DALLA VITE, ELEFANTE, TAIDELLI ALLE PAGINE 1213

3 Diego Forlan, 32 anni e Claudio Ranieri, 60 PHOTOVIEWS

Fenomeno Bielsa. El Loco


ALL INTERNO 16 PAGINE

Alessandro Del Piero, 37 anni (a sinistra) e Zlatan Ibrahimovic, 30 anni

SEMIFINALE DI COPPA ITALIA

CE JUVEMILAN Forza Muamba!


Esce dal coma, riesce a parlare
Il giocatore (Bolton) vittima di arresto cardiaco resta per in prognosi riservata
BOLDRINI SU EXTRATIME A PAG 6 3 Fabrice Muamba, 23 anni LAPRESSE

LA BELLA NOTIZIA

FUORI

UNA
E una sfida che pu avere ripercussioni anche sul campionato. Conte lancia Del Piero, Allegri punta su Ibra. Si riparte dal 21 in favore dei bianconeri
DI LUIGI GARLANDO
LARTICOLO A PAGINA 2

IL POSTICIPO GENOA BATTUTO PER 10

Roma con Osvaldo Terzo posto a 4


Lattaccante segna la prima rete del 2012: Ci crediamo
CATAPANO, CECCHINI, IARIA, PALOMBO A PAGINA 15

LA CLASSIFICA MILAN JUVENTUS LAZIO NAPOLI UDINESE ROMA INTER


* Penalizzata di 6 punti

Su una cosa almeno concor dano Conte e Allegri: Que sta partita non centra con il campionato. Naturalmen te hanno torto entrambi. Centra eccome, perch sbattere fuori dalla Coppa Italia lavversario diretto per lo scudetto, ti rende pi forte in testa. Ed la testa che governa le gambe.

60 56 48 47 47 44 41

CATANIA BOLOGNA PALERMO CHIEVO ATALANTA* CAGLIARI GENOA

41 36 35 35 34 34 33

SIENA FIORENTINA PARMA LECCE NOVARA CESENA

32 32 31 26 23 17

LINTERVISTA HO CONVERTITO CAPUANO

Legrottaglie: Fede Sondaggione sulla lotta scudetto e gol per il Catania


BOCCI, OLIVERO E PASOTTO DA PAGINA 2 A PAGINA 7 MANNHEIMER A PAGINA 21 CARUSO A PAGINA 18

MOTOGP PRESENTATA SU FACEBOOK LA DESMOSEDICI 2012

La nuova Ducati un tricolore Vale: Vogliamo stare davanti


Preziosi: Motore 1000, cilindri ancora a 90
A PAGINA 25

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

SERIE B GUBBIO: SIMONI LASCIA LA PANCHINA?

3 Valentino Rossi e la Ducati MILAGRO

Moratti ha spiegato perch sparito durante Inter-Atalanta: Avevo lasciato acceso il gas a casa. Poi, purtroppo, arrivata mia moglie e me lha chiuso.

Il Brescia ferma Zeman Rimane in vetta il Toro


A segno Piovaccari e Immobile: 11
BINDA, GRILLI ALLE PAGINE 2223

20 3 2 0> 9 771120 506000

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

COPPA ITALIA RITORNO SEMIFINALI

DOPO IL 2-1 DELLANDATA

A Conte basta il pari Per Allegri 2 o pi gol

La Juventus ha battuto il Milan allandata a San Siro per 2 1. Il Milan per arrivare in finale dovrebbe vincere 2 0 o con almeno due gol di scarto. Alla Juventus invece basta un pareggio e pu anche permettersi di perdere 1 0. I rossoneri non arrivano in finale dal 2003 e la

scorsa stagione si sono fermati in semifinale. In caso di vittoria del trofeo per i bianconeri sarebbe la decima Coppa Italia, per il Milan sarebbe la sesta (la seconda dellera Berlusconi). La finale si giocher a Roma il 20 maggio. La vincente affronter chi conquista lo scudetto nella Supercoppa.

Ring Juve-Milan:
Tensioni
I PRIMI TRE ATTI: MENO DI UN MESE FA IL GOL FANTASMA DI MUNTARI

Campionato, gara di andata: 2 ottobre 2011

Coppa Italia, semifinale di andata: 8 febbraio 2012

Campionato, gara di ritorno: 25 febbraio 2012

Juventus-Milan 2-0
Nel finale Marchisio crea il solco decisivo con due gol. Espulso Boateng LAPRESSE

Milan-Juventus 1-2
Caceres show: con una doppietta stende il Milan. In mezzo il gol di El Shaarawy ANSA

Milan-Juventus 1-1
Il gol di Muntari non convalidato dallarbitro che ha fatto infuriare il Milan ANSA

Vale la finale e un bonus scudetto


Chi vince trova nuova spinta: i bianconeri cercano un trofeo, i rossoneri sognano lo sgambetto
LUIGI GARLANDO MILANO

Su una cosa almeno concordano Antonio Conte e Massimiliano Allegri: Questa partita non centra con il campionato. Naturalmente hanno torto entrambi. Centra eccome, perch sbattere fuori dalla Coppa Italia lavversario diretto per lo scudetto, ti rende pi forte in testa. Ed la testa che governa le gambe. Se la Juve imbattuta, che ha gi vinto due incroci stagionali su tre e ha pareggiato il terzo in casa del nemico, dovesse eliminare il Diavolo, si presenterebbe sul rettilineo delle ultime dieci giornate con il petto gonfio e tanta di quella autostima da considerare millesimi di secondo i quattro punti di distacco. Allo stesso modo, il Milan sa di avere loccasione per infligge-

re alla Signora un trauma: la prima sconfitta stagionale, anzi, di pi, la prima sconfitta ufficiale, a suo modo storica, nel nuovo stadio. Rimontare il passivo di San Siro, negare alla Juve il sogno della finale di Coppa Italia significherebbe sgre-

tolare parte delle certezze accumulate fin qui. Stanotte non si gioca solo per la Coppa Italia. Ma si gioca anche per la Coppa Italia, che non poco. Conte lha definita la partita pi importante dellanno, perch offre loccasione per tornare a vincere. Qui possiamo credergli.
Abitudine La notte dellinaugu-

clic
FINALI DI COPPA ITALIA LA JUVENTUS BATTE IL MILAN 13 A 12
Juventus batte Milan. Finora sono 13 le finali gi disputate dai bianconeri, lultima nel 2003-04 (Juve battuta dalla Lazio); 12 le finali giocate dal Milan, lultima nel 2002-03 (quando vinse il trofeo).

razione dello Juventus Stadium, sforbiciando un nastro tricolore, il presidente Andrea Agnelli lo annunci in modo poetico: Quando entreremo su questo campo, incroceremo gli sguardi dei nostri ragazzi, e sono sguardi di persone che vogliono vincere. Perch vincere fa parte delle nostre abitudini ed una bellissima abitudine. Bella, ma arrugginita da Calciopoli e dagli affanni della ricostruzione. Ora che stata imboccata la strada giu-

sta, la Juve sente che arrivato il momento per rimettere in moto labitudine. Come lInter di Moratti, che part dalla Coppa Italia di Mancini, per arrivare al Triplete di Mourinho e al Mondiale di Benitez. Conte ha in testa una traiettoria del genere, che naturalmente vorrebbe completare senza passare la panca ad altri. Per cominciare, va benissimo una Coppa Italia. Velasco lo ripeteva spesso: La mentalit vincente si ottiene vincendo. Per questo stasera Conte vuole guadagnarsi a tutti i costi la finale, cio loccasione per mettere nella bacheca della Juve il primo trofeo da allenatore, il primo dopo Calciopoli e la Serie B. Allegri per non ha nessun motivo per farsi da parte e non solo per i contraccolpi positivi in campionato. Il Milan mediterebbe sullopportunit di rovesciare energie esagerate nel-

la coppa nazionale, se comportasse un percorso sfiancante. Ma, dopo la sfida di stasera, resta solo la finale del 20 maggio. Una settimana dopo la fine del campionato. Perch non metterla in agenda? Non spolper energie n alla corsa

Conte non ha ancora perso questanno. E con Allegri due vittorie e un pareggio
scudetto n a quella Champions. Anzi, visto il nobile, ma impegnativo incrocio con il Barcellona, non sono esagerate le ragionevoli speranze di arrivare alla finale di Monaco e allora, tra qualche settimana, la prospettiva di una finale a Roma potrebbe risultare pi

affascinante di quanto lo sembri ora. Insomma pure il Milan ci tiene parecchio (e infatti alla fine Ibra dovrebbe giocare). Per questo Allegri si aspetta una partita agonisticamente cattiva. Anche perch, tra le due semifinali caduto il gol fantasma di Muntari e tanto veleno. Le sofferte telefonate di pace non hanno bonificato tutto.
Del Piero La Juve, per via di

quellabitudine da rimettere in moto, dovrebbe tenerci un po di pi, ma il Milan non da meno; visto che Ibra sar della partita. Per Del Piero, titolare, una delle ultime occasioni per rifinire la sua leggenda bianconera. Il popolo bianconero sogna che sia lui a togliere la ruggine allabitudine e riallacciare il presente al passato vincente, prima di salutare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Daniele Orsato, 36 anni


LAPRESSE

LARBITRO

Tocca a Orsato: tra i pi in forma

Daniele Orsato, della sezione di Schio, larbitro designato per dirigere la sfida di stasera allo Juventus Stadium. Designazione quasi scontata, perch Orsato tra i pi in forma del campionato, non mai stato coinvolto in episodi particolarmente discussi in questo periodo non felicissimo per gli arbitri e, cosa da non sottovalutare, non ha avuto problemi n con la Juventus n con il Milan.

Questanno in campionato ha diretto due volte i bianconeri (vittoria 2 1 alla Fiorentina e 1 1 allOlimpico contro la Roma) e tre volte il Milan: nellultimo derby perso ma anche in occasione di due successi esterni (0 2 a Cagliari e 0 4 a Palermo a inizio marzo, ultima direzione in A dellarbitro di Schio), Orsato uno degli emergenti del nostro campionato: gi internazionale, ha

rapidamente guadagnato un posto appena dietro ai tre tenori Tagliavento, Rocchi e Rizzoli. Trentasei anni, di professione elettricista, larbitro di Schio ha debuttato in Serie A il 17 dicembre 2006 (Siena Atalanta 1 1). Orsato un tipo taciturno, che non ama le interviste. Ma in campo sa come farsi rispettare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

primo verdetto
COS IN CAMPO A TORINO ORE 20.45 DIRETTA TV SU RAIUNO (MEDIASET ITALIA SOLO PER LESTERO)

GDS

27
gli anni trascorsi dallultima vittoria del Milan sulla Juve in Coppa Italia: 1-0 a Torino (rete di Virdis) il 19 giugno 1985.

73
le vittorie conquistate dalla Juventus in totale fino a questo momento: 66 in campionato e 7 in Coppa Italia.

64
le vittorie del Milan nelle gare ufficiali: 57 in campionato e 7 in Coppa Italia; i pareggi invece sono 63.

291
le reti realizzate dalla Juventus: 268 in campionato, 22 in Coppa Italia e una in Supercoppa italiana.

280
le reti messe a segno dal Milan: 256 in campionato, 23 in Coppa Italia e una nella Supercoppa italiana.

102
anni fa il 1 confronto tra le due squadre, il 27 maggio 1900: Trofeo Medaglia del Re: 2-0 per il Milan.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

COPPA ITALIA RITORNO SEMIFINALI


Alessandro Del Piero, 37 anni
ARCHIVIO

ALE CONTRO IL MILAN

QUI MILAN

QUI JUVE

LA STAGIONE DI ZLATAN

Zlatan Ibrahimovic, 30 anni


LAPRESSE

DARCO

DARCO

Conte, un assist per Del Piero la sua notte


Ale partir titolare. Il tecnico: Nonostante il vantaggio dellandata giocheremo per vincere
DAL NOSTRO INVIATO

Ibra con Thiago Allegri accende le sue stelle


Il tecnico ha avuto il dubbio, ma lo svedese ci sar: Si pu ribaltare tutto. Turnover a centrocampo
DAL NOSTRO INVIATO

S
Antonio Conte, 42 anni, allena la Juventus dallestate scorsa
LAPRESSE

da disputare con la Juve.


La formazione Intanto ieri Del Piero

S
Massimiliano Allegri, 44 anni, guida il Milan dal 2010. Per lui gi uno scudetto e una Supercoppa italiana
AFP

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

Era un centrocampista, bravo a inserirsi e a segnare, gli assist non erano la sua specialit. Ma ieri Antonio Conte ne ha servito uno bellissimo ad Alessandro Del Piero: Questa con il Milan la partita pi importante dellanno ed giusto che la giochi Del Piero ha detto lallenatore della Juve . Mi aspetto da lui grande carisma, esperienza e voglia di vincere. Sar la sua notte. Una notte che Ale aspetta da tempo e per viverla al meglio si preparato benissimo.
Ora o mai pi Del Piero un ra-

gazzo intelligente, non gli sfugge che in caso negativo le colpe ricadrebbero su di lui e su Conte che lha preferito alle altre punte. Con le pressioni Ale convive da tempo, ma stavolta pi che sfidare Mexes e Thiago Silva sar difficile non bruciare preziose energie psicofisiche in attesa che larbitro fischi linizio. la partita pi importante dellanno, quindi. Lo dice Conte (Ci pu dare la possibilit di giocare una finale e magari di alzare un trofeo, conta pi per noi che per il Milan di cui abbiamo grande rispetto e stima per il modo con cui sempre competitivo) e lo sa Del Piero che, se le cose andassero male, non ne avrebbe unaltra parimenti importante

stato provato come centravanti nel tridente composto anche da Pepe e Vucinic. Durante lallenamento Conte ha insistito sul 4-3-3 con Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini e De Ceglie in difesa e Vidal, Pirlo e Giaccherini a centrocampo. Ma non scontato che questa sia la formazione. Conte potrebbe anche aver mischiato le carte e non ci stupiremmo se, come gi accaduto altre volte, cambiasse qualcosa nellallenamento di stamattina. Ad esempio, potrebbe optare per il 3-5-2 (La squadra ha assimilato bene entrambi gli schieramenti e c anche la possibilit di modifiche tattiche nel corso della gara. Ma la mentalit conta pi del modulo), inserire nuovamente Caceres, lasciar fuori Vidal e non Marchisio e puntare su Padoin e non su Giaccherini. In caso di 3-5-2 potrebbe giocare Borriello al posto di Vucinic. Ma a non cambiare sar latteggiamento: La Juve gioca per vincere, anche stavolta. Non speculeremo sul vantaggio dellandata. Anzi, se dovessimo passare il turno senza aver provato ad attaccare freneremmo il nostro processo di crescita. Dico sempre ai ragazzi che non dobbiamo guardare indietro ma avanti. Questa, da sempre, la filosofia di Del Piero. Anche oggi, che davanti c solo un pugno di partite e indietro una vagonata di gol e trionfi. Il motivo della scelta di Conte, in fondo, tutto qui. Del Piero ha ancora una missione da compiere, una notte da illuminare, una partita da firmare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ALESSANDRA BOCCI twitter @picobocci MILANELLO (Varese)

Il dubbio stato coltivato a lungo, complice un raffreddore. Ma si pu tenere fuori un giocatore in stato di grazia per un banale raffreddore? No, non si pu. Cos Allegri, che sembrava volersi buttare nella corrente della tradizione rossonera (Coppa Italia va bene, ma ultima nella scala delle priorit), alla fine deve aver pensato che valesse la pena di schierare i migliori. Vogliamo passare il turno e abbiamo le possibilit tecniche per ribaltare l1-2, dice lallenatore del Milan. Per, considerando gl infortuni che persistono e le partite importanti che si avvicinano, un po di turnover necessario: cos il tecnico tiene a riposo Ambrosini e Bonera (che sar utile sulla fascia contro il Bara), non rischia il rientro di Boateng, pare deciso a non far giocare Seedorf dallinizio.
Et delloro Zlatan sa che la partita sar dura e il campo ostile, ma in un momento splendido: questa la sua migliore stagione, i numeri e le medie lo dicono. Per questo difficile decidere di preservarlo, anche soltanto per una sera. Nella stagione scorsa, Ibra

stato tenuto fuori soltanto in Coppa Italia e contro lAjax, in una inutile partita di Champions. In questa, contro il Viktoria, a Praga. Zlatan gioca sempre e se non gioca perch squalificato o sta male. Sabato a Parma accusava un po di raffreddore. Avrei potuto fare meglio, ma faticavo a respirare, ha detto. Per la Juve non me la perdo. Allegri ci ha riflettuto a lungo, e alla fine Ibra dovrebbe esserci.
Serenit Ibra vuol giocare sempre, ma la partita sar bollente e la tentazione di risparmiare i pezzi unici era inevitabile. Questa almeno linterpretazione maliziosa, che Allegri ufficialmente scarta. Sar una gara normale, cattiva in senso calcistico, ma non ci saranno altri tipi di guerra. Se larbitro sar sereno? Per quel che ci riguarda pu esserlo sempre, non abbiamo mai fatto polemiche. Credo che la terna potr lavorare tranquilla, Allegri rifiuta lidea di una partita utile per stabilire una gerarchia o dare spinte speciali in campionato: Vale per arrivare in finale di Coppa Italia e ci terremmo ad esserci noi, anche se molto difficile. Il tecnico aggiunge che saluter Marotta e Conte (sono una persona educata) e va su toni leggeri anche per il campionato: Juve e Milan lotteranno in due fino alla fine, la terza ha troppi punti di distacco. Per la Juve ancora imbattuta e penso che 80 punti non basteranno per vincere lo scudetto. Prima per c la Coppa Italia. Magari soft, ma pur sempre una possibile rivincita. Da giocare senza risparmiare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

COPPA ITALIA RITORNO SEMIFINALI

vetrina
Pepe e Bonucci i pi presenti Giaccherini corre per due
In porta Marco Storari Il secondo di Buffon in questa stagione ha giocato 5 partite LAPRESSE In difesa Leonardo Bonucci Il centrale cresciuto nellInter ha collezionato finora 25 partite EIDON A sinistra Paolo De Ceglie Il terzino sinistro questanno stato impiegato finora 16 volte AFP A centrocampo Emanuele Giaccherini Lesterno offensivo ex del Cesena ha giocato 20 partite LAPRESSE In attacco Simone Pepe Per lui finora 26 presenze, tutte in Serie A, e nessuna in Coppa Italia FORTE

Storari&C. laltra Juve cerca gloria


Da Bonucci a De Ceglie, da Giaccherini a Pepe: nei club la gara pi importante della carriera
DAL NOSTRO INVIATO

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

Ci sono notti che ti ricordi per una vita e racconti ai nipotini fino a quando non si stufano e dicono basta. Notti piene di emozioni, attesa, adrenalina. Notti che poi, quando torni a casa, non ce la fai a dormire. Notti che vorresti vivere spesso e forse per questo che la prima non la dimentichi pi. Per qualcuno dei giocatori della Juve la sfida di stasera con il Milan solo una partita: importante, certo, ma non pi di altre. Per altri, invece, la partita della svolta: non quella della vita, perch non c un trofeo in palio, ma quella in cui la storia pu cambiare. Se le indicazioni sulla formazione saranno confermate, ci sono cinque bianconeri che stasera inseguiranno la vittoria con una determinazione speciale. Perch a li-

Il portiere non era nemmeno in panchina nella finale Champions del 2007 Pepe gi stato decisivo con un assist nell1-1 di campionato contro i rossoneri
vello di club non ne hanno giocata una pi importante.
Storari Nella bacheca di Marco

la Juve. Grandissime parate e due vittorie. Oppure la sfida in Champions con la maglia rossonera a Marsiglia. Ma vuoi mettere una semifinale di Coppa proprio contro il Milan e con vista sulla finale da giocare (da titolare) a Roma? Marco un esempio per come trascina il gruppo, per come interpreta benissimo il suo ruolo nello spogliatoio, per come si fa sempre trovare pronto quando tocca a lui. Qualche mese fa non sapeva se accettare il ruolo di vice Buffon. Adesso, a 35 anni, il dodicesimo pi forte del mondo.
Bonucci Le partite da ricordare di Leonardo finora sono le trasferte contro il Manchester City in Europa League lanno scorso e contro il Milan in campionato questanno. Clima da battaglia, grande pubblico, attaccanti fortissimi. E belle prestazioni. Non si sa ancora se Ibra

stasera giocher. Bonucci probabilmente se lo augura: a Leo piacciono le cose difficili. E gli vengono bene.
De Ceglie Paolino, che in netta crescita, non pu dimenticare la sfida contro il Milan (guarda un po) del dicembre 2008. Entr al 29 al posto di Nedved e gioc benissimo costringendo Zambrotta a un brutto fallo e allespulsione. Un mese prima De Ceglie aveva vissuto da una posizione privilegiata la standing ovation del Bernabeu a Del Piero: fu lui a sostituire il capitano nel recupero. Stasera scenderanno in campo insieme. Giaccherini Quella corsa a cen-

clic
PER CI SONO ANCHE I CAMPIONI DEL MONDO PIRLO E DEL PIERO
C chi ancora non ha vinto niente ma anche chi ha gi vinto tutto e non ancora sazio. Nellundici bianconero che affronter il Milan ci sono due campioni del mondo: Andrea Pirlo e Alessandro Del Piero insieme hanno vinto la Coppa nel 2006. In pi hanno conquistato trofei su trofei (Ale con la Juventus e Pirlo con il Milan): oltre agli scudetti, anche Mondiale per club e Champions League. Nessuno dei due, per, si sente sazio...

del Cesena. Adesso la maglia ha lo stesso colore, ma pesa di pi e il palcoscenico cambiato. A non essere cambiato il modo con cui Giaccherini affronta gli allenamenti e le partite. Con Conte migliorato tanto, diventando pi duttile. I suoi cambi di ritmo potrebbero far male al Milan. Come un anno e mezzo fa.
Pepe Anche Simone, se gli chiedete quale partita ricorda con maggior piacere, citer le sfide a Milan e Inter in questa stagione. Il pareggio di Matri nel recente incontro di campionato con i rossoneri nacque da un suo cross. Lingresso di Pepe cambi la gara e fece aumentare la pericolosit della Juve. Su e gi per la fascia, ormai Simone se non corre sta male. E stasera far i soliti 10-11 chilometri. Ne vale la pena: questa partita va raccontata ai nipotini.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Storari c la Champions del 2007, ma nella finale di Atene in porta cera Dida e in panchina Kalac. Forse le due partite da ricordare sono quelle dellOlimpico contro la Roma: prima con la Sampdoria e poi con

to allora nella trequarti del Milan (ancora!) Emanuele non se la dimenticher tanto facilmente: 11 settembre 2010, seconda partita in A e primo gol. Aveva la maglia bianconera, quella

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

COPPA ITALIA RITORNO SEMIFINALI

Gallianit
Su Twitter si scopre Attento Bara, tentiamo il triplete
Niente paura: spero di arrivare al loro livello in 15 giorni. Sul mercato: Voglio altri Nocerino
MARCO PASOTTO MILANO

aver dialogato in questo modo coi tifosi.


Cravatte I temi trattati? Dagli aspetti privati (Tengo molto alla festa del pap, stasera ieri sera, ndr andr a cena con i miei figli), alle curiosit (Ho dalle 100 alle 200 cravatte gialle). Passando dal mercato. I miei pi grandi acquisti da dirigente? Van Basten, Shevchenko, Kak e Ibrahimovic. Ibra sta giocando la sua migliore stagione e ho ancora il rimpianto che non sia arrivato nel 2006. Per il mercato estivo speriamo arrivino tanti Nocerino, visto il suo rendimento straordinario. Anche Boateng ed Emanuelson sono stati superiori alle aspettative. Senza paura Quindi si passa al

Anche le faccine Le prime do-

TwitTwit

IL CINGUETTIO DEL GIORNO


I miei pi grandi acquisti da dirigente? Van Basten, Shevchenko, Kak e Ibrahimovic. Ibra sta giocando la sua migliore stagione e ho ancora il rimpianto che non sia arrivato nel 2006

Adriano Galliani
AMMINISTRATORE DELEGATO MILAN @acmilan

Da ieri pomeriggio cinguetta anche lui. E si sta divertendo un mondo. Adriano Galliani, assalito dai tweet di oltre quarantamila tifosi e curiosi provenienti da ogni continente, rimasto incollato al suo tablet e collegato su Twitter, in sede, per unora e un quarto. Non male per essere un neofita. Per il momento transitato dallaccount ufficiale societario @acmilan (hashtag #askGalliani), ma la.d. rossonero sta prendendo in considerazione lipotesi di creare un indirizzo tutto suo, con relative migliaia di follower ovviamente. Stregato dai tweet, insomma, tanto che liniziativa di ieri sar replicata dal Milan con regolarit mensile: il prossimo dovrebbe essere Allegri.

mande erano arrivate fin da domenica mattina. Galliani le ha scremate, riducendole da quarantamila a 40 e dando anche qualche risposta in diretta nonostante sia alle prime armi. Non mai troppo tardi per imparare. Soprattutto se la questione si riconduce a una strategia di comunicazione in cui i social network per il Milan rivestono una parte molto importante (oltre 9 milioni i fan su Facebook, quasi 450 mila quelli su Twitter). Galliani, sempre molto attento a veicolare il marchio del club rossonero, si calato con lo spirito giusto nelluniverso in costante espansione di Twitter: ha affinato le capacit di sintesi per non sforare i 140 caratteri e ha usato pure qualche emoticon. S, proprio quelle faccine che raccontano gli stati danimo. E senzaltro il primo dirigente di Serie A ad

laVisita

La maglia di Ibra per Benvenuti


Una foto con Galliani nella sala dei trofei e la maglia autografata di Ibra in regalo. Un pomeriggio ricco di significato ieri per Nino Benvenuti, tifosissimo rossonero. Lex pugile si intrattenuto in sede con Galliani per mezzora BUZZI

calcio giocato. Dobbiamo provare a vincere tutte e tre le competizioni. Il Barcellona? Batterlo il nostro obiettivo, non abbiamo paura. E poi scherza: Spero si possa arrivare al livello del Bara in Europa nei prossimi 15 giorni.... Galliani da sempre vive di emozioni soprattutto europee. Superare i catalani nei quarti sarebbe una di queste, anche se lass, in cima al suo podio, c Milan-Steaua 4-0, la prima Coppa dei Campioni vinta col Milan. E stata la pi grande emozione nella mia vita da dirigente. Mentre la partita che vorrei rigiocare Milan-Liverpool a Istanbul (da 3-0 a 3-3 e k.o. ai rigori, ndr). C spazio anche per i singoli: Pato? Nessun infortunio nei primi due anni, molti nei due successivi. Dobbiamo capire il perch. E stato fantastico rivedere Gattuso in campo, per Cassano mi auguro piacevoli novit a breve. Lultimo tweet un pensiero speciale: Va ad Abidal, Muamba e Russo. Spero di rivederli presto in campo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

COPPA ITALIA RITORNO SEMIFINALI

Cavani Quota 60 per il Napoli da finale


Ha segnato 59 reti in azzurro Adesso ha il Siena nel mirino
MIMMO MALFITANO NAPOLI

COSI DOMANI
3-4-1-2
1 DE SANCTIS CANNAVARO 14 28 CAMPAGNARO 6 ARONICA

LATTESA

Stadio pieno 50 mila tifosi gi sicuri


NAPOLI La citt si mobilitata per la sfida di ritorno della semifinale con il Siena. E molto probabile, infatti, che ci siano pi spettatori domani sera al San Paolo di quanti hanno assistito a Napoli Chelsea (52.495 e record dincasso a 3.153.376 euro), ma stavolta i prezzi sono stati ribassati: Curve e Distinti a 6 e 10 euro, cos 50.000 tagliandi sono andati subito esauriti. Ultime: Maggio sar in campo grazie a un parastinco speciale.
Gianluca Monti

11 MAGGIO

INLER 88

23 GARGANO 17

ZUNIGA 18

HAMSIK 22 LAVEZZI 7 CAVANI

GDS

E proprio tanta roba questo Cavani! Bisogna sforzarsi parecchio per trovare un aggettivo nuovo che ne qualifichi il rendimento e il talento. S detto e scritto quasi tutto di questo giovane campione che non finisce mai di stupire, che non si abbatte nemmeno dopo aver sbagliato un rigore: lui parte da l, dalla delusione, per trovare le energie per reagire. Ed proprio quanto accaduto domenica: a Udine, s voluto addirittura superare realizzando una doppietta che ha evitato al Napoli una sconfitta che sarebbe stata pesante per le ambizioni del club.
Sessanta reti E davvero un bel vedere quel suo modo di giocare. Cavani riserva prodezze di prima qualit per gli amanti

del calcio. Il suo repertorio tra i pi assortiti. Di destro, sinistro, di testa: insomma, un vero e proprio tormento per i portieri che se lo vedono spuntare da tutte le parti. E dopo Handanovic, lallerta scattata per Farelli, il portiere di Coppa del Siena, che domani sera se lo ritrover di fronte nella gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia. Che resta lobbiettivo dichiarato della societ in attesa che il campionato emetta le sue sentenze per quanto riguarda la zona Champions League. Intanto, per Cavani ci sar una nuova opportunit per migliorare il rendimento sotto rete. Se dovesse segnare, raggiungerebbe quota 60 reti in 85 partite disputate con la maglietta del Napoli. Il che equivarrebbe a una media di 0,66 gol a partita, una tra le pi alte in assoluto tra i cannonieri del nostro calcio. Finora, le sue prodezze sono

Edinson Cavani, 25 anni, attaccante uruguaiano del Napoli, ha gi segnato 59 reti in sole due stagioni con la maglia azzurra IMAGE

sempre state determinanti per i successi del Napoli: 44 reti realizzate in campionato, 7 in Europa League, 5 in Champions, 3 in Coppa Italia.
Gol e finale E su di lui che lambiente punter per ribaltare il risultato della gara dandata:

al Franchi, il Napoli perse 2-1 al termine di una delle peggiori prestazioni della stagione. E domani sera dovr cercare di segnare almeno un gol ma, soprattutto, dovr evitare di prenderne. La Coppa Italia un trofeo molto importante, sarebbe la prima conquista di

questo ciclo, ha detto lattaccante uruguaiano. Lultima volta che il Napoli ha giocato una finale di Coppa Italia stata nel 1997 e in quelloccasione perse al termine del doppio scontro con il Vicenza. Quella sconfitta apr al declino della societ. Se il Napoli avesse disputato la Coppa delle Coppe, Corrado Ferlaino, lallora presidente, avrebbe investito sul mercato. Ma senza Europa, la squadra fu appena rinforzata e al termine della stagione successiva retrocesse in B. Ledizione della Coppa Italia di questanno, comunque, stata caratterizzata proprio dalle reti di Cavani. Nella gara desordio, contro il Cesena, ne realizz una, mentre la sua doppietta serv per eliminare lInter nei quarti. Da lui, per, Napoli vuole il gol pi importante, quello che dovrebbe assicurare la finale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PREVISIONE

Mazzarri: Vargas? Sar grande


(m.b.) Locchio gi sulla semifinale di Coppa Italia contro il Siena. Non scegliamo tra il terzo posto in campionato e la Coppa, non ce lo possiamo permettere. Cavani ce la fa, Maggio invece in dubbio. Non abbiamo preferenze su chi affrontare in finale, prima dobbiamo ribaltare il risultato con il Siena. Vargas? Non difficile il suo inserimento, era previsto che andasse cos. Ci sono stati sudamericani che hanno impiegato un anno o due per ambientarsi. Diverr importante per il Napoli.

GLI AVVERSARI PARLA IL PRESIDENTE

Mezzaroma: Tutti contro ma il mio Siena non ha paura


ALESSANDRO LORENZINI SIENA

COSI DOMANI
3-5-2
12 FARELLI TERZI 19

La salvezza come priorit, la Coppa Italia come un sogno. Il Siena riparte dal 2-1 della gara di andata e sfida il Napoli, nella speranza di conquistare lOlimpico. Tutta Italia ha detto il presidente Massimo Mezzaroma , tifer per loro, anche Inter e Roma saranno dalla parte del Napoli perch la nostra non presenza in finale garantirebbe a loro l'Europa. In ogni caso venderemo cara la pelle. La qualificazione in Europa sarebbe come un debutto alla Scala, sarebbe la coronazione di un sogno, un orgoglio immenso. Se dovessi comprare un giocatore del Napoli sceglierei Cavani. E un giocatore straordi-

15 BELMONTE

80 CONTINI

GAZZI PARRAVICINI 70 55 5 14 CODREA MANNINI 9 LARRONDO 18 GONZALEZ

21 ROSSI

GDS

nario e gioca a calcio per le emozioni che questo sport regala. Il presidente sogna, il tecnico Sannino deve per fare i conti con una rosa risicata: fuori causa DAgostino, Bolzoni, Angelo e Destro, mentre Brienza affaticato. E lo stesso tecnico, dopo la sconfitta in campionato con il Novara, ha parlato di una semifinale da intrusi. In ogni caso Siena ci crede. A spronare i compagni stato pure Calai, fuori fino alla fine della stagione per la rottura del perone sinistro e ieri al campo di allenamento. Andiamo a Napoli tranquilli e spensierati ha detto Calai -, sappiamo che loro sulla carta sono pi forti, ma anche in campionato tante squadre sulla carta sono pi forti di noi eppure ce la giochiamo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taccuino
VIOLENZA

Fiorentina-Juve 2 arresti, 5 denunce


FIRENZE Due arresti e cin que denunce. il bilancio di Fioren tina Juve di sabato. Nell'intervallo le tifoserie hanno cercato il contat to, poi i viola nel contestare la diri genza hanno lanciato contro le for ze dell'ordine bottiglie e pietre: ar restati due fiorentini di 19 e 31 anni.

per il mediano del Lecce, Blasi. L'ex calciatore azzurro stato in coinvolto in pauroso incidente in via Manzoni. Il suo Suv bianco si capovolto, a bordo con lui vi era an che la moglie. Sia Blasi che la sua consorte sarebbero usciti illesi dall'incidente.

ti al Catania per il centro sportivo. Quella degli stadi una questione importante: i nuovi impianti potreb bero incrementare i ricavi.

UNDER 15

C Italia-Scozia
(a.fr.) Da oggi a venerd, in provincia di Pordenone, quadran golare per Nazionali U15 con Italia, Russia, Scozia e Svizzera. Oggi (ore 17), a Prata, c Italia Scozia.

MASTER A CATANIA

Beretta: Nuovi stadi per ricavi maggiori


MASCALUCIA (Ct) Per il Master in Management Sportivo or ganizzato dal Catania con lUniver sit etnea, intervenuto il Presi dente Lega, Beretta, accolto dal presidente Pulvirenti. Complimen

LECCE

Incidente in auto Blasi illeso


NAPOLI (g.m.) Brutta disav ventura domenica sera a Napoli

CALCIO A 5

Il derby alla Marca


(g.l.g.) Il posticipo della 22esi ma giornata va alla Marca: 6 3 nel derby contro Venezia.

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A

Udinese, ira e sospetti Ci vogliono fare fuori


Il ds Larini: Il rosso a Fabbrini voluto e quel quarto uomo... Friulani contro larbitro Rocchi: ha chiesto la maglia a Cavani
MASSIMO MEROI UDINE

GLI EPISODI CONTESTATI


1

maglia al collaboratore di Rocchi, come si soliti fare con un avversario.


Scambio inopportuno Un arbitro non va contro il regolamento se chiede una maglietta a un giocatore, ma ci sono situazioni e situazioni. Visto quello che era accaduto in campo (espulsione di Fabbrini, rigore pi che dubbio per il mani di Domizzi che prima viene affossato da Cannavaro), allUdinese la richiesta sembrata perlomeno inopportuna. E

Si chiama sindrome da accerchiamento. AllUdinese scoppiata dopo la partita di domenica sera con il Napoli, ma i primi sintomi si erano avvertiti gi la domenica precedente a Novara. Proprio quando il campionato entrato nel vivo della contesa, il club bianconero si sentito penalizzato da alcune decisioni arbitrali.
Sospetto Pensiamo che lUdi-

cos nel tunnel che porta agli spogliatoi sono volate parole grosse. Ad accendere gli animi, le lamentele a voce alta del tecnico del Napoli, Walter Mazzarri (soltanto tre minuti di recupero per tenere tutti buoni eh!), la replica del vice di Francesco Guidolin, Bortoluzzi (ma avete pure il coraggio di lamentarvi) e lintervento del fischiatissimo ex De Sanctis: Non potete lamentarvi, anche Domizzi andava espulso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Larbitro Rocchi espelle Francesco Guidolin, 2 Il fallo costato il cartellino rosso a Fabbrini. 3 Lintervento con il braccio di Domizzi che ha portato al rigore per il Napoli LAPRESSE-SKY-AFP

nese in lotta per un posto in Champions League possa dare fastidio il pensiero espresso a freddo dal direttore sportivo bianconero Fabrizio Larini, che segue quello a caldo del patron Gianpaolo Pozzo . La nostra una realt piccola e siamo in lotta con club metropolitani che hanno unimportanza nettamente pi rilevante, quindi chiaro che uno potrebbe anche cominciare a pensar male. Larini poi ha voluto sottolineare una coincidenza: Il quarto uomo di domenica era larbitro che ci ha penalizzato a Novara (rigore negato ad Asamoah e gol regolare dell1-1 annullato a Danilo, il direttore di gara era Sebastiano Peruzzo della sezione di Schio ndr), e mi sembra un po una provocazione. Gli errori arbitrali si possono accettare, ma lespulsione di Fabbrini non stata una semplice svista, stato un comportamento voluto, ed quello che d pi fastidio.
Maglie Il fastidio dellUdinese si protratto anche nellimmediato post-partita. In casa friulana nessuno conferma ufficialmente, ma pare che al fischio finale larbitro Gianluca Rocchi abbia chiesto la maglietta a Cavani e che la stessa iniziativa abbia preso il guardalinee Copelli con De Sanctis. Da qui si spiega la reazione di Floro Flores ripresa dalle telecamere di Mediaset che avrebbe proposto un po provocatoriamente, un po ironicamente, uno scambio di

PARMA

Ghirardi: Se parte Giovinco, casse del club pi piene


MILANO (m.b.) Il presidente Tommaso Ghirardi prova a non perdere la serenit: Non sono preoccupato per la classifica spiega , sono fiducioso per le prestazioni fornite dalla squadra fin qui. Mi aspettavo una classifica migliore, certo. Leonardi accostato alla Fiorentina? Sono orgoglioso di averlo scelto. Prolungheremo il contratto con lui (fino al 2014 ora, ndr), domani (oggi per chi legge) ne parleremo, magari aggiungeremo altri tre anni. E sulla situazione di Giovinco aggiunge: Non faccio valutazioni, per vedendo a quanto sono stati venduti Pastore ed El Shaarawy E se partisse rafforzerebbe le casse della societ.

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

SERIE A IL CASO
I 20 arbitri del campionato; in 17 hanno una media voto sotto il 6
Emanuelson-gol Per Aia e Uefa Ibra ininfluente
GIANNOCCARO
Sezione: Lecce Et: 40 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,65 Presenze in Serie A: 77

BANTI
Sezione: Livorno Et: 38 anni Presenze stagionali: 15 Media voto: 5,60 Presenze in Serie A: 100

BERGONZI
Sezione: Genova Et: 41 anni Presenze stagionali: 15 Media voto: 5,97 Presenze in Serie A: 108

BRIGHI
Sezione: Cesena Et: 38 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,81 Presenze in Serie A: 96

CELI
Sezione: Bari Et: 39 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 6,04 Presenze in Serie A: 70

DAMATO
Sezione: Barletta Et: 39 anni Presenze stagionali: 14 Media voto: 5,93 Presenze in Serie A: 88

DE MARCO
Sezione: Chiavari (GE) Et: 38 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 6,19 Presenze in Serie A: 100

DOVERI
Sezione: Roma Et: 34 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,50 Presenze in Serie A: 19

GAVA
Sezione: Conegliano (TV) Et: 37 anni Presenze stagionali: 12 Media voto: 5,46 Presenze in Serie A: 86

GERVASONI
Sezione: Mantova Et: 36 anni Presenze stagionali: 12 Media voto: 5,88 Presenze in Serie A: 74

GUIDA
Sezione: Torre Annunziata (NA) Et: 30 anni Presenze stagionali: 14 Media voto: 5,89 Presenze in Serie A: 22

MAZZOLENI
Sezione: Bergamo Et: 37 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,77 Presenze in Serie A: 79

ORSATO
Sezione: Schio (VI) Et: 36 anni Presenze stagionali: 12 Media voto: 6,21 Presenze in Serie A: 87

PERUZZO
Sezione: Schio (VI) Et: 31 anni Presenze stagionali: 12 Media voto: 5,42 Presenze in Serie A: 38

RIZZOLI
Sezione: Bologna Et: 40 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,92 Presenze in Serie A: 141

ROCCHI
Sezione: Firenze Et: 38 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,54 Presenze in Serie A: 119

ROMEO
Sezione: Verona Et: 41 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,65 Presenze in Serie A: 72

RUSSO
Sezione: Nola (NA) Et: 35 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,31 Presenze in Serie A: 57

TAGLIAVENTO
Sezione: Terni Et: 39 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,91 Presenze in Serie A: 118

VALERI
Sezione: Roma Et: 33 anni Presenze stagionali: 13 Media voto: 5,54 Presenze in Serie A: 55

Come stato giudicato il gol di Emanuelson, favorito dal velo di Ibra, dal settore tecnico dellAia e dallUefa di Collina? Regolare. Ecco perch: linterpretazione del fuorigioco cambiata negli anni, lo spirito della regola uno: la partecipazione allazione considerata attiva, quando non si tocca il pallone, se d fastidio agli avversari. Nel caso di Parma, il gesto dello svedese non crea disturbo al recupero di Zaccardo. Lesempio fatto da Uefa e Aia questo: un giocatore sulla linea di porta che si fa passare la palla in mezzo alle gambe per favorire un gol di un compagno senza interferire con portiere e difensori, non potr mai essere considerato fuorigioco attivo.

Veleni, sviste, pressioni In A servono pi arbitri


La divisione della Can ha creato problemi: soli 20 fischietti per 10 partite, gli stop sono pi brevi e i rientri affrettati
FRANCESCO CENITI

I NUMERI

4
10

IL PRESIDENTE UEFA

Un autogol. Nelle ultime giornate il clima intorno agli arbitri diventato sempre pi simile a una camera a gas: veleni, sospetti, dietrologie, pressioni e quantaltro su ogni designazione. E siccome tutte le squadre in questa fase del campionato si stanno giocando molto del proprio futuro, le polemiche sono allordine del giorno. Anche perch nelle ultime settimane alcune sviste importanti, a iniziare dal gol non visto di Muntari, hanno svalutato la credibilit della squadra diretta da Braschi. Al di l dellaspetto tecnico (importante), la cosa curiosa questa: molte delle difficolt incontrate dagli arbitri sono figlie di una scelta scellerata (la separazione della Can) che ha provocato un effetto domino deleterio. Ancora pi paradossale un altro aspetto: a imporre un numero ristretto di fischietti riservati solo al campionato maggiore stata la Lega di A, convinta che questo passo avrebbe avuto solo effetti benefici. E accaduto il contrario.
Troppo pochi Venti arbitri per

domande a...
PAOLO CASARIN
ex arbitro e designatore

arbitri italiani hanno la qualifica di Internazionale: Rizzoli, Tagliavento, Rocchi, Orsato, Bergonzi, De Marco, Banti, Mazzoleni, Damato, Valeri.

Platini: Spero la tecnologia non funzioni o a luglio passa

C un ricambio troppo lento: accorpiamo Can B e Lega Pro


Paolo Casarin, 71 anni, stato uno degli arbitri pi importanti nella storia della A: dopo il suo ritiro nel 1988 stato designatore per 7 anni e membro delle commissioni Fifa e Uefa.

Il fallo di Lucio su Gabbiadini: rigore non visto in Inter-Atalanta ANSA

10 partite. Gi a occhio si capisce come il numero sia davvero esiguo. In pratica la stagione di ogni fischietto fatta da una direzione e un riposo. Uno stop pi lungo fa perdere soldi e spezza equilibri precari. In una condizione del genere diventa difficilissimo comporre il puzzle delle designazioni. Pretendere arbitri infallibili impossibile, quindi con lavanzare della stagione ogni squadra avr un direttore di gara considerato nemico per via dei presunti torti subiti. Se si dovesse dare ascolto a dossier e malumori dirigenziali, ogni settimana ci sarebbero partite senza padrone. Incroci pericolosi inevitabili, quindi. Anche perch ricusare un verbo che giustamente non conoscono dalle parti dellAia. Ma i soli 20 arbitri costringono il designatore a una continua rotazione, spesso senza possibilit di alternative. Da

gennaio in poi tutto pi complicato. Anche larbitro pi in forma (tipo Bergonzi) pu avere delle controindicazioni agli occhi di un club (poi spazzate via dal campo). E c poi un altro aspetto che rende il meccanismo infernale.
Il lato psicologico Quando un arbitro commette un grave errore deve ritrovare fiducia e autostima. Lui vorrebbe ritornare in campo il giorno dopo, ma rischierebbe di bruciarsi, spiega Roberto Rosetti, oggi presidente degli arbitri in Russia. Un percorso ad ostacoli, dunque. In Italia, per, dopo la separazione diventato una trappola mortale. In passato dopo una sospensione, la strategia prevedeva un paio di gare in B, fondamentali per ritrovare lequilibrio. La divisione in due della Can ha abolito questo passaggio. Risultato: gli stop sono diventati pi brevi, i rientri affrettati e in gare di A complicate che finiscono per travolgere un arbitro non ancora guarito. E come per le malattie, le ricadute fanno pi male. Ecco perch sarebbe importante che

Aia e Federcalcio (che non si sono opposte alla separazione) proponessero delle modifiche. A iniziare da un numero pi ampio di arbitri (almeno 25), eliminando poi il veto che impedisce a un fischietto di A di andare in B. E cercando infine di snellire il processo che porta al ricambio. In Europa a 32 anni normale arbitrare in Champions. Da noi alla stessa et spesso arriva lesordio in A. La separazione della Can ha anche reso pi lungo il percorso per arrivare a dirigere nella massima serie: Lega Pro, B e poi A. Una enormit. Perch non dare la possibilit a un arbitro giovane che si mettesse in luce di fare nella stessa stagione un salto triplo dalla Lega Pro allesordio in A? Basterebbe accorpare la Can B allex C. In un colpo solo si favorirebbe la sana concorrenza, ci sarebbero un meccanismo di promozioni pi efficace e si favorirebbe laccesso dal basso. In estate si vota per la presidenza dellAia: magari questi saranno temi da campagna elettorale. Sempre che a fare retromarcia non sia la Lega di A.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Casarin, come giudica la divisione della Can? Fallimentare. C una cristallizzazione del vertice e un meccanismo che porta a un ricambio lento. Non solo, un giovane arbitro che si affaccia alle categoria professionistiche pu essere scoraggiato da un percorso lungo. Senza considerare laspetto tecnico: avr a che fare con tre "allenatori" diversi, ognuno con le sue caratteristiche. E questo potrebbe avere effetti negativi sulla sua maturazione. Braschi ha cercato di far ruotare tutti gli arbitri a disposizione, tentando una via coraggiosa. Ma si scontrato con una realt che ha reso il tentativo una salita ripidissima. 2 Ci faccia capire
I 20 arbitri a disposizione sono un numero esiguo e virtuale. Ci sono gli infortuni, i malanni, gli impegni internazionali. Alla fine il designatore non pu pianificare al meglio la stagione. Senza contare che costretto a buttare nella mischia arbitri reduci da direzioni infelici senza averli testati in gare di categoria inferiore.

arbitri a disposizione di Domenico Messina, responsabile della Can B. Dieci di loro (Calvarese, Giacomelli, Giancola, Irrati, Massa, Nasca, Ostinelli, Pinzani, Tommasi e Tozzi) hanno diretto almeno una gara in A in questa stagione.

24

Michel Platini, 56 anni, con Recep Erdogan 58 ANSA


DAL NOSTRO INVIATO

FABIO LICARI ISTANBUL

Mondiali 2022 in inverno. Fair play finanziario rigoroso (chi non ha i conti in regola fuori dalle coppe). Un no sempre pi deciso alla tecnologia (spero non passi). Un avviso allUcraina per i prezzi folli degli hotel. E lennesimo applauso a Messi killer del gol. Prima di arrivare qui a Istanbul per Esecutivo e Congresso Uefa, e per lincontro con il premier turco Erdogan, Michel Platini affida allagenzia France Presse il suo pensiero sui temi caldi.
Mondiale dinverno La grande maggioranza

fischietti a disposizione di Stefano Farina, designatore della Lega Pro. Nessuno di questi arbitri ha la possibilit durante la stagione di dirigere in categoria superiori

95

con me, dai tifosi ai giornalisti. Soltanto le leghe sono contro Qatar 2022 in inverno, perch li mette nei guai, ma a luglio non si pu giocare, altrimenti certi paesi non potranno mai ospitare un Mondiale. Ho votato Qatar per dare un impulso al calcio l, ma si deve fare a dicembre o gennaio. Il calendario non un problema.
No tecnologia Spero proprio che non funzioni,

altrimenti al Board di luglio passer. L'Uefa si posta il problema, un problema che ai Mondiali si verifica una volta ogni 40 anni. In Champions gli arbitri di porta hanno funzionato bene e risolto almeno cinque situazioni dubbie: un arbitro solo non basta pi. Sono contro la tecnologia. Voglio una giustizia migliore, voglio decisioni umane. Dicono che costano, ma anche la tecnologia costa: nel rugby non c nelle serie minori.
Fair play Non un problema di denaro, perch

i club non hanno mai guadagnato cos tanto. Si tratta di una cattiva gestione, dobbiamo stabilire delle regole. Con il fair play finanziario questo stato fatto. Ci sono governi che devono far stringere la cinghia ai cittadini e prendono misure impopolari. Lo stesso deve essere fatto nel calcio. E le regole valgono anche per il Psg, bench io sia amico del club e del Qatar, altrimenti non giocher nelle coppe.
Messi-Capello-Ucraina Messi il vero killer del

3 Rimedi? Accorpare Can B


e Lega Pro? Cos era in passato e forse sarebbe pi utile dellassetto attuale. Di sicuro non si pu far finta di nulla e continuare in questo modo.

calcio: non mai sazio. Capello? Le sue dimissioni mi hanno sorpreso, ma capisco: se la federcalcio francese decidesse il capitano, Blanc non sarebbe contento. I prezzi degli hotel in Ucraina? Li abbiamo avvisati, se vogliono che i turisti vengano a giugno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

SERIE A

Moratti, ultimo a
I NUMERI

4 Svegliatevi!
8

posizione in classifica Mai nel nuovo millennio i nerazzurri hanno chiuso il campionato cos in basso. Lultima volta che lInter chiuse all8 posto fu nella stagione 1998/99

Ranieri resta Ora la scintilla con la Juve


Il presidente: Il tecnico non fa danni Oriali ha fatto unuscita antipatica Se tengo Branca perch bravo
MATTEO DALLA VITE MILANO

sconfitte in questo campionato Per risalire a un dato cos negativo bisogna tornare alla stagione 2000/01, quando i nerazzurri collezionarono 11 k.o. complessivi (in 34 gare) chiudendo al quinto posto

11

S
Massimo Moratti 66 anni, proprietario dellInter dal 25 febbraio 1995

i tecnici in stagione Claudio Ranieri il secondo tecnico dellInter in questa stagione, che era iniziata con Gasperini in panchina (esonerato a settembre)

Per ora prevale lequilibrio. Per ora. Ranieri resta: serio e responsabile. E non fa danni dice Massimo Moratti. Il numero uno nerazzurro sceglie la conservazione dellattualit ma nel frattempo decide di mandare un avviso forte a una squadra in costante affanno. Forlan dice che dobbiamo tornare alla vittoria racconta il presidente nerazzurro prima di unasta benefica -? Ha ragione, vincendo un match come quello di Torino pu anche cambiare la situazione. Devono risvegliarsi tutti, e allora spero che possa davvero scattare la scintilla: a volte basta un successo per invertire veramente la rotta. Il presidente dellInter chiacchiera sotto gli uffici della Saras poco prima delle 20,00. Sta per salire in macchina, si ferma, si aggiusta gli occhiali e comincia il botta e risposta. Ha laria tranquilla: serenit pi palese e reale che apparente.
Presidente, il suo silenzio e la sua fuga dopo Inter-Atalanta hanno fatto pensare a colpi di scena imminenti.

quando mancavano poche azioni alla fine della partita. Allintervallo sono sceso in una saletta degli spogliatoi e ho tentato una cosa nuova. Se lho fatto per scaramanzia? No, no....
Ci dica: Ranieri resta?

Non si possono prendere in tre giorni decisioni che riguardano il futuro. C il rischio, con la fretta, di rovinare i piani, tutto. Ranieri una persona seria, elegante, responsabile e mettendo mano alla situazione in fretta si potrebbero fare danni, e fra laltro mi pare che Ranieri non sia uno che fa danni. Insomma: Ranieri rimane, sicuro del proprio posto.
Nel frattempo: lei ha gi in mente lallenatore del futuro?

La disperazione di capitan Zanetti, 38 anni, dopo lennesima delusione dellInter SYNC

giocatore e col tecnico?

Vincere a Torino pu darci la scossa, a volte basta un match e cambia tutto... Il tecnico del futuro? Ora penso solo a Ranieri. Forlan? Gesto non grave

S, ho parlato con entrambi, prima con luno e poi con Ranieri: innanzitutto non una cosa grave, ma soprattutto quel che accaduto mi pare una conseguenza del rapporto che c fra di loro, un rapporto franco.
Certo che Etoo faceva anche il terzino sinistro...

Che idea si fatto del duello a distanza fra il suo ex dirigente Gabriele Oriali e il direttore tecnico Marco Branca?

Trovo sempre antipatico che una persona uscita dalla societ dica quelle cose... E poi se tengo Branca perch lo considero bravo.
Domenica, Juventus-Inter: pu darsi che scocchi la scintilla salva-stagione...

(sorride) In questo momento ho in testa solo Ranieri.


In questa squadra che in casa non vince dal 22 gennaio vede ancora lanima?

Lasciamo stare il paragone con Etoo: in quella stagione la situazione era diversa e si stava vincendo tutto....
La parola sfortuna centra o non centra con lInter odierna?

Credo che pi che una questione di anima ci sia un problema di... gambe. E comunque questa squadra ne ha vissute tante di situazioni belle e meno belle che sa certamente gestire situazioni cos particolari.
Qual la sua posizione circa il caso-Forlan? Ha parlato col

Ma... non sono fuggito da San Siro: sono uscito solo

Direi che non il caso di parlare di sfortuna: poi per carit, succede che anche quella ci si metta di mezzo, ma considerarla spesso come determinante, b, alla lunga pu risultare un alibi.

Pu darsi, certamente lo spero, una vittoria potrebbe essere una scintilla importante. A volte basta una partita per invertire la rotta, pu davvero diventare la scossa di una stagione.
Dica la verit: lallenatore del prossimo anno sar italiano o straniero?

Buonasera eh....
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOPO IL RIFIUTO DI ENTRARE CONTRO LATALANTA

LA BATTUTA

Forlan: Gioco dove serve, ma sono una punta


Nessun caso con Ranieri, adesso bisogna vincere Il chiarimento con Massimo Moratti
LUCA TAIDELLI MILANO

Pazzini ci crede Terzi si pu... Forse pregando


(m.b.) Il gol in campionato gli manca dal 22 gennaio (58 giorni fa): lo stesso giorno dellultima vittoria casalinga in A dellInter di Ranieri (2 1 contro la Lazio). E a Giampaolo Pazzini un po manca anche la voglia di parlare. C poco da dire, stiamo facendo male, un anno cos ha commentato ieri sera durante la presentazione dell8 Trofeo amici dei bambini a Milano . Se guardiamo i punti in classifica il terzo posto ancora possibile, per c da fare molto meglio. Pregare? S!. La risata conclusiva serve almeno a sciogliere latmosfera.

si laddove non ci sono, hanno riportato male la spiegazione dellallenatore.


Sono un attaccante Io ho sempre detto che sono un attaccante - prosegue -, in quella posizione ho giocato per anni e l davanti do il meglio. Mai in fascia? Io voglio giocare dove serve alla squadra. Possiamo fare meglio e con una vittoria troveremmo pi fiducia. In serata filtra - e viene rilanciata - anche una frase pi perentoria che per, stando anche ad audio e filmati, Forlan non dice: Non mi sono mai rifiutato di entrare n mai lo far. Anche perch cos smentirebbe Ranieri, che per primo aveva spiega-

to che il giocatore aveva ammesso di non essere in grado di fare quanto serviva in quel momento alla squadra.
Il chiarimento con Moratti Infatti la verit sta nel mezzo. Gi in settimana Forlan aveva detto a Ranieri che cerano compagni pi adatti a svolgere quel tipo di lavoro. Domenica, visto che la gara non si sbloccava, il tecnico ha chiesto a Diego se comunque non se la sentiva e il giocatore ha ribadito il concetto. Pi importante di tante frasi e mezze frasi stato comunque un chiarimento tra il giocatore e Massimo Moratti. Episodio chiuso, insomma, e voglia di tutti di voltare pagina.

Diego Forlan non ci sta e chiarisce il rifiuto di entrare in campo durante Inter-Atalanta. Non ho nulla contro Ranieri spiega a margine di unasta benefica cui intervenuto con i compagni di squadra -. I media, che ha volte creano dei ca-

Tante gare da vincere Come ha ribadito lo stesso Forlan, che in precedenza si era sfogato anche con una radio uruguaiana. Il tutto nasce da una domanda sul suo futuro. Ho un altro anno di contratto - taglia corto il Cacha - Questa stata una stagione difficile, la squadra in un brutto momento. Dobbiamo affrontarlo con esperienza e voglia di cambiare le cose. Ci sono ancora tante gare da vincere. Ranieri ci ha detto di non vedere problemi dove non ci sono. I fischi durante la partita contro il Marsiglia? Ci sono grandi aspettative su di noi, e non le stiamo rispettando. Io sono il primo a voler fare gol.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Diego Forlan, 32 anni, dopo la sostituzione contro il Marsiglia ANSA

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

avviso allInter
NELLA TESTA DEL PRESIDENTE LESAME DELLE RESPONSABILITA PER UNA STAGIONE DIVENTATA CALVARIO

Che cosa (e perch) non gli va pi gi


Moratti vuole rivitalizzare il gruppo, ma non pi disposto a perdonargli tutto
ANDREA ELEFANTE

Anche ieri, soprattutto ieri, Massimo Moratti non ha ceduto alla tentazione di mandare tutto allaria e tutti a quel paese. Piuttosto, ha cercato lennesima rivitalizzazione di un am-

biente assai provato, con lautorit, ma anche la vicinanza, di chi si sente in dovere di dimostrarsi il primo governatore di un gruppo. Ma a quel gruppo non pi disposto a perdonare tutto: in passato il presidente ha sempre manifestato una certa tendenza alla comprensione,

Per ripartire serve capire cosa si sbagliato, cosa poter salvare e come

piuttosto che alla colpevolizzazione, e per questo un gioco che non pu durare allinfinito, quando ci si accorge che diventato un gioco pericoloso. Quando il momento di ripartire, e per farlo serve capire cosa si sbagliato, chi lo ha fatto, chi potr farlo meno, cosa salvare e co-

me. Moratti non si sente immune da responsabilit, ma ovunque si giri ne vede anche attorno a s: dei dirigenti che assieme a lui gestiscono la societ, dellallenatore che solo per due mesi ha saputo raddrizzare la stagione, della squadra che sembra aver dimenticato chi stata.

Societ

Quel mercato zoppo e unimmagine monetizzata male


Non tutti i mali sono venuti per nuocere la scorsa estate: limpoverimento dellInter stato un processo graduale iniziato gi subito dopo lannata del Triplete. Negli ultimi mesi se n avuta solo la certificazione pi eclatante, causa totale mancanza di quei risultati che, lanno scorso, avevano almeno in parte mascherato limiti inesorabilmente emersi alla distanza.
Quelle ferite aperte Domenica Marco Branca sta-

DIRETTORE TECNICO

A
S

Lallenatore

Marco Branca, 47 anni, dal 2003 responsabile tecnico dellInter. Ha vinto una Champions, 5 scudetti, 4 Coppa Italia, 4 Supercoppa

Poco coraggio e troppe scelte contraddittorie


Le numerose, anche recenti (lultima ieri sera), professioni di stima nei confronti di Ranieri sono il convinto riconoscimento di Moratti per un certo tipo di lavoro (e di risultati, vedi le sette vittorie consecutive), svolto in presenza di oggettive difficolt. Ma ci non significa che Moratti abbia sottoscritto, soprattutto negli ultimi tempi, qualunque decisione o atteggiamento del tecnico, o abbia apprezzato in toto il lavoro del suo staff.
Un po di coraggio in pi Al di l di certe singole scelte di formazione (un episodio doloroso per tutti: Ranocchia dato in pasto alla velocit di Miccoli in Inter-Palermo), da Ranieri il presidente probabilmente si sarebbe aspettato, almeno a volte, un po di coraggio in pi: ad esempio nellaffidare incondizionatamente a Sneijder, una volta recuperato, le chiavi dellInter, ma anche nel puntare sui giovani, perlomeno alcuni. Dunque non gli sarebbe dispiaciuto anche un po di turnover in pi e sicuramente al netto delle esigenze dettate dalle varie emergenze infortuni maggiore stabilit tattica, senza continui cambi del sistema di gioco da una partita allaltra, e nel corso della stessa gara. Squadra in mano, ma poi? Ma anche la distonia fra le dichiarazioni sempre entusiastiche di Ranieri nei confronti del gruppo e le risposte poi ricevute sul campo comporta certe perplessit: sentirsi la squadra in mano, ma essere costretti pi di una volta ad ammettere che poi in partita non riusciamo a fare quello su cui lavoriamo in settimana, non mai un bel segnale per un allenatore. E al di l delle dichiarazioni comuni con le quali si cercato di medicarlo, non lo stato neanche lepisodio Forlan di domenica, che ha lasciato qualche sospetto di eccessivo permissivismo di Ranieri.

IL TECNICO

A
S

Squadra

Claudio Ranieri, 60 anni, allInter dal 22 settembre 2011 quando subentr a Gasperini. E legato allInter da un contratto in scadenza il 30 giugno 2013

Molte parole, pochi fatti di un gruppo senza pi anima


Non pi tempo di alibi per nessuno, neanche per i giocatori. Dire che domenica Moratti non si sarebbe aspettato da Forlan il rifiuto ad entrare in un ruolo non suo scontato, tanto pi nel ricordo di Etoo che in una posizione non propriamente gradita gioc decine di partite.
Multa per Forlan? Per questo, possibile anche se

IL CAPITANO
Javier Zanetti, 38 anni, capitano e simbolo dellInter dove arrivato nellestate del 1995. Ha giocato 790 partite in maglia nerazzurra

A
S

to drastico nel prendersi tutte le responsabilit per come sta andando questa stagione. Il d.t., chiamato ora ad avviare un progetto che possa riscattare certi errori passati, sa che Moratti a suo tempo ne ha apprezzato operazioni di mercato brillanti, che non sempre per hanno avuto seguito quando il suo raggio dazione stato vincolato al rispetto dei principi del fair play finanziario. E sa anche che il presidente ha tuttora varie ferite aperte, dal pasticcio Forlan fuori dalla Champions a certe operazioni di mercato che si sono rivelate negative, se non fallimentari. Troppo facile fare i nomi di Alvarez (acquisto che peraltro Moratti aveva totalmente avallato) o Jonathan: i veri motivi di rimpianto sono Zarate e Forlan, che hanno reso laddio a Etoo ancora pi doloroso. Per non parlare di Guarin, che non si immaginava destinato ad unassenza cos prolungata prima di poterlo vedere in campo.
Immagine impoverita Ma il dopo Triplete sta-

non ancora annunciato, che Forlan venga multato: il presidente decider se considerare necessario un segnale in questo senso. Meno prevedibile, per Moratti, era assistere a certe partite vuote, demoralizzanti, di una squadra risultata non solo in grave difficolt nel dimostrare certe qualit, prima ancora che un gioco degno di questo nome; ma, anche, una squadra senzanima, neanche lontanissima parente di quella che due anni fa, non una vita fa, si era sentita padrona dEuropa. E questo nonostante un sacco di volte il presidente abbia chiesto a quei giocatori, perlomeno allo zoccolo duro del gruppo, una prova dorgoglio, di amor proprio, la dimostrazione di sapersi ritrovare dentro energie che non possono essere svanite cos drasticamente. E questo nonostante un sacco di volte Moratti si fosse sentito rispondere soprattutto dai senatori, ma a nome di tutti che si sarebbe rivisto perlomeno lo spirito della vecchia Inter.
Cosa rimasto Molte parole, pochi fatti. E i fatti rimasti sono stati troppo spesso distrazioni dei singoli o di squadra costate partite anche importanti; errori in attacco che hanno certificato linattesa crisi di tutto il reparto offensivo; vistosi cali di rendimento di giocatori che un tempo erano indiscussi punti di forza e ora stentano a trovare anche un minimo sindacale di continuit. Con risultati sotto gli occhi di tutti.

to meno redditizio di quanto avrebbe potuto anche sotto un altro aspetto di possibile monetizzazione, ovvero quella dellimmagine dellInter: fermi restando i main sponsor societari (Pirelli e Nike), quella strepitosa annata non ha portato in casa nuove energie in termini di ulteriori, importanti sponsorizzazioni. Guarda caso, proprio quelle che Moratti non disdegnerebbe di accogliere adesso, in chiave di rilancio del suo progetto.

NEXTGEN SERIES SE LA PRIMAVERA VINCE SI GIOCHER DOMENICA LA COPPA CON LAJAX

GIOVANILI
di Francia. Nel girone il Marsiglia riuscito a battere il Barcellona ed arrivato in semifinale grazie alla vittoria ottenuta sul campo dellAston Villa. La vincente della sfida di domani affronter in finale lAjax, che ha gi strapazzato il Liverpool (6-0), domenica alle 13.30 inglesi al Matchroom Stadium.
Pienone Domani si gioca a Griffin Park, nello stadio del Brentford, squadra di terza serie. Costruito nel 1904, pu contenere oltre 12 mila spettatori ed probabile che venga riempito, anche grazie a prezzi bassi (da 2 a 8 sterline). La scorsa settimana Liverpool-Ajax, laltra semifinale, incominciata con mezzora di ritardo proprio per la grande affluenza di pubblico. Allestero il calcio giovanile tira pi che in Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Allassalto della baby Champions


Domani a Londra i nerazzurrini di Stramaccioni sfidano il Marsiglia in semifinale
ROBERTO PELUCCHI

Tra oggi e domani sei recuperi di campionato


Settimana densa di appuntamenti per il calcio giovanile. Gioved alle 20.30 allo stadio Olimpico di Roma ritorno della finale di Coppa Italia Roma Juventus (allandata 2 1 per i giallorossi, diretta tv su Sportitalia 1). Si recuperano pure sei partite di campionato. Girone A, oggi Cagliari Empoli (ore 14.30 ad Assemini) e Modena Sassuolo (ore 15 a San Cesario sul Panaro); domani Fiorentina Genoa (ore 14.30 a Fiesole) e Torino Parma (ore 15 a Venaria Reale). Girone B, domani Verona Bologna (ore 14.30 a Soave). Girone C, domani Catania Reggina (ore 14.30 a Mascalucia).

Non questa la Champions che lInter aveva pi a cuore, ma adesso che la prima squadra fuori tocca alla Primavera tenere alto il prestigio del club in Europa. Loccasione data dalla NextGen Series, la Champions per under 19, che per la prima volta questanno

ha messo di fronte sedici tra le migliori squadre giovanili europee. Domani sera a Londra (alle 19 locali, le 20 in Italia, diretta tv su Inter Channel) i ragazzi allenati da Andrea Stramaccioni affronteranno il Marsiglia in semifinale. Gi, il Marsiglia. Guarda caso proprio il club che ha scacciato dalla Champions dei grandi lInter, la scorsa settimana. Batterlo avrebbe quindi un doppio valore, regalerebbe una doppia soddisfazione.
Carica Ieri ultimo allenamento

italiano, oggi alle 10 la squadra (i 22 ragazzi della rosa pi Crisetig) partir per Londra da Linate. Da quando andata a vincere 1-0, a sorpresa, sul cam-

po dello Sporting Lisbona, lInter ha la mente rivolta a questo appuntamento, considerato giustamente il pi prestigioso e importante di tutta stagione. I nerazzurri, nel girone di qualificazione, sono arrivati alle spalle del Tottenham. Dopo il tracollo dellesordio, proprio contro gli inglesi (7-1), lInter ha preso piano piano confidenza con il torneo e non ha pi perso. Contro lo Sporting ha dato un segnale di maturit che fa ben sperare anche per la partita di domani. Il Marsiglia non va sottovalutato, anche se i giocatori pi forti resteranno a casa. Gli attaccanti Gadi e Omrani (acciaccato), infatti, servono a Deschamps per la Coppa

Daniel Bessa, 19 anni, trequartista, 4 gol nella NextGen Series KINES

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

SERIE A POSTICIPO 28a GIORNATA


ROMA GENOA
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0 MARCATORE Osvaldo al 3 p.t. ROMA (4-3-1-2) Stekelenburg; Taddei, Kjaer, Heinze, Jos Angel; Gago (dal 42 s.t. Simplicio), De Rossi, Greco (dal 29 s.t. Marquinho); Lamela (dal 14 s.t. Bojan); Borini, Osvaldo. PANCHINA Lobont, Rosi, Viviani, Piscitella. ALLENATORE Luis Enrique. GENOA (4-3-1-2) Frey; Rossi (dal 1 s.t. Jankovic), Carvalho, Kaladze, Moretti; Mesto, Veloso, Biondini; Belluschi (dal 20 s.t. Jorquera); Gilardino, Palacio. PANCHINA Lupatelli, Sampirisi, Alhassan, Birsa, Z Eduardo. ALLENATORE Marino. ARBITRO Giannoccaro di Lecce. ESPULSI nessuno. AMMONITI De Rossi, Jankovic e Kaladze per gioco scorretto.
NOTE paganti 13.060, incasso 244.212 euro; abbonati 18.400, quota 375.432 euro. Tiri in porta 8-5 (una traversa). Tiri fuori 7-2. In fuorigioco 6-0. Angoli 7-3. Recuperi: p.t. 0, s.t. 3.

1 0

IL FILM PREPARTITA DEDICATO A MUAMBA E ABIDAL


1 3

I NUMERI

le Pagelle
di MASSIMO CECCHINI

1 e 2 Prepartita dedicato ad Abidal e Muamba: luno dovr sottoporsi al trapianto di fegato, laltro lotta contro la morte. Magliette di incoraggiamento indossate dalla Roma e dedica sul tabellone DE LUCA 3 La rete di Osvaldo che vale tre punti SAMMARCO

Osvaldo micidiale E ora la Roma vede o di nuovo il 3 posto


Pronti via e gol, poi i giallorossi sprecano e rischiano ma sono a -4 dalla Champions, mentre il Genoa trema
RUGGIERO PALOMBO ROMA

gura. Solo la moviola dir poi che la posizione, questione di centimetri, irregolare. Senza Totti (e Pjanic) una mezzora di buonissima Roma. Anche se le statistiche sono dalla parte del capitano, non c dubbio che senza di lui l davanti si viaggia alla velocit della luce. Gli errori sono per in proporzione. Il gol che dovrebbe chiudere anzitempo il match non arriva: manca listinto del killer in Lamela, che fa il trequartista e poi lala con un po troppo sussiego, Borini invece si danna, ma tutto capita sui piedi di Osvaldo e lispirazione sembra essersi consumata in quell1-0.
Rischio Palacio Come la Roma rifiata, il Genoa (che ha le sue assenze) riesce ad affrancarsi dalla sua difesa un po cos, non a caso la pi battuta del campionato, guadagna venti metri e comincia a far funzionare lo speculare 4-3-1-2. Pi di Belluschi, trequartista dai piedi buoni, pu Palacio, che svariando su tutto il fronte riesce a mettere in difficolt una difesa come al solito un po affannata. Sar proprio lui per a mettere sulla traversa la palla-gol pi importante, in una ripresa dove linserimento di Jankovic (fuori Rossi, Mesto terzino) porter benefici e quello di Jorquera (fuori Belluschi) toglier invece qualcosa al Genoa di Marino. Quanto a Luis Enrique prova Lamela a sinistra ma quello non va e il cambio con un Bojan vispo ma allergico al gol giusto. Un po meno, anche se il risultato gli dar ragione, quelli di Marquinho e Simplicio per Greco e Gago. Con Osvaldo sfinito, siamo proprio sicuri che un delitto rinunciare per un quarto dora alle tre punte?
RIPRODUZIONE RISERVATA

i giorni trascorsi dallultima rete di Osvaldo, il 21 dicembre scorso in Bologna-Roma 0-2, ultima partita giocata per intero prima di ieri dallattaccante giallorosso. Per lui si tratta dellottava rete in campionato, secondo marcatore giallorosso alle spalle di Borini, a quota nove reti

89

STEKELENBURG E FREY CHE SERATA! GRECO ISPIRATO MALE IL GILA


ROMA 6,5
STEKELENBURG 6,5 Dato per scontato che difficilmente avr giorni tranquilli, fa il suo contro Belluschi, Mesto e Veloso. TADDEI 6,5 Partenza allegra e poi grande attenzione in difesa. KJAER 6,5 Regala batticuori ad ogni tocco palla, per stavolta duella bene con Gilardino e non sbaglia quasi nulla. HEINZE 6,5 Din don: scatta il 25 cap e il rinnovo automatico del contratto per un anno. Lui festeggia con una prova solida. JOS ANGEL 6 Cavalca sulla fascia e, al solito, soffre in difesa. GAGO 6 Lucido nel far girare palla, pi in difficolt nel controllo di Biondini. (Simplicio s.v.) DE ROSSI 6 Un paio di gran recuperi, diverse sbavature in appoggio. GRECO 6,5 Avvio sprint con assist e gol sfiorato, poi tanta sostanza. MARQUINHO 6,5 Subentra e ha un buon impatto sul match. LAMELA 5,5 Velleitario da trequartista, spento sulla fascia. Stavolta delude. BOJAN 6 Poco concreto sotto porta, per porta vivacit. BORINI 6,5 Il Pirata non azzanna troppo, comunque copre da terzino. IL MIGLIORE h 6,5ilOSVALDO il primo Scusate ritardo. Segna gol del 2012 (8 complessivo), ne sciupa un altro. Lo frena solo la fatica. All. LUIS ENRIQUE Non arretra mai dal suo credo e alla fine vince col suo tipo di calcio. Da emozioni forti.

le vittorie consecutive per la squadra di Luis Enrique, che non ci riusciva da quando, tra il 18 dicembre e il 21 gennaio, aveva infilato quattro successi di fila

Nel campionato del terzo posto, che tanto sembra una partita di ciapan, c di nuovo la Roma. Quattro punti dalla Lazio, tre da Napoli e Udinese, il sofferto 1-0 col Genoa firmato da Osvaldo in millimetrico fuorigioco restituisce i giallorossi a una rincorsa che non sembra impossibile, viste le altrui andature. A 10 giornate dalla fine, vero che bisogna andare nella San Siro rossonera (sabato) e anche a Torino chez Madama, ma il resto del calendario, con tutte le retrocedende da affrontare e con Napoli e Udinese da ospitare allOlimpico promettente.
Festival Delle occasioni mancate, dalluna e dallaltra parte ma con una contabilit che premia la Roma, 15 volte al tiro e con Frey, 5 parate decisive, migliore in campo. Il gol pi man-

giato di tutti di Palacio che scheggia la traversa, mentre Osvaldo che decide il match ha la responsabilit, subito dopo, di non chiuderlo. La Roma soffre fino alla fine per questa incapacit di mettere dentro il 2-0, ma serata in cui Heinze e il discusso Kjaer non ne sbagliano una, e dove c bisogno di Stekelenburg (due volte) lui si fa trovare.
Scusate il ritardo Osvaldo non

la Moviola
di M. IAR.

Fuorigioco millimetrico: la rete era da annullare

le reti casalinghe stagionali della Roma, lunica squadra che in questo campionato sempre andata in gol in tutte le partite interne

26

segna dal 21 dicembre, il 2-0 a Bologna. Complice linfortunio e la squalifica post espulsione di Bergamo che gli costa il derby, un digiuno lungo lintero 2012. Che viene spezzato dopo appena tre minuti, proprio come ha fatto Borini nove giorni prima, a Palermo. Osvaldo trasforma un lancio chilometrico di Greco facendo tutto molto bene, lo stop, il tocco a rientrare sul destro e il diagonale. Davanti a lui, Rossi, nella circostanza molto pi ala che terzino, rimedia una gran brutta fi-

Lamico di Moggi che fa un regalino alla Roma di Baldini, il grande accusatore dellex d.g. Juve. Scherzi del destino allOlimpico, dove il gol vittoria di Osvaldo viziato da un fuorigioco dello stesso (roba di centimetri, come da fermo immagine Sky) sul lancio di Greco. E chi non alza la bandierina? Quel Luca Maggiani che, stando alle intercettazioni di Calciopoli, Moggi riteneva un amico. Niente rigore al 32 p.t.: Greco va gi ma Kaladze tira via la gamba. Borini, Lamela e Moretti meritavano il giallo.

le sconfitte del Genoa nelle ultime sette trasferte. Solo a Lecce il 4 marzo aveva raccolto un pareggio (2-2). Lultimo successo esterno dei liguri il 2-0 di Siena del 10 dicembre scorso

GENOA 6
IL MIGLIORE h 7al primo tiro, fa gli FREY Punito straordinari su Greco, De Rossi, Lamela, Borini, Marquinho e Bojan. Basta cos? ROSSI 5 Anestetizzato da Osvaldo sul gol, patisce ed esce. JANKOVIC 6,5 Entra per Rossi e d verve. Ammonito, sar squalificato. CARVALHO 5,5 Non tipo da alzare bunker, e si vede. KALADZE 5,5 Prova a galleggiare con lesperienza, ma non basta. MORETTI 6 Tiene la fascia senza concedersi molte licenze. MESTO 6 Prima incrocia i tacchetti con Greco, poi scala in difesa e se la cava. VELOSO 6,5 Dirige il traffico genoano ed pericoloso al tiro. BIONDINI 6,5 Mette grinta e corsa per tenere viva la mediana. BELLUSCHI 6 Pur avendo De Rossi sulle sue zolle, dimostra piedi buoni. JORQUERA 5 Il suo ingresso nel match solo virtuale: inutile. GILARDINO 5 Si sbatte in mezzo allarea senza avere guizzi. la controfigura del centravanti mondiale. PALACIO 6 La traversa gol mangiato, per non mai banale. All. MARINO 6 Ha tante assenze e forse il cambio di Belluschi non convince. Eppure se la gioca fino al termine.

CONTROCORRENTE ALLALLENATORE LA ROMA NON PIACIUTA: PER LA CHAMPIONS BISOGNA MIGLIORARE TANTISSIMO

Luis Enrique: Pari pi giusto


ALESSANDRO CATAPANO ROMA

Accordo per 6 anni

Ci crede davvero la Roma al 3o posto? Risponde per tutti Pablo Daniel Osvaldo, hombre del partido: Certo, altrimenti ce ne andremmo in vacanza in anticipo. Il ritorno al gol del (fu) Cipolla (finalmente, il mio 2012 iniziato in modo terribile. Ora posso ricominciare a sognare lEuropeo) proietta la Luis Enrique band a pochi passi dallEuropa che conta. Abbiamo trovato il nostro equilibrio ribadisce Osvaldo perci possiamo giocarcela con tutte. A 10 giornate dalla fine, ci crede anche Luis Enrique? Insomma... Il risultato buonissimo per la nostra fiducia dice , ma se vogliamo raggiungere

certi traguardi dobbiamo migliorare tantissimo. Siamo sesti, al momento il piazzamento che ci meritiamo, vedremo dove saremo alla fine. La concorrente pi forte per la Champions? Spero sia la Roma.
Dalle stalle alle stelle incredibile la storia recente di questa squadra: il 4 marzo, appena perso il derby, tutto da buttare, pure lEuropa League era un miraggio; oggi, 20 marzo, allindomani della vittoria sul Genoa tutto di nuovo possibile, anche il traguardo pi prestigioso. Dopo il k.o. con la Lazio racconta lasturiano , ho detto che lobiettivo era vincere le 12 partite che mancavano, le prime due le abbiamo archiviate, e siamo rientrati in gioco. Ma stasera (ieri, ndr) mi pia-

ciuto solo il gol, poi abbiamo sofferto tanto, troppe palle perse, il Genoa ha fatto una gran partita, meritava il pari. Smentisce che la squadra abbia avuto nostalgia di Totti. Valuto solo chi ha giocato, e devo dire che almeno la squadra fisicamente sta molto bene, come avevo pronosticato, e questo mi conforta. Curiosit: ieri pranzo tra Walter Sabatini e Pasquale Sensibile, probabile futuro romanista per il d.s. della Samp, come capo degli osservatori.
Fiducia Pu sembrare un paradosso, ma Marino pi soddisfatto di Luis Enrique. Della prestazione, ovviamente, perch il Genoa ha reagito al gol di Osvaldo, tra laltro in sospetto fuorigioco, e ha creato tanto, senza disunirsi. Stavolta una buona prova in trasferta. Abbiamo tutte le qualit per finire in crescendo il campionato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In ritiro nel parco Disney


La Roma sigla un accordo di 6 anni con la Disney grazie al quale si allener durante la pausa invernale nella Espn Wide World of Sports, in Florida. Nella foto il d.g. Franco Baldini e la.d. Mark Pannes posano con Mickey Mouse e i dirigenti del colosso statunitense ANSA

TERNA ARBITRALE: GIANNOCCARO 5,5


Troppi falli non puniti nel finale. Sul gol in fuorigioco di Osvaldo non bene assistito.

Maggiani 5 Altomare 6

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

SERIE A

E rivoluzione viola
Fiorentina tutta nuova Cerci via, rebus Jovetic
Su Jo-Jo c il Bara ma il club lo blinda. Nastasic e Behrami le certezze, Amauri in dubbio. Intanto la squadra va in ritiro
ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

I NUMERI

4
7

LA DIRIGENZA DEL FUTURO

LA SITUAZIONE IL DESTINO DEI GIOCATORI IN ROSA

Altri annunci lampeggeranno a breve su violachannel.tv, canale tematico del club. C da far luce su diversi aspetti: sul sito ufficiale verr presto modificato lorganigramma dirigenziale, cos come verranno spente molte delle caselle presenti nella sezione giocatori. Sul gruppo passer la rivoluzione: lallestimento del prossimo anno sar profondamente rivisto. La base non proprio solidissima, ma un paio di certezze ci sono: Nastasic, il pi giovane titolare del torneo, e Behrami sinceramente legato alla maglia viola. Vanno considerati come due mattoni intorno a cui ricostruire difesa e centrocampo; reparti che vedranno le due prossime aggiunte: Ahmed Hegazy, centrale egiziano dellIsmaily e Guido Pizarro, mediano del Lanus, operazioni gi definite.
Dubbi Il blocco pi abbondante

I punti in otto gare Da febbraio, la Fiorentina ha ottenuto 7 punti in 8 gare, con due vittorie (con Udinese e Cesena), un pareggio (con il Parma) e cinque sconfitte (Bologna, Napoli, Lazio, Catania e Juventus)

Il dopo-Corvino Leonardi e Bigon prime scelte


Anche Lo Monaco e Sartori candidati, mentre avanza il tandem Oriali-Carboni
FIRENZE

CHI RESTA
Norberto Murara NETO 22 anni, portiere Alessandro GAMBERINI 30 anni, difensore Matija NASTASIC 18 anni, difensore Michele CAMPORESE 19 anni, difensore Manuel PASQUAL 30 anni, difensore Valon BEHRAMI 26 anni, centrocampista Amidu SALIFU 19 anni, attaccante

IN BILICO
Artur BORUC 32 anni, portiere Mattia CASSANI 28 anni, difensore Lorenzo DE SILVESTRI 23 anni, difensore Dias FELIPE 27 anni, difensore Orestes ROMULO 24 anni, difensore Andrea LAZZARI 27 anni, centrocampista Ruben OLIVERA 28 anni, centrocampista Stevan JOVETIC 22 anni, attaccante Carvalho AMAURI 31 anni, attaccante

CHI PARTE
Per KROLDRUP 32 anni, difensore Cesare NATALI 32 anni, difensore Houssaine KHARJA 29 anni, centrocampista Riccardo MONTOLIVO 27 anni, centrocampista Marco MARCHIONNI 31 anni, centrocampista Juan Manuel VARGAS 28 anni, centrocampista Adem LJAJIC 20 anni, attaccante Alessio CERCI 24 anni, attaccante

Minuti senza gol La Fiorentina non segna in campionato dallo scorso 4 marzo, 2-0 al Cesena. Lultima rete viola stata firmata da Nastasic al 29 s.t. di quella gara. Da allora, niente reti con Catania (0-1) e Juventus (0-5)

196

Non c lieto fine: Corvino, ex diesse viola, ha lasciato Firenze ieri mattina, in tutta fretta per la scomparsa della madre. Due giorni fa era arrivato lannuncio del consensuale divorzio dalla Fiorentina: scelta voluta anche dal responsabile dellarea tecnica, per forza di cose concentrato sulla propria situazione familiare.
Candidati Dal gruppone dei possibili sostituti

quello dei sospesi. In un paio di casi alla valutazione tecnica va aggiunta la componente contrattuale; esempi: Cassani in prestito con opzione per il riscatto a 4 milioni, Lazzari in compropriet. Oppure prendete Amauri: Il mio futuro? Quello che ci siamo detti io e Corvino resta ha confessato alla Gazzetta prima del disastro-Juve. E anche vero che finora il centravanti rimasto a secco e, al di l di chi porter avanti uneventuale trattativa per il rinnovo, Amauri deve prima prendersi la conferma.
Bara Laffare che pi di ogni al-

tro accender lattenzione sar quello di Jo-Jo: blindatissimo dal club, con rinnovata firma triennale. Le offerte dei

top-club per restano: al Chelsea si aggiunta la regina dEuropa, il Barcellona vorrebbe offrire 5 anni di contratto a Jovetic. Il suo manager ha buoni rapporti con tutta la dirigenza viola, ma il legame pi stretto era quello con Corvino (visto il solido rapporto di amicizia si sono sentiti anche nelle ultime ore).
Partenze Solo per la forza delle

pretendenti Jo-Jo inserito tra gli incerti: dal club ribadiscono che non va temuta la partenza del talento, su cui verr avviata la ricostruzione. Gi certe invece le uscite degli altri svincolati (Montolivo, Natali, Kroldrup, Marchionni) cos come si tenter la vendita di chi non pi considerato funzionale: Kharja, Ljajic, Vargas e soprattutto Cerci. Lesterno ha twitta-

to le scuse per il rosso contro la Juve (Reazione a uno schiaffo ignorato), ma in quel calcio a De Ceglie finito il suo tour a Firenze.
Ritiro a Montecatini Il gruppo

non semplice isolare i candidati con qualche possibilit in pi: le due ipotesi con qualche percentuale di riuscita superiore agli altri sono Pietro Leonardi (ora al Parma) e Riccardo Bigon (Napoli). Il primo ha ancora due anni di contratto, e oggi incontrer il presidente Ghirardi, appuntamento in cui si parler anche di un possibile prolungamento. Cos come il vertice potrebbe rivelarsi unapertura allipotesi-Fiorentina. Discorso simile va fatto per Bigon: si parla da tempo di una firma sul rinnovo con il Napoli, firma che per ora resta virtuale, anche perch la permanenza del d.g. dipende molto anche dalle scelte di Mazzarri, ancora non definite. Restano chiaramente molte altre piste in piedi: i Della Valle vorranno decidere a breve, ma comunque necessaria unattenta valutazione. Tra le altre idee non vanno sottovalutate le candidature di Pietro Lo Monaco (che ha di fatto gi annunciato laddio al Catania) e Giovanni Sartori (Chievo). La propriet viola potrebbe anche scegliere una coppia di nuove figure: il tandem che gira con pi insistenza quello composto da Gabriele Oriali e Amedeo Carboni (che fra laltro, a Valencia, ha gi lavorato con Eduardo Macia, attuale capo degli osservatori). Si fa il nome di un general manager come Giampaolo Montali, ma la priorit sul dirigente che si occuper direttamente dellarea tecnica (e probabilmente anche del settore giovanile).
Lutto Questo il messaggio arrivato dalla Fiorentina al dirigente con cui ha condiviso sette anni di storia: La famiglia Della Valle, il presidente Cognigni, lamministratore delegato Mencucci, la dirigenza, lo staff tecnico e tutte le squadre viola si stringono con affetto e commozione al direttore sportivo Pantaleo Corvino, cos colpito negli affetti pi cari, per la scomparsa della mamma Gina.
a.g.
RIPRODUZIONE RISERVATA

da oggi in ritiro a Montecatini. Altre conseguenze da Fiorentina-Juve: la protesta ha portato a due tifosi viola arrestati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

INIZIA LAVVENTURA LEX DIFENSORE AZZURRO AVEVA PARTECIPATO AL REALITY SULLA DANZA PRIMA DI DIVENTARE OPINIONISTA SKY

Da oggi Panucci balla solo con il Palermo


Nel club rosanero far da raccordo tra squadra e club Zamparini: Sar il mio team manager
FABRIZIO VITALE PALERMO

Meglio il campo di una poltrona in tv. Del resto per uno come Christian Panucci il calcio azione, da calciatore ha vissuto i palcoscenici pi importanti vincendo quasi tutto e con i club pi importanti. Il primo amore quello e la chiamata di Zamparini per rivestire un ruolo di dirigente del Palermo ha acceso lo spirito delluomo vincente. Perch la scommessa di Zamparini la scommessa di

Panucci. Lex difensore di Milan, Real Madrid e Roma si appresta a vivere la sua prima esperienza in una societ di calcio a livello dirigenziale. Ma uno abituato a mettersi in gioco, lo ha fatto da calciatore in otto club diversi, lo ha fatto quando ha accettato la proposta della Rai di partecipare a Ballando con le stelle, lo ha fatto da opinionista. Sfide nelle quali anche quando non ha vinto ha lasciato il segno.
Vero Ed proprio questo che

Maurizio Zamparini, 70 anni, patron rosanero LAPRESSE

Christian Panucci, 38 anni, nuovo d.t. del Palermo IPP

piaciuto a Zamparini. Il piglio da commentatore televisivo che dice sempre la sua, oltre alla personalit e al carisma, lhanno conquistato. Lho visto parlare in televisione in tante trasmissioni ha detto il presidente del Palermo a Radio Radio - mi sembrava il pi lucido, obiettivo e sincero. Anche lal-

tra sera mentre parlava con Pozzo dellUdinese. Spesso noi presidenti vediamo le cose da tifosi e Pozzo aveva esagerato. Panucci mi piace come uomo, penso possa avere un futuro, lho rubato giovane prima che gli altri lo possano prendere. Sar il mio team manager, consulente

per tutta larea sportiva. Panucci ieri ha lasciato gli studi Sky e da questo pomeriggio si butter a capofitto nella sua avventura. Zamparini lo presenter ai giocatori e allo staff tecnico. Il suo compito sar curare i rapporti tra il gruppo e la societ. Il patron conta su di lui per

rilanciare una squadra che ultimamente ha perso mordente. E lex terzino uno abituato a guardare tutti negli occhi.
Di carattere La sua storia di calciatore racconta che non si posto problemi a entrare in contrasto anche con allenatori come

Lippi (allInter) o Capello (alla Roma) quando una volta si rifiut di entrare in campo a Reggio Calabria per gli ultimi minuti di gara. Perfino nel suo ultimo anno in giallorosso non si fece mancare un diverbio con Spalletti che per un Napoli-Roma lo voleva mandare in panchina invece di schierarlo titolare. Lui decise di andarsene in tribuna e annunciare il suo addio. Panucci rappresenta il primo tassello di un cambiamento in vista della prossima stagione che verr completato a giugno dallarrivo di Giorgio Perinetti dal Siena. Il Palermo guarda al futuro e si riorganizza. Ho solo integrato il mio organico ha continuato Zamparini - Cattani andato a coprire il ruolo di Sogliano, ma ha lasciato scoperto quello di chi deve andare a sondare il mercato estero e internazionale per i giocatori nuovi. Mettendo Panucci lavoreranno insieme: Cattani pi propenso al mercato, mentre Panucci pi vicino alla squadra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

SERIE A LINTERVISTA

identiKit & CARRIERA

v PARADISO CATANIA
Legrottaglie: Cos ho fatto
Catania. O chiedere troppo?

Il primo obiettivo che ci siamo posti era la salvezza, ora che abbiamo superato quota 40 punti, ci poniamo il traguardo di arrivare a 50. Dopo potrebbe esserci, perch no?, la qualificazione in Europa League. Che aprirebbe scenari molto belli.
E a livello personale, qual lobiettivo per questo anno?

4 gol
DAL NOSTRO INVIATO

Aiutare i compagni, soprattutto i pi giovani, a portare a termine una grande stagione, cogliere un traguardo storico per il Catania e segnare almeno un altra rete per arrivare a quei 5 gol che fino ad oggi non ho mai realizzato.
Mancano ancora 10 partite, potrebbe farcela.

e convertito Capuano
Il difensore, la rinascita e Dio: In campo c chi mi sfotte: linvidia del demonio
FRANCESCO CARUSO MASCALUCIA (Catania)

Ho un piano: nel caso non ci riuscissi coi miei mezzi, chieder a Ciccio Lodi di lasciarmi calciare un rigore.
Cosa sente di rappresentare lei per i suoi compagni?

Essendo uno dei pi anziani credo di essere una guida, soprattutto per i pi giovani. Non facile perch i ragazzi di oggi sono abbastanza duri, ma scavando sotto la scorza si trova il tenero e qui c un gran bel gruppo.
Le capita spesso di essere sfottuto in campo per la sua fede in Dio?

La settimana dei miracoli cominciata domenica. E quando, senn? La vittoria contro la Lazio terza in classifica, il Catania salito nelle alte vette della graduatoria, in compagnia dellInter ultima vincitrice italiana del Triplete, il quarto gol di Nicola Legrottaglie che eguaglia il personale primato in A e prenota un nuovo record. La settimana dei miracoli proseguita ieri sera con linizio della nuova Missione Paradiso che lex difensore della Juve e del Mi-

lan ha avviato a Catania per intraprendere un dialogo cristiano nella sua nuova citt. E non finisce qui: I miracoli possono continuare ogni giorno. Calcisticamente e fuori dal rettangolo di gioco. Se ti abbandoni a Dio, lui non ti abbandona mai. E Legrottaglie sotto lEtna rinato, o come preferisce dire lui, risorto, per lennesima volta.
Legrottaglie, lestate scorsa quando lei arrivato a Catania molti hanno pensato: e che ce ne facciamo di un giocatore di 35 anni a fine carriera? Invece...

Nicola Legrottaglie, 35 anni, contrasta lattaccante laziale Miroslav Klose. Il difensore ha eguagliato i 4 gol segnati in Serie A con il Chievo nella stagione 2002-03
FOTOPRESS

ancora allaltezza della situazione. Ogni volta che mi hanno dato per finito sono riuscito a tornare in auge. E di questo, come di tutto il resto devo ringraziare il Signore.
Lei ha detto che nella sua carriera, nonostante non abbia di che la-

mentarsi, spesso stato incompreso: perch?

Ah, s, eccome se capita. Ma non perdo mai la calma, perch penso che non colpa loro, ma dellinvidia del demonio. Per a volte capita anche il contrario e cio che mi facciano i complimenti. Qualcuno addirittura mi d del coraggioso, ma non occorre alcun coraggio per sposare Dio.
C stato qualche calciatore che si convertito ascoltando la sua testimonianza?

E invece ho dimostrato di essere

Mi chiedevano di essere diverso da quello che sono. Volevano cattiveria e grinta, mentre io ho altre peculiarit. Poi col tempo e lesperienza sono diventato anche pi smaliziato, diciamo cos, ma non potevo mai essere Cannavaro dal momento che sono Legrottaglie.
E cosa mancato quindi alla sua vita calcistica?

S, a Catania per esempio Ciro Capuano ha cominciato un percorso di conversione. E ce n un altro meno conosciuto in Lega Pro.
Ha pensato a quando smetter di giocare?

Liniziativa Inaugurato ieri gruppo religioso


Legrottaglie (a sinistra con Capuano) ha inaugurato ieri sera alle Ciminiere davanti a 600 persone tra canti e balli Missione Paradiso, un gruppo di cammino religioso aperto a tutti coloro che si vogliono avvicinare a Dio. Tutti possono iniziare una relazione con Dio. PARRINELLO

Una finale importante con la maglia azzurra, un Europeo, un Mondiale per esempio. Per 2 volte ci sono andato vicino e sono stato escluso. Lo ha fatto Trapattoni rimandandomi a casa alla vigilia dellEuropeo in Portogallo dopo che avevo disputato lintero biennio di qualificazione. Lo ha rifatto tale e quale Lippi prima del Mondiale del 2010 chiamando al mio posto Bonucci. Chiss che Dio non mi faccia la grazia di regalarmi unaltra occasione.
Magari intanto potrebbe accontentarsi di andare in Europa col

Un altro anno ancora di sicuro lo faccio. Sar il mio fisico a decidere quando dire basta. E dopo mi piacerebbe rimanere nellambito calcistico. Non ho ancora deciso se come allenatore o dirigente. Ma questo il mio mondo e non vorrei abbandonarlo.
Perch Missione Paradiso?

Per portare la voce di Dio a chi non ha voce, per aiutare chi soffre e si sente abbandonato. Per dare un senso compiuto alla vita. A Catania ci sono gi tante persone che si adoperano per gli altri e se stiamo tutti uniti nessuno potr batterci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CALCIOSCOMMESSE LAIC STA VISITANDO I RITIRI PER SENSIBILIZZARE I GIOCATORI

PROCURA FEDERALE

La Classifica
SQUADRE PT PARTITE G V N P RETI F S

29 Giornata
57 44 42 52 39 41 38 36 31 40 24 31 29 35 32 27 33 31 24 16 22 17 34 30 26 33 36 35 33 45 35 29 35 49 30 33 44 45 46 45 Sabato 24 marzo MILAN-ROMA (ore 18) PALERMO-UDINESE (ore 20.45) Domenica 25 marzo, ore 15 ATALANTA-BOLOGNA (ore 12.30) CESENA-PARMA CHIEVO-SIENA GENOA-FIORENTINA LAZIO-CAGLIARI NAPOLI-CATANIA NOVARA-LECCE JUVENTUS-INTER (ore 20.45) (3-2) (0-1) (1-3) (0-2) (1-4) (0-1) (3-0) (1-2) (1-1) (2-1)

Video-choc contro le combine Tommasi: Tolleranza zero


Un video-choc, un monito a non ripetere gli errori di alcuni colleghi. Di fronte allultimo scandalo del calcioscommesse, Damiano Tommasi uno che sul rettangolo verde trasmetteva valori, oltre che carica agonistica non poteva restare a guardare. Cos in questi giorni sta visitando i ritiri delle squadre di A, B e Lega Pro per mostrare a tutti i calciatori un filmato di 12 minuti, girato dal regista Riccardo Iacopino. Bisogna cominciare ad andare in campo per dare sempre il massimo, perch il risultato pu essere giocato da personaggi non raccomandabili con milioni di euro in palio. Bisogna essere ferrei, severi, non si pu lasciare passare tutto com accaduto negli ultimi anni, con la tolleranza di certi addetti ai lavori, ha detto il presidente dellAic al termine del direttivo di ieri, dove si parlato pure di calendari, dopo le polemiche scatenate dal gelo e dai rinvii. La Lega ha gi individuato la data dinizio del prossimo campionato: il 25-26 agosto, e quindi due giornate da disputare prima di dare spazio alla Nazionale. Il sindacato aveva suggerito, invano, di anticipare il via a prima di Ferragosto, con gare in notturna, per alleggerire il calendario durante il grande freddo. Daltronde, si comincia nelle prime settimane dagosto in Francia, Germania, Inghilterra e Austria. E le partite sotto le feste, ipotesi caldeggiata dalla Lega (ma non da tutti i club) per il 2013? Labbiamo letto sui giornali replica Tommasi . Quando gli impegni sono troppi, e il clima non giova allo spettacolo, il caso di fermarsi. Non una difesa a oltranza della pausa natalizia, ma quasi.
m. iar.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Oggi Palazzi ascolta Catinali e Pederzoli


In attesa dellaudizione di Carlo Gervasoni (la data non ancora stata fissata), riprendono oggi le audizioni della Procura federale con Alex Pederzoli e Edoardo Catinali. Il difensore dellAscoli, gi interrogato il 6 marzo, ha chiesto alla Procura di essere riascoltato per precisare alcuni dettagli tralasciati la scorsa settimana. Su Catinali (ex Piacenza, oggi in forza allAquila), pesa la deposizione a Cremona di Gervasoni, che lo tira in ballo per la combine Siena-Piacenza (2-3) del 19 febbraio 2011.

MILAN JUVENTUS LAZIO NAPOLI UDINESE ROMA INTER CATANIA BOLOGNA PALERMO CHIEVO ATALANTA* CAGLIARI GENOA SIENA FIORENTINA PARMA LECCE NOVARA CESENA

60 56 48 47 47 44 41 41 36 35 35 34 34 33 32 32 31 26 23 17

28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28

18 14 14 12 13 13 12 10 9 10 9 9 8 9 8 8 7 6 5 4

6 14 6 11 8 5 5 11 9 5 8 13 10 6 8 8 10 8 8 5

4 0 8 5 7 10 11 7 10 13 11 6 10 13 12 12 11 14 15 19

Marcatori
20 RETI: Ibrahimovic (7) (Milan) 19 RETI: Di Natale (3) (Udinese) 18 RETI: Cavani (2) (Napoli) 15 RETI: Denis (3) (Atalanta) 14 RETI: Palacio (2) (Genoa); Milito (3) (Inter) 13 RETI: Klose (Lazio) 12 RETI: Jovetic (4) (Fiorentina) 11 RETI: Miccoli (1) (Palermo); Calai (4) (Siena) 10 RETI: Di Vaio (1) (Bologna); Matri (Juventus), Giovinco (4) (Parma) 9 RETI: Nocerino (Milan); Borini (Roma) 8 RETI: Lodi (6) (Catania); Hernanes (4) (Lazio); Di Michele (4) (Lecce); Lavezzi (Napoli)

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, la differenza reti; 3) numero di gol segnati. *Atalanta ha sei punti di penalizzazione

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

Nel recente passato rossobl sempre in calo nelle ultime giornate

Missione Pioli: gran Bologna anche nel finale


ANDREA TOSI BOLOGNA

Nei suoi cinque mesi di gestione, Stefano Pioli ha superato molte missioni importanti per il presente del Bologna. Ora che la salvezza vicina, club e tifosi gli chiedono quella pi difficile psicologicamente, ovvero evitare che la squadra ripeta i brutti finali delle ultime stagioni. Accadde cos due anni fa con Franco Colomba, con la squadra che ottenne la certezza di rimanere in A alla penultima giornata dopo avere toccato un +11 sulla terzultima a 10 turni dalla fine; stesso epilogo lanno

passato sotto Alberto Malesani coi rossobl che di questi tempi sognavano lEuropa, ma poi produssero solo 2 punti in 8 giornate venendo risucchiati in zona retrocessione. Pioli convinto che stavolta la squadra non moller. Dalla sua parte ha molti segnali e circostanze anticrisi. Ecco i pi significativi. Il mercato una cartina di tornasole decisiva e il Bologna ha un giocatore come Ramirez che ha tutto linteresse ad andare a mille fino a maggio per accedere a un grande club dalla porta

principale; la Nazionale stuzzica fortemente Diamanti che sotto sotto aspira a una convocazione in vista dellEuropeo e anche Raggi sta facendo bene, entrambi non possono rilassarsi ora. Infine i contratti. Molti giocatori puntano al rinnovo o al prolungamento, vedi i veterani Mudingayi e Perez. Ci sono tante situazioni aperte come quelle di Acquafresca, Kone, Rubin che per diversi motivi vogliono chiudere bene per avere un futuro sotto le Due Torri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Atalanta
GUIDO MACONI BERGAMO

Tegola Marilungo Il crociato rotto


Stagione finita, come per Capelli il recupero dai quattro ai 6 mesi
Dopo Capelli, lAtalanta perde un altro giocatore. Anche il campionato di Guido Marilungo gi finito. Ed unaltra mazzata perch il crociato rotto e dunque i tempi di recupero saranno molto lunghi. Si va dai 4 ai canonici 6 mesi a seconda di come reagir il fisico del giocatore dopo loperazione che verr decisa nei prossimi giorni. Lesito della risonanza magnetica fatta ieri sera agli Ospedali Riuniti di Bergamo non ha lasciato dubbi: si tratta di rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Linfortunio che ha costretto Marilungo ad abbandonare il campo del Meazza in barella con le lacrime agli occhi si purtroppo rivelato nella sua forma pi seria. Fatale stato un contrasto con Lucio dopo sette minuti della ripresa. Per lAtalanta si tratta di una grave perdita visto che Marilungo stava disputando una seconda parte di stagione su livelli molto alti e si era rivelato un giocatore fondamentale anche dal punto di vista tattico. Colantuono dovr cos gestire unemergenza continua visto che non potr pi contare su Capelli e Marilungo e riavr Brighi solo per le ultime giornate di campionato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Novara, credici Tutta la citt spinge


Novara
FRANCESCO VELLUZZI NOVARA

Lazio
CIERI-FRANCESCUT ROMA

Reja Champions la protezione Le 2 vittorie di fila hanno riacceso la speranza arriva dallalto... Rigoni: C voglia di scalare una montagna
mo 5 punti in pi. Ma non molliamo. E se si scende si va gi con dignit. Certo, sarebbe un peccato perch la citt comincerebbe ad attrezzarsi anche per il turismo. Non era ancora pronta. De Salvo ha dato e sono sicuro che non moller.
Tifosi Sempre in politica, come assessore regionale leghista allo Sviluppo Economico, ma soprattutto tifoso come presidente del club Fedelissimi, Massimo Giordano rimarca le parole dei colleghi: Si pu retrocedere con onore e dignit. Ora la squadra ce la sta mettendo tutta. Peccato per la parte precedente, Pederzoli non si integrato. Ero convinto che Tesser sarebbe tornato. Perch, comunque vada, lui luomo adatto per la ricostruzione. E vorrei restassero pure Rigoni e Lisuzzo. La societ avrebbe gi deciso in tal senso anche se lAttilio resta umile: Penso solo a fare il massimo. A Novara ho visto un affetto incredibile anche quando le cose andavano male, ho visto crescere la passione di una provincia intera che, con grande intelligenza, ci ha seguiti con una classifica non bella. Il leader Marco Rigoni d la carica: C lo spirito e la voglia di scalare una montagna. Andrea Lisuzzo, detto il sindaco (come lamato Osio a Parma) aggiunge: Abbiamo il dovere di crederci ancora. Il 70 per cento sta nella testa. Si visto con Udinese e Siena. Il Novara ora ha unaltra testa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dalla depressione alla speranza. In un mondo dove tutto quel che di meraviglioso si crea si distrugge in un attimo, anche le due storiche promozioni consecutive del Novara erano quasi state dimenticate davanti a una classifica che conduceva a unamara realt: Serie B. E bastato il ritorno di Attilio Tesser, luomo delle promozioni e lallontanamento delluomo mercato, Pederzoli, mal digerito dalla piazza gi in principio, per tornare a sperare. Basta depressione. Le vittorie con Udinese e Siena hanno ridato la speranza. Daltronde lEmpoli nel 2005-06 alla stessa giornata aveva gli stessi punti, 23, e si salv. Come il Parma lanno dopo che aveva persino 1 punto in meno.
Cota Sono felice che sia tornato Tesser perch la squadra gioca con cuore e dignit. Roberto Cota il governatore leghista del Piemonte e tifoso del Novara. Bisogna essere grati a squadra e societ. Si fatto quel che si potuto, con ingaggi limitati. Cosa mancato? Avevamo una coppia dattacco pazzesca, Bertani e Gonzalez, abbiamo cambiato tante punte senza trovare la coppia giusta. Il sindaco, Pd, Andrea Ballar, che sul calcio con Cota non litiga, gli d ragione: Il problema sono state le punte. De Salvo non mai andato oltre il budget, qualcuno pi forte forse ci voleva perch la differenza tra la B e la A abissale. Nelle prime partite abbiamo patito alcune decisioni arbitrali sfavorevoli. Avrem-

Edy Reja, 66, a destra, premiato a Gorizia BUMBACA

Premiato col Santi Ilario e Taziano LArcivescovo: Ti aiuteranno


Avr una protezione speciale nella volata per la Champions, Edy Reja. Quella dei Santi Ilario e Taziano, i patroni della sua Gorizia. Ieri nel capoluogo isontino, dove nato e risiede, lallenatore della Lazio ha ricevuto il premio pi prestigioso della citt, intitolato appunto ai due santi protettori. Un riconoscimento particolarmente gradito da Reja, perch il primo uomo di calcio a riceverlo. Cos il suo nome si aggiunge a quelli di personaggi della cultura e delle arti che hanno reso celebre la citt.
Avanti ancora Questa non la Coppa dei Cam-

LA A CON 20 CLUB: QUOTA SALVEZZA

Guido Marilungo, 22 anni, esce in barella a San Siro ANSA

Cesena
ALESSANDRO BURIOLI CESENA

Rabbia Campedelli Squadra in ritiro


Sono amareggiato e deluso Mi aspettavo molta pi dignit
Disintegrato dalle continue prestazioni oscene del suo Cesena, ieri il presidente Igor Campedelli sbottato con un comunicato sul sito del club. Una presa di posizione dura. Sono amareggiato e deluso. Ho cercato di trasferire amore per la maglia e dignit sportiva. Ma devo constatare che ogni mio sforzo sembra essere risultato vano. Cambiare 3 allenatori e staff non ha portato la reazione che cercavo nei calciatori. In questo mi aspettavo molto di pi, soprattutto dalla vecchia guardia. Vedo ancora una squadra che si limita a fare il compitino, presuntuosa ma vuota. Da oggi tutti in ritiro fino a nuovo ordine e giocher solo chi ha motivazioni e dimostrer di tirarle fuori per il bene comune del Cesena e non per la ricerca di bonus contrattuali. Sugli arbitri: Dico solo che le immagini si commentano da sole, ma anche che questo non deve e non pu essere un alibi per noi. Le mancanze sono altre e spero che da qui a fine stagione qualcuno mi faccia rimangiare le parole dette. Ritiro al Grand Hotel Terme di Castrocaro ma allenamenti a Villa Silvia. Avanti e indietro, fino a nuovo ordine.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GDS

Cagliari
MARIO FRONGIA CAGLIARI

palla e la calcia in curva: Il pallone della mia tripletta!, urla. Risate collettive. Ma lo riavr in serata.
Furia Cellino Il cileno ha un assist per Larrivey:

pioni, ma un premio intitolato a due campioni della vita, che ti aiuteranno nella scalata alla Champions ha detto a Reja lArcivescovo di Gorizia Mons. Dino De Antoni, consegnandogli il riconoscimento. Una benedizione che ha aiutato Reja a ritrovare il sorriso dopo il k.o. di Catania, seconda sconfitta consecutiva in campionato (alla Lazio non era mai accaduto questanno di perderne due di fila). Dopo la vittoria nel derby ha spiegato ai concittadini ci siamo un po rilassati. Ma adesso siamo pronti a ripartire. Siamo ancora terzi da soli e cercheremo di restarci fino alla fine. Il traguardo della Champions sarebbe una sorta di premio alla carriera per Reja, sulla breccia da oltre 30 anni. Ma non ho alcuna intenzione di smettere. Ho ancora tanti stimoli, anche perch vero che alleno da una vita, ma in Serie A ci sono arrivato tardi e quindi non mi sono ancora stancato.
Klose da rivitalizzare Sembra invece essersi un

Pinilla nuovo eroe Merito del gruppo


Ma Cellino sbotta: Il SantElia? Un vero schifo e tutti tacciono
I tifosi godono: toreador Pinilla non fa sconti. Tre pappine per rullare il Cesena, partita da o la va o la spacca per il ri-debutto di Ficcadenti col Cagliari. Pinigol il nuovo beniamino. Sono contento per la vittoria, dopo tre sconfitte servivano i tre punti, per la classifica e il morale. Abbiamo giocato tutti benissimo. E dietro i miei gol c la squadra: col Cesena ha vinto un gruppo forte che devo ringraziare. Modesto e concreto dopo la seratona. Con un siparietto: nel dopo gara va con gli altri sotto la curva Nord. I rossobl salutano e finiscono in mutande. Pinilla applaude i tifosi e mette per terra il pallone datogli dallarbitro per ricordare lHat-trick. Arriva Ekdal, prende la

Joaquim a Napoli ha fatto tripletta, col Cesena era in panca. un giocatore importante, pu darci una grande mano. Stiamogli vicino perch psicologicamente non vive un bel momento. Mano tesa Cile-Argentina. Nello spirito del gruppo. Pinilla, 6 gare e 5 reti, 3 in casa (Palermo, Roma e Cesena) ha ringraziato il pubblico. Anche perch soffre e tifa in un SantElia dimezzato. Sul tema, Massimo Cellino spara ad alzo zero: Uno schifo! Da 10 anni va avanti cos, giochiamo in deroga. Finiremo per andare a Trieste. Il comune? Tutti tacciono. Devo invece ringraziare Provincia e Regione. Gli altri chiacchierano e basta. Avvelenato. Pronto a mollare tutto a fine stagione: Volevo ristrutturare lo stadio facendomi carico di tutte le spese, senza convenzione. Non mi hanno neanche risposto. Pensano di fare un torto a me. Ma le immagini della citt con uno stadio vuoto e degradato fanno il giro del mondo. Ora sono molto preoccupato, devo stare vicino ai ragazzi, altrimenti anche la corsa salvezza si complica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

po stancato Klose. Che domenica a Catania per la prima volta da quando alla Lazio ha deluso. Ma Reja lo difende: Una giornata storta pu capitare a tutti. Lui un grandissimo dal punto di vista sia tecnico sia morale, uno che non sgarra mai. Apprezzo tantissimo il suo modo di interpretare questa professione. Un tipo tosto e serio, come tosto e serio Edy Reja, che sotto questo punto di vista un figlio legittimo del suo Friuli. Qui ha detto ieri a Gorizia abbiamo vissuto sulla nostra pelle due guerre mondiali. Siamo gente nata e cresciuta tra le difficolt. Forse proprio per questo ci sono tanti bravi allenatori che arrivano dal Friuli: nella nostra professione bisogna convivere tra mille problemi e noi siamo abituati. Vero. In fondo allenare come stare sempre in trincea. Soprattutto se si ha la fortuna di lavorare in piazze tranquille come Napoli e Roma.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

laTendenza
di CARLO LAUDISA

IL DIRETTORE SPORTIVO TORNA DI MODA PU FARE LA FORTUNA DI UN PRESIDENTE


Beppe Marotta il regista e Fabio Paratici la spalla tecnica. Pi tutto il resto. E la nuova Roma ha affidato al binomio Baldini-Sabatini le chiavi del progetto di Luis Enrique. E il vento del cambiamento presto toccher anche Palermo. Zamparini fa una scelta articolata: il collaudato Giorgio Perinetti far da guida al debuttante Christian Panucci, nuovo team manager. Anche Preziosi pensa di rinnovare il Genoa, affidandolo allemergente Sean Sogliano. Tasselli inediti, testimonianza di una presa di coscienza, a questo punto, necessaria. Negli anni doro il calcio italiano ha sperperato denari a volont, spesso ignorando il pi elementare buon senso. Invece un buon direttore sportivo pu fare la fortuna della propria societ. Il modello italiano, ad esempio, pi virtuoso di quello inglese, abituato a dare le chiavi in mano ai manager, cio i tecnici che acquistano i giocatori e poi scelgono anche se farli giocare. Troppo potere ad una sola persona, con il rischio di sperperi a go go. La sfida, insomma, importante. Ridare spazio ai direttori sportivi significa puntare su una nuova generazione. Laugurio che sappia far tornare i conti e aiuti il sistema a ritrovare credibilit. Ad esempio Firenze guarda a Leonardi del Parma (foto Getty) o Bigon del Napoli. In bocca al lupo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

direttori sportivi. tutti i la primavera dei penombra, spessoInoscuratisensi. Dopo anni di da procuratori arrembanti, i dirigenti dellarea tecnica dei club di serie A stanno ritrovando la luce. Nel bene e nel male, ovvio. Ma i presidenti stanno riscoprendo limportanza del loro ruolo. Cos i tormenti di Moratti sul nuovo corso dellInter, limminente scelta dei Della Valle per il dopo-Corvino alla Fiorentina sono la punta di un iceberg che riprende a muoversi dopo una lunga era glaciale. In alcuni casi i risultati negativi determinano il ricambio. Pi in generale si percepisce lesigenza di riproporre la centralit del manager in un calcio che deve voltar pagina. Gli esempi di Juve e Roma sono illuminanti. Andrea Agnelli ha puntato su un nuovo team in cui

ilSondaggione
di LUDOVICO MANNHEIMER

Questa settimana lopinione degli italiani sui grandi temi e i protagonisti dello sport

Lotta scudetto, rimontona Juve


La cinquina alla Fiorentina convince gli intervistati: Milan favorito ma i bianconeri sono in corsa
a larga vittoria della Juve ha convinto gli L sondaggio diilquesta settimana effettuato italiani che campionato ancora aperto. Dal su un campione rappresentativo della popolazione italiana emerge infatti un Milan vincitore dello scudetto per il 55% con la Juventus al 45%. Gli italiani si dimostrano quindi meno convinti dei lettori della Gazzetta che per l85% indica i rossoneri come futuri campioni dItalia. Laccendersi della sfida scudetto fa aumentare anche le polemiche arbitrali: cresce il numero di chi pensa che la propria squadra sia stata danneggiata dagli errori dei fischietti. La maggioranza degli intervistati crede infatti che gli arbitri abbiano influito nella lotta per il titolo, e in

I RISULTATI LOTTA SALVEZZA: PESSIMISMO SUL LECCE

contro il Siena) deve per pensare anche alla corsa per il terzo posto, in cui risulta nettamente favorito: gli italiani pensano infatti che saranno gli azzurri ad aggiudicarsi la qualificazione ai preliminari della prossima Champions. Poche speranze sono lasciate alle altre squadre, compresa lInter, chiamata lanno prossimo ad un profondo rinnovamento, che partir probabilmente dallallenatore. Ma chi luomo giusto per la ricostruzione nerazzurra? Gli intervistati hanno pochi dubbi: Guardiola, che non ha ancora rinnovato a Barcellona. Se lo spagnolo dovesse continuare con i blaugrana, piacciono molto anche Prandelli, Mazzarri e, soprattutto tra le donne, Ranieri, ritenuto solo in minima parte

Arbitri: la maggioranza pensa che stiano influenzando il duello per il titolo. Coppa Italia: Juventus favorita

Napoli lanciato per il terzo pass Champions. Futuro Inter: Guardiola tecnico ideale ma le donne danno fiducia a Ranieri

particolare che lo abbiano fatto in favore del Milan. Il fatto che, per, pi di un quarto ritenga che ad essere avvantaggiata sia stata la Juventus fa pensare che non ci sia una netta sproporzione tra gli errori a favore delluna o dellaltra squadra: alla fine il bilancio in parit. Ma Milan-Juve non solo campionato: stasera a Torino si giocher infatti la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Il vantaggio dei bianconeri (2-1 nella gara di andata), secondo la maggioranza degli italiani, permetter a Del Piero e compagni di passare il turno e approdare in finale. Il Napoli, dopo la dolorosa uscita contro il Chelsea, oltre che alla Coppa Italia (domani ritorno

responsabile dei fallimenti di questa stagione e che potrebbe senzaltro fare meglio partendo dallinizio e con una squadra costruita su misura. Hanno poco appeal, invece, Villas Boas e Blanc, ovvero i due tecnici a cui sembra che Moratti stia maggiormente pensando. Dando uno sguardo al fondo della classifica, la maggioranza degli italiani d per spacciato il Cesena e nonostante le ultime vittorie anche il Novara. Per la terzultima posizione, invece, il Lecce la maggiore indiziata, anche se Siena e Atalanta e, in misura minore, Parma e Fiorentina devono stare attente a non farsi risucchiare nelle sabbie mobili della lotta salvezza.
LA GAZZETTA DELLO SPORT RIPRODUZIONE RISERVATA

su Gazzetta.it

x
TUTTE LE PUNTE DI QUESTA INTER NON VALGONO UNA GAMBA DI ETOO
di JACOPO GERNA

sono appena lasciati alle I tifosi dellInter si domenica lAtalantadinon spalle lennesima isterica una stagione fin qui disastrosa. Con arrivato neppure un gol. La forma degli attaccanti preoccupa tutti: Milito, che sembrava il pi tonico, ha sbagliato il secondo rigore consecutivo, Pazzini non segna dal 22 gennaio e Forlan (foto Image Sport) preferisce stare in panchina se deve giocare da esterno. In tutto questo si inserisce la polemica tra Marco Branca e Lele Oriali con lex mediano ad attaccare la gestione dellattuale responsabile dellarea tecnica.

2 anni che vuole risparmiare e i risultati si vedono. Branca era un genio 2 anni fa e adesso incompetente?Senza soldi pi facile fare errori. Nicorubio Ci mancavano solo loro due che litigano. Non potevano farlo privatamente? In ogni caso un annata storta in tutto, non gira. Comunque Amala Istess.

Milito, che un giocatore molto migliore di tutti gli altri. Ma comunque nel complesso uno dei gruppi di attaccanti pi scarso che abbia mai visto nella mia Inter

Caso Forlan SteveQ Con Mourinho


Forlan sarebbe stato multato, messo fuori squadra e alla fine della stagione venduto, invece per Ranieri non successo nulla. Come siamo caduti in basso. Mystyk Imbarazzante la questione Forlan, non solo quella con lAtalanta. Ricordate che lo stesso Branca sbagli linterpretazione della regola Uefa credendo di poterlo schierare in Champions? Dvd_2009 Certo che lInter proprio una polveriera. Prima il caso Forlan, poi Moratti che se ne va seccato, le scuse di Ranieri, e, dulcis in fundo, la lite Branca-Oriali. Peggio di cos...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Attacco spuntato Bianconeroxsempre Indipendentemente dalla fede calcistica, bisogna ammettere che se sommiamo il valore di Pazzini, Milito, Forlan, Zarate e Castaignos, non arriviamo a una gamba di Etoo o Balotelli. Ecco spiegata la crisi degli attaccanti nerazzurri: sono qualitativamente scarsi. Cassanina Pazzini senza Cassano che gli mette la palla in porta tornato quello che era: un giocatore mediocre. PeppoMc Lunico attaccante di valore

Polemica dannosa ForeverInter Ora ci mancava anche questa polemica. Il principale problema di Branca che il presidente non gli ha dato soldi per far acquisti ed ecco i risultati. Io, come tutti gli interisti credo, stimo enormemente Oriali ed per questo che un posto in societ gli andava dato a prescindere. Finco70 Nel calcio europeo evidente che si vince solo se si spende pi degli altri. Moratti sono

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

SERIE BWIN IL POSTICIPO DELLA 31a GIORNATA

Pari a due facce


Il Pescara non sfonda Ma che bel Brescia
Immobile risponde a Piovaccari: Zeman fallisce il sorpasso al Toro e non stacca il Verona. El Kaddouri sbaglia un rigore
PESCARA BRESCIA
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-1 MARCATORI Piovaccari (B) al 3, Immobile (P) al 22 p.t. PESCARA (4-3-3) Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Nielsen (dal 42 s.t. Kone), Verratti, Cascione; Sansovini (dal 35 s.t. Soddimo), Immobile, Insigne. PANCHINA Ragni, Togni, Bocchetti, Maniero, Gessa. ALLENATORE Zeman. BRESCIA (5-3-1-1) Arcari; Zambelli, Martinez, De Maio, Caldirola, Daprel; Martina Rini, Salamon, Vass (dal 33 s.t. Rossi); El Kaddouri; Piovaccari (dal 26 s.t. Feczesin). PANCHINA Leali, Zoboli, Foti, Dallamano, Cordova. ALLENATORE Calori. ARBITRO Massa di Imperia. ESPULSI Verratti (P) al 47 s.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco scorretto). AMMONITI Piovaccari (B), Martinez (B), Zambelli (B), Nielsen (P), Kone (P) e De Maio (B) per gioco scorretto; Immobile (P) e Vass (B) per comportamento non regolamentare. NOTE paganti 15.709, incasso di 155.090 euro; abbonati 2.882, quota di 15,590,41 euro. Tiri in porta 3-3 (con un palo). Tiri fuori 5-3. In fuorigioco 5-6. Angoli 5-4. Recuperi: p.t. 1, s.t. 4.

1 1

DAL NOSTRO INVIATO

NICOLA BINDA PESCARA

Quando il gioco si fa duro, i Piovaccari cominciano a segnare. Peccato che per il capocannoniere della B uscente (23 reti a Cittadella nel 2010-11), autore del primo gol con la maglia del Brescia ( arrivato a gennaio dalla Samp), dallaltra parte ci sia il suo erede, quellImmobile destinato a vincere il titolo del gol in questa stagione ( gi a quota 22). Cos il Pescara rimedia allo svantaggio e trova il pari, ma non quella vittoria che sarebbe stata necessaria per andare in vetta staccando il Verona. La corsa alla Serie A e ai playoff pi aperta che mai.
Numeri La partita cominciata

suo tridente arrivato a 46 gol, eguagliando la Juve 2006-07. Il Brescia invece interrompe la serie di 5 vittorie esterne ma mantiene unimbattibilit fuori casa che dura dal 1 novembre (1-0 a Verona); si ferma anche a 495 linviolabilit esterna di Arcari, che sabato scorso con il Padova aveva visto fermare a 907 quella complessiva. Di pi: il Brescia aveva sempre vinto nelle ultime tre gare a Pescara e il pareggio tra questi club non si registrava dal 1996 (solo vittorie nelle 10 gare da allora).
Beata giovent Al di l dellim-

46

gol del trio del Pescara: 22 Immobile, 13 Sansovini, 11 Insigne. Mancano 11 giornate, ma gi record nella B a 22 squadra: eguagliata la Juve 2006-2007 (Del Piero 20-Trezeguet 15-Nedved 11)
sentate le maggiori societ di serie A. Tra queste anche la Juve, scesa con due alti osservatori per seguire da vicino Verratti, il talento che ha bloccato in attesa di trovare laccordo con il Pescara.
Gol e occasioni Il primo tempo come detto stato pi divertente, aperto dal gol del Brescia: El Kaddouri, nellunico guizzo della gara, ha innescato Piovaccari, che filato verso la porta, ha superato Capuano che aveva ripiegato e ha infilato Anania. La risposta del Pescara non si fatta atten-

Il gol del pareggio di Ciro Immobile, 22 anni, dopo il triangolo con Verratti

LO STRISCIONE

Un omaggio per i ragazzi belgi


PESCARA Un momento di commozione nel primo tempo, quando apparso lo striscione 22 angeli volati in cielo, vicini al dolore belga per ricordare i ragazzi morti nellincidente in Svizzera. Nellaltra curva invece lanci pericolosi tra settore ospiti e rettilineo, senza conseguenze.

bene, con un primo tempo divertente, ma s afflosciata nella ripresa. Il Pescara si consola con un record per Zeman: il

portanza per la classifica e per le premesse di divertimento, che hanno giustificato il tutto esaurito allAdriatico (record stagionale con quasi 19mila presenze), era la partita che metteva in campo molti dei migliori giovani della categoria (mancava solo Jonathas, bloccato nel pomeriggio da una cefalea), e per questo si sono pre-

dere, Cascione ha suonato la carica (palla gol al 12) e Immobile ha cominciato a prendere le misure con il gol (un tentativo di testa stato sventato da Salamon quasi sulla linea), arrivato al 22 dopo un errore di Nielsen su un rigore in movimento: il capocannoniere, pescato da Verratti, ha calciato a girare sul secondo palo bruciando Arcari.
Errore e stanchezza Partita pi

viva che mai a quel punto, con il Brescia che fallisce la grande occasione per tornare in vantaggio: in una mischia Massa
di N.BIN.

le Pagelle

INSIGNE, UN TUNNEL DELIZIOSO DAPRELA SA ANCHE ATTACCARE


PESCARA 6
ANANIA 6 Battuto sul gol, salvato dal palo sul rigore, verr poi impegnato soltanto nel finale. ZANON 6,5 Pi propositivo di Balzano, non riesce per a fare cross pericolosi. ROMAGNOLI 6 Senza punti di riferimento balla, poi spegne El Kaddouri schierato attaccante. CAPUANO 5 Soffre Piovaccari, si fa saltare sul gol e commette qualche svista di troppo. BALZANO 5,5 Non spinge come al solito, limitando le sovrapposizioni su Insigne, e si sente. NIELSEN 5,5 Causa il rigore, viene ammonito e rischia il secondo giallo. (Kone s.v.) VERRATTI 6,5 Vede il gioco come un veterano, ma anche deciso in fase difensiva e rimedia due gialli. Unaltra prova utile a convincere la Juve, che ha nel cuore e nel destino. CASCIONE 6,5 Prova di sostanza, ma poco lucido in zona gol. SANSOVINI 5 Gi di tono, combina poco e sbaglia una buona occasione dal limite: in altri momenti avrebbe fatto centro (Soddimo s.v.). MIGLIORE h 7il golILdell1 1, il numero 22 IMMOBILE Segna della sua fantastica stagione. Invoca anche un rigore. INSIGNE 7 Delizia la folla con un tunnel, ci prova da fuori ma impreciso. All. ZEMAN 6 Forse insiste troppo sugli stessi giocatori e fa il primo cambio dopo 80 minuti: eppure non gli mancano buone alternative in panchina.

BRESCIA 6,5
ARCARI 6 Dopo aver interrotto limbattibilit a 907 minuti, cade anche in trasferta dopo 495. Fa indispettire il pubblico per la lentezza dei rinvii: Massa lo grazia. ZAMBELLI 6,5 Un tempo da terzino, un altro quasi da ala con qualche iniziativa coraggiosa. MARTINEZ 6 Tiene Insigne fuori dallarea con le buone e le cattive. DE MAIO 6 Sembra un libero vecchia maniera, legnoso e si fa sovrastare di testa da Immobile un paio di volte, ma efficace. CALDIROLA 6 Dalle sue parti Sansovini non arriva mai, quindi difende la sua zona con ordine. DAPRELA 6,5 Preferito a Dallamano, annulla Sansovini e spinge: qualche brivido al Pescara. MARTINA RINI 6 Fatica a tenere Cascione, ma molto utile nella barriera frangiflutti.

7 SALAMON

IL MIGLIORE

Ordinato regista, cerca il lancio lungo per le punte. VASS 6,5 Scelta dellultima ora, d sostanza. (Rossi s.v.) EL KADDOURI 5,5 Parte bene con una giocata di classe per mandare in gol Piovaccari, ma si spegne dopo il rigore fallito. PIOVACCARI 7 Gi 5 gol in carriera al Pescara, si procura il rigore e lotta da solo, poi esce. FECZESIN 5,5 Non entra in partita e non impegna gli avversari. All. CALORI 7 Sceglie la prudenza allinizio, poi cambia modulo nella ripresa per cercare la vittoria: coraggio da premiare.

TERNA ARBITRALE: MASSA 6,5 Lascia giocare e fa bene. Dubbi sul gol annullato al Pescara. Costanzo 6,5; Marrazzo 6,5

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

PRIMA DIVISIONE Il posticipo del Girone B


POLEMICA A CHIETI

Zeman rom E il prof sfida il sindaco...


Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, prima definisce mezzo rom Zeman. Poi si becca la patente di ignorante in tema di etnia dal tecnico del Pescara. Eppure, proprio a Chieti, Di Primio avrebbe la possibilit di colmare la sua lacuna, allUniversit, dove c un insegnamento di Storia e cultura rom. A tenerlo il professor Santino Spinelli, 47 anni, rom italiano e noto musicista. Oggi, a Pescara (ore 18, libreria Feltrinelli), Spinelli presenter un suo libro: Rom, genti libere, storia, arte e cultura di un popolo misconosciuto. Ed lui stesso a dare una lezione al sindaco, che intanto si scusato con Zeman: Ho chiesto al Pescara di incontrarlo, vorrei premiarlo a Chieti. La mia stata una battutaccia. Intanto fa notare Spinelli , mi meravigliano queste parole razziste, perch Di Primio mi conosce bene, sono stato testimonial della "Festa dei popoli" a Chieti, organizzata da Caritas e Comune. Ha offeso un popolo, gli dovrebbe chiedere scusa. Gli abitanti di Chieti sono diversi. Ho tanti studenti appassionati alla storia e alla cultura rom. Proprio nello sport, infine, ricordo Quaresma, Ballack, Magath e Gerd Muller di etnia gitana di varie nazioni, oltre a nomi famosi come Charlie Chaplin. Mander il mio libro a Di Primio.
Gennaro Bozza

LALTRO GIRONE
La situazione nel girone A dopo 27 giornate.

4
S

SORPASSO AL VERTICE GLI ABRUZZESI SONO QUARTI

CLASSIFICA Ternana p. 57; Taranto (-3) 50; Pro Vercelli 48; Carpi 47; Sorrento (-2) 43; Benevento (-2) 42; Avellino 38; Foggia (-2) e Lumezzane 36; Tritium 35; Pisa 34; Como (-2) 31; Reggiana (-2) 28; Monza 26; Spal (-4) e Viareggio 25; Pavia 21; Foligno (-4) 17.

Il Lanciano decolla per la zona playoff Stop alla Cremonese


Possanzini pareggia il gol di Mammarella, ma un rigore (contestato) di Volpe fa volare la squadra di Gautieri. Turchi: traversa. Portieri protagonisti
GIRONE B
SQUADRE TRAPANI SIRACUSA (-5) SPEZIA LANCIANO (-1) PERGOCREMA (-2) CREMONESE (-6) CARRARESE ALTO ADIGE BARLETTA (-1) PORTOGRUARO FROSINONE TRIESTINA LATINA PRATO PIACENZA (-6) FERALPI SALO' ANDRIA BASSANO PT 53 45 43 42 40 39 39 39 36 36 33 32 29 29 29 27 24 23 G 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 PARTITE V N P 16 5 6 14 8 5 11 10 6 12 7 8 12 6 9 13 6 8 10 9 8 10 9 8 9 10 8 9 9 9 9 6 12 9 5 13 7 8 12 7 8 12 9 8 10 6 9 12 5 9 13 5 8 14 RETI F S 49 28 35 25 32 25 30 28 30 32 37 23 36 29 31 25 31 30 29 30 28 33 35 38 30 34 25 32 32 40 19 29 26 37 18 35

S
PROSSIMO TURNO Domenica 25 (ore 15): Benevento-Tritium (1-2); Como-Taranto (1-3); Foggia-Carpi (2-3); Monza-Lumezzane (0-0); Pisa-Foligno (2-0); Pro Vercelli-Pavia (venerd 23, ore 20.30; 2-1); Reggiana-Avellino (0-2); Sorrento-Viareggio (2-2); Ternana-Spal (luned 26, ore 20.45; 0-0).

Fuori casa il Brescia pareggia dopo 5 vittorie, ma non subisce ko dal 1 novembre
ha visto un rigore (decisiva forse la gomitata di Nielsen a Piovaccari), ma dal dischetto El Kaddouri ha centrato il palo. Nella ripresa Calori passato al 4-4-2 avanzando Zambelli ed El Kaddouri, che ha avuto sul piattone la palla buona dopo iniziativa di Daprel ma ha messo alto, mentre Piovaccari

con due diagonali non ha trovato la porta. Dallaltra parte due guizzi: una verticalizzazione ha consentito a Sansovini di calciare dal limite, ma a lato, mentre a 28 Cascione sul secondo palo si liberato (pare fallosamente) di Martinez e ha servito Immobile per linutile appoggio in rete (Massa ha fischiato prima). Poi la stanchezza ha preso il sopravvento, soprattutto nel Pescara (al contrario di un Brescia apparso pi in palla). Non un bel segnale: il momento di conquistare la A, serve brillantezza, vero Zeman?
RIPRODUZIONE RISERVATA

U PROMOSSA U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSA

PROSSIMO TURNO
DOMENICA 25 MARZO ORE 15 ALTO ADIGE-TRIESTINA (2-1), BARLETTA-PORTOGRUARO (1-1), BASSANO-ANDRIA (1-1), CARRARESE-PRATO (1-1), CREMONESE-FROSINONE (1-0), LATINA-LANCIANO (1-2), PIACENZA-SIRACUSA (0-3), SPEZIA-FERALPI SALO' (1-1), TRAPANI-PERGOCREMA (5-0)

Il tecnico Carmine Gautieri, 41 anni PAPPALARDO


LANCIANO-CREMONESE 2-1
GIUDIZIO +++ MARCATORI Mammarella (L) al 9, Possanzini (C) al 22, Volpe (L) su rigore al 33 p.t. LANCIANO (4-3-3) Aridit 6; Aquilanti 6,5, Massoni 6, Amenta 7, Mammarella 7 (dal 43 s.t. Novinic s.v.); Capece 6,5, Paghera 6,5, Volpe 7; Chiric 6,5 (dal 21 s.t. Vastola 6), Pavoletti 6,5, Turchi 6 (dal 34 s.t. Donnarumma 6). (Amabile, Rosania, Scrosta, Sarno). All. Gautieri 7. CREMONESE (4-3-3) Alfonso 6; Polenghi 5,5, Cesar 6, Minelli 5,5, Favalli 5; Tacchinardi 5,5, Pestrin 5 (dal 1 s.t. Riva 6), Dettori 6; Filippini 5,5 (dal 15 s.t. Rabito 5,5), Coralli 5,5 (dal 30 s.t. Musetti 5), Possanzini 6,5. (Bianchi, Rigione, Nizzetto, Le Noci). All. Brevi 5,5. ARBITRO Ripa di Nocera Inferiore 6. NOTE paganti 1.561, abbonati 750, incasso di 9.515, 85 euro. Espulso Riva al 43 s.t.; ammoniti Pestrin, Paghera, Cesar, Aquilanti, Coralli e Mammarella. Angoli 5-7.

Taccuino
SECONDA

GUBBIO IL TECNICO TORNA DIETRO LA SCRIVANIA

CLASSIFICA
SQUADRE PT TORINO 63 PESCARA 62 VERONA 60 SASSUOLO 59 PADOVA 50 VARESE 49 REGGINA 46 BRESCIA 46 SAMPDORIA 45 BARI (-4) 41 GROSSETO 41 JUVE STABIA (-4) 39 CITTADELLA 38 MODENA 36 LIVORNO 34 CROTONE (-1) 31 31 EMPOLI VICENZA 29 GUBBIO 27 ASCOLI (-7) 26 ALBINOLEFFE 25 NOCERINA 22 PARTITE G V N P 31 18 9 4 31 19 5 7 31 18 6 7 31 16 11 4 31 14 8 9 31 13 10 8 31 12 10 9 31 12 10 9 31 10 15 6 31 12 9 10 31 10 11 10 31 11 10 10 31 10 8 13 31 8 12 11 31 8 10 13 31 6 14 11 31 8 7 16 31 6 11 14 31 6 9 16 31 8 9 14 31 5 10 16 31 4 10 17 RETI F S 42 22 64 43 43 28 41 23 45 38 38 27 51 40 34 29 35 23 37 34 33 41 41 40 36 43 34 45 36 37 35 43 35 47 31 45 30 46 29 39 33 52 38 56

Simoni oggi decide Via dalla panchina?


EURO GRILLI GUBBIO (Perugia)

Montichiari e Sambo cambiano allenatore


Due cambi di panchina: al Montichiari via Claudio Ottoni, arri va Antonio Soda. Alla Samboniface se esonerato Renzo Gobbo, il nuo vo tecnico per ora il preparatore dei portieri Michele De Bernardin.

DOPO LARRESTO CARDIACO


DAL NOSTRO INVIATO

Melfi: Russo migliora


(g.t.) Sta meglio Roberto Rus so, il difensore del Melfi che ha ripor tato la frattura dello zigomo destro e delle ossa nasali dopo uno scon tro di gioco a Celano, dove andato anche in arresto cardiaco. Il gioca tore ricoverato nellospedale del lAquila (prognosi riservata), la Tac ha escluso complicazioni.

Gigi Simoni da oggi potrebbe non essere pi lallenatore del Gubbio. La decisione nellaria. Non ho deciso niente. Devo ancora parlare con il presidente Fioriti, ma non vorrei che si fosse gi fatto fuori lallenatore sui giornali, puntualizza Simoni. Il Gubbio si salver? Lo dissi ad agosto: la salvezza possibile, ma ci sar da lottare fino allultima giornata. Sapevamo che avremmo dovuto soffrire, non una novit. Qualcuno potrebbe interpretare la scelta di un eventuale ritorno alla scrivania come un passo indietro. Ma Simoni ha le idee chiare: Quando mi proposero di tornare ad allenare illustrai le mie perplessit. Ma cerano pressioni e alla fine dissi: va bene, proviamo. Adesso dico: prima fatemi parlare con il presidente, poi decideremo.
Pressioni La delusione per la vit-

NICOLA BERARDINO LANCIANO (Chieti)

U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE

Gigi Simoni, 73 anni ABBATE

PROSSIMO TURNO
Venerd 23, ore 20.45 SASSUOLO-EMPOLI (1-1). Sabato 24, ore 15 ASCOLI-PESCARA (1-4), BARI-JUVE STABIA (0-1), BRESCIA-GROSSETO (0-2), CITTADELLA-SAMPDORIA (0-0), CROTONE-ALBINOLEFFE (3-1), LIVORNO-MODENA (0-1), NOCERINA-VERONA (1-1), TORINO-GUBBIO (0-1), VARESE-REGGINA (2-3). Luned 26, ore 20.45 VICENZA-PADOVA (1-2)

Sale al quarto posto il Lanciano. Nello scontro diretto del Biondi con vista sui playoff gli abruzzesi liquidano la Cremonese, conseguendo il terzo successo nelle ultime quattro giornate. Tre gol, tutti nel primo tempo; contestato dalla Cremonese il rigore della vittoria. Successo meritato per la squadra di Gautieri, spesso pure sfrontata. Cremonese a disagio con i ritmi avversari.
La chiave Nel Lanciano ritorna Turchi in attacco. Nella Cremonese squalificato Semenzato, infortunati Fietta, Sales e Sambugaro. A centrocampo ecco Tacchinardi e lex Pestrin. In avanti Coralli con Le Noci in panchina. Il Lanciano passa al primo tiro: al 9 segna su punizione dai 25 metri Mammarella. La Cremonese fatica a riorganizzarsi. Ma al 22 la squadra di Brevi pronta a sfruttare unuscita infelice di Aridit: dalla sinistra Dettori centra per Coralli, sulla ribattuta si avventa Possanzini che non sbaglia. Il pareggio rinfranca la Cremonese, ma il Lanciano sempre a caccia del guizzo. Al 30 botta di Pavoletti sventata da Alfonso. Al 33 ennesimo scatto di Chiric, che viene atterrato da Cesar: rigore concesso con molti dubbi sul contatto, Volpe trasforma. Il secondo gol ringalluzzisce il Lanciano che al 38 centra la traversa con Turchi. Quattro minuti dopo su tiro-cross di Chiric salva Polenghi a un passo dalla porta. Corazza abruzzese Dopo lintervallo Brevi riasse-

GIUDICE

efficace che ha consentito al Gubbio di vincere due campionati di fila, dalla Seconda Divisione alla serie B. Ma sono ipotesi. In ogni caso, oggi sar il giorno delle decisioni prima del trasferimento, stasera, nel ritiro di Milano Marittima per preparare la trasferta di Torino.
Laltro tecnico Alessandrini, che

Cori razzisti e recidivi 12.000 euro al Lecco


Squalificati 37 giocatori di Se conda. Ammende: 12.000 euro Lec co (minacce e offese a un guardali nee; reiterati cori razzisti verso un giocatore del SantArcangelo: recidi va), 2.500 Catanzaro, 1.500 Ales sandria, 500 Celano. Giocatori espulsi: tre giornate a La Carra (Chieti); due a Corsino (Ebolitana) e Malafronte (Milazzo); una a Rossi (Bellaria), Bettenzana (Montichiari), Viskovic (Sambonifacese), Sensi (Mantova). Non espulsi: due gior nate a Settembrini (Poggibonsi); una a Tecchio (Sambonifacese), El Kamch e Dierna (Poggibonsi), Bruc cini e Gambaretti (Pro Patria), Cristi ni e Sentinelli (Cuneo), Alleruzzo, Rossini e Schettino (Fondi), Miano e Tognarelli (Gavorrano), Tanaglia e Dalrio (Giacomense), Cucinotta (Mi lazzo), Fusco (Paganese), Zanchi (Perugia), Lapadula (San Marino), Bartolini e Noviello (Fano), Martinel li (Bellaria), Crociani (Borgo a Bug giano), Cavasinni (Giulianova), Cin que (Mantova), Improta (Melfi), Buo nocunto e Valeriani (Rimini), Beccia (Treviso), Gattari (Vigor Lamezia).

TORINO CHE DIFESA?

toria contro il Crotone sfumata a venti secondi dalla fine, la contestazione, i fischi potrebbero aver fatto traboccare il vaso. C anche chi sostiene che non abbia preso bene lesonero la settimana scorsa di Carlo Tebi, tecnico in seconda che aveva voluto con s. Infine larrivo di Marco Alessandrini, che non un vice ma un allenatore a tutti gli effetti, potrebbe averlo indotto a pensare di ricomporre, con il d.s. Giammarioli, un tavolo tecnico straordinariamente

dovrebbe assumere la conduzione della squadra, ha tagliato corto: Nessuno mi ha parlato di questo o di quello. Stare al fianco di Simoni stimolante, c sempre da imparare. Sono onorato di lavorare per il Gubbio e sono a disposizione della societ. Il direttore generale rossobl, Giuseppe Pannacci stato chiaro: Agiremo, come sempre, nellinteresse del Gubbio perch crediamo nella salvezza e faremo di tutto per conquistarla. Lesito dellincontro tra Simoni e il nostro presidente disegner gli scenari futuri. Ma il finale sembra gi scritto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ogbonna stop ma pu farcela per il Gubbio


TORINO (f.t.) Il Toro ha ripreso ad allenarsi. Si fermato Ogbonna per un dolore agli adduttori della coscia destra: oggi gli esami, ma dovrebbe recuperare per il Gubbio. Chi invece non ce la far Di Cesare, mentre resta in dubbio Pratali che oggi si sottoporr a ecografia dopo il problema al polpaccio sul sintetico di Castellammare di Stabia. Ventura recupera Pasquato e Zavagno, mentre a parte restano Masiello e Verdi.

sta il centrocampo: Riva subentra a Pestrin, Tacchinardi play. Portieri allerta: al 9 ci prova Pavoletti, al 14 Coralli. I lombardi innestano Rabito in avanti e cercano lassedio. Gli abruzzesi rafforzano i controlli con lingresso di Vastola. Ritmi sempre alti. Tiene botta il Lanciano, abile nel pressing. Al 42 mischione in area, Volpe salva sulla linea: la Cremonese finisce l con tutte le sue recriminazioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

FORMULA 1 DOPO MELBOURNE


INIZIO DA LEADER IL NUMERO UNO DEL TEAM WHITMARSH INCONTENTABILE: DOMENICA POTEVAMO FARE DOPPIETTA

McLaren vince e rilancia: Non ci fermiamo qui


Button sfida anche i curvoni malesi: Abbiamo una grande macchina
DAL NOSTRO INVIATO

PAOLO IANIERI MELBOURNE

Se fino allanno scorso la squadra da battere si chiamava Red Bull, il 2012 iniziato nel segno della McLaren. Una vittoria schiacciante, quella ottenuta da Button domenica allAlbert Park, supportato da una MP4-27 che ha confermato le

ottime impressioni destate in inverno. Molti avevano storto il naso quando Woking aveva rivelato una monoposto classica, estremamente curata e bellissima da vedere, ma che la nuova filosofia del muso scalinato - adottato da tutte le altre squadre - probabilmente avrebbe decretato come perdente. E anche la scelta (simile alla Ferrari) degli scarichi che puntavano verso lesterno era stata accolta con scetticismo, visto che tutti continuavano a prendere le soluzioni della Red Bull come unico riferimento. Ma noi siamo convinti delle nostre scelte. La macchina reagisce bene aveva difeso le scelte della squadra Jenson Button in occasione della prima sessione di prove

sul circuito di Barcellona.


Brivido Ha avuto ragione lui, ma il suo terzo trionfo in quattro anni intorno al lago di Melbourne non stato tutto rose e fiori. Abbiamo sbagliato i calcoli dei consumi, per cui a partire dall8 giro abbiamo dovuto ordinare a Jenson e Lewis di intervenire sulle mappature, o nessuna delle due macchine sarebbe riuscita a tagliare il traguardo ha rivelato Martin Whitmarsh, team principal della Mclaren. Per poi piazzare la stoccata: Non avessimo avuto questo problema, avremmo potuto conquistare una doppietta. In Malesia Insomma, una

Adesso mi sento sul tetto del mondo. Spero di vivere altri giorni cos

JENSON BUTTON 32 ANNI, INGLESE

McLaren che fa paura e che tutti aspettano di vedere al prossimo esame di domenica a Sepang, pista completamente diversa da Melbourne, con curvoni velocissimi e un asfalto molto abrasivo che con la complicit delle alte temperature rappresenter un banco di prova importante per le Pirelli. Non vedo perch non dovremmo essere competitivi anche l. Abbiamo una grande macchina, la convinzione di un Button al settimo cielo. Sono sul tetto del mondo, spero di vivere altri giorni cos. Secondo i bookmakers, Jenson diventato il favorito per il Mondiale: quotato a 2,88 contro i 3 di Vettel.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DAL NOSTRO INVIATO

ANDREA CREMONESI MELBOURNE (Australia)

E adesso si va in Malesia aggrappati a Fernando Alonso. Esattamente come accadeva spesso nella passata stagione, lo spagnolo che gi volato a Kuala Lumpur per adattarsi al caldo umido malese ha messo una pezza nella gara inaugurale della stagione che altrimenti, stando a quanto fatto vedere da Felipe Massa, sarebbe andata in archivio come una delle pi disastrose della storia recente della casa di Maranello. Vero, anche il pilota spagnolo sabato ha commesso un errore ma quelluscita di pista stata frutto di una macchina piuttosto instabile in fase di frenata e alla voglia appunto di dare un contributo extra per cercare di partire nei primi dieci.
Stimoli Ma lo sbaglio non solo non ha demoralizzato Fernando (che dopo Twitter, ora sbarcato pure su Facebook) anzi, lo ha caricato ulteriormente: in gara ha firmato una grande partenza, stato attento e concentrato, ha attaccato quando ha potuto senza farsi prendere dalla foga e si difeso con molta intelligenza dal momento in cui Maldonado gli si messo alle calcagna. Il venezuelano un pilota incline allerrore come ha dimostrato nella collisione con Grosjean ed stato bravo il ferrarista a non permettergli mai di mettere a rischio lincolumit della propria rossa. Calma Uomo squadra in pista ma anche fuori, perch malgrado un fine settimana complicato ha perso la pazienza soltanto con i commissari che non lhanno spinto fuori dalla ghiaia. Per il resto si sforzato di essere ottimista e di spronare la scuderia. Come ha dimostrato nel dopo gara, elogiando i ragazzi del team: Do un voto alto alla scuderia perch ha saputo gestire bene la macchina in condizioni difficili. Siamo stati protagonisti di una gara seria, solida, i miei pit stop sono stati i pi rapidi di tutto il gran premio e alla fine abbiamo conquistato punti preziosi. Ovviamente questo non basta perch le aspettative erano altre alla vigilia del Mondiale: La gara andata meglio di quanto ci aspettassimo ha spiegato Fernando per noi volevamo iniziare questa stagione con una macchina che ci consentisse di lottare per il primo posto e al momento non labbiamo. Dobbiamo migliorare e farlo presto, gi dalle

Aggrappati ad Alonso
Crediamoci, a Sepang sar unaltra Ferrari
Lo spagnolo luomo squadra: Bisogna migliorare e farlo subito. Entro due gare
gare di Malesia e Cina.
Ritorno Non c tempo da per-

I NUMERI DI FERNANDO

dere ed anche per questa ragione che Stefano Domenicali e Pat Fry sono tornati a Maranello: coordineranno la reazione ferrarista prima di rifare le valigie e mettersi in viaggio per Sepang dove arriveranno venerd mattina. Porteranno con loro qualche novit? La Ferrari ha sostenuto che non c il tempo. Qualcosa arriver prima della quinta gara (GP di Spagna; n.d.r.) ha annunciato Domenicali ma per Sepang possiamo soltanto ottimizzare quello che abbiamo dopo aver esaminato che cosa ha funzionato e che cosa no in Australia.
Debolezze In particolare si cer-

Dieci secondi meglio del 2011 Grazie alla Safety


Come ha scritto Alonso su Twitter, il bicchiere mezzo pieno. Da un lato c la sua peggiore qualifica in Australia da quando alla Ferrari (12): era stato 3 nel 2010 e 5 nel 2011, anche se lanno passato il ritardo dalla pole era di 1"445, di poco inferiore all1"574 di sabato. Daltro canto, anche se peggiorata la posizione allarrivo 4 nel 2010 e 2011, 5 stavolta il divario dal vincitore diminuito in un anno di 10 secondi, da 31"7 a 21"5, grazie per allaiuto della Safety Car che ha ricompattato il gruppo poco dopo met gara. Lo spagnolo peggiora invece nella classifica dei giri veloci in gara: nel 2011 aveva primeggiato mentre domenica stato 7 a 1" da Button. Se per confrontiamo questo valore con il 2010 il miglioramento netto perch 2 anni fa Alonso fu 10 a 1"349 da Webber. Insomma, ci sono ragioni per sperare.
Giovanni Cortinovis

cher di minimizzare le difficolt in fatto di trazione e velocit di punta: questultimo aspetto, messo in rilievo da Fernando gi sabato pomeriggio, appare il vero anello debole sul tracciato di Sepang dove primo e terzo settore sono caratterizzati da lunghi rettifili. Ma lo spagnolo si sforzato anche in questo caso di essere ottimista: Avremo meno difficolt che in Australia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

MOTOGP LA PRESENTAZIONE
LA TECNICA

Sul flap Mercedes la Federazione deve decidere prima delle prove del prossimo GP
Un GP deludente per le Mercedes, soprattutto la richiesta Fia di evitare reclami ha congelato la polemica sulla regolarit della F Duct anteriore: decider la Federazione prima delle prove in Malesia. In realt non proibito avere una F Duct anteriore, ma la sua gestione comandata dal meccanismo che aziona il flap regolabile dellala posteriore che ha una superficie maggiorata per scoprire, con il suo movimento, un foro nel sostegno. Questultimo chiuso quando il flap in posizione normale e si apre per un preciso comando del pilota. Una novit che pare 2 volte irregolare: si

Le Ducati adesso sono tricolori Missione podio


Vale: Vogliamo stare davanti, serve tempo Preziosi: Motore 1.000, cilindri ancora a 90
apre un foro, contro la norma che vieta parti mobili; il pilota non pu intervenire sullaerodinamica eccetto sul flap. La difesa : non c una azione in pi, una funzione secondaria e non vi sono parti mobili speciali. Si pu ribattere che la parte mobile un po abbondante, per il solo movimento del flap. Inoltre il doppio diffusore nega lo spirito del regolamento. Sar accettata la funzione secondaria? Che gi sfruttata, per esempio, per le prese daria freni diventati dei propri dispositivi aerodinamici.
Giorgio Piola
RIPRODUZIONE RISERVATA

HANNO DETTO

d
S

IN PISTA VENERD A JEREZ

Relax Valentino si presentato

LA SVOLTA A MELBOURNE

La nuova F.1: trionfa Bernie e Todt fuori


Il presidente della Fia per ora non prende parte al progetto I motori conteranno di pi
PINO ALLIEVI MELBOURNE

Rossi Nel primo test a Sepang il feeling con la moto stato positivo. Nelle seconde prove siamo riusciti a risolvere i problemi in uscita di curva

alle telecamere di Facebook appena rientrato dalla tradizionale vacanza invernale in America. Abbronzato, rilassato, si detto pronto a ripartire con le batterie ricaricate, dopo il sano ozio in riva al mare. Le domande dei tifosi, opportunamente selezionate e omogeneizzate, non hanno certo graffiato... Abbiamo iniziato nel primo test molto bene a Sepang ha detto Valentino e subito il feeling con la nuova moto stato positivo. Avevamo ancora un po di problemi in uscita di curva ma siamo riusciti a risolverli nel secondo test. Sappiamo che ci vorr un po di tempo, abbiamo tanti progetti, tante cose nuove da provare durante la stagione. Vogliamo cercare di essere l davanti, per le posizioni che contano. Ne sicuro il suo compagno Nicky Hayden: Questa moto meglio in tutto e se non pensassi di poter andare sul podio starei a casa.
Rivelazioni Vedremo come saranno i rapporti di forza a Jerez dove, assicura il dt Filippo Preziosi, i piloti saranno liberi di cercare la messa a punto ideale per la prima gara dellanno (8 aprile in Qatar, n.d.r.). Traduzione: stop con gli esperimenti, materiale nuovo non ce n (lennesimo telaio in alluminio arriver probabilmente a maggio), quindi massima concentrazione sulla prestazione pura: vedremo a che punto sono le rosse-tricolori. E sfruttando lassenza dei giornalisti, Preziosi ha risposto alle domande che pi frequentemente gli hanno fatto dallinizio dellanno... i giornalisti. Finora non avevamo voluto rivelare i dettagli del nostro progetto, ma adesso dico che il motore continua ad avere langolo tra i cilindri di 90 gradi. Quanto alla cilindrata, dopo qualche speculazione sul fatto che non avessimo scelto la cubatura piena per problemi di consumo, confermo che invece al limite del regolamento. Indizio Infine un dettaglio, for-

S
Il Mondiale appena cominciato e gi si parla del prossimo, vale a dire di quello che nascer sotto legida di una lega di costruttori aggregati alla finanziaria che deterr la maggioranza dei diritti della societ F.1, ovvero la Cvc Capital Partners. Che cera anche prima ( coinvolta dal 2005) ma adesso, in un patto siglato sino al 2020, allargher lazionariato ai costruttori, con la Ferrari che avr un ruolo pesante insieme alla Red Bull. Anche Lotus e Force India hanno aderito, mentre Mercedes per accedere alle quote deve avere il beneplacito del consiglio damministrazione di Stoccarda. Silenzio invece da McLaren, che non ha scelta.
Vincitori e vinti Nasce quindi una nuova F.1 che avr sempre un general manager chiamato Ecclestone, ma attorno al quale ci saranno i responsabili dei team (e soprattutto soci azionari), pronti a dire la loro in materia di costi, regole, introiti, diritti tv, pubblicit, circuiti. Una guerra cominciata da almeno tre stagioni, conclusa con due vincitori: Ecclestone, che a 81 anni ha diretto i giochi distruggendo la Fota, e il duo Ferrari-Red Bull, velocissimo ad abbandonare la Fota stessa quando ha capito che dallaltra parte avrebbe avuto un forte ruolo decisionale e pi soldi. C uno sconfitto, al momento, il cui nome Jean Todt (nella foto Ap), presidente della Fia, che non stato invitato al grande banchetto e attende alla porta. Ma impensabile che un personaggio navigato come lui non stia gi per rientrare dalla finestra. La nuova Lega, infatti, potrebbe essere anche in grado di organizzarsi un proprio campionato. Ma farlo nella legalit della Fia sarebbe meglio e meno complesso. Le regole continueranno a scriverle i team, come accade da anni, con la Fia che le ratificher e interverr per le questioni della sicurezza. Quali regole, poi? Nuove. In cui laerodinamica avr meno peso e verr ridato valore ai motori. Sponsor e tv Nella societ F.1 entreranno gli sponsor e qualcuno dice pure alcune televisioni, in un momento in cui le audience non sono pi brillanti come una volta. I team chiederanno alle grandi multinazionali di entrare in societ con loro, in una mega operazione curata dalla Goldman Sachs per accedere in 12 mesi alla Borsa di Singapore. la svolta importante che ci voleva, con una pianificazione e unorganizzazione forte proiettata temporalmente oltre Ecclestone e i miracoli che, da solo, ha creato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Hayden Questa Desmosedici GP12 meglio in tutto e se non pensassi di poter andare sul podio me ne starei tranquillamente a casa

Fernando Alonso, 30 anni, iridato nel 2005 e nel 2006 GETTY-EPA

PARLA MONTEZEMOLO

Il Cavallino non va in Borsa

S
Preziosi Finora non avevamo voluto rivelare i dettagli, ma adesso dico che il motore continua ad avere langolo tra i cilindri di 90 gradi

Alla vigilia della partenza per lultimo test invernale in Spagna, nel fine settimana, la Ducati si svela al mondo. Virtuale, su Facebook, a porte (quasi) chiuse, senza la presenza dei giornalisti: meglio evitare contraddittori. La rossa 2012 bellissima, una freccia tricolore, disegnata dal genio Aldo Drudi, che ha potuto evitare di pasticciare il serbatoio con il giallo che lo scorso anno serviva a fini commerciali. Adesso la Desmosedici essenziale, fantastica nella sua elegante semplicit, strizzando un occhio alla produzione: se ha dovuto rinunciare al telaio portante come la nuova Panigale da strada per seguire le volont di Valentino, almeno riprende la colorazione tricolore della nuova Superbike.
Richiamo Valentino lo aveva anticipato, con Tweet a raffica: la moto bellissima. Non aveva torto, ma non riuscito a stuzzicare lappetito degli appassionati in giro per il mondo. Solo 96 mila contatti, un po pochini considerando che solo Rossi ha oltre 600 mila seguaci su Twitter. Chiss se lesperimento far storia oppure rimarr il semplice tentativo di distinguersi.

Le linee pulite ed essenziali, con il tricolore che spicca sul solito rosso Ducati, sono gli elementi caratteristici della Desmosedici 2012. La vedremo allopera nel fine settimana a Jerez, per gli ultimi test invernali MILAGRO

Luca di Montezemolo, 64 anni, sulla Berlinetta ANSA


MONACO DI BAVIERA Non costruiremo mai un Suv Ferrari. Per lamor di Dio! Abbiamo il nostro stile inconfondibile e fino a quando io sar qui, si far cos. Il presidente del Cavallino Luca di Montezemolo lo ha detto in una lunga intervista al quotidiano tedesco Sddeutsche Zeitung dal titolo: Prima dobbiamo cambiare lo stato, poi gli italiani. Ancora a proposito della rossa, Montezemolo afferma che lazienda di Maranello non sar quotata in Borsa: Non abbiamo niente in programma e non programmiamo neppure niente. E sul rapporto con la Fiat: In una Ferrari non si trova niente di una Panda ed giusto cos. Ma sono contento che noi (Ferrari e Fiat; n.d.r.) siamo insieme.
m.d.i.

se non secondario, sul futuro di Borgo Panigale. Gabriele Del Torchio, presidente e amministratore delegato, ringraziando tutti gli sponsor ha dimenticato Amg, cio Mercedes: un gesto di riguardo per Audi, probabile nuovo proprietario?
r.m.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taccuino
TEST A JEREZ

Gran Fenati in Moto3


nata una stella? Speriamo, lItalia ne avrebbe proprio bisogno. Nella 1a giornata dei test Moto3 a Jerez (Spagna) Romano Fenati, 16 anni di Ascoli Piceno, stato il pi veloce: non cera un nostro pilota davanti in 125 dal warm up di Indy 2009, con Corsi, o in pole dalla ga ra precedente di Brno, con Ianno

ne. Fenati, campione europeo, era debuttante sulla Tfr Honda, dopo il divorzio dalla Ioda: ha dato 3 deci mi a Viales, girando a 4 decimi dal record in gara delle 125: un fenome no! Benino Antonelli (Honda) 11o. In Moto2 miglior tempo di Lthi (Su ter) con Corti (Kalex) ottimo 3o, die tro Nakagami (Kalex). Discreto rien tro per Marquez (Suter) 5o, Ianno ne (Speed Master) 7o, De Angelis (Forward) 9o e Corsi (Ioda) 12o.

SUPERBIKE AD ALCANIZ

Kawa sempre leader


(p.g.) La Kawasaki con Sykes ha dominato anche lultimo giorno dei test Superbike di Ara gon (Spagna): sceso 4 decimi sot to la pole 2011. Biaggi, con un nuo vo motore Aprilia velocissimo 4o a 1"6, Melandri (Bmw, forcellone ri fatto) subito dietro distaccato di al tri 3 decimi.

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

PRADA STOLESHNIKOV MOSCOW


Realizzato da

ORGANIZZATORE 2 TAPPA TIRRENO-ADRIATICO - S. VINCENZO - INDICATORE (8 MARZO 2012)

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

CICLISMO DOPO I TRIONFI IN MALESIA

I NUMERI

4
6

DAL NOSTRO INVIATO

MARCO PASTONESI GATTEO A MARE (Rimini)

le vittorie nel 2012 Con i 6 centri in Malesia, Andrea Guardini il plurivittorioso del 2012. Poi a 5 Elia Viviani, Francesco Chicchi, il belga Boonen, il tedesco Greipel e il britannico Tiernan-Locke

Flash. Quello del lampo, del fotofinish, del fluorescente. Quello delle volate, degli sprint, degli spunti. Quello delladrenalina, dellacido lattico, del brivido. Flash Andrea Guardini, 22 anni, seconda stagione fra i professionisti, litaliano pi vittorioso nel 2012: sei flash, tutti conquistati al Tour of Langkawi, in Malesia. Anche litaliano che finora ha corso di pi: gi 29 giorni di corsa. E da oggi, fino a sabato, protagonista alla Settimana internazionale Coppi e Bartali.
Guardini, la sua Sanremo?

Rieccolo
Guardini, chi si rivede E aspetta Cipollini
II veronese al via della Coppi&Bartali: Il ritorno di Mario? Non una provocazione, ma un sogno da realizzare
Andrea Guardini, 22 anni
BETTINI

In breve
TEST INCORAGGIANTI

Re Leone vola in allenamento


Mario Cipollini, che alcuni giorni fa aveva espresso il desi derio di rientrare in gruppo, ha avviato le pratiche per ottenere la licenza e continua ad allenarsi. I risultati, almeno stando ai dati, sono molto incoraggianti. In una simulazione di volata, Re Leone, come dimostra la foto in basso, riuscito a sprigionare 1.780 watt. Tanti? No, tantissimi. Il suo progetto quello di rientrare con la Farnese, di cui anche sponsor, per trasmettere la sua esperienza ad Andrea Guardini. Al suo possibile ritorno sono interessati anche un paio di altri team.

i giorni di corsa Solo Boonen ha allattivo pi giorni-gara questanno: ma oggi Guardini lo pu raggiungere a quota 30

29

4061
i km di gara Anche in questa graduatoria Guardini preceduto solo da Boonen: il belga a 4484 km di corsa. Andrea Guardini ha gi vinto 17 corse tra i pro
BETTINI

Emozionantissima, come solo la Sanremo riesce a essere, ma vissuta davanti alla tv. Nessuna sorpresa: era gi stato deciso cos alla fine dello scorso anno, quando abbiamo fatto i programmi. La Sanremo la corsa che sento, che respiro, che amo di pi. Ma proprio per questo sar un punto di arrivo, non di partenza. Trecento chilometri. Io, al massimo, in allenamento, sono arrivato a 230. Cos, quando sarebbe cominciata la corsa vera, io avrei gi esaurito le energie. E poi dico la verit per una ragione o per laltra non solo non ho mai corso sulla Riviera di Ponente, ma tutti quei Capi, compresi la Cipressa e il Poggio, non li ho mai fatti neppure in allenamento. Devo procedere per gradi.
E allora?

FARNESE INVITATA

Pozzato correr anche la Roubaix


Dopo lok per il Fiandre, Filippo Pozzato, protagonista sabato di unottima Sanremo (6 a soli 37 giorni dalla frattura della clavicola), ha avuto il s anche per la Parigi Roubaix di domenica 8 aprile. Ieri la sua Farnese Vini Selle Italia, forte anche di Oscar Gatto, ha avuto linvito per correre la classica delle pietre, in cui fin 2 nel 2009. Le altre 6 wild card a fianco dei 18 team di World Tour sono andate alle francesi Bretagne Schuller, Cofidis, Europcar e Saur Sojasun, allolandese Project 1t4i e alla tedesca NetApp.

E allora tv. Non esiste modo migliore per sentirsi dentro il gruppo. A volte sembra di essere proprio l, gomito a gomito, pedalando. La Sanremo meravigliosa: sembra sempre uguale, invece sempre diversa. Nibali lha accesa, Cancellara lha esaltata, Gerrans lha vinta. Ho immaginato la rabbia di Sagan, che forse era il pi forte in volata. Ho partecipato alla delusione di Cavendish, incappato in una giornata storta. E aspetto di ascoltare i racconti del mio amico Viviani, che ha fatto la sua esperienza.
Viviani, amico-nemico.

Tour de San Luis, in Argentina: lui primo, io terzo, e a ripensarci ho commesso un errore fatale. Ma da allora le cose sono cambiate. Dinverno ho lavorato tanto sul fondo, cos alle prime gare non ero brillante. Strada facendo ho trovato il ritmo giusto. E nelle ultime tappe in Malesia, la bici mi scappava dalle gambe. Neanche fossi Cipollini.
A proposito.

Pi amico-nemico che nemico-amico. Corse permettendo, ci alleniamo insieme. Qui ci ritroviamo in corsa. E siccome abbiamo caratteristiche non proprio uguali, ma molto simili velocit e volate , facile che ce la giocheremo. Voglio prendermi la rivincita di una volata al

Dellipotesi del ritorno di Cipollini non sapevo nulla. Lho letto proprio sulla Gazzetta, quando ho fatto scalo a Londra, tornando dalla Malesia. E non ci potevo credere. Pensavo fosse uno scherzo. Poi ci ho ragionato, mi sono ricordato di quando, a fine ottobre 2011, con Cipollini e Viviani ho partecipato a una kermesse su pista in Giappone, e allora ho capito che il ritorno alle corse non una provocazione, ma un possibile sogno da rea-

lizzare. SuperMario basta guardarlo statuario. Quando giravamo in pista, non mi neanche venuta vagamente lidea di una sfida. Io ero stanco e lui era pimpante. Avevo solo da perdere. E se avessi perso con uno che ha pi del doppio dei miei anni, che figura avrei fatto? Cos mi sono convinto che fosse meglio una volata con Cipollini che non contro Cipollini. Insomma, che non era nei miei programmi.
Altri programmi?

IN GARA PURE VIVIANI E BATTAGLIN

Di Luca-Garzelli-Vino: che sfida per la maglia


La Settimana Coppi&Bartali (147 corridori di 19 team) scatta oggi da Misano a Riccione (13.30): tappa per velocisti, con circuito finale di 13,8 km da ripetere 10 volte. Per la classifica fari su Di Luca, Vinokourov, Garzelli, Felline, Sella, Tiernan Locke e Pozzovivo. Occhio anche a Moser e Battaglin. I MIGLIORI: 1 Sella, 2 Rujano, 3 Serpa, 4 Felline, 11 Agostini, 13 D. Caruso, 14 Moser, 15 Ratto, 17 Sarmiento, 18 Viviani, 21 Malori, 22 Ulissi, 23 Righi, 24 Spezialetti, 31 Vinokourov, 37 Ponzi, 41 Giordani, 42 Balloni, 46 Failli, 47 Guardini, 48 Rabottini, 51 Pozzovivo, 52 Battaglin, 53 G.L. Brambilla, 54 Canola, 57 S. Locatelli; 61 Betancur, 64 Garzelli, 65 Di Luca; 85 Vila, 87 Bailetti; 111 Benedetti; 136 M. Richeze; 146 Tiernan Locke, 167 Frapporti. LE TAPPE Oggi: 1 tappa, MisanoRiccione (140,8 km, RaiSport2 dalle 19); domani, 2 t. a Gatteo (1 semitappa 99,5 km, 2 semitappa cronosquadre 14,9 km); gioved: 3 t. Fiorano M.Levizzano (151 km); venerd: 4 t. Pavullo Pavullo (159 km); sabato: 5 t. crono a Crevalcore (14,3 km)

DOPO LA CADUTA

Quintero dimesso Solo una frattura


Il colombiano Carlos Quintero, vittima sabato alla Milano Sanremo di una paurosa caduta nella discesa delle Manie, ha lasciato lospedale di Pietra Ligure. Oltre a lividi ed escoriazioni, la diagnosi parla di frattura composta della clavicola sinistra e un taglio sullo zigomo. HORNER STOP Lamericano Chris Horner, grande protagonista della Tirreno Adriatico conclusa alle spalle di Vincenzo Nibali, si deve fermare per un problema tendineo al ginocchio destro.

La Freccia del Brabante e il Gp Denin, poi il Giro di Turchia, infine il Giro dItalia. Lanno scorso anche quello me lo sono visto in tv. Stavolta voglio godermelo in prima fila, anzi, direttamente sullo schermo. Grande palcoscenico, grandi attori, grandi film, grandi colonne sonore. E non vorrei fare la comparsa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIRO DI CATALOGNA LERITREO DI GREENEDGE HA ESORDITO IN UNA CORSA WORLD TOUR

Teklehaymanot, il debutto dellAfrica nera


(past.) C un sottile filo verde GreenEdge nel ciclismo. Sabato Simon Gerrans, australiano della GreenEdge, 1 alla Sanremo. Ieri Michael Albasini, svizzero della GreenEdge, 1 nella prima tappa del Giro di Catalogna. Nellordine darrivo, 67 a 132" da Albasini, due posizioni davanti a Cunego, Daniel Teklehaymanot, eritreo della GreenEdge. il primo africano-africano (ci sono gi stati sudafricani e, ai tempi di Coppi, algerini) che corre in un team World Tour, la Coppa Campioni del ciclismo. I corridori dellAfrica nera erano solo folclore e colore da campionati mondiali, erano lallegria del gruppo e lallergia delle classifiche, i primi a partire e anche i primi ad arrivare. Ma ai box: ritirati.

Stella Ingaggiato dagli austra-

CAMPIONE AFRICANO

A
S

Daniel Teklehaymanot ha 23 anni ed campione africano a cronometro. Al Mondiale 2011 ha chiuso 143
BOENSCH

Studiato Invece Tekle un corridore vero. Ha cominciato nel 2005, a 17 anni: mountain bike. Poi anche strada. Povero, con sei sorelle e cinque fratelli, la bici gli serviva per evadere da una guerra che in Eritrea dura da 30 anni. Nel 2008 5 al Tour de la Paix, in Costa dAvorio, nel 2009 6 al Tour de lAvenir, nel 2010 una vittoria in Canada, 1 al Tour of Rwanda, un provino per la Cervlo e una collezione di titoli nazionali e africani. Lanno scorso si allenato, per mesi, in Svizzera, nel centro della Federazione internazionale. Studiato, controllato. Anche coccolato. Perch nella politica della globalizzazione del presidente Pat McQuaid, Teklehaymanot la dimostrazione che il ciclismo diventato uno sport planetario.

VITTORIA DI ALBASINI

Ha chiuso 2 posti davanti a Cunego


Lo svizzero Albasini ha vinto la 1 tappa del Catalogna scattando da solo a 18 km dal traguardo. Arrivo e classifica: 1. Michael Albasini (Svi, Green Edge) 138,9 kn in 3h2004", media 41,7; 2. Delaplace (Fra) a 42"; 3. Edet (Fra) a 114"; 4. Van Hummel (Ola) a 132"; 8. Sabatini; 9. Appollonio; 10. Gavazzi; 50. Valverde (Spa); 67. Teklehaymanot (Eri); 69. Cunego; 104. A. Schleck (Lus); 166. Basso. Oggi: 2 tappa, Girona-Girona 161 km (Eurosport dalle 16).

liani della GreenEdge, ha trascorso linverno (la loro estate) e il Natale in Australia a casa di Baden Cooke. Adesso si anche italianizzato, vicino a Varese: perch a Gavirate c il quartiere generale della squadra e a Castronno la casa di Pietro Scampini, scultore e appassionato di ciclismo, che aveva ospitato Cadel Evans quando aveva lasciato Australia, dilettantismo e mountain bike per abbracciare Italia, professionismo e strada, e che ora ha accolto e sta educando Daniel. Serio, educato, pulito (non solo in senso igienico), freddoloso, poche parole in inglese e in italiano, in Eritrea Tekle una stella. Non ancora come Zersenay Tadese, bronzo olimpico sui 10 mila ad Atene, cinque volte iridato tra cross e mezza maratona. Ma sulla buona strada.
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

BASKET SERIE A

Il personaggio DRAZEN DALIPAGIC

Quattro triple di fila non le segna pi nessuno


Il grande ex tornato a Venezia da consulente: Per allenare non ho lenergia. E le stelle non diventano grandi tecnici
LUCA CHIABOTTI

Praja si alza dalla tribuna alzando una sciarpa orogranata della Reyer. La gente lo osanna, ma molti non erano nati quando Drazen Dalipagic giocava a Venezia. Oggi ricorre il 24o anniversario dellultima, strepitosa, prestazione reyerina di uno dei pi grandi giocatori europei di sempre, hall of fame a Springfield, campione olimpico e del mondo. Venti marzo 1988, Arsenale: una Reyer ormai in discesa come forza societaria e roster, ben diversa da quella che lo aveva accolto nel 1980 con Spencer Haywood, ospita la Virtus Bologna. Praja ha 36 anni, gioca 40, segna 46 punti con 16/20 al tiro (5/7 da tre), 13/14 ai liberi, 7 assist, 3 recuperi. No, non la partita che tut-

Come i vecchi ho degli acciacchi A tennis sto fermo e gioco con la testa La scuola slava non c pi. Si produce un basket duro e senza fantasia
DRAZEN DALIPAGIC OGGI HA 60 ANNI

ma in classifica, come per i 77 di Riminucci. Punti veri, pesanti, contro la prima. Settanta punti non si possono fare sempre dice Praja : quelli hanno un significato particolare perch segnati contro una grande squadra.
Cosa fa oggi?

Venezia lha chiamata come consulente.

Vivo a Belgrado, come tutti i vecchi ho degli acciacchi, da quando non gioco pi a basket mi sono dedicato al tennis, ma ho un problema allanca: sono forte ma non riesco a correre. Sto fermo e gioco con la testa.
Segue il basket?

E unemozione per me tornare qui, ho giocato gli anni pi significativi della mia carriera in Italia, il pubblico ha sempre dimostrato di apprezzare quello che facevo, sono stati 4 anni molto belli, senza mai un problema. Ho ritrovato latmosfera di quando giocavo io e un presidente ambizioso.
Cosa deve fare?

ti si ricordano, quella era stata un anno prima: sempre contro la Virtus, 70 punti, su 107 di squadra, terza prestazione individuale di ogni epoca in Italia, il vero record perch il pi valido tecnicamente, ottenuto non in A-2, come gli 87 punti di Carlton Myers, o per scommessa di una intera squadra contro lulti-

Soprattutto lEurolega, hanno fatto grandi cose, c unottima pallacanestro da vedere. Ma i campionati nazionali, o anche la nostra Lega Adriatica, sono di un livello molto pi basso di una volta. Non solo in Serbia, dappertutto nella ex Jugoslavia.

Dare una mano, a trovare qualche ragazzo interessante, spiegare il mio punto di vista. Non la chiamerei consulenza, uno scambio di idee, vedere le cose in modo diverso aiuta. Come succedeva una volta.
Oggi, invece?

In Italia dicevate che la Jugoslavia aveva una scuola di basket. Era vero. Adesso anche da noi uguale come in tutti i Paesi: i bambini vanno a

Bravi&cattivi
DI MASSIMO ORIANI

Taccuino

UNIVERSIT

Cant lanti Siena con Shermadini

7.5 Cerella (Teramo) 7 Bourousis (Milano)


Gi grande protagonista della vittoria su Biella di un mese fa con 27 punti, litaloargentino stato luomo ovunque di Teramo nel colpo contro Sassari. Lallora c.t. Recalcati lo aveva convocato nella Sperimentale nel 2009. Oggi gli esperimenti sembrano finiti, e per la Tercas i suoi punti son soldi in Banca. Quando non sincarta (tre infrazioni di passi consecutive) e non sintestardisce a tirar solo da 3 (peraltro 13/30 in stagione), fa male in area. Certo, contro aveva il solo Stipanovic, ma i suoi 23 punti son serviti tutti per resistere alla rimonta di Caserta. Io annis tuttaltro che horribilis.

IL CASO

Fip: 19 arbitri sospesi


(canf) Settore arbitrale sem pre pi spaccato: il sindacato dei fischietti aveva chiesto la settima na scorsa di confermare come da regolamento la data delle elezioni Cia a luglio agosto invece di feb braio marzo del prossimo anno, ri cevendo un rifiuto da Fip e Cia. Da qui la protesta sotto forma di ma glia arancione indossata nellulti mo weekend: 15 gli arbitri di A che hanno aderito alliniziativa (Mattio li, Filippini, Capurro, Begnis, Pozza na, Seghetti, Facchini, Giansanti, Chiari, Biggi, Caiazza, Cicoria, Ra milli, Provini, Tola), pi 4 di Lega Due (Materdomini, Masi, Pecorel la, Di Gianbattista). Tutti e 19 sono stati ieri fermati dalla Fip per una settimana, e cos le prossime desi gnazioni saranno monche vista lassenza di un cos alto numero di fischietti. Urge un dialogo serio e costruttivo tra le due parti perch la situazione comincia a essere no iosa.

Delle Donne 39 punti in 30 minuti

h8

Shermadini
Non la miglior partita della stagione, ma due punti con Roma che pesano. Perch ora Cant legittimamente (ovvero al netto dei riposi, anche se per poco visto che domani gioca il recupero a Pesaro) sola al secondo posto. Gran parte del merito va a Giorgi Shermadini (foto Ciamillo), 23 anni il 2 aprile, arrivato dopo la 1a giornata per prendere il posto di Parakhouski e diventato fondamentale per il gioco dei brianzoli. Con lui in mezzo allarea attaccare il canestro diventa un problema per tutti, specialmente perch la squadra ha molti centimetri anche negli esterni. In attesa del rinforzo di Milano (Kc Rivers), la Bennet si conferma a oggi miglior alternativa a Siena.

7 Collins (Caserta)
Sconfitto a Milano ma mai domo come tutta la Juve. Hanno pochi soldi e fanno fatica, ma non lasciano nulla dintentato (e pagano gli stipendi) per arrivare in fondo con orgoglio e risultati. I 24 punti nel 2o tempo sono stati uno show alla Allen Iverson. The Answer alla domanda Ce la far Caserta?.

7.5 Di Bella (Sutor)


Montegranaro chiude forse il discorso salvezza andando a +8 (con gli scontri diretti favorevoli) su Casale. Merito di Fabio Di Bella, mattatore della serata anconetana con 26 punti, 4 triple, 6 rimbalzi e 4 recuperi. La permanenza in serie A oltre che (Di) Bella, tuttaltro che impossibile.

SERIE A

Domani Pesaro-Cant
Domani alle 20.30 il recupe ro della 4a di ritorno Pesaro Cant. La classifica: Siena (18 vinte e 6 perse) 36 punti; Cant (15 8) 30; Mi lano (14 9), Bologna (14 9), Vene zia (14 9), Sassari (14 9) 28; Pesa ro (13 9) 26; Varese (12 12), Avelli no (12 12) 24; Biella (11 13) 22; Mon tegranaro (10 13), Caserta (10 13), Treviso (10 13), Roma (10 14) 20; Cremona (8 16), Teramo (8 16) 16; Casale (6 18) 12.

5 Shakur (Casale)
Sconfitta pesante per Casale ora a 4 da Teramo e Cremona, tradita ancora una volta da quello che dovrebbe essere il suo salvatore, Shakur. Dopo il 2/10 di domenica tira col 43% da due e il 29% da tre. Mustafa in arabo vuol dire Il Prescelto ma di LeBron James non nemmeno lontano parente.

5 Reggio Emilia
Primo tempo da leoni, secondo un po meno, soprattutto lultimo periodo, nel quale Reggio Emilia (nella foto Taylor) ha segnato solo 3 punti subendone 28 e perdendo lo scontro al vertice di LegaDue con Pistoia dopo essere stata ancora sopra di 9 al 30. Tre, numero perfetto. In questo caso per gli avversari.

5 Sassari
Dopo 7 vittorie consecutive, la Dinamo si arena a Teramo, scambiando il canestro per un tiro a segno con 41 triple tentate (solo 12 a segno, con un 1/8 di Travis Diener, nella foto). Sacchetti si arrabbiato per la scarsa grinta. Conoscendo Sassari, siamo certi sia stato solo un piccolo Meo in una stagione perfetta.

8 Stonerook
Non per quello fatto contro Cremona, ma per la passione che lo ha tenuto sveglio per due notti per seguire i suoi Ohio Bobcats nel torneo Ncaa, con tanti Tweet dincoraggiamen to prima e desultanza poi per lapprodo alle Sweet 16 per la prima volta dal 66. Quando ci giocava lui. Vabb, quasi...

EUROLEGA

Quarti al via
Oggi iniziano i quarti di Euro lega (al meglio di 5) con dirette su Sportitalia: Barcellona Kazan (ore 19), Panathinaikos Maccabi (21). Domani: Cska Bilbao, Siena Olym piacos.

Straordinaria prestazione di Elena Delle Donne (nella foto), ala italoamericana di Delaware, che nella sfida di 1o turno del Torneo Ncaa femminile ha segnato 39 punti in 30 con 14/27 dal campo (5/8 da tre), 11 rimbalzi e 3 stoppate nella larga vittoria su Arkansas Little Rock (73 42). La Delle Donne aveva chiuso la stagione regolare come miglior realizzatrice a livello nazionale ed anche stata citata dal Presidente Obama al momento della compilazione del suo tabellone femminile. Stanotte Delaware torner in campo per la partita di 2o turno contro Kansas. In campo maschile, avanti tutte e 4 le teste di serie n.1. Questi gli accoppiamenti (gioved e venerd le sfide delle Sweet 16, ovvero gli ottavi): Kentucky Indiana; Baylor Xavier; Michigan State Louisville; Marquette Florida; Syracuse Wisconsin; Cincinnati Ohio State; North Carolina Ohio; North Carolina State Kansas.

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

la scheda
DRAZEN DALIPAGIC 60 ANNI CONSULENTE DI VENEZIA

clic
QUANDO PRAJA SEGN 70 PUNTI ALLA VIRTUS. CHIUSE COL 47% DA 3
Il 25 gennaio 1987, Dalipagic ha segnato 70 punti nel successo di Venezia contro la Virtus Bologna per 107-102, terza prestazione individuale di tutti i tempi della serie A. Chiude con 18/23 da 2, 5/9 da 3, 19/19 ai liberi, 5 rimbalzi e 13 falli subiti. Ha lasciato Venezia nella stagione 87-88 da capocannoniere del campionato alla media di 37.7 punti. In Italia, ha totalizzato il 47% da tre punti su 939 triple tentate.

PRESENZE IN SERIE A

A
S

Mr 500
Lo spirito di competizione non mi passa
Bulleri ha giocato la 500a partita in serie A: Non lo sapevo neanche
PAOLO BARTEZZAGHI

Drazen Dalipagic nato a Mostar (oggi in Bosnia) il 27 novembre 1951. Ha iniziato a giocare a 19 anni e ha smesso nel 1991.

1971-80 Con il Partizan


Belgrado e vince un titolo nel 1976 e una Korac nel 1978.

1980 Arriva a Venezia. In


Italia gioca anche a Udine e Verona.

12 Medaglie con la Jugoslavia


tra cui loro olimpico 1980, loro mondiale 1978 e i tre Europei consecutivi 1975, 1977 e 1979.

Righetti 616 presenze Tra i giocatori di serie A, il leader per presenze (a referto) lala di Caserta 34 anni. In A il primo nella classifica dei tiri liberi con 62 su 66.

giocare presto, fanno le giovanili inquadrati. E come unindustria che produce macchine per un basket fisicamente molto duro ma senza lo spettacolo e la fantasia.
La Serbia sta meglio di noi...

dice che le grandi stelle non diventano grandi allenatori.


Lei ma anche Kicanovic, Slavnic e altri big degli anni doro siete un po spariti...

S
Tonolli 605 Il lungo, 37 anni, il secondo ma il primo per fedelt alla maglia: gioca a Roma dal 1994, anno dellesordio nellallora A-1.

Bodiroga stato lultima vera stella, adesso abbiamo Krstic e Teodosic ma anche noi, a livello di Nazionale, non abbiamo continuit di risultati quindi vuol dire che la produzione non pi buona come una volta. La Serbia non neppure allOlimpiade... A miei tempi non sarebbe accaduto.
Lei non fa pi pallacanestro, come mai?

Perch i presidenti non possono venire a dire a noi quello che dobbiamo fare. Slavnic non allena perch non sta mai zitto e non permette a nessuno di interferire. Io ho allenato un po a Gorizia, per tornare oggi ci vuole unenergia che alla mia et uno non ha pi. A meno che uno non sia Recalcati, che lha sempre fatto e ho ritrovato in gran forma: per lui come scendere in box e prendere lauto.
Ammetta, il basket di oggi non laffascina..

Massimo Bulleri, dopo aver giocato la 500a partita in serie A, ci si ricorda ancora la prima?

I NUMERI

4
9

mifinali 2002. Feci canestro subendo fallo e vincemmo. Non fu la pi bella, n segnai 30 punti, ma fu il momento in cui Treviso decise che avrei avuto un ruolo importante e che avrebbe potuto contare su di me.
La peggiore?

Credo ottobre o novembre 1995 contro Forl.


Non Treviso-Milano (Arese) come dice il sito della Lega?

Pu essere. passato un po di tempo.


Le partite si dimenticano?

Rimangono, rimangono. Soprattutto se particolarmente buone o cattive.


Le prime come andarono?

Perch ho smesso di giocare tardi, a 40 anni e quando sono tornato a casa era appena finita la guerra, venivo dallItalia con un po di soldi, nessuno mi ha voluto dare una vera opportunit. E poi c quello che si

Mi piace lEurolega. Ma anche l, giocatori capaci di segnare 4 canestri da tre di fila non ci sono pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Lulli 557 Quarantanni il 21 aprile, lala di Teramo ha giocato anche 46 partite in LegaDue nel 2002/03, sempre il club abruzzese.

NBA ERA STATO CEDUTO AI ROCKETS DA LOS ANGELES

Nel precampionato 1995-96, Chiacig e Bonora erano militari quindi giocai molto in Coppa Italia che allora partiva con un tabellone tennistico e prima della serie A. Ricordo la sconfitta di 19 punti a Reggio Emilia e la vittoria al supplementare a Treviso che ci qualific. Poi uscimmo con Verona.
La partita pi bella?

Stagioni a Treviso Bulleri arrivato alle giovanili della Benetton nel 1994 e ha giocato in prima squadra dal 1995 al 2005 (tranne nel 1999 in prestito a Forl), nel 2009 (da febbraio in prestito da Milano) e dal 2010 a oggi.

Non riesco ancora a mandare gi gara-5 delle semifinali 2005 persa con Milano a Treviso. Avevamo vinto la Coppa Italia e chiuso primi in anticipo la stagione regolare. Ero stato mvp della Coppa e della stagione. Eravamo favoriti. Ho cannato mentalmente partita.
Il primo allenatore, Mike DAntoni, stato il pi importante?

Houston taglia Fisher Kobe, serata da incubo


Thunder, Bulls e Heat interessate al play ex Lakers, battuti da Utah con 3/20 di Bryant
MASSIMO ORIANI twitter @massimooriani

Quella che ha cambiato la mia carriera stata Kinder Bologna-Benetton, gara-4 delle se-

dere chi lo ingagger, anche perch, al di l di carisma e leadership, sul parquet questanno il rendimento del 37enne play, soprattutto in difesa, era stato molto modesto. In prima fila ci sono le tre favorite per il titolo: Thunder, Bulls e Heat.
Sconfitti In campo, i Lakers hanno perso in casa con Utah, con la peggior partita della carriera di Bryant, che ha chiuso con 3/20 dal campo (15 punti), fallendo anche la tripla del pareggio nei secondi finali. Ho preso buoni tiri, senza mai forzare diceva poi Kobe ma non sono entrati. Serate cos capitano ogni tanto. Per i californiani si tratta della 3a sconfitta casalinga stagionale. Nelle altre gare di domenica, vittoria di Miami su Orlando con 14 punti nel 4o periodo di Wade. Si rivisto Michael Redd, che ha segnato 25 punti nel successo dei Suns sui Rockets. Nonostante la Linsanity sia ormai finita in soffitta, il play taiwanese dei Knicks continua a beneficiarne. Da ieri infatti diventato testimonial della Volvo. Wilson Chandler torna a Denver (5 anni, 37 milioni).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Scudetti a Treviso Con la Benetton ill Bullo ha vinto due scudetti (2002 e 2003), 4 coppe Italia (2000, 2003, 2004 e 2005) e giocato la finale di Eurolega persa con il Barcellona nel 2003.

Impossibile fare classifiche. Non una frase fatta dire che devo a tutti qualcosa. Mike mi ha dato fiducia, credeva in me. Ha la capacit di mettere un giocatore nelle condizioni ideali. Il suo basket semplice nella sua complessit. Mi dava la possibilit di esprimermi senza pensare troppo.
Recalcati?

Simile a Mike. Mi ha fatto diventare play titolare della Nazionale senza esserlo nel club. I risultati raggiunti con lItalia sono impareggiabili.
Messina?

S
Marconato 555 Il 36enne centro di Cant ha giocato anche per tre stagioni e mezzo al Barcellona e al San Sebastian (Spagna), dal 2005 al 2009.

Tecnicamente il coach che mi ha migliorato di pi. Il lavoro quotidiano, lapproccio: non un caso se a maggio o giugno solleva sempre un trofeo. Un rapporto crudo. Ma ho un grande rispetto per lui e un bel ricordo di tre stagioni super. Mi rifaccio tutti i giorni al suo modo di vivere il basket 24 ore su 24.
Altri?

Sono giorni caldi a Los Angeles. La chiusura del mercato non ha portato il colpo tanto atteso (Dwight Howard) ma in realt mai vicino, e i tifosi dei Lakers hanno dovuto accontentarsi di Ramon Sessions, play che sicuramente rappresenta un passo avanti rispetto a Derek Fisher, ma non certo il giocatore in grado di fargli fare il salto di qualit necessario per essere allaltezza di Oklahoma City a Ovest. Per ora, stando a quanto ha detto coach Mike Brown, il titolare nel ruolo resta peraltro Steve Blake (0 punti in 27 domenica): Se non avr guai fisici ha detto il tecnico sar lui in quintetto da qui a fine stagione, anche se non scolpito nella pietra.
Vero motivo Ma pi che altro,

Tutti: Bucchi, Repesa, Markovski. oggi Djordjevic. E Pasquali che mi ha reclutato a Treviso e allenato a Forl in A-2. Con lui c un rapporto di amicizia che dura da 20 anni.
Compagni?

Derek Fisher, 37 anni REUTERS

che in un ruolo di riserva Fisher sarebbe stato una presenza troppo ingombrante in spogliatoio, dove si stava creando una fazione contraria agli schemi dattacco di Brown, con linvocazione (che avrebbe potuto trasformarsi in ammutinamento) di un ritorno al Triangolo di Phil Jackson. Ecco allora che stata scelta la soluzione drastica, con la cessione a Houston.
Taglio Che ieri ha tagliato

C un vecchio capitano che passeggia qui di fronte in Ghirada: Pittis. Poi Nicola, Galanda, Basile, Langdon, Nachbar, Righetti, Marconato, Garbajosa, Maggioli compagno di juniores come Carraretto di cui sono stato testimone di nozze.
Idea di smettere?

Nessuna, lo spirito di competizione non mi ancora passato. E non passer a breve.


Domande sul dopo?

stata proprio la cessione del regista cinque volte campione Nba a far rumore. Kobe non lha presa bene e la spiegazione del gm Kupchack ha lasciato a desiderare. La realt, per quanto si pu intuire e da quello che traspare dai quotidiani locali,

Fisher dopo aver raggiunto una consensuale risoluzione di contratto. Ma, contrariamente al passato (anche se in questo caso proprio per quanto scritto prima, non sarebbe accaduto), con il nuovo contratto collettivo Fish non pu tornare ai gialloviola. Voglio vincere un sesto anello ha detto ieri Derek in un comunicato. Resta da ve-

Me le pongo e non ho risposte. So solo che non so.


Obiettivo?

Risultati: Cleveland-Atlanta 87-103 (Gee 20; Johnson 28); Clippers-Detroit 87-83 dts (Paul 19; Monroe 23); Memphis-Washington 97-92 (Gay 27; Wall 25); Sacramento-Minnesota 115-99 (Thornton 24; Love 21); Miami-Orlando 91-81 (Wade 31; Howard 18); Phoenix-Houston 99-86 (Redd 25; Scola 18); Oklahoma City-Portland 111-95 (Westbrook 28; Crawford 23); Lakers-Utah 99-103 (Bynum 33; Millsap 24).

Giocare i prossimi playoff.


Massimo Bulleri, 34 anni, gioca 19.3 minuti di media con 6.2 punti CIAMILLO
Cosa si prova a giocare la 500a partita in serie A?

Neanche lo sapevo. Qualcuno mi ha mandato dei messaggi e ho pensato: "Ah gi, vero".
RIPRODUZIONE RISERVATA

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

PALLAVOLO LA POLEMICA

Berruto chiude a Vermiglio Non pu fare il secondo


Il tecnico azzurro: E vero, ha grandi qualit, ma come vice alzatore non penso sia giusto per la Nazionale
308 VOLTE AZZURRO
Valerio Vermiglio 308 presenze con la maglia azzurra Esordio il 28 maggio 1999 a Sydney nella World League (Australia-Italia 0-3) Ultima gara 10 ottobre 2010 nella finale per il 3 posto al Mondiale di Roma (Italia-Serbia 1-3) (a.a.)

IL CASO DOPO SEGRATE-CASTELLANA

Sassate al bus dei tifosi pugliesi


Le ruggini della partita di andata sfociano in scontri allesterno del palazzetto

Segrate ha vinto 3-1 ed al quarto posto con 53 punti


CARLO GOBBI

GIAN LUCA PASINI

personali durante la mia esperienza Lube.


Visto che nel ruolo di secondo palleggiatore ha alternato pi atleti nella scorsa stagione, pu spiegare ai tifosi italiani allora perch Vermiglio non andava bene per quella maglia?

Mauro Berruto, lei uno dei personaggi a cui domenica Valerio Vermiglio ha dedicato la vittoria in Champions League ottenuta dal suo Zenit Kazan a Lodz, in Polonia, davanti ai 13.000 dellAtlas Arena, a tutti quelli in Italia che non mi vogliono bene, come ha detto il regista? Direi proprio di no. Anzi laltra sera, alla fine della partita gli ho subito mandato un sms per fargli i complimenti. Per altro erano dovuti anche se, per due palle, la vittoria fosse andata al Belchatow.
Si parlava anche di convocazioni nellsms?

Mi volete fare dire che il problema il carattere di Valerio? Io per dico che anche le dichiarazioni che ho letto sui giornali dopo la vittoria in Polonia, mi fanno capire che Vermiglio dal mio punto di vista non pu fare il secondo in Nazionale nella prossima stagione.
Da fuori non sembra che Travica, n per cultura, n per la famiglia, n soprattutto per attitudine abbia alcun bisogno di essere tutelato o protetto. Sa difendersi il posto bene anche da solo.

Ci sono i precedenti. Prima in campionato, allandata, poi alle final four di Coppa Italia di A-2, quando il coro dei tifosi di Castellana Grotte era segratesi tutti appesi, rivolto pi alla squadra, visto che Segrate non aveva nessuno al seguito. C la risposta del pubblico del palazzetto di via XXV Aprile a Segrate Benvenuti in Italia e la tensione tra la ventina di tifosi pugliesi e milanesi che durante la partita (vinta 3-1 da Segrate) si sono scambiati offese. C che dopo la gara, fuori dal palazzetto, si andati oltre. Due petardi tirati contro i tifosi di Castellana, una sassaiola contro il pullman della squadra dove si erano rifugiati, mentre i giocatori erano ancora sotto la doccia. E alluscita devono attendere il pullman stesso che, scortato dai carabinieri, ha portato i tifosi pugliesi fino allaeroporto.
Spirito In campo non successo niente di parti-

Mauro Berruto, 42 anni, c.t. dellItalia dalla primavera 2011 TARANTINI

S
Valerio Vermiglio, 36 anni TARANTINI

No. La cosa era chiara da tempo, gli ho parlato alla fine della World League. Quando ho deciso che questo progetto tecnico andava avanti con Dragan Travica.
Vermiglio, per, si era offerto anche per fare il secondo. Lui non pretendeva il posto da titolare?

Infatti mi stupisce che qualcuno abbia detto che lui non sarebbe venuto in Nazionale. Valerio me lo ha detto chiaro: non ha mai rinunciato alla maglia azzurra. Il suo attaccamento fuori discussione.
Ma non fra i convocati. Perch?

Infatti. Non c nulla di questo: ci sono ruoli, come i centrali o gli schiacciatori dove io stesso ho creato e favorito la competizione. Ma in questo ruolo specifico, non penso che sia positivo per la squadra. Ovviamente mi assumo tutte le responsabilit della scelta che ho fatto, gi diversi mesi fa. Fra laltro allepoca ero "bambino", ma mi pare che anche in passato sia gi accaduto qualcosa del genere (il riferimento al "caso" Fabio Vullo, allepoca in cui era c.t. dellItalia, Julio Velasco, ndr).
Quindi non sar Vermiglio il vice Travica, ma neppure Marco Meoni che pare non sar certamente nella lista per scelta sua. Chi vedremo in azzurro allora?

A-1 donne: gara-2 quarti Busto e Bergamo avanti, oggi le due belle
NOVARA-BUSTO ARSIZIO 0-3 (21-25, 21-25, 18-25) AYSTEL NOVARA: Camera 2, Barcellini 9, Veljkovic 9, Barun 15, Horvath 10, Folie 3; Sansonna (L), Frigo 3, Zardo. N.e. Bechis. All. Caprara. YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Marcon 7, Bauer 10, Lloyd 4, Meijners 12, Dall'Ora 8, Havlickova 7; Leonardi (L), Bisconti, Lotti. N.e. Pisani, Caracuta. All. Parisi. ARBITRI: Frapicci e Cerquoni. NOTE Spettatori 2000. D.s.: 26, 29, 25. tot.: 80. Asystel: b.s. 7, v. 4, m. 7, e. 15. Yamamay: b.s. 3, v. 2, m. 8, e. 6. NOVARA (a.cri.) Troppo forte la Yamamay per unAsystel con le giocatrici contate e incerottate, resiste due set ma paga alla distanza i troppi errori (27 in totale). Busto non sbaglia nulla e con Bauer monumentale (69% in attacco) e unottima Meijners non paga lassenza di Havelkova e la serata opaca di Havlickova (24%). Serie: 1-2. OGGI Gara-3 ore 20.30 Mc-Carnaghi Villa CorteseScavolini Pesaro (1-1, dir. RaiSport1); Rebecchi Piacenza Liu Jo Modena (1-1). BERGAMO-URBINO 3-1 (25-15, 25-17, 26-28, 25-12) NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Vasileva 23, Arrighetti 17, Quaranta 16, Piccinini 15, Nucu 1, Serena 2, Merlo (L), 2. N.e. Signorile, Gabbiadini, Diouf, Di Iulio. All. Mazzanti CHATEAU DAX URBINO: Skorupa 3, Tirozzi, Garzaro 15, Faucette 8, Blagojevic 4, Crisanti 6, Sirressi (L), Mc Namee, Van Hecke 9, Devetag. All. Salvagni. ARBITRI: Cappello e Ravallese. NOTE Spett. 1611, incasso 13.930 euro. Durata set: 23, 24, 32, 22, totale 101. Norda: b.s. 8, v. 3, m. 12, s.l. 7, errori 28. Chateau dAx Urbino: b.s. 8, v. 2, m. 7, s.l. 2, e 23. BERGAMO (i. ser.) La Norda Foppapedretti vola per direttissima in finale, imponendosi anche nel match di ritorno a una Chateau dAx affaticata per limpegno di sabato in semifinale di Coppa Cev. Le campionesse dItalia partono a mille grazie a Vasileva e Arrighetti incontenibili, conquistano i primi due set. Lorgoglio consente alle urbinati di imporsi nel terzo set, ma lultimo respiro per la squadra ospite.

Penso che nessuno mi creda cos pazzo da discutere le qualit tecniche di Vermiglio, che ho allenato lanno scorso a Macerata. N mi sono mai sognato di dare giudizi sulla persona. Anzi, tuttaltro. Tra laltro con lui non ho avuto problemi

Manca poco. Il 29 marzo conoscerete la lista. Ma da questo punto di vista non ci saranno sorprese, il caso Valerio chiuso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

colare la testimonianza di Roberto Cazzaniga, monzese e opposto di Castellana Ho sentito che fuori dal palazzetto ai nostri tifosi sono stati tirati dei petardi. Io ho visto un fumogeno acceso. Mi spiace, perch ero sotto la doccia e non mi sono accorto, altrimenti sarei potuto intervenire per fermare tutto. Gi allandata cerano stati dei dissapori, per fermarli basterebbe parlarsi con un po di tranquillit. La versione di Segrate (che in un comunicato ha stigmatizzato il comportamento delle tifoserie) che i sassi tirati contro il pullman sono stati tirati dallesterno della recinzione, che cerano i precedenti dellandata e che alle partite si presentano persone che non centrano nulla con la tifoseria. E i video messi anche su Youtube testimoniano che anche i tifosi di Castellana non sono esenti da colpe, sotto forma di cori maleducati. Ma non ci sono alibi per una cos brutta giornata. --(g.l.p.) Come si visto anche nella finale di Champions a Lodz, uno dei grandi valori della pallavolo che pur in presenza di palasport pieni, questo resta uno sport per famiglie. Lo sempre stato e dovrebbe continuare a esserlo. I sassi contro il pullman, sono un gesto di violenza. Inammissibile, anche se nessuno si fatto male. Ma, da fuori, Lega e Federazione non possono ignorare il segnale di allarme: volendo hanno armi e strumenti per scoraggiare tutte le societ (da Segrate a Castellana, ma anche altre) e quindi impedire che tali episodi si ripetano. Dipende dalla volont.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROPOSTA DI LEGGE PRESENTATA IERI A ROMA ALLA PRESENZA DEGLI ALLENATORI DELLE SQUADRE NAZIONALI

I c.t. in campo per gli impianti a scuola


Servono 200 milioni lanno per poter sistemare le palestre. Gnudi: Credo che sia possibile
TIZIANA BOTTAZZO ROMA

strutturazione e adeguamento a norma di palestre e impianti sportivi scolastici, a partire dalle elementari, e, eventualmente, la costruzione di nuovi impianti.
Proposta I firmatari della Propo-

Forse ci siamo: lo sport nelle scuole si potr fare. Oggi sar presentata una Proposta di legge sulle Disposizioni per listituzione del Fondo Nazionale per limpiantistica sportiva scolastica: 200 milioni di euro allanno per 10 anni, per la ri-

sta (politicamente trasversali, Enrico Letta, Melandri, Carfagna, Crimi, De Micheli, De Girolamo, Rau, Vaccaro) hanno stabilito che le risorse si pescheranno per il 75% dalle entrate erariali dei giochi, dalle accise sui superalcolici (5%) e sui tabacchi (20%). La gestione del Fondo sar affidata a un Comitato di 6 membri (ministro dello Sport, dellIstruzione, conferenza Stato-Regioni, Coni, comita-

to Paralimpico, un rappresentante del mondo dello sport individuato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Presidenza che assicura il controllo del Fondo). Apertura ai privati (potranno detrarre lintervento) e associazioni (corsia preferenziale per accedere al Credito Sportivo). Il Coni ha 45 giorni per selezionare i progetti presentati con bando, la conclusione dei lavori dovr essere entro 24 mesi. Il 30 settembre di ogni anno si dovr riferire in Parlamento sullattuazione della legge.
C.t. Un sogno sostenuto dalla

crema dei c.t. delle nazionali azzurre (Berruto, Barbolini, Cam-

pagna, Cerioni, Pianigiani, Prandelli, Ravetto) che insieme a Chechi, Sanzo, Panatta e Josepha Idem, sono intervenuti alla presentazione della Proposta di legge allinsegna di Tutticitt, Facciamo squadra per lo sport italiano. Felici anche il segretario del Coni Pagnozzi, il vicepresidente Pancalli (Bisogna modificare la Costituzione e inserire il Diritto allo sport) e Giovanni Malag. Favorevole soprattutto il Ministro per lo Sport Piero Gnudi: Vorrei essere il Ministro della pratica sportiva. Mi impegner per rivalutare i Giochi della Giovent, molla sportiva per studenti e presidi. Il problema sono i pochissimi soldi, li troveremo nelle pieghe del bilancio. Per la Legge sugli stadi siamo a buon punto. Il Fondo per la scuola? Credo si possa fare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La presentazione della proposta di legge a Roma con i c.t. azzurri

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

NUOTO CHE EXPLOIT


STEFANO ARCOBELLI

AI TRIALS AUSTRALIANI
A 19/100 DAL MONDIALE
I 20 PIU VELOCI DELLA STORIA Posiz e nome Tempo 1. Cesar Cielo (Bra) 46"91 2. Alain Bernard (Fra) 46"91 3. Eamon Sullivan (Aus) 47"05 4. J MAGNUSSEN (Aus) 47"10 5. Fred Bousquet (Fra) 47"15 6. Brent Hayden (Can) 47"27 7. David Walters (Usa) 47"33 8. Stefan Nystrand (Sve) 47"37 9. Michael Phelps (Usa) 47"51 10. Jason Lezak (Usa) 47"58 11. Andrey Grechin (Rus) 47"59 12. J. ROBERTS (Aus) 47"63 13. V.d.HOOGENBAND (Ola) 47"68 14. Fabien Gilot (Fra) 47"73 15. Amaury Leveaux (Fra) 47"76 16. William Meynard (Fra) 47"77 17. Nicolas Oliveira (Bra) 47"78 18. G. Weber Gale (Usa) 47"78 19. Lyndon Ferns (Saf) 47"79 20. Matt Targett (Aus) 47"88 In nero: tempi realizzati senza body Anno 2009 2009 2008 2012 2009 2009 2009 2009 2008 2008 2009 2012 2008 2009 2008 2009 2009 2008 2009 2008

GOLF

Incontenibili. Sarebbero da record del mondo, nei 100 sl: due James, Magnussen e Roberts. Due australiani nati lo stesso giorno: l11 aprile dellanno di grazia 1991. Alle selezioni olimpiche di Adelaide, Magnussen spara 47"10, Roberts lo segue in 47"63. Magnussen il campione del mondo (il primo australiano) della prova regina, Roberts un anno fa nuotava in 48"49 e rimase fuori dalla staffetta iridata dove laltro James and pi veloce della trionfale gara individuale, al punto da aver chiuso i secondi 50 metri (24"39) pi veloce rispetto a ieri, 24"42. Quisquilie. E certo, con il superbody, il primatista brasiliano Cesar Cielo poteva nuotare allandata in 22"17 ed essere sorretto nella vasca di ritorno da un maggior galleggiamento. A Roma, il record cadde in 46"91, ad Adelai-

LE REAZIONI

A
S

PGA TOUR

Donald n.1 McIlroy gi dal trono


Linglese vince in Florida, per Tiger Woods rientro ok

47"10!
Incredibile Magnussen Fa gi tempi dellaltro mondo
Liridato nei 100 sl timbra il 4crono all-time, il migliore senza supercostume Pure il gemello Roberts si supera: 47"63
LA VIGNETTA DA TENERIFE VIA TWITTER

Denis Auguin (all. di Alain Bernard) In questo momento Magnussen inavvicinabile, stato perfetto: ha un enorme talento e ambizione

James Magnussen, a sinistra, 20 anni iridato dei 100 stileliberp AFP

Luke Donald, 34 anni REUTERS

James avverte i rivali per Londra: Tenetevi pronti, ora molti non dormiranno...
de questo crono che pareva inavvicinabile, non caduto per soli 19 centesimi. Un margine a vista, a questo punto, verso i Giochi di Londra. Perci il colpo di James sensazionale. Da due anni il body bandito, dipende tutto dalle braccia e dalle gambe, dalla testa e persino dal cuore, come quando Pieter Van den Hoogenband stamp il mondiale di 47"84 rimasto immacolato 8 anni. Un muro che fino allirrompere dei supercostumi era stato toccato solo dallo svedese Nystrand. Lera del gommato consent poi ai muscolosi come Alain Bernard di vincere loro olimpico 2008.
Avviso E a proposito di chi si

entrato per il rotto della cuffia nella staffetta e triste da quando fece la gara perfetta in semifinale a Pechino per poi perderla quando contava davvero.
Quasi perfetto Nellattesa, a cer-

S
Claudio Rossetto (all. velocisti azzurri): In questo momento Magnussen il pi forte, il favorito numero 1 ai Giochi, ma le gare olimpiche sono lontane. Spero non cresca ancora, altrimenti sar difficile per tutti stargli vicino

Il piccolo McIlroy gi caduto dal trono. Lha spinto gi Luke Donald che vincendo in rimonta il Transition Championship a Palm Harbour, in Florida, tornato al vertice della classifica mondiale.
Conferma Un successo che sa di rivalsa per il 34enne inglese che dopo lascesa di McIlroy al n.1 era passato in secondo piano. E normale ha commentato Donald , credo in tanti lo scorso anno pensassero che la mia era stata unannata "fortunata". Credo di aver dimostrato che questo un pensiero sbagliato. Nel 2011 Luke Donald si era portato a casa quattro successi conquistando la vetta delle tre classifiche, Europa, Usa e mondo. Questo sport divertente. Si sale e si scende. Questanno sono partito a rilento ed normale che confrontando linizio stagione con la fine di quella passata ci siano stati dubbi sulle mie reali capacit.

candida a succedere al francese, Magnussen annuncia: Tenetevi pronti, s volevo farlo qui il record, ma diventer lo stesso il nuotatore pi veloce della storia. Ora ho molta pi fiducia nei miei mezzi anche se non mi cullo sugli allori. Ma certo chi vuol fare i 100 stanotte dormir meno.... LAustralia che nel 56 a Melbourne fece la tripletta nei 100, si prese loro con John Devitt nel 60 a Roma e con Mike Wenden nel 68 in Messico, ha davvero trovato 44 anni dopo il velocista giusto? Maggie pi potente ed esuberante del sempre malconcio Sullivan, tuttora primatista aussie,

Dotto gli risponde: Accetto la sfida


Luca Dotto ha trovato il modo pi simpatico per incassare lo stratosferico tempo di Magnussen. Ha disegnato da Tenerife, dov in collegiale, la mattinata pirotecnica in acqua ad Adelaide: Challenge accepted, Accetto la sfida. Largento mondiale dei 50 e finalista dei 100 ha un personale di 48"24 ed reduce dal 49"41 a Riccione

care la perfezione questo ragazzone che sispira al rugby e ai gladiatori: Quello che facciamo nella vita resta per leternit. Lui si lancia cos. Non pu fare a meno del cellulare, mai: per il resto Magnussen come lo vedete in foto: uno che non timido, non ha timore di scoppiare, gi maturo e il titolo iridato gli ha lasciato nella testa una convinzione feroce: Ho eseguito quasi tutto alla perfezione, ci sono vicino al top ammette pesando il 22"68 della virata. Devo solo migliorare negli ultimi 10 metri sottilizza il campione che pensa pure alla staffetta veloce: Se il resto del mondo vuole batterci, bisogna attrezzarsi contro di noi. E dalla 4x100 sl persa a Shanghai, ha certo imparato,Roberts: Sono tornato dalla Cina solo con unidea: non fare pi alto e bassi in acqua, ora s mi sento sulla luna, non pensavo proprio di poter scendere sotto i 48".
Gemelli Siamo entrati nella co-

S
James Roberts (2 ieri): Mi sento sulla luna, ho imparato la lezione un anno fa Shanghai e in finale aveva ottime sensazioni, ma stato uno shock sotto i 48"

stellazione dei gemelli australiani? Il ragazzone di Sydney risponde a quanti pensano abbia preso troppi muscoli in 2 anni: Guardate come nuota, potente e agile dice il suo allenatore Brant Best. Magnussen aveva gi avvertito il mondo sotto carico in 48"05, e aveva rivelato che da Capodanno fino ai Trials non avrebbe bevuto neanche una birra. E adesso, stappa...
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Michael Klim (olimpionico ed ex iridato): Questi due ragazzi faranno la storia della velocit. LAustralia avr la staffetta veloce pi forte di tutti i tempi

Battaglia Un duello quello tra linglese e il nordirlandese che porter pi interesse al mondo del golf, secondo Donald: In questo momento i giocatori migliori stanno giocando bene continua il n.1 e questa battaglia sul green non pu che far bene. I due contendenti posano le armi per un po, fino al masters di Augusta, primo major di stagione: Probabilmente ci alleneremo insieme al Bears Club, in Florida. Credo che si dar da fare per tornare in alto dopo aver assaporato il panorama da lass....
Tiger Woods intanto, dopo il ri-

FRANCESI BENE NEI 100 DORSO, POLEMICHE SU TWITTER E 401"13 DELLA MUFFAT

la guida
TRIALS AUSTRALIANI (Adelaide). Finali. Uomini, 100 sl: 1. Magnussen 47"10 (22"68, 4 t. alltime); 2. Roberts 47"63 (23"17); 3. Targett 48"32; 4. Sullivan 48"53 (23"00); 5.McEvoy 48"58; 6. D'Orsogna 48"64. 200 rana: 1. Rickard 211"03 (210"99); 2. Meyer 212"76; 3. Schafer 212"96. Donne. 200 farf.: 1. Schipper 206"93 (4 t. 2012); 2. Hamill 208"92; 3. Smith 210"71. Semifinali. Uomini, 200 dorso: 1. Lwason 158"53, 2. Beaver 159"03, 3. Delaney 159"20; 200 mx: 1. Hadler (18) 159"69; 2. Tranter 159"88; 3. Fraser-Holmes 200"12. Donne, 100 sl: 1. C.Campbell (19) 53"84, 2. Schlanger 53"91; Coutts 54"11, Elmslie (17) 54" 13, Trickett 54"19; 200 rana Foster 2'27"92, McKeown (16) 2'28"61, Katsoulis 2'28"61, 5. Jones 2'29"21. TRIALS FRANCESI (a Dunkerque. al.f.). Finali. Uomini: 100 ra: 1. Perez Dortona 1'0086; 2. Gangloff (Usa) 1'0194. Donne: 400 sl Muffat 4'0113 (r.n., prec. Manaudou 4'0213 del 6/8/2006 a Budapest, 4 t. all-time); 2. Balmy 4'0545, Etienne 4'0961; 100 fa: 1. Bruno 5955, Mongel 5971. Semifinali. Uomini: 1. 200 sl Leveaux 1'4763; 2. Agnel 1'4773; 100 do: 1. Lacourt 5317 (2 t. 2012), Stasiulis 5410. Donne: 100 do: 1. Castel 1'0034, Manaudou 1'0058 (b. 1'0042); 100 ra El Bekri (Mar) 1'0934, Polit 1'0981. NEL MONDO (al.f.) Lo svizzero di stanza a Los Angeles Dominik Meichtry si qualifica alla terza Olimpiade. A Zurigo (Svi). Uomini: 50 sl Lang 2261; 100 sl/100 fa Meichtry 4961/5381; 200 mx Karasek 2'0179 (r.n.). A San Pietroburgo (Rus). Uomini: 200 sl Sukhorukov 1'4882, Izotov e Medvetskiy 1'4901; 100 do Borisov 5612, 6. Donets 5807; 50 ra Trussov (Kaz) 2849; 200 ra Sinkevich 2'1138; 100-200 fa Skvortsov 5260-1'5856. Donne: 100 sl Popova 5518; 50 ra Artemyeva 3193; 100 ra Deeva 1'0877; 100 fa Bespalova 5945. Ad Amsterdam (Ola). Uomini: 200 sl Dreesens 1'4950; 200 fa Markozis (Gre) 1'5754, Beni 1'5842. Donne: 200 do Van Rouwendaal 2'1035; 200 ra Hostman 2'2747. Ad Anversa (Bel). Uomini: 50 sl Grandjean 2242; 100 fa Heersbrandt 5344.

Manaudou rilancio ma perde un record


(s.a.) Nuova vita, sorrisi allamericana e sempre colpi di scena quando c di mezzo lei: la Manaudou. Oggi Laure potrebbe afferrare il pass olimpico nei 100 dorso, che ieri ha nuotato in batteria in 100"42 (14 crono del 2012) e in semifinale in 100"58. Il muro del minuto fondamentale per sentirsi competitiva, e afferrare quel tempo limite che passa attraverso la finale. Ho fatto un passaggio pi veloce (28"99 al mattino, 29"20 di sera, ndr) ma senza pensare al tempo, conter solo la finale, sono gi contenta cos.
Polemiche La prima olimpioni-

Non solo ci sono dei matti, ma inoltre se la prendono con gli ebrei. vergognoso. Messaggi che hanno provocato reazioni forti, compresa la pubblicazione di un denigratore di foto di Laure senza veli risalenti al 2007. I videogiochi saranno lunico modo per vederla con una medaglia al collo allOlimpiade di Londra; Stai zitta e nuota. Laure a quel punto ha saluto: Troppa negativit qui. Ciao Twitter!.
Prima Laure intanto aveva perso di un secondo il record nazionale nei 400 sl, gi mondiale perso dalla Pellegrini nel 2008: il 402"13 che resisteva dagli Europei 2006 di Budapest (dove si fidanz con Luca Marin) stato cancellato dalla Muffat, che ora guarda tutte dallalto, Adlington e Pellegrini comprese. In un 40113 ben distribuito (58"37, 15934, 30084), Camille tenta di togliere un po di scena alla bella Laure...
RIPRODUZIONE RISERVATA

tiro nellultimo giro del Wgc di Miami, per un fastidio al tendine dAchille sinistro tornato in campo per una esibizione. Nessun problema per il vincitore di 14 major che sar in campo anche allArnold palmer invitational da gioved al Bay Hill di Orlando, in Florida. Sto bene ha spiegato Woods ma ho preferito muovermi con cautela. Non divertente essere infortunati, ci sono gi passato....
f.co.

S
Andrea Di Nino (tecnico di Cavic e Fesikov): Chi credeva in un 100 futuro da negative split smentito: passando forte si fa la differenza
CASA DI RIPOSO AlTA CRESPANO DEL GRAPPA (TV)

Laure Manaudou, 26, olimpionica

ca francese s preparata con Brett Hawke in Alabama. A Dunkerque s resa protagonista di continui cinguettii su

Twitter, salvo poi decidere di chiudere laccount per evitare polemiche. Criticata per i commenti sulla strage alla scuola ebraica di Tolosa, dopo un primo messaggio in cui esprimeva un pensiero per i familiari delle vittime, Laure aveva scritto un fermate questi videogiochi da s... E andr meglio.

AVVISO DI ESITO DI GARA PER LAPPALTO Oggetto dellappalto: Affidamento servizi infermieristici, di assistenza socio-sanitaria, igiene ambientale e lavaggio stoviglie della Casa di Riposo Aita triennio 2012/2014 - codice CIG 35040208C5. Ente appaltante: Casa di Riposo Casa di Riposo Aita - Via IV Novembre, 30 - 31017 Crespano del Grappa (TV) - Tel. 0423/931811 - fax 0423/931866 - E-mail: segreteria@casadiriposoaita.it. Tipo di procedura: procedura aperta con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006. Luogo di fornitura: Via IV Novembre, 30 31017 Crespano del Grappa (TV). Data di aggiudicazione della fornitura: 28/02/2012. Numero di offerte pervenute: 7. Numero di offerte ammesse alla valutazione dellofferta economica: 5. Ditta aggiudicataria: A.T.I. CASTELMONTE SOC. COOP e INSIEME SI PUO SOC. COOP. - Via Piazza Parigi n. 7 - 31044 MONTEBELLUNA (TV) - C.F. 02338180264. Importo di aggiudicazione: 887.303,52 (iva esclusa) per il triennio. Crespano del Grappa, 13/3/2012 Il Segretario Direttore - Bramezza Dott. Carlo

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

ATLETICA LINIZIATIVA IO TIFO POSITIVO


PIERANGELO MOLINARO MILANO

Stanco dopo aver marciato domenica a ritmo di record italiano sui 20 km a Lugano? Macch. Alex Schwazer sempre pronto a scattare, anche con le parole. Ieri mattina il campione olimpico di Pechino 2008 ha incontrato in Gazzetta un centinaio di ragazzi della quinta elementare delle scuole Buscaglia e Monte Ortigara di Cinisello Balsamo (Mi) per rispondere alle loro domande. Un incontro nellambito di Io tifo positivo, programma che permette agli studenti di imparare a tifare e a seguire correttamente lo sport, oltre a incontrare i campioni, organizzato da Comunit Nuova di don Rigoldi con il patrocinio e la collaborazione della Fondazione Cannav e di Kinder + Sport. Erano presenti anche i rappresentati della Fondazione Real Madrid, interessati al progetto. Nella sala Montanelli, Alex si trovato ad affrontare domande vere, quelle che i giornalisti tante volte non hanno il coraggio di fare. Come...
Perch fai tanta fatica?

Schwazer, i sogni rivelati ai ragazzi


Alex ieri in Gazzetta ha incontrato gli studenti Lo sport mi ha insegnato a cavarmela a scuola
Schwazer sotto la foto di Mennea a Mosca 80 IPP Schwazer in Gazzetta posa con una classe IPP

ciare. A Calice, dove abita la mia famiglia, non avevo molte alternative, non avevo cinema o altri posti per divertirmi e i miei mi hanno indirizzato verso lo sport.
Hai mai paura di perdere?

ORO A PECHINO
Alex Schwazer nato a Vipiteno (Bz) il 26/12/1984. E alto 1.85 per 73 kg. Gareggia per i Carabinieri e da ottobre si trasferito a Settimo Milanese dove lo allena Michele Didoni. In carriera ha vinto loro della 50 km ai Giochi di Pechino 2008, il bronzo sulla stessa distanza ai Mondiali di Helsinki 2005 e Osaka 2007 e largento europeo della 20 km a Barcellona 2010. Ha primati personali di 1h1730" sul 20 km stabilito domenica e 3h3604" sui 50 km ambedue primati italiani e nei primi posti delle liste mondiali di sempre. Dal 2008 fidanzato con Carolina Kostner

Perch bello, perch mi d soddisfazione. Vi faccio un esempio. Questinverno un giorno avevo mal di gambe per la fatica degli allenamenti precedenti. Il programma prevedeva 40 km. Faceva freddo, cera la nebbia. Ho fatto uno sforzo quella mattina, ma alla fine ero contento, sapevo che quella fatica mi avrebbe fatto salire un altro gradino nella mia condizione. Soddisfazioni che sembrano piccole, ma sono vere.
Da bambino sognavi la medaglia olimpica?

Certo che ce lho. Anzi, ho appena vissuto anche un periodo di crisi per questo e forse ne sono uscito pi forte. Andavo in gara e sapevo che la gente da me voleva solo la vittoria, che stupissi. Per me era diventata unangoscia. Ora so accettare anche la sconfitta. Per voi a scuola non tutti i giorni sono belli, ma quello che conta lesito finale. Limportante non arrendersi, sapersi sacrificare. I risultati poi arrivano.
Ma come andavi a scuola?

Il segreto la costanza, il non mollare quando ci si pone un obiettivo


ALEX SCHWAZER CAMPIONE DELLA MARCIA

No, non ci pensavo. Ho cominciato a marciare a 13 anni, mi allenavo da solo e in gara mi squalificavano perch non conoscevo ancora la tecnica. Ma volevo andare avanti. I primi sogni erano vincere la garetta, poi la gara pi importante, poi entrare nella rappresentativa regionale. Anche i sogni

vanno a piccoli passi, uno dopo laltro, ma con costanza. Anche i sogni camminano.
Perch la marcia?

Alex Schwazer, 27 anni, in azione

Ho giocato a hockey ghiaccio, sono andato in bicicletta, ho pure corso. Ma ero lento, nello sprint finale mi battevano. Cos ho cominciato a mar-

Non ero un fenomeno, ma andavo bene agli esami e questo me lo ha insegnato lo sport. Vedevo compagni molto pi preparati di me che si scioglievano nel nervosismo. Io quello che sapevo lo usavo tutto, lho imparato facendo fatica negli allenamenti e nelle gare.
Cosa ti ricordi delle elementari?

Il primo bacio. Ma non fate come me....


Scopri su www.yamaha-motor.it dove provare la moto o lo scooter dei tuoi sogni. Promozione valida presso tutti i Concessionari che aderiscono alliniziativa. Regolamento concorso consultabile su www.yamaha-motor.it\regolamentoowe2012. **Costo della chiamata da telefono fisso da tutta Italia pari a quello di una telefonata urbana, per il costo chiamata da cellulare consultare il piano telefonico del proprio operatore. Servizio attivo da lunedi a venerd dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Hai una fidanzata?

Yamaha sceglie lubrificanti

Le ragazze sogghignano. Mi sa che qualcuno di voi lo sa gi risponde Alex S, ce lho, si chiama Carolina e pure lei fa sport ad alto livello. Pattina.
Cosa farai quando smetterai di marciare?

Non lo so, mi cogli di sorpresa. Davvero non ci ho ancora pensato. Ho 27 anni, in fondo sono ancora giovane.

In partnership con

Taccuino
LA CONFESSIONE

Gebre: Non finir grasso alla Ronaldo


FRANCOFORTE Ho visto Ronal do in tv, un ciccione. Non voglio diventare cos. Haile Gebrselas sie, sfumato il sogno olimpico, non chiude la carriera. Il mio corpo ha detto alla Frankfurter Allgemei ne ha bisogno di sudare e voglio dimostrare che tra la mia et e quel la dei pi giovani non c gran diffe renza. Letiope torner alla mezza di Vienna del 15 aprile dove sfide r Paula Radcliffe che partir con un vantaggio da definire alla vigilia,

bre a Tamba Bay (Florida) con Mat teo Galvan e Libania Grenot, rien trato a Catania anche per curare uno stiramento al bicipite della gam ba destra (torner il 29). Ieri stato trattato da Antonio Abbruzzese, fi sioterapista della Nazionale, in Sici lia coi velocisti della 4x100 (Collio, Cerutti, Di Gregorio, Donati, Tumi, Riparelli, Marani, Manenti e Bascia ni, assente linfortunato Obou) in ra duno fino a domenica in vista del lesordio al Golden Gala. RANKING STAFFETTE La Iaaf ha ufficializzato i ranking delle staffet te in chiave olimpica (saranno am messe le prime 16, graduatorie fino alla 20 aggiornate al 2 marzo). LItalia 9 con la 4x100 maschile e 11 con la 4x400 femminile. CROSS ALA (w.b.) Domenica, al cross di Al dei Sardi (Ot), il keniano Asbel Kiprop, oro olimpico e mon diale in carica dei 1500 e Maryam Jamal, portacolori del Bahrain, due volte iridata sulla stessa distanza. MARATONA ROMA Domenica la maratona di Roma trasmessa dalle 7.55 alle 12 da La7 ha ottenuto qua si 200.000 telespettatori medi (2.34% di share). RECORD CADETTI A Modena, con 17.09, primato italiano cadetti nel peso indoor di Leonardo Fabbri (prec. 17.08; Andrea Caiaffa; Mode na, 14/3/10).

FU RIVALE DI COVA

E morto Leitao
(pe.m.) A 51 anni, a Oporto, morto il portoghese Antonio Leitao, avver sario di Alberto Cova e dei tanti mezzofondisti azzurri di vertice del lepoca, bronzo olimpico sui 5000 a Los Angeles 1984 dietro il marocchi no Aouita e lo svizzero Ryffel. Soffri va di emocromatosi, malattia che in cide sul metabolismo del ferro. Sui 5000 vantava un 1307" centrato a Rieti nel 1982.

Dopo mesi di letargo, finalmente torna la stagione delle moto. Ti aspettiamo sabato 24 e domenica 25 marzo in tutte le Concessionarie e Scooter Store Ufficiali per scoprire la gamma 2012. Prova Super Tnr, FZ8, XJ6, TMAX, Xenter o uno degli altri veicoli disponibili e scopri subito se lhai vinto*.

Open Week-end Yamaha. Bentornato in moto.


Servizio clienti 848.580.569** www.yamaha-motor.it

IN ITALIA PER CURARSI

Licciardello stop
(l.m.) Claudio Licciardello, da otto

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


La crisi IL DOCUMENTO MARCHIATO CONFINDUSTRIA AL MINISTERO DELLECONOMIA
Baseball
FIGUEROA A NETTUNO (a.mag.) Sar Juan Figueroa, 36 anni, ex Bologna, San Marino e Grosseto, il sostituto di Hayhurst sul monte per Nettuno. Il dominicano non ha bisogno di visto perch gi residente in Italia (media pgl 2.35).

Pallavolo Voci dalla Polonia De Giorgi a Kielce?


Dalla Polonia rimbalza la voce che De Giorni il prossimo anno allener il Kielce, con Swiderski secondo. Ci sono dei contatti ammette Fef -, ma il mio contratto con San Giustino scade a giugno. Quindi fino ad allora non firmer altri accordi. TROFEO GAZZETTA (c.g.) Uomini (24 giornata): 95: Fei, 79: Zaytsev, 78: Juantorena, 76: Simeonov, 71: Omrcen, 69: Kaziyski, 67: Dennis, 65: Vissotto,63: V.Nikolov,Anderson.

Rinascer met ippica Presentato il progetto


MICHELE FERRANTE

Quaranta giorni di sciopero, manifestazioni, occupazioni dellUnire, cordate politiche pi o meno consistenti per far arrivare risorse economiche. Tutto per tornare al punto di partenza dello scorso dicembre, quando lannuncio del taglio delle risorse di oltre il 40% (montepremi a 111 milioni da 190) aveva gettato il settore nello sconforto. E quando un gruppo ristretto di operatori, di fronte alla prospettiva della morte, aveva progettato il salvataggio di mezza ippica con le risorse esistenti o poco pi. Progetto anticipato proprio dalla Gazzetta (14 dicembre) e che, con modifiche addirittura restrittive e molto parziali, approdato al ministero delleconomia (col marchio di Confindustria) dopo essere volato sopra la testa del ministro agricolo Mario Catania allineato alla politica dellUnire: sacrifici spalmati sulle 45 pista attive, la cui classificazione Unire dovrebbe essere varata domani.

I NUMERI

4
15

Le piste di fascia A 1 (45 sono quelle totali) su cui si cui si basa il progetto. Galoppo: Milano, Napoli, Siracusa, Pisa, Merano, Roma. Trotto: Milano, Montecatini, Bologna, Cesena, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Treviso.

spartirsi gran parte della torta, offrendo corse tecnicamente valide e con premi adeguati. Qualcosa come 1100 giornate, lasciandone solo 300 (si scenderebbe da 1900 e 1400) a tutti gli altri, fra i quali realt tipo Montegiorgio, Taranto, Castelluccio e Varese (ma anche altre) sembrano penalizzate. Questi impianti potrebbero per organizzare convegni supplementari iniettando risorse ma incassando il prelievo delle scommesse sul campo. E poi i proventi dalleventuale installazione di slot machine, sale bingo ecc. La gi annunciata trasformazione in casin, insomma.
Scommesse e Assi Le scommes-

Boxe
TERZO SPINKS (r.g.) A St. Charles (Usa) debutto vittorioso pro di Leon Spinks III, superleggero, 24 anni, che batte dopo 2i Casey Crane (0-3-1nc). Si tratta del nipote di Leon, oro a Montreal 1976 nei mediomassimi e iridato pro nei massimi nel 1978, dopo 8 match su Muhammad Ali che poi lo sconfisse nella rivincita. DI GIOIA (i.m.) Terzo posto nei 52 kg per Giulio Di Gioia al torneo Youth (u18) di Vilnius (Lit): vince nei quarti su Sanamov (Geo) e perde da Kistohurry (Fra). I risultati degli altri azzurrini di Maurizio Stecca, eliminati prima: 49 Kudryakov (Ucr) b. Conselmo; 56 Gasparri b. Bankauskas (Lit), p. El Hag (Ger); +91 Cepas (Lit) b. Vianello.

Pesi Tricolori: la Pagliaro vince i 53 kg


Disputati a Verona i Tricolori Assoluti, a 4 settimane dagli Europei di Antalya (Tur) decisivi per gli ultimi pass olimpici (un atleta per squadra). Genny Pagliaro ha gareggiato e vinto nei 53 kg, invece che nei 48. Tutto normale spiega il d.t., Aldo Radicello, che oggi dar i convocati per gli Europei : Genny era a 51 kg, nelle prossime tre settimane far il calo peso. Uomini. 56 kg: Di Giusto 223 (100+123). 62 kg: Rubino 259 (114+145). 69 kg: Bombaci 280 (120+160). 77 kg: 1. Szasz 291 (133+158). 85 kg: De Luca 330. 94 kg: Di Marzio 320 (145+175). 105 kg: Noto 322 (150+172). +105: Di Salvo 312 (140+172). Donne. 48 kg: DAlessandro 154 (68+86); 3. A. Pagliaro (97) 118 (53+65). 53 kg: G. Pagliaro 175 (78+97). 58 kg: Alemanno 170 (75+95). 63 kg: Bordignon 189 (89+100). 69 kg: Alemanno 183 (83+100). 75 kg: Brunelli 185 (85+100). +75 kg: Buttiglieri 181 (86+95).

Canoa
MARATONA Anna Alberti, triestina che gareggia per lAcademy Bari, e Francesco Balsamo dellIdroscalo Club Milano, sono i campioni italiani 2012 di canoa maratona. Hanno conquistato i titoli individuali senior a San Giorgio di Nogaro (Ud).

Salvate le corse italiane: stato lo slogan anticrisi dallo scorso autunno, made in Dettori GRASSO

Fasce Gli ideatori del progetto

sono gli uomini di Federippodromi. Pi o meno il triangolo Bologna-Torino-Pisa, con lappoggio degli impianti targati Snai (Milano). Tutta da verifi-

care la disponibilit del gruppo che controlla Roma trotto Napoli e Siracusa e quello dei 3 ippodromi veneti. Spicca la drastica suddivisione in fasce. O meglio la scelta di 15 piste privilegiate, che dovrebbero

se sarebbero riformate come previsto: totalizzatore unico, rimodulazione dei prelievi (abbassati quelli su vincente e piazzato) e riforma del quint con vincite consolatorie (quart e tris). LUnire (170 dipendenti, costo di 50-60 milioni lanno), diventerebbe Assi, agenzia di indirizzo e controllo, mantenuta dallo Stato, mentre tutte le risorse (per premi, antidoping, disciplina) verrebbero gestite da una Lega Ippica, composta dagli ippodromi interessati. Domanda finale: chi si far carico degli enormi debiti accumulati dallUnire?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Curling
MONDIALI DONNE Dopo gli Europei juniores di Ostersund (Sve) in cui sia lItalia maschile (1 vinta-8 perse) sia quella femminile (2-7) hanno chiuso al 9 posto retrocedendo al Challenge, a Lethbridge (Alberta, Canada) in corso il Mondiale donne. Per le azzurre (Diana Gaspari skipper) avvio con tre sconfitte contro Svezia (9-3), R.Ceca (8-5) e Sud Corea (6-5) e, ieri, una vittoria contro la Russia (10-6).

Rugby Ranking, Italia 11 Superata la Scozia


Il 13-6 nello scontro diretto di sabato a Roma permette allItalia di strappare l11 posto del ranking alla Scozia. Il Canada, che gli azzurri affronteranno venerd 15 giugno a Toronto, 13, mentre gli Usa (sabato 23 giugno a Houston), sono 17esimi. La classifica dopo il Sei Nazioni (tra parentesi la posizione precedente, se variata): 1. Nuova Zelanda 91.43; 2. Australia 87.99; 3. Sudafrica 84.34; 4. Inghilterra 83.62; 5. Galles 83.32; 6. Francia 81.91; 7. (8.) Argentina 80.28; 8. (7.) Irlanda 79.85; 9. Tonga 76.63; 10. Samoa 75.81; 11. (12.) Italia 74.17; 12. (11.) Scozia 73.86; 13. Canada 72.92. VERSO LA CELTIC (e.sp.-.ales.s.) Nel weekend torna la Celtic League. Scontata lassenza di Tobias Botes (oggi i risultati della risonanza al gomito sinistro), per il match di sabato al Monigo con lUlster, Treviso conta di recuperare Ghiraldini e Antonio Pavanello, mentre saranno fuori Derbyshire, Sepe e Vermaak. Gli Aironi venerd sera saranno a Glasgow senza Bortolami, Masi e Geldenhuys, sempre presenti nel Sei Nazioni e tenuti a riposo.

Ghiaccio
PISTA LUNGA Diversi azzurri allOlympic Oval di Calgary (Can) in pista lunga. Uomini. 500. I/II: 16./10. Daldossi 35"82/35"87; 24.(16. Bosa 36"16 (pb)/36"18; 39./32. Giovannini 36"87 (pb)/36"92; -/52. Cignini 37"50 (pb). 1000. I/II: 8./- Daldossi 109"44 (pb); 19./- Giovannini 111"14 (pb); 33./20. 112"08/111"77 (pb). 1500: 3. Daldossi 146"39 (Pb); 21. Cignini 148"74; 26. Giovannini 149"47; 43. Bosa 151"75 (pb). 5000: 2. Giovannini 629"37 (pb); 3. Cignini 629"62 (pb). 10.000: 3. Cignini 1332"11 (pb). Donne. 500. I/II: 6./4. Daldossi 39"23/39"07 (pb); 13./7. P. Simionato 40"13(39"67 (pb); 24. Bettrone 40"79 (pb). 1000. I/II: 4./- Daldossi 118"15 (pb); 6./- P. Simionato 118"83 (pb); 12./15. Bettrone 120"02 (pb)/120"32. 1500: 7. Bettrone 201"96 (pb); 8. Daldossi 202"74 (pb); 10. P. Simionato 203"12 (pb). 3000: 7. Bettrone 421"93 (pb); 8. P. Simionato 423"08 (pb).

Olimpiadi LA PARTENZA VERSO LONDRA IL 19 MAGGIO

Svelato il percorso della fiaccola Ci sar una tedofora centenaria


CA
N I U E

Ci sar anche una tedofora centenaria allOlimpiade di Londra. Dinah Gould compir infatti 100 anni il 23 maggio e sar tra gli 8000 tedofori che porteranno la torcia olimpica verso i Giochi, la cui cerimonia dapertura in programma il 27 luglio. La staffetta comincer il 19 maggio e si snoder per 8000 miglia, circa 12.800 km, nellarco di 70 giorni. La signora Gould, in particolare, porter la torcia il 25 luglio: Sto camminando su e gi tenendo una candela, ha detto la signora Gould alla Bbc descrivendo il suo allenamento particolare. Ho visto ora la torcia, penso che il design sia splendido. E credo che sia semplice da portare. Fino a quando il percorso rimarr in pianura, non avr problemi, aggiunge colei che ricorda benissimo ledizione londinese di 64 anni fa. Il Comitato organizzatore ha reso noti 7300 degli 8000 tedofori, il pi

SC

GO

GO

Hockey ghiaccio Semifinali gara-1 a Brunico e Bolzano


(m.l.) Scattano oggi le semifinali playoff del 78 campionato di serie A. Particolarmente affascinante e ricca di storia la sfida Bolzano-Cortina In caso di parit al termine dei 60 regolamentari verr disputato un supplementare di 20 (4 contro 4) fino al golden gol, poi i tiri di rigore. Oggi (20.30). Gara-1 (al meglio delle 7): Val Pusteria-Alleghe; Bolzano-Cortina.

Sci alpino
ASSOLUTI (s.f.) Cambio di programma causa maltempo agli Assoluti di Roccaraso (Aq). Per vento forte annullata ieri a Monte Pratello la prova della discesa maschile; gara rimandata a domani, la prova oggi (meteo permettendo) dopo il superG, che non vedr al via Innerhofer (ieri 9 nel gigante dei campionati austriaci). Sempre oggi slalom donne a Pizzalto.

Dinah Gould, 99 anni REUTERS

giovane sar Dominic Macgowan, 11 anni. Il percorso della staffetta stato svelato solo in parte: il tragitto che verr coperto negli ultimi due giorni, infatti, ancora ignoto. Gi lo scorso anno il Locog aveva annunciato che il viaggio della torcia sarebbe cominciato da Lands End, il punto pi ad Ovest della Gran Bretagna e litinerario toccher tutti i luoghi simbolo del Regno Unito, compreso Stonehenge.

Sport invernali
FONDO: CHECCHI (g.v.) Nelle finali di Coppa Europa di fondo a Dobbiaco (Bz), successi, nella 10 km tc, di Valerio Checchi su Fabrizio Clementi, Baumann (Svi) e Fabio Clementi e, nella 5 km tc, di Hally Brooks (Usa) su Jserzek e Cebasek (Slo); 5 Debertolis, 6 Antonelli e 14 Agreiter.

Ippica Taranto quint 6-16-10-15-11


7 corsa - m 1600: 1 Niagara del pino (A. Convertini) 1.13.8; 2 Memor Pf; 3 Let Me Coach Lf; 4 Northeast Mrs; 5 Lavino dAnzola; Tot.: 2,56; 1,50, 2,60, 1,95 (27,66). Quint: e 7.425,24. Quart: e 444,16. Tris: e 50,98. OGGI QUINT A FIRENZE Alle Mulina (inizio convegno alle 15) scegliamo Infinito Trio (3), Insole Bi (15), Lindeza Grad (2), Maddy Laser (18), Iffay (6) e Golien (7).

Tamburello
CAMPIONATO E scattato il campionato n. 100: Callianetto-Mezzolombardo 13-5; Cavrianese-Monte 2-13; Malavicina-Carpeneto 8-13; Filago-Sommacampagna 2-13; Castellaro-Cremolino 13-7; Medole-Solferino 7-13. Le vincenti a 3 punti.

Rugby IN INGHILTERRA-IRLANDA

Football IN NFL

Liniziativa SI PU PARTECIPARE SUL NOSTRO SITO

Morso di Hartley Manning firma Rischia due anni con Denver


Il tallonatore dellInghilterra Dylan Hartley stato citato per aver morso un dito al flanker dellIrlanda Stephen Ferris al 23 p.t. del match di sabato. Ludienza non stata fissata, ma se sar colpevole, la squalifica andr dai 12 ai 24 mesi. Il citing commissioner era litaliano Alberto Recaldini. Durante il match larbitro, il gallese Nigel Owens, non aveva visto il fallo, ma dopo che Ferris gli aveva mostrato i segni del morso aveva convocato i capitani. Se lavessi visto sarebbe stato un rosso, probabilmente qualcuno se ne occuper a fine partita. Per ora parlate con i vostri giocatori. Questa partita gi abbastanza complicata senza queste cose, chiaro?. Peyton Manning ha deciso: dopo essere stato tagliato dagli Indianapolis Colts, il quarterback 4 volte mvp vestir la maglia dei Denver Broncos. In corsa cerano anche San Francisco, Miami e Tennessee. Le parti stanno negoziando il contratto ma laffare ormai certo. Finisce cos la favola di Tim Tebow, che aveva catalizzato lattenzione dellAmerica lo scorso inverno. Secondo le prime voci, Tebow sar ceduto e non rester a fare la riserva. Manning, che compir 36 anni sabato, reduce da tre operazioni alle vertebre del collo ed rimasto fermo nellultima stagione, ma i controlli medici hanno rassicurato Denver al punto da convincerla a ingaggiarlo.

Parte domani Radiobici020 Linchiesta che va a pedali


Parte domani da Milano Radiobici020, la prima bici inchiesta italiana. Si tratta del tour in 99 tappe del giornalista Maurizio Guagnetti. Il futuristico tandem, con studio radiofonico e telecamere a bordo, attraverser lItalia ospitando in sella tanti protagonisti, noti e meno noti, del paese che cambia. I primi a salire a bordo, nella fase di test, sono stati il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e Filippa Lagerback. Seguiranno attori, cantanti, sportivi, politici. Hanno gi aderito il rapper Emis Killa, Sergio Cammariere e Daniele Silvestri. Ma anche la gente comune, i ciclisti amatoriali e i curiosi potranno prendere parte al viaggio prenotandosi attraverso il sito di Gazzetta

SI CORRE ANCHE Trotto: Milano (14.25), San Giovanni Teatino (15.15) e Trieste (15.10). Galoppo: Roma (14.30).

Tennis Isner entra nei 10


Classifiche: Federer si avvicina a Nadal. Tra le donne, classifica record per la Errani: 30. Uomini: 1. Djokovic (Ser) 12.670; 2. Nadal (Spa) 10.175; 3. Federer (Svi) 9.350; 4. Murray (Gb) 7.450; 5. Ferrer (Spa) 4700; 6. Tsonga (Fra) 4535; 7. Berdych (Cec) 3860; 8. Fish (Usa) 2910; 9. (10) Tipsarevic (Ser) 2730; 10. (11) Isner (Usa) 2675. Gli italiani: 45. (46) Seppi 995; 55. (56) Fognini 835; 58. (60) Volandri 809; 70. (68) Starace 730; 81. (97) Lorenzi 645; 84. (82) Cipolla 635. Donne: 1. Azarenka (Bie) 9730; 2. Sharapova (Rus) 7930; 3. Kvitova (Cec) 7170; 4. (5) Radwanska (Pol) 5960; 5. (6) Stosur (Aus) 5825; 6. (4) Wozniacki (Dan) 5410; 7. Bartoli (Fra) 4710; 8. Li Na (Cina) 4635; 9. Zvonareva (Rus) 4340; 10. Petkovic (Ger). Le italiane: 12. Schiavone 3515; 20. (22) Vinci 2395; 26. (25) Pennetta 2080; 30. (31) Errani 1750; 63. Brianti 965; 135. (137) Knapp 490. NADAL DOPPIO A Indian Wells Rafa Nadal vince il doppio in coppia con Marc Lopez battendo Isner/Querrey (Usa) 6-2 7-6 (3).

Judo
PICCOLI PODI (e.d.d.) Due successi azzurri nella Portugal European Cup Junior a Coimbra, con Sara Maria Romano (44 kg) e Giulia Zuliani (+78). Per lItalia anche un secondo e sette terzi posti.

Nuoto
LOCHTE PERDE (al.f.) A Orland, i fratelli caymanesi Brett e Shaun Fraser battono Ryan Lochte nei 100 sl. Uomini: 100 sl B. Fraser (Cay) 5026, S. Fraser (Cay) 5041, Lochte 5056; 200 do Vyatchanin (Rus) 2'0104; 100-200 ra Lima (Bra) 1'0135 (Sludnov, Rus, 1'0156)-2'1741. Donne: 50-100 sl Weir 2534-5527; 200 mx Kukors 2'1226.

Il giornalista Maurizio Guagnetti

(www.Radiobici020.gazzetta.it) e seguire le dirette su Radio 105 e su Radio Monte Carlo. Il tour sar anche un viaggio di salute grazie al monitoraggio e al training costante di uno psicologo e di un professionista.

Pallamano
CAMPIONATO (an.gal.) Oggi 10 di ritorno: 18.30 Pressano-Teramo, Bressanone-Conversano, Ancona-Fasano, Ambra-Noci, Trieste-Bologna, Mezzocorona-Bolzano. Classifica: Bolzano 55; Conversano 44; Fasano 42; Pressano 41; Noci 37; Trieste e Bressanone 33; Teramo 22; Ambra 21; Bologna 14; Ancona 12; Mezzocorona 9.

La famiglia Braccogeas Basket piange l'improvvisa scomparsa di

Roberto De Silva
e ricordandone il ruolo di primo appassionato tifoso partecipa all'immenso dolore della moglie dottoressa Diana Bracco. - Sesto San Giovanni, 19 marzo 2012.

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet: oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712.

MANUTENTORE elettrico / elettronico ambito informatico con qualifica professionale, 20enne, diploma professionale operatore elettronico valuta proposte. Cell. 342.00.44.502. PAGHE amministrazione personale legislazione lavoro dichiarazione redditi iscritto mobilit offresi Tel. 331.10.94.616. RAGIONIERA trentennale esperienza, seria, referenziata, offresi come contabile per ufficio vendite e acquisti, ufficio contenzioso e lavori di segreteria. Telefonare 333.34.29.707 dopo 17.30. RESPONSABILE amministrativo controller retail pluriennale esperienza valuta proposte zone Milano. 338.16.75.383. RESPONSABILE amministrativo finanziario. Esperienza maturata aziende multisettore. Amministrazione, finanza, controllo, personale, estero. Riorganizzazione rilancio aziendale. 347.63.67.628.

3
DIRIGENTI PROFESSIONISTI

BRERA / Madonnina raffinato bilocale 72 mq, due livelli, doppi servizi. Terrazzo. Arredato, parquet, aria condizionata. 02.88.08.31. CE: G - IPE: 220,52 kWh/ mqa. affittasi abitazione ultimo piano mansardato parzialmente arredata mq. 90. CE: G - IPE: 226,60 kWh/mqa.Cogeram 02.76.00.84.84.

PIAZZA MEDAGLIE D'ORO vendiamo laboratorio open space 285 mq. Ideale studio/ show room. Possibilit carico/scarico. CE: F - IPE: 59,03 kWh/mca. 02.88.08.31. SARPI grande negozio angolare, quindici vetrine, 665 mq ristrutturato.Visibilit, passaggio pedonale. Posti auto. 02.34.93.07.53 - http://sarpi.filcasaservice.it da progetto. CE: C - IPE: 19,9 kWh/ mca. STORICA villa Mirabello (zona Maggiolina) affittiamo uffici/show-room da 100 mq (CE: G - IPE: 243,39 kWh/mca) a 250 mq (CE: G - IPE: 239,84 kWh/mca) abbinabili 02.88.08.31. VENDESI complesso immobiliare ampia metratura ad uso industriale e commercio e palazzina CE: F - IPE: 57,36 kWh/mc anno, zona via Corelli (Milano). 347.83.32.123.

GIOIELLI ORO ARGENTO


PUNTO D'ORO

18.2

www.piccoliannunci.rcs.it

OFFERTE

3.1

CASTELLO

DIRETTORE commerciale esperto nella gestione, creazione, sviluppo reti soprattutto settore servizi alle imprese; ottimo trainer. Risultati comprovabili. Introduzione in molte aziende italiane. Valuta proposte. 346.24.40.678.

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26.

19
AUTOVEICOLI

RICERCHE

3.2

AVVOCATI cercano collega e/o dottore commercialista e/o notaio per condivisione studio in Milano. Tel. 333.22.84.086; inforosate@alice.it

affittasi nuova prestigiosa abitazione mq. 380 due livelli terrazzi. CE: G - IPE: 355,18 kWh/mqa.Cogeram 02.76.00.84.84.

TRIBUNALE

AUTOVETTURE
ACQUISTIAMO

19.2

Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

RICHIESTA

6.2

INGEGNERE referenziato cerca appartamento monolocale / bilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25.

7
IMMOBILI TURISTICI

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

12

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 02.89.51.11.14.

CERCO lavoro come portinaio, giardiniere, pulizie, ottima esperienza, disponibilit immediata. Cell. 329.41.55.838. COPPIA domestica cerca lavoro anche come badanti, decennale esperienza. Disponibilit immediata. 320.09.59.038.

Solferino Immobiliare DA 16 ANNI... Le case pi belle del centro di Milano! Tel. 02.65.46.22.
www.solferinoimmobiliare.it Milano, via Solferino 25.

COMPRAVENDITA

7.1

1
OFFERTE DI COLLABORAZIONE

2
RICERCHE DI COLLABORATORI

VENDITA MILANO CITTA'

5.1

IMPIEGATI

1.1

IMPIEGATI

2.1

AMMINISTRATIVA 57enne mobilit acquisti vendite bolle fatture Iva contabilit clienti fornitori banche. Tel. 331.98.85.246. CONTABILE Senior, laureato economia e commercio, esperto Co.Ge. e bilancio, clienti, fornitori, Iva, Intrastat, cassa, banche, modelli F24, recupero crediti, registrazione stipendi, gestione ritenute e certificazioni, modello 770, SAP R/3, SAP ISU, Zucchetti, Word, Excel, Outlook offresi ad aziende o studi commercialisti. Disponibilit immediata. Cell. 349.59.01.004 - Tel. 02.39.00.22.32. IMPIEGATO commerciale estero, esperienza ventennale, inglese, spagnolo, francese, portoghese. Liste mobilit. 340.28.52.094. INGLESE parlato/scritto, buon francese, tedesco scolastico, pluriennale esperienza ufficio, contabilit, vendite, pacchetto office, AS400. 347.03.31.479. LAUREATA 43enne pluriennale esperienza marketing comunicazione inglese francese esamina proposte. Disponibilit immediata. Cell. 347.73.16.496.

CERCASI responsabile amministrativo con precedente esperienza nel controllo amministrativo e di gestione. Casella postale: Corriere 991-XZ - 20132 Milano MONICA MELANI & PARTNERS ricerca: Responsabile ufficio paghe con qualifica quadro. - Tre esperti paghe e contributi su procedure Zucchetti. Costituisce titolo preferenziale l'abilitazione alla professione di consulente del lavoro. Inviare cv: melani@studiomelani.eu

AGENTI RAPPRESENTANTI

2.2

PRIMARIA societ immobiliare cerca giovane agente da inserire nel proprio organico. Inviare curriculum fax: 02.88.08.32.

COLLABORATORI FAMILIARI

2.6

BOLOGNA cercasi persona massima fiducia ruolo garanzia, sicurezza casa e persone. Sede lavoro Bologna e lunghi periodi fuori sede. Necessarie referenze, documenti precisi. Curriculum dettagliato. Massima seriet, ottima guida. Scrivere a: montere@alice.it.

CORSO MAGENTA adiacenze in palazzina inizio secolo abitazione mq 110 grande fascino. 02.48.19.53.71. MM ZARA nuova costruzione splendido attico 3 locali, riservati terrazzi. CE: F - IPE: 156,52 kWh/mqa. 02.88.08.31. MURAT bilocale 72 mq con terrazzi, box. Pronta consegna. 02.69.90.15.65 http://murat.filcasa.it CE: C - IPE: 85,6 kWh/mqa. PAGANO giardini signorile dimora mq 260 piano alto ottime condizioni interne 02.48.19.53.71. PAOLO LOMAZZO 52 nuovo prestigioso edificio direttamente dal costruttore, appartamenti varie metrature, terrazzi, box. 02.34.59.29.72 - www.52greenway.it CE: B - IPE: 42,7 kWh/mqa. PARCO solari adiacenze signorili bi-livelli mq 120 bi-servizi box posto moto. 02.48.19.53.71. PORTA LODOVICA adiacenze universit nuovo loft abitazione 102 mq. ampia zona giorno con soppalco. Mai abitato. CE: D IPE: 109,71 kWh/mqa. 02.88.08.31. REMBRANDT signorile, ristrutturato recentemente, soggiorno, cucina abitabile, bagno, bicamere, ripostiglio, balconi, ottimo prezzo. CE: G - IPE 187,86 kWh/mq. Immobilcentro. 02.48.19.35.60. VIA BUSSETO palazzina ristrutturata bilocale nuovo mansardato, terrazzo. Pronta consegna. 02.88.08.31. CE: D - IPE: 91,45 kWh/mqa.

ALASSIO Borgo Coscia 100 mq. 2 camere letto, 2 bagni, 3 affacci, vista mare - 60 mq. 1 camera letto, 1 bagno - ristrutturati, condizionati. Tel. 335.60.27.687. ANDORA 1 km spiagge, direttamente dal costruttore bi-trilocali CE: A - IPE: 35 kWh/mq con giardini, terrazzi, box. Garantiti da fidejussione bancaria, finanziamento agevolato. Tel. 019.67.56.93 www.impresacappelluto.com CAP MARTIN lato Montecarlo. Prestigiosi appartamenti in costruzione. Vista mare mozzafiato, piscina. italgestgroup.com 0184.44.90.72. GOLF Monticello grande appartamento con giardino, quattro camere, affitto vendo anche arredato. 02.33.57.271. SARDEGNA Costa Paradiso sul mare costruttore vende direttamente bilocali - trilocali - villini - ville 02.48.00.95.76 347.72.53.263.

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business services 02.29.51.80.14. BUSINESS SERVICES cede Milano avviato poliambulatorio medico / centro estetico. Immobile 440 mq, CE: G - IPE: 321,86 kWh/mq. Ottimo reddito. 02.29.51.80.14. PRESTIGIOSO negozio via Marghera (Milano) vendesi attivit e muri negozio. Trattativa riservata. Cell. 335.61.72.023. RICEVITORIA storica, posizione strategica Milano centro, tutti i giochi, cedesi. Tel. 339.52.03.941.

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

A AABAA Naturalmente relax. Piacevoli massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. DELIZIOSO centro benessere italiano massaggi olistici ambiente elegante per il tuo relax. 02.39.68.05.21. MANZONI benessere abbandonati massaggi rilassanti, ayurvedici. Personale qualificato. Ambiente classe. Promozioni. 02.39.68.00.71. MONNALISA un caff, tanta simpatia e massaggi estetici e rilassanti. Bagno turco. 02.66.98.13.15. STRESSATO? Rilassati nel tempo di un massaggio californiano. Percorso termale gratuito. 02.29.53.13.50.

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO accompagnatrici, distinta agenzia presenta eleganti, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121. A MILANO agenzia abbacinanti accompagnatrici presenta attraenti fotomodelle e ammalianti hostess. 339.64.14.694. INSAZIABILI Samantha 899.100.012 Katia 899.100.073. Euro 1,80min/ivato. Solo adulti. Futura Madama31 Torino. INTRIGANTI casalinghe 899.89.79.72. Padrona 899.03.08.10. Euro 1,25 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo.

TABLET TOSCANA Castiglioncello (LI) Quercianella vendesi


appartamento 135 mq in bifamiliare, vista mare, euro 580.000 tratt. Agenzia Sintesi 329.22.14.605. sintesiimmobiliare.com

ACQUISTIAMO ORO Argento, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

AFFITTI

7.2

RECCO - Camogli appartamenti ristrutturati sul mare varie metrature affittasi minimo annualmente. 333.49.17.956.

ORO USATO: euro 26,35 / grammo ARGENTO USATO: euro 395,00 / kg - MISSORI MM DUOMOCurtini, via Unione 6 Gioielleria
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.

www.piccoliannunci.rcs.it
il sito per pubblicare i tuoi annunci di piccola pubblicit su

VENDITA MILANO HINTERLAND

5.2

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

BUSINESS SERVICES vende Milano est provincia stabile commerciale / residenziale 870 mq. CE: G - IPE: 321,86 kWh/mq. 02.29.51.80.14.

OFFERTA

ACQUISTI

5.4

AMPERE Vallazze vendiamo ufficio/laboratorio ristrutturato 200 mq ingresso indipendente 250.000,00 euro. 02.88.08.31. CE: F - IPE: 61,29 kWh/mca. affittansi uffici completamente ristrutturati mq. 150 - 180 - 280. CE: E - IPE: 52,20 kWh/mca.Cogeram 02.76.00.84.84. MACIACHINI adiacenze vendiamo laboratorio con permanenza di persone 50 mq, bagno. 60.000,00 euro. CE: G - IPE: 83,23 kWh/mca. 02.88.08.31. PALAZZINA uffici mq 480 indipendente, seminterrato mq 500 ottimo stato, adiacenti passante ferroviario stazione Bovisa, affittasi. CE: G - IPE 75,01 kWh/mq / CE: F IPE: 59,52 kWh/mq. Telefonare: 02.64.80.819.

CORRIERE DELLA SERA GAZZETTA DELLO SPORT


Facile e veloce. Bastano pochi click e lannuncio pronto

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

LARGA / FONTANA

IMMOBILI RESIDENZIALI AFFITTI

6
6.1

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO DIVENTA MULTIMEDIALE...

INVIACI TESTO FOTO E VIDEO


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it
RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

OFFERTA

ADIACENZE Sant'Ambrogio attico panoramico, edificio liberty affittiamo elegante trilocale 122 mq, biservizi, terrazzo. Parzialmente arredato. Aria condizionata, idromassaggio. CE: G - IPE: 181,79 kWh/mqa. 02.88.08.31 - www.filcasaservice.it

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELLARTI gda@gazzetta.it

_la lunga trattativa

lafrase DEL GIORNO

d notizie Tascabili
Assessore regionale in Lombardia

Ma si trover laccordo sulla riforma del lavoro?


La politica unita, i sindacati tentano di presentare una proposta comune per sono lontani. E Napolitano dice: Deve prevalere linteresse di tutti
Il presidente del Consiglio Mario Monti con il suo ministro Elsa Fornero; i sindacati dei lavoratori con i loro tre leader ABC (Angeletti-Bonanni-Camusso); i partiti con i loro tre leader ABC (Alfano-Bersani-Casini); i sindacati dei padroni e dei padroncini, cio la Confindustria e Rete Imprese Italia; tutti costoro si stanno agitando alla grande, restando per sostanzialmente fermi, dato che non si trova un punto di ricucitura delle diverse posizioni e dunque lo strappo, alla fine, rischia di essere forte, storicamente forte. conto suo formando un partito-sindacato? lo stesso dramma che avr davanti a s Bersani quando si trover il provvedimento in Parlamento e gli faranno la guerra da sinistra. Oltre tutto non solo la Cgil a puntare i piedi. S messo di traverso anche Angeletti, capo della Uil, rompendo per la prima volta il sodalizio con la Cisl. Angeletti dice che la modifica dellarticolo 18 lascia troppo potere ai padroni. Fa anche un po di tattica, per: siccome pensa che nessun accordo alla fine sar firmato, si prepara a non farsi tagliar fuori dalla protesta e dalle lotte (eventuali). Bonanni invece totalmente concentrato a trovare la via per firmare.

Indagato per tangenti il fratello di La Russa


Romano La Russa, fratello dellex ministro Ignazio e assessore Pdl alla Sicurezza della Regione Lombardia, indagato per finanziamento illecito ai partiti nellinchiesta sullAzienda regionale edilizia residenziale nella quale sotto inchiesta pure Marco Osnato, consigliere milanese del Pdl e suo genero. Lassessore accusato di aver goduto di parte degli oltre 10 mila euro dati da un imprenditore quale finanziamento illecito per le elezioni regionali 2010 e municipali milanesi nel 2011. Mi contestano i mani festi dice La Russa per la campagna elettorale della Provincia di Vercelli. Una cosa da ridere.

5 non sono daccordo Perch


neanche Confindustria e Rete Imprese Italia?

Giornata cruciale oggi per il ministro Fornero e Mario Monti LAPRESSE

1 parlando della trattatiStiamo


va sul mercato del lavoro.

Certo. Prima di tutto c una divisione tra i tre ABC del sindacato, mentre i tre ABC della politica per adesso, su questo argomento, sono daccordo. Bonanni la nega, ma la divisione c: ABC si sono incontrati ieri nella sede della Cgil in corso dItalia a Roma e si sapeva che tentavano di elaborare una specie di proposta comune, con la quale magari mettere in difficolt il governo. Una proposta cio che sarebbe stato difficile, o incomprensibile, rifiutare.

proposta potrebbe venire fuori nella notte o stamattina. Lappuntamento con Monti per oggi. Ci sperano. Bonanni si caparbiamente dilungato a elencare le cose buone ottenute finora da Cgil-Cisl-Uil.

4 Quindi?
Quindi niente, perch sullarticolo 18 la Camusso non schioda i suoi. In questo momento la riscrittura dellarticolo 18 dello Statuto dei lavoratori che sembra pi probabile questa: limpresa pu licenziare il dipendente per motivi economici e versargli un indennizzo; se licenzia per motivi disciplinari sar il giudice a decidere se bisogna reintegrarlo o indennizzarlo. Una riforma cos in Cgil non passa. Landini vuole che si proclamino due ore di sciopero per affermare che larticolo 18 non si tocca. Ieri la Fiom ha organizzato una manifestazione di almeno cinquemila persone a Genova e lo striscione di testa diceva appunto: Larticolo 18 non si tocca. Che pu fare la Camusso? Magari ha la maggioranza (anzi ce lha di sicuro), ma come escludere che la Fiom, in caso di firma, se ne vada per

3
Sarebbero?

2 E invece?
La proposta comune alla fine non uscita fuori. Bonanni e Angeletti (Cisl e Uil) invitano a non trarre conclusioni affrettate: Stiamo lavorando. Cio laccordo tra di loro la

Luso dellapprendistato come forma prevalente per lassunzione di giovani, lasciando perdere tirocini, stage e tutte le altre forme di flessibilit cosiddetta cattiva (partite Iva finte, co.co.pro ecc.). Il maggior costo dei contratti a tempo determinato che dovrebbero spingere gli imprenditori a utilizzare preferibilmente i contratti a tempo indeterminato. Lestensione degli ammortizzatori sociali anche ai piccoli. Secondo Bonanni sono in vista soluzioni soddisfacenti anche per la mobilit di chi ha superato i 55 anni.

La riforma prevede che i contratti a tempo determinato (o precari o flessibili) costino di pi alle aziende e questo comporta, specialmente per le piccole imprese, un aumento sensibile dei costi, in questo momento difficile da tollerare. Laltra sera in tv da Fazio la Fornero ha detto: Il fatto che siano tutti scontenti la prova che stiamo lavorando per linteresse generale e non per far contenta questa o quella parte. Mentre scriviamo ( il cuore della notte) i sindacati sono al ministero del Lavoro, in via Flavia, a studiare con la Fornero una via duscita. Tutti infatti vorrebbero una riforma condivisa. Ma quelli che devono cedere, a quanto pare, sono proprio i sindacati, dei lavoratori e dei padroni. Ieri lo ha detto anche Napolitano: Penso che sarebbe grave la mancanza di un accordo cui le parti sociali diano solidalmente il loro contributo. Io mi aspetto che anche le parti sociali dimostrino che il momento di far prevalere linteresse generale su qualunque calcolo particolare. Lo richiedono le difficolt del Paese e dei giovani.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BASTA DIRE NO AL FUTURO Per creare futuro dobbiamo mettere in conto anche eventuali Unoperazione contro la camorra disagi Blitz a Napoli, sequestrati temporanei, ma la beni per un miliardo visione In cella 16 giudici tributari dinsieme, non il proprio particolare che deve ispirare e sostenere. Sul lavoro bisogna dismettere i vecchi modi di pensare, i vecchi Le misure cautelari sono state in totale 60 ANSA costumi. Blitz della Finanza a Napoli, dove sono tempo di stati arrestati 16 giudici tributari, di cui 13 ai dire basta domiciliari e 3 in carcere. Gli indagati sono 60 ai no (anche 10 funzionari pubblici) e i beni sequespregiudiziali, trati superano il miliardo. Indagando sul clan di voltare Frabbrocino, emerso che i giudici scambiavano favori coi colleghi delle commissioni. Le pagina. accuse vanno da concorso esterno in associaServe zione camorristica a reimpiego e riciclaggio di coesione, proventi illeciti sino a corruzione in atti giudiche ziari e falso in atto pubblico. Un segnale grail risultato di ve, ha detto il ministro dellInterno Cancellieri. fiducia, sincerit e Il centro daccoglienza chiuso coraggio
ANGELO BAGNASCO
CARDINALE E PRESIDENTE DELLA CEI

Lampedusa: niente Cpt I migranti negli alberghi

Per ora i clandestini vanno in albergo o nei villaggi turistici. Poi, in caso di arrivi di massa, si vedr. Torna lapprensione a Lampedusa per lintensificarsi degli sbarchi dei barconi partiti dallAfrica, mentre il centro di accoglienza di Imbria cola rimane inutilizzabile dopo le devastazioni subite durante le proteste della scorsa estate. Il sindaco De Rubeis molto preoccupato: Ho appreso con disappunto dal ministro dellInterno che non ci sarebbero le condizioni per una riapertura del centro di contrada Imbriacola. Se cos, il governo non deve pi fare arrivare immigrati sullisola.

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

ALTRI MONDI

SOLDI AGLI AZIONISTI

Dopo 17 anni Apple torna al dividendo


Era il 1995 quando aveva staccato lultima cedola: adesso Apple ha annunciato che dar un dividendo di 2,65 dollari per

azione a partire dal quarto tri mestre dellanno fiscale 2012, che si apre il 1 luglio, per un totale di 45 miliardi in un periodo di tre anni. La societ di Cupertino ha in cassa 97,6 miliardi di dollari e inizia con questa importante decisione lera Cook: Jobs era contrario a pagare gli azionisti.

VICINO A VARESE

Gay picchiati: locale chiuso due settimane


La Questura di Varese ha sospeso per 15 giorni la licenza della discoteca Just In di Germi gnaga (Varese), dove sabato c

stata unaggressione omofoba denunciata da 7 ragazzi gay. Tra le motivazioni si legge che il locale gi nel dicembre 2008 era stato chiuso per ripetute risse ed aggressioni. Intanto vanno avanti le indagini: le versioni di vittime e presunti aggressori restano contrastanti.

Francia, una strage nella scuola ebraica Uccisi tre bambini


Agguato a Tolosa: morto anche un rabbino, due dei piccoli sono suoi figli. Sindaga su un gruppo di ex soldati neonazi

to davanti al collegio privato. Ha agito allapertura, con il cortile affollato di ragazzi. Prima ha sparato contro tutto quello che aveva di fronte, poi ha anche inseguito alcuni bambini allinterno della scuola, ha detto il procuratore Michel Valet. Dopo lagguato, luomo dal fisico corpulento, tatuato e coperto con un casco, fuggito a bordo di uno scooter (la cui targa stata identificata dalle telecamere di sorveglianza).
Sospetti Si punta alla pista neonazista: la polizia ha riferito che il killer aveva due armi e che sono stati ritrovati bossoli 11-43, gli stessi utilizzati dallautore degli agguati contro alcuni par di stanza sempre a Tolosa (15 marzo) e a Montauban (12 marzo), che hanno provocato tre morti, tutti di origine maghrebina. Peraltro nel 2008 un gruppo di militari era stato espulso proprio dalla caserma di Montauban perch ritenuto vicino ad ambienti neonazisti. Anche il fatto che luomo sia fuggito in scooter fa pensare a un collegamento fra i due episodi. Vi sono alcune similitudini, ma troppo presto per dire che questo legame sia vero o no. Per la Francia si tratta comunque di una tragedia nazionale. una tragedia che esistano dei folli capaci di questo genere di atti, ha detto il presidente Nicolas Sarkozy, che ha sospeso la campagna elettorale per volare immediatamente a Tolosa, cos come lo sfidante socialista Francois Hollande. Il tribunale antiterrorismo di Parigi ha aperto uninchiesta per entrambi i fatti, mentre in due sinagoghe della capitale sono state recapitate delle lettere minatorie e ieri sera nella Nazareth si tenuta una cerimonia in memoria delle vittime. La polizia ha rafforzato la sorveglianza davanti a tutti gli istituti ebraici del Paese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA RAPINA DI PERUGIA

A
S

INDIA/1 LA TRATTATIVA

I turisti italiani rapiti Lultimatum slitta a oggi

una tragedia nazionale che esistano folli capaci di questo genere di atti
NICOLAS SARKOZY PRESIDENTE DELLA FRANCIA

VINCENZO DI SCHIAVI

A Tolosa si consumato un sanguinario atto di antisemitismo che ha sconvolto la Francia. Ieri un uomo ha aperto il fuoco davanti alla scuola ebraica Ozar Hatorah, uccidendo 4 persone di cui 3 bambini e riducendo un diciassettenne in fin di vita. E la pista pi accreditata dagli investigatori quella neonazista. Le vittime sono il rabbino Jonathan

Sandler, 30 anni, francoisraeliano, residente a Gerusalemme, e i figli Arieh (5 anni) e Gabriel (4), che per non frequentavano lOzar Hatorah ma la scuola elementare ebraica Gan-Rachi, a pochi metri di distanza dalla prima. La quarta vittima si chiama Miriam Monsonego, di 7 anni, ed la figlia del direttore dellistituto teatro della carneficina.
Dinamica La follia omicida deflagrata alle 8.30 del mattino, quando lattentatore arriva-

Lingresso della scuola ebraica Ozar Hatorah di Tolosa e, a sinistra, un pap prova a consolare il figlio dopo lassalto
REUTERS/EPA

IL CASO BATTUTO IL 29 MARZO DA BOLAFFI, A MILANO

I REDDITI DEL 2011 I PI RICCHI TRA DEPUTATI E SENATORI

Allasta il comunicato delle Br che annunci la condanna di Moro


Il celebre foglio verr venduto con altri 16 volantini
Lintestazione quella nota a tutti, la scritta Brigate Rosse in stampatello divisa dalla stella a cinque punte. Il contenuto fatto di rivendicazioni, richieste, minacce, annunci. Sono 17 i volantini delle Br, diffusi dal 1974 al 1978, che il 29 marzo andranno allasta da Bolaffi, a Milano. Tra questi ce n uno che fa particolarmente effetto, quello del 6 maggio 1978 con lannuncio della condanna a morte di Aldo Moro. Qui si legge: Le responsabilit di Moro sono le stesse per cui questo Stato stato processato. La sua colpevolezza la stessa per cui la Dc ed il suo regime saranno definitivamente battuti, liquidati e dispersi dalliniziative delle forze comuniste combattenti. Non ci sono dubbi. Aldo Moro colpevole e viene pertanto condannato a morte. I comunicati ciclostilati, distribuiti davanti alle fabbriche e poi recapitati ai
GDS

Morte Rosi: arrestato terzo uomo stato arrestato ieri in Romania Dorel Gheorghita, 23 anni, il terzo uomo ancora ricercato per la rapina e lomicidio del 38enne Luca Rosi (nella foto), avvenuto il 2 marzo a Ramazzano, vicino a Perugia. Con questo fermo sono dunque tutti in carcere i presunti responsabili del delitto. Rosi, bancario, era stato ucciso con cinque colpi di pistola davanti alla famiglia mentre difendeva la fidanzata. Questo arresto un piccolo conforto per un dolore che mi sta demolendo ha detto Bruno, il padre di Luca. Gli altri due presunti autori della rapina, Iulian Ghiorghita e Aurel Rosu, romeni di 31 e 20 anni, erano stati arrestati venerd

Bosusco (54) e Colangelo (61) ANSA

Un documento con 13 condizioni e lultimatum per la risposta spostato a questa sera. Rimane appesa a un filo la sorte di Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, rapiti sabato sera nello Stato di Orissa, in India, da guerriglieri maoisti. Fondamentale stata la volont del primo ministro di Orissa, Naveed Patnaik, di avviare una trattativa ufficiale con i rapitori, sospendendo lattivit militare anti-guerriglia Green Hunt, lanciata nel novembre del 2009 dal governo indiano contro i ribelli. Che, dal canto loro, hanno invece annunciato il cessate il fuoco e designato tre mediatori. Nei tredici punti recapitati al governo dai maoisti, figurano una richiesta di denaro, il divieto di ingresso dei turisti nelle zone tribali e alcune condizioni che da tempo i guerriglieri pretendono, come la liberazione di tutti quelli che loro considerano prigionieri politici, larresto di alcuni poliziotti sospettati di omicidio e la cessazione, appunto, delloffensiva Green Hunt.

INDIA/2 LA DECISIONE

I due mar resteranno in carcere altri 14 giorni


Restano in prigione i mar Massimiliano Latorre e Salvatore Girone: ai nostri militari, che viaggiavano come scorta armata sulla petroliera italiana Enrica Lexie e sono accusati di aver ucciso il 15 febbraio due pescatori scambiati per pirati, stata estesa la carcerazione preventiva per altri 14 giorni. La decisione stata presa dal tribunale di Kollam, davanti al quale i due, che dal 5 marzo si trovano in una speciale struttura del carcere di Trivandrum, sono comparsi ieri. Durante ludienza, la difesa di Latorre e Girone, che ha sollevato diversi dubbi sulle perizie effettuate sulle armi dei mar, ha anche chiesto che la carcerazione fosse commutata in un fermo di polizia, ma il magistrato ha prolungato la custodia fino al 2 aprile. stata invece aggiornata a oggi ludienza sulla giurisdizione: lItalia ritiene infatti che il presunto assalto alla Enrica Lexie sia avvenuto oltre le 12 miglia dalla costa, ovvero in acque internazionali, e che quindi la magistratura indiana non sia competente.

I paperoni della politica: Berlusconi sempre primo


Pi o meno gi si sapeva, ieri arrivata la conferma: Silvio Berlusconi resta il pi ricco del Parlamento. Secondo le dichiarazioni patrimoniali dei deputati, ieri consultabili a Montecitorio, lex premier nel 2011 ha avuto un imponibile di 48.180.792 euro, quasi 8 in pi rispetto allanno precedente, su cui ha pagato oltre 20 milioni di tasse. C poi una lunga lista di beni immobili, con due variazioni: ne stato acquistato uno a Lampedusa e venduto uno ad Antigua. Lattuale primo ministro Mario Monti, che anche senatore a vita, ha dichiarato 1.513.030 euro. Dietro Berlusconi c il

S
Silvio Berlusconi: per lui 8 milioni in pi del 2010

Il volantino del 6 maggio 1978 con la condanna di Aldo Moro ANSA

giornali, sono ben conservati e la base dasta di 1.500 euro. Racconta il direttore della Casa daste Maurizio Piumatti: Li abbiamo avuti da un privato che li ha trovati in un ex Casa del popolo in mezzo a materiale destinato al macero. Non una persona nota e non ha avuto a che fare con quella vicenda. Non abbiamo mai trattato con i ciclostilati, ma questi erano troppo interessanti.

deputato Pdl Amato Berardi con 3.092.105 euro, seguito dai colleghi di partito Antonio Angelucci (1.769.455) e Donato Bruno (1.751.830). Quarta classificata e prima tra le donne lavvocato Giulia Bongiorno con 1.720.936 euro. Il pi povero Roberto Marmo, di Popolo e Territorio, con 29.195. Il Senato vince la sfida con la Camera per il presidente pi ricco: Renato Schifani (223.939 euro) batte Gianfranco Fini (201.115). Tra gli altri leader dei partiti, in vetta c Di Pietro (182.207) seguito da Alfano (169.317), Bersani (136.885), Rutelli (131.252 euro) e infine Casini (116.986).

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

ALTRI MONDI

MA IL GF HA FATTO MEGLIO

La fiction su Pietri: 4 milioni al debutto


Un buon successo per la fiction di Rai 1 Il sogno del maratoneta, dedicata a Dorando Pietri (nella foto Luigi Lo Cascio,

lattore che lo interpreta), grande e sfortunato atleta italiano di inizio Novecento: domenica la prima puntata (ieri andata in onda la seconda e ultima) stata vista da 4.022.000 spettatori (15,49% di share). La prima sera ta lha vinta il Grande Fratello 12 su Canale 5, col 18,61%.

IN EDICOLA DA 19 ANNI

Film Tv festeggia col numero mille


Esce oggi il numero 1000 di Film Tv, storica rivista di cinema, tv, musica e spettacolo diretta da Aldo Fittante e in edicola da

gennaio 1993. Il compleanno viene festeggiato con unedizione speciale. Al suo interno un lungo e approfondito dossier sui cambiamenti e le tendenze dellimmaginario cinematografico, ma anche attualit con un ricordo di Lucio Dalla e unintervista a Violante Placido.

nuovo Ritorno in Volo IlLa mia Daniele musica


LA SVOLTA OGGI ESCE LA GRANDE MADRE

Sar leggero in questa tv aggressiva


Lo scrittore lancia il suo show su Rai 3: Quaranta minuti daria
FILIPPO CONTICELLO MILANO

In questo supremo inno alliperattivit, mancherebbe solo un salto a Londra: LOlimpiade non riesco a farla, si scusa Fabio Volo, che tra radio e libri, cinema e tv, riempie ogni attimo della realt. Lultima avventura parte domani e durer tre mesi: si chiama Volo in diretta, atteso show in seconda serata su Rai 3, trentadue puntate totali, tre ogni settimana (mercoled, gioved e venerd). Impegno non da poco, ma al 39enne bresciano fegato e faccia tosta non sono mai mancati: Tutto ci che faccio megalomane e autoreferenziale: ho un gran superego, mi piacciono i salti nel buio e non mi censuro. Poi contamino generi, alla luce delle esperienze passate. Le ultime due hanno nomi ormai noti: Le prime luci del mattino, be-

Basta denunce morbose: adesso guardiamo avanti per capire che mondo sar
FABIO VOLO SCRITTORE E ATTORE

stseller da 700 mila copie e libro pi venduto del 2011, e Il giorno in pi, film di cui protagonista ispirato a un altro suo fortunato romanzo.
Rai e leggerezza Riempire lo spa-

S
Fabio Volo, 39 anni: il programma inizia domani alle 23.10

zio che fu della Dandini, ex Rai trapiantata a La7 tra polemiche e ascolti traballanti, unoperazione ad alto rischio. Ma sullargomento vince il fair play: Guardavo il programma di Serena, sono stato suo ospite e ci siamo pure scambiati degli sms racconta . Non penso di averla sostituita e quello che

successo fra lei e lazienda non lo conosco perch non ero in Italia. In realt, la scelta di Volo sembra ponderata per bene, visto che il direttore di Rai 3, Antonio Di Bella, lha voluto in sintonia con la nuova Italia post Berlusconi, post partiti e post ideologia. La politica e linchiesta tirano meno dun tempo, cos per presentare Volo in diretta risuonano parole come ironia, leggerezza e ottimismo. Il resto, lo aggiunge lo stesso scrittore-attore-showman: Chi lo dice che chi ride stupido e chi non parla profondo? Noi affronteremo cose serie, ma giocando. Basta lamentele, aggressivit e denunce morbose: vogliamo uno sguardo leggero sul mondo, tra chi si costruisce una casa rubando e chi la costruisce lavorando, mostriamo il secondo. Insomma, quaranta minuti daria.... A impreziosire il piatto, accorrono gli intermezzi live della Toy Orchestra e lunghe chiacchierate con ospiti illustri: dal filosofo del linguaggio Noam Chomsky alleconomista Serge Latouche, da Alessandro Baricco a Franco Battiato. Il resto, almeno a sentire Volo, sar lucida improvvisazione: un programma che guarda avanti, in un Paese nostalgico proveremo a capire che mondo sar. Ma lidea prender forma pian piano, in diretta, e se andr male sar solo colpa mia. Poi, quando il primo giugno tutto sar finito, sono pronte nuove fatiche: Un nuovo film da protagonista, dopo potrei fare il regista. Niente Olimpiade, per questa volta. RIPRODUZIONE RISERVATA.

come unarte
Il cantautore presenta il primo album autoprodotto: Ho rischiato, adesso sono pi libero

Pino Daniele, 57 anni ieri: il La Grande Madre Tour 2012 comincia sabato al Teatro Bonci di Cesena e toccher anche Svizzera e Usa
CARLO ANGIONI MILANO

la Foto A Milano la gente diventa unopera della Abramovic


Marina Abramovic, lartista di performance pi famosa del mondo, arriva al Pac di Milano dove, da domani al 10 giugno, dar vita al suo Method. Qui il pubblico stesso a realizzare lopera, indossando un camice bianco e mantenendo la posizione voluta dallartista per 90 minuti. I partecipanti sono 21 per ogni performance. Nella foto Lapresse lartista serba dentro una delle sue opere

Libert, indipendenza, voglia di rischiare, di fare ci che si vuole, di non dovere sottomettersi alle regole del mercato. Il ritorno di Pino Daniele, il chitarrista che canta ( unautodefinizione), sta tutto dentro queste parole, che nella presentazione milanese del nuovo disco si ripropongono a ciclo continuo. A 57 anni (compiuti ieri), ricomincia con lalbum La Grande Madre (in uscita oggi), con 11 brani inediti (compreso il singolo Melodramma, in radio dallinizio di marzo), con una tourne che da sabato lo porter nei teatri pi importanti dItalia ma anche allestero (lApollo di New York la chicca), e soprattutto con un progetto autoprodotto dalla prima allultima nota. Pubblicare un disco indipendente, senza lappoggio di una grande casa discografica, bellissimo per chi lo pu fare perch ti permette di creare un prodotto artistico che va al di l della "funziona-

lit" e al di l di quello che ti chiedono le radio racconta . Essere libero di fare ci che volevo e quindi non dovere per forza confrontarmi anche con chi non sa niente di musica mi ha stimolato, mi ha fatto venire voglia di spaziare. Con Sony soprattutto negli ultimi tempi ho avuto dei problemi ed ero molto pi condizionato, in pi non mi hanno pubblicato un disco. Quando paghi, invece, puoi permetterti di fare quello che vuoi: stavolta rischio soltanto io, quindi mi sento pi libero.
Cambiamento Spinto dallami-

co Renato Zero, anche lui esule volontario dalle case discografiche, e ringalluzzito dallincontro con Eric Clapton (nel disco c anche la cover in italiano di Wonderful Tonight), Daniele aggiunge: Il mondo sta cambiando e io mi sento un pesce fuor dacqua. Oggi ai cantanti si chiede di essere veloci, di avere successo con un brano. Ma io non faccio canzoni per i telefonini, per me la musica arte e ha ancora una funzione sociale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL 12 GIUGNO A ROMA

Madonna triplica E a settembre ecco i Green Day


Madonna far la triplet ta italiana: la popstar, che lu ned esce con il cd MDNA, si esibir pure a Roma, prima di Milano e Firenze. LOlimpico ospiter il concerto della Cic cone il 12 giugno, il 14 ci sar San Siro, il 16 la tappa del Franchi. E in Italia arriveranno anche i Green Day: la band americana sar il 2 settembre allI Day Festival, allArena Parco Nord di Bologna.

Diversamente affabile
DIARIO DI UNINVALIDA LEGGERMENTE ARRABBIATA

DI FIAMMA SATTA

Come giusto fare causa a chi umilia i nostri diritti

Che gioia! Che gusto! Che soddisfazione! Che bella vittoria quella di Gustavo Fraticelli, un disabile che attraverso lassociazione Luca Coscioni ha fatto causa al Comune di Roma e lha vinta. Materia del contendere? Labbondanza esagerata e insopportabile di barriere architettoniche presenti nel I Municipio che impedivano laccesso alle fermate degli autobus. Non sembra possibile che in una citt il cui sindaco s leccato a lungo i baffi allidea dellOlimpiade i marciapiedi del centro grondino, invece, di barriere. E che caspita! Roma caput mundi? Ma

de che?! Il Tribunale ha stigmatizzato la condotta discriminatoria nei confronti dei disabili del Comune e lo ha condannato a realizzare entro un anno un piano per la messa a norma di 5 fermate in centro. E al pagamento di 5 mila euro a Fraticelli, che li devolver allassociazione Luca Coscioni, in vista di future azione legali. Mi sto gi leccando i baffi allidea ben concreta, stavolta, che si possano intentare giuste e doverose cause a chiunque non rispetti i diritti di chi ne ha pieno diritto, nelle citt, nelle strade, nei condomini. Ah! I condomini, covi di incivili...

REGISTA FRANCESE DA VENERD IL FILM THE LADY

Lomaggio di Besson a San Suu Kyi: una vera eroina per tutta lumanit
Una democrazia una conquista su cui vigilare. Parola del regista francese Luc Besson, ieri alla presentazione italiana di The Lady, nelle sale da venerd. Il film racconta la storia del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi (che ha il volto di Michelle Yeoh, moglie di Jean Todt), a partire dal 1988, quando part da Oxford per divenire la leader del movimento democratico birmano. una donna minuta che ha tenuto testa a 300 mila soldati: la sua storia andava raccontata, perch una vera eroina, una vera rappresentante della razza umana, ha detto Besson. La Suu Kyi tornata libera il 13 novembre 2010, dopo oltre 20 anni passati tra carcere e domiciliari in Birmania: oggi candidata alle elezioni politiche suppletive del 1 aprile per un seggio in Parlamento. Verr eletta e spero che tra 3 4 anni diventi presidente per dare libert e democrazia, ha aggiunto il 52enne regista.

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9

Ariete 5,5
Alle ore 6 e 16 iniziata la primavera. E con essa il mese dei vostri compleanni. Auguri! Ma la giornata di oggi una palla. A tutto campo.
23/10 - 22/11

Toro 7+
Senso dellopportunit e fortuna vi fanno ottenere molto, nel lavoro, in amore e nello sport. La fornicazione un capolavorissimo!
23/11 - 21/12

Gemelli 6Lumore grigio, il lavoro vi scatena allergie. Pazientate. E non fate gli sfigatissimi, se non volete che la sfiga, pure suina, arrivi.
22/12 - 20/1

Cancro 8
IL MIGLIORE Il vostro talento emerge concretamente, nel lavoro e in ogni altro ambito. In tanti, poi, vi stimano e vi richiedono, anche per giocar suinamente.
LIONEL MESSI

Leone 6La Luna paventa qualche sfigoparanoia. Pure finanziaria e amorosa. State su: Saturno vi far sistemare tutto. Moscerie suine.
21/1 - 19/2

Vergine 6I rapporti con gli altri vi fanno girare vorticosamente gli zebedei. E vi abbattono un cicinn. State su! Anche se il sudombelico nicchia.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 6+
Leconomia sembra lanciare segnali confortanti, alla faccia delle Borse. Pigro il lavoro, per, e pigro il suino inside you ussignr.

Scorpione 7.5
Luna OK per lavoro, sport, amore, espressione della creativit. E pure le finanze, insieme alla creativit, risalgono. Idem il sudombelico.

Sagittario 5,5
Non fatevi artigliare dal malumore: la Luna un po sfigata e dovete caricarvi tutto sulle spalle, ma vincerete. Sudombelico negletto, per.

Capricorno 7+
Clienti, amici e sponsor vi sono fedeli, intuito e creativit vi fanno vincere nel lavoro. Sussulti ormonali primaverili vinturgidiscono. Lattaccante argentino nato il 24 giugno 1987 a Rosario. Ha vinto tre Champions League con il Barcellona

Acquario 5,5
La Luna in orbita moscia, ma non abbattetevi, ignorate i dementi attorno, concentratevi. Forma fisica stracchinosa, opacit amorososuine.

Pesci 7+
Tutto parte con la spinta giusta. E voi potete lavorare con successo e fornicare con applicazione. Non fate pesciate, per, n gli sfigati.

Televisioni in chiaro
RAIUNO
UNOMATTINA TG1 RAI PARLAMENTO TG1 OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL CUOCO TG1 VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG 1 CHE TEMPO FA L'EREDIT TG1 JUVENTUS - MILAN Coppa Italia 23.10 PORTA A PORTA 0.45 TG 1 - NOTTE 1.15 CHE TEMPO FA 1.25 SOTTOVOCE 2.00 RAI EDUCATIONAL 6.45 7.00 7.35 8.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 17.10 18.50 20.00 20.45

Gazzetta.it
RAITRE
AGOR RAI PARLAMENTO LA STORIA SIAMO NOI TG3 - RAI SPORT LE STORIE LA STRADA PER... TGR - TG3 LASSIE GEO & GEO TG3 - TGR - BLOB LE STORIE DIARIO ITALIANO 20.35 UN POSTO AL SOLE 21.05 BALLAR Attualit 23.15 SFIDE 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 1.05 RAI EDUCATIONAL 8.00 9.50 10.00 11.10 12.45 13.10 14.00 15.05 16.05 19.00 20.10

RAIDUE
7.45 10.00 11.00 13.00 14.00 16.10 17.50 18.15 18.45 19.35 20.25 20.30 21.05 22.40 23.15 23.30 0.15 CARTONI ANIMATI TG2 INSIEME I FATTI VOSTRI TG 2 ITALIA SUL DUE TELEFILM RAI TG SPORT TG 2 GHOST WHISPERER L'ISOLA DEI FAMOSI ESTRAZIONI DEL LOTTO TG2 CRIMINAL MINDS Telefilm THE GOOD WIFE TG 2 PRESUNTO COLPEVOLE L'ISOLA DEI FAMOSI

CANALE 5
8.00 8.40 8.50 11.00 13.00 13.40 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30 1.30 2.00 2.50 4.20 TG5 - MATTINA LA TELEFONATA DI BELPIETRO MATTINO CINQUE FORUM TG5 SOAP UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE THE MONEY DROP TG5 STRISCIA LA NOTIZIA 27 VOLTE IN BIANCO Film MATRIX TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA UOMINI E DONNE AMICI

ITALIA 1
8.30 8.40 12.25 13.00 13.40 15.30 16.15 17.10 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 0.30 2.25 2.40 CARTONI ANIMATI TELEFILM STUDIO APERTO STUDIO SPORT CARTONI ANIMATI CAMERA CAFE' TELEFILM BAU BOYS TRASFORMAT STUDIO APERTO TUTTO IN FAMIGLIA I SIMPSON C.S.I. MIAMI WILD OLTRENATURA CREATURE DEL TERRORE STUDIO APERTO LA GIORNATA PRISON BREAK

RETE 4
8.20 9.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.50 18.55 19.35 20.30 21.10 23.45 23.50 1.50 2.10 HUNTER CARABINIERI SLOW TOUR TG4 DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN... FORUM TELEFILM LA MASCHERA DI FANGO TG4 TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS... IO STO CON GLI IPPOPOTAMI I BELLISSIMI DI R4 L' UOMO CHE FISSA LE CAPRE TG4 NIGHT NEWS DIETRO LE QUINTE...

LA 7
TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 MISS AGATHE ATLANTIDE JAG I MEN DI BENEDETTA G DAY ALLE 7 SU LA7 G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO SOS TATA Reality 23.10 CROSSING JORDAN 0.40 TG LA7 0.50 (AH)IPIROSO 1.45 PROSSIMA FERMATA 2.00 MOVIE FLASH 7.30 9.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.00 17.05 17.50 18.55 19.25 20.00 20.30 21.10

IL BLOG Challenger Italia, emozioni e storie del tennis minore


Cristian Sonzogni ci porta alla scoperta delle emozioni della serie B del tennis, a un passo dai mondi dorati di Atp e Wta

IL VIDEO Super Schwazer ospite in Gazzetta: E solo linizio

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
11.00 JUBILO IWATA CEREZO OSAKA
J-League Cup Eurosport e Eurosport 2

PREMIUM
14.35 L'UOMO DELLA PIOGGIA PREMIUM CINEMA 16.30 STATE OF PLAY JOI 16.55 HEREAFTER PREMIUM CINEMA 17.15 ALL THAT GLITTERS MYA 19.15 IL GENIO DELLA TRUFFA PREMIUM CINEMA 21.15 LA COSA STEEL 21.15 THE NEXT THREE DAYS PREMIUM CINEMA 23.05 THE SIXTH SENSEIL SESTO SENSO STEEL 23.35 DEAR WENDY PREMIUM CINEMA

18.00 LIETUVOS VILNIUSDONETSK


Eurocup. Andata quarti Eurosport e Eurosport 2

HOCKEY GHIACCIO
24.00 PITTSBURGH PENGUINS WINNIPEG JETS
NHL ESPN America

VOLLEY
18.00 CARNAGHI VILLA CORTESE SCAVOLINI PESARO
Serie A1 femminile Quarti Play off. Rai Sport 1

10.30 CALCIO: ROMA - GENOA


Serie A

14.00 BASKET: GONZAGA OHIO STATE


NCAA

19.00 BARCELLONA - KAZAN


Eurolega. Gara 1 Play off Sportitalia 2

20.45 JUVENTUS - MILAN


Coppa Ital a. Semifinale di ritorno Rai 1

21.00 PANATHINAIKOS MACCABI TEL AVIV


Eurolega. Gara 1 Play off Sportitalia 2

HOCKEY PISTA
20.55 MARZOTTO VALDAGNO AMATORI LODI
Serie A1 maschile Rai Sport 2

SKY SPORT 1
9.15 CALCIO: PARMA - MILAN
Serie A. Highlights

21.00 BARCELLONA GRANADA


Liga Sky Sport 1, SuperCalcio e Sky Calcio 1

CICLISMO
16.00 GIRO DI CATALOGNA
Girona - Girona. 2 tappa Eurosport

SCI ALPINO
9.15 ASSOLUTI
Slalom femminile 1 manche Rai Sport 1

9.30

CALCIO: UDINESE - NAPOLI


Serie A. Highlights

BASEBALL
18.00 DETROIT TIGERS ATLANTA BRAVES
MLB Preseason ESPN America

CURLING
17.00 USA - GERMANIA
Mondiale femminile Fase a gironi Da Lethbridge, Canada Eurosport

9.45

CALCIO: CAGLIARI - CESENA


Serie A. Highlights

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS 19.30 CALCIO: UDINESE - NAPOLI
Serie A. Highlights

16.45 RUGBY: ITALIA - SCOZIA


Sei Nazioni

SKY SPORT 3
12.00 CALCIO: REAL MADRID MALAGA
Liga

Il maratoneta altoatesino (nella foto) in visita alla nostra redazione dopo il record italiano della 20 km stabilito a Lugano

IL FORUM DallInghilterra alla Germania: il meglio del calcio


Discuti con Paolo Cond degli argomenti che infiammano lattualit in Francia, Germania, Inghilterra e Spagna

14.00 CALCIO: CHELSEA LEICESTER CITY


Premier League

10.15 ASSOLUTI
Super G maschile Rai Sport 1

BASKET
16.00 KHIMKI LOKOMOTIV KUBAN
Eurocup. Andata quarti Eurosport e Eurosport 2

21.30 GERMANIA - ITALIA


Mondiale femminile Fase a gironi Da Lethbridge, Canada Eurosport

10.00 CALCIO: SIENA - NOVARA


Serie A. Highlights

18.15 CALCIO: SIVIGLIA BARCELLONA


Liga

12.00 ASSOLUTI
Slalom femminile 2 manche Rai Sport 1

SKY SPORT 2
11.30 RUGBY: ITALIA - SCOZIA
Sei Nazioni

10.15 CALCIO: BOLOGNA - CHIEVO


Serie A. Highlights

23.00 CALCIO: BARCELLONA GRANADA


Liga

www.gazzetta.it

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
12 8 6 10 7 8 8 6 12 13 6 9 9 15 9 6 10 13 7 8 12 10 16 15 9 20 17 18 16 17 14 13 13 13 19 21 16 15 20 18 13 11 15 16

Oggi
In Sicilia e al Sud prevalenza del sole, salvo alcune nuvole o nebbie. Al Centro e in Sardegna parecchia nuvolosit e vari piovaschi o rovesci. Al Nord alternanza di locali piogge, un po' di neve sulle Alpi, foschie o nebbie e schiarite. Trieste
Venezia
7 17 7 16

Domani
Sul Nordovest nuvoloso con alcune piogge e qualche nevicata sopra i 1000 metri di quota. Sul Nordest, al Centro e al Sud alternanza di nuvole, foschie o nebbie e schiarite. Variabile ma senza precipitazioni anche su Sardegna e Sicilia.

Dopodomani
Su tutte le regioni non si verificheranno precipitazioni e in cielo si alterneranno zone di sereno e nuvolosit variabile in modo piuttosto irregolare. In alcune zone pianeggianti e vallive presenza di foschie o nebbie fino all'alba.

Trento Aosta
4 12 5 15

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
5 15

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
5 14 6

Bologna Genova
14 5 16

Ancona

Firenze
4 16

Perugia
6 14

9 13

LAquila
6 15

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
9 18

Campobasso
6 16

Bari Potenza
4 16 10 19

Napoli
7 21

Cagliari
11 16

Catanzaro
6 18

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
8 19 9 17

Reggio Calabria
8 19

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania

6:25

18:36

6:12

18:22

6:23

18:37

6:10

18:23

22 mar.

30 mar.

6 apr.

14 apr.

MARTED 20 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Il pi grande tennista sa ancora solo vincere

TempiSupplementari
A CURA DI ALBERTO CERRUTI Fax: 0262827917. Email: acerruti@rcs.it

Federer nuovo di zecca A 30 anni diventa sprint


Il re delle maratone-Slam (16: record) rilancia con 33 su 33 nei tornei al meglio di 3 set. Punta i grandi vecchi e... lOlimpiade
VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci

Moratti deve smetterla di dare giocatori al Milan


Vorrei dire a Moratti di fare attenzione a mandare via i senatori, che sono vecchi per noi, ma non per il Milan, a cui non deve mai pi dare nessuno, specie gratis! Prima dellarrivo di Ibra, stavano peggio di noi. I vecchi sono sempre pi vecchi ma ormai non ci fa caso piu nessuno, gli si regala Muntari, forse Chivu e con appena 2 fuoriclasse (Silva e Ibra) stanno per portarsi a casa un secondo scudetto. In pratica Moratti l'uomo mercato del Milan. Cos mentre da noi notte fonda, loro con giocatori regalati da noi o pagati 4 soldi vincono continuando ad avere in squadra 33, 34, 35enni.
Davide Prato Milano

Poi un giorno ci riveler che, a luglio 2009, quando gli sono nate le gemelline, ha perso la pietra filosofale. E perci, da allora, ha vinto solo un altro Slam, il numero 16-record, agli Australian Open 2010. In tanto, dagli Us Open di agosto, da quando ha compiuto 30 anni, Roger Federer, il primatista di sempre delle maratone-Majors (7 match al meglio dei 5 set), si specializzato in volate, cio nei tornei al meglio dei tre set ed ha infilato 6 tappe (Basilea, Parigi-Bercy e Masters 2011, Doha, Rotterdam, Dubai e Indian Wells 2012), 33 successi su 33 partite. Con un parziale generale di 39 su 41 match, dagli Us Open (sconfitto solo da Nadal a Melbourne e da Isner in Davis).
Segreti Roger, che oggi apprezza un altro over 30 terribile, Andre Agassi, pi di quanto facesse quanderano avversari, non sta nella pelle: Indian Wells non poteva arrivare in un momento migliore. E il primo Masters 100 della stagione, e avevo vinto anche lultimo di quella passata, a Bercy. Sono imbattuto e mi diverto pi che mai. Alla ricerca del tempo perduto, ha rivinto Rotterdam dopo 7 anni, Dubai dopo 5, e Indian Wells dopo 6. Come solo pochissimi immortali, ispirati da Rosewall, Ashe, Laver e Connors. Il segreto laffiatamento tecnico-tattico con coach Annacone (ministro della semplificazione dellaltro veterano di successo, Sampras) e lequilibrio di chi ha centrato tutti gli obiettivi pi importanti (meno loro di singolare allOlimpiade). E poi c la coscienza dei black-out psicofisici sulla lunga distanza: 2 match-point regalati a Djokovic nelle semifinali degli ultimi 2 Us Open, due set di vantaggio regalati a Tsonga allultimo Wimbledon, e le solite amnesie contro il bau-bau Rafa. Fortissima la motivazione dei Giochi a Wimbledon, dove ha gi vinto 6 volte in 7 finali consecutive e si giocher al meglio di 3 set, meno che in finale. Importate an-

100% 7

percentuale Federer di vittorie in 2 set su 3 dai quarti di Cincinnati 2011 con Berdych: 33 match-33 vittorie (15 nel 2011 e 18 nel 2012).

Ibrahimovic non passato direttamente al Milan, che lo ha acquistato dal Barcellona. Muntari, abbandonato dallInter che aveva subito trasferito il suo numero 11 sulla schiena del "desaparecido" Alvarez, stato felicemente riciclato da Allegri, ma non si pu dire che il Milan sia in testa grazie a lui. E' vero, per, che spesso gli scarti nerazzurri sono stati decisivi con la maglia rossonera. Un motivo di riflessione in pi, prima di disfarsi di tutti i "senatori", anche se sarebbe ugualmente azzardato confermarli tutti, per paura di vederli vincere con il Milan.

Limmunit del Napoli


Caro Alberto, come mai il Napoli con tanti fenomeni, allenatore compreso, ha subito un risultato cos pesante dal Chelsea allo sbando e senza allenatore? Il Napoli deve superare ancora il turno di coppa Italia ed fuori dalla zona Champions. La verit che lInter continuamente sotto tiro, mentre altre squadre godono di immunit calcistica.
Costanzo Carminati Milano

fosi, ma probabilmente anche voi


Stefano Molinari Millesimo (SV)

I vincitori Slam pi vecchi Ken Rosewall (Aus) ha vinto gli Australian Open 71-72 a 37 anni e 2 mesi; aveva vinto gli Us Open 1970 a 35 anni e 10 mesi e il Roland Garros 1968 a 33 anni e 7 mesi. Andres Gimeno (Spa) ha vinto il Roland Garros 1972 a 34 anni e 10 mesi. In epoche pi recenti, Andre Agassi (Usa) ha vinto gli Australian Open 2003 a 32 anni e 8 mesi. Dopo i 31 anni, hanno vinto anche Laver (Aus) a Forest Hills nel 1969, Ashe (Usa) a Wimbledon 1975, Jimmy Connors agli Us Open 1983, Sampras (Usa) agli Us Open 2002 (lu.mar,).
Roger Federer, 30 anni, ha vinto 16 Slam e 19 Masters 1000 REUTERS

SENIOR TOUR

E SuperMac a 53 anni piega tutti i pi giovani


John McEnroe, lex n. 1 del mondo con 77 titoli di singolare (7 Slam), che a 33 anni vinse a Wimbledon il doppio numero 78 insieme a Stich (Ger), anche a 53 anni continua a vincere, nel Champions Tour. A Stoccolma (Sve) ha messo in fila Magnus Larsson (Sve), di 9 anni pi giovane, per 6-3 3-6 10-7, raggiungendo Carlos Moya (Spa, anni 35) al comando della classifica. Il famoso mancino ha vinto 4 match in 4 giorni, con Cash (46), Pernfors (48), Muster (45) e Larsson, firmando il successo n. 21 nel circuito. Alla fine la gente ha pensato: "Oh, il ragazzo pu davvero giocare ancora".

che il gioco usurante dei giovani rivali, Djokovic e il solito Nadal ed averli battuti entrambe su ribalte importanti (Novak al Roland Garros di maggio, Rafa sabato in California), cos come aver domato i picchiatori pi temibili (Del Potro e Isner). Di certo, il Federer di oggi il migliore degli ultimi quattro anni. E, se qualcuno azzarda, di sempre, Roger risponde: Non lo so.
Filosofia Let porta esperien-

za. I bookmakers lo danno favorito solo come non-vincitore di uno Slam (a 1.40), proponendolo a 2.62 come re di un altro Major, a 17 per una doppietta, a 81 per un tris, e a 101 per il Grande Slam. Che sarebbe comunque spurio, visto che Djokovic s aggiudicato la prima tappa 2012. Federer frena: Slam, terra rossa e numero 1 sono pensieri a lungo termine. Mi godo la vita, sono felice di come mi stanno andando le cose. Negli Slam, la fortuna non stata clemente e spero girer.

Let porta orgoglio: E choccante che qualcuno non capisca che si pu ancora giocare a tennis a 30 anni. Si ancora abbastanza giovani per produrre il miglior tennis e io, da agosto, ne sono la prova. Let porta autoironia: Djokovic sempre il migliore, io sono stato fortunato perch non sono stato bene prima del torneo per il virus che ha messo in ginocchio Indian Wells e quindi lho gestito meglio mentalmente. Mi ripetevo che, in quelle condizioni, sarebbe stato sorprendente andare avanti. Ci sono riuscito anche in modo convincente e gli ultimi 3 match ho giocato davvero bene.
Svolta Forse la vera spiegazione di quel sorriso il ritorno al successo che pi gli interessava, netto, sul cemento allaperto contro Nadal (da Miami 2005!): In passato ho avuto dei dubbi contro di lui. Comunque, da domani, a Miami, unaltra storia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Premesso che il Chelsea aveva un promettente allenatore come Di Matteo, il Napoli a Londra ha pagato l'inesperienza internazionale di tutti, dal presidente ai giocatori, passando ovviamente attraverso l'allenatore. Siccome la crescita di una squadra deve avvenire per gradi, io penso che il Napoli quest'anno abbia buttato via una grande occasione per puntare allo scudetto, o almeno confermare per tempo il terzo posto dellanno scorso, proprio perch la Champions era un obiettivo affascinante ma per il momento impossibile.

Sono contro la teoria dei complotti, da qualsiasi parte provenga. Lei critica Conte, ma in pratica si mette al suo stesso livello, perch l'espulsione di Cerci stata sacrosanta, tra l'altro quando la Juve era gi meritatamente in vantaggio. Conte un ottimo allenatore per il semplice fatto che ha saputo riportare ai vertici la Juve. Se invece lo giudicassimo per le sue lamentele, come ironicamente fa lei, il giudizio non sarebbe altrettanto positivo, anche perch non mi sembra che sia stato sempre ascoltato.

Il valore di Mondonico
Lesonero di un allenatore che affettuosamente tutti chiamano il Mondo non ha scalfito le doti eccezionali di un uomo che ha mangiato calcio genuino. Mondonico si rimesso in gioco, allenando i ragazzi delloratorio e la Serie A lo rimpianger. Grazie Mondo.
PierAngelo Paleari Cornaredo (MI)

Le lamentele della Juve


Vi avevo scritto che la Juve sarebbe stata risarcita dei torti di Genova. Bergonzi ha fatto il suo dovere, perch non credo che Cerci sarebbe stato espulso senza le polemiche settimanali di Conte. E sul terzo gol Matri era in fuorigioco. Conte un grande allenatore visto che le sue lamentele vengono sempre ascoltate. In questo modo prende in giro noi ti-

Mondonico ha vinto la partita pi difficile fuori dal campo e proprio per questo ha accettato con ammirevole serenit il brusco e sorprendente esonero dal Novara. I risultati del campo, specie gli ultimi in ordine cronologico, non sono mai sufficienti per giudicare la carriera di un allenatore e soprattutto le qualit di un uomo. E quindi Mondonico rimane un grande a tutti i livelli, per quanto ha fatto prima di chiudere con il Novara e per quello che sta facendo adesso lontano dai riflettori.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Piergaetano Marchetti VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con la Leggenda del Rally N. 9 e 12,19; con Ballando con le Stelle N. 10 e 9,19 - con Supereroi N. 46 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 41 e 11,19 - con Linomania N. 30 e 11,19 - con Bear Grylls N. 22 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 21 e 11,19 - con Indistruttibili N. 20 e 11,19 con ET Predictor card e 11,19 - con i Miti del Calcio ai Raggi X N. 39 e 4,19 - con Speciali Sordi N. 2 e 14,19 - con Mai Dire story N. 13 e 11,19 con Paperinik N. 7 e 11,19 - con Star Trek N. 5 e 9,19 - Capolavori delle grandi Civilt N. 4 e 11,19 - Holly e Benji N. 3 e 11,19 - con Alberto Sordi N. 12 e 11,19 - con SportWeek e 2,70 PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

La tiratura di luned 19 marzo stata di 389.767

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 7,00; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 MARZO 2012

SETTIMANALE DI CALCIO INTERNAZIONALE MARTED 20 MARZO 2012 - N. 53

BIELSA NELLA TESTA


DEL LOCO
PER GUARDIOLA IL TOP. LINTER LO VOLEVA. COME VIVE E GIOCA IL GENIO DELLATHLETIC CHE HA STRACCIATO IL MANCHESTER UNITED
P. COND, A. DE CAL e F. M. RICCI alle pagine 2 e 3

SOMMARIO
PRIMO PIANO Olanda

DE BOER: BARA? MEGLIO LAJAX


LUCA BIANCHIN A PAG 4

Serbia

PROSINECKI: LA STELLA BRILLA ANCORA


ANDREA LUCHETTA A PAG 5

ROBERT PROSINECKI, 43 ANNI, STELLA ROSSA (REUTERS)

EUROPA Inghilterra

FORZA MUAMBA! ORA PARLA E SI MUOVE


STEFANO BOLDRINI A PAG 6

Spagna

PEP NON SI ILLUDE ADDIO ALLA LIGA


FILIPPO MARIA RICCI A PAG 7

MONDO Messico

CHIVAS SENZA NUVOLE E ORA C PURE CRUIJFF


CARLO PIZZIGONI A PAG 12

Angola

LA SUA AFRICA RIVALDO IN MISSIONE


MANUEL MARTINS DE S A PAG 14

MARCELO BIELSA, 56 ANNI, TECNICO DELLATHLETIC (GETTY IMAGES)

CHIELLINI INDOSSA IL KIT AWAY DELL ITALIA

AGERO INDOSSA LE v1.11

For more information check www.intersport.com/pumaspeed

2
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

PRIMO PIANO

LA VIDA LOCA

COS PARL IL MAESTRO MARCELO

Vincere/perdere, non la stessa cosa. Per nessun successo rende immune

Decatrends
DI ALESSANDRO DE CAL
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

I gol hanno una stessa matrice che si riproduce. E lo stesso vale per le azioni difensive, la stessa cosa si riproduce uninfinit di volte. Ma tutto ci non fa del calcio qualcosa di meccanico

Non ho unidea di calcio, ma una voglia. La voglia che in campo accada ci che preferisco

UN TECNICO SPECIALE PER (ALMENO) DUE RAGIONI


Bielsa viene da una famiglia up: giuristi, ministri. E non stato un buon calciatore...
RR Anche per chi sbarca nel calcio importante il percorso. Conta da dove si viene. Noi vediamo la punta delliceberg, sotto c la massa che ne determina la deriva. Marcelo Bielsa arriva da una famiglia di giuristi, alta borghesia intellettuale. Il nonno uno dei padri del diritto amministrativo argentino; il fratello, torturato dai militari golpisti, stato ministro degli Esteri nel governo Kirchner; la sorella e la moglie sono architetti. Venendo da una simile famiglia, ci vuole coraggio per fare del calcio la principale ragione di vita. Forse proprio una cosa da pazzi.

El loco Bielsa, classe 1955, sognava di diventare un campione del futbol, come tanti ragazzi della sua generazione. Ci ha provato, da difensore: non aveva abbastanza talento per sfondare. Ha dribblato lostacolo mettendosi a studiare da tecnico, con una passione esagerata e in modo quasi ossessivo. Anche Sacchi, Mourinho e Villas Boas sono allenatori concettuali. Gente che ha una visione e grande determinazione per trasformarla in realt. La traiettoria di Bielsa disegnata proprio da queste due ragioni: leducazione familiare; la voglia di riscatto per il campione che non stato. Quando era ragazzino, aveva dato del loco a Jorge Griffa, un totem del Newells, formidabile allevatore di talenti. Griffa il suo primo maestro, lo manda in giro a cercare potenziali campioncini: Bielsa prende un quaderno, una mappa, divide il Paese in settanta regioni e parte, con una sgangherata Fiat 147. A 35 anni sulla panca del Newells e vince il campionato. Si fa montare un videoregistratore sul furgoncino per vedere partite mentre va da casa allallenamento. Ha paura di perdere tempo, pi che di uscire sconfitto dal campo. Uno sforzo di Sisifo per essere allaltezza delle sue convinzioni. il migliore allenatore del mondo, dice Guardiola. Possibile. Chi ha detto che il pi bravo di tutti debba anche vincere sempre?

IL LOCO ANDAVA FORTE ANCHE TRA I BAMBINI CILENI QUANDO ALLENAVA LA NAZIONALE (IPP)

IL RE BIELSA TUTTO GENIO, CIBO E BEI FILM


Vive sul mare in hotel, passeggia per Bilbao, lotta con la pancia ma divora fagioli E si ispira al cinema per organizzare le sue lunghe sessioni di allenamento La semplicit di un pazzo che ha conquistato i Paesi Baschi in campo e fuori
DAL NOSTRO INVIATO A BILBAO

FILIPPO MARIA RICCI


5RIPRODUZIONE RISERVATA

ielsa dice che le domande sul futuro lo mettono a disagio. E allora i baschi tremano, e sperano. Sperano che il legame che Marcelo ha stabilito con la loro terra sia forte abbastanza da convincerlo a restare oltre giugno, data di scadenza del contratto con lAthletic. La speranza ha basi territoriali e sentimentali forti. Bielsa sembra godersi appieno la gioia gastronomica, calcistica, panoramica e culturale di Bilbao e dintorni. Non ha una casa, si sistemato allhotel Embarcadero di

Getxo (15 km da Bilbao) ed l che, quando pu, lo raggiunge dallArgentina la moglie architetto. Poche stanze, tanto stile, un paesino sul mare collegato al capoluogo con un moderno treno leggero dove laristocrazia bilbaina vive in case spettacolari costruite attorno a un centro storico arroccato le cui pareti sono tappezzate di manifesti pro Eta. Marcelo passa con la sua parlata silenziosa, la camminata veloce, i pensieri in corsa e lo sguardo basso tra le contraddizioni di Getxo: ogni mattina si sveglia prestissimo e passeggia, solo, fino ad Algorta, villaggio di pescatori l vicino. Perch anche Marcelo ha le sue contraddizioni: una fame quasi compulsiva, un inarrestabile gusto per il cibo e la voglia di essere in forma, lottare contro peso e panza, come si dice in castigliano. E la sua vita vissuta

quasi sempre in tuta (quelle dellAthletic le compra lui al negozio del club, non vuole che gliele regalino) sembra simbolizzare questo suo conflitto interno tra cibo e fitness. Il problema che nei Paesi Baschi si mangia meravigliosamente e bisogna muoversi parecchio. E la lotta complicata. Marcelo passeggia anche a Bilbao, cosa che i locali considerano insolita per gli allenatori dellAthletic. Io, Fernando e Pep... Gastronomicamente fa quasi sempre vita di citt: un tavolino vicino al bancone del Monterey, la Via de Haro, il bar dellhotel Domine, di fronte al Guggenheim. Le fughe sono ad Arboleda, spettacolare zona mineraria dove Marcelo sale per le alubias, i rinomati fagioli. E poi c il cinema. A Marcelo piacciono i film, li considera quadri,

DICONO DI LUI

Guardiola
BIELSA IL MIGLIOR ALLENATORE DEL PIANETA

Moratti
ERA ENTUSIASTA DI VENIRE QUI, MA AVEVA DATO LA SUA PAROLA

pennellate, frammenti di vita e ha un gusto particolare per il cinema spagnolo. Si racconta che ai tempi dellArgentina in ritiro Marcelo si guardava 4 film al giorno. Anche quando lo visit Guardiola nella casa sperduta nella pampa, complice la presenza del regista e comune amico Fernando Trueba, i tre passarono la giornata guardando film e parlando. Tra le altre cose, anche di calcio, con gli schemi disegnati sul prato coi mobili da giardino. A Bilbao lallenatore scende quando finisce di lavorare a Lezama, il laboratorio dellAthletic dove Bielsa ha costruito il suo miracolo tattico-stilistico. Con ripetute e a volte interminabili sessioni di video, e lunghi allenamenti (anche doppi) preparati meticolosamente. I suoi 3 assistenti escono fino a 2 ore prima dellinizio della pratica (aperta, al contra-

PRIMO PIANO
In ogni attivit puoi vincere o perdere, ma limportante come usi quello che hai, la dignit con cui percorri la via per lobiettivo Il calcio pu esistere senza tecnici, spettatori e atleti. Ma non senza stemma. lo stemma sulla maglia che emoziona Devi essere sempre pronto a sacrificare il tuo giocatore pi importante. Chiaro, ci sono alcuni giocatori pi importanti di altri, ma se lo sottolinei il collettivo crolla Uno degli obiettivi della squadra in campo ridurre linfluenza del caso sulla partita La gioia per aver vinto una partita dura 5 minuti. Ma poi c un vuoto enorme, una solitudine indescrivibile

3
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

cui elaborazione del tutto originale. Parlando di numeri, il suo modulo storico il 3-3-1-3, applicato ai massimi dal Cile nel 2010 in Sudafrica. LArgentina del flop mondiale 2002 e quella doro ai Giochi di Atene nel 04 erano passi in questa direzione, ma ancora imperfetti stante la carenza di ali e di esterni. Il Cile viceversa poteva contare su questi giocatori (basti pensare a Isla e Sanchez), e dunque la manovra risultava frenetica e avvolgente; se al posto del mediocre Suazo ci fosse stato un gran centravanti, lottavo di finale col Brasile avrebbe avuto unaltra storia. I terzini si accentrano A Bilbao i numeri sono cambiati, perch allinterno di una filosofia identica Bielsa gioca in prevalenza 4-3-3, in ossequio alla legge del difensore in pi rispetto agli attaccanti avversari. Siccome il modulo prevalente in Europa il 4-2-3-1, con gli esterni di centrocampo che in fase offensiva diventano ali, Bielsa parte con 2 terzini e 2 centrali: salvo portare i terzini sino allarea rivale in contemporanea - Iraola con lo United ha sfiorato un gol da leggenda - riducendo la sua difesa a una due coperta dal centrocampista Iturraspe, che replica i movimenti di Busquets nel Bara. Una caratteristica del gioco di terzini dellAthletic il deviare verso il centro dellarea al culmine dellattacco, mentre altrove sono le ali, una volta rad-

o
MARCELO BIELSA, 56 ANNI, TIENE UNA LEZIONE CON I RAGAZZI DELLATHLETIC (IPP)

Che spettacolo il suo Cile ai Mondiali, si arreso solo al Brasile


doppiate dai terzini, ad accentrarsi in cerca del tiro. I tre comandamenti La filosofia di gioco si pu riassumere in 3 comandamenti: 1) Difendi alto, per restringere il campo e asfissiare col pressing; 2) Attacca largo, per dilatare le maglie della difesa facilitando gli inserimenti; 3) Muovi in fretta la palla, per trovare sbilanciato lo schieramento avversario. Non sono concetti nuovissimi, in Italia Zeman li applica da 20 anni, ma la capacit di Bielsa sta ottenendo a Bilbao risultati eccezionali. Per quanto resti indimenticabile, il Foggia del boemo non mise a ferro e a fuoco Old Trafford lasciando a bocca aperta Ferguson. LAthletic del Loco lha fatto, e affidandosi solo a ragazzi baschi, con buona pace non solo di chi spende follie per acquistare campioni, ma anche di chi invia osservatori in mezzo mondo a caccia di bimbi prodigio. I giovani di talento sono ovunque, basta affascinarli, educarli e aspettarli.

l
identikit
HA VINTO TRE TITOLI IN ARGENTINA E UN ORO OLIMPICO
La carriera Marcelo Bielsa nato a Rosario (Santa Fe) il 21 luglio 1955. Dopo una breve carriera da difensore, a 25 anni si ritira per iniziare ad allenare nelle giovanili del Newells (dove aveva giocato). Poi guida la prima squadra (1990-92), lAtlas in Messico (92-94), lAmerica (1995-96), il Velez (1997-98), lEspanyol (1998), lArgentina (1998-2004) e il Cile (2007-11). Da luglio sulla panchina dellAthletic Bilbao. In carriera ha vinto 3 campionati argentini (1991, 1992 e 1998) e un oro olimpico (2004).

Il suo stadio Il 22 dicembre 2009, dopo lavvento della nuova dirigenza e unopera di ristrutturazione dellimpianto, il Newells Old Boys decide di dedicare il suo stadio a Marcelo Bielsa, condottiero dei titoli conquistati nel 1991 e nel 1992. Prima si chiamava El Coloso del Parque.

rio di quanto succede al Madrid o al Bara, e la gente accorre numerosa) per preparare il campo. Che viene sezionato, frammentato, decomposto con coni e strisce di plastica secondo gli ordini del Loco. La palla non esce mai di scena e si provano dettagli del gioco: passaggi, controlli, diagonali, movimenti nello spazio. Marcelo maniacale, non si ferma un secondo, urla, corregge. Respira sulle spalle dei suoi giocatori, li pressa, reclama attenzione assoluta. Non ci sono dettagli, cose meno rilevanti. tutto al centro della scena: come colpire un pallone, come posizionarsi in un esercizio, come coprire lo spazio. Nulla lasciato al caso, la concentrazione di Bielsa assoluta. E i giocatori lo seguono. Ora ciecamente, allinizio forse per dovere e con qualche dubbio. Marcelo li ha conquistati con la sua fede, la sua passione, la sua imprevedibilit. Come quando a inizio stagione dopo aver ottenuto appena una vittoria in 7 partite entrarono nello spogliatoio allintervallo vincendo 2-0 sul Psg e largentino gli rifil un cazziatone memorabile. Per questioni spazio-temporali, occupazione del territorio, diagonali. Tra la vita privata e la vita di campo per Bielsa c solo un contrattempo: la relazione con la stampa. Non una questione di frizioni, polemiche o disamori. qualcosa di pi filosofico, dialettico, legato alla sua maniera di vivere. Le sue conferenze stampa con parole ricercate, mai casuali e lo sguardo fisso verso il basso sono note. In Europa Bielsa non si presenta alle obbligatorie Flash Interviews, e la Uefa multa lAthletic. Perch Marcelo ama parlare, ma quando, di cose e con chi dice lui.

LA SUA VISIONE TATTICA

STILE ZEMAN E MASSACRA ANCHE LE BIG


Per adattarsi al gioco europeo ha rivisto il 3-3-1-3 Ma la filosofia bielsana resta uguale: pressing e difesa alti, terzini che volano, coraggio e giovent
INDICAZIONI A LLORENTE CONTRO LO UNITED (EPA)
PAOLO CONDO
5RIPRODUZIONE RISERVATA

futbol di Bielsa molto a I lche desiderio e lahagiovinezfare col coraggio, lorgoglio, il

za. Perch queste categorie, romantiche e dunque riconoscibili solo da spettatori/tifosi predisposti, producano gol e vittorie - che invece sono fatti riconoscibili da chiunque -, il Loco applica un abito tattico che ha qualche ispirazione olandese (Van Gaal pi di Cruijff), ma la

4
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

PRIMO PIANO

PER LAJAX DIREI NO A MESSI E BARCELLONA


LUCA BIANCHIN
5RIPRODUZIONE RISERVATA

l
identikit
AD AMSTERDAM HA GIOCATO FINO AI 28 ANNI
Frank de Boer nato il 15-5-70 a Hoorn (Olanda). Ha giocato nellAjax dalle giovanili vincendo 5 Eredivisie (90, 94, 95, 96e 98), la Champions 95, lUefa 92, la Supercoppa europea e lIntercontinentale 95.

lha preceduta. Lui gioca palla lunga, aveva Suarez ed El Hamdaoui e li lanciava cos. Jol un buon allenatore, ma non per lAjax. A proposito, sembra che Cruijff abbia vinto la battaglia interna con Van Gaal. Sono due buoni amici, ma s, ha vinto Cruijff. Penso sia stato un bene. Una volta lei disse: Quello che rende Van Gaal un allenatore di successo la paura che incute. E De Boer, fa paura ai suoi calciatori? No, io non sono quel tipo. Van Gaal per resta il numero 1. Meglio di Terim... Altra sua intervista: Terim non mi ha insegnato niente. Quando giocavo al Galatasaray era arrogante e vanitoso: ogni giorno si vestiva in un modo diverso. Confermo. Non stata una buona esperienza. Come la Champions. Siete usciti per differenza reti perch il Lione ha vinto 7-1 a Zagabria, partita sospetta. Che idea si fatto? In Europa non vedi quasi mai un 7-1, e poi successo tutto nel secondo tempo. Non stato naturale, il problema che non posso provarlo.

rank de Boer in unintervista di qualche settimana fa ha detto una frase non banale: Un calciatore deve passare la palla con un messaggio. Quando vedo le nazionali giovanili olandesi, capisco subito quali sono i giocatori dellAjax: sono quelli che passano la palla con pi forza. Chi pensa sia una frase da filosofo del pallone, in compagnia: il pensatore originale, il fondatore della scuola, Rinus Michels ma De Boer - cui un giorno, allimprovviso, hanno affidato la panchina dellAjax - si sente custode dellortodossia. E ne va fiero. In tre frasi, che cos il modello-Ajax? Giocare calcio attraente. Essere creativi. Tenere la partita in mano. Va bene, ma in pratica? In pratica se un portiere molto bravo ma gioca male con i piedi, non gli daremo mai un contratto: non saprebbe avviare lazione. Se discreto con le mani e ottimo coi piedi, ha una chance.

Frank de Boer allena la squadra che ha nel sangue Per vincer il Twente e la stella Eriksen andr via Io intanto ammiro Villas Boas e non sopporto Terim

LAjax per non corre pi per vincere la Champions. solo colpa della sentenza Bosman? Io me ne sono andato a 28 anni, adesso se i pi forti restano fino a 25 tanto. Eriksen, il nostro miglior giocatore, ha le qualit per diventare uno dei migliori, ma tra uno o due anni non sar pi qui. Forse resteranno Siem de Jong e il giovane Blind, figlio di Danny. De Jong bravo, non ha il tocco di Eriksen ma sa come si segna. Blind invece fa panchina, deve migliorare.

FRANK DE BOER, 41 ANNI, FESTEGGIA IL TITOLO 2011. SOPRA E A LATO, IN ALLENAMENTO (AFP)

Nel 98 passato al Bara, dove ha vinto subito la Liga. Dal 2003, ha giocato con Galatasaray (Turchia), Rangers (Scozia), Al-Rayyan e Al-Shamal (Qatar). IN NAZIONALE Nazionale olandese per 112 volte, ha giocato due Mondiali e tre Europei, sbagliando due rigori contro lItalia di Toldo nella semifinale di Euro 2000. DA TECNICO Nel dicembre 2010 ha preso il posto di Jol allAjax. Ha vinto subito lEredivisie.

Come si riassume il nostro club? Giocare bene, essere creativi, gestire la palla

Chi non si vede pi El Hamdaoui, che questanno non ha mai giocato. Che cosa successo? Mounir non ha seguito le nostre idee. un gran bel giocatore, ma non per noi. Frase gi sentita su Jol, che

BELGIO

FAVOLA KORTRIJK, DA GOOGLE ALLA COPPA


Un tecnico che cerca i giocatori su internet e un baby direttore dal nome importante: cos i fiamminghi, con quattro soldi, sono arrivati in finale per il titolo
ALEC CORDOLCINI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

ennesima favola Lsabato alpotrebbe di provincia realizzarsi Re Baldovino di Bruxelles, in finale di coppa di Belgio. Protagonista il Kortrijk, club fiammingo cui rimane un solo ostacolo da superare, il Lokeren, per vincere il primo trofeo della sua storia e regalarsi uninedita avventura europea. Scenari impensabili 10 anni fa,

quando vivacchiava in C belga. Poi lascesa ai piani alti, a dispetto di un budget sempre ridotto allosso. Per rendere lidea di cosa significhi fare calcio a Kortrijk, bisogna tornare al 2007-08. A pochi giorni dallinizio del torneo, il tecnico Vanhaezebrouck aveva perso un elemento del suo 3-4-3. Soldi per un sostituto non ce nerano. Una sera, digitando linkeraanvaller (attaccante sinistro) su Google, si imbatte in tale Istvan Bakx, che aveva fatto furore in un torneo di dilettanti in Olanda. Lo contatta, gli offre

un provino e lo ingaggia. I gol di Bakx (oggi al Willem II, B olandese) saranno fondamentali per la promozione del Kortrijk in Jupiler Pro League. I media lo chiamano Google-spits, lattaccante di Google. Gestione di ferro Nel 2009 la citt degli speroni doro (in un onore della battaglia che nel 1302 oppose il Re di Francia ai fiamminghi) festeggia la salvezza del Kortrijk allultima giornata. Ma i miracoli non sono finiti. Vanhaezebrouck passa al Genk e arriva Leekens, che centra il quinto posto e va ad allenare la Nazionale. Al Guldensporen Stadion torna il vecchio allenatore, e la minestra riscaldata ancora

STEVEN JOSEPH-MONROSE, 21 ANNI, IN PRESTITO DAL LENS (KVK.DE)

buona. Questanno il prospetto pi interessante lala destra francese Joseph-Monrose, classe 90. Nella costruzione di una squadra competitiva a costo zero laltro uomo chiave il direttore finanziario Matthias Leterme, 26 anni, figlio dellex primo ministro del Paese, quello che rimasto ad interim alla guida del governo per oltre 20 mesi. Due anni fa Leterme, fresco di laurea, entrato nel Kortrijk, sollevando non poche perplessit. Senza una gran raccomandazione, si chiedevano i media, quale club affiderebbe la gestione delle proprie finanze (6,5 milioni il budget complessivo) a un giovane senza esperienza? La risposta arrivata sul campo.

l
Ho vissuto in Qatar: l, in estate, non si pu organizzare un Mondiale
Domande sul futuro. Uno: come sar il Mondiale 2022 in Qatar, Paese in cui lei ha giocato? Non si pu fare un Mondiale in estate, con quel caldo. Il Qatar fantastico per 8 mesi, negli altri 4 vorresti essere altrove. Due: a chi lEredivisie? Al Twente. Tre: chi saranno gli allenatori del futuro? Guardiola e Villas Boas. Quattro: si parla spesso del ritorno di un tecnico olandese al Bara. Dove sar De Boer tra cinque anni? Ah, non lo so. Per so che ora rinuncerei a Messi per stare qui. Il mio cuore allAjax, io sono un allenatore di insegnamenti... e temo che ai giocatori del Bara non ci sia pi nulla da insegnare.
NEXTGEN SERIES

E I RAGAZZI DI RONALD VANNO FORTE


E Ronald De Boer, che fine ha fatto? Il gemello di Frank nelle giovanili dellAjax, fa il vice nella squadra A1 (Under18), che si qualificata per la finale delle NextGen Series, la Champions League giovanile. LAjax ha battuto 6-0 il Liverpool nella prima semifinale, con tre gol di Fischer e due di Klaassen, dopo aver battuto nei quarti il Barcellona in trasferta. La finale si giocher domenica a Brisbane Road, a due passi da Londra, contro la vincente della seconda semifinale tra Inter e Marsiglia. Ma lAjax, in ogni caso, sar favorito.

PRIMO PIANO

5
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

SERBIA

PROSINECKI E POESIA LASTELLABRILLADIROSSO


BELGRADO

avremmo incontrato lItalia, che non attraversava un gran momento, sospira. Chiss, forse la finale. Passato e futuro Il campionato jugoslavo era fra i primi 5 dEuropa. Possibilit di risalita? Difficile. La Jugoslavia aveva 24 milioni di abitanti, ai giocatori non si permetteva di partire prima dei 28 anni. Oggi i migliori se ne vanno a 17. Stella Rossa, Partizan e Dinamo Zagabria vivono di questo, dei talenti. Magari una squadra pu emergere, ma dura un anno. Nel 1998 i capelli rossi di Prosinecki furono licona di unaltra nazionale-manifesto. La Croazia arriv terza ai Mondiali, orgoglio di un Paese imbevuto di nazionalismo e voglia di riscatto. Ma la normalit di Robert poco si addice alla propaganda: Quella Croazia il prodotto dellex Jugoslavia. I giocatori che erano in Cile sono stati i pi importanti. E lo stesso vale per la Serbia. Chiaro e lineare, senza affermare concetti politici. AllEuropeo siamo in girone con voi. Pu succedere di tutto. Forse lItalia favorita

ANDREA LUCHETTA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

Il primo croato su una panchina serba: Modello Bara? No, quello di un club che non ha i soldi per Etoo. E domani il derby col Partizan
indietro. Madre serba e passaporto croato, ha costruito una carriera irripetibile per forza simbolica. stato il migliore dellUnder 20 jugoslava campione del Mondo in Cile nel 1987. Pi che una squadra, un monumento alle potenzialit divorate dalla guerra. Quando penso ai giocatori di allora, mi convinco che la vittoria era inevitabile. Boban, Jarni, Mijatovic, Suker. Tre anni dopo, a Italia 90, allArgentina servirono i rigori per avere ragione di una Jugoslavia in 10 dal 30. In semifinale

ROBERT PROSINECKI IN ALTO, ALLA PRESENTAZIONE QUALE TECNICO DELLA STELLA ROSSA. IN BASSO DA SINISTRA: CON LA COPPA DEI CAMPIONI VINTA A BARI NEL 1991; LESULTANZA DOPO IL GOL ALLOLANDA NELLA FINALE PER IL TERZO POSTO AI MONDIALI 1998, E IL PRIMO INGRESSO IN CAMPO COME ALLENATORE DEI BIANCOROSSI. (AP, GETTY, AFP, REUTERS)

Prima i migliori andavano via da qui a 28 anni. Oggi accade a 17

Non mollare mai Prosinecki teso prima della gara che vale un lustro, ma nulla rispetto a colleghi che indossano lelmetto per un trofeo Tim. C in lui un istinto che gli impedisce di prendersi troppo sul serio. La Stella di oggi - vivaio, 4-3-3 e fraseggi corti - segue il modello Bara? Pi che altro quello di un club che non ha i soldi per comprarsi Etoo, risponde. Con lo stesso realismo disincantato ha attraversato gli anni 90. Pu essere, Secondo me, Ma in fondo che ne so, il rosario di premesse che sgrana quando il discorso va su capitoli pi dolorosi. Ma non si tira

LItalia? Contro di voi facciamo sempre bene. E questo conta...

obert Prosinecki fatto cos. Allinizio non ha molta voglia di parlare, si vede che qualcosa lo rode. Poi si informa sul prezzo delle sigarette in Italia e il faccione pel di carota si distende. Da ragazzo andavo a Trieste per comprare i vestiti nelle botteghe - ride -. Lacoste, Robe di Kappa Ci sono molti juventini laggi, eh?. Domani Prosi si gioca la partita pi importante da quando siede sulla panchina della Stella Rossa: il derby eterno col Partizan vale la finale della Coppa di Serbia. E pu segnare il passaggio di unepoca, chiudendo il periodo nero nella storia recente della Zvezda. Sono 4 anni che dominano: 4 scudetti e 3 coppe, mentre alla Stella si rodevano il fegato e facevano saltare allenatori come tappi di champagne. Poi qualcosa cambiato. La Zvezda ha riscoperto la programmazione, lasciando il tempo di imparare a Prosinecki e ai suoi giovani. Al Partizan invece hanno cominciato a sbranarsi: lallenatore Stanojevic stato licenziato malgrado il +10 sugli arcinemici. Al suo posto Grant, che ha esordito con 2 pari e 2 vittorie. La Stella alla quarta vittoria consecutiva e spera nellentusiasmo per compensare la differenza di qualit. Non hai idea di cosa siano i derby qui. Una follia, spiega con voce arrochita.

A Belgrado zero problemi, serbi e croati non possono vivere senza gli altri
per il secondo posto, ma quando vi incontriamo facciamo sempre bene. Queste cose contano, e il calendario pu aiutarci. Quella volta che... Oggi Belgrado e Zagabria si stanno incamminando verso lUe, e Prosinecki il primo croato a sedere su una panchina serba. Non ho nessun problema a Belgrado. Le cose stanno migliorando, non possiamo vivere gli uni senza gli altri. Anche economicamente: dove dovremmo vendere il nostro cioccolato se non qui? E i serbi dove potrebbero andare al mare? In Grecia, ok, ma lAdriatico pi vicino ed uno dei mari pi belli dEuropa. Capisci? So cos successo. Chi ha perso fratelli, padre, madre non pu dimenticare. E ha ragione. Per le cose stanno cambiando. I tifosi del Rad una volta hanno dato fuoco a una bandiera croata, ci raccontano alla Stella Rossa. Robert non se ne nemmeno accorto, glielhanno detto in sala stampa. Poi quando tornato a casa, ha trovato l due poliziotti. "Che succede?", ha chiesto. "Siamo qui a proteggerla". "E da cosa?". "Beh, la bandiera". "Grazie, andate pure a dormire". Figurarsi se basta un derby a togliergli il sonno.

6
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

EUROPA

INGHILTERRA

MUAMBA, PASSI VERSO LA VITA


Il mediano del Bolton colpito sabato da infarto si desta dal coma, riconosce i familiari e dice qualche frase a un amico. Le condizioni restano gravi, ma le speranze aumentano
CHELSEA
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A LONDRA

CLASSIFICA
MANCHESTER UNITED MANCHESTER CITY TOTTENHAM ARSENAL CHELSEA NEWCASTLE LIVERPOOL SWANSEA SUNDERLAND EVERTON STOKE CITY FULHAM WBA NORWICH ASTON VILLA BLACKBURN BOLTON QPR WIGAN WOLVERHAMPTON
SQUADRA PT

LE VILLE DI MUTU NEL MIRINO DEI BLUES


RR (s.m.) Il Chelsea cerca di mettere sotto sequestro due ville e un appartamento (valore complessivo, 4 milioni di euro) di Adrian Mutu a Miami, per cercare di recuperare parte dei 14 milioni che lattaccante del Cesena, mandato via nel 2004 perch positivo alla cocaina, deve ai Blues come risarcimento danni. Stiamo esercitando i nostri diritti per recuperare quanto ci deve, ha spiegato un portavoce del club al Sun, quando un giudice della Florida si rifiutato di bloccare la decisione. Il calciatore ricorrer in appello.

STEFANO BOLDRINI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

LO STUDIO

BELLA VITA, I BIG A RISCHIO BANCAROTTA


RR (s.m.) Anche se guadagnano in media 1,77 milioni di euro lanno (56 volte lintroito medio inglese, dati 2010) molti giocatori di Premier stanno rischiando di finire in bancarotta per colpa del loro stile di vita e di investimenti sbagliati. Lallarme arriva dal responsabile fallimenti di RSM Tenon, societ che negli ultimi 3 anni ha registrato un forte aumento di insolventi fra i calciatori. Il caso pi recente quello dellex stella dellAston Villa, Lee Hendrie, finito in bancarotta a gennaio con 240mila euro di debiti.

abrice Muamba ha pronunciato le prime parole. Qualcosa in inglese e francese. Meglio di niente, ha detto Curtis Cudrington, amico del calciatore del Bolton, 23 anni, ricoverato da sabato al London Chest Hospital dopo linfarto che lo ha colpito durante la gara col Tottenham. Dichiarazioni rilasciate poche ore dopo la diffusione di un bollettino congiunto da parte dei medici e del Bolton: Il cuore batte senza lausilio dei farmaci, respira da solo e sta gi muovendo le braccia e le gambe. La prognosi a lungo termine rimarr riservata. Muamba ancora in stato critico. Accanto a lui, da due giorni, il padre Marcel e la compagna Shauna. Dopo il risveglio, Muamba ha riconosciuto anche loro.

70 66 53 52 49 47 42 39 37 37 36 36 36 36 33 25 23 22 22 22

29 28 28 28 28 29 28 29 28 28 28 29 29 29 28 28 28 28 29 29

22 4 3 73 27 21 3 4 69 20 16 5 7 52 34 16 4 8 57 39 14 7 7 48 32 13 8 8 41 41 11 9 8 33 26 10 9 10 34 34 10 7 11 36 31 10 7 11 28 31 10 6 12 27 39 9 9 11 37 40 10 6 13 35 38 9 9 11 39 46 7 12 9 31 35 6 7 15 40 60 7 2 19 31 57 5 7 16 29 48 4 10 15 25 54 5 7 17 30 63

29a giornata
FULHAM 0-3
SIGURDSSON 36pt; 21 st ALLEN 33 st

SWANSEA

WIGAN

MC ARTHUR 9 st

1-1 0-5

SCHARNER 20 st

WBA

WOLVERHAMPTON
UN TIFOSO VA DA MUAMBA CON SU LA SUA MAGLIA. IN BASSO, LATLETA CON LA NAZIONALE (AFP)

MANCHESTER UNITED

MARCATORI

SI MUOVE SOLO IL CHICHARITO HERNANDEZ


26 Van Persie (Arsenal) 20 Rooney (Manchester United) 16 Aguero (Manchester City), Demba Ba (Newcastle) 13 Dzeko (Manchester City), Yakubu (Blackburn) 12 Dempsey (Fulham) 11 Adebayor (Tottenham), Balotelli (Manchester City) 10 Bale (Tottenham), Fletcher (Wolverhampton), Graham (Swansea), Hernandez (Manchester United), Holt (Norwich), Lampard (Chelsea) 9 Bent (Aston Villa), Defoe (Tottenham), Odemwingie (Wba), Sturridge (Chelsea) 8 Helguson (Qpr), Klasnic (Bolton), Morison (Norwich)

Timori presto per sapere quali saranno i danni prodotti dai 7 in cui il cuore di Fabrice si fermato, lasciando il cervello senza ossigeno, ma i progressi di ieri autorizzano a sperare. Muamba ha avuto 4 arresti cardiaci e 2 ore di battiti irregolari. I sei medici intervenuti in campo, con quelli che lo hanno curato in ambulanza e in ospedale, lo hanno resuscitato. Allo stadio si prodigato anche un cardiologo che stava seguendo la partita, il dottor Andrew Deaner, fan del Tottenham, in servizio proprio nellospedale dove Muamba ricoverato da 3 giorni. Il calcio inglese continua a pregare e sperare. Il Sun ieri ha pubblicato per dati raggelanti. Solo il 5% sopravvive nei casi di arresto cardiaco improvviso, il 17% quando il paziente soccorso col defibrillatore. Ma tra i sopravvissuti, il 95% riporta danni cerebrali permanenti.

Il dramma di Muamba sta mettendo a soqquadro il calcio inglese. Medici, dirigenti e allenatori spiegano che la situazione migliorata dal 2005 con lintroduzione di defibrillatori e ambulanze negli stadi grazie allappello di Mou dopo il grave incidente al portiere del Chelsea, Cech, ma il caso Muamba ha fatto emergere il problema dei controlli e delle visite annuali. Il Times ha indicato come punto di riferimento il modello italiano, dove i test cardiaci vengono effettuati in modo approfondito e sin dalle giovanili. Tweet per lui La compagna del centrocampista, Shauna, ha twittato: Dove c vita, c speranza. Ha parlato pure Wenger, che ha conosciuto Muamba quando giocava nellaccademia dellArsenal: Speriamo di rivederlo in salute e col sorriso. I suoi vecchi ami-

ci dellArsenal non lo hanno mai dimenticato. Il Bolton potrebbe rinunciare alla gara di Coppa col Tottenham: nessuno vuole tornare al White Hart Lane, per ora. Continua intanto la processione di colleghi di Muamba allospedale. Ieri stato visitato da Cole (Chelsea) e Wright-Phillips (Qpr). Il Sunderland si presentato di fronte allo stadio del Bolton e ha depositato una maglia con le firme di tutti i giocatori. Nella sua rubrica sullEvening Standard Assou-Ekotto (Tottenham) ha scritto: Auguro a Muamba di guarire non perch un calciatore, un bravo ragazzo, un giovane o un fratello, ma perch un essere umano e sarebbe meraviglioso rivederlo in vita. Beckham ha inviato un messaggio dagli Usa: Fabrice non solo un ottimo calciatore. anche un ragazzo straordinario. Prego per lui. Intanto i giocatori del Tottenham, scioccati dalla vicenda, hanno chiesto al club esami cardiologici per tutti.
LE QUOTE

EVANS 21 pt VALENCIA 43 pt WELBECK 46 pt HERNANDEZ 11,16 st

NEWCASTLE
P. CISSE 11 pt

1-0 Rinv. Oggi Domani Domani Domani Domani

NORWICH BOLTON SUNDERLAND CHELSEA STOKE CITY ARSENAL LIVERPOOL

ASTON VILLA BLACKBURN MANCHESTER CITY TOTTENHAM EVERTON QPR

Prossimo turno 24 marzo: Chelsea-Tottenham, BoltonBlackburn, Norwich-Wolverhampton, Arsenal-Aston Villa, Sunderland-Qpr, Swansea-Everton, Liverpool-Wigan, Stoke City-Manchester City. 25 marzo: Wba-Newcastle. 26 marzo: Manchester United-Fulham

LA CURIOSIT

PARK, RINVIO MILITARE


RR (s.s.) Park Chu-Young ancora allArsenal. Per le leggi coreane il 26enne avrebbe dovuto fare immediato rientro in patria per assolvere a 18 mesi di servizio militare obbligatorio. Ma il suo governo ha rinviato tale obbligo al 2022.

PAGA BENE LA RIMONTA BLUES

1,85

O la va o la spacca. Il City vive il momento pi delicato della sua stagione, dopo la vittoria dello United contro il Wolverhampton che ha portato a +4 il distacco dei Reds in classifica e a 1,45 la loro quota per il titolo. Contro il Chelsea, la lavagna Totos d fiducia a Mancini: l1 favorito a 1,85, per pareggio e segno 2 lofferta simpenna a 4,40 e 8,50.

2,30

Alla faccia delle previsioni, Di Matteo ci prover: finora ha vinto quattro partite e in campionato punta ad agganciare la zona Champions. corsa a due con lArsenal, che al momento occupa il quarto posto con 3 punti di vantaggio. In tabellone la rimonta dei Blues (nella scommessa testa a testa) vale 2,30, il miglior piazzamento dei Gunners a 1,55. (Agipronews)

IL BIG MATCH

DOMANI CITY-CHELSEA, LA SFIDA DEI ROBERTOS


Lanno scorso Mancini vinse e fece saltare Di Matteo. Che coi Blues non sbaglia un colpo
la maglia della Lazio negli anni 90. Lavversario dellultima gara disputata dal Chelsea di Di Matteo, la quarta della sua gestione, stato il Leicester, dove Mancini gioc quattro partite prima del ritiro. Ma soprattutto c un West Bromwich Albion-Manchester City del 5 febbraio 2011. Vinse 3-0 la squadra di Mancini, con una tripletta di Tevez. E che cosa accadde a Di Matteo? Fu licenziato. Lo sceicco conferma Cuciniamo insieme tutta questa roba, diamo uno sguardo al momento delle due squadre, pollice alto il Chelsea e pollice basso il City, e allora si capir che domani sera, allEtihad, sar una sfida hot. Calda. Una gara dove si infila unaltra questione: il possibile ritorno in panchina di Tevez dopo il gran rifiuto del centravanti di giocare a Monaco (27 settembre 2011), la fuga in Argentina a novembre e il ritorno a Manchester a febbraio. Ma in copertina, in casa City, resta Roberto Mancini. Sosteneva ieri il Mirror, tabloid di solito ben informato, che potrebbe restare alla guida del City anche se non dovesse vincere la Premier. Lo sceicco Mansour sarebbe infatti disposto a concedere ulteriore fiducia allallenatore italiano, con la prospettiva di rinnovare il contratto, in scadenza nel 2013. Da AVB a RDM Domani il Chelsea sar un avversario tosto. Adesso si messo a segnare persino Fernando Torres, illustre flop dei Blues. Di Matteo si sta giocando il futuro: se arriva in semifinale di Champions League, vince la Coppa dInghilterra e

oi dici le coincidenze. Domani c Manchester City-Chelsea, posticipo di Premier. Gli allenatori sono due italiani con lo stesso nome: Roberto Mancini e Roberto Di Matteo. I due, seppur non incrociandosi, hanno indossato

ROBERTO DI MATTEO, 41 ANNI (IPP)

arriva quarto in campionato, sar difficile licenziarlo. I giocatori sono dalla sua parte. In unintervista rilasciata ad Eurosport, Di Matteo ha dichiarato di non aver tradito Villas Boas: Andres una grande persona e un ottimo allenatore - ha dichiarato -. Non ho mai tramato alle sue spalle. Le decisioni che abbiamo preso, sono state condivise. Fatta questa premessa, quando la societ mi ha offerto il ruolo di allenatore, ho accettato subito. Lo spogliatoio difficile? Le personalit forti possono scontrarsi nellarco di una stagione, certo, ma sono cose che accadono in ogni ambiente di lavoro.

EUROPA

7
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

SPAGNA

REAL MADRID

PEP REALISTA: LIGA IMPOSSIBILE


Oggi c il Granada, il Bara ha preso 2 punti al Madrid ma per Guardiola il campionato argomento chiuso. Per un sorpasso a Mou c, nella classifica come amante ideale
CLASSIFICA
REAL MADRID BARCELLONA VALENCIA LEVANTE MALAGA ESPANYOL OSASUNA ATH. BILBAO RAYO ATL. MADRID GETAFE SIVIGLIA MAIORCA REAL SOCIEDAD GRANADA BETIS VILLARREAL RACING S. SP. GIJON SARAGOZZA
SQUADRA PT

CASILLAS E SARA SPOSI IN LUGLIO?


RR Per la rivista spagnola Lecturas il portiere del Real Madrid e della nazionale Iker Casillas, 30 anni, e la giornalista tv Sara Carbonero, 28 anni, da 3 anni sua fidanzata, si sposeranno in luglio dopo gli Europei di Polonia e Ucraina. La notizia non stata confermata per ora dagli interessati. La coppia diventata famosa dopo il bacio in diretta tv al termine della finale vinta dalla Spagna ai Mondiali in Sudafrica nel 2010. Secondo Lecturas il matrimonio sar celebrato a Madrid, dove vivono, o a Corral de Almaguer vicino a Toledo da dove viene lei, o a Navalcruz, il piccolo comune vicino ad Avila dove risiede la famiglia di Iker e dove Casillas si fatto costruire da poco una casa.

71 63 47 41 41 39 39 37 37 36 35 33 33 33 31 30 27 24 24 19

27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27

23 2 2 89 24 19 6 2 77 19 13 8 6 43 31 12 5 10 38 37 12 5 10 38 38 11 6 10 35 36 9 12 6 32 41 9 10 8 42 37 11 4 12 40 43 9 9 9 37 33 9 8 10 28 35 8 9 10 27 31 8 9 10 28 33 9 6 12 30 37 9 4 14 24 38 9 3 15 31 41 6 9 12 27 41 4 12 11 22 40 6 6 15 25 50 4 7 16 22 50

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A MADRID

FILIPPO MARIA RICCI


5RIPRODUZIONE RISERVATA

28a giornata
GETAFE
MARTINEZ aut.36 st

1-0 2-1

REAL SOCIEDAD SP. GIJON

GRANADA

CARLOS MARTINS 3 pt SIQUEIRA 24 pt

COLUNGA 48 st

SARAGOZZA SIVIGLIA RAYO

HELDER POSTIGA 41 st

1-1 0-2

ROVERSIO 43 st

OSASUNA

BARCELLONA BETIS

XAVI 18 pt MESSI 25 pt

ARMENTEROS 6 st DIEGO COSTA 33 st TAMUDO 46 st

3-0

osa possono fare due punti. Sabato dopo la bella vittoria di Siviglia, Pep ha gelato leuforia blaugrana dicendo di dimenticarsi la Liga, definita Impossibile da vincere. I fedeli della sua parrocchia lo hanno guardato strano, un po delusi, un po increduli per questa impostazione disfattista. Poi quando Santi Cazorla ha fatto lo sgambetto al Madrid non ci hanno visto pi. Tra la grande forma mostrata dal Pep Team e linattesa frenata del Real Mou a Barcellona lentusiasmo in 48 ore cresciuto a dismisura. E quella parola impossibile, ieri nella presentazione della sfida di Liga col Granada di stasera risuonata pi e pi volte nelle domande a Guardiola.

CRISI ECONOMICA

I CLUB DEVONO 752 MILIONI ALLO STATO


PEP GUARDIOLA, 41 ANNI, GESTICOLA: LA LIGA ORMAI PERSA. IN BASSO LIONEL MESSI, 24 ANNI E 31 GOL IN QUESTA LIGA (EPA e PHOTOVIEWS)

LEVANTE

XAVI TORRES 47 st

1-0 2-1

VILLARREAL ATL. MADRID VALENCIA

MAIORCA

GODIN aut.2 st PEREIRA 4 st

FALCAO 21 st

ATH. BILBAO REAL MADRID


BENZEMA 35 pt

0-3 1-1 3-1

SOLDADO 42pt; 12,rig.40 st CAZORLA 47 st

MALAGA

ESPANYOL

VERDU 15 pt COUTINHO 33 pt MORENO 35 st

RACING S.

STUANI 12 pt

Prossimo turno 20 marzo: Osasuna-Getafe, BarcellonaGranada. 21 marzo: Valencia-Saragozza, Sp. Gijon-Maiorca, Real Sociedad-Levante, Atl. Madrid-Ath. Bilbao, VillarrealReal Madrid. 22 marzo: Racing S.-Siviglia, Betis-Espanyol, Malaga-Rayo
CHAMPIONS LEAGUE PRELIMINARI DI CHAMPIONS SPAREGGI RETROCESSIONE EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE SPAREGGI PER LE COPPE

Contratto: idea 1+1 Che ha tenuto il punto: Se ci vedessimo ogni mese, mese e mezzo potrei dirvi che la mia opinione cambiata. Ma visto che ve lho detto 3 giorni fa diciamo che perderei credibilit se cambiassi dopinione. Continuo a pensare che per vincere questa Liga serva uno sforzo titanico, che la distanza ancora troppo ampia per poter fare qualsiasi tipo di calcolo e che non vedo il Madrid perdere tante partite. Vi ricordo che ne ha vinte 11 di fila prima del pari col Malaga, e anche se voi pensate che sia cosa fatta, battere il Madrid al Camp Nou non esattamente cosa facile. Pompiere, Pep, che arriva a citare lo storico pessimismo catalano per giustificare quel suo impossibile. Il Madrid deve andare al Calderon, a Pamplona, al Camp Nou, a Bilbao. E noi in trasferta abbiamo Levante,

Rayo e Betis, risponde Pep, fedele alla sua linea. Non meno di 23 domande, un quarto sul tema di cui sopra, nessuna sul suo rinnovo, sempre sospeso. Ieri da Rac1, radio catalana, hanno fatto sapere che il presidente Rosell ha chiesto a Pep che in caso di rinnovo accetti un 1+1, due anni di contratto per evitare che da Natale si cominci a parlare solo del suo rinnovo. Pep passerebbe da 4 a 6 stagioni col Bara. E continua a essere indeciso. Nemmeno la ricaduta di Abidal ha spinto Guardiola a uscire allo scoperto. Il dibattito interno prosegue, sempre pi tormentato. Abidal nel gruppo Intanto il Bara va: 7 vittorie di fila dalla sconfitta di Pamplona, un Messi stellare e a soli 4 gol dal record di Cesar, massimo goleador del Bara (235 centri), Abidal che in attesa del trapianto di fegato continua ad allenarsi col grup-

po, Afellay che vi tornato da due giorni. Nessuna domanda nemmeno sugli arbitri, nonostante le lamentele di Mourinho e del suo portavoce: Larbitro si mangiato due rigori enormi, ma non fa niente, ha ripetuto tre volte Mou dopo il pari col Malaga, per far capire alla gente che davvero non importa nulla. E il twitter-picconatore Eladio Parames, nel giorno della festa del pap: Auguri a tutti i padri, compreso il padre dellarbitro di ieri, non colpa sua se ha un figlio cos. Dalla polemica al gioco: ieri, sempre approfittando del sentito San Giuseppe (in Spagna festa nazionale) un sito che organizza tradimenti ha chiesto alle sue mogli di scegliere il partner ideale per la scappatella. Guardiola ha raccolto il 31,8% dei consensi, mettendo in fila Bardem e Banderas e il rivale Mou, al 9,7% dei suffragi. Pep, sogno impossibile delle signore spagnole.

RR (f.m.r.) 752 milioni di euro. Tanto devono i club di calcio al fisco spagnolo. Il debito pi pesante quello delle squadre di Liga, 489 milioni. La seconda divisione deve 184 milioni, la terza 79. I dati forniti dal governo, in risposta a una interrogazione di un deputato di Izquierda Unida, confermano che il debito con il fisco si ulteriormente aggravato durante lultima legislatura. Era gi a quota 603 milioni di euro nel 2008. Mancano inoltre i dati del debito accumulato dai club di calcio con la Sicurezza Sociale, che lamministrazione ancora non ha comunicato al parlamento. I debiti dei club con lagenzia delle entrate sono aumentati negli ultimi 4 anni di quasi 150 milioni.

MARCATORI

TRIS SOLDADO CHE RIMONTA FALCAO PODIO


32 Ronaldo (Real Madrid) 31 Messi (Barcellona) 17 Falcao (Atletico Madrid), Higuain (Real Madrid) 15 Soldado (Valencia) 14 Benzema (Real Madrid), Llorente (Ath. Bilbao) 13 Michu (Rayo Vallecano) 9 Barral (Sporting G.), R. Castro (Betis), Fabregas (Barcellona), A. Kon (Levante) 8 Agirretxe (R. Sociedad), Xavi e Sanchez (Barcellona), Surez (Levante), Tamudo (Rayo V.) 7 Fedor (Getafe), M. Rubn (Villarreal), Rondon (Malaga), Victor (Maiorca) 6 Adrian (A.M.), Castro (Getafe), Hemed (Maiorca), Juanlu (Levante), Negredo (Siviglia)

VILLARREAL

ARRIVA LOTINA. E ANCHE IL REAL


RR (f.m.r.) Tre allenatori, Garrido per cominciare, Molina per un po e da ieri Lotina, in una stagione che era iniziata alla grande con il passaggio del turno preliminare di Champions. Tre punti, il vantaggio del Villarreal sulla zona retrocessione. Da Sottomarino Giallo la squadra di Giuseppe Rossi rischia di trasformarsi in Titanic e affondare in Segunda dove, se non perde la categoria, sarebbe costretta a un poco onorevole derby col Villarreal B. In pochi mesi la
squadra modello della Liga si sfasciata. La vendita di Cazorla, i mancati acquisti, quelli sbagliati, gli infortuni di Rossi e Nilmar, i problemi tra Garrido e alcuni giocatori, la frenesia zampariniana di un presidente, Roig, di norma tranquillo. Molina durato 11 partite, nelle quali ha fatto 12 punti. saltato domenica dopo la sconfitta col Levante (1-0 con la 4 in classifica). Ora c Lotina, che lo scorso anno retrocesso col Deportivo e domani debutta col Real Mou. Roba da brividi.

8
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

EUROPA

leurogol
DELLA SETTIMANA

MESSI, TAGLIO E FILOTTO


RR Messi smetter di essere Messi quando smetter di stupire. Per ora ci riesce, anche perch pensi di averle viste tutte e lui te ne tira fuori unaltra. Qui la recupera a centrocampo, scatta, prende il passaggio di Iniesta, smutanda un difensore e infila in pallonetto.

Scarpadoro

TOP 11 DOTTOR MERTENS, DUE SCARPATE

KAGAWA (c, Borussia D.)

I CANNONIERI DEUROPA IN BASE AL COEFFICIENTE DI DIFFICOLT DEI VARI CAMPIONATI (TRA PARENTESI)

1 Ronaldo Real M. (Spa, 32x2) 2 Messi Barcellona (Spa, 31x2)

64 62

3 Van Persie Arsenal (Ing, 26x2) 52 4 Cekulajevs T. Narva (Est, 46x1) 46 5 Yilmaz Trabzonspor (Tur, 30x1,5) 45 6 Gomez Bayern (Ger, 22x2) 44 7 Huntelaar Schalke 04 (Ger, 20x2), Ibrahimovic Milan (Ita, 20x2), Rooney Manchester U. (Ing, 20x2) 40 10 Doumbia Cska (Rus, 26x1,5) 11 Di Natale Udinese (Ita, 19x2) 12 Cavani Napoli (Ita, 18x2) 13 Falcao A. Madrid (Spa, 17x2), Giroud Montpellier (Fra, 17x2), Higuain Real M. (Spa, 17x2) 16 Dost Heerenveen (Ola, 22x1,5) 17 Aguero M. City (Ing, 16x2), Ba Newcastle (Ing, 16x2), Lewandowski Borussia D. (Ger, 16x2), Pizarro Werder (Ger, 16x2), Podolski Colonia (Ger, 16x2) 32 22 Perbet Mons (Bel, 21x1,5) 31,5 23 Denis Atalanta (Ita, 15x2), L. de Jong Twente (Ola, 20x1,5), Lafata Jablonec (Cec, 20x1,5), Kerzakov Zenit (Rus, 20x1,5), Malki Roda (Ola, 20x1,5), Soldado Valencia (Spa, 15x2) 30 29 Benzema Real M. (Spa, 14x2), Harnik Stoccarda (Ger, 14x2), Llorente A. Bilbao (Spa, 14x2), Milito Inter (Ita, 14x2), Palacio Genoa (Ita, 14x2), Reus Borussia M. (Ger, 14x2) 28 35 Cardozo Benfica (Por, 18x1,5), Guidetti Feyenoord (Ola, 18x1,5), Lima Braga (Por, 18x1,5), Mertens Psv (Ola, 18x1,5), Rudnev Lech P. (Pol, 18x1,5), 27 39 38 36

Banzai Ancora decisivo, segna il gol vittoria al Werder e ci mette il solito brio. Il valore aggiunto della cavalcata verso il titolo.

Mago Si avvicinano gli Europei, e il piccolo mago del Malaga tira fuori la bacchetta magica per sgambettare il Real Madrid.

Svolta La locomotiva di Cognac entra nella ripresa con il Caen e cambia la gara del Psg. E allo scadere segna un eurogol.

Baluardo Incassa due gol su cui proprio non pu fare nulla, ma ne evita una manciata. Va per i 39 anni, evidentemente non gli pesa let.

Mitra Se Fernando Torres al Chelsea torna al gol con una doppietta, lui risponde con un triplete a San Mames. Implacabile.

Au revoir Un gol e due assist, affonda il Valenciennes (4-0) sotto gli occhi di Mancini. Gran classe destinata allexport di lusso.

Famelico Nelle ultime tre partite il Bayern ha fatto 20 gol, figuriamoci se lui non si abbuffava: dopo 2 doppiette, tripletta allHertha.

Bum bum Il Giovinco del Belgio risolleva il Psv da una fastidiosa mini-crisi: doppietta nella goleada allHeerenveen, e la vetta a -2.

Dinamo Altro piccoletto con la magia nei piedi. Con la Feirense lui che decide: segna un gol e mette lo zampino in altri due.

VERTONGHEN (d, Ajax)

SOLDADO (a, Valencia)

EVANS (d, Man. United)

CAZORLA (c, Malaga)

MOSSORO (c, Braga)

HAZARD (c, Lilla)

ROBBEN (a, Bayern)

MERTENS (a, Psv)

JALLET (d, Psg)

PALOP (p, Siviglia)

SUPER BAYERN, E GOMEZ VA ALLASSALTO DELLA VETTA

7,5 7,5

7,5 7,5
Istinto LAjax fila e rispecchia il momento doro del suo pilastro difensivo: Jan blinda la difesa e segna il suo settimo gol.

7
Roccia Con i Wolves apre le marcature: al netto dei prestiti, primo gol in maglia United. Per il resto, come al solito: non passa nulla.

34 33

LE PAGELLE DEGLI ITALIANI ALLESTERO

Wunder21

LE CIFRE DI MASSIMO PERRONE

Ciri&Napo: olive greche


1 2
FRANCIA 8 Sirigu (Psg) Para tutto nel primo tempo, il 2-2 finale a Caen soprattutto merito suo. 6 Thiago Motta (Psg, 6) Travolto nel primo tempo, rimette equilibrio nella ripresa, soffrendo. 6 Ancelotti (all. Psg) Sperimenta il 4-4-2, ci rinuncia a gara in corso, ma ottiene un punto che vale +2 sul Montpellier. Imbattuto. 7 Simone (all. Monaco) Continua la striscia positiva (fa pari) che gli permette di credere nella salvezza. GRECIA 7,5 Cirillo (Paok) A 5 dalla fine segna il gol del pari in casa Panaitolikos. il suo quarto in Grecia. 7 Napoleoni (Levadiakos) Segna allAtromitos e gioca bene. Non colpa sua se poi il Leva si fa rimontare. INGHILTERRA 7 Di Matteo (all. Chelsea) Quattro vittorie su 4, Chelsea ai quarti di Champions e in semifinale di Coppa dInghilterra, Torres che torna a segnare: serve altro? 5 Santon (Newcastle) Momento di calo. Parte dalla panchina e quando entra non fa cose memorabili. 5,5 Di Canio (all. Swindon, 4 serie) Perde a Crewe, il primo posto resiste. Lui per ci resta male. RUSSIA 5 Bocchetti (Rubin) Brutto k.o. a Krasnodar, rimedia un giallo. 7 Criscito (Zenit) Apre le marcature nella goleada dello Zenit in casa della Dinamo: 1 gol in Russia. 7,5 Spalletti (all. Zenit) Un colpo difficile, che mantiene inalterato il vantaggio sul Cska. SVIZZERA 6 La Rocca (Grasshopper) Mayuka e Bobadilla (Young Boys) lo fanno penare, ma li tiene a bada. 6,5 Moriero (Lugano) Tre punti importanti, un 2-0 allEtoile Carouge che rilancia i luganesi verso la vetta. 6,5 Bega (Lugano) Comanda la difesa facendo quasi il libero vecchio stile. 7 Bonanni (Lugano) Al centro o sulle fasce, imposta le migliori azioni offensive dei suoi. 5,5 Crocetti (Lugano) Tiene palla e fa salire la squadra, ma fallisce unoccasionissima.

DE JONG CONTRO GUIDETTI? SOLO SONNO


LARGO AI GIOVANI: LA CLASSIFICA MARCATORI DEGLI UNDER 21 NEI MAGGIORI CAMPIONATI DEUROPA

La striscia di Dortmund e limbattibile Iniesta

20 L. de Jong (Twente). 18 Guidetti (Feyenoord). 12 Hazard (Lilla). 11 Balotelli (Man. City), Rodriguez (Porto). 9 Borini (Roma). 8 Rodrigo (Benfica), Melgarejo (Paos), Texeira (Groningen). 7 Bacuna (Groningen), Belhanda (Montpellier), Djuricic (Heerenveen), Fer e John (Twente), Lasogga (Hertha), Welbeck (Man United), Wijnaldum (Psv).

I trofei del Kilmarnock, che prima della League Cup (1-0 al Celtic in finale) aveva vinto 3 FA Cup e un campionato scozzese al cardiopalma, nel 1964-65, con il 2-0 conclusivo sul campo degli Hearts: 50 punti per entrambe, +29 di differenza reti per i killies contro +41, ma valeva il quoziente reti, dividendo quelle fatte per quelle subite, quindi 1,878 per il Kilmarnock e 1,836 per gli Hearts.

Real Madrid, dove in campionato non ha mai vinto: 6 pareggi e 25 sconfitte. E 11 sono anche le vittorie di fila nella Liga dopo cui Mourinho si fermato: proprio Pellegrini, attuale tecnico del Malaga, era stato lultimo a far meglio col Real, arrivando a 12 nel 2010. Gli anni passati dallunico incontro coi Wolves vinto dal Manchester United con uno scarto maggiore del 5-0 di domenica: un 10-1 del 1892, primo confronto in assoluto, quando la squadra si chiamava ancora Newton Heath.

120

55

50

1 THIAGO MOTTA, 29 ANNI (RICHIARDI) 2 BRUNO CIRILLO, 34 ANNI (ANSA) 3 STEFANO NAPOLEONI, 25 ANNI 4 DOMENICO CRISCITO, 25 ANNI (PIERANUNZI) 5 LUCIANO SPALLETTI, 53 ANNI (EPA) 6 FRANCESCO MORIERO, 42 ANNI (PIERANUNZI)

RR (gdf) Uno si aspetta che quando due potenze si scontrano ne venga fuori una specie di fungo atomico. Ma Twente-Feyenoord, ovvero De Jong contro Guidetti, ovvero i due baby bomber pi lanciati in Eredivisie, stata moscetta e senza gol per entrambi. Buon per Hazard, che quatto quatto avanza...

Gli incontri consecutivi da cui Iniesta imbattuto nella Liga: 42 vittorie e 8 pareggi da un Barcellona-Hercules 0-2 dell11 settembre 2010. Eguagliato il record stabilito da Butragueo con il Real Madrid tra il 1987 e il 1989 (ma con meno successi, 34), record interrotto da un 3-1 proprio del Bara. Gli anni dopo cui il Malaga riuscito a strappare un 1-1 sul campo del

I gol di scarto inflitti dal Bayern allHertha per la prima volta in 56 confronti diretti in Bundesliga. Altre 2 volte aveva segnato pi gol del 6-0 di sabato: 7-4 nel 1976, 7-3 nel 91.

11

20

Le gare (16 vittorie e 4 pari) da cui imbattuto in Bundes il Borussia Dortmund che ha stabilito il suo record.

9
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

10
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

EUROPA

GERMANIA

FRANCIA

MISE IL TRAP K.O. LACRISIAUXERRE TORNA IL GREUTHER E LA BANDA DEI 3


Nel 1994 il Bayern dellitaliano fu fatto fuori in coppa nazionale al primo turno dal club di Frth, allora in C. Che oggi, leader in seconda serie, si gioca la semifinale con il Borussia Dortmund
GRECIA
PIERFRANCESCO ARCHETTI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

Lex allenatore Roux, il presidente Bourgoin e la.d. Hamel hanno 76 anni di media. E sono tornati al potere. Ma, col club ultimo, per laprimavoltadal61hannoesoneratoiltecnicoastagioneincorso
PARIGI

CLASSIFICA
BORUSSIA D. BAYERN BORUSSIA M. SCHALKE LEVERKUSEN WERDER HANNOVER STOCCARDA WOLFSBURG NORIMBERGA MAINZ HOFFENHEIM COLONIA AMBURGO AUGSBURG FRIBURGO HERTHA KAISERSLAUTERN
SQUADRA PT

DERBY DATENE DOPO IL CAOS LE PENALIT

MOLOTOV IN CAMPO AD ATENE (REUTERS)

RR piovuto e scoppiato di tutto, perfino un centinaio di molotov. Domenica sugli spalti dellOlimpico di Atene, prima e durante il derby tra il Panathinaikos e lOlympiacos, gara sospesa all82, sullo 0-1 per biancorossi. Gravissime le responsabilit oggettive del Pana, in quanto padrone di casa. Tanti gli interrogativi riguardanti la quantit di molotov riuscite a entrare allinterno dello stadio, grazie ad almeno 5.000 tifosi del Panathinaikos decisi a scontrarsi con le forze dellordine. E la gara era stata vietata, come del resto gi succede da diversi anni, ai tifosi ospiti. Atmosfera caotica, ai limiti di una vera e propria tragedia. Bisogna ringraziare la buona sorte se non c scappato il morto, perch i feriti (la maggior parte colpiti da pietre e seggiolini, e sanguinanti alla testa) hanno superato la ventina, oltre 60 i fermi. Il paradosso che la tv privata Nova non ha mandato in onda nulla di ci che stava accadendo, subito dopo la fine del 1 tempo (cariche della polizia, lacrimogeni, risposta dei tifosi con pietre e molotov), lasciando i telespettatori a domandarsi il perch la ripresa non fosse ancora iniziata dopo oltre 50 minuti. Il Pana, che gi si trovava a -4 dai rivali, oltre alla partita persa 0-3 a tavolino, rischia un ulteriore -3 da applicare nella stagione in corso e un -5 dalla prossima. A. MERCHIORI

olo i tifosi delle due squadre, anche perch fu un inedito, oppure i sapientoni del ramo ricordano la finale di coppa Italia del 1984. Il grande pubblico, pur appassionato di calcio, lha seppellita nella memoria come quelle precedenti o successive con una discreta distanza dai giorni nostri. Non ci sono tv che rimandano di continuo le finali del passato, non ci sono giornali che elencano le migliori partite della storia del torneo. In Germania diverso: il trofeo nazionale sacro, il viaggio a Berlino un pellegrinaggio che ogni tifoso deve avere nel curriculum come segno di rispetto, il boccale dorato un tesoro da mostrare il giorno dopo dal balcone della piazza principale. Anche laltra sera su un canale tedesco venivano mostrati racconti delle finali degli Anni 80, lerrore dal dischetto di un giovane Matthus, gi ingaggiato dal Bayern ma ancora con la maglia del Borussia Moenchengladbach nel 1984: nella sua ultima partita fall un penalty proprio contro i bavaresi, consegnando loro la coppa. O il tenero hip hip che lo speaker chiedeva ai giocatori dellUerdingen, outsider che stese il Bayern nell85, nella finale traslocata a Berlino, dove ancor oggi si tiene. I 75 mila dellOlympiastadion risposero compatti hurr.

59 54 51 50 40 39 38 36 34 31 30 30 28 27 26 25 23 20

26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26

18 5 3 53 16 17 3 6 64 17 15 6 5 39 16 16 2 8 58 34 11 7 8 39 34 11 6 9 40 39 9 11 6 34 36 10 6 10 43 34 10 4 12 34 47 9 4 13 25 37 7 9 10 38 41 7 9 10 29 37 8 4 14 33 50 6 9 11 30 48 5 11 10 27 40 6 7 13 33 53 5 8 13 26 47 3 11 12 17 36

ALESSANDRO GRANDESSO
5RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA
PARIS SG MONTPELLIER LILLA TOLOSA LIONE ST. ETIENNE RENNES BORDEAUX MARSIGLIA EVIAN VALENCIENNES LORIENT BREST NANCY DIGIONE AJACCIO CAEN NIZZA SOCHAUX AUXERRE
SQUADRA PT

26a giornata
HOFFENHEIM AMBURGO
ILICEVIC 30 st SALIHOVIC rig.29 st

1-2 1-3

STOCCARDA FRIBURGO

IBISEVIC 8,43 pt FLUM 20 pt CALIGIURI 43 pt MAKIADI 27 st ALLAGUI 36 pt

AUGSBURG

KOO 43 pt LANGKAMP 6 st

2-1 1-2 1-0 1-3 0-6

MAINZ

LEVERKUSEN
KIESSLING 30 st

REUS 7 pt DE CAMARGO 43 st

BORUSSIA M. WERDER

BORUSSIA D.
KAGAWA 8 pt DIDAVI 9 pt

NORIMBERGA HERTHA

MANDZUKIC 15 pt HELMES 24pt; 8 st MULLER 9 pt ROBBEN 12,rig.19pt; rig.22 st GOMEZ rig.5 st KROOS 6 st HOLTBY 39 pt HUNTELAAR 45 pt RAUL 6 st FARFAN 36 st

WOLFSBURG BAYERN

KAISERSLAUTERN
RODNEI 3 pt

1-4

SCHALKE

HANNOVER

STINDL 19 pt SCHLAUDRAFF rig.16 st DIOUF 22,38 st

4-1

PEZZONI 43 pt

COLONIA

oveva essere lanno della rinascita, in nome dei vecchi tempi gloriosi e dei vecchi dirigenti tornati al comando la scorsa primavera. Tre arzilli vecchietti, et media 75,6 anni, che hanno cacciato un successore bollato come troppo giovane e inesperto, per riprendersi il loro giocattolo. QuellAuxerre che in 50 anni diventato esempio di stabilit nel panorama calcistico francese sotto la guida ultraquarantennale di Guy Roux. Lex allenatore, 73enne, era tornato cos come responsabile del settore giovanile, attore influente nella vita quotidiana di un club presente in Ligue 1 dal 1980. Un mito che oggi rischia di crollare proprio a causa dei repentini cambi di strategia. Dopo il putsch della scorsa primavera, infatti, arrivato lesonero di Laurent Fournier, 5 allenatore dellera post Roux. Una prima assoluta dal 1961, a stagione in corso. Altra prova che la rinascita tanto auspicata si trasformata in resurrezione di uno zombie, che le statistiche condannano a retrocessione certa, un anno e mezzo dopo aver sfidato Milan, Real Madrid e Ajax in Champions.

59 57 50 47 46 46 44 40 39 36 31 31 30 30 30 30 29 27 27 24

28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28

17 17 13 13 14 13 12 10 10 9 8 7 5 7 8 7 7 6 6 4

8 6 11 8 4 7 8 10 9 9 7 10 15 9 6 9 8 9 9 12

3 5 4 7 10 8 8 8 9 10 13 11 8 12 14 12 13 13 13 12

52 52 50 30 44 35 37 34 35 41 28 27 23 26 34 30 32 26 28 33

29 27 31 24 35 30 32 31 29 40 34 36 26 36 48 48 42 33 43 43

28a giornata
AUXERRE BORDEAUX
DIABATE 25 st

0-2

KAHLENBERG 8 pt BERIGAUD 48 st POULARD 47 st PASTORE 11 st JALLET 45 st BEN BASAT 11 pt

EVIAN

1-1 2-2

AJACCIO

CAEN

FRAU 8 st HEURTAUX 26 st

PARIS SG

LORIENT NANCY

ECUELE MANGA 7 st MONNET PAQUET 42 st ANDRE LUIZ rig.18 st

2-1

BREST

1-0 1-2

MONTPELLIER
SANKHARE 24 pt KAKUTA rig.34 st GOMIS 36 st DANZE aut.44 pt

MARSIGLIA
REMY rig.12 pt

DIGIONE

ST. ETIENNE RENNES SOCHAUX


BUTIN 46 pt MARTIN 23 st

0-1 0-1 2-0

LIONE

TOLOSA

NIZZA VALENCIENNES

LILLA

HAZARD 18 pt ANGOUA aut.13 st CHEDJOU 24 st DE MELO 39 st

4-0

Gli impronunciabili Al sesto posto degli incontri storici, per SportBild, un 1 turno del 1994: Vestenbergsgreuth-Bayern 1-0. Trap usc contro gli impronunciabili, allora in serie C, a Monaco seguirono giorni turbolenti per lallenatore italiano (che vinse la coppa solo nel 1998). I discendenti di quella squadra di eroi, ora primi in B, giocano stasera la semifinale col Borussia Dortmund, primo in Bundesliga: dopo una fusione, il club si chiama Greuther-Frth, citt gemella di Norimberga; tenta da anni di salire in Bundesliga (11 promozioni sfiorate in B), ha steso i cugini del Norimberga negli ottavi e ha in panchina Mike Bskens,

Prossimo turno 23 marzo: Wolfsburg-Amburgo. 24 marzo: Werder-Augsburg, Bayern-Hannover, Mainz-Hertha, Friburgo-Kaiserslautern, Borussia M.-Hoffenheim, Schalke-Leverkusen. 25 marzo: Stoccarda-Norimberga, Colonia-Borussia D.

44 anni, terzino sinistro dello Schalke 04 che nel 1997 soffi la Uefa allInter: abituato ai derby con il Borussia. Il tecnico carica i suoi con la haka, il ballo propiziatorio dei rugbisti neozelandesi, o con i filmati delloro dello sciatore Hermann Maier allOlimpiade 98, tre giorni dopo una caduta terribile. Chi passa trover Bayern o laltro Borussia, in campo domani. Sar la solita finale di prestigio. Ps: nell84 in Italia vinse la Roma, 1-0 al Verona nel ritorno (autogol di Ferroni) dopo l1-1 dellandata.

BERND NEHRIG

Cambi inefficaci Un flop inatteso perch Gerard Bourgoin, classe 39, ex vicepresidente nei tempi doro, ex venditore di polli e petroliere amico di Fidel Castro, eletto lo scorso maggio presidente, si vedeva trionfante a inizio stagione: Puntiamo alla zona Champions. Lex presidente Jean-Claude Hamel, 82 anni, diventato amministratore, aveva preparato un budget sul 6 posto per far quadrare comunque i conti. Dopo 28 giornate, invece, lAuxerre ultimo, a meno cinque dalla zona salvezza. Da quando la vittoria vale tre punti, mai una squadra in condizioni simili si salvata. LAuxerre rischia il collasso finanziario e paga cos una campagna acquisti poco lungimirante, con tanto di tes-

Prossimo turno 24 marzo: Ajaccio-Lorient, Lione-Sochaux, Montpellier-St. Etienne, Brest-Nancy, Nizza-Marsiglia, EvianLilla, Valenciennes-Rennes. 25 marzo: Tolosa-Auxerre, Digione-Caen, Paris Sg-Bordeaux

seramento di vecchi ex, come lex bianconero Olivier Kapo, 31 anni, tornato a gennaio dallAl Ahly (Qatar), per dar una mano, senza fare la differenza. Bourgoin ha provato a convincere lex laziale Djibril Ciss che ha preferito giocarsi la salvezza in Inghilterra con il Qpr. Al posto di Fournier arrivato Jean-Guy Wallemme, 44 anni, c.t. del Congo da agosto scorso, grazie a Bourgoin. Unultima defibrillazione su una rosa moribonda che deve strappare disperatamente punti anche a Lione, Psg, Bordeaux, Marsiglia e Montpellier.

DENNIS OLIECH

MACEDONIA

SCONTRI ETNICI, STOP AL CAMPIONATO


Le violenze tra ortodossi e musulmani albanesi incendiando lo sport: a Tetovo tensioni insostenibili, il ministro degli Interni ha fatto sospendere il torneo
ANDREA LUCHETTA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

chiesto alla Federcalcio di sospendere il campionato. Vendetta e regole La situazione tesa a Tetovo, citt a maggioranza albanese e sede dello Skendija 79 (oltre che del Teteks e del Renova), squadra campione di Macedonia. L11 marzo un gruppo di ultr dello Skendija ha attaccato un bus su cui viaggiavano degli studenti ortodossi, finendo per accoltellare un poliziotto intervenuto a difesa dei ragazzi. Larresto di due degli assalitori ha scatenato la rabbia degli hooligan di Tetovo, che hanno promesso vendetta durante lo scontro coi rivali del Vardar

tutto con una cominciatocarnevaleragazsfilata del di Vevcani. A gennaio, alcuni zi di etnia macedone hanno marciato col burqa, scatenando la rabbia della comunit albanese, a maggioranza musulmana. Prima tappa di unescalation che nelle ultime settima-

ne ha messo a dura prova lequilibrio interetnico su cui si regge la Macedonia. Lincidente pi grave avvenuto a fine febbraio, quando un poliziotto ortodosso ha ucciso 2 ragazzi musulmani durante una lite per un parcheggio. Da allora la crisi si avvicinata al punto di non ritorno, e le frange pi estreme del tifo hanno contribuito al propagarsi dellincendio. Ragion per cui gioved - a quanto riportato dalla Reuters il ministero degli Interni ha

UNA COREOGRAFIA DELLA CURVA DELLO SHKENDIJA 79, A TETOVO

Skopje. Difficile immaginare un calendario meno propizio. Dopo aver cercato senza fortuna uno stadio neutrale, la decisione di rimandare lincontro. In Macedonia - spiega il giornalista Aleksandar Zlateski tutte le gare devono essere disputate prima di poter avviare la giornata successiva. Da cui la richiesta di sospendere il campionato finch a Tetovo non si saranno calmate le acque. Da giorni non si hanno notizie di incidenti particolari racconta un altro giornalista che chiede lanonimato -. Il clima di tensione montato ad arte. sempre cos: quando si vuole distogliere lattenzione dai problemi socioeconomici, si d fuoco alle polveri del conflitto interetnico. Un giochino che gi nel 2001, ha portato il Paese a una quasi guerra civile.

EUROPA

11
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

PORTOGALLO

NORVEGIA

SCOZIA

ALLO SPORTING SONOSOLSKJR LORA DI SA VINTO MI MANDA FERGIE


Quando giocava era un tipo irascibile e una volta picchi pure il c.t. Da circa un mese S Pinto guida i Leoni, e li ha fatti rinascere: prima ha fatto fuori il City in Europa, ora punta al lalta classifica
CLASSIFICA
PORTO BENFICA BRAGA MARITIMO SP. LISBONA VITORIA G. OLHANENSE GIL VICENTE NAC. MADEIRA RIO AVE PACOS FERREIRA ACAD. COIMBRA VITORIA SETUBAL BEIRA MAR UNIAO LEIRIA FEIRENSE
SQUADRA PT G V N P F S

KILMARNOCK, COPPA TRISTE PER KELLY

Ha preso il Molde e lo ha condotto al suo primo titolo, Sir Alex lo ha indicato come erede. E Ole Gunnar pronto a ricominciare: Niente palle lunghe e flessibilit, come quando giocavo io

LISBONA

MOLDE (NORVEGIA)

MANUEL MARTINS DE S
5RIPRODUZIONE RISERVATA

LARS SIVERTSEN
5RIPRODUZIONE RISERVATA

I KILLIES ALZANO LA COPPA (REUTERS)

n Portogallo vanno di moda gli allenatori giovani. successo con Villas-Boas e sta accadendo ora con Pedro Martins (41 anni, Martimo), Pedro Emanuel (37, Academica) e Sa Pinto (39, Sporting Lisbona), ultimo eroe, che con una squadra rattoppata e un budget 10 volte inferiore ha eliminato dallEuropa il ricco Manchester City. Lui ha commentato: Dopo un 1 tempo fantastico e un vantaggio di 2-0, le gambe ci hanno tradito. Ma non abbiamo mai cessato di credere nella qualificazione. stata storica, anche se io non mi lascio trascinare dalleuforia. Cuor di Leone Ricardo Sa Pinto, Cuor di Leone, alla guida dello Sporting dal 13 febbraio. Con lui in panchina la squadra ha ottenuto 3 vittorie e 2 ko in 5 gare di campionato e ha passato 2 turni in Europa (ottavi col Legia e i quarti). In Portogallo 5 e al massimo pu aspirare al 4 posto, visto il divario dai primi tre a 7 turni dalla fine. La chiave del suo messaggio crederci sempre. Dobbiamo avere carattere, grinta, voglia di lavorare ed evolvere. Bisogna alleare la combattivit alla qualit, saper lottare. Non temere mai nessuno. Sono sempre state le sue caratteristiche da giocatore (9 stagioni allo Sporting da punta e 7 in nazionale) che ora vuole trasmettere al team. I suoi metodi di lavoro piacciono ai giocatori e i tifosi gradiscono i risultati. Tutti sostengono: Il merito di Sa Pinto, ha saputo sistemare la formazione. Il reparto che pi in fretta ha assimilato gli schemi del nuovo tecnico quello difensivo: solo 3 gol subiti in 7 gare prima del City. E ora lo Sporting 2per reti subite in campionato dietro al Porto. Al debutto coi grandi Cuor di Leone di Oporto, inizi la carriera al Salgueiros, nel 91. Nel 94 approdato allo Sporting. Nel marzo 97 lepisodio che ne segna limmagine.

56 55 55 42 41 33 28 26 26 24 24 23 21 20 18 17

23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23

17 5 1 53 16 17 4 2 54 21 17 4 2 51 19 12 6 5 33 25 12 5 6 36 19 10 3 10 28 30 6 10 7 30 32 6 8 9 22 33 7 5 11 28 41 7 3 13 24 28 7 3 13 27 42 5 8 10 21 29 5 6 12 20 41 5 5 13 18 27 5 3 15 21 43 3 8 12 17 37

23a giornata
NAC. MADEIRA 0-2
JANKO 21 pt ALEX SANDRO 50 st

PORTO

el 2011 allesordio in panchina Ole Gunnar Solskjr, 39 anni, ha portato il Molde al primo titolo della storia. Lex Manchester United, 11 anni in campo coi Red Devils e 4 da tecnico delle giovanili, ha accettato un anno fa di mettersi alla prova in panchina col Molde, da cui spicc il volo per lInghilterra. Oggi Ferguson lo indica come suo possibile successore.

CARDOZO 26pt; 3 st GAITAN 44 pt

BENFICA

3-1

BEIRA MAR

CASSIO 46 st

UNIAO LEIRIA FEIRENSE

BRUNO MORAES 14 st

1-0

RIO AVE BRAGA

BASTIEN BUVAL 29 st

1-4

HELDER BARBOSA 6 pt LIMA 10 st MARCIO MOSSORO 12 st HUGO VIANA 28 st

ACAD. COIMBRA VITORIA SETUBAL


MEYONG 14 st

0-1

PACOS FERREIRA MARITIMO

ALVAREZ 5 pt

1-1

HELDON 25 pt

VITORIA G.

URRETAVISCAYA 7 pt DEFENDI 41 pt

2-2

DADY 8 st WILSON EDUARDO 9 st

OLHANENSE

GIL VICENTE

RODRIGO GALO 13 pt CLAUDIO rig.9 st

2-0

SP. LISBONA

Come descriverebbe la sua filosofia calcistica? Voglio che i miei giochino la palla il pi possibile, che credano in loro stessi, nelle loro capacit. Nei miei 15 anni a Manchester, e anche prima al Molde, ho sempre giocato in squadre che hanno privilegiato la tecnica, un calcio propositivo, dattacco. Che attaccavano in velocit quando possibile, ma che erano anche capaci di tenere palla senza affondare se necessario. Ora noi siamo i campioni di Norvegia e le rivali stanno accorte quando ci giocano contro. Ma non sono mai stato un amante della palla lunga.

RR (s.s.) Trionfo e tragedia per il Kilmarnock che vince la coppa di lega scozzese contro il Celtic grazie al gol vittoria di Van Tornouth. A fine gara per il mediano Kelly richiamato dai dirigenti: il pap in gravi condizioni per un infarto, disteso dietro larea tecnica del Kilmarnock mentre riceveva le prime cure. Tutto inutile, deceduto poco dopo in ospedale. I compagni di Liam gli hanno dedicato il trofeo, alzato a fine gara dal capitano italiano Manuel Pascali, che da gennaio out per infortunio.

RUSSIA

LOKOMOTIV, UNA BANANA CONTRO SAMBA


A SINISTRA, OLE GUNNAR SOLSKJR, 39 ANNI, DA TECNICO. A DESTRA, AI TEMPI DEI RED DEVILS (AP)

ted, ora invece mi rendo conto che ho ancora molto da imparare.

Prossimo turno 23 marzo: Olhanense-Benfica. 24 marzo: Sp. Lisbona-Feirense. 25 marzo: Beira Mar-Nac. Madeira, Vitoria Setubal-Uniao Leiria, Rio Ave-Vitoria G., Pacos Ferreira-Porto. 26 marzo: Maritimo-Gil Vicente, Braga-Acad. Coimbra

Quando viene a sapere che il c.t. Artur Jorge non lha convocato in nazionale fa irruzione nello spogliatoio e lo malmena di schiaffi e pugni. Squalificato per 2 anni, emigra alla Real Sociedad fino al 2000. Torna allo Sporting e nel 07 chiude allo Standard Liegi. In biancoverde ha vinto la Liga 02, lultima dello sporting. A novembre 2009 stato nominato d.s. Ma dopo 2 mesi, dopo unaltra rissa tra lui e Liedson, il rapporto coi biancoverdi si interrotto di nuovo. Nel 2010-11 stato vice allUniao Leiria e in questa stagione aveva iniziato guidando gli Under 19, fino alla sua prima panchina fra i grandi, quella di Domingos. Quella che ha sempre sognato.

RICARDO S PINTO 39 ANNI

Che rapporto ha con i suoi giocatori? Non posso avere lo stesso atteggiamento con ragazzi che arrivano da culture, del tutto diverse. Qui abbiamo africani, svedesi, brasiliani, e il mio compito riuscire a tirar fuori il meglio da loro e farli rendere coTatticamente come schieme squadra. Prendete ad esemra i suoi? pio ci che accadeva al MancheVoglio giocatori flessibili, ster: Wes Brown, John OShea, che sappiano adattarsi a pi Giggs, erano trattati tutti in maschemi. Non mi piace dire che niera diversa da Sir Alex. Fergugioco un rigido 4-4-2. Il mio stison ha avuto sempre giocatori le richiama un po lo United, di primo livello allo United, ed una specie di 4-4-2. Ma sempre riuscito a tenerli moticon un attaccante che sta vati e pronti a dare il meglio. fisso davanti e un altro Questa lezione del mio ex alTROFEI VINTI DAL che gli sta dietro. Mi NORVEGESE COI RED DEVILS, lenatore lho imparata molpiace giocare con TRA CUI 2 CHAMPIONS E UNA to bene. unala stile Giggs e un COPPA INTERCONTINENTALE altro di fascia che sia A proposito, che accapi versatile, alla Bedr nel suo futuro, lo ckham. Mi piace che i United? terzini attacchino e centroCerto che sono ambizioso. campisti intelligenti che sapPenso anche per che ho ancopiano che quando i laterali di ra molto da imparare. Ho avudifesa avanzano non li devono to gi qualche offerta da alcuseguire, ma coprirli. La mia fini club inglesi, ma ritengo che losofia risolvere i problemi non sia ancora il momento di che gli avversari ci creano e lasciare la Norvegia. Sono abinello stesso tempo essere in tuato a pensare al lungo periogrado di crearne a loro. Tattido, e capir da solo quando sacamente pensavo di saperne r il momento per compiere parecchio quando ero allo Uniquel passo.

RR Ancora un episodio di razzismo in Russia, stavolta in casa della Lokomotiv Mosca. Al difensore congolese dellAnzhi Makhachkala Christopher Samba domenica stata tirata dagli spalti (da un vip box, pare) una banana. Non la prima volta che succede: lanno scorso tocc a Roberto Carlos ricevere lo stesso trattamento sui campi di Zenit e Samara. Mi rende triste il fatto che a questa scena abbiano assistito dei bambini. Non un problema generale, ma solo lazione di uno stupido e non voglio reagire, ha detto il giocatore al sito del club.

17

FRANCIA

FALLO RECORD PER SANCHEZ: 9 TURNI DI STOP


RR (s.s.) Squalifica record nella Ligue 1 per Carlos Sanchez, 26 anni, mediano del Valenciennes nonch uomo mercato in vista dellestate, appiedato per nove turni per un fallaccio ai danni di Lemoine del St. Etienne. Il 10 marzo a Valenciennes, con la gara poi terminata 1-2 per gli ospiti, al 3 Sanchez si era distinto per un intervento da rosso sulla caviglia destra del rivale. Per Lemoine, costretto al cambio, distorsione e un mese e mezzo di stop.

TURCHIA IL GALATASARAY TIENE DIETRO IL FENER


26a giornata

OLANDA
2-0 1-0 2-1 0-2 0-2 5-1 0-2 3-1 0-0

25a giornata

GRECIA
1-0 1-0 1-1 2-2 2-0 1-2 1-1 Sosp.

Vitesse-Heracles Rkc Waalwijk-De Graafschap Excelsior-Roda Vvv Venlo-Nec Den Haag-Ajax Psv-Heerenveen Twente-Feyenoord Utrecht-Groningen Az Alkmaar-Nac Breda

31a giornata

TURCHIA
1-1 0-0 1-1 2-1 2-2 2-0 3-0 2-0 4-1

29a giornata

BELGIO
1-2 2-2 3-1 1-1 2-2 4-0 3-2 2-0

5a giornatagirone scudetto

RUSSIA

19a giornata

SERBIA
0-0 1-4 1-1 1-2 4-0 1-0 2-0 1-0

Aris-Ofi Creta Ergotelis-Kerkyra Asteras T.-Aek Atene Levadiakos-Atromitos Panionios-Doxa Drama Xanthi-Pas Ioannina Panetolikos-Paok Panathinaikos-Olympiacos P.

CLASSIFICA AZ ALKMAAR AJAX PSV TWENTE (-1) FEYENOORD HEERENVEEN VITESSE RKC WAALWIJK RODA NEC GRONINGEN HERACLES UTRECHT NAC BREDA DEN HAAG VVV VENLO EXCELSIOR DE GRAAFSCHAP (-1)
CHAMPIONS LEAGUE

53 52 51 48 48 48 41 34 34 33 32 30 30 29 28 25 18 16

CLASSIFICA OLYMPIACOS P. (-1) PANATHINAIKOS (-1) ATROMITOS PAOK AEK ATENE ASTERAS T. ARIS OFI CRETA XANTHI PANIONIOS PAS IOANNINA LEVADIAKOS ERGOTELIS PANETOLIKOS KERKYRA DOXA DRAMA

Genclerbirligi-Trabzonspor Antalyaspor-Eskisehirspor Sivasspor-Orduspor Bursaspor-Ankaragucu Fenerbahe-Galatasaray Mersin Idman Y.-Istanbul Bb Gaziantepspor-Karabukspor Kayserispor-Samsunspor Besiktas-Manisaspor

Cercle B.-Bruges G. Beerschot-Lokeren Gent-Courtrai Lierse-Mons St. Truiden-Anderlecht Standard-Leuven Westerlo-Genk Zulte W.-Malines

Dinamo Mosca-Zenit San Pietroburgo 1-5 Kuban Krasnodar-Rubin Kazan 1-0 Lokomotiv Mosca-Anzhi 1-0 Spartak Mosca-Cska Mosca 1-2

58 54 44 43 42 38 36 33 29 29 28 27 26 25 24 15

Da 5 a 8 spareggi per il 30 posto in Europa L.

Dalla 2 alla 5 spareggiano per i preliminari di Champions (1 posto) e lEuropa League (2 posti) Olympiakos Volos e Kavala retrocessi per aver truccato alcune partite Iraklis retrocesso per documenti falsificati e inadempienze finanziarie

CLASSIFICA GALATASARAY FENERBAHE TRABZONSPOR BESIKTAS BURSASPOR ESKISEHIRSPOR GENCLERBIRLIGI SIVASSPOR ISTANBUL BB MERSIN IDMAN Y. KAYSERISPOR ORDUSPOR GAZIANTEPSPOR KARABUKSPOR ANTALYASPOR MANISASPOR SAMSUNSPOR ANKARAGUCU
SPAREGGI RETROCESSIONE

70 61 53 53 46 46 45 44 43 42 40 40 39 37 36 32 30 11
RETROCESSIONE

CLASSIFICA ANDERLECHT BRUGES GENT STANDARD CERCLE B. GENK COURTRAI LOKEREN MALINES G. BEERSCHOT MONS LIERSE ZULTE W. LEUVEN WESTERLO ST. TRUIDEN

64 58 56 48 46 43 43 41 37 36 33 31 30 26 20 19

CLASSIFICA ZENIT SAN PIETROBURGO (+30) 70 CSKA MOSCA (+30) 64 LOKOMOTIV MOSCA (+30) 60 SPARTAK MOSCA (+30) 59 DINAMO MOSCA (+30) 59 RUBIN KAZAN (+30) 57 ANZHI (+30) 56 KUBAN KRASNODAR (+30) 54

Borac Cacak-Hajduk Kula Bsk Borca-Stella Rossa Fk Javor-Metalac Smederevo-Radnicki Nis Partizan-Jagodina Sp. Zlatibor-Novi Pazar Vojvodina-Sl. Sevojno Rad-Ofk

SCOZIA

DUE CORDATE PER COMPRARE I RANGERS


RR (s.s.) Dopo tanta paura e laccordo per la riduzione degli ingaggi dei giocatori, i Rangers finalmente vedono la luce. Gli amministratori hanno avuto offerte dacquisto per la societ, in amministrazione controllata da febbraio a causa di circa 70 milioni di tasse da pagare. Le cordate in lizza: quella di Brian Kennedy, ex boss dei Sale Sharks di rugby, e laltra guidata da Paul Marry, ex direttore dei Rangers. Tra i piani c anche un ritorno di Graeme Souness.

Al termine playoff fra le prime 6: 1 in Champions League, 2 ai preliminari 3 ai preliminari di Europa League e 4 allo spareggio per i preliminari di Europa L. con la 1 del playoff fra le successive 8.

CLASSIFICA PARTIZAN STELLA ROSSA VOJVODINA RADNICKI NIS SP. ZLATIBOR JAGODINA SL. SEVOJNO OFK RAD SMEDEREVO HAJDUK KULA BSK BORCA FK JAVOR BORAC CACAK NOVI PAZAR METALAC

50 44 38 36 30 29 26 25 24 20 20 18 16 15 13 10

PRELIMINARI DI CHAMPIONS

EUROPA LEAGUE

SPAREGGI PER LE COPPE

12
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

AMERICHE

MESSICO

VERGARA

UNA SCORZA DI CRUIJFF E IL CHIVAS SERVITO


PER

ria con le forze dellordine incapaci di arginare gruppi criminali e narcos, sia per il club, che attraversa anni di mediocrit (lultimo titolo del 2006). Cinema e pazzie Vergara un tipo che pensa in grande, fin dai tempi in cui, ragazzino, vendeva tacos per le strade di Guadalajara. diventato milionario creando Omnilife: grazie al marketing multi-level commercializza il sogno di perdere chili con integratori alimentari. Poi ha intercettato le passioni della gente, lo spettacolo ( anche produttore cinematografico) e soprattutto il calcio. Controlla squadre in Usa e Cina, ha di recente venduto il Saprissa in Costarica, ma per i Chivas fa pazzie. Nel 2005 sfid i membri del gruppo musicale Molotov, tifosi dei Pumas: Se il Chivas batte i vostri idoli suonerete gratis nel mio stadio. Ci stiamo. Vittoria Chivas per 1-0 e consegna in diretta tv di un assegno da 90 mila dollari, che i musicisti hanno devoluto in beneficenza. Ora la scommessa meno goliardica e pi complessa: la (terza) Rivoluzione.
11a giornata

La storia del magnate che vuole rifare il Bara a Guadalajara Vendeva tacos, adesso milionario grazie agli integratori
CARLO PIZZIGONI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

UNIVERSITARIO I FAN PAGANO GLI STIPENDI


RR (a.s.) La campagna di raccolta fondi ha avuto successo e i tifosi dellUniversitario sono riusciti a mettere insieme i 180 mila dollari necessari per pagare lultimo mese di stipendio dei giocatori. Lassociazione Slo Importas T aveva chiesto un contributo a soci e fan per permettere liscrizione della squadra al campionato. Nel quale stato reintegrato lUniversidad San Martn de Porres, che per protesta contro i debiti altrui aveva saltato le prime 3 giornate.

BRASILE

BRUNO, DAL CARCERE AL RITORNO?


RR (a.s.) Il suo agente ha dichiarato che si tratta di unipotesi realizzabile, visto che tanti club hanno manifestato interesse: Bruno, 27 anni, ex portiere del Flamengo in carcere per lomicidio dellex fidanzata, potrebbe tornare in campo. Secondo quanto rivelato dallavvocato Maluf, verr rilasciato a breve in attesa che si concluda il processo che lo vede come unico indiziato, e lagente del giocatore convinto che possa tornare in campo. Intanto il mostro si allena nelle ore daria grazie a un permesso speciale.

l Futbol Club Barcelona non replicabile in nessunaltra realt. Eppure, se c qualcuno che pu costruirne un surrogato chi quel sistema unico lha inventato: Johan Cruijff. Con lAjax e lOlanda stato il simbolo, la quintessenza del total voetbal, sul finire degli anni 80 diventato lideologo di un sistema che ne riprende i principi e lo amplia. Oggi Cruijff atteso alla terza Rivoluzione, proprio nel Paese che ha vissuto la prima Rivoluzione sociale dellet contemporanea: il Messico. Jorge Vergara, potentissimo magnate del Paese di Emiliano Zapata, ha convinto lolandese a rinnovare il Club Deportivo Guadalajara, ovunque conosciuto come Chivas. Cruijff ha firmato un triennale per gestire il settore tecnico del club, dalle giovanili alla prima squadra, di cui sar supervisore. Si servir di una serie di collaboratori, tutti operatori della Fundacin Cruyff, che formeranno, secondo la filosofia dellolandese, tecnici e giocatori: il primo obiettivo creare, come fece in Catalogna, un sistema di

VERGARA, A DESTRA, PRESENTA CRUIJFF . IN BASSO, IL CHIVAS IN FESTA (REUTERS)

calcio nuovo e differente partendo dai ragazzi. Cruijff, reduce da una battaglia (vinta) con Van Gaal circa le modalit di gestione dellAjax, avr libert totale, assicura Vergara, che vorrebbe convincere lolandese a soggiornare a Guadalajara. Portare Cruijff come portare il Papa del calcio dice il presidente . Vogliamo essere espressione di calcio totale, come il Bara. una grande opportunit per noi e il Messico. Il progetto stato lanciato in un momento di grave crisi, sia per il Paese, che vive una deriva di violenza straordina-

MESSICO
1-2 0-1 0-0 3-2 1-0 0-3 0-1 1-1 2-1

Tecos-Morelia Cruz Azul-Santos Laguna Queretaro-Chivas Pachuca-Atlante Tigres-Club Tijuana Atlas-Jaguares Puebla-Club San Luis Dep. Toluca-Monterrey Amrica-Pumas

CLASSIFICA SANTOS LAGUNA MORELIA AMRICA TIGRES MONTERREY PACHUCA DEP. TOLUCA CLUB TIJUANA CRUZ AZUL JAGUARES ATLAS CHIVAS PUMAS ATLANTE CLUB SAN LUIS PUEBLA TECOS QUERETARO

23 23 22 22 19 18 18 17 14 13 12 12 11 11 11 8 6 6

BRASILE

I CLUB DI RIO PENSANO ALLA SCISSIONE


RR (s.s.) Le dimissioni da presidente della federazione di Teixeira hanno lasciato un vuoto di potere che in molti stanno cercando di colmare. A guidare la rivoluzione, i grandi club di Rio come Flamengo, Fluminense, Botafogo e Vasco, che a lungo termine pensano alla creazione di una lega indipendente. Nel frattempo, le societ avanzano altre proposte: lelezione del presidente della federazione ogni 4 anni e il diritto di voto dei club nelle assemblee ordinarie dellorgano direttivo del calcio.

IL NUOVO ELDORADO

LA FACCIA TRISTE DELLAMERICA? MA VA...


Stipendi da Europa, stadi pieni e tanto talento: solo il Brasile regge il confronto col boom messicano
essico, nuvole, Mqui. PerLEldoradocalcio e pesos. del calcio spettatori, passione, investimenti e stipendi, in tutto il continente solo il Brasile regge il confronto. Gli stadi sono quelli del Mondiale 86, ammodernati per ospitare tifosi con le maglie dei loro idoli, perch il merchandising ha fatto breccia anche qui. Tigres e Monterrey lottano per la vetta del Clausura 2012 spinte da 35-40mila spettatori, Santos Laguna e Morelia viaggiano sui 25mila. Numeri impressionanti, se si pensa che il Flamengo nel 2011 ha faticato a superare i 15mila di media a Rio. Pioggia di soldi LAmerica di Citt del Messico, il club pi popolare del Paese, non riempie lAzteca (40mila di media su 115 di capienza) ma per vederlo in trasferta si fanno follie: i biglietti con lo squadrone della capitale arrivano a oltre 1.000 pesos e gli abbonati rivendono i loro posti a 1.250 pesos (75 euro), pi di un quinto del salario mensile di un lavoratore medio. Follie anche per il calcio in generale: lestate scorsa erano in 30mila a Quertaro per Giappone-Brasile, quarto di finale del Mondiale Under 17. La passione dei tifosi si sente, dentro e fuori i confini nazionali. Il campionato viene trasmesso in 41 Paesi e gli sponsor sono 107, con 23 categorie merceologiche interessate, il doppio dellanno scorso. Gongolano pure giocatori e allenatori, con stipendi a livelli europei, da 750mila fino a 2,5 milioni di dollari lanno per il pi sto. Per uno che ce la fa (Chicharito), tanti hanno tradito le attese. Come Giovani Dos Santos, titolare nel Bara a 18 anni e ora ai margini del Tottenham. O Martin Galvan, 93, che la Nike ingaggi come testimonial a 16 anni e che ora nella squadra B del Cruz Azul. Il futuro ora nei piedi degli attaccanti Carlos Fierro (17 anni, Chivas, somiglia a Fernando Torres) e Marco Bueno (17, Pachuca, gi in prova al Liverpool). Hanno trascinato il Messico alla vittoria del Mondiale U17 in finale con lUruguay, davanti a 99mila spettaMASSIMO CALLEGARI tori.

LEANDRO CUFR, 33 ANNI (AFP)

pagato, il cileno Humberto Suazo (Monterrey). A gennaio sono arrivati calciatori da 7 Paesi, compreso lex Roma Leandro Cufr (Atlas). Portano esperienza in un calcio giovane e di prospettiva, con tanti talenti incoronati troppo pre-

AMERICHE

13
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

ARGENTINA

LIBERTADORES

ESTUDIANTES CON LODE GRAZIE AI... FUORI CORSO


Da Boselli ad Andujar, i biancorossi hanno quasi rifatto lo squadrone del 2009 anche coi sacrifici di Veron. E fra 10 giorni c la sfida col Boca
6a giornata

ne pincharrata staziona invece a centrocampo, dove tornato El cerebro Enzo Prez, lalter ego di Veron reduce da uninfelice esperienza al Benfica. Anima e portafoglio Per chiudere il cerchio c voluto, ancora una volta, lintervento dellidolo di casa, che dopo gli ultimi tre mesi da protagonista in campo inizier la carriera di dirigente. Lunico dubbio di Juan Sebastian Veron, semmai, quello di cedere allambizione, accettando la corte della Seleccin, o dare retta al cuore e assumere la presidenza dellEstudiantes, desiderio manifestato a pi riprese. Ma per adesso Veron pensa solo a chiudere in bellezza, e per questo ha voluto che ad accompagnarlo fossero i compagni fidati con cui ha festeggiato gli ultimi trionfi. Lo ha voluto cos fortemente che ha contribuito personalmente a sbloccare larrivo in prestito di Enzo Prez, attingendo dal proprio conto in banca per coprire il 40% delloperazione con il Benfica ( in prestito). Ma la Brujita non nuovo a certi gesti: un primo sforzo economico lo fece gi nel 2009, quando riusc a impedire la partenza di Rodrigo Braa, e un anno e mezzo fa decise di rinunciare a parte dello stipendio del suo ultimo contratto per migliorare le infrastrutture destinate al settore giovanile nel centro sportivo di City Bell. Lobiettivo di Veron e della dirigenza pincharrata quello di tornare subito ai vertici con un gruppo di fedelissimi, e per il momento i risultati stanno dando ragione a chi ha voluto un ritorno al passato. La prova di fuoco per capire se la restaurazione pincharrata sar in grado di replicare i recenti trionfi arriver fra dieci giorni, quando lEstudiantes ricever a La Plata il Boca Juniors, per una sfida che potrebbe valere anche il primato in classifica.

RR (a.s.) La Libertadores torna agli anni 80, a Higuita. La sorpresa del 2012 lAtletico Nacional Medellin, allenata da Santiago Escobar, fratello di Andres, ucciso per lautogol a Usa 94. primo in un gruppo con U. de Chile e Pearol, grazie al bel gioco e a Dorlan Pabon, punta esterna, capocannoniere con 5 gol.
Girone 1

ARGENTINA
0-1 1-1 1-1 3-3 2-0 0-3 1-1 1-0 0-1 1-0

Lanus-Argentinos Jrs All Boys-Godoy C. Tigre-Estudiantes Santa Fe-Velez Independiente-Belgrano Olimpo-Racing San Lorenzo-Colon Newells-Atletico Rafaela San Martin-Boca J. Arsenal S.-Banfield

Internacional-J. Aurich The Strongest-Santos The Strongest-J. Aurich Santos-Internacional Internacional-The Strongest J. Aurich-Santos The Strongest-Internacional Santos-J. Aurich Internacional-Santos J. Aurich-The Strongest J. Aurich-Internacional Santos-The Strongest
INTERNACIONAL (Bra) SANTOS (Bra) THE STRONGEST (Bol) J. AURICH (Per) Girone 2 PT G 6 3 6 3 6 3 0 3 V 2 2 2 0

2-0 2-1 2-1 3-1 5-0 1-3 domani 23/3 5/4 6/4 20/4 20/4
N 0 0 0 0 P 1 1 1 3 F 8 7 4 2 S 3 4 7 7

MAURO BOSELLI, 26 ANNI, EX BOCA, PER 6 MESI AL GENOA NEL 2011 (2 GOL), IN PRESTITO DAL WIGAN (PHOTOGAMMA)

CLASSIFICA TIGRE BOCA J. VELEZ ESTUDIANTES NEWELL S ARSENAL S. ALL BOYS RACING ARGENTINOS JRS SAN LORENZO SANTA FE SAN MARTIN BELGRANO LANUS GODOY C. INDEPENDIENTE COLON OLIMPO ATLETICO RAFAELA BANFIELD

14 13 12 12 10 9 9 8 8 8 7 7 7 6 6 6 6 6 4 4

Emelec-Olimpia A. Lanus-Flamengo Olimpia A.-Lanus Flamengo-Emelec Lanus-Emelec Flamengo-Olimpia A. Emelec-Lanus Olimpia A.-Flamengo Lanus-Olimpia A. Emelec-Flamengo Olimpia A.-Emelec Flamengo-Lanus
FLAMENGO (Bra) OLIMPIA A. (Par) LANUS (Arg) EMELEC (Ecu) Girone 3 PT G 5 3 4 3 4 3 3 3 V 1 1 1 1

1-0 1-1 2-1 1-0 1-0 3-3 Domani 29/3 3/4 5/4 12/4 13/4
N 2 1 1 0 P 0 1 1 2 F 5 5 3 1 S 4 5 3 2

ADRIANO SEU
5RIPRODUZIONE RISERVATA

sta sulla scia dellattuale leader, il Tigre, cui ha appena imposto il pareggio in trasferta. Ritorno al passato Le ultime stagioni erano state cos deludenti da indurre Juan Sebastian Veron a posticipare il ritiro dallattivit di sei mesi, per cercare di riportare lEstudiantes ai vertici dopo due campionati chiusi al tredicesimo e al quattordicesimo posto. Cos davanti allipotesi di rifondare la squadra, i dirigenti pincharratas (pungi-topi, perch alcuni dei fondatori erano ricercatori universitari e lavoravano con le cavie) hanno deciso di scommettere sul ritorno di quegli uomini che 3

o
Dopo 2 tornei al 13e 14posto, di nuovo alla Plata i vincitori di Libertadores
anni fa portarono lEstudiantes sul tetto del continente per la quarta volta nella storia, trascinandolo a un passo dalla conquista del pianeta nella combattuta finale del Mondiale per club contro il Barcellona (1-2 ai supplementari). La squadra di oggi, infatti, per nove undicesimi identica a

lla faccia di chi non crede nelle minestre riscaldate. Per ricredersi, basta guardare lEstudiantes, risorto dopo due stagioni da incubo grazie ai protagonisti del trionfale biennio 2009-10, tornati in patria dopo una parentesi europea tra poche luci e molte ombre. Un ritorno al passato che sta portando i suoi frutti in un entusiasmante avvio di campionato, dove il Pincha ancora imbattuto dopo 6 giornate e re-

quella che sollev la coppa Libertadores nel 2009. Tra i pali c di nuovo Mariano Andujar (in prestito dal Catania), capace di battere il record dimbattibilit in coppa dellargentino Hugo Gatti (oltre 800 minuti) e oggi protagonista della seconda difesa meno battuta del campionato. In avanti Gaston Fernandez tornato (dal Tigre messicano) a fare coppia con Mauro Boselli, il capocannoniere di Libertadores nel 2009. Lo stesso che durante la breve parentesi genoana (prestito di 6 mesi) dellanno scorso stese la Sampdoria nellultimo derby della Lanterna di serie A con un gol al 96. Il fiore allocchiello della restaurazio-

U. Espanola-Junior U. Catolica-Bolivar Bolivar-U. Espanola U. Catolica-Junior U. Espanola-U. Catolica Junior-Bolivar Bolivar-Junior U. Catolica-U. Espanola Junior-U. Catolica U. Espanola-Bolivar Junior-U. Espanola Bolivar-U. Catolica
U. ESPANOLA (Chi) BOLIVAR (Bol) U. CATOLICA (Chi) JUNIOR (Col) Girone 4 PT G 7 3 4 3 3 3 1 3 V 2 1 0 0

2-0 1-1 1-3 2-2 1-1 0-1 Domani 29/3 6/4 11/4 18/4 18/4
N 1 1 3 1 P 0 1 0 2 F 6 3 4 2 S 2 4 4 5

Fluminense-Arsenal S. A. Zamora-Boca J. Arsenal S.-A. Zamora Boca J.-Fluminense Arsenal S.-Boca J. Fluminense-A. Zamora Boca J.-Arsenal S. A. Zamora-Fluminense A. Zamora-Arsenal S. Fluminense-Boca J. Boca J.-A. Zamora Arsenal S.-Fluminense
FLUMINENSE (Bra) BOCA J. (Arg) ARSENAL S. (Arg) A. ZAMORA (Ven) Girone 5 PT G 9 3 4 3 3 3 1 3 V 3 1 1 0

1-0 0-0 3-0 1-2 1-2 1-0 Domani 30/3 11/4 12/4 18/4 19/4
N 0 1 0 1 P 0 1 2 2 F 4 3 4 0 S 1 3 3 4

BRASILE

VITA DA FENOMENO I BAMBINI A SCUOLA POI ORTAGGI E POKER


Ronaldo,aunannodallostop,failmanagereilcoltivatoreconBia Ci stiamo dividendo? Non vero, e farei il presidente federale
giacca cravatta. Jeans, scarpe da N iente lapolo eedivisa deltennis sono nuova limprenditore Ronaldo. Il Fenomeno, dopo un anno dalladdio ai campi, si gode la sua nuova vita. La sua 9ine Sport & Entertainment, societ di marketing che si occupa della gestione dellimmagine di calciatori come Neymar e Lucas del San Paolo, ha appena compiuto un anno ed tra le big in Brasile. La routine del Ronaldo executive fatta di riunioni, pranzi di lavoro ma anche divertimento. Al mattino, prima di andare alla 9ine, porta i figli (Ronald, Alexandre e Maria Sofia) alla scuola americana St. Francis College. Quasi sempre riconosciuto. Saluta e si ferma per le foto. La preside ha gi chiesto di non disturbarlo ma i bimbi quando lo vedono impazziscono e lui non si nega mai a un autografo, dice la madre di uno studente. La fama di Ronaldo non si mai ristretta al calcio. Ha avuto donne, vinto tanto ed stato anche coinvolto in un scandalo con un trans a Rio. Ma come dice lui, tutto passato.

Gnocchi alla paulista Il nuovo Ronaldo da pi di 5 anni sta con lingegnere Bia Antony, 32 anni, con cui ha avuto 2 figlie, Maria Sofia, 3, e Maria Alice, 2. E anche se O Globo, tre giorni fa, ha annunciato la separazione, Ronie ha subito twittato agli amici della stampa, non mi sto separando da @biaantony. Vivono nella zona chic di San Paolo. A casa pe-

RONALDO LUIS NAZARIO DA LIMA, 35 ANNI, SI GODE LA VITA SENZA CAMPO (REUTERS)

r comanda lei, che cura la sua dieta e con lui coltiva ortaggi. Niente allenamenti, ma la giornata del Fenomeno comunque faticosa. Ronaldo deve mettere giacca e cravatta anche per partecipare alle riunioni del COL (Comitato Organizzatore del Mondiale 2014). E giusto ieri ha aperto a un futuro da presidente federale, dopo il 2014: Non so se potrei essere un candidato ma accetterei lincarico, perch vedo un potenziale molto grande di miglioramento. Per ora invece si rilassa con la playstation e il biliardo. Laltra passione il poker, dove le cifre in gioco arrivano anche a varie migliaia di euro. Lamico Luciano Hulk, presentatore tv, ha dichiarato: Non ho mai giocato a poker con Ronaldo ma mi dicono che sia intuitivo. Alla sede della 9nine, il boss Ronaldo lidolo degli impiegati. Unanimi nel dire che gentile. La sua simpatia ha conquistato i vicini, meno i camerieri del ristorante Compagnia Marinara dove mangia tre volte alla settimana. Piatto preferito: gnocchi al pomodoro e gamberi e Guaran (bibita analcolica). Ma si dice che il Fenomeno non ami sprechi, spendendo sui 25 euro. E non mai largo di mancia. Accompagnato dai guardaspalle, Ronaldo rientra alla 9nine e lavora fino alle 20. Molte volte annuncia la fine della giornata con un tweet ai 3 milioni di follower. La sera va al cinema o alla discoteca Royal Club, del suo socio Marcus Buaiz. Il calcio? Lo guardo in tv. Mi manca ma mi diverto con la mia nuova vita, confida. F. MASSAROTTO

EX PRESIDENTE FIFA

HAVELANGE GRAVE IN OSPEDALE A RIO

Vasco-Nacional M. Libertad-Alianza L. Nacional M.-Libertad Vasco-Alianza L. Alianza L.-Nacional M. Libertad-Vasco Vasco-Libertad Nacional M.-Alianza L. Alianza L.-Vasco Libertad-Nacional M. Alianza L.-Libertad Nacional M.-Vasco
LIBERTAD (Par) VASCO (Bra) NACIONAL M. (Uru) ALIANZA L. (Per) Girone 6 PT G 7 3 4 3 3 3 3 3 V 2 1 1 1 N 1 1 0 0 P 0 1 2 2

1-2 4-1 1-2 3-2 1-0 1-1 22/3 27/3 4/4 6/4 13/4 13/4
F 7 5 3 4 S 3 5 4 7

Lex presidente della Fifa Joao Havelange, 95 anni, stato ricoverato ieri sera allHospital Samaritano di Rio de Janeiro per uninfezione coronarica. Il primo bollettino medico diffuso dalla clinica parla di grave quadro infettivo: Le condizioni sono gravi e richiedono cure. Non si pu fare nessuna previsione di quando sar dimesso, ha detto il medico che sta seguendo il caso. Havelange intanto stato sottoposto a un trattamento con antibiotici (nella foto, con Pel e Blatter). Il calcio, con lui, perderebbe una figura discussa e storica: ex nuotatore per il Brasile ai Giochi di Berlino 1936, ex pallanotista allOlimpiade di Helsinki 52, laureato in Legge, stato presidente della Fifa dal 1974 al 1998. In quei 24 anni, ha trasformato il calcio in fenomeno di business, legato ai diritti tv e agli sponsor: non a caso firm presto un lungo contratto con la Coca Cola. Rieletto cinque volte, stato molto discusso soprattutto per il caso-Isl, societ accusata di aver pagato fondi neri a dirigenti Fifa. A dicembre si dimesso dal Cio, di cui faceva parte dal 1963, per motivi di salute, prima che la commissione etica esaminasse le accuse nei suoi confronti. A gennaio, addirittura, stato proposto per il Nobel per la pace. CANNONE-SEU

Nacional-Cruz Azul D. Tachira-Corinthians Cruz Azul-D. Tachira Corinthians-Nacional Nacional-D. Tachira Cruz Azul-Corinthians Corinthians-Cruz Azul D. Tachira-Nacional D. Tachira-Cruz Azul Nacional-Corinthians Cruz Azul-Nacional Corinthians-D. Tachira
CRUZ AZUL (Mex) CORINTHIANS (Bra) NACIONAL (Par) D. TACHIRA (Ven) Girone 7 PT G 7 3 5 3 3 3 1 3 V 2 1 1 0 N 1 2 0 1 P 0 0 2 2

1-2 1-1 4-0 2-0 3-2 0-0 22/3 28/3 4/4 12/4 19/4 19/4
F 6 3 4 3 S 1 1 6 8

Defensor-Velez Chivas-D. Quito Defensor-D. Quito Velez-Chivas D. Quito-Velez Chivas-Defensor Velez-D. Quito Defensor-Chivas D. Quito-Defensor Chivas-Velez D. Quito-Chivas Velez-Defensor
VELEZ (Arg) D. QUITO (Ecu) CHIVAS (Mex) DEFENSOR (Uru) Girone 8 PT G 6 3 4 3 4 3 3 3 V 2 1 1 1 N 0 1 1 0 P 1 1 1 2

0-3 1-1 2-0 3-0 3-0 1-0 22/3 28/3 10/4 11/4 18/4 18/4
F 6 4 2 2 S 3 3 4 4

Atl. Nacional-U. De Chile Godoy C.-Penarol Penarol-Atl. Nacional U. De Chile-Godoy C. Penarol-U. De Chile Godoy C.-Atl. Nacional Atl. Nacional-Godoy C. U. De Chile-Penarol Godoy C.-U. De Chile Atl. Nacional-Penarol Penarol-Godoy C. U. De Chile-Atl. Nacional
ATL. NACIONAL (Col) U. DE CHILE (Chi) GODOY C. (Arg) PENAROL (Uru) PT G 7 3 4 3 4 3 1 3 V 2 1 1 0 N 1 1 1 1 P 0 1 1 2

2-0 1-0 0-4 5-1 1-1 4-4 23/3 28/3 4/4 11/4 20/4 20/4
F 10 6 6 1 S 4 4 9 6

14
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

ASIA & AFRICA


LA SUA AFRICA
RIVALDO UNO CUI TWITTARE PIACE PARECCHIO. SOPRATTUTTO DA QUANDO HA INIZIATO LA SUA AVVENTURA AL KABUSCORP, NON PERDE OCCASIONE PER IMMORTALARE I MOMENTI SALIENTI DELLE SUE GIORNATE: DAI SALUTI ALLA FAMIGLIA AGLI ALLENAMENTI COI COMPAGNI. PASSANDO, OVVIAMENTE, PER LA SUA CHIESA

SENEGAL

54 CANDIDATI PER FARE IL C.T. C FICCADENTI


RR (m.m.d.s.) La federcalcio senegalese ha reso noto che sono stati ben 54 gli allenatori che si sono candidati al ruolo di c. t. della nazionale, finora affidata ad interim a Karim Sega e Aliou Cisse. Ci sono tecnici di tutto il mondo, tra cui Massimo Ficcadenti, 44 anni, prima di tornare al Cagliari. Adesso saranno vagliati in base ai risultati raggiunti, esperienza internazionale, compresa quella africana, prestigio e progetto di sviluppo del calcio senegalese.

FabiodArabia
DI FABIO CANNAVARO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ANCHE IN ASIA SI FANNO PRONOSTICI DI CHAMPIONS


Io rimpiango gli errori al tiro del Napoli Ma la finale pi giusta Real-Barcellona
RR Il fascino della Champions League europea arriva sino in Asia. E linteresse per il trofeo pi importante del nostro continente sale anche da queste parti, ora che si entra nella fase decisiva. Peccato per, perch il calcio italiano poteva arrivarci in forze ai quarti di finale, con Inter, Napoli e Milan, anche se favorite sarebbero rimaste senza dubbio le spagnole.

GHANA

STEFANOVIC SALTA, SOGNO DESAILLY C.T.

QUEL RIVALDO DANGOLA FEBBRE A 40


Il brasiliano classe 72 a Luanda torna a far faville e costruisce una chiesa: Non riesco a smettere Ho guadagnato tanti soldi, non li voglio tutti per me
MANUEL MARTINS DE SA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

E se per lInter questa proprio una di quelle stagioni nere, in cui tutto andato storto, il Napoli arrivato a un soffio dallentrare nelle prime otto dEuropa. Rivedendo mentalmente il film delle due partite degli azzurri contro il Chelsea, devo dire che aumentano i rammarichi per le occasioni sprecate sotto porta. Sia allandata, sia soprattutto al ritorno. Ma alzi la mano chi avrebbe soltanto potuto sognare, un anno fa, questo esaltante cammino in Champions. E allora va fatto tesoro delleccezionale esperienza maturata in queste otto match, a partire dalle sei nel girone (quasi impossibile, alla vigilia) con Bayern Monaco, Manchester City e Villarreal. Mazzarri e De Laurentiis sappiano costruire un Napoli ancora pi competitivo, perch il giocattolo si fa interessante. Il Chelsea ha dimostrato che il numero di partite giocate in Champions dai singoli campioni hanno il loro peso. Il sorteggio poi non ha sorriso di certo al Milan, perch il Barcellona indiscutibilmente pi forte. Ma i rossoneri hanno grandissima esperienza internazionale e gi nel girone sono riusciti a fare 2-2 al Camp Nou. Il verdetto non scontato, mentre dallaltra parte del tabellone Real e Bayern, secondo me, si giocheranno la finale. I tedeschi sono tosti e solidi e hanno uno stimolo in pi perch la finale si giocher a Monaco ma, visto il sorteggio, un ultimo atto tutto spagnolo mi parrebbe la degna conclusione della stagione europea.

tor Borba Ferreira il 19 aprile compie 40 anni, ma non ha voglia di fermarsi. Dopo aver girato il mondo, dal Sudamerica allEuropa e allAfrica, Rivaldo, Pallone doro 1999 e colonna del Brasile campione del Mondo 2002, da poco approdato in Angola, al Kabuscorp. Il nome lacronimo di Kangamba Business Corporation: mentre i 18 milioni di angolani soffrono le conseguenze di 27 anni di guerra civile, il presidente Kangamba, la sua famiglia (vedi articolo in basso) e i militari che la sostengono approfittano delle enormi ricchezze del Paese, cio petrolio (l85% del

Pil), diamanti e oro. Leconomia dellAngola (che dal 2000 cresciuta il 10% lanno) nelle loro mani, cos lunghe da arrivare in Portogallo, ex Paese colonizzatore. Appena firmato il contratto annuale, Rivaldo ha dichiarato: Sono felice di essere qui in mezzo a questa gente di cui forse sono lontano parente... Eh s, perch Luanda e Pernambuco, dove sono nato, sono sullo stesso parallelo e su quelle coste sbarcavano gli schiavi angolani che da qui partivano destinati ai fazendeiros dello zucchero. Tripletta al debutto A O Jogo ha aggiunto: Non riesco a lasciar il calcio. Lidea di venire in Africa presto spiegata: non ci avevo mai giocato, mentre lho gi fatto in America, Europa e Asia. Quindi, mi mancava. Poi, allettato dal ve-

RIVALDO CON IL TECNICO RUSSO DEL KABUSCORP BONDARENKO

scovo Victor, che sempre mi aveva confidato di volere una chiesa in Angola, 5 mesi fa ho acquistato degli ettari di terra dove costruiremo una missione evangelica e una chiesa. Si chiamer Shammah, Dio qui. Poi mi arrivato linvito

di questa squadra e ho concluso laccordo. Se gli si ricorda che sono necessari molti soldi per mantenere la missione non si preoccupa: In 5 anni al Barcellona ho guadagnato tanti milioni cos come al Milan e al Bunyodkor. Non li voglio tutti per me. Mi piace aiutare gli altri, la gente ha bisogno di Dio, con quello che ho preso posso fare del bene a tutti. Ma qualche ex compagno lo accusa di andare a caccia di soldi, come Mller, oggi giornalista di Tv Record, che gli ha ricordato che il suo posto dovrebbe essere la presidenza del Mogi Mirim, club brasiliano di cui Rivaldo proprietario. Ma lex milanista non si scompone: Mller mi fa pena. un invidioso, un fallito. il solo da cui non accetto critiche. Pregher Dio di benedirlo e di guidarlo, poich perduto. Altri campioni come Ronaldo, Pel e Romario invece mi hanno spinto a venire e augurato ogni fortuna. Rivaldo resta poi un gran tifoso del Barcellona e del Brasile, e ha anche un suo idolo: Mi piace Hulk, un mostro di forza, la sua potenza mi fa rabbrividire, sar il futuro della nazionale. La Liga invece la vedo molto decaduta. Vero, ha i due migliori giocatori del mondo (Messi e Ronaldo, ndr) ma poi c il vuoto. Non un bene per il calcio che sia tutto cos concentrato su due squadre. Cos parl il nuovo leader del Kabuscorp che sabato ha firmato una tripletta al debutto in campionato.

MARCEL DESAILLY, 43 ANNI (REUTERS)

RR (s.p.) Per Stevanovic lavventura ghanese giunta al termine. La federazione ha esonerato il tecnico serbo, cui stata fatale la sconfitta in Coppa dAfrica con lo Zambia. Per il momento la panchina pro tempore allassistente Kwesi Appiah, in attesa di un (difficile) s da parte di Desailly, ghanese di nascita. Stevanovic (Sono sorpreso, la semifinale non un cattivo risultato) incontrer la federazione venerd, per contrattare una buonuscita di 300mila dollari e lasciarsi alle spalle la parentesi africana.

IRAQ

3 STADI NUOVI I VECCHI ERANO BASI MILITARI


RR (l.g.) I buoni risultati ottenuti da Zico con i Leoni di Mesopotamia ha riacceso lentusiasmo tra gli iracheni che nel 2015 ospiteranno la coppa del Golfo. Il governo di Baghdad ha presentato un progetto per la realizzazione di 3 nuovi stadi: uno nella capitale, e gli altri a Bassora e Hillah (costeranno circa 200 milioni di euro). I vecchi impianti versano in pessime condizioni. Erano stati usati nelle due Guerre del Golfo come deposito armi e basi logistiche dai contingenti inglesi e americani.

IL SUO PRESIDENTE

L DOVE COMANDA KANGAMBA


Re dei diamanti, parente del capo di Stato, ex militare: il magnate che ha creato il Kabuscorp ora vuole vincere tutto
n culo al mondo. Uno ILobo Antunes, identificascrittore portoghese, Antonio va (anche) geograficamente cos lAngola, dovera andato, medico volontario e testimone, disilluso, durante la guerra coloniale allinizio degli anni 70. LAngola, uno dei sottosuoli pi ricchi del Mondo (petrolio compreso), ha smesso i panni di Paese in guerra, spesso interna, e ha avviato da un paio di lustri una ricostruzione che non fa rima con ridistribuzione. Tra i nuovi ricchi della sperequata societ angolana, dove fa affari doro il gigante cinese, ci sono diversi appassionati di futebol. Le societ storiche angolane, Petro de Luanda e 1 de Agosto, sono assediate da club nati di recente o rinnovati che, grazie a munifici mecenati, fanno incetta di tecnici qualificati, buoni giocatori e scudetti. Presidentissimo Uno di questi nuovi ricchi Bento dos Santos Kangamba, 47enne, ex militare e imprenditore che ha fatto i soldi con le tegole e coi diamanti. lui che ha convinto Rivaldo a indossare il biancorosso del Kabuscorp, club che ha creato nel 1994 a Palanca, quartiere di Luanda. Il campionato del marketing Kangamba se lo aggiudicato nettamente ma lanno scorso, sul campo, arrivato solo secondo, dietro il Recreativo Libolo. Ora il magnate vuole alzare il trofeo di Girabola, il nome del torneo angolano, di cui Kangamba anche presidente. Perdere non un verbo che gli garba visto che, oltre che esponente di spicco del partito al potere (MPLA), anche marito della cugina di Jos Eduardo dos Santos, presidente del Paese, nonostante diversi scandali, dal 1979. Rivaldo ha esordito davanti a 10.000 fan estasiati dello stadio Dos Cuqueiros esibendo una forma fisica invidiabile. Il Kabuscorp prima del suo debutto ha per registrato due k.o.: Kangamba ha meno pazienza e decisamente pi potere di uno Zamparini. Meno male che arrivato Rivaldo.
C. PIZZIGONI

EGITTO

75 INCRIMINATI PER LA STRAGE DI PORT SAID


RR (s.p.) Mentre i tifosi dellAl-Ahly, in corteo per le strade del Cairo dalla sede del Club agli uffici della Procura, protestavano, 75 persone sono state incriminate in relazione agli incidenti del 1 febbraio, che causarono 74 vittime a Port Said, durante la partita tra i padroni di casa dellAl Masry (che conta 3 dei propri dirigenti tra i fermati) e i cairoti dellAl-Ahly. In manette anche il capo della sicurezza di Port Said, Issam Samak, e altri otto poliziotti accusati di negligenza.

A SINISTRA, BENTO KANGAMBA. A DESTRA, JOS E. DOS SANTOS

EXTRA FUN

15
EXTRATIME - 20 MARZO 2012

Maria

sms
S
STANGATA Majed Nasser, portiere dellAl Wasl di Maradona, ha preso 17 turni di squalifica: aveva dato uno schiaffo a Quique Sanchez Flores, tecnico dellAl Ahli.

MISS CROFT, MA LARA NON CENTRA


RR Chi conosce Lee Croft? Gli ultrafan del City s, visto che il ragazzo qualche anno fa prometteva tanto allala destra, salvo poi non mantenere ad alti livelli. A gennaio ha lasciato il Derby County per la Scozia, al St. Johnstone (foto sotto, domenica in gol), e lha seguito anche la compagna Maria Fowler, protagonista del reality The only way is Essex e nota Page 3 girl (in Inghilterra chiamano cos le donnine discinte sui giornali, perch le piazzavano a pagina 3, appunto). Bene, la povera Maria di recente viene bersagliata non poco su twitter, anche in modo poco carino. Le hanno detto che ha la fronte enorme, la faccia da cavalla, e cose cos. Lei risponde colpo su colpo, ma in maniera poco efficace. Meglio utilizzare le foto, che non mentono.

SPAGNA

A SIVIGLIA C UN HOT DOG PER PANCHINA

BRASILE

LA DOPPIA VITA DI CLEBINHO: GOL E CAPELLI

S
ANIMAL Torna in campo Edmundo, ma solo per tenersi in forma. A quasi 41 anni si allena con il Vasco, in attesa della sua gara ufficiale daddio il 28 marzo.

CLEBINHO, 25 ANNI (da GLOBOESPORTE)

RR (s.s.) Professione
attaccante, parrucchiere per arrotondare: la storia di Clebinho, 25 enne del Botafogo. Non tutti pagano stipendi milionari in Brasile e dunque bisogna arrangiarsi. Clebinho cresciuto nel salone di bellezza di famiglia e l ha cominciato a usare le forbici. A 18 anni, con la carriera calcistica non ancora avviata, ha fatto anche un corso professionale e oggi taglia i capelli a oltre 30 persone al mese tra compagni, staff, amici e parenti. Prezzi competitivi: 5 euro a testa. Solo mister Benazi non tra i clienti: che tema ritorsioni quando non lo fa giocare?

S
OFFERTONA David Beckham potrebbe chiudere in Cina: per il Daily Star gli offrono 2,5 milioni di euro al mese. Intanto i suoi Galaxy sono stati eliminati nei quarti della Champions Nordamericana da Toronto.

RR (s.s.) A prima vista parrebbe che un salamellaro creativo abbia parcheggiato la camionetta a bordo campo. Invece no, sono le panchine del Sanchez Pizjuan di Siviglia, dove il club ha come sponsor gli Hot Dog Oscar Mayer. Linaugurazione sabato col Bara: immaginatevi Pep con un wurstel di 10 metri sulla testa...

GERMANIA

CHI BATTE AL BAYERN? DECIDE LA MORRA CINESE


RR Capita, al campetto, che hai una punizione ed baruffa coi compagni per chi la batte. Capita anche in Bundesliga, nello specifico al Bayern a Berlino tra Kroos e Ribery. I bavaresi erano 4-0, e i due hanno deciso di risolvere la questione a morra cinese. Robben spettatore, poi allunisono Kroos fa sasso e Ribery carta: vince il francese e prosegue il trend, visto che cos avevano fatto pure Reus e Hanke in Borussia M.-Colonia 3-0.

S
CAMBIO LAl Gharafa, club del Qatar, ha esonerato Bruno Metsu, ex tecnico di Senegal e dello stesso Qatar. Al suo posto il brasiliano Silas.

INGHILTERRA

INGHILTERRA

ALTRO CHE INFORTUNI... SESSO E LITI METTONO KO


RR (s. m.) Non sempre gli infortuni sono come
sembrano. Parola di un anonimo (si sa solo che un internazionale che ha giocato 15 anni in tutte le serie inglesi) che al magazine FourFourTwo ha denunciato il malcostume di certi colleghi (anche loro senza nome) che, spesso in combutta con il club, mentono sui loro incidenti. E cos c il top player fermo tre mesi per un problema allinguine, eppure regolarmente stipendiato malgrado si fosse procurato il danno non sul campo bens facendo sesso estremo. O quello che ha finto di essersi rotto lo zigomo in partita, quando in realt aveva fatto a cazzotti in un locale, rimanendo fuori un mese e mezzo. E che dire di quel giovane talento, fra laltro compagno di squadra dellinformatore misterioso, che, dopo aver violato le regole, giocando a calcetto con gli amici ( stato anche espulso), finito pure in cella per una lite nel parcheggio? A quanto pare, non solo il club ha chiuso un occhio sullaccaduto, ma lo ha anche difeso in tribunale, perch il ragazzo uno bravo e questo fa sempre una gran differenza, come ha spiegato lo spione.

SQUATTER A CASA BARTON E LUI USA I TOPI


RR (s.m.) Joey Barton si
ritrovato con gli squatter in casa e ha condiviso la rabbia coi suoi 1,3 milioni di follower. Gli abusivi sono entrati nella villa che la stella del Qpr sta facendo ristrutturare a West London, cambiando tutte le serrature. Per laudacia meriterebbero 10 - ha scritto su twitter - ma per fortuna per loro ho chiuso con la violenza. Gli squatter se ne sono andati, ma Barton ha gi le contromisure, se tornano: Vado a prendere 20 tarantole, 20 serpenti e tutti i topi che trovo e li infilo nella cassetta delle lettere e vediamo chi il pi furbo.

VERSO EURO 2012

KIEV, LAEROPORTO COL TRUCCO


RR (m.pe.) Arrivano gli Europei, arrivano pure tifosi e turisti, e dare un cordiale benvenuto con una bella visione non male. Cos lamministrazione dellaeroporto di Borispol a Kiev, principale scalo ucraino per la manifestazione, ha deciso di rifare limmagine alle donne della security. Innanzitutto, nuova divisa: tacco 8 e calze velate. Poi lezioni di make-up, unghie laccate a festa e restyling del capello. Il risultato qui a fianco (dal Sydney Morning). Scalo consigliato, decisamente.

S
GOL E K.O. Buona a met la prima di Nicolas Anelka con gli Shanghai Shenhua. Il francese ha segnato e indossato la fascia da capitano, ma la sua squadra ha perso 3-2 contro il Beijing Guoan.

S
BENEFICO In un gala a Londra Didier Drogba ha raccolto 1,5 milioni di euro da destinare alla realizzazione di un ospedale in Costa dAvorio. Fra i donatori Sagna, Gervinho e Adebayor.

INGHILTERRA

di FILIPPO CONTICELLO

RR (s.s.) Lomosessualit
un tema spesso surriscaldato da dichiarazioni standard: Nella mia carriera non ho mai incontrato gay. Impossibile statisticamente, ma curioso se a sostenerlo John Fashanu, fratello di Justin, il primo calciatore che nel 90 decise di fare coming out. Justin fu emarginato e cadde in depressione: coinvolto in unindagine per stupro, nel maggio 98 si impicc. Il fratello John, anche lui ex calciatore, tornato: Se tuo fratello ti dice che gay, lo accetti, ma se ti dice che un astronauta e non lo , allora diverso. Era solo in cerca di attenzioni.

GHEZZAL PRENDE SPUNTO DA IBRA


RR Lattento lettore passato
da queste parti, poi da gennaio vive in Spagna: Abdelkader Ghezzal si gioca il quartoposto nella Liga con il Levante. Vede poco il campo e ha confessato un passatempo: Ibra lunico a farmi leggere un libro di 412 pagine.

S
A MALI ESTREMI Danny Simpson, difensore del Newcastle, ha chiuso il suo profilo Twitter a causa degli insulti dei tifosi. Ora usa Spitter2.

Mondovisione LE PARTITE DA NON PERDERE NEI PROSSIMI GIORNI IN TV


MARTED 20
CHAMPIONSHIP West Ham United Middlesbrough Sportitalia 20.45 LIGA Barcellona Granada Sky Sport 1 HD 21.00

MERCOLED 21
LIGA Atletico Madrid Athletic Bilbao Sky Sport 3 HD 20.00 PREMIER LEAGUE Manchester City Chelsea Sky Sport 1 HD 20.45 PREMIER LEAGUE Everton Arsenal Sky Calcio 4 21.00 LIGA Villarreal Real Madrid Sky Sport 3 HD 22.00

SABATO 24
PREMIER LEAGUE Chelsea Tottenham Sky Sport 1 HD 13.45 BUNDESLIGA Bayern Monaco Hannover Sky Sport 3HD 15.30 LIGUE1 Montpellier St. Etienne Sportitalia 19.00 LIGA Real Madrid Real Sociedad Supercalcio HD 20.00

BUNDESLIGA Colonia Borussia Dortmund Sky Calcio 9 17.30 EREDIVISIE Ajax Psv Eindhoven Premium C. 2 17.30 (dif)

l
Non mi impressiona il loro margine di vittoria. Non ho mica paura che ne facciano sette anche a noi. (Due giorni dopo, Bayern-Basilea 7-0).
DOMENICA 25
LIGA Athletic Bilbao Sporting Gijon Sky Calcio 8 18.00 LIGUE1 Paris S. Germain Bordeaux Sportitalia 21.00

CASO FASHANU, IL FRATELLO: NON ERA GAY

Tweet
DELLA SETTIMANA

PUNTURA In un campionato semi amatoriale a Londra, una gara stata sospesa per puntura di ape allarbitro, che ha avuto una reazione allergica ed stato portato via in ambulanza. Ora sta bene.

La frase
HEIKO VOGEL all. Basilea dopo Bayern-Hoffenheim 7-1

16
EXTRATIME - 20 MARZO 2012