Sei sulla pagina 1di 2

CARTOLINE DA UN'ITALIA DOVE

I FENICOTTERI IN SARDEGNA E PORTA PALAZZO A TORINO, L'AQUILA E LA PALERMO A PIZZO ZERO, IN UN LIBRO VENTI LUOGHI SEGNALATI A CHI CERCA NATURA E IMPEGNO PER I DIRITTI E LA LEGALIT di ANGELO CAROTENUTO

e una notte d'estate un viaggiatore volesse vedere Milano, dal parco dell'ex ospedale psichiatrico Paolo Pini che dovrebbe partire, l dove visse anche Alda Merini. Cos come il turista che fra maggio e giugno volesse ritrovare la bellezza perduta di Napoli, farebbe bene a congelare tentazioni da cartolina, per cominciare il suo cammino da Chiaiano, terra di cave di tufo e di colture ( il regno delle ciliegie) prima di diventare il quartiere dell'emergenza discarica. Ci sono citt nascoste dentro le citt. Piccoli posti che ai turisti sfuggono. E storie, e progetti, e sogni. Angoli che sono invisibili non meno delle citt di Calvino, angoli di cui piena l'Italia, una bellezza intcriore che va oltre la meraviglia estetica. Sono i luoghi della legalit e dell'eccellenza etica, dell'impegno e della cultura indipendente. A metterli tutti insieme e a unirli con un solo tratto, viene fuori una mappa di tesori della convivenza. Contiene locali in cui mangiare prodotti bio e a chilometro zero, botteghe e negozi del consumo critico, itinerari desueti fra reti di cittadini, nel nome del rispetto dell'ambiente. Un pezzo di Paese a cui il mensile Alti-economia dedica ora il volume Guida all'Italia eco-solidale. Turismo responsabile in 20 citt (pp. 208, euro 18). Il mercato multietnico torinese di Porta Palazzo, il pi grande d'Europa all'aperto. L'acqua di Treviso e Trento. I fenicotteri di Molentargius. Ogni citt ha un suo punto di partenza, l'indicazione di cinque luoghi dove vale la pena
88

fare una sosta, un piatto e una bevanda consigliati, un libro da cui farsi accompagnare durante il viaggio, una citazione letteraria, il modo ideale per girarla: a piedi a Trieste, in bici a Ferrara, in risci a Palermo. E consigli su dove fermarsi a dormire, ostelli o agriturismi biologici, hotel gestiti da cooperative sociali. Dove pranzare. Dove trovare un circolo o un teatro inusuale per una serata di cultura. E le librerie per i viaggiatori. E i mercatini dell'usato. Dice Massimo Acanfora, editor di Altreconomia e curatore del vademecum con Silvia Leone: una guida ai valori

Uademecum
Curata da Massimo Acanfora e Silvia Leone la Gelido all'Italia eco-solidale. Turismo responsabile in 20 citt (pp. 208, euro 18) edita dal mensile Altraeconomia. Da Trieste a Palermo da consigli al turista, oltre che sui luoghi pi interessanti dal punto di vista storico e paesaggistico, anche sui ristoranti bio, i negozi antipizzo, i cinema che programmano film di qualit e i teatri di ricerca.
IL V E N E R D

DA SINISTRA, IL MERCATO DI PORTA PALAZZO A TORINO, LA CHIESA DI SANTA MARIA IN PAGANICA A L'AQUILA DOPO IL TERREMOTO, FABIO MESSINA E VALERIA DI LEO DI PUNTO PIZZO FREE A PALERMO

IL BELLO E ECO E SOLIDALE

che fanno parte delle citt e a chi le vuole rendere migliori. Ci sono le sedi della finanza etica e quelle dei movimenti. Luoghi inconsueti, ma anche quelli turistici che si coniugano con lo spirito a cui facciamo riferimento. Tutto su carta riciclata. Da dieci anni Alti-economia riflette sui temi del consumo critico e della sostenibilit. All'eco e al solidale dice Acanfora, ma in un senso un po' pi ampio, pi politico, un insieme di attenzioni all'ambiente, al territorio e a quello che Alexander Langer avrebbe chiamato il "viaggiare leggero". La guida si apre
A! MO 2011

SOPRA, FENICOTTERI NEL PARCO REGIONALE MOLENTARGIUS SAUNE VICINO A CAGLIARI, A SINISTRA, LA STELE CHE RICORDA LA STRACE MAFIOSA IN CUI MORIRONO IL GIUDICE FALCONE, SUA MOGLIE FRANCESCA MORBILLO E TRE AGENTI DI SCORTA A CAPACI (PALERMO)

con L'Aquila, a cui vengono dedicate le prime dodici pagine. La descrizione dello spirito della citt affidato alle parole di Ernest Hemingway: D'estate, la notte faceva fresco e la primavera degli Abruzzi era la pi bella d'Italia. Ma quel che era bello era l'autunno per andare a caccia nei boschi di castagni. I luoghi di partenza indicati sono la basilica di Collemaggio, voluta da papa Celestino V, e il Comitato 3e32, che da settembre 2009 vigila sulle speculazioni del dopo terremoto. E poi, certo, ci sono gli gnocchi allo zafferano, gli arrosticini e O Montepulciano. Spiega Acanfora: Nessun luogo pi dell'Aquila merita di aprire una guida al turismo responsabile in Italia, perch un luogo che ha bisogno di una ricostruzione, non solo fisica, e perch deve riprendere contatto con il resto d'Italia. LAquila sta diventando un laboratorio importante per chi crede che l'economia solidale possa essere il fondamento di modalit di gestione del territorio. L'altro nucleo dell'Italia ecologica e solidale sta in Sicilia. L il filo rosso della legalit un decisivo segnale di speranza. L'Emporio Punto Pizzo free, per esempio. Nasce dall'idea di due giovani, Fabio Messina e Valeria Di Leo, che vendono esclusivamente prodotti di agricoltori, artigiani o commercianti che si sono ribellati al racket. Ora esiste una mappa di Palermo, curata da Addio Pizzo, che tiene insieme produttori e negozi che hanno detto no all'estorsione: alimentari, libri, abbigliamento. la stessa Palermo in cui sorgono b&b che destinano una-percentuale dei guadagni a progetti di solidariet; dove l'editore trapanese Coppola ha inventato i pizzini della legalit (libriccini che possono essere indossati con un laccio di cuoio), la citt che ha confiscato alla mafia 11.152 beni, di cui cinquemila gi destinati ad associazioni presenti sul territorio. La guida alle citt invisibili dice che se una notte di primavera un viaggiatore volesse starsene in giro per Palermo, dovrebbe partire dal cippo di Capaci che ricorda il martirio di Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della loro scorta.
89