Sei sulla pagina 1di 5

Macinatori

Macinatori industriali monoalbero con motorizzazione elettrica o idraulica. Indicati come prefinitori nel trattamento di RSU da avviare alla termovalorizzazione (CDR) o per la preparazione dei materiali destinati alla rigenerazione come plastiche, legno, carta, lattine. Le esclusive griglie consentono di ottenere pezzature estremamente regolari per un prodotto finale di ottima qualit. Una gamma completa di modelli offre la possibilit di trattare dai 5 q/h alle 15 t/h di materiale.

Macchine e impianti per la triturazione degli scarti e la trasformazione dei rifiuti

Pos. Descrizione 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 tramoggia di carico foro per sollevamento e trasporto corpo macchina quadro elettrico coperchio tramoggia motore riduttore epicicloidale dischi introduttori gruppo frese griglia basamento macchina contenitore con bocca di scarico

DESCRIZIONE ACCESSORI TRITOTUTTO Frese in K2D per la lavorazione di materiali duri, contenenti chiodi o piccole parti metalliche. Particolarmente indicate per scarti abrasivi.

Dischi introduttori per materiali leggeri soggetti a "galleggiare" sul gruppo frese.

Vaglio supplementare intercambiabile con diametro fori da 14-18-2530-35 mm. che determina la pezzatura del prodotto macinato.

Tramoggia automatizzata di carico. Indicata per materiali difficili, quali carta, pellame, stracci, ecc. dove la gradualit del carico mette nelle migliori condizioni di funzionamento il gruppo macinante.

Cassone automatizzato di carico. Sistema di carico automatico per materiali molto lunghi come impiallacciature o refili di vario genere. Si presta bene per agevolare le operazioni di carico e triturazione di scarti voluminosi.

Carrello-tramoggia con sollevamento automatico. Economico sistema di carico caratterizzato dallattacco diretto di appositi carrelli raccoglitori al trituratore. Ciascun carrello munito di ruote piroettanti pu essere dislocato in diversi punti aziendali facilitando la raccolta e la gestione degli scarti.

Carrello a ruote piroettanti per la raccolta e caricamento automatico del trituratore.

Sistemi a nastro di carico e trasporto. Nastri trasportatori di diversa tipologia per il carico e la movimentazione degli scarti prima e dopo la macinazione.

Coclea di scarico. Coclee di differenti portate per il carico in cassoni del prodotto triturato.

Aspirazione ed insacchettamento automatico. Carrellino provvisto dimpianto daspirazione ed insacchettamento collegabile al trituratore per una facile gestione del prodotto macinato.

Bricchettarice. Macchina per la compattazione di carta, legno, stracci, pellame in cilindretti di diametro da 50 a 80 mm con produzioni compresa dai 25 ai 175 kg/h a seconda del materiale e del modello.

Gruppo di raffinazione abbinabile al trituratore. Qualora sia richiesta una pezzatura al di sotto dei 12 mm in fase di studio un raffinatore da inserire sotto il gruppo frese del TRITOTUTTO.

Vibrovaglio circolare per il recupero integrale di prodotti granulari o in polvere confezionati (caff, cacao, farine, succhi di frutta, ecc.). Il trituratore consente una rapida apertura di involucri, pacchetti, ecc. favorendo la fuoriuscita del prodotto che viene vagliato e riciclato.

Nuovo sistema per la separazione dei liquidi Recentemente messo a punto un impianto che consente la separazione di frazioni liquide preconfezionate. Lapplicazione classica riguarda le societ che si occupano dimbottigliamento e confezionamento di bibite, succhi di frutta, acque minerali ecc. Attraverso un nastro di carico il materiale convogliato in un trituratore 80/80E a quattro alberi. La macchina provvede alla rottura della bottiglia mentre un nastro a maglie dacciaio inossidabile provvede alla separazione della frazione liquida dal resto del materiale Il PET o laccoppiato sono successivamente scaricati in Big-Bag di raccolta, mentre i liquidi sono grossolanamente filtrati e convogliati alla depurazione. Il sistema, che pu arrivare a smaltire fino a 150-180 bottiglie al minuto, consente di abbattere le spese di smaltimento di partite scadute o difettate.

PRESSE OLEODINAMICHE ORIZZONTALI AUTOMATICHE PER:

> carta da macero, cartoni e sfridi misto cartaceo; > contenitori in plastica per liquidi, film plastici e similari; > rifiuti solidi urbani e rifiuti solidi industriali; > cascami e fibre di cotone; > scarti pulper; > erba medica disidratata e paglia.
PRESSE OLEODINAMICHE VERTICALI PER LA PICCOLA PRODUZIONE; PRESSE OLEODINAMICHE A TRIPLA COMPATTAZIONE PER PASTA DI CARTA, PASTA LEGNO E CELLULOSA; TRITURATORI INDUSTRIALI MONO ALBERO VELOCI PER CARTA DA MACERO; TRITURATORI INDUSTRIALI MONO ALBERO VELOCI A DOPPIA GRIGLIA PER ASSEGNI E DOCUMENTI RISERVATI;

PERFORA BOTTIGLIE (foto Nro 5): Svolge la funzione di perforare bottiglie in plastica prima che entrino nella pressa. Una volta perforate le bottiglie potranno essere imballate pi agevolmente.

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5