Sei sulla pagina 1di 2

FORMAZIONE DEI FULMINI

I fulmini si formano quando dell'elettricit passa tra due oggetti di carica elettrica opposta. I fulmini possono formarsi: ALL'INTERNO DI UNA NUVOLA Sono i pi comuni, specie nei temporali con grande sviluppo verticale (quindi pi distanti dal suolo) ed alle basse latitudini; le cariche si spostano tra centri di segno opposto della stessa nuvola. Oppure TRA DUE NUVOLE IL TEMPORALE Il temporale di tipo frontale (che pu durare alcune ore) si sviluppa al confine tra due masse d'aria differenti; quello ascensionale (dura di solito 20-30 minuti) si verifica quando si formano correnti ascensionali dovute ai moti convettivi dei pomeriggi caldi d'estate, alle variazioni altimetriche del terreno (dove ci sono dei rilievi l'aria viene forzata verso l'alto), al passaggio dei jet (il jet stream agisce come un gigantesco aspirapolvere che risucchia l'aria verso l'alto), lungo le zone costiere (la massa d'aria sopra il mare viene spinta nell'entroterra dalla brezza, poi sopra la terraferma si riscalda e risale). Il temporale ha tre fasi: nella fase di cumulo prevalgono le correnti ascensionali; nella fase matura le goccioline d'acqua non sono pi sostenute dalla corrente ascensionale e a causa del loro peso cadono verso il basso, si creano perci correnti discensionali che creano forti turbolenze al livello del suolo; la fase di dissipazione quando le correnti diventano unicamente discensionali. TRA UNA NUVOLA E IL TERRENO Sono questi ultimi quelli che ci preoccupano di pi, perch possono uccidere le persone e dar luogo ad incendi.

ANATOMIA DEL FULMINE


Il fulmine una scarica elettrica tra regioni positive e negative di un temporale. Si verificherebbero quando la differenza di potenziale tra il suolo e la parte inferiore della nuvola pi alta di quella verso l'alto. Il tipo pi semplice da comprendere quello dove dal centro della nube, negativo, le cariche elettriche negative vengono trasportate verso il suolo; ma esistono anche fulmini che trasportano invece cariche positive, possibili specie nelle fasi di estinzione di un temporale invernale. Un fulmine composta da una serie di lampi, in genere quattro. La lunghezza e la direzione di ognuno varia, ma in media sono di circa 30 microsecondi, con una potenza di circa 10 alla dodicesima watts.

Probabilmente a causa della turbolenza, all'interno della nuvola avvengono delle collisioni tra le particelle, che si caricano elettricamente. Si pensa che le pi piccole tendano ad acquistare una carica positiva, mentre le pi grandi una carica negativa; per l'influenza della gravit le cariche si separano, fino a che la parte superiore della nuvola acquista una carica positiva netta e la parte inferiore diventa carica negativamente. Poich cariche simili si respingono, alcune di quelle negative presenti sul terreno vengono allontanate dalla superficie, lasciando una carica positiva netta a terra. Questa separazione di cariche produce un potenziale elettrico enorme (anche di milioni di volts) entro la nuvola e tra la nuvola ed il terreno, fino a vincere la resistenza elettrica dell'aria e dar luogo al lampo.

Mentre la stepped leader si dirige verso terra, attrae i protoni (carichi positivamente) verso l'alto, generalmente lungo oggetti alti, come gli alberi.

Poich le cariche opposte si attraggono, quelle negative e quelle positive sono spinte verso le altre. Le negative (gli elettroni) sono migliaia di volte pi piccoli delle cariche positive (ioni positivi) e si muovono pi facilmente e velocemente, cos gli elettroni cominciano a zigzagare verso terra, e questa prima scarica invisibile, con gradini di circa 50 metri, si chiama stepped leader (percorso a scaletta). I protoni nell'albero cominciano a formare una traveling spark in alto, verso la stepped leader. Quando la stepped leader e la traveling spark si incontrano, comincia a fluire una potente corrente elettrica dalla nuvola al terreno, e si crea il lightning stroke (il colpo di fulmine). Nel contatto una grossa onda di protoni viaggia sulla lightning stroke con una velocit vicina a quella della luce, illuminando il percorso e creando il return stroke (il lampo). Questa la luce che vediamo. Possono esserci molte onde di protoni, e quindi molti lampi.

Il rumore del tuono si genera lungo il percorso del fulmine perch l'aria circostante, surriscaldata dalla scarica elettrica ( raggiunge i 20.000 C, cio tre volte la temperatura della superficie del sole), si dilata e comprime l'aria vicina. Ci crea un'onda d'urto che mentre si propaga allontanandosi dal fulmine degenera in un'onda acustica.