Sei sulla pagina 1di 2

Relazioni laboratorio di biologia

Gruppo 6: Baldini Andrea, Benassi Alessandro, Maserati Eleonora, Raimondi Martina, Viola Isabella Titolo dell'esperimento: simulazione fenomeno osmotico Scopo dell'esperimento: riprodurre una situazione tale che si possa verificare un fenomeno osmotico e osservare il movimento dell'acqua e delle sostanze utilizzate in relazione alla concentrazione delle soluzioni. Premesse teoriche: La diffusione il movimento casuale e spontaneo verso uno stato di equilibrio, cio verso una distribuzione mediamente uniforme delle molecole. La membrana plasmatica semipermeabile: ci significa che non tutte le sostanze possono attraversarla liberamente. L'osmosi la diffusione dell'acqua attraverso una membrana semipermeabile, la soluzione in cui la concentrazione del soluto maggiore viene detta ipertonica, quella in cui la concentrazione del soluto minore si chiama invece ipotonica; se le due soluzioni hanno la medesima concentrazione vengono dette isotoniche. La direzione dell'osmosi determinata solo dalla differenza di concentrazione totale dei soluti. Il reattivo di Fehling una soluzione alcalina che utilizza gli ioni del rame positivo per testare la presenza di zuccheri in una soluzione. Esistono due reattivi di Fehling: reattivo A che in soluzione d colore azzurro reattivo B incolore, un idrossido di sodio che serva a rendere l'ambiente di soluzione basico. Per testare la presenza di zuccheri in una soluzione necessario prelevare un qualunque volume di tale soluzione e miscelarlo con un uguale volume complessivo dei reattivi di Fehling (si ottiene una soluzione di colore blu); se scaldando la provetta con la soluzione il liquido diventa di colore giallo/rosso allora significa che sono presenti degli zuccheri. Lo iodio a contatto con gli zuccheri assume un colore marrone scuro. Materiale occorrente: tubo da dialisi (tessuto semipermeabile simile alla membrana cellulare) contente una soluzione di glucosio (molecola semplice) e amido (molecola complessa); becker contenente una soluzione di iodio; reattivi di Fehgling; provetta con pinza in legno; pipetta; becco bunsen. Procedimento: 1. Porre il tubo da dialisi contenente la soluzione di glucosio e amido nel becker contenete la soluzione di iodio; 2. Lasciare riposare il tutto per circa una settimana e osservare che cosa successo alle due soluzioni. 3. Tramite reattivo di Fehling determinare con il procedimento sopra descritto se nella soluzione al di fuori del tubo da dialisi presente del glucosio (scaldare una provetta contenente 2ml di soluzione + 1ml di reattivo A + 1ml di reattivo B). Osservazioni: Il tubo da dialisi si rigonfiato, poich il volume del liquido al suo interno aumentato. La soluzione all'interno del tubo da dialisi ha assunto un colore marrone. La soluzione esterna al tubo rimasta incolore. Scaldando la provetta contenente la soluzione fuori dal tubo e i reattivi di Fehling si assiste ad un viraggio da azzurro a giallo/rosso. Conclusioni: Il tubo si rigonfiato poich aumentata la quantit d'acqua, che si mossa per osmosi dall'ambiente esterno a quello interno al tubo (dalla maggiore concentrazione alla minore). Il colore assunto dalla soluzione interna al tubo conferma che lo iodio per diffusione (dalla maggiore alla minore concentrazione) entrato e a contatto con l'amido diventato marrone.

Il fatto che la soluzione al di fuori del tubo sia rimasta incolore dimostra che l'amido rimasto presente solo all'interno al tubo. Il colore giallo/rosso ottenuto nella provetta contenente la soluzione e i reattivi di Fehling conferma la presenza del glucosio, che si diffuso dall'interno all'esterno del tubo da dialisi. In conclusione possiamo dire che il fenomeno della diffusione porta le molecole a muoversi attraverso membrane semipermeabili per raggiungere uno stato di equilibrio tra le due soluzioni. Tali membrane non possono essere attraversate da tutte le sostanze, per esempio l'amido non riesce ad attraversarla e rimane solo all'interno del tubo, mentre l'acqua, lo iodio e il glucosio sono in grado di passarle attraverso.