Sei sulla pagina 1di 2

Come preparare una buona presentazione della tesi

Roberto Ren` o Settembre 2008


1. I consigli sono buoni per non essere ascoltati. Se hai unidea diversa sulla tua presentazione, segui la tua idea. 2. Prepara una slide per ogni minuto che hai a disposizione. 3. La tesi lhai gi` scritta, ` l per chi gli interessa. La presentazione ` unaltra cosa: ad a e e esempio, devi essere sintetico. La commissione di laurea non ` interamente a conoscenza e dellargomento, soprattutto se tecnico o specializzato. Individua uno-due punti fondamentali e spiega quelli. Comincia la tua presentazione col risultato pi` importante. Non u c` bisogno che fai vedere che hai lavorato tanto, ` inutile, e se non ` vero ` anche e e e e controproducente. 4. Non prepararti il discorso a memoria. Spiega cosa hai fatto nella tesi come faresti ai tuoi genitori. 5. La presentazione serve soprattutto a te per ricordarti quello che devi dire. 6. Prediligi gure e tabelle. 7. Rileggi il punto precedente. Prediligi tabelle e gure. Non dimenticare di aggiungere qualche gura. 8. Una buona slide deve contenere poche parole chiave, scritte chiaramente. Dieci parole sono gi` troppe in una slide, mettine di pi` solo se veramente necessario. Interi discorsi a u scritti sulle slide sono una pessima idea: la commissione o legge quello che c` scritto, o e ascolta quello che dici. Le gure sono sempre meglio. 9. Le formule vanno bene, ma dopo la terza consecutiva prendi una pausa, magari con una gura. 10. Non ` una buona idea leggere quello che c` scritto sulle slide (con una sola eccezione: le e e conclusioni). 11. Scrivi grande e chiaro: la qualit` della proiezione potrebbe essere pessima. a 12. Individua la commissione, e calibra la tua presentazione di conseguenza. Usa gli argomenti pi` tecnici con una commissione pi` specializzata, gli argomenti pi` motivazionali con una u u u commissione meno specializzata. 13. Prepara una slide per il pubblico, cio` una slide non specializzata legata, per esempio, e agli eventi correnti, o che spieghi una possibile applicazione della tua tesi. Chi ti segue alle spalle apprezzer` con orgoglio una slide che capisce. a 1

14. Non temere, e anzi incoraggia le domande e la discussione. Sono segno di stima e che largomento ` piaciuto. In genere, tu sei quello pi` esperto nella stanza dellargomento e u che stai esponendo. Se ti fanno una domanda che non centra niente, rispondi lo stesso. Se ti fanno una domanda alla quale non sai la risposta, d` che non sai la risposta. 15. Se la commissione ti chiede di concludere, non dire le slide che ti mancano pi` velocemente: u vai alle conclusioni. 16. Non basta dire che a > b per concludere che a ` maggiore di b. Le tue conclusioni e quantitative sono statisticamente signicative? 17. Scegli autonomamente lo stile della presentazione (i colori, i font, il format, il vestito). Ci` che ` pacchiano per alcuni ` sobrio per altri. Nel dubbio, scegli lo stile pi` semplice. o e e u 18. Se puoi, non usare software proprietario per preparare la tua presentazione, ma prediligi software Open Source. Siccome ` praticamente impossibile non usare software propriee tario, almeno utilizza formati leggibili da tutti i sistemi operativi. Se sei interessato a questo argomento, leggi qui1

Un esempio di software proprietario ` Power Point. Il software della Microsoft (e in generale il software e proprietario) non ` leggibile dallutente, e quindi solo la Microsoft pu` correggere gli errori (i cosiddetti bugs). e o Questo ` il motivo per cui la correzione degli errori dei sistemi operativi e dei programmi Microsoft ` cos` lenta, e e ed ` questo il motivo per cui il tuo computer appena acquistato ` cos` lento e ineciente. Il software Open e e Source, invece, ` leggibile dagli utenti; quindi chiunque pu` partecipare allo sviluppo del codice, col risultato che e o il codice migliora con velocit` esponenziale e col contributo di tutta la comunit`. Il fatto che tutti usino Windows a a o Word ` un esempio di come lo sfruttamento di posizione dominante peggiora drasticamente lecienza del e mercato. Io scrivo le mie slide con LaTeX e poi creo un le .pdf che (pur essendo anchesso proprietario) tutti i sistemi operativi sono in grado di leggere