Sei sulla pagina 1di 2

[[Image:Florentin Smarandache.

jpg|thumb|203px|right|Florentin Smarandache]]

=La vita=
Il Dr. Florentin Smarandache è un Professore Associato di Matematica all’Università del
New Mexico negli Stati Uniti. Ha pubblicato oltre 75 libri e 100 articoli e appunti di
matematica, fisica, filosofia, psicologia, letteratura e rebus. In matematica la sua ricerca
riguarda la teoria dei numeri, la geometria non Euclidea, la geometria sintetica, le
strutture algebriche, la statistica, la logica e l’insieme neutrosofico (rispettivamente
generalizzazioni di intuito della logica fuzzy e di insieme), la probabilità neutrosofica
(generalizzazione della probabilità classica e imprecisa). E ancora, ha dato dei contributi
alla fisica nucleare e molecolare, informazioni sulla fusione (vedere la Teoria del
ragionamento plausibile e paradossale de Dezert-Smarandache, 2002), alla filosofia
(vedere la neutrosofia, una generalizzazione della dialettica), alla psicologia (legge delle
sensazioni e stimoli), alla sociologia /paradossi sociali), alla linguistica (paradossi
semantici e tautologie), ecc.

=Fisica=
In fisica trovò una serie di paradossi (vedere i paradossi sulla fisica quantica di
Smarandache) e
e diede l’ipotesi che non c’è una barriera di velocità nell’universo, ipotesi molto
controversa tra gli scienziati. E ancora, considerò la possibilità di una terza forma di
materia, chiamata non materia, che è una combinazione di materia e anti materia (o quark
o anti quark).

=Matematica=
In matematica creò molte sequenze e funzioni nella teoria dei numeri. Introdusse il grado
di negazione di un assioma di un teorema in geometria (vedere le geometrie di
Samarandache che possono essere Euclidee e parzialmente non Euclidee 1969), la multi
struttura (vedere le strutture-n di Smarandache, dove una struttura debole contiene
un’isola di strutture più forti) e il multi spazio (una combinazione di spazi eterogenei).
Per maggiori informazioni visitare: www.gallup.unm.edu/~smarandache/.

=Letteratura=
In letteratura ha fondato il movimento [[paradossismo]] nel 1980, basato sull’uso
eccessivo delle contraddizioni, antinomie, paradossi nella creazione.

=Arte=
In arte, in protesta contro l’arte a casaccio dove tutto è considerato arte, egli parteggia
ironicamente per l’[[arte esterna]] che significa un’opera capovolta, cioè fare arte in un
modo in cui non dovrebbe essere fatta, cioè rendere l’arte così brutta, così sciocca, il più
sbagliata possibile e generalmente tanto impossibile quanto possibile.

=Filosofia=
In filosofia, ha generalizzato nel 1995 la dialettica con la [[neutrosofia]] che è una nuova
branca della filosofia che studia l’origine, la natura e lo scopo delle neutralità così come
la loro interazione con i diversi spettri ideazionali. Questa teoria considera ogni nozione o
idea <A> insieme al suo opposto o negazione <Anti-A> e lo spettro delle “neutralità”
<Neut-A> (cioè le nozioni o le idee poste tra i due estremi, non supportando né <A> né
<Anti-A>). Le idee <Neut-A> e <Anti-A> insieme vengono indicate come <Non-A>.
Secondo questa teoria ogni idea <A> tende ad essere neutralizzata e bilanciata da idee
<Anti-A> e <Non-A> - come stato di equilibrio.

Egli ideò un algoritmo per l’Unificazione della Fusione delle Teorie e regole (UFT)
utilizzata in medicina, robotica e in ambito militare.

[[en:Florentin Smarandache]]
[[de:Florentin Smarandache]]
[[pt:Florentin Smarandache]]
[[es:Florentin Smarandache]]
[[ro:Florentin Smarandache]]
[[sv:Florentin Smarandache]]
[[zh:&#24343;&#32599;&#20161;&#27712;&#183;&#21496;&#39532;&#20161;&#36
798;&#40784;]]
[[ja:フローレンティン・スマランダチェ]]
[[ru:%D0%A4%D0%BB%D0%BE%D1%80%D0%B5%D0%BD%D1%82%D0%B8%D
0%BD%D0%BE%D0%BC_%D0%A1%D0%BC%D0%B0%D1%80%D0%B0%D0%B
D%D0%B4%D0%B0%D0%BA%D0%B5]]