Sei sulla pagina 1di 9

Lavviatore Stella-Triangolo per motori asincroni trifasi con rotore a gabbia di scoiattolo ATK un dispositivo, con gestione a microprocessore,

, che consente di effettuare la commutazione automatica del carico da una linea principale ad una secondaria, di sicurezza o di riserva. Lo scambio d'alimentazione pu avvenire in modo completamente automatico a fronte di valori anomali delle tensioni d'alimentazione, oppure a seguito dell'intervento manuale del personale preposto. Alle soglie di minima e massima tensione possibile assegnare tempi diversi per l'intervento ed il rientro in condizioni normali. Il comando dei contattori o degli interruttori delle due linee, eseguito, tramite 2 uscite a rel (contatto in scambio 16A Ith) in modo sicuro ed affidabile mediante un sistema di sicurezza con interblocco elettromeccanico interno all'ATK. Il tempo di commutazione/interblocco regolabile fra 0,5 e 120 secondi. La tastiera a membrana, il display a 3 cifre, il sinottico ed 11 LED di segnalazione stati/allarmi assicurano la facile ed intuitiva operativit dell'apparecchio. Il campo della tensione nominale da controllare 100....415VAC con precisione di misura 1% (TRMS). Un uscita a rel (contatto in scambio 8A Ith) consente di segnalare a distanza la condizione d'allarme. Cerchiamo di dare alcune risposte alle domande che spesso vengono fatte sullimpiego del pi noto tra gli avviatori elettromeccanici, nella speranza di contribuire a fare chiarezza. Che tipo di avviatore ? un avviatore a tensione ridotta. Quale funzione svolge? Serve ad avviare il motore dolcemente senza strappi meccanici limitando le correnti durante lavviamento. adatto per tutti i motori? NO! Solamente per i motori dotati di: a - Morsettiera con 6 morsetti e 6 conduttori di alimentazione al motore b - Coppia di avviamento elevata c - Doppia tensione nominale esempio 1: 230V - / 400V - Y esempio 2: 400V - / 690V - Y d - Tensione nominale con collegamento a triangolo corrispondente alla tensione di rete. e - Partenza a vuoto oppure con coppia resistente bassa e costante o leggermente crescente. Con riferimento ai punti c-d si pu realizzare lo stella-triangolo per motore 230V - D / 400V - Y solamente con rete a 230V e per motore 400V - D / 690V - Y solamente con rete a 400V D = collegamento dei tre avvolgimenti del motore a triangolo Y = collegamento dei tre avvolgimenti del motore a stella Esaminiamo le caratteristiche di un motore a 6 morsetti previsto per doppia tensione nominale verificando il comportamento dei parametri di tensione e corrente negli avvolgimenti del motore in funzione del collegamento. La possibilit che un unico motore di una data potenza possa essere adattato alla tensione di rete disponibile con il semplice cambio dei collegamenti, risponde alle esigenze dellutente al quale vengono offerte le seguenti opportunit di avviamento: - Avviamento a piena tensione (o a tensione ridotta) con collegamento a triangolo alla tensione inferiore con tre conduttori al motore.

- Avviamento a piena tensione (o a tensione ridotta) con collegamento a stella alla tensione superiore con tre conduttori al motore. - Avviamento stella triangolo con collegamento a stella in avviamento e a triangolo in marcia normale con sei conduttori al motore. N.B. Questo possibile quando il valore inferiore della tensione nominale del motore coincide con la tensione della rete di alimentazione. Dagli esempi di schema sotto riportati risulter evidente che ogni avvolgimento del motore viene sottoposto agli stessi valori di tensione e corrente sia con collegamento a stella che a triangolo rispettando in tal modo i parametri elettrici costruttivi (Amper - Volt) dellavvolgimento stesso. Solamente per lavviatore stella triangolo e limitatamente allo stadio iniziale si vedr che questi parametri non vengono rispettati ma per una ragione ben precisa che verr evidenziata in seguito. Esempi di avviatori diretti con motore bitensione: Ue.m 400V- / 690V-Y Legenda: Ue.m = Tensione nominale motore Ue.r = Tensione nominale di rete Ue.f = Tensione di fase Ie = Corrente nominale motore Ie.f = Corrente di fase motore Ia = Corrente di avviamento (4 - 8 Ie).

Motore Ue.m = 400V Collegamento: triangolo () Ue.m = Ue.r Ue.f = Ue.r

Motore Ue.m = 690V Collegamento: stella (Y) Ue.m = Ue.r

Ie.f = Ie

Esempio pratico: Motore trifase da 55 KW

Tensioni nominali Ue.m Correnti nominali Ie Correnti di avviamento Ia = 6 Ie

400V con collegamento a triangolo 690V con collegamento a stella 100A con collegamento a triangolo 58A con collegamento a stella 600A con collegamento a triangolo 348A con collegamento a stella

- Con rete Ue.r = 400V: Collegamento motore a triangolo Corrente di linea Ie = 100A Corrente nel motore Ie f = 58A (nel triangolo) Tensione di fase Ue f = 400V Corrente di avviamento Ia = 600A.

- Con rete Ue.r = 690V: Collegamento motore a stella Corrente di linea Ie = 58A Corrente nel motore Ie.f = 58A Tensione di fase Ue f = 400V Corrente di avviamento Ia = 348A. Dagli esempi si pu notare che, sia con collegamento a triangolo che a stella, ogni fase dellavvolgimento interessata ai medesimi valori di corrente "Ie f" e di tensione "Ue f". Le tensioni nominali dei motori "Ue.m" coincidono con quelle di rete "Ue.r" e le correnti nominali "Ie" assorbite in rete sono indirettamente proporzionali alle tensioni di alimentazione.

Esempio di avviamento con stella-triangolo per motore da 55kw Motore bitensione: Ue.m : 400V - / 690 - Y Ie : 100A - / 58A - Y Ia = 600A - / 348A - Y (n=6) (n=6): fattore di spunto Tensione alimentazione: Ue.r = 400V

1 STADIO (AVVIAMENTO) Tensione Motore: Ue.m = 690V Collegamento a stella (Y) Tensione Rete: Ue.r = 400V Tensione avviamento: Ua = 400V (= Ue.r) Tensione di fase:

2 STADIO (MARCIA) Tensione Motore: Ue.m = 400V Collegamento a triangolo () Tensione rete: Ue.r = 400V Tensione di fase: Ue.f = Ue.r = 400V

Correnti di avviamento a stella:

Corrente di fase:

Coppia di avviamento a stella:

1 STADIO N.B.: Il fattore di spunto allavviamento "n" variabile da 4 a 8 a seconda della potenza motore e del numero dei poli. Per questo esempio si considerato un valore n= 6 IaY = 200A IaY = 0,33 Ia Ia =600A

CaY = Ca 0,33 Dallesempio esposto risulta che lavviatore stella triangolo riduce la corrente di avviamento e la coppia di avviamento a valori pari al 33% (1/3) di quelli riscontrabili in un avviamento diretto; i principi fondamentali dellelettrotecnica precisano che la corrente di avviamento proporzionale al rapporto esistente tra la tensione di alimentazione e la tensione del motore mentre la coppia di avviamento proporzionale al quadrato di questo rapporto. Dagli stessi esempi risulta inoltre che durante la marcia la corrente negli avvolgimenti e nei contattori ha un valore pari al 58% di quella assorbita in linea e che in avviamento il motore viene sottoalimentato con un valore di tensione (Uer = Ua) pari al 58% della tensione nominale Uem (400/690 = 0,58). un diverso modo di ridurre la tensione in avviamento rispetto a quello adottato sui motori alimentati con 3 conduttori per i quali la riduzione avviene interponendo tra linea e motore una resistenza o una reattanza che provoca una caduta di tensione. Nel caso degli avviatori ad autotrasformatore si fornisce sempre una tensione ridotta mentre per gli avviatori statici la riduzione avviene parzializzando londa di tensione a mezzo tiristori.

Come si realizza lavviamento e la commutazione in una stella-triangolo? In due stadi: 1 Stadio - Il motore collegato a stella e sottoalimentato dalla tensione di rete viene accelerato dolcemente con corrente e coppia ridotta come gi descritto precedentemente. 2 Stadio - In prossimit del raggiungimento della velocit nominale, viene eliminato il collegamento a stella e dopo una brevissima pausa si realizza il collegamento a triangolo. Il motore alimentato con la propria tensione nominale e riprende le sue caratteristiche di coppia. La commutazione da stella a triangolo avviene a transizione aperta con una punta di corrente e di coppia. Con quali componenti si realizza? Per la stella-triangolo sono necessari: n 1 Contattore di stella (KM1) n 1 Contattore di linea (KM2) n 1 Contattore di triangolo (KM3) n 1 Rel termico di protezione motore dai sovraccarichi (FR1)

n 1 Temporizzatore speciale (KT1) n 1 Serie di contatti ausiliari e accessori di cablaggio Come avviene la sequenza di avviamento? Premendo per uninstante il pulsante di marcia si chiude KM1 (a vuoto) e KM2. Il temporizzatore KT1 inizia il conteggio del tempo di avviamento con il motore collegato a stella. Scaduto il tempo impostato il primo contatto di KT1apre KM1 e il secondo contatto ritardato di 50ms circa chiude il contattore KM3. Con KM2 e KM3 chiusi il motore in marcia collegato a triangolo con il rel FR1in serie agli avvolgimenti. Perch il rel termico viene inserito nel triangolo? Nel triangolo si possono manifestare delle correnti armoniche (3 armonica) nel caso che i motori non siano stati adeguatamente dimensionati dal punto di vista magnetico per ragioni di ingombro. In questi casi la terza armonica dovuta alla saturazione del pacco magnetico si aggiunge alla corrente fondamentale e provoca un sovraccarico al motore senza interessare la linea. Come vengono dimensionati i componenti? Come si pu vedere dallo schema elettrico di potenza, i poli dei contattori di linea, di triangolo e ciascuna fase del rel termico, con motore in marcia, sono in serie a ciascuna fase dellavvolgimento e cio interessati ad una corrente Ie.f = Ie 0,58. La corrente allinterno del circuito a triangolo "Ie.f" rappresenta il 58% della corrente di linea "Ie". Il contattore di stella caratterizzato da un servizio temporaneo. Per questi motivi i componenti vengono scelti in base ai seguenti criteri: Contattore di stella (KM1) 0,33 Ie (AC3) Contattore di linea (KM2) 0,58 Ie (AC3) Contattore di triangolo (KM3) 0,58 Ie (AC3) Rel termico (FR1) 0,58 Ie (-) Ie = Corrente nominale di impiego del motore che corrisponde alla corrente di linea. NB: I fusibili di potenza o gli interruttori automatici di protezione contro i cortocircuiti dovranno essere dimensionati per la corrente "Ie".

Come si sceglie il temporizzatore? Una adeguata scelta del temporizzatore fondamentale per lavviatore stella triangolo. La funzione del temporizzatore quella di determinare sia il tempo di accelerazione del motore che il tempo di transizione (pausa) nella commutazione da stella a triangolo. Il tempo di accelerazione o di avviamento di un motore dipende dalla differenza tra la coppia motrice media del motore e la coppia resistente media del complesso motore macchina. Questo tempo sar tanto pi breve quanto maggiore sar la differenza tra le due coppie. Il tempo di accelerazione regolabile per es. da 1,2 12s va regolato a un valore corrispondente al tempo necessario al quasi raggiungimento della velocit nominale del motore. Una regolazione troppo bassa provoca al motore un avviamento irregolare e durante la commutazione si avr una corrente equivalente allavviamento diretto (vedere diagramma n3). Il tempo di transizione, regolato mediamente a 50ms, consente lestinzione dellarco elettrico sul contattore di stella e impedisce che, con la chiusura del contattore di triangolo, si verifichi un corto circuito sia pure limitato dalla resistenza darco. Un tempo superiore provoca la decelerazione del motore con conseguenti picchi di corrente in commutazione (vedere diagramma n3). Il tempo di transizione pu risultare inutile quando si impiegano contattori di grossa taglia con tempo di chiusura elevati e pu essere addirittura dannoso per quei motori (es. per pompe sommerse) caratterizzati da una rapidissima accelerazione (1s circa) dove un tempo di commutazione lungo provoca un riavviamento diretto che annulla i benefici dellavviatore e tensione ridotta.

Diagramma n 1 e 2

CD = Coppia a triangolo I = Corrente di avviamento a triangolo CY = Coppia a stella IY = Corrente di avviamentoa stella Cr = Coppia resistente Ia = Corrente di avviamento Ca = Coppia di avviamento Ie = Corrente nominale Ce = Coppia nominale Esempio ideale di commutazione stella-triangolo con il motore che raggiunge a stella quasi la velocit nominale Diagramma n 3

Esempio negativo di commutazione Durante la transizione si ha una forte perdita di velocit Il picco di corrente triangolo elevato (pari a quello di un avviamento diretto). Gli stessi alti valori di corrente in commutazione si verificano anche nel caso di errata impostazione del tempo di avviamento oppure quando un forte incremento di coppia resistente "Cr" incontra la curva della coppia motrice "CY" a bassi giri impedendone laccelerazione.

possibile attenuare i picchi di corrente? Si, possibile con gli avviatori che prevedono una commutazione a circuito chiuso e cio che mantengono alimentato il motore per tutta la fase di avviamento e di commutazione. Nel caso specifico dellavviatore stella triangolo, detta peculiarit si ottiene con la transizione chiusa (closed transition star- delta). Questa configurazione prevede unulteriore contattore e una resistenza detta di transizione che viene inserita nel circuito a fine accelerazione e prima dellapertura del contattore di stella. Con lapertura del contattore a stella il motore risulta collegato a triangolo con la resistenza di transizione in serie agli avvolgimenti del motore e uninstante dopo, il contattore di triangolo oltre a fornire la piena tensione al motore, esclude il circuito che realizza la transizione chiusa. Questo sistema impedisce la decelerazione del motore durante la commutazione e riduce drasticamente i picchi di corrente. AVVIATORE STELLA-TRIANGOLO A TRANSIZIONE CHIUSA Schema di potenza e ausiliario

Schema semplificato

Motore a stella KM1 KM2 chiusi (avviamento)

Motore e resistenze a stella KM1 KM2 KM3 chiusi (1 fase di transizione)

Motore a triangolo con resistenze in serie KM2 KM3 chiusi (2 fase di transizione)

Motore a triangolo KM2 KM4 chiusi (marcia)

Come si dimensionano i componenti? Nellavviatore stella-triangolo o transizione chiusa il contattore di stella deve interrompere oltre al carico del motore anche quello della resistenza "R1" che per uninstante si trovano collegati in parallelo. La resistenza "R1" viene sottoposta a una corrente pari a 1,5 Ie sia pure per brevissimo tempo (0,1 0,15 ms). Le formule per calcolare il valore ohmico della resistenza e il dimensionamento in Watt sono le seguenti: Ue = Tensione di rete (concatenata) () Ie = Corrente nominale di impiego del motore (W) (W) per 12 cicli di manovre/ora per 30 cicli di manovre/ora

Per questi motivi il contattore di stella dovr essere di taglia superiore rispetto allo stella-triangolo normale e i componenti dovranno essere cos dimensionati: Contattore di stella (KM1) 0,58 Ie (AC3) Contattore di linea (KM 2) 0,58 Ie (AC3) Contattore di triangolo (KM 4) 0,58 Ie (AC3) Contattore di transizione (KM 3) 0,26 Ie (AC3) Rel termico a protezione motore (FR1) 0,58 Ie Quand consigliato lavviamento stella triangolo a transizione chiusa? Per motori di potenza elevata 200kw a 400 440V Per motori di potenza inferiore a 200kw ma con tensioni di rete superiori a 440V Per motori soggetti ad un elevato numero di cicli di manovre/ora Per motori alimentati da sorgenti di energia che non accettano significative punte di corrente (generatori diesel) o in tutti quei casi dove la corrente di picco nel transitorio di commutazione, provoca lintervento intempestivo degli interruttori automatici sia sulla B.T. che sulla M.T. N.B. Questo tipo di avviatore migliora le caratteristiche di durata dei motori e dellimpianto. possibile il coordinamento contro il cortocircuito tra i dispositivi di protezione e lavviatore stella-triangolo? Tra linterruttore automatico (o i fusibili) dimensionati per "Ie" e i contattori e rel termico dimensionati per "0,58 Ie" possibile il coordinamento tipo "1".

Per il coordinamento tipo "2" necessario sovradimensionare i contattori oppure in alternativa prevedere due terne di fusibili inserite nel triangolo a monte dei contattori di linea e di triangolo di calibro 0,58 Ie (soluzione da adottare per avviatori di media e grossa potenza). Considerazioni finali La scelta dellavviatore stella-triangolo viene fatta principalmente per ragioni tecniche ed economiche. Dal lato tecnico abbiamo visto le caratteristiche positive dellavviatore: - Avviamento dolce - Basse correnti di spunto e conseguentemente basse cadute di tensione in linea. Esistono purtroppo anche dei riscontri negativi: - Non idoneo per tutti i motori - Inadatto per motori con partenza sotto forte carico - Picco di corrente nel transitorio di commutazione (solo per stella-triangolo a transizione aperta). Dal lato economico i vantaggi sono evidenziati dal sottodimensionamento dei contattori e del rel termico rispetto alla corrente di linea "Ie". Quando vengono impiegati per motore con avviamento pesante con accelerazioni fino a 60s, i contattori di lineatriangolo e stella devono essere di taglia uguale e sovradimensionati rispetto a quelli utilizzati per lavviamento normale. Bisogna inoltre rispettare la sequenza dei collegamenti durante la commutazione a triangolo e cio: U1 con V2, V1 con W2, W1 con U2 (vedere lo schema elettrico di potenza) onde evitare ulteriori incrementi della corrente di picco transitoria. Inoltre il rel termico a protezione motore dai sovraccarichi dovr essere di tipo sensibile alla mancanza fase particolarmente adatto per i motori collegati a triangolo. Con riferimento al motore da 55kw alimentato a 400V (Ue.r) i componenti necessari per un avviatore stella triangolo normale sono: - Interruttore automatico 125A con rel solo magnetico (o in alternativa una terna di fusibili da 100A aM) - Contattori di linea e triangolo da 63 65A (AC3) - Contattore di stella da 30 32A (AC3) - Rel termico tripolare con dispositivo di intervento per mancanza fase con taratura regolabile da 46 65A tarato a 58A - Temporizzatore con doppia temporizzazione.

LOVATO Electric S.P.A.