Sei sulla pagina 1di 5

La maggior parte dei Sauditi di etnia araba.

. Alcuni hanno un'origine etnica mista e sono discendenti di Turchi, Iraniani, Indonesiani, Indiani, Africani e di altre etnie, la maggioranza delle quali immigr come pellegrina del hajj, fissando la propria residenza nella regione del ijz, lungo il litorale del mar Rosso. Molti Arabi dei paesi vicini lavorano nel regno saudita. Ci sono inoltre numerosi asiatici, immigrati per lavoro principalmente dall'India, dal Pakistan, dal Bangladesh, dall'Indonesia e dalle Filippine. Gli occidentali sono meno di 100.000 in tutta l'Arabia Saudita

Religioni [modifica]
La religione ufficiale dell'Arabia Saudita l'Islam, nella sua versione giuridico-teologica del hanbalismo wahhabita. La libert religiosa molto limitata. Pur non essendoci restrizioni per coloro che praticano la propria fede privatamente, impossibile per i non musulmani edificare luoghi per i loro culti[1]. Lordinamento prevede, inoltre, la pena di morte per apostasia. A nessun non musulmano permesso diventare cittadino dello stato saudita. Fra i lavoratori immigrati ve ne sono anche di religione cristiana [2]. In Arabia Saudita i cristiani possono essere arrestati e fustigati per la pratica della loro fede in pubblico o per il possesso di "materiale propagandistico", inclusi libri della Bibbia. Gli incontri di preghiera dei cristiani possono essere interrotti dalla polizia.

Questo non sarebbe il momento giusto per fare unanalisi che possa essere considerata del tutto obiettiva, perch stiamo vivendo un periodo in cui sembra che lISLAM abbia dichiarato guerra alloccidente, ma per guerra non voglio intendere quella classica, fatta con le armi, le bombe, gli attentati, mi riferisco soprattutto alla guerra ideologica, al pensiero, allindottrinamento fatto ad opera di persone che vendono definite imam e che si fanno depositari e portatori delle verit, che il profeta Maometto avrebbe lasciato come verbo dietro di s. Certo non sono unautorit che possa storicamente confutare questa teoria, ma dato che sono occidentale, sono stata cresciuta nella fede cattolico-cristiana, ma anche nella democrazia e sono stata abituata a utilizzare il cervello, non semplicemente la memoria per imparare qualche preghiera o i versetti della bibbia, come avrebbe preteso che io facessi i religiosi che si sono occupati della mia educazione religiosa. Fra questi due valori, che non ritengo assoluti, si formato un pensiero individuale, strutturato fra leducazione religiosa e quella laica che invece ho preferito assumere, perch la democrazia ha certamente vinto sulla prima. Ho frequentato scuole religiose, studiando dapprima presso lIstituto delle madri Canossiane, che allepoca della mia giovinezza erano le degne rappresentanti dell'intolleranza religiosa. Infatti tutte le professoresse, ad eccezione del maestro di musica, erano madri e la religione permeava ogni materia tecnica o scientifica che fosse. Debbo riconoscere che le suore erano estremamente preparate e linsegnamento che ho ricevuto stato di buon livello, ma il rigore era comunque troppo ed intollerabile, al punto che ha generato il mio rifiuto. Anche gli studi affrontati dopo sono stati realizzati in scuole gestite dai sacerdoti, ma qui leducazione era certamente pi libera, pur rispettando una certa osservanza del catechismo, le materie che ho studiato non erano affidate ad altri che a professori laici. I sacerdoti si occupavano soltanto del catechismo. Cosa che ho saputo apprezzare. Mi stato insegnato a rispettare rigorosamente i dettami del cattolicesimo, che riveste un ruolo assolutamente dominante sulla cristianit di cui invece si era fatto portatore di voce il vangelo.

Il cattolicesimo ha riscritto il cristianesimo interpretandolo in maniera assoluta, totalitaria, punendo ed eliminando fisicamente tutti coloro che fungevano da ostacolo alla grande realizzazione che madre chiesa si era messa in mente di realizzare. Basta pensare a quanti sacramenti ha aggiunto la chiesa cattolica a quelli dettati da Ges Cristo nel vangelo, per capire che gi qualcosa di anomalo si intromesso fra il messia e i suoi fedeli. E che dire della pretesa del celibato per i sacerdoti? Non ho mai letto da nessuna parte, n nella bibbia, n nel vangelo che coloro che dovevano guidare il popolo verso dio dovevano rinunciare a espletare le funzioni fisiche per cui erano stati creati. Se poi considero il trattamento riservato da Ges alle sue donne e persino a Maddalena (la peccatrice storica del vangelo) so che scempio hanno fatto i buoni cattolici delle donne e di quelle che vivevano secondo i dettati cattolici in peccato. Basta pensare a quale triste sorte andavano incontro le ragazze madri e i loro sfortunati figli, per capire tutto. Comunque dopo lavvento di Ges Cristo e la calata in Europa di alcuni suoi discepoli, diventati a loro volta dei predicatori e portatori del messaggio della nuova fede in Cristo, tutta lEuropa fu pervasa e percorsa dal sacro rigore purificatore e le scorribande di coloro che oggi sono i santi patroni, dottori della chiesa, festeggiati nel calendario, si sono macchiati di gesta che fanno impallidire i tagliatori di teste che oggi urlano in nome di Allah le loro assurde verit. Quanti sanno che SantAgostino era un condottiero romano e pagano, figlio di un grande condottiero della Roma imperiale e che si convertito in prigione, dichiarando di aver avuto un sogno che lo ha illuminato. Cos poi diventato capo delle armate preposte allevangelizzazione delle popolazioni dEuropa, e in quella santa veste ha fatto cose che lo vedono certamente bruciare nelle fiamme dellinferno cristiano, anche se si arricchito tenendo per s una parte delle confische fatte in nome della chiesa, motivo per cui la chiesa lo festeggia sui suoi calendari. E cos che Santa Madre Chiesa ha preso il posto dei tanto vituperati cattivi pagani, che secondo le storie cristiane li perseguitavano. Fatto sta che di pagani non ce ne sono praticamente pi e sulle rovine dei loro templi sono state costruite le grandi basiliche, mentre le are dei neoellenici, che vivevano nelle campagne, sono state semplicemente distrutte, assieme alle popolazioni che non accettavano la conversione, ovviamente. Dalla venuta del messia sono trascorsi allincirca 2000 anni e la chiesa, ha iniziato, soprattutto nellultimo secolo a fare una seria revisione sui processi storici, rivalutando alcuni perseguitati ed ammettendo molti degli errori commessi. In questo modo si anche inserita nel mondo reale, rivalutando s stessa e dando finalmente corpo ai suoi valori, rispettando le leggi della natura che determinano levoluzione e per un credente vero, che crede nella creazione di dio, levoluzione dovrebbe essere un principio che dio stesso ha voluto e dato che questo principio regola la vita sul nostro pianeta, non rispettarlo sarebbe un peccato gravissimo, peggio della semplice bestemmia. Indipendentemente dal fatto che impossibile interpretare alla lettera il pensiero di qualcuno, perch, come qualcun altro del nostro mondo occidentale, ci ha insegnato: il punto di osservazione che cambia la realt. E la legge della relativit che contraddice lassioma del verbo rivelato, ed io so che la legge della relativit, rende se stessa come non assoluta, ma non per questo non pu essere meno valida di un testo che qualcuno ha scritto 6000 anni fa come la bibbia o i vedanta; o 2000 anni fa come il vangelo; o 1500 come il corano. E dato che in 6000 anni sia la Terra che gli uomini hanno subito levoluzione, questo basta gi, di per s, a modificare le verit che tali erano nel momento in cui venivano profferite, ma cambiavano in relazione al cambio dello stato del pianeta e della societ che vive sul pianeta. Ora irrompe nella storia dei nostri giorni lIslam, non che non ci fosse prima, ma irrompe perch gli eventi ci hanno obbligati a rivolgere lattenzione a questo nuovo tipo di evoluzione. Cosa vuole lIslam? Questo che purtroppo stiamo conoscendo, vuole anzi pretende, che tutto resti fermo alle parole del loro profeta Maometto, come se da quando lui apparso sulla scena mondiale non fossero trascorsi 1500 anni di storia. Molti sono gli esempi che da soli bastano a far capire che il corano in parte superato e che per restare valido deve essere adattato allevoluzione. Allepoca di Maometto era in uso la forza e solo alla forza veniva riconosciuta la supremazia, perch con la forza fisica si poteva avere ragione su tutto. Oggi non pi cos, lavvento della tecnologia ci dimostra che una scimmia, schiacciando un pulsante, pu liberare una forza spaventosa come quella di una bomba atomica.

Ma una scimmia non ha la coscienza di ci che libera, semplicemente schiacciando quel pulsante, quindi intercorre fra luomo che ha costruito quellarma micidiale e la scimmia che lha attivata, un processo evolutivo pari a milioni di anni terrestri. Cosa significa? Che i signori dellIslam usano la tecnologia e i mezzi moderni, ma non vogliono comprendere che per arrivare alluso positivo, in chiave conoscitiva e evolutiva di quei mezzi, anche la loro psiche, il loro pensiero e la loro cultura deve crescere di eguale passo, altrimenti si possono paragonare allesempio della scimmia che schiaccia il pulsante che libera alcuni milioni di megatoni. Non sto dicendo che Maometto non era una persona saggia o che i suoi dettami fossero sbagliati, probabilmente per lepoca in cui ha vissuto erano il meglio del meglio, ma dopo di lui, non si fermato il mondo, continuato il processo evolutivo stabilito da chi ha voluto creare il mondo e quindi tutto ha subito mutamenti. Facciamo un esempio che indichi cosa intendo. LIslam vede nelle carni di maiale la putrefazione e il male, quindi proibisce il suo consumo. Maometto stato molto saggio a farlo, ai suoi tempi non esistevano i frigoriferi e il processo di essiccazione, forse non era nemmeno possibile a quelle latitudini, quindi carni grasse erano estremamente dannose, perch pi delle carni magre si facevano veicolo di infezioni e gravi malattie, Oggi ci sono i frigoriferi, e i freezer, superato il dettato del maiale come animale e carni impure. Anche altri animali ritenuti impuri sono stati messi allindice nel Corano, ma a quellepoca forse Maometto non aveva mai sentito parlare e nessuno conosceva le malattie che colpiscono le vacche. Lafta epizootica, e aveva mai saputo della mucca pazza? Certo che no, se morivano le mucche si dava semplicemente la colpa a qualche maledizione o alla carestia. Era pi facile vedere un cane con la rogna, era talmente visibile e la rogna una malattia che colpisce anche gli uomini, quindi facile e normale dare la colpa ai cani, se la prendevano anche gli uomini e ritenerli impuri. Come era obbligatorio svuotare di sangue gli animali alla macellazione, per lo stesso motivo di cui detto sopra, il sangue si putref pi velocemente della carne magra. Portare un copricapo, come un foulard o uno scialle era dobbligo, volete fare un piccolo passo nella memoria ed immaginarvi quanti pidocchi potevano albergare allora sulla testa delle persone? Oggi chi facciamo lo shampoo 2 volte la settimana. Non c pi bisogno di tenere coperto il capo, per nostra fortuna. Le donne argomento tragico erano una propriet. E una cosa talmente semplice da capire, che solo chi non vuole, non lo capisce. Nel mondo violento del passato, la supremazia era affidata alla forza fisica, che rappresentava il massimo dellintelligenza, come capacit di sopravvivenza. Le donne, per la loro struttura fisiologica, che le ha fatte capaci resistenti alle avversit e al dolore, ma non in grado di sviluppare energia violenta, usata per la conquista e la caccia, non avevano eguale forza fisica per fronteggiare i maschi predatori e ne diventavano preda. Gkli uomini erano dediti alla caccia e alla razzia dei bene degli altrui, che equivaleva alla caccia e quindi nascondere le proprie femmine, per sottrarli a queste razzie, era una necessit, probabilmente Maometto per farsi ascoltare ha dovuto insegnarlo e scriverlo, in modo che venisse rispettato questo semplice principio. La stessa cosa i figli, che erano propriet di chi li aveva generati, e per questa forza fisica diversa ovviamente diventavano propriet dei maschi, ma gli uomini non sapevano, non avevano i mezzi per sapere che i geni trasmessi, sono molto di pi quelli della madre che quelli del padre. E quando un figlio non veniva a coronare ununione, non si sospettava nemmeno che fosse possibile che un uomo fosse sterile, semplicemente si ripudiava la moglie che non figliava. E storia vecchia, ma storia primitiva, non degna di uomini di conoscenza, non degna di uomini che possiedono i mezzi che noi possediamo oggi. Oggi noi sappiamo che un uomo anche se sessualmente virile, pu essere sterile, cos come una donna magra pu avere molto latte, mentre una donna pettoruta pu non averne. Le leggi scritte nel Corano, come quelle della Bibbia, sono semplicemente leggi scritte da persone che avevano ben chiara la necessit di dare dei dettami da seguire alle masse, che erano certamente meno acculturate delle masse odierne. Purtroppo anche la cultura degli uomini di legge, non era ai livelli attuale e quindi le hanno scritte prendendo come riferimento losservazione di ci che cadeva sotto i sensi visibili. Limmagine non appartiene al mondo moderno, ma al mondo antico e il mondo moderno la usa solo perch sa che quella che ha il maggior impatto sulla psiche.

Le cose nascoste, le conoscenze scientifiche erano ben lontane da quei nostri progenitori e non potevano riferirsi ad esse, nemmeno se le avessero avute come rivelazione da un presunto dio, perch sarebbero stati presi per dei visionari, dei pazzi e perci era necessario che i dettati delle leggi fossero comprensibili e semplici, come i comandamenti. Sono 10 e sono il principio dei nostri codici odierni. Proibire oggi con leggi inique che le femmine possano liberamente esprimere la loro creativit, impedire che accedano agli studi, allo sport, al mondo del lavoro, alla gestione della giustizia, alla guida delle automobili, un assurdo, unarroganza frutto di preconcetti ignoranti e una prepotenza inconcepibile. Avete mai visto in un filmato che viene da uno qualsiasi dei paesi arabi una donna in bicicletta? E ritenuto un atto impuro il semplice cavalcare, anche una bicicletta, ma vi pare possibile che si debbano ancora accettare questi ragionamenti? Avete mai visto una donna correre a cavallo? E una donna giudice, lavete mai vista? E chi guida i taxi? Per esiste uneccezione e questa eccezione in Iran, non sarei onesta se non ve lo riferissi. Infatti una vedova iraniana, con 5 o 6 figli, moglie di un camionista, non avendo parenti che potessero aiutarla a mantenere i figli ed essendo quel paese tutto, tranne che imperniato su leggi sociali, ha preteso di guidare il camion al posto del marito morto e dopo oltre due anni di domande su domande ed esami continuati lha ottenuto. Ma una storia che ha fatto il giro di tutte le TV del mondo, proprio per leccezionalit che possiede e questa eccezione non fa altro che confermare la regola. Che dire poi di questaltra regola coranica, che impedisce alle donne di seguire i funerali ed assistere alla sepoltura dei loro cari? Non possono mostrare le loro emozioni in pubblico? E' ritenuto qualcosa di poco dignitoso per una donna. E avete mai visto le donne in uno stadio di musulmani, partecipare facendo il tifo come fanno gli uomini? Che dire del doversi vestire in modo di nascondere le forme fisiche, per coprire tutto fino agli occhi? Vi risulta che ai tempi di Maometto esistessero i guanti? Allora dove fa comodo qualcosa si cambia, restringendo le libert e quindi in peggio ovviamente... Questo modo di nascondere le fattezze umane una bestemmia. Come pu dio a cui loro fanno continuamente riferimento, aver creato qualcosa di immorale in una forma fisica, se opera sua? Come pu dio aver dato le emozioni se poi bisogna nasconderle o peggio vergognarsi di averle? Come pu dio aver creato un paradiso eterno che di fatto sia paradiso solo per gli uomini che, comportandosi secondo certi dettami, avranno a loro disposizione le uri, per poter fare con loro ogni sorta di azione libertaria, che ritenuta immorale sulla terra? Cos questo paradiso? Un film hard? Secondo voi pu esistere un musulmano moderato, se questi sono i dettami del Corano che nessuno si preso la briga di adattare ai tempi odierni? Troppo comodo sostenere la propria superiorit maschile, imponendola con leggi inique, pena la morte! Troppo facile sentirsi discriminati dagli occidentali che avrebbero pi mezzi economici. La verit che un popolo che rende fisicamente andicappati una met della propria popolazione non potr mai beneficiare di un vero progresso economico, perch rester nelle mani di una minoranza, indipendentemente che questa sia allaltezza della gestione del bene comune. NellIslam viene ancora discriminato il valore delle persone in base al sesso, non ci si affida alla selezione naturale, che premia lintelligenza, la creativit, la propria capacit di sapersi inventare come vivere e per farlo si usano leggi limitanti e si continuano ad infliggere pene corporali. E guai a chi commette errori, che sono generati solo a causa delle leggi inique!!! La biologia, la medicina, la fisica ci hanno dimostrato ci che gli uomini di vera buona volont hanno sempre creduto, che ci sono pi cose da scoprire che cose scoperte. Io sono laica e agnostica, credo solo a ci che il mio pensiero mi permette di comprendere come possibile, non credo a verit rivelate e assolute, perch so che luomo un essere imperfetto e perfettibile e che costruisce tutto a suo immagine e somiglianza, denigrando e non rispettando ci che crede diverso da lui e dai suoi valori, che ritiene assoluti. Ma se credessi in dio, nel senso classico del termine, crederei che dio ha previsto l'evoluzione come mezzo di perfezionamento per gli uomini e il loro divenire. Non potrei accettare che li ha creati schiavi per mantenerli in schiavit, anche dopo la vita terrena, ove una donna accede al paradiso solo attraverso gli uomini.... ma per piacere non ho pi l'et delle favole... e voi?

E ora a distanza di anni da quando il cristianesimo si adeguato assumendo finalmente un volto umano, ci tocca ancora confrontarci con la fede islamica, che ha dettami ancor pi rigidi e crudeli della cattolica? E no!!! Basta!!! Ora mi rivolgo in prima persona ai benpensanti di fede musulmana, che sono venuti in Italia o in Europa: se restate a casa vostra, fate ci che volete, ma nel momento in cui venite a vivere nel nostro mondo, non vi portate appresso le catene di schiavit che vi hanno imposto e ci volete imporre, le lasciate a casa. Non ci sono alternative, non possono essercene, perch siete voi i primi a non volerne. Le vostre catene e i vostri preconcetti, li dovete lasciare a casa, altrimenti potete tornarvene da dove siete venuti. Non posso accettare che i miei figli abbiano un regresso di centinaia danni per i vostri tab e i vostri preconcetti iniqui. Non posso annullare il valore che hanno avuto i nostri martiri, che hanno pagato con la loro vita i benefici di cui oggi godiamo. E non ditemi che il vostro comportamento moderato, perch non cos, perch ci che avete fatto dellAfrica dalla schiavit ,a partire dai tempi dei faraoni a oggi, assolutamente vergognoso. Tutti sanno e si fatto giustamente un gran parlare della schiavit dei negri in america, pochi o quasi nessuno sa che i razziatori di schiavi erano predoni arabi. Erano loro che entravano nei villaggi rapivano, stupravano uccidevano e purtroppo all'Africa, lo stanno ancora facendo, ma in modo peggiore, perch si sono organizzati facendo in modo di far morire di fame, tutte le popolazioni autoctone di fede animista. Non farete dellEuropa, un posto in cui torni a imperare linquisizione. Labbiamo gi avuta e labbiamo rifiutata. Questo vi basti.