Sei sulla pagina 1di 23

16/01/2008

HARDWARE

Prof. Maurizio Muzzupappa

HARDWARE

dispositivi di input e output

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Input/Output
Tutti i dispositivi che mettono in comunicazione il computer con lesterno sono detti genericamente Periferiche oppure Dispositivi periferici di Input/Output. I dispositivi di ingresso inviano dati al computer ma non ne ricevono mai (come il mouse e la tastiera), i dispositivi di uscita ricevono d i d l computer senza di ii i i i dati dal inviarne mai (come il monitor e le casse audio)

Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Input
Tastiera:

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Input
Mouse: ottico o a sfera cordless numero di tasti

Prof. Maurizio Muzzupappa

Il mouse a sfera

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Il mouse ottico
Nel mouse ottico un LED illumina la superficie La luce viene riflessa superficie. e catturata tramite un sistema di lenti e inviata al sensore. Questultimo crea una fotografia della superficie. Se il mouse in movimento, ogni foto sar differente. Il lavoro principale dei p p sensori quello di analizzare le differenze tra le immagini catturate e determinarne le coordinate. Il confronto tra queste differenze determinano i movimenti.
Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Input

Trackball:

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Input
Joystick:

Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Input
Tavoletta grafica: dimensione risoluzione

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Input

schermo

La tavoletta grafica un sistema di puntamento assoluto e non relativo come mouse e trackball Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Input
Scanner: formato A4, A3, .. risoluzione (ottica, massima) interfaccia (usb, parallela, scsi) velocit di scansione

Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Input

Foto/Video camere digitali: g risoluzione sensore CCD zoom ottico tipo di memoria
5.0 Megapixel - Di 50M i l Dimensione delle immagini: 2.560 x 1.920 pixels i d ll i i i 2 560 1 920 i l 4.0 Megapixel - Dimensione delle immagini: 2.272 x 1.704 pixels 3.0 Megapixel - Dimensione delle immagini: 2.048 x 1.536 pixels 2.0 Megapixel - Dimensione delle immagini: 1.600 x 1.200 pixels
Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Output
La risoluzione dellimmagine

54 x 75 pixel 108 x 150 pixel 216 x 302 pixel


Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Dispositivi di Output
e la risoluzione di stampa

216 x 302 pixel

108 x 150 pixel

54 x 75 pixel
Prof. Maurizio Muzzupappa

Risoluzione nella stampa

risoluzione spaziale 640x480


Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Risoluzione nella stampa

Bassa risoluzione spaziale 640x480

Alta risoluzione spaziale 1600x1200 Muzzupappa Prof. Maurizio

Risoluzione nella stampa


La risoluzione cromatica

Bassa risoluzione di intensit luminosa (1bpp)

Alta risoluzione di intensit luminosa (8bpp)


Prof. Maurizio Muzzupappa

16/01/2008

Risoluzione nella stampa


La risoluzione cromatica

Bassa risoluzione di intensit luminosa (8bpp)

Alta risoluzione di intensit luminosa (24bpp)


Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Output

Stampanti. Stampanti Si dividono in tre principali categorie: - laser - a getto dinchiostro - ad aghi d hi

Prof. Maurizio Muzzupappa

10

16/01/2008

Stampanti Laser
Le caratteristiche: risoluzione (300x300 dpi, 600x600 dpi, ) velocit di stampa (8 ppm, , fino a 20 ppm) memoria (fino a 500MB) (parallela, usb, tipo di collegamento (parallela usb ethernet)

Prof. Maurizio Muzzupappa

Stampanti Laser
Rullo fotosensibile

specchio

laser

Prof. Maurizio Muzzupappa

11

16/01/2008

Stampanti Laser

toner

Prof. Maurizio Muzzupappa

La stampa in B/N

Dithering (o mezzetinte)
Prof. Maurizio Muzzupappa

12

16/01/2008

La stampa in B/N

Dithering (o mezzetinte) con risoluzione differente


Prof. Maurizio Muzzupappa

Stampanti InkJet
Le caratteristiche : risoluzione (1200 1200 d i 4800 1200d i ) i l i (1200x1200 dpi, 4800x1200dpi, ) formato A4, A3 velocit di stampa (8 ppm, fino a 20 ppm) numero di cartucce tipo di collegamento (parallela, usb) principio di funzionamento multifunzione
Prof. Maurizio Muzzupappa

13

16/01/2008

Stampanti InkJet

Tecnologia basata sul calore meglio nota come Bubble Jet, stata ideata e sviluppata dalla societ CANON.

La goccia viene proiettata verso il foglio con una velocit di circa 5 - 8 m/s (tra i 18 e i 29 Km/h),
Prof. Maurizio Muzzupappa

Stampanti InkJet

Tecnologia Piezo-Elettrica g stata sviluppata, ed attualmente utilizzata, dalla societ Epson.

Prof. Maurizio Muzzupappa

14

16/01/2008

La stampa a COLORI

CMY (Cyan-Magenta-Yellow) un sistema di colori sottrattivo utilizzato nella stampa e nelle fotografie per realizzare colori con inchiostri o emulsioni, normalmente su una superficie bianca. usato dalla maggior parte dei dispositivi hard copy che depositano pigmenti di colore su carta bianca, come le stampanti laser a colori e a getto di inchiostro (ink-jet).
Prof. Maurizio Muzzupappa

Dispositivi di Output

Prof. Maurizio Muzzupappa

15

16/01/2008

I Monitor
Le caratteristiche dei monitor sono: Risoluzione Dimensione Tipologia di funzionamento

Prof. Maurizio Muzzupappa

I Monitor
I monitor sono caratterizzati principalmente da:

risoluzione spaziale e risoluzione di intensit luminosa


La risoluzione spaziale correlata al numero di punti elementari che possibile visualizzare sullo schermo. La risoluzione di intensit luminosa determinata dalle possibili sfumature di colore visualizzabili.

Prof. Maurizio Muzzupappa

16

16/01/2008

Monitor a COLORI

RGB (Red-Green-Blue) il sistema additivo e forma i colori con quantit variabili di rosso, verde e blu. Ogni pixel RGB rappresentato da una terna di colori ognuno dei quali rappresenta una particolare quantit di rosso-verde-blu.
Prof. Maurizio Muzzupappa

MONITOR a COLORI

Singolo punto sullo schermo


Prof. Maurizio Muzzupappa

17

16/01/2008

Monitor a Colori
Lunghezza d'onda dei colori visibili dall'occhio umano, da 380 a 750 nm.

Il GAMUT un sottoinsieme di tutti i colori che un essere umano vede, in quanto locchio umano percepisce molti pi colori di quanti un monitor possa visualizzarne. Normalmente, nella sua rappresentazione grafica, il GAMUT caratterizzato da un triangolo che comprende tutti i colori visualizzabili dal monitor.
Prof. Maurizio Muzzupappa

La risoluzione dei MONITOR

Il dot pitch rappresenta la misura della distanza tra due punti sul monitor del medesimo colore. Pu essere misurata in diverse maniere, maniere in funzione della disposizione dei pixel sullo schermo
Prof. Maurizio Muzzupappa

18

16/01/2008

La risoluzione dei MONITOR


Il dot pitch perci una caratteristica costruttiva del monitor che non pu essere variata Si misura in variata. mm.
Per i CRT: da 0.27mm a 0.22mm Per gli LCD: da 0.29mm a 0.255mm

Prof. Maurizio Muzzupappa

La dimensione dei Monitor


Dimensione visibile LCD 15 17 19 21 24 = CRT 13.5-14 15.5-16 17.5-18 17 5 18 19.5-20 21.5-22
Prof. Maurizio Muzzupappa

diagonale

19

16/01/2008

MONITOR CRT

Prof. Maurizio Muzzupappa

MONITOR CRT

Prof. Maurizio Muzzupappa

20

16/01/2008

MONITOR CRT
Forma
Sferica Sf i Cilindrica (Trinitron-sony) Piatta

Prof. Maurizio Muzzupappa

Monitor LCD
La scoperta dei cristalli liquidi avvenne nel lontano 1888, ma le prime applicazioni risalgono ad anni pi recenti ed ebbero inizio nel momento in cui si scopr che le piccole "bacchette" che li componevano, sotto lo stimolo di un opportuno campo elettrico, potevano t l tt i t modificare il proprio orientamento, in modo tale da modificare le caratteristiche del fascio di luce che le attraversava. attraversava.
Prof. Maurizio Muzzupappa

21

16/01/2008

Monitor LCD
Filtri colorati Illuminazione posteriore

Filtro a polarizzazione orizzontale Filtro a polarizzazione verticale

Pixel spento

Transistor

Pixel acceso

Cristallo

Cristalli Liquidi Prof. Maurizio Muzzupappa

Monitor LCD

Prof. Maurizio Muzzupappa

22

16/01/2008

Monitor LCD
LCD a matrice passiva costituiti da una matrice degli elettrodi che governano le varie celle di cristalli liquidi che costituiscono il display. LCD a matrice attiva Costituiti da una pellicola di materiale plastico "Thin Film Transistor", transistor a film sottile, da cui la nota sigla TFT,
Prof. Maurizio Muzzupappa

CRT vs LCD
CRT
- segnale analogico in ingresso (ingresso VGA) - spessore elevato - presenza di radiazioni - sfarfallio alle basse frequenze - diagonale visibile < diagonale reale - Visibile da tutte le direzioni - Possono operare a differenti risoluzioni senza perdita di qualit

LCD
- segnale digitale in ingresso (ingresso DVI) - spessore ridotto - assenza di radiazioni - nessuno sfarfallio - diagonale visibile = diagonale reale - Angolo di visuale limitato - Tempi di risposta limitati (ms) - Visione ottimale solo alla risoluzione massima
Prof. Maurizio Muzzupappa

23