Sei sulla pagina 1di 308

alVerde.

net

alVerde.net

This file was generated by an automated blog to book conversion system. Its use is governed by the licensing terms of the original content hosted at www.alverde.net/blog/.

Powered by Pothi.com http://pothi.com

Contents
Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione 1

13

17

21

25

29

33

37

Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione GlossyBox GlossyBox GlossyBox GlossyBox Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari

41

45

49 50 51 52 53

57

61

65

69 72 75

AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?

78 81

85

89

93

97

102

107

112

117

121

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web

125

129

133

135

137

139

141 145 149 153

157

161

24Option 24Option 24Option Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click

165 166 167 168

171

174

177 181 185 189

191

193

195

Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? Guida introduttive si parte da Google AdSense Guida introduttive si parte da Google AdSense Guida introduttive si parte da Google AdSense JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto Come costruire una lista di indirizzi email Come costruire una lista di indirizzi email Come costruire una lista di indirizzi email

199 203 207 211 215 219 221 223 225

227

229

231 235 239

I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web AmministratoreDiRete.com AmministratoreDiRete.com AmministratoreDiRete.com Grazie 30.000! Grazie 30.000! Grazie 30.000! Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?

243

246

249

252

256

260

264 265 266 267 269 271 273

Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi? Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi? Il forum di alVerde sul tuo smartphone Il forum di alVerde sul tuo smartphone Il forum di alVerde sul tuo smartphone LibriSalus.it Allprints.it LuckyStars LibriSalus.it Allprints.it LuckyStars LibriSalus.it Allprints.it LuckyStars

276

279

282 284 286 288 289 290 291 292 293 294 295 296

Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico
March 01, 2012 Nel primo appuntamento con la guida per capire , abbiamo parlato dellimportanza di sapere in che modo e perch i visitatori giungono su un sito, per comprenderne gusti e preferenze e riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web. Ci aiuta a conoscere i gusti e le esigenze degli utenti fissi od occasionali del sito con poco traffico su cui intendiamo vendere spazi pubblicitari, indirizzando lattivit di ricerca di potenziali inserzionisti verso tipologie di aziende e prodotti che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

Come conoscere gusti e interessi dei visitatori del sito Argomento specifico trattato Innanzitutto, occorre premettere che se abbiamo creato un sito in cui si parla di una specifica tematica, partiamo con il vantaggio di sapere a quale tipo di visitatori ci stiamo rivolgendo. Esempio: se sul nostro sito o blog parliamo di astrofisica, sar improbabile che un utente interessato alle ultime notizie su Lady Gaga possa raggiungere anche solo casualmente le nostre pagine web. Inoltre, sappiamo bene come i contenuti pubblicati sul nostro

blog sono rivolti ad astrofisici, studenti universitari (di fisica, astrofisica e scienze spaziali) e tutte quelle persone che, per passione o professione, sono interessate a quel determinato argomento.

Profilazione approfondita degli utenti a costo zero Una volta individuato il target di riferimento, opportuno profilare ancora meglio gli utenti del sito. Per farlo, possiamo servirci di utili strumenti a costo zero, tra cui: software gratuiti e applicazioni web di analisi del traffico online (Google Analytics, per esempio); widget ed applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico (siti e blog amministrati con CMS come WordPress e Joomla possono tranquillamente integrare simili componenti gratuitamente); social networks (le pagine fan, i gruppi e gli account personali di social come Facebook, Twitter o Linkedin aiutano a conoscere ancora meglio gusti e preferenze di ogni tipo alimentari, sportive, professionali, sessuali - dei contatti generati attraverso il sito e approfonditi su ogni singolo social network).

Case History Citiyoumatera.it Una case history particolare ci viene fornita dallo staff di , blog sul turismo a Matera, nato da qualche mese e che ha come scopo quello di fornire informazioni turistiche sulla famosa citt dei Sassi e sugli eventi che in essa si svolgono e che possono essere fonte di interesse per i turisti sempre pi numerosi che decidono di fermarsi in citt e vogliono sapere cosa fare a Matera durante la loro permanenza.

Traffico mensile generato e target di riferimento Attualmente il blog (gestito da tre giovani materani che si occupano di comunicazione, in diversi settori) genera circa mille visitatori unici mensili e si rivolge a tutte quelle persone che non cercano solo le solite informazioni turistiche inerenti la storia e le tradizioni della citt dei Sassi, quanto piuttosto a chi decide di visitare il luogo e vuole sapere cosa fare a Matera una volta terminata la visita ai Sassi, ai monumenti e alle numerose chiese rupestri presenti in citt e nelle zone limitrofe.

Tipologie di inserzionisti

Il blog raccoglie, per il momento, pochi e selezionati inserzionisti (operatori turistici materani, di genere differente) al fine di non trasformarsi in una semplice vetrina di attivit e prodotti legati al turismo. Per fare ci, lo staff di Cityoumatera.it ha avviato, dapprima, un sondaggio fra vari operatori turistici locali per capire quali sono le esigenze loro e dei turisti in visita a Matera, per poi plasmare contenuti e offerte in linea con quelle che sono le richieste del mercato turistico locale, analizzandole caso per caso. Attualmente, il sito genera pochi guadagni ma sono in fase di attuazione alcune interessanti collaborazioni con alberghi ed enti locali per la promozione turistica di Matera sul web che lasciano ben sperare lo staff di Cityoumatera.it

Autore: Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico
March 01, 2012 Nel primo appuntamento con la guida per capire , abbiamo parlato dellimportanza di sapere in che modo e perch i visitatori giungono su un sito, per comprenderne gusti e preferenze e riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web. Ci aiuta a conoscere i gusti e le esigenze degli utenti fissi od occasionali del sito con poco traffico su cui intendiamo vendere spazi pubblicitari, indirizzando lattivit di ricerca di potenziali inserzionisti verso tipologie di aziende e prodotti che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

Come conoscere gusti e interessi dei visitatori del sito Argomento specifico trattato Innanzitutto, occorre premettere che se abbiamo creato un sito in cui si parla di una specifica tematica, partiamo con il vantaggio di sapere a quale tipo di visitatori ci stiamo rivolgendo. Esempio: se sul nostro sito o blog parliamo di astrofisica, sar improbabile che un utente interessato alle ultime notizie su Lady Gaga possa raggiungere anche solo casualmente le nostre pagine web. Inoltre, sappiamo bene come i contenuti pubblicati sul nostro

blog sono rivolti ad astrofisici, studenti universitari (di fisica, astrofisica e scienze spaziali) e tutte quelle persone che, per passione o professione, sono interessate a quel determinato argomento.

Profilazione approfondita degli utenti a costo zero Una volta individuato il target di riferimento, opportuno profilare ancora meglio gli utenti del sito. Per farlo, possiamo servirci di utili strumenti a costo zero, tra cui: software gratuiti e applicazioni web di analisi del traffico online (Google Analytics, per esempio); widget ed applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico (siti e blog amministrati con CMS come WordPress e Joomla possono tranquillamente integrare simili componenti gratuitamente); social networks (le pagine fan, i gruppi e gli account personali di social come Facebook, Twitter o Linkedin aiutano a conoscere ancora meglio gusti e preferenze di ogni tipo alimentari, sportive, professionali, sessuali - dei contatti generati attraverso il sito e approfonditi su ogni singolo social network).

Case History Citiyoumatera.it Una case history particolare ci viene fornita dallo staff di , blog sul turismo a Matera, nato da qualche mese e che ha come scopo quello di fornire informazioni turistiche sulla famosa citt dei Sassi e sugli eventi che in essa si svolgono e che possono essere fonte di interesse per i turisti sempre pi numerosi che decidono di fermarsi in citt e vogliono sapere cosa fare a Matera durante la loro permanenza.

Traffico mensile generato e target di riferimento Attualmente il blog (gestito da tre giovani materani che si occupano di comunicazione, in diversi settori) genera circa mille visitatori unici mensili e si rivolge a tutte quelle persone che non cercano solo le solite informazioni turistiche inerenti la storia e le tradizioni della citt dei Sassi, quanto piuttosto a chi decide di visitare il luogo e vuole sapere cosa fare a Matera una volta terminata la visita ai Sassi, ai monumenti e alle numerose chiese rupestri presenti in citt e nelle zone limitrofe.

Tipologie di inserzionisti

Il blog raccoglie, per il momento, pochi e selezionati inserzionisti (operatori turistici materani, di genere differente) al fine di non trasformarsi in una semplice vetrina di attivit e prodotti legati al turismo. Per fare ci, lo staff di Cityoumatera.it ha avviato, dapprima, un sondaggio fra vari operatori turistici locali per capire quali sono le esigenze loro e dei turisti in visita a Matera, per poi plasmare contenuti e offerte in linea con quelle che sono le richieste del mercato turistico locale, analizzandole caso per caso. Attualmente, il sito genera pochi guadagni ma sono in fase di attuazione alcune interessanti collaborazioni con alberghi ed enti locali per la promozione turistica di Matera sul web che lasciano ben sperare lo staff di Cityoumatera.it

Autore: Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico
March 01, 2012 Nel primo appuntamento con la guida per capire , abbiamo parlato dellimportanza di sapere in che modo e perch i visitatori giungono su un sito, per comprenderne gusti e preferenze e riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web. Ci aiuta a conoscere i gusti e le esigenze degli utenti fissi od occasionali del sito con poco traffico su cui intendiamo vendere spazi pubblicitari, indirizzando lattivit di ricerca di potenziali inserzionisti verso tipologie di aziende e prodotti che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

Come conoscere gusti e interessi dei visitatori del sito Argomento specifico trattato Innanzitutto, occorre premettere che se abbiamo creato un sito in cui si parla di una specifica tematica, partiamo con il vantaggio di sapere a quale tipo di visitatori ci stiamo rivolgendo. Esempio: se sul nostro sito o blog parliamo di astrofisica, sar improbabile che un utente interessato alle ultime notizie su Lady Gaga possa raggiungere anche solo casualmente le nostre pagine web. Inoltre, sappiamo bene come i contenuti pubblicati sul nostro

blog sono rivolti ad astrofisici, studenti universitari (di fisica, astrofisica e scienze spaziali) e tutte quelle persone che, per passione o professione, sono interessate a quel determinato argomento.

Profilazione approfondita degli utenti a costo zero Una volta individuato il target di riferimento, opportuno profilare ancora meglio gli utenti del sito. Per farlo, possiamo servirci di utili strumenti a costo zero, tra cui: software gratuiti e applicazioni web di analisi del traffico online (Google Analytics, per esempio); widget ed applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico (siti e blog amministrati con CMS come WordPress e Joomla possono tranquillamente integrare simili componenti gratuitamente); social networks (le pagine fan, i gruppi e gli account personali di social come Facebook, Twitter o Linkedin aiutano a conoscere ancora meglio gusti e preferenze di ogni tipo alimentari, sportive, professionali, sessuali - dei contatti generati attraverso il sito e approfonditi su ogni singolo social network).

10

Case History Citiyoumatera.it Una case history particolare ci viene fornita dallo staff di , blog sul turismo a Matera, nato da qualche mese e che ha come scopo quello di fornire informazioni turistiche sulla famosa citt dei Sassi e sugli eventi che in essa si svolgono e che possono essere fonte di interesse per i turisti sempre pi numerosi che decidono di fermarsi in citt e vogliono sapere cosa fare a Matera durante la loro permanenza.

Traffico mensile generato e target di riferimento Attualmente il blog (gestito da tre giovani materani che si occupano di comunicazione, in diversi settori) genera circa mille visitatori unici mensili e si rivolge a tutte quelle persone che non cercano solo le solite informazioni turistiche inerenti la storia e le tradizioni della citt dei Sassi, quanto piuttosto a chi decide di visitare il luogo e vuole sapere cosa fare a Matera una volta terminata la visita ai Sassi, ai monumenti e alle numerose chiese rupestri presenti in citt e nelle zone limitrofe.

Tipologie di inserzionisti

11

Il blog raccoglie, per il momento, pochi e selezionati inserzionisti (operatori turistici materani, di genere differente) al fine di non trasformarsi in una semplice vetrina di attivit e prodotti legati al turismo. Per fare ci, lo staff di Cityoumatera.it ha avviato, dapprima, un sondaggio fra vari operatori turistici locali per capire quali sono le esigenze loro e dei turisti in visita a Matera, per poi plasmare contenuti e offerte in linea con quelle che sono le richieste del mercato turistico locale, analizzandole caso per caso. Attualmente, il sito genera pochi guadagni ma sono in fase di attuazione alcune interessanti collaborazioni con alberghi ed enti locali per la promozione turistica di Matera sul web che lasciano ben sperare lo staff di Cityoumatera.it

Autore: Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

12

Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico
March 01, 2012 Nel primo appuntamento con la guida per capire , abbiamo parlato dellimportanza di sapere in che modo e perch i visitatori giungono su un sito, per comprenderne gusti e preferenze e riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web. Ci aiuta a conoscere i gusti e le esigenze degli utenti fissi od occasionali del sito con poco traffico su cui intendiamo vendere spazi pubblicitari, indirizzando lattivit di ricerca di potenziali inserzionisti verso tipologie di aziende e prodotti che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

Come conoscere gusti e interessi dei visitatori del sito Argomento specifico trattato Innanzitutto, occorre premettere che se abbiamo creato un sito in cui si parla di una specifica tematica, partiamo con il vantaggio di sapere a quale tipo di visitatori ci stiamo rivolgendo. Esempio: se sul nostro sito o blog parliamo di astrofisica, sar improbabile che un utente interessato alle ultime notizie su Lady Gaga possa raggiungere anche solo casualmente le nostre pagine web. Inoltre, sappiamo bene come i contenuti pubblicati sul nostro

13

blog sono rivolti ad astrofisici, studenti universitari (di fisica, astrofisica e scienze spaziali) e tutte quelle persone che, per passione o professione, sono interessate a quel determinato argomento.

Profilazione approfondita degli utenti a costo zero Una volta individuato il target di riferimento, opportuno profilare ancora meglio gli utenti del sito. Per farlo, possiamo servirci di utili strumenti a costo zero, tra cui: software gratuiti e applicazioni web di analisi del traffico online (Google Analytics, per esempio); widget ed applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico (siti e blog amministrati con CMS come WordPress e Joomla possono tranquillamente integrare simili componenti gratuitamente); social networks (le pagine fan, i gruppi e gli account personali di social come Facebook, Twitter o Linkedin aiutano a conoscere ancora meglio gusti e preferenze di ogni tipo alimentari, sportive, professionali, sessuali - dei contatti generati attraverso il sito e approfonditi su ogni singolo social network).

14

Case History Citiyoumatera.it Una case history particolare ci viene fornita dallo staff di , blog sul turismo a Matera, nato da qualche mese e che ha come scopo quello di fornire informazioni turistiche sulla famosa citt dei Sassi e sugli eventi che in essa si svolgono e che possono essere fonte di interesse per i turisti sempre pi numerosi che decidono di fermarsi in citt e vogliono sapere cosa fare a Matera durante la loro permanenza.

Traffico mensile generato e target di riferimento Attualmente il blog (gestito da tre giovani materani che si occupano di comunicazione, in diversi settori) genera circa mille visitatori unici mensili e si rivolge a tutte quelle persone che non cercano solo le solite informazioni turistiche inerenti la storia e le tradizioni della citt dei Sassi, quanto piuttosto a chi decide di visitare il luogo e vuole sapere cosa fare a Matera una volta terminata la visita ai Sassi, ai monumenti e alle numerose chiese rupestri presenti in citt e nelle zone limitrofe.

Tipologie di inserzionisti

15

Il blog raccoglie, per il momento, pochi e selezionati inserzionisti (operatori turistici materani, di genere differente) al fine di non trasformarsi in una semplice vetrina di attivit e prodotti legati al turismo. Per fare ci, lo staff di Cityoumatera.it ha avviato, dapprima, un sondaggio fra vari operatori turistici locali per capire quali sono le esigenze loro e dei turisti in visita a Matera, per poi plasmare contenuti e offerte in linea con quelle che sono le richieste del mercato turistico locale, analizzandole caso per caso. Attualmente, il sito genera pochi guadagni ma sono in fase di attuazione alcune interessanti collaborazioni con alberghi ed enti locali per la promozione turistica di Matera sul web che lasciano ben sperare lo staff di Cityoumatera.it

Autore: Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Analizzare gli interessi dei visitatori per vendere pubblicit su siti con poco traffico Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

16

[Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory


February 24, 2012 Una directory uno strumento grazie al quale i siti presenti nel web vengono suddivisi in determinate categorie, facilitando la consultazione e la catagolazione di essi. Lo stesso nome, la cui traduzione letterale varia da "guida" a "elenco", ci informa immediatamente su quale sia la sua funzione principale: elencare, attraverso determinate categorie, i siti web presenti in internet, esaminando la home page di ognuno di essi. Promuovere un sito inserendolo in una o pi directory spesso il primo passo di una strategia di promozione online e permette anche ai nuovi siti di avere un po di visibilit sul web.

Come inserire un sito in una directory


Le directory presenti nel web sono varie. Linserimento di un sito allinterno di esse solitamente gratuito e non prevede abbonamenti o costi minimi a cui far fronte. Solo determinate directory richiedono uno scambio link o un pagamento a seguito delliscrizione. Una differenza tra un motore di ricerca e una directory riguarda il tipo di analisi fatta allinterno del sito: mentre un motore di ricerca analizza automaticamente ogni pagina di un sito web, la directory prende in considerazione, tramite un intervento umano, solo la

17

home page. Per questo motivo, lindirizzo del tuo sito web dovr essere inserito manualmente, una volta scelta la directory sulla quale segnalarlo. A questo proposito, ti ricordiamo che esistono software, spesso a pagamento, che assicurano liscrizione in pi directory contemporaneamente. Il procedimento per inserire lindirizzo manualmente molto semplice: 1. Scegli la directory sulla quale inserire il tuo sito 2. Scegli la categoria adatta per catalogarlo 3. Scegli le eventuali sottocategorie, che permetteranno una classificazione maggiormente dettagliata 4. Compila il modulo previsto per linserimento del sito fornendo i dati richiesti: descrizione, indirizzo/url, ecc.

Linserimento potrebbe non essere immediato, per questo motivo dovrai ricordarti di controllare allinterno della directory, nei giorni successivi alla richiesrta di inserimento, leffettiva presenza del tuo sito web.

Perch inserire un sito web in una directory?


Nonostante molti considerino le directory una soluzione superata, i motori di ricerca fanno ancora affidamento ad esse, seppure in

18

maniera minore rispetto al passato. Inserire un sito in una directory assicura, infatti, un minimo di visibilit in quanto il motore di ricerca assegna un certo valore ad ogni link che partendo dalla directory porta ad un sito web. Pur non essendo la strategia di "link building" pi efficace , uno strumento utile da adottare assieme agli altri presenti nella guida alla promozione del proprio sito. Per essere sicuro di scegliere la directory giusta, puoi cercare quelle pi pertinenti al settore del tuo sito. Esistono infatti tante directory, ognuna delle quali pensata appositamente per determinati settori. Inoltre, se inserirai il tuo sito allinterno di una directory ben indicizzata su Google, il motore di ricerca dar un valore maggiore al link verso il tuo sito. E opportuno, quindi, analizzare anche il page rank di ogni directory (ovvero la sua "popolarit" online), scegliendo tra quelle che hanno un valore pi elevato rispetto alle altre. Fatti aiutare dai motori di ricerca per scegliere le directory pi adatte al tuo sito. Puoi cercarle, ad esempio, utilizzando le parole chiave che ritieni pi opportune per descrivere il tuo sito web e scegliere quelle presenti nelle prime due pagine dei risultati di ricerca.

Quali sono le directory pi importanti?


Come abbiamo gi detto, non esiste ununica grande directory alla quale fare riferimento. Ne esistono molte, ognuna dotata di particolari caratteristiche e per questo risultano pi o meno adatte a

19

determinate tipologie di siti web. La sicuramente la pi nota in internet ed presente anche nella versione italiana. Qui puoi inserire il tuo sito gratuitamente, scegliendo tra le categorie e le sottocategorie presenti. Ne esistono molte altre utili a promuovere il proprio sito: in uninteressante sezione del nostro forum puoi trovare una e sono utili per migliorare il posizionamento dei siti presenti al loro interno (non utilizzano il tag NoFollow, quindi aumentano la link popularity). Non ti resta che cercare quelle pi adatte al tuo sito.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

20

[Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory


February 24, 2012 Una directory uno strumento grazie al quale i siti presenti nel web vengono suddivisi in determinate categorie, facilitando la consultazione e la catagolazione di essi. Lo stesso nome, la cui traduzione letterale varia da "guida" a "elenco", ci informa immediatamente su quale sia la sua funzione principale: elencare, attraverso determinate categorie, i siti web presenti in internet, esaminando la home page di ognuno di essi. Promuovere un sito inserendolo in una o pi directory spesso il primo passo di una strategia di promozione online e permette anche ai nuovi siti di avere un po di visibilit sul web.

Come inserire un sito in una directory


Le directory presenti nel web sono varie. Linserimento di un sito allinterno di esse solitamente gratuito e non prevede abbonamenti o costi minimi a cui far fronte. Solo determinate directory richiedono uno scambio link o un pagamento a seguito delliscrizione. Una differenza tra un motore di ricerca e una directory riguarda il tipo di analisi fatta allinterno del sito: mentre un motore di ricerca analizza automaticamente ogni pagina di un sito web, la directory prende in considerazione, tramite un intervento umano, solo la

21

home page. Per questo motivo, lindirizzo del tuo sito web dovr essere inserito manualmente, una volta scelta la directory sulla quale segnalarlo. A questo proposito, ti ricordiamo che esistono software, spesso a pagamento, che assicurano liscrizione in pi directory contemporaneamente. Il procedimento per inserire lindirizzo manualmente molto semplice: 1. Scegli la directory sulla quale inserire il tuo sito 2. Scegli la categoria adatta per catalogarlo 3. Scegli le eventuali sottocategorie, che permetteranno una classificazione maggiormente dettagliata 4. Compila il modulo previsto per linserimento del sito fornendo i dati richiesti: descrizione, indirizzo/url, ecc.

Linserimento potrebbe non essere immediato, per questo motivo dovrai ricordarti di controllare allinterno della directory, nei giorni successivi alla richiesrta di inserimento, leffettiva presenza del tuo sito web.

Perch inserire un sito web in una directory?


Nonostante molti considerino le directory una soluzione superata, i motori di ricerca fanno ancora affidamento ad esse, seppure in

22

maniera minore rispetto al passato. Inserire un sito in una directory assicura, infatti, un minimo di visibilit in quanto il motore di ricerca assegna un certo valore ad ogni link che partendo dalla directory porta ad un sito web. Pur non essendo la strategia di "link building" pi efficace , uno strumento utile da adottare assieme agli altri presenti nella guida alla promozione del proprio sito. Per essere sicuro di scegliere la directory giusta, puoi cercare quelle pi pertinenti al settore del tuo sito. Esistono infatti tante directory, ognuna delle quali pensata appositamente per determinati settori. Inoltre, se inserirai il tuo sito allinterno di una directory ben indicizzata su Google, il motore di ricerca dar un valore maggiore al link verso il tuo sito. E opportuno, quindi, analizzare anche il page rank di ogni directory (ovvero la sua "popolarit" online), scegliendo tra quelle che hanno un valore pi elevato rispetto alle altre. Fatti aiutare dai motori di ricerca per scegliere le directory pi adatte al tuo sito. Puoi cercarle, ad esempio, utilizzando le parole chiave che ritieni pi opportune per descrivere il tuo sito web e scegliere quelle presenti nelle prime due pagine dei risultati di ricerca.

Quali sono le directory pi importanti?


Come abbiamo gi detto, non esiste ununica grande directory alla quale fare riferimento. Ne esistono molte, ognuna dotata di particolari caratteristiche e per questo risultano pi o meno adatte a

23

determinate tipologie di siti web. La sicuramente la pi nota in internet ed presente anche nella versione italiana. Qui puoi inserire il tuo sito gratuitamente, scegliendo tra le categorie e le sottocategorie presenti. Ne esistono molte altre utili a promuovere il proprio sito: in uninteressante sezione del nostro forum puoi trovare una e sono utili per migliorare il posizionamento dei siti presenti al loro interno (non utilizzano il tag NoFollow, quindi aumentano la link popularity). Non ti resta che cercare quelle pi adatte al tuo sito.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

24

[Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory


February 24, 2012 Una directory uno strumento grazie al quale i siti presenti nel web vengono suddivisi in determinate categorie, facilitando la consultazione e la catagolazione di essi. Lo stesso nome, la cui traduzione letterale varia da "guida" a "elenco", ci informa immediatamente su quale sia la sua funzione principale: elencare, attraverso determinate categorie, i siti web presenti in internet, esaminando la home page di ognuno di essi. Promuovere un sito inserendolo in una o pi directory spesso il primo passo di una strategia di promozione online e permette anche ai nuovi siti di avere un po di visibilit sul web.

Come inserire un sito in una directory


Le directory presenti nel web sono varie. Linserimento di un sito allinterno di esse solitamente gratuito e non prevede abbonamenti o costi minimi a cui far fronte. Solo determinate directory richiedono uno scambio link o un pagamento a seguito delliscrizione. Una differenza tra un motore di ricerca e una directory riguarda il tipo di analisi fatta allinterno del sito: mentre un motore di ricerca analizza automaticamente ogni pagina di un sito web, la directory prende in considerazione, tramite un intervento umano, solo la

25

home page. Per questo motivo, lindirizzo del tuo sito web dovr essere inserito manualmente, una volta scelta la directory sulla quale segnalarlo. A questo proposito, ti ricordiamo che esistono software, spesso a pagamento, che assicurano liscrizione in pi directory contemporaneamente. Il procedimento per inserire lindirizzo manualmente molto semplice: 1. Scegli la directory sulla quale inserire il tuo sito 2. Scegli la categoria adatta per catalogarlo 3. Scegli le eventuali sottocategorie, che permetteranno una classificazione maggiormente dettagliata 4. Compila il modulo previsto per linserimento del sito fornendo i dati richiesti: descrizione, indirizzo/url, ecc.

Linserimento potrebbe non essere immediato, per questo motivo dovrai ricordarti di controllare allinterno della directory, nei giorni successivi alla richiesrta di inserimento, leffettiva presenza del tuo sito web.

Perch inserire un sito web in una directory?


Nonostante molti considerino le directory una soluzione superata, i motori di ricerca fanno ancora affidamento ad esse, seppure in

26

maniera minore rispetto al passato. Inserire un sito in una directory assicura, infatti, un minimo di visibilit in quanto il motore di ricerca assegna un certo valore ad ogni link che partendo dalla directory porta ad un sito web. Pur non essendo la strategia di "link building" pi efficace , uno strumento utile da adottare assieme agli altri presenti nella guida alla promozione del proprio sito. Per essere sicuro di scegliere la directory giusta, puoi cercare quelle pi pertinenti al settore del tuo sito. Esistono infatti tante directory, ognuna delle quali pensata appositamente per determinati settori. Inoltre, se inserirai il tuo sito allinterno di una directory ben indicizzata su Google, il motore di ricerca dar un valore maggiore al link verso il tuo sito. E opportuno, quindi, analizzare anche il page rank di ogni directory (ovvero la sua "popolarit" online), scegliendo tra quelle che hanno un valore pi elevato rispetto alle altre. Fatti aiutare dai motori di ricerca per scegliere le directory pi adatte al tuo sito. Puoi cercarle, ad esempio, utilizzando le parole chiave che ritieni pi opportune per descrivere il tuo sito web e scegliere quelle presenti nelle prime due pagine dei risultati di ricerca.

Quali sono le directory pi importanti?


Come abbiamo gi detto, non esiste ununica grande directory alla quale fare riferimento. Ne esistono molte, ognuna dotata di particolari caratteristiche e per questo risultano pi o meno adatte a

27

determinate tipologie di siti web. La sicuramente la pi nota in internet ed presente anche nella versione italiana. Qui puoi inserire il tuo sito gratuitamente, scegliendo tra le categorie e le sottocategorie presenti. Ne esistono molte altre utili a promuovere il proprio sito: in uninteressante sezione del nostro forum puoi trovare una e sono utili per migliorare il posizionamento dei siti presenti al loro interno (non utilizzano il tag NoFollow, quindi aumentano la link popularity). Non ti resta che cercare quelle pi adatte al tuo sito.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

28

[Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory


February 24, 2012 Una directory uno strumento grazie al quale i siti presenti nel web vengono suddivisi in determinate categorie, facilitando la consultazione e la catagolazione di essi. Lo stesso nome, la cui traduzione letterale varia da "guida" a "elenco", ci informa immediatamente su quale sia la sua funzione principale: elencare, attraverso determinate categorie, i siti web presenti in internet, esaminando la home page di ognuno di essi. Promuovere un sito inserendolo in una o pi directory spesso il primo passo di una strategia di promozione online e permette anche ai nuovi siti di avere un po di visibilit sul web.

Come inserire un sito in una directory


Le directory presenti nel web sono varie. Linserimento di un sito allinterno di esse solitamente gratuito e non prevede abbonamenti o costi minimi a cui far fronte. Solo determinate directory richiedono uno scambio link o un pagamento a seguito delliscrizione. Una differenza tra un motore di ricerca e una directory riguarda il tipo di analisi fatta allinterno del sito: mentre un motore di ricerca analizza automaticamente ogni pagina di un sito web, la directory prende in considerazione, tramite un intervento umano, solo la

29

home page. Per questo motivo, lindirizzo del tuo sito web dovr essere inserito manualmente, una volta scelta la directory sulla quale segnalarlo. A questo proposito, ti ricordiamo che esistono software, spesso a pagamento, che assicurano liscrizione in pi directory contemporaneamente. Il procedimento per inserire lindirizzo manualmente molto semplice: 1. Scegli la directory sulla quale inserire il tuo sito 2. Scegli la categoria adatta per catalogarlo 3. Scegli le eventuali sottocategorie, che permetteranno una classificazione maggiormente dettagliata 4. Compila il modulo previsto per linserimento del sito fornendo i dati richiesti: descrizione, indirizzo/url, ecc.

Linserimento potrebbe non essere immediato, per questo motivo dovrai ricordarti di controllare allinterno della directory, nei giorni successivi alla richiesrta di inserimento, leffettiva presenza del tuo sito web.

Perch inserire un sito web in una directory?


Nonostante molti considerino le directory una soluzione superata, i motori di ricerca fanno ancora affidamento ad esse, seppure in

30

maniera minore rispetto al passato. Inserire un sito in una directory assicura, infatti, un minimo di visibilit in quanto il motore di ricerca assegna un certo valore ad ogni link che partendo dalla directory porta ad un sito web. Pur non essendo la strategia di "link building" pi efficace , uno strumento utile da adottare assieme agli altri presenti nella guida alla promozione del proprio sito. Per essere sicuro di scegliere la directory giusta, puoi cercare quelle pi pertinenti al settore del tuo sito. Esistono infatti tante directory, ognuna delle quali pensata appositamente per determinati settori. Inoltre, se inserirai il tuo sito allinterno di una directory ben indicizzata su Google, il motore di ricerca dar un valore maggiore al link verso il tuo sito. E opportuno, quindi, analizzare anche il page rank di ogni directory (ovvero la sua "popolarit" online), scegliendo tra quelle che hanno un valore pi elevato rispetto alle altre. Fatti aiutare dai motori di ricerca per scegliere le directory pi adatte al tuo sito. Puoi cercarle, ad esempio, utilizzando le parole chiave che ritieni pi opportune per descrivere il tuo sito web e scegliere quelle presenti nelle prime due pagine dei risultati di ricerca.

Quali sono le directory pi importanti?


Come abbiamo gi detto, non esiste ununica grande directory alla quale fare riferimento. Ne esistono molte, ognuna dotata di particolari caratteristiche e per questo risultano pi o meno adatte a

31

determinate tipologie di siti web. La sicuramente la pi nota in internet ed presente anche nella versione italiana. Qui puoi inserire il tuo sito gratuitamente, scegliendo tra le categorie e le sottocategorie presenti. Ne esistono molte altre utili a promuovere il proprio sito: in uninteressante sezione del nostro forum puoi trovare una e sono utili per migliorare il posizionamento dei siti presenti al loro interno (non utilizzano il tag NoFollow, quindi aumentano la link popularity). Non ti resta che cercare quelle pi adatte al tuo sito.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Promuovere il proprio sito con le directory Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

32

Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione


February 16, 2012 Quando si riflette sulla possibilit di guadagnare online, attraverso la , si compie spesso e volentieri lerrore di pensare che un guadagno reale sia possibile solo se si possiede un sito web che genera una grossa mole di traffico. La realt ben diversa e sono numerosi gli esempi di siti con pochi visitatori che riescono, comunque, ad attirare lattenzione degli inserzionisti, soprattutto se si tratta di siti internet altamente specializzati e di nicchia, con un target di visitatori specifico e ben inquadrato. In questo articolo di introduzione alla guida per vendere pubblicit su siti con poco traffico, analizziamo gli elementi principali da tenere in considerazione.

Conoscere preferenze e interessi dei visitatori del sito Capire in che modo e perch i visitatori giungono sul proprio sito aiuta innanzi tutto a comprenderne gusti e preferenze, per riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web, venendo incontro alle loro esigenze e circoscrivendo determinate tipologie di prodotto che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

33

Un grosso aiuto per profilare i visitatori del sito lo offrono i software di analisi del traffico online e applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico.

Sapere cosa fanno i visitatori sul sito Compreso il mondo in cui i visitatori giungono sul sito, si passa alla fase successiva: studiare i loro comportamenti e la loro esperienza duso, una volta giunti sulle nostre pagine web. Visualizzare il loro tempo di permanenza, le pagine pi visitate o gli articoli pi letti, i links pi cliccati e i contenuti multimediali maggiormente visualizzati, ci fa comprendere ancora di pi la tipologia di persona che visita il nostro sito. Lanalisi di questi dati, infatti, indica cosa attrae e cosa no del nostro sito, aiutandoci a orientare i nostri sforzi verso i contenuti pi appetibili a discapito di altri che, magari, non suscitano lo stesso interesse.

Conoscere le parole chiave con cui il sito si posiziona meglio Le attivit finora elencate sono utili anche per comprendere uno degli aspetti pi importanti da tenere in considerazione, quando si decide di proporre agli inserzionisti la vendita di spazi pubblicitari: le parole chiave con cui il sito meglio posizionato.

34

Pu succedere, infatti, che le nostre pagine web risultino ben piazzate per keywords diverse da quelle individuate in principio: questo dato pu risultare interessante per diversi motivi, primo fra tutti la possibilit di individuare e contattare tutte quelle aziende che acquistano pubblicit su AdWords per le parole chiave con cui il nostro sito meglio posizionato, proponendo offerte pubblicitarie pensate esclusivamente per loro.

Presentare dati dettagliati del traffico generato dal sito Un documento dettagliato che riporta i dati pi significativi del traffico generato dal sito, seppur basso, consente agli inserzionisti di capire cosa stanno effettivamente acquistando e aiuta a dare maggior valore commerciale alla proposta che si sta presentando. Essendo gli inserzionisti interessati alla tipologia dei visitatori del sito web su cui stanno acquistando spazi pubblicitari, occorre presentare loro una panoramica dettagliata della tipologia di visitatore che popola le nostre pagine web, i contenuti che maggiormente gli interessano e il tempo che spende sul nostro sito, per convincere gli inserzionisti della bont della nostra offerta.

Conclusioni Per concludere questo primo appuntamento dedicato alla vendita di spazi pubblicitari su siti con poco traffico, affermiamo che molto

35

pi semplice generare dei guadagni online con siti che trattano argomenti specifici e di nicchia, studiando sempre le attivit svolte dai visitatori sul sito e capire come giungono sulle nostre pagine web e, soprattutto, quali contenuti interessano maggiormente. Nei prossimi articoli saranno riportate - argomento per argomento anche alcune case histories di siti e blog con poco traffico che generano un guadagno online grazie alla vendita di spazi pubblicitari: Cityoumatera.it, blog sul turismo a Matera; Aqva.com, dedicato a tematiche come lambiente, la natura e i viaggi; Religione.arquen.net, in cui vengono pubblicate news e curiosit sulla religione in generale. Subaqva.com, sito web dedicato alla modno della subacquea.

Raccontaci la tua esperienza: lascia un commento! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come vendere pubblicit su siti con poco traffico - Introduzione Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

36

Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione


February 16, 2012 Quando si riflette sulla possibilit di guadagnare online, attraverso la , si compie spesso e volentieri lerrore di pensare che un guadagno reale sia possibile solo se si possiede un sito web che genera una grossa mole di traffico. La realt ben diversa e sono numerosi gli esempi di siti con pochi visitatori che riescono, comunque, ad attirare lattenzione degli inserzionisti, soprattutto se si tratta di siti internet altamente specializzati e di nicchia, con un target di visitatori specifico e ben inquadrato. In questo articolo di introduzione alla guida per vendere pubblicit su siti con poco traffico, analizziamo gli elementi principali da tenere in considerazione.

Conoscere preferenze e interessi dei visitatori del sito Capire in che modo e perch i visitatori giungono sul proprio sito aiuta innanzi tutto a comprenderne gusti e preferenze, per riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web, venendo incontro alle loro esigenze e circoscrivendo determinate tipologie di prodotto che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

37

Un grosso aiuto per profilare i visitatori del sito lo offrono i software di analisi del traffico online e applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico.

Sapere cosa fanno i visitatori sul sito Compreso il mondo in cui i visitatori giungono sul sito, si passa alla fase successiva: studiare i loro comportamenti e la loro esperienza duso, una volta giunti sulle nostre pagine web. Visualizzare il loro tempo di permanenza, le pagine pi visitate o gli articoli pi letti, i links pi cliccati e i contenuti multimediali maggiormente visualizzati, ci fa comprendere ancora di pi la tipologia di persona che visita il nostro sito. Lanalisi di questi dati, infatti, indica cosa attrae e cosa no del nostro sito, aiutandoci a orientare i nostri sforzi verso i contenuti pi appetibili a discapito di altri che, magari, non suscitano lo stesso interesse.

Conoscere le parole chiave con cui il sito si posiziona meglio Le attivit finora elencate sono utili anche per comprendere uno degli aspetti pi importanti da tenere in considerazione, quando si decide di proporre agli inserzionisti la vendita di spazi pubblicitari: le parole chiave con cui il sito meglio posizionato.

38

Pu succedere, infatti, che le nostre pagine web risultino ben piazzate per keywords diverse da quelle individuate in principio: questo dato pu risultare interessante per diversi motivi, primo fra tutti la possibilit di individuare e contattare tutte quelle aziende che acquistano pubblicit su AdWords per le parole chiave con cui il nostro sito meglio posizionato, proponendo offerte pubblicitarie pensate esclusivamente per loro.

Presentare dati dettagliati del traffico generato dal sito Un documento dettagliato che riporta i dati pi significativi del traffico generato dal sito, seppur basso, consente agli inserzionisti di capire cosa stanno effettivamente acquistando e aiuta a dare maggior valore commerciale alla proposta che si sta presentando. Essendo gli inserzionisti interessati alla tipologia dei visitatori del sito web su cui stanno acquistando spazi pubblicitari, occorre presentare loro una panoramica dettagliata della tipologia di visitatore che popola le nostre pagine web, i contenuti che maggiormente gli interessano e il tempo che spende sul nostro sito, per convincere gli inserzionisti della bont della nostra offerta.

Conclusioni Per concludere questo primo appuntamento dedicato alla vendita di spazi pubblicitari su siti con poco traffico, affermiamo che molto

39

pi semplice generare dei guadagni online con siti che trattano argomenti specifici e di nicchia, studiando sempre le attivit svolte dai visitatori sul sito e capire come giungono sulle nostre pagine web e, soprattutto, quali contenuti interessano maggiormente. Nei prossimi articoli saranno riportate - argomento per argomento anche alcune case histories di siti e blog con poco traffico che generano un guadagno online grazie alla vendita di spazi pubblicitari: Cityoumatera.it, blog sul turismo a Matera; Aqva.com, dedicato a tematiche come lambiente, la natura e i viaggi; Religione.arquen.net, in cui vengono pubblicate news e curiosit sulla religione in generale. Subaqva.com, sito web dedicato alla modno della subacquea.

Raccontaci la tua esperienza: lascia un commento! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come vendere pubblicit su siti con poco traffico - Introduzione Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

40

Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione


February 16, 2012 Quando si riflette sulla possibilit di guadagnare online, attraverso la , si compie spesso e volentieri lerrore di pensare che un guadagno reale sia possibile solo se si possiede un sito web che genera una grossa mole di traffico. La realt ben diversa e sono numerosi gli esempi di siti con pochi visitatori che riescono, comunque, ad attirare lattenzione degli inserzionisti, soprattutto se si tratta di siti internet altamente specializzati e di nicchia, con un target di visitatori specifico e ben inquadrato. In questo articolo di introduzione alla guida per vendere pubblicit su siti con poco traffico, analizziamo gli elementi principali da tenere in considerazione.

Conoscere preferenze e interessi dei visitatori del sito Capire in che modo e perch i visitatori giungono sul proprio sito aiuta innanzi tutto a comprenderne gusti e preferenze, per riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web, venendo incontro alle loro esigenze e circoscrivendo determinate tipologie di prodotto che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

41

Un grosso aiuto per profilare i visitatori del sito lo offrono i software di analisi del traffico online e applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico.

Sapere cosa fanno i visitatori sul sito Compreso il mondo in cui i visitatori giungono sul sito, si passa alla fase successiva: studiare i loro comportamenti e la loro esperienza duso, una volta giunti sulle nostre pagine web. Visualizzare il loro tempo di permanenza, le pagine pi visitate o gli articoli pi letti, i links pi cliccati e i contenuti multimediali maggiormente visualizzati, ci fa comprendere ancora di pi la tipologia di persona che visita il nostro sito. Lanalisi di questi dati, infatti, indica cosa attrae e cosa no del nostro sito, aiutandoci a orientare i nostri sforzi verso i contenuti pi appetibili a discapito di altri che, magari, non suscitano lo stesso interesse.

Conoscere le parole chiave con cui il sito si posiziona meglio Le attivit finora elencate sono utili anche per comprendere uno degli aspetti pi importanti da tenere in considerazione, quando si decide di proporre agli inserzionisti la vendita di spazi pubblicitari: le parole chiave con cui il sito meglio posizionato.

42

Pu succedere, infatti, che le nostre pagine web risultino ben piazzate per keywords diverse da quelle individuate in principio: questo dato pu risultare interessante per diversi motivi, primo fra tutti la possibilit di individuare e contattare tutte quelle aziende che acquistano pubblicit su AdWords per le parole chiave con cui il nostro sito meglio posizionato, proponendo offerte pubblicitarie pensate esclusivamente per loro.

Presentare dati dettagliati del traffico generato dal sito Un documento dettagliato che riporta i dati pi significativi del traffico generato dal sito, seppur basso, consente agli inserzionisti di capire cosa stanno effettivamente acquistando e aiuta a dare maggior valore commerciale alla proposta che si sta presentando. Essendo gli inserzionisti interessati alla tipologia dei visitatori del sito web su cui stanno acquistando spazi pubblicitari, occorre presentare loro una panoramica dettagliata della tipologia di visitatore che popola le nostre pagine web, i contenuti che maggiormente gli interessano e il tempo che spende sul nostro sito, per convincere gli inserzionisti della bont della nostra offerta.

Conclusioni Per concludere questo primo appuntamento dedicato alla vendita di spazi pubblicitari su siti con poco traffico, affermiamo che molto

43

pi semplice generare dei guadagni online con siti che trattano argomenti specifici e di nicchia, studiando sempre le attivit svolte dai visitatori sul sito e capire come giungono sulle nostre pagine web e, soprattutto, quali contenuti interessano maggiormente. Nei prossimi articoli saranno riportate - argomento per argomento anche alcune case histories di siti e blog con poco traffico che generano un guadagno online grazie alla vendita di spazi pubblicitari: Cityoumatera.it, blog sul turismo a Matera; Aqva.com, dedicato a tematiche come lambiente, la natura e i viaggi; Religione.arquen.net, in cui vengono pubblicate news e curiosit sulla religione in generale. Subaqva.com, sito web dedicato alla modno della subacquea.

Raccontaci la tua esperienza: lascia un commento! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come vendere pubblicit su siti con poco traffico - Introduzione Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

44

Come vendere pubblicit su siti con poco traffico Introduzione


February 16, 2012 Quando si riflette sulla possibilit di guadagnare online, attraverso la , si compie spesso e volentieri lerrore di pensare che un guadagno reale sia possibile solo se si possiede un sito web che genera una grossa mole di traffico. La realt ben diversa e sono numerosi gli esempi di siti con pochi visitatori che riescono, comunque, ad attirare lattenzione degli inserzionisti, soprattutto se si tratta di siti internet altamente specializzati e di nicchia, con un target di visitatori specifico e ben inquadrato. In questo articolo di introduzione alla guida per vendere pubblicit su siti con poco traffico, analizziamo gli elementi principali da tenere in considerazione.

Conoscere preferenze e interessi dei visitatori del sito Capire in che modo e perch i visitatori giungono sul proprio sito aiuta innanzi tutto a comprenderne gusti e preferenze, per riflettere su ci che realmente interessa a coloro che accedono al sito web, venendo incontro alle loro esigenze e circoscrivendo determinate tipologie di prodotto che possono stuzzicare lattenzione e i desideri di acquisto dei visitatori.

45

Un grosso aiuto per profilare i visitatori del sito lo offrono i software di analisi del traffico online e applicazioni per la creazione di sondaggi, attraverso cui somministrare domande dirette al proprio pubblico.

Sapere cosa fanno i visitatori sul sito Compreso il mondo in cui i visitatori giungono sul sito, si passa alla fase successiva: studiare i loro comportamenti e la loro esperienza duso, una volta giunti sulle nostre pagine web. Visualizzare il loro tempo di permanenza, le pagine pi visitate o gli articoli pi letti, i links pi cliccati e i contenuti multimediali maggiormente visualizzati, ci fa comprendere ancora di pi la tipologia di persona che visita il nostro sito. Lanalisi di questi dati, infatti, indica cosa attrae e cosa no del nostro sito, aiutandoci a orientare i nostri sforzi verso i contenuti pi appetibili a discapito di altri che, magari, non suscitano lo stesso interesse.

Conoscere le parole chiave con cui il sito si posiziona meglio Le attivit finora elencate sono utili anche per comprendere uno degli aspetti pi importanti da tenere in considerazione, quando si decide di proporre agli inserzionisti la vendita di spazi pubblicitari: le parole chiave con cui il sito meglio posizionato.

46

Pu succedere, infatti, che le nostre pagine web risultino ben piazzate per keywords diverse da quelle individuate in principio: questo dato pu risultare interessante per diversi motivi, primo fra tutti la possibilit di individuare e contattare tutte quelle aziende che acquistano pubblicit su AdWords per le parole chiave con cui il nostro sito meglio posizionato, proponendo offerte pubblicitarie pensate esclusivamente per loro.

Presentare dati dettagliati del traffico generato dal sito Un documento dettagliato che riporta i dati pi significativi del traffico generato dal sito, seppur basso, consente agli inserzionisti di capire cosa stanno effettivamente acquistando e aiuta a dare maggior valore commerciale alla proposta che si sta presentando. Essendo gli inserzionisti interessati alla tipologia dei visitatori del sito web su cui stanno acquistando spazi pubblicitari, occorre presentare loro una panoramica dettagliata della tipologia di visitatore che popola le nostre pagine web, i contenuti che maggiormente gli interessano e il tempo che spende sul nostro sito, per convincere gli inserzionisti della bont della nostra offerta.

Conclusioni Per concludere questo primo appuntamento dedicato alla vendita di spazi pubblicitari su siti con poco traffico, affermiamo che molto

47

pi semplice generare dei guadagni online con siti che trattano argomenti specifici e di nicchia, studiando sempre le attivit svolte dai visitatori sul sito e capire come giungono sulle nostre pagine web e, soprattutto, quali contenuti interessano maggiormente. Nei prossimi articoli saranno riportate - argomento per argomento anche alcune case histories di siti e blog con poco traffico che generano un guadagno online grazie alla vendita di spazi pubblicitari: Cityoumatera.it, blog sul turismo a Matera; Aqva.com, dedicato a tematiche come lambiente, la natura e i viaggi; Religione.arquen.net, in cui vengono pubblicate news e curiosit sulla religione in generale. Subaqva.com, sito web dedicato alla modno della subacquea.

Raccontaci la tua esperienza: lascia un commento! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come vendere pubblicit su siti con poco traffico - Introduzione Tags: Guadagnare online, vendita spazi pubblicitari

48

GlossyBox
February 09, 2012 Gli utenti di GlossyBox ricevono ogni mese un cofanetto contenente i migliori prodotti di cosmetici e make up del momento. Labbonamento costa 14 euro/mese. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare fino a 7 euro per ogni abbonamento attivato da utenti provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. GlossyBox Tags: glossybox, pay per sale, zanox

49

GlossyBox
February 09, 2012 Gli utenti di GlossyBox ricevono ogni mese un cofanetto contenente i migliori prodotti di cosmetici e make up del momento. Labbonamento costa 14 euro/mese. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare fino a 7 euro per ogni abbonamento attivato da utenti provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. GlossyBox Tags: glossybox, pay per sale, zanox

50

GlossyBox
February 09, 2012 Gli utenti di GlossyBox ricevono ogni mese un cofanetto contenente i migliori prodotti di cosmetici e make up del momento. Labbonamento costa 14 euro/mese. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare fino a 7 euro per ogni abbonamento attivato da utenti provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. GlossyBox Tags: glossybox, pay per sale, zanox

51

GlossyBox
February 09, 2012 Gli utenti di GlossyBox ricevono ogni mese un cofanetto contenente i migliori prodotti di cosmetici e make up del momento. Labbonamento costa 14 euro/mese. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare fino a 7 euro per ogni abbonamento attivato da utenti provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. GlossyBox Tags: glossybox, pay per sale, zanox

52

Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato?


February 07, 2012 Se hai migliaia di euro di budget e solo limbarazzo della scelta sulle parole chiave da promuovere inutile che leggi questo post. Se invece sei costretto a fare i salti mortali per starci dentro, senza neanche promuovere tutto quello che vorresti, ti conviene arrivare fino in fondo (e leggere anche molto attentamente ;-) ). Lobiettivo centrale di qualsiasi campagna AdWords dovrebbe essere quello di spendere il minimo possibile per intercettare utenti nel tuo target con il massimo di predisposizione alla conversione (acquisto on line o qualunque altra cosa sia utile per te). Per scovare questo autentico tesoro, prima di impostare la struttura dellaccount devi cominciare con il chiederti cosa cercheresti se volessi comprare esattamente quello che stai offrendo. Perch questo esattamente quello che faranno gli utenti in uno stadio di acquisto sufficientemente avanzato! Nessuna persona che abbia gi un idea di cosa vuole comprare cercherebbe fotocamere digitali, ma piuttosto fotocamera +MARCA +MODELLO, Offerte fotocamera +MARCA +MODELLO o recensioni +MARCA +MODELLO. Per darti un esempio sui servizi locali, potremmo considerare: hotel 3 stelle +LOCALITA, hotel piscina +LOCALITA, hotel bambini +LOCALITA. A meno che non sia il country manager di Expedia o Booking, non possa spendere decine di migliaia di euro o non gestisca unavviata azienda di soggiorno a Randellino di sopra,

53

lascia perdere hotel +LOCALITA o spenderai male i tuoi soldi. Lobiettivo centrale della tua campagna deve essere quello di coprire TUTTE le ricerche SPECIFICHE legate al tuo business nella tua ZONA (se ci rilevante) e, dopo che avrai verificato per almeno 3-4 settimane che la piattaforma non in grado di trovarti clic sufficienti a spendere tutto il budget disponibile, solo allora potrai pensare di allargare il tiro con la rete display (non con parole chiave generiche, che ti abbasserebbero il punteggio di qualit medio della campagna e dellaccount). Il raggiungimento di questi obiettivi si pu verificare con queste semplici operazioni: 1. Ordina le parole chiave per impression, clic o costo totale e verifica che quelle pi trafficate (e quindi pi costose) abbiano punteggi di qualit al di sopra del 6. Pi sei lontano dal 10 e pi la campagna ha bisogno di essere ottimizzata. 2. Verifica che le parole chiave con i pi alti tassi di conversione (hai attivato il monitoraggio delle conversioni, vero? ;-) non siano mediamente oltre la 3 posizione. 3. Verifica che le parole chiave con i tassi di CTR pi alti (che dovrebbero anche avere buoni punteggi di qualit) non siano posizionate oltre la 3 posizione media. 4. Verifica che le parole chiave con almeno una conversione e buoni tassi di CTR non siano oltre la 3 posizione media.

54

5. Attiva la rete display solo se la piattaforma dopo 15-20 giorni non riesce ancora a spendere tutto il budget che le attribuisci e inizia con costi massimi per clic molto bassi (in modo che non rubino budget alle ricerche specifiche). 6. Seleziona i siti pi attinenti nella rete display, attiva gli strumenti di targeting avanzato (soprattutto il retargeting) e attribuisci a questi posizionamenti valori massimi di costo per clic superiori a quelli dei posizionamenti automatici, monitorando nel tempo i tassi di conversione. Se salti questo passaggio non riuscirai mai a scoprire nuovi siti di qualit su cui eventualmente investire.

Lobiettivo finale arrivare a una campagna che sia pi o meno in equilibrio con il budget giornaliero. Se hai rispettato tutte le condizioni precedenti (e hai un budget sufficiente) stai sicuramente coprendo in maniera efficiente tutte le ricerche pi profittevoli e, con quello che rimane, stai facendo branding in maniera efficace. Ah, dimenticavo se non vendi on line, sii creativo nel definire le tue conversioni. Collegando laccount AdWords e quello Analytics, oltre a quelle classiche (vendita, registrazione o contatto), potresti stabilire anche che una visita di durata sopra la media o pi profonda (come numero di pagine viste) sono gi dei buoni indicatori di traffico di qualit. Troverai spiegati in dettaglio tutti questi passaggi nel webinar 5 mosse per ottimizzare un account Adwords registrato pochi giorni fa con Madri Internet Marketing, a cui si sono iscritte quasi 500 persone.

55

Per approfondire in dettaglio questa ed altre tecniche di ottimizzazione vieni a trovarci al www.adworldexperience.it (i casi di successo dei migliori inserzionisti AdWords italiani). I primi dieci iscritti che utilizzeranno il coupon riservato alla community di alverde otterranno uno sconto del 20%. Per utilizzarlo basta inserire il codice ALVERDE nellapposito campo del form discrizione. P.S. Puoi partecipare gratis allADworlds diventando un relatore dellevento Gianpaolo Lorusso www.sito-perfetto.it Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Tags: eventi, google adwords, promozione siti Experience 2012

56

Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato?


February 07, 2012 Se hai migliaia di euro di budget e solo limbarazzo della scelta sulle parole chiave da promuovere inutile che leggi questo post. Se invece sei costretto a fare i salti mortali per starci dentro, senza neanche promuovere tutto quello che vorresti, ti conviene arrivare fino in fondo (e leggere anche molto attentamente ;-) ). Lobiettivo centrale di qualsiasi campagna AdWords dovrebbe essere quello di spendere il minimo possibile per intercettare utenti nel tuo target con il massimo di predisposizione alla conversione (acquisto on line o qualunque altra cosa sia utile per te). Per scovare questo autentico tesoro, prima di impostare la struttura dellaccount devi cominciare con il chiederti cosa cercheresti se volessi comprare esattamente quello che stai offrendo. Perch questo esattamente quello che faranno gli utenti in uno stadio di acquisto sufficientemente avanzato! Nessuna persona che abbia gi un idea di cosa vuole comprare cercherebbe fotocamere digitali, ma piuttosto fotocamera +MARCA +MODELLO, Offerte fotocamera +MARCA +MODELLO o recensioni +MARCA +MODELLO. Per darti un esempio sui servizi locali, potremmo considerare: hotel 3 stelle +LOCALITA, hotel piscina +LOCALITA, hotel bambini +LOCALITA. A meno che non sia il country manager di Expedia o Booking, non possa spendere decine di migliaia di euro o non gestisca unavviata azienda di soggiorno a Randellino di sopra,

57

lascia perdere hotel +LOCALITA o spenderai male i tuoi soldi. Lobiettivo centrale della tua campagna deve essere quello di coprire TUTTE le ricerche SPECIFICHE legate al tuo business nella tua ZONA (se ci rilevante) e, dopo che avrai verificato per almeno 3-4 settimane che la piattaforma non in grado di trovarti clic sufficienti a spendere tutto il budget disponibile, solo allora potrai pensare di allargare il tiro con la rete display (non con parole chiave generiche, che ti abbasserebbero il punteggio di qualit medio della campagna e dellaccount). Il raggiungimento di questi obiettivi si pu verificare con queste semplici operazioni: 1. Ordina le parole chiave per impression, clic o costo totale e verifica che quelle pi trafficate (e quindi pi costose) abbiano punteggi di qualit al di sopra del 6. Pi sei lontano dal 10 e pi la campagna ha bisogno di essere ottimizzata. 2. Verifica che le parole chiave con i pi alti tassi di conversione (hai attivato il monitoraggio delle conversioni, vero? ;-) non siano mediamente oltre la 3 posizione. 3. Verifica che le parole chiave con i tassi di CTR pi alti (che dovrebbero anche avere buoni punteggi di qualit) non siano posizionate oltre la 3 posizione media. 4. Verifica che le parole chiave con almeno una conversione e buoni tassi di CTR non siano oltre la 3 posizione media.

58

5. Attiva la rete display solo se la piattaforma dopo 15-20 giorni non riesce ancora a spendere tutto il budget che le attribuisci e inizia con costi massimi per clic molto bassi (in modo che non rubino budget alle ricerche specifiche). 6. Seleziona i siti pi attinenti nella rete display, attiva gli strumenti di targeting avanzato (soprattutto il retargeting) e attribuisci a questi posizionamenti valori massimi di costo per clic superiori a quelli dei posizionamenti automatici, monitorando nel tempo i tassi di conversione. Se salti questo passaggio non riuscirai mai a scoprire nuovi siti di qualit su cui eventualmente investire.

Lobiettivo finale arrivare a una campagna che sia pi o meno in equilibrio con il budget giornaliero. Se hai rispettato tutte le condizioni precedenti (e hai un budget sufficiente) stai sicuramente coprendo in maniera efficiente tutte le ricerche pi profittevoli e, con quello che rimane, stai facendo branding in maniera efficace. Ah, dimenticavo se non vendi on line, sii creativo nel definire le tue conversioni. Collegando laccount AdWords e quello Analytics, oltre a quelle classiche (vendita, registrazione o contatto), potresti stabilire anche che una visita di durata sopra la media o pi profonda (come numero di pagine viste) sono gi dei buoni indicatori di traffico di qualit. Troverai spiegati in dettaglio tutti questi passaggi nel webinar 5 mosse per ottimizzare un account Adwords registrato pochi giorni fa con Madri Internet Marketing, a cui si sono iscritte quasi 500 persone.

59

Per approfondire in dettaglio questa ed altre tecniche di ottimizzazione vieni a trovarci al www.adworldexperience.it (i casi di successo dei migliori inserzionisti AdWords italiani). I primi dieci iscritti che utilizzeranno il coupon riservato alla community di alverde otterranno uno sconto del 20%. Per utilizzarlo basta inserire il codice ALVERDE nellapposito campo del form discrizione. P.S. Puoi partecipare gratis allADworlds diventando un relatore dellevento Gianpaolo Lorusso www.sito-perfetto.it Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Tags: eventi, google adwords, promozione siti Experience 2012

60

Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato?


February 07, 2012 Se hai migliaia di euro di budget e solo limbarazzo della scelta sulle parole chiave da promuovere inutile che leggi questo post. Se invece sei costretto a fare i salti mortali per starci dentro, senza neanche promuovere tutto quello che vorresti, ti conviene arrivare fino in fondo (e leggere anche molto attentamente ;-) ). Lobiettivo centrale di qualsiasi campagna AdWords dovrebbe essere quello di spendere il minimo possibile per intercettare utenti nel tuo target con il massimo di predisposizione alla conversione (acquisto on line o qualunque altra cosa sia utile per te). Per scovare questo autentico tesoro, prima di impostare la struttura dellaccount devi cominciare con il chiederti cosa cercheresti se volessi comprare esattamente quello che stai offrendo. Perch questo esattamente quello che faranno gli utenti in uno stadio di acquisto sufficientemente avanzato! Nessuna persona che abbia gi un idea di cosa vuole comprare cercherebbe fotocamere digitali, ma piuttosto fotocamera +MARCA +MODELLO, Offerte fotocamera +MARCA +MODELLO o recensioni +MARCA +MODELLO. Per darti un esempio sui servizi locali, potremmo considerare: hotel 3 stelle +LOCALITA, hotel piscina +LOCALITA, hotel bambini +LOCALITA. A meno che non sia il country manager di Expedia o Booking, non possa spendere decine di migliaia di euro o non gestisca unavviata azienda di soggiorno a Randellino di sopra,

61

lascia perdere hotel +LOCALITA o spenderai male i tuoi soldi. Lobiettivo centrale della tua campagna deve essere quello di coprire TUTTE le ricerche SPECIFICHE legate al tuo business nella tua ZONA (se ci rilevante) e, dopo che avrai verificato per almeno 3-4 settimane che la piattaforma non in grado di trovarti clic sufficienti a spendere tutto il budget disponibile, solo allora potrai pensare di allargare il tiro con la rete display (non con parole chiave generiche, che ti abbasserebbero il punteggio di qualit medio della campagna e dellaccount). Il raggiungimento di questi obiettivi si pu verificare con queste semplici operazioni: 1. Ordina le parole chiave per impression, clic o costo totale e verifica che quelle pi trafficate (e quindi pi costose) abbiano punteggi di qualit al di sopra del 6. Pi sei lontano dal 10 e pi la campagna ha bisogno di essere ottimizzata. 2. Verifica che le parole chiave con i pi alti tassi di conversione (hai attivato il monitoraggio delle conversioni, vero? ;-) non siano mediamente oltre la 3 posizione. 3. Verifica che le parole chiave con i tassi di CTR pi alti (che dovrebbero anche avere buoni punteggi di qualit) non siano posizionate oltre la 3 posizione media. 4. Verifica che le parole chiave con almeno una conversione e buoni tassi di CTR non siano oltre la 3 posizione media.

62

5. Attiva la rete display solo se la piattaforma dopo 15-20 giorni non riesce ancora a spendere tutto il budget che le attribuisci e inizia con costi massimi per clic molto bassi (in modo che non rubino budget alle ricerche specifiche). 6. Seleziona i siti pi attinenti nella rete display, attiva gli strumenti di targeting avanzato (soprattutto il retargeting) e attribuisci a questi posizionamenti valori massimi di costo per clic superiori a quelli dei posizionamenti automatici, monitorando nel tempo i tassi di conversione. Se salti questo passaggio non riuscirai mai a scoprire nuovi siti di qualit su cui eventualmente investire.

Lobiettivo finale arrivare a una campagna che sia pi o meno in equilibrio con il budget giornaliero. Se hai rispettato tutte le condizioni precedenti (e hai un budget sufficiente) stai sicuramente coprendo in maniera efficiente tutte le ricerche pi profittevoli e, con quello che rimane, stai facendo branding in maniera efficace. Ah, dimenticavo se non vendi on line, sii creativo nel definire le tue conversioni. Collegando laccount AdWords e quello Analytics, oltre a quelle classiche (vendita, registrazione o contatto), potresti stabilire anche che una visita di durata sopra la media o pi profonda (come numero di pagine viste) sono gi dei buoni indicatori di traffico di qualit. Troverai spiegati in dettaglio tutti questi passaggi nel webinar 5 mosse per ottimizzare un account Adwords registrato pochi giorni fa con Madri Internet Marketing, a cui si sono iscritte quasi 500 persone.

63

Per approfondire in dettaglio questa ed altre tecniche di ottimizzazione vieni a trovarci al www.adworldexperience.it (i casi di successo dei migliori inserzionisti AdWords italiani). I primi dieci iscritti che utilizzeranno il coupon riservato alla community di alverde otterranno uno sconto del 20%. Per utilizzarlo basta inserire il codice ALVERDE nellapposito campo del form discrizione. P.S. Puoi partecipare gratis allADworlds diventando un relatore dellevento Gianpaolo Lorusso www.sito-perfetto.it Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Tags: eventi, google adwords, promozione siti Experience 2012

64

Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato?


February 07, 2012 Se hai migliaia di euro di budget e solo limbarazzo della scelta sulle parole chiave da promuovere inutile che leggi questo post. Se invece sei costretto a fare i salti mortali per starci dentro, senza neanche promuovere tutto quello che vorresti, ti conviene arrivare fino in fondo (e leggere anche molto attentamente ;-) ). Lobiettivo centrale di qualsiasi campagna AdWords dovrebbe essere quello di spendere il minimo possibile per intercettare utenti nel tuo target con il massimo di predisposizione alla conversione (acquisto on line o qualunque altra cosa sia utile per te). Per scovare questo autentico tesoro, prima di impostare la struttura dellaccount devi cominciare con il chiederti cosa cercheresti se volessi comprare esattamente quello che stai offrendo. Perch questo esattamente quello che faranno gli utenti in uno stadio di acquisto sufficientemente avanzato! Nessuna persona che abbia gi un idea di cosa vuole comprare cercherebbe fotocamere digitali, ma piuttosto fotocamera +MARCA +MODELLO, Offerte fotocamera +MARCA +MODELLO o recensioni +MARCA +MODELLO. Per darti un esempio sui servizi locali, potremmo considerare: hotel 3 stelle +LOCALITA, hotel piscina +LOCALITA, hotel bambini +LOCALITA. A meno che non sia il country manager di Expedia o Booking, non possa spendere decine di migliaia di euro o non gestisca unavviata azienda di soggiorno a Randellino di sopra,

65

lascia perdere hotel +LOCALITA o spenderai male i tuoi soldi. Lobiettivo centrale della tua campagna deve essere quello di coprire TUTTE le ricerche SPECIFICHE legate al tuo business nella tua ZONA (se ci rilevante) e, dopo che avrai verificato per almeno 3-4 settimane che la piattaforma non in grado di trovarti clic sufficienti a spendere tutto il budget disponibile, solo allora potrai pensare di allargare il tiro con la rete display (non con parole chiave generiche, che ti abbasserebbero il punteggio di qualit medio della campagna e dellaccount). Il raggiungimento di questi obiettivi si pu verificare con queste semplici operazioni: 1. Ordina le parole chiave per impression, clic o costo totale e verifica che quelle pi trafficate (e quindi pi costose) abbiano punteggi di qualit al di sopra del 6. Pi sei lontano dal 10 e pi la campagna ha bisogno di essere ottimizzata. 2. Verifica che le parole chiave con i pi alti tassi di conversione (hai attivato il monitoraggio delle conversioni, vero? ;-) non siano mediamente oltre la 3 posizione. 3. Verifica che le parole chiave con i tassi di CTR pi alti (che dovrebbero anche avere buoni punteggi di qualit) non siano posizionate oltre la 3 posizione media. 4. Verifica che le parole chiave con almeno una conversione e buoni tassi di CTR non siano oltre la 3 posizione media.

66

5. Attiva la rete display solo se la piattaforma dopo 15-20 giorni non riesce ancora a spendere tutto il budget che le attribuisci e inizia con costi massimi per clic molto bassi (in modo che non rubino budget alle ricerche specifiche). 6. Seleziona i siti pi attinenti nella rete display, attiva gli strumenti di targeting avanzato (soprattutto il retargeting) e attribuisci a questi posizionamenti valori massimi di costo per clic superiori a quelli dei posizionamenti automatici, monitorando nel tempo i tassi di conversione. Se salti questo passaggio non riuscirai mai a scoprire nuovi siti di qualit su cui eventualmente investire.

Lobiettivo finale arrivare a una campagna che sia pi o meno in equilibrio con il budget giornaliero. Se hai rispettato tutte le condizioni precedenti (e hai un budget sufficiente) stai sicuramente coprendo in maniera efficiente tutte le ricerche pi profittevoli e, con quello che rimane, stai facendo branding in maniera efficace. Ah, dimenticavo se non vendi on line, sii creativo nel definire le tue conversioni. Collegando laccount AdWords e quello Analytics, oltre a quelle classiche (vendita, registrazione o contatto), potresti stabilire anche che una visita di durata sopra la media o pi profonda (come numero di pagine viste) sono gi dei buoni indicatori di traffico di qualit. Troverai spiegati in dettaglio tutti questi passaggi nel webinar 5 mosse per ottimizzare un account Adwords registrato pochi giorni fa con Madri Internet Marketing, a cui si sono iscritte quasi 500 persone.

67

Per approfondire in dettaglio questa ed altre tecniche di ottimizzazione vieni a trovarci al www.adworldexperience.it (i casi di successo dei migliori inserzionisti AdWords italiani). I primi dieci iscritti che utilizzeranno il coupon riservato alla community di alverde otterranno uno sconto del 20%. Per utilizzarlo basta inserire il codice ALVERDE nellapposito campo del form discrizione. P.S. Puoi partecipare gratis allADworlds diventando un relatore dellevento Gianpaolo Lorusso www.sito-perfetto.it Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Sei sicuro che il tuo account AdWords sia ottimizzato? Tags: eventi, google adwords, promozione siti Experience 2012

68

AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari


February 03, 2012 Articolo sponsorizzato. AddyON un marketplace che mette in contatto i proprietari di siti web che desiderano vendere spazi pubblicitari, con gli inserzionisti che desiderano acquistare pubblicit. La piattaforma permette di gestire le compravendite di spazi pubblicitari, nel modo pi rapido possibile, saltando alcuni passaggi tipici di questi accordi commerciali (primo contatto, trattativa per definire il prezzo, ecc.). Gli spazi invenduti, inoltre, possono essere monetizzati tramite un qualunque altro network pubblicitario o affiliazione, utilizzati dal proprietario del sito web! Cos AddyON? E una piattaforma in cui editori ed inserzionisti interagiscono fra loro, direttamente e senza intermediari, per comprare e vendere spazi pubblicitari online. Un Ad-Shop in cui le compravendite avvengono in modo automatico e senza tempi di attesa. Come funziona? Iscrivendo il tuo sito su AddyON, puoi decidere quali spazi pubblicitari mettere in vendita, il loro prezzo e la tipologia di commissione (pay per click, per impression o giornaliero). Completata questa operazione, i tuoi spazi verranno messi in vendita automaticamente e dovrei solo attendere che uno degli inserzionisti acquisti una campagna pubblicitaria sul tuo sito. I

69

profitti verranno caricati direttamente nel tuo account. Il sistema gestisce tutto automaticamente: appena un cliente compra il tuo spazio, il suo banner va immediatamente online sul tuo sito e, una volta terminata la campagna, il corrispondente costo pagato dal cliente viene trasferito sul tuo conto virtuale. Inoltre, in qualunque momento, potrai richiedere il credito maturato senza dover raggiungere alcuna soglia minima. Praticamente AddyON gestisce il tuo spazio in un modo molto semplice, ma allo stesso tempo potente e funzionale, vediamo come: Quando il tuo spazio viene acquistato, apparir il banner dellinserzionista e tu guadagnerai il prezzo che hai stabilito. Quando non venduto, apparir il banner del network di affiliazione o di qualunque altro sistema pubblicitario a cui sei iscritto.

Con AddyON, quindi, vendi i tuoi spazi direttamente agli inserzionisti, tramite un sistema automatico, come unagenzia che si occupa di cercare gli inserizonisti pi adatti al tuo sito. E un sistema utile per il piccolo sito che vuole farsi notare e vuole monetizzare al massimo i suoi spazi pubblicitari, ma lo ancor di pi per i siti pi grandi che hanno bisogno di una gestione automatica degli spazi pubblicitari, senza dover perdere tempo in macchinose e lente procedure per la messa in pubblicazione, per i preventivi e per i pagamenti.

70

Perch utilizzare AddyON? Perch non sostituisce il tuo network di affiliazione o sistema pubblicitario a cui sei iscritto, bens lo usi contemporaneamente sullo stesso spazio pubblicitario, quindi gudagni di pi. Perch sono gli inserzionsti che trovano te. Perch sei padrone dei tuoi spazi pubblicitari. Quanto si guadagna? Ogni editore libero di scegliere il prezzo di vendita dei propri spazi pubblicitari. Cosa fare per vendere i propri spazi pubblicitari? Iscriviti ad AddyON ed inserisci il tuo sito web e i tuoi spazi pubblicitari. Come comprare spazi pubblicitari sui siti del network di AddyON? Iscriviti, cerca il sito adatto al target che vuoi raggiungere, acquista lo spazio pubblicitario, carica il tuo banner e sei subito online. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari Tags: addyon

71

AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari


February 03, 2012 Articolo sponsorizzato. AddyON un marketplace che mette in contatto i proprietari di siti web che desiderano vendere spazi pubblicitari, con gli inserzionisti che desiderano acquistare pubblicit. La piattaforma permette di gestire le compravendite di spazi pubblicitari, nel modo pi rapido possibile, saltando alcuni passaggi tipici di questi accordi commerciali (primo contatto, trattativa per definire il prezzo, ecc.). Gli spazi invenduti, inoltre, possono essere monetizzati tramite un qualunque altro network pubblicitario o affiliazione, utilizzati dal proprietario del sito web! Cos AddyON? E una piattaforma in cui editori ed inserzionisti interagiscono fra loro, direttamente e senza intermediari, per comprare e vendere spazi pubblicitari online. Un Ad-Shop in cui le compravendite avvengono in modo automatico e senza tempi di attesa. Come funziona? Iscrivendo il tuo sito su AddyON, puoi decidere quali spazi pubblicitari mettere in vendita, il loro prezzo e la tipologia di commissione (pay per click, per impression o giornaliero). Completata questa operazione, i tuoi spazi verranno messi in vendita automaticamente e dovrei solo attendere che uno degli inserzionisti acquisti una campagna pubblicitaria sul tuo sito. I

72

profitti verranno caricati direttamente nel tuo account. Il sistema gestisce tutto automaticamente: appena un cliente compra il tuo spazio, il suo banner va immediatamente online sul tuo sito e, una volta terminata la campagna, il corrispondente costo pagato dal cliente viene trasferito sul tuo conto virtuale. Inoltre, in qualunque momento, potrai richiedere il credito maturato senza dover raggiungere alcuna soglia minima. Praticamente AddyON gestisce il tuo spazio in un modo molto semplice, ma allo stesso tempo potente e funzionale, vediamo come: Quando il tuo spazio viene acquistato, apparir il banner dellinserzionista e tu guadagnerai il prezzo che hai stabilito. Quando non venduto, apparir il banner del network di affiliazione o di qualunque altro sistema pubblicitario a cui sei iscritto.

Con AddyON, quindi, vendi i tuoi spazi direttamente agli inserzionisti, tramite un sistema automatico, come unagenzia che si occupa di cercare gli inserizonisti pi adatti al tuo sito. E un sistema utile per il piccolo sito che vuole farsi notare e vuole monetizzare al massimo i suoi spazi pubblicitari, ma lo ancor di pi per i siti pi grandi che hanno bisogno di una gestione automatica degli spazi pubblicitari, senza dover perdere tempo in macchinose e lente procedure per la messa in pubblicazione, per i preventivi e per i pagamenti.

73

Perch utilizzare AddyON? Perch non sostituisce il tuo network di affiliazione o sistema pubblicitario a cui sei iscritto, bens lo usi contemporaneamente sullo stesso spazio pubblicitario, quindi gudagni di pi. Perch sono gli inserzionsti che trovano te. Perch sei padrone dei tuoi spazi pubblicitari. Quanto si guadagna? Ogni editore libero di scegliere il prezzo di vendita dei propri spazi pubblicitari. Cosa fare per vendere i propri spazi pubblicitari? Iscriviti ad AddyON ed inserisci il tuo sito web e i tuoi spazi pubblicitari. Come comprare spazi pubblicitari sui siti del network di AddyON? Iscriviti, cerca il sito adatto al target che vuoi raggiungere, acquista lo spazio pubblicitario, carica il tuo banner e sei subito online. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari Tags: addyon

74

AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari


February 03, 2012 Articolo sponsorizzato. AddyON un marketplace che mette in contatto i proprietari di siti web che desiderano vendere spazi pubblicitari, con gli inserzionisti che desiderano acquistare pubblicit. La piattaforma permette di gestire le compravendite di spazi pubblicitari, nel modo pi rapido possibile, saltando alcuni passaggi tipici di questi accordi commerciali (primo contatto, trattativa per definire il prezzo, ecc.). Gli spazi invenduti, inoltre, possono essere monetizzati tramite un qualunque altro network pubblicitario o affiliazione, utilizzati dal proprietario del sito web! Cos AddyON? E una piattaforma in cui editori ed inserzionisti interagiscono fra loro, direttamente e senza intermediari, per comprare e vendere spazi pubblicitari online. Un Ad-Shop in cui le compravendite avvengono in modo automatico e senza tempi di attesa. Come funziona? Iscrivendo il tuo sito su AddyON, puoi decidere quali spazi pubblicitari mettere in vendita, il loro prezzo e la tipologia di commissione (pay per click, per impression o giornaliero). Completata questa operazione, i tuoi spazi verranno messi in vendita automaticamente e dovrei solo attendere che uno degli inserzionisti acquisti una campagna pubblicitaria sul tuo sito. I

75

profitti verranno caricati direttamente nel tuo account. Il sistema gestisce tutto automaticamente: appena un cliente compra il tuo spazio, il suo banner va immediatamente online sul tuo sito e, una volta terminata la campagna, il corrispondente costo pagato dal cliente viene trasferito sul tuo conto virtuale. Inoltre, in qualunque momento, potrai richiedere il credito maturato senza dover raggiungere alcuna soglia minima. Praticamente AddyON gestisce il tuo spazio in un modo molto semplice, ma allo stesso tempo potente e funzionale, vediamo come: Quando il tuo spazio viene acquistato, apparir il banner dellinserzionista e tu guadagnerai il prezzo che hai stabilito. Quando non venduto, apparir il banner del network di affiliazione o di qualunque altro sistema pubblicitario a cui sei iscritto.

Con AddyON, quindi, vendi i tuoi spazi direttamente agli inserzionisti, tramite un sistema automatico, come unagenzia che si occupa di cercare gli inserizonisti pi adatti al tuo sito. E un sistema utile per il piccolo sito che vuole farsi notare e vuole monetizzare al massimo i suoi spazi pubblicitari, ma lo ancor di pi per i siti pi grandi che hanno bisogno di una gestione automatica degli spazi pubblicitari, senza dover perdere tempo in macchinose e lente procedure per la messa in pubblicazione, per i preventivi e per i pagamenti.

76

Perch utilizzare AddyON? Perch non sostituisce il tuo network di affiliazione o sistema pubblicitario a cui sei iscritto, bens lo usi contemporaneamente sullo stesso spazio pubblicitario, quindi gudagni di pi. Perch sono gli inserzionsti che trovano te. Perch sei padrone dei tuoi spazi pubblicitari. Quanto si guadagna? Ogni editore libero di scegliere il prezzo di vendita dei propri spazi pubblicitari. Cosa fare per vendere i propri spazi pubblicitari? Iscriviti ad AddyON ed inserisci il tuo sito web e i tuoi spazi pubblicitari. Come comprare spazi pubblicitari sui siti del network di AddyON? Iscriviti, cerca il sito adatto al target che vuoi raggiungere, acquista lo spazio pubblicitario, carica il tuo banner e sei subito online. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari Tags: addyon

77

AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari


February 03, 2012 Articolo sponsorizzato. AddyON un marketplace che mette in contatto i proprietari di siti web che desiderano vendere spazi pubblicitari, con gli inserzionisti che desiderano acquistare pubblicit. La piattaforma permette di gestire le compravendite di spazi pubblicitari, nel modo pi rapido possibile, saltando alcuni passaggi tipici di questi accordi commerciali (primo contatto, trattativa per definire il prezzo, ecc.). Gli spazi invenduti, inoltre, possono essere monetizzati tramite un qualunque altro network pubblicitario o affiliazione, utilizzati dal proprietario del sito web! Cos AddyON? E una piattaforma in cui editori ed inserzionisti interagiscono fra loro, direttamente e senza intermediari, per comprare e vendere spazi pubblicitari online. Un Ad-Shop in cui le compravendite avvengono in modo automatico e senza tempi di attesa. Come funziona? Iscrivendo il tuo sito su AddyON, puoi decidere quali spazi pubblicitari mettere in vendita, il loro prezzo e la tipologia di commissione (pay per click, per impression o giornaliero). Completata questa operazione, i tuoi spazi verranno messi in vendita automaticamente e dovrei solo attendere che uno degli inserzionisti acquisti una campagna pubblicitaria sul tuo sito. I

78

profitti verranno caricati direttamente nel tuo account. Il sistema gestisce tutto automaticamente: appena un cliente compra il tuo spazio, il suo banner va immediatamente online sul tuo sito e, una volta terminata la campagna, il corrispondente costo pagato dal cliente viene trasferito sul tuo conto virtuale. Inoltre, in qualunque momento, potrai richiedere il credito maturato senza dover raggiungere alcuna soglia minima. Praticamente AddyON gestisce il tuo spazio in un modo molto semplice, ma allo stesso tempo potente e funzionale, vediamo come: Quando il tuo spazio viene acquistato, apparir il banner dellinserzionista e tu guadagnerai il prezzo che hai stabilito. Quando non venduto, apparir il banner del network di affiliazione o di qualunque altro sistema pubblicitario a cui sei iscritto.

Con AddyON, quindi, vendi i tuoi spazi direttamente agli inserzionisti, tramite un sistema automatico, come unagenzia che si occupa di cercare gli inserizonisti pi adatti al tuo sito. E un sistema utile per il piccolo sito che vuole farsi notare e vuole monetizzare al massimo i suoi spazi pubblicitari, ma lo ancor di pi per i siti pi grandi che hanno bisogno di una gestione automatica degli spazi pubblicitari, senza dover perdere tempo in macchinose e lente procedure per la messa in pubblicazione, per i preventivi e per i pagamenti.

79

Perch utilizzare AddyON? Perch non sostituisce il tuo network di affiliazione o sistema pubblicitario a cui sei iscritto, bens lo usi contemporaneamente sullo stesso spazio pubblicitario, quindi gudagni di pi. Perch sono gli inserzionsti che trovano te. Perch sei padrone dei tuoi spazi pubblicitari. Quanto si guadagna? Ogni editore libero di scegliere il prezzo di vendita dei propri spazi pubblicitari. Cosa fare per vendere i propri spazi pubblicitari? Iscriviti ad AddyON ed inserisci il tuo sito web e i tuoi spazi pubblicitari. Come comprare spazi pubblicitari sui siti del network di AddyON? Iscriviti, cerca il sito adatto al target che vuoi raggiungere, acquista lo spazio pubblicitario, carica il tuo banner e sei subito online. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AddyON: gestisci e vendi i tuoi spazi pubblicitari Tags: addyon

80

[Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense?


January 31, 2012 Nelle prime fasi della nostra , abbiamo affrontato alcuni importanti step conoscitivi. Abbiamo infatti visto cosa sia il programma di advertising di Google e come operi in sinergia con AdWords. Abbiamo altres analizzato quale sia il suo funzionamento nei termini essenziali, e come completare con successo la procedura di iscrizione. Prima di comprendere in che modo vengano amministrati i sistemi di pagamento, andiamo ad evidenziare come si accede e come si gestisce al proprio account personale. Una volta inseriti i propri dati di accesso, possibile entrare nel vero e proprio cuore gestionale di AdSense, cliccando sulla voce Account personale. In questa macro sezione, sar possibile gestire in maniera completa tutte le informazioni relative al proprio conto e ai propri pagamenti, passati o previsionali. Tra le varie funzioni di questa macro area del portale Google AdSense, introduciamo innanzitutto quella relativa alle impostazioni dellaccount, una sorta di elenco basilare di opzioni che permetteranno una prima, ma importante, personalizzazione del nostro sistema AdSense. Una seconda funzione preminente rispetto alle altre, inotre quella della cronologia dei pagamenti. Anche se parleremo nel prossimo appuntamento, e in maniera sicuramente pi diffusa e approfondita, di questa funzionalit, comunque il caso di fare qualche rapido

81

cenno alle principali opzioni cui possibile accedere mediante questa parte della piattaforma gestionale AdSense. Allinterno della cronologia dei pagamenti sar infatti possibile ottenere un dettagliato riepilogo informativo di tutti i guadagni che sono stati consolidati attraverso la piattaforma AdSense, oltre ai pagamenti inviati (relativi ai guadagni dei mesi precedenti, che hanno superato le soglie minime) e ai crediti in sospeso. Le possibilit di personalizzazione di tale sezione permettono di individuare i pagamenti e i guadagni relativi ad archi temporali delimitati e flessibili, potendo altres discriminare il ricavo attraverso i vari prodotti utilizzati (contenuti, ricerche, e cos via). Ancora, possibile prendere visione delle varie scadenze dei pagamenti e, ulteriormente, delle informazioni fiscali, eventualmente aggiornabili sulla base delle modifiche che potrebbero intercorrere durante la gestione ordinaria dellaccount. Proprio sulle informazioni fiscali vogliamo spendere qualche parola di approfondimento. Tale sezione infatti, purtroppo, spesso ignorata o sottovalutata dai titolari dellaccount, che per imperizia o distrazione, non prestano la dovuta attenzione allimpostazione delle informazioni fiscali, con ci che ne consegue in merito allerrata tassazione dei ricavi ottenuti tramite il programma Google AdSense. Allelenco completo di tali informazioni si accede una volta raggiunti i 10 dollari di ricavo. Tale soglia minima permette infatti a Google AdSense si attivare un meccanismo di validazione, che chieder allutente di inserire tutti i dettagli fiscali, a partire dal profilo del publisher, fino alla certificazione della presenza (o meno, come daltronde pi probabile) di attivit commerciali svolta negli USA.

82

Anche se la gestione dellaccount AdSense piuttosto intuitiva, elenchiamo altres quelle che sono le principali voci di personalizzazione allinterno dellimpostazione del proprio conto personale. In questa sezione sar infatti possibile modulare a piacimento le informazioni di accesso (indirizzo di posta elettronica e password), la lingua di visualizzazione, le modalit di contatto con Google, le informazioni sul beneficiario (domicilio, telefono, fax, orari preferiti per i contatti), i dettagli sui pagamenti, leventuale opzione di sospensione dei pagamenti, la preferenza per il tipo di annuncio, e altro ancora. In merito ai dati personali sul beneficiario, bene assicurarsi che le informazioni inserite siano quell corrette, poich entro sei mesi dallapertura dellaccount, Google richieder la verifica delle informazioni contenute nella sezione, con una breve procedura che se con esito negativo comporter la sospensione temporanea dellaccount. Soffermiamoci ancora un attimo sullopzione relativa alla sospensione dei pagamenti. Per diversi motivi, infatti, il titolare dellaccount potrebbe preferire evitare di ricevere dei pagamenti di importo minimo da parte di Google, bens accumulare gli stessi nel corso dei mesi, per riceverne uno di importo maggiore nel momento desiderato. La rimozione della sospensione dei pagamenti non produrr comunque effetti immediati: il pagamento verr infatti effettuato nella sessione del ciclo dei pagamenti successivo a quello di esercizio della rimozione dellopzione. Infine, unultima raccomandazione, relativa alla modalit di annuncio da pubblicare. Il publisher potr infatti scegliere se

83

esporre annunci testuali o anche annunci grafici, a seconda delle proprie preferenze in termini di gestione dei programmi pubblicitari. Di norma, gli annunci grafici hanno per linserzionista un costo maggiore e, frequentemente, generano un ricavo altrettanto pi elevato per il publisher. Per questo motivo, a meno che limpostazione delle pagine non ne risenta in termini grafici, spesso consigliabile scegliere le pi ampie opzioni in termini di pubblicazione degli annunci.

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

84

[Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense?


January 31, 2012 Nelle prime fasi della nostra , abbiamo affrontato alcuni importanti step conoscitivi. Abbiamo infatti visto cosa sia il programma di advertising di Google e come operi in sinergia con AdWords. Abbiamo altres analizzato quale sia il suo funzionamento nei termini essenziali, e come completare con successo la procedura di iscrizione. Prima di comprendere in che modo vengano amministrati i sistemi di pagamento, andiamo ad evidenziare come si accede e come si gestisce al proprio account personale. Una volta inseriti i propri dati di accesso, possibile entrare nel vero e proprio cuore gestionale di AdSense, cliccando sulla voce Account personale. In questa macro sezione, sar possibile gestire in maniera completa tutte le informazioni relative al proprio conto e ai propri pagamenti, passati o previsionali. Tra le varie funzioni di questa macro area del portale Google AdSense, introduciamo innanzitutto quella relativa alle impostazioni dellaccount, una sorta di elenco basilare di opzioni che permetteranno una prima, ma importante, personalizzazione del nostro sistema AdSense. Una seconda funzione preminente rispetto alle altre, inotre quella della cronologia dei pagamenti. Anche se parleremo nel prossimo appuntamento, e in maniera sicuramente pi diffusa e approfondita, di questa funzionalit, comunque il caso di fare qualche rapido

85

cenno alle principali opzioni cui possibile accedere mediante questa parte della piattaforma gestionale AdSense. Allinterno della cronologia dei pagamenti sar infatti possibile ottenere un dettagliato riepilogo informativo di tutti i guadagni che sono stati consolidati attraverso la piattaforma AdSense, oltre ai pagamenti inviati (relativi ai guadagni dei mesi precedenti, che hanno superato le soglie minime) e ai crediti in sospeso. Le possibilit di personalizzazione di tale sezione permettono di individuare i pagamenti e i guadagni relativi ad archi temporali delimitati e flessibili, potendo altres discriminare il ricavo attraverso i vari prodotti utilizzati (contenuti, ricerche, e cos via). Ancora, possibile prendere visione delle varie scadenze dei pagamenti e, ulteriormente, delle informazioni fiscali, eventualmente aggiornabili sulla base delle modifiche che potrebbero intercorrere durante la gestione ordinaria dellaccount. Proprio sulle informazioni fiscali vogliamo spendere qualche parola di approfondimento. Tale sezione infatti, purtroppo, spesso ignorata o sottovalutata dai titolari dellaccount, che per imperizia o distrazione, non prestano la dovuta attenzione allimpostazione delle informazioni fiscali, con ci che ne consegue in merito allerrata tassazione dei ricavi ottenuti tramite il programma Google AdSense. Allelenco completo di tali informazioni si accede una volta raggiunti i 10 dollari di ricavo. Tale soglia minima permette infatti a Google AdSense si attivare un meccanismo di validazione, che chieder allutente di inserire tutti i dettagli fiscali, a partire dal profilo del publisher, fino alla certificazione della presenza (o meno, come daltronde pi probabile) di attivit commerciali svolta negli USA.

86

Anche se la gestione dellaccount AdSense piuttosto intuitiva, elenchiamo altres quelle che sono le principali voci di personalizzazione allinterno dellimpostazione del proprio conto personale. In questa sezione sar infatti possibile modulare a piacimento le informazioni di accesso (indirizzo di posta elettronica e password), la lingua di visualizzazione, le modalit di contatto con Google, le informazioni sul beneficiario (domicilio, telefono, fax, orari preferiti per i contatti), i dettagli sui pagamenti, leventuale opzione di sospensione dei pagamenti, la preferenza per il tipo di annuncio, e altro ancora. In merito ai dati personali sul beneficiario, bene assicurarsi che le informazioni inserite siano quell corrette, poich entro sei mesi dallapertura dellaccount, Google richieder la verifica delle informazioni contenute nella sezione, con una breve procedura che se con esito negativo comporter la sospensione temporanea dellaccount. Soffermiamoci ancora un attimo sullopzione relativa alla sospensione dei pagamenti. Per diversi motivi, infatti, il titolare dellaccount potrebbe preferire evitare di ricevere dei pagamenti di importo minimo da parte di Google, bens accumulare gli stessi nel corso dei mesi, per riceverne uno di importo maggiore nel momento desiderato. La rimozione della sospensione dei pagamenti non produrr comunque effetti immediati: il pagamento verr infatti effettuato nella sessione del ciclo dei pagamenti successivo a quello di esercizio della rimozione dellopzione. Infine, unultima raccomandazione, relativa alla modalit di annuncio da pubblicare. Il publisher potr infatti scegliere se

87

esporre annunci testuali o anche annunci grafici, a seconda delle proprie preferenze in termini di gestione dei programmi pubblicitari. Di norma, gli annunci grafici hanno per linserzionista un costo maggiore e, frequentemente, generano un ricavo altrettanto pi elevato per il publisher. Per questo motivo, a meno che limpostazione delle pagine non ne risenta in termini grafici, spesso consigliabile scegliere le pi ampie opzioni in termini di pubblicazione degli annunci.

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

88

[Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense?


January 31, 2012 Nelle prime fasi della nostra , abbiamo affrontato alcuni importanti step conoscitivi. Abbiamo infatti visto cosa sia il programma di advertising di Google e come operi in sinergia con AdWords. Abbiamo altres analizzato quale sia il suo funzionamento nei termini essenziali, e come completare con successo la procedura di iscrizione. Prima di comprendere in che modo vengano amministrati i sistemi di pagamento, andiamo ad evidenziare come si accede e come si gestisce al proprio account personale. Una volta inseriti i propri dati di accesso, possibile entrare nel vero e proprio cuore gestionale di AdSense, cliccando sulla voce Account personale. In questa macro sezione, sar possibile gestire in maniera completa tutte le informazioni relative al proprio conto e ai propri pagamenti, passati o previsionali. Tra le varie funzioni di questa macro area del portale Google AdSense, introduciamo innanzitutto quella relativa alle impostazioni dellaccount, una sorta di elenco basilare di opzioni che permetteranno una prima, ma importante, personalizzazione del nostro sistema AdSense. Una seconda funzione preminente rispetto alle altre, inotre quella della cronologia dei pagamenti. Anche se parleremo nel prossimo appuntamento, e in maniera sicuramente pi diffusa e approfondita, di questa funzionalit, comunque il caso di fare qualche rapido

89

cenno alle principali opzioni cui possibile accedere mediante questa parte della piattaforma gestionale AdSense. Allinterno della cronologia dei pagamenti sar infatti possibile ottenere un dettagliato riepilogo informativo di tutti i guadagni che sono stati consolidati attraverso la piattaforma AdSense, oltre ai pagamenti inviati (relativi ai guadagni dei mesi precedenti, che hanno superato le soglie minime) e ai crediti in sospeso. Le possibilit di personalizzazione di tale sezione permettono di individuare i pagamenti e i guadagni relativi ad archi temporali delimitati e flessibili, potendo altres discriminare il ricavo attraverso i vari prodotti utilizzati (contenuti, ricerche, e cos via). Ancora, possibile prendere visione delle varie scadenze dei pagamenti e, ulteriormente, delle informazioni fiscali, eventualmente aggiornabili sulla base delle modifiche che potrebbero intercorrere durante la gestione ordinaria dellaccount. Proprio sulle informazioni fiscali vogliamo spendere qualche parola di approfondimento. Tale sezione infatti, purtroppo, spesso ignorata o sottovalutata dai titolari dellaccount, che per imperizia o distrazione, non prestano la dovuta attenzione allimpostazione delle informazioni fiscali, con ci che ne consegue in merito allerrata tassazione dei ricavi ottenuti tramite il programma Google AdSense. Allelenco completo di tali informazioni si accede una volta raggiunti i 10 dollari di ricavo. Tale soglia minima permette infatti a Google AdSense si attivare un meccanismo di validazione, che chieder allutente di inserire tutti i dettagli fiscali, a partire dal profilo del publisher, fino alla certificazione della presenza (o meno, come daltronde pi probabile) di attivit commerciali svolta negli USA.

90

Anche se la gestione dellaccount AdSense piuttosto intuitiva, elenchiamo altres quelle che sono le principali voci di personalizzazione allinterno dellimpostazione del proprio conto personale. In questa sezione sar infatti possibile modulare a piacimento le informazioni di accesso (indirizzo di posta elettronica e password), la lingua di visualizzazione, le modalit di contatto con Google, le informazioni sul beneficiario (domicilio, telefono, fax, orari preferiti per i contatti), i dettagli sui pagamenti, leventuale opzione di sospensione dei pagamenti, la preferenza per il tipo di annuncio, e altro ancora. In merito ai dati personali sul beneficiario, bene assicurarsi che le informazioni inserite siano quell corrette, poich entro sei mesi dallapertura dellaccount, Google richieder la verifica delle informazioni contenute nella sezione, con una breve procedura che se con esito negativo comporter la sospensione temporanea dellaccount. Soffermiamoci ancora un attimo sullopzione relativa alla sospensione dei pagamenti. Per diversi motivi, infatti, il titolare dellaccount potrebbe preferire evitare di ricevere dei pagamenti di importo minimo da parte di Google, bens accumulare gli stessi nel corso dei mesi, per riceverne uno di importo maggiore nel momento desiderato. La rimozione della sospensione dei pagamenti non produrr comunque effetti immediati: il pagamento verr infatti effettuato nella sessione del ciclo dei pagamenti successivo a quello di esercizio della rimozione dellopzione. Infine, unultima raccomandazione, relativa alla modalit di annuncio da pubblicare. Il publisher potr infatti scegliere se

91

esporre annunci testuali o anche annunci grafici, a seconda delle proprie preferenze in termini di gestione dei programmi pubblicitari. Di norma, gli annunci grafici hanno per linserzionista un costo maggiore e, frequentemente, generano un ricavo altrettanto pi elevato per il publisher. Per questo motivo, a meno che limpostazione delle pagine non ne risenta in termini grafici, spesso consigliabile scegliere le pi ampie opzioni in termini di pubblicazione degli annunci.

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

92

[Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense?


January 31, 2012 Nelle prime fasi della nostra , abbiamo affrontato alcuni importanti step conoscitivi. Abbiamo infatti visto cosa sia il programma di advertising di Google e come operi in sinergia con AdWords. Abbiamo altres analizzato quale sia il suo funzionamento nei termini essenziali, e come completare con successo la procedura di iscrizione. Prima di comprendere in che modo vengano amministrati i sistemi di pagamento, andiamo ad evidenziare come si accede e come si gestisce al proprio account personale. Una volta inseriti i propri dati di accesso, possibile entrare nel vero e proprio cuore gestionale di AdSense, cliccando sulla voce Account personale. In questa macro sezione, sar possibile gestire in maniera completa tutte le informazioni relative al proprio conto e ai propri pagamenti, passati o previsionali. Tra le varie funzioni di questa macro area del portale Google AdSense, introduciamo innanzitutto quella relativa alle impostazioni dellaccount, una sorta di elenco basilare di opzioni che permetteranno una prima, ma importante, personalizzazione del nostro sistema AdSense. Una seconda funzione preminente rispetto alle altre, inotre quella della cronologia dei pagamenti. Anche se parleremo nel prossimo appuntamento, e in maniera sicuramente pi diffusa e approfondita, di questa funzionalit, comunque il caso di fare qualche rapido

93

cenno alle principali opzioni cui possibile accedere mediante questa parte della piattaforma gestionale AdSense. Allinterno della cronologia dei pagamenti sar infatti possibile ottenere un dettagliato riepilogo informativo di tutti i guadagni che sono stati consolidati attraverso la piattaforma AdSense, oltre ai pagamenti inviati (relativi ai guadagni dei mesi precedenti, che hanno superato le soglie minime) e ai crediti in sospeso. Le possibilit di personalizzazione di tale sezione permettono di individuare i pagamenti e i guadagni relativi ad archi temporali delimitati e flessibili, potendo altres discriminare il ricavo attraverso i vari prodotti utilizzati (contenuti, ricerche, e cos via). Ancora, possibile prendere visione delle varie scadenze dei pagamenti e, ulteriormente, delle informazioni fiscali, eventualmente aggiornabili sulla base delle modifiche che potrebbero intercorrere durante la gestione ordinaria dellaccount. Proprio sulle informazioni fiscali vogliamo spendere qualche parola di approfondimento. Tale sezione infatti, purtroppo, spesso ignorata o sottovalutata dai titolari dellaccount, che per imperizia o distrazione, non prestano la dovuta attenzione allimpostazione delle informazioni fiscali, con ci che ne consegue in merito allerrata tassazione dei ricavi ottenuti tramite il programma Google AdSense. Allelenco completo di tali informazioni si accede una volta raggiunti i 10 dollari di ricavo. Tale soglia minima permette infatti a Google AdSense si attivare un meccanismo di validazione, che chieder allutente di inserire tutti i dettagli fiscali, a partire dal profilo del publisher, fino alla certificazione della presenza (o meno, come daltronde pi probabile) di attivit commerciali svolta negli USA.

94

Anche se la gestione dellaccount AdSense piuttosto intuitiva, elenchiamo altres quelle che sono le principali voci di personalizzazione allinterno dellimpostazione del proprio conto personale. In questa sezione sar infatti possibile modulare a piacimento le informazioni di accesso (indirizzo di posta elettronica e password), la lingua di visualizzazione, le modalit di contatto con Google, le informazioni sul beneficiario (domicilio, telefono, fax, orari preferiti per i contatti), i dettagli sui pagamenti, leventuale opzione di sospensione dei pagamenti, la preferenza per il tipo di annuncio, e altro ancora. In merito ai dati personali sul beneficiario, bene assicurarsi che le informazioni inserite siano quell corrette, poich entro sei mesi dallapertura dellaccount, Google richieder la verifica delle informazioni contenute nella sezione, con una breve procedura che se con esito negativo comporter la sospensione temporanea dellaccount. Soffermiamoci ancora un attimo sullopzione relativa alla sospensione dei pagamenti. Per diversi motivi, infatti, il titolare dellaccount potrebbe preferire evitare di ricevere dei pagamenti di importo minimo da parte di Google, bens accumulare gli stessi nel corso dei mesi, per riceverne uno di importo maggiore nel momento desiderato. La rimozione della sospensione dei pagamenti non produrr comunque effetti immediati: il pagamento verr infatti effettuato nella sessione del ciclo dei pagamenti successivo a quello di esercizio della rimozione dellopzione. Infine, unultima raccomandazione, relativa alla modalit di annuncio da pubblicare. Il publisher potr infatti scegliere se

95

esporre annunci testuali o anche annunci grafici, a seconda delle proprie preferenze in termini di gestione dei programmi pubblicitari. Di norma, gli annunci grafici hanno per linserzionista un costo maggiore e, frequentemente, generano un ricavo altrettanto pi elevato per il publisher. Per questo motivo, a meno che limpostazione delle pagine non ne risenta in termini grafici, spesso consigliabile scegliere le pi ampie opzioni in termini di pubblicazione degli annunci.

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come si accede e si gestisce laccount AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

96

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti
January 23, 2012 Una volta creato il listino prezzi per vendere gli spazi pubblicitari sul proprio sito, si passa alla fase successiva: trovare inserzionisti disposti a promuovere i propri servizi e prodotti sul sito. Si tratta di una delle attivit pi delicate e complesse, tra le azioni di web marketing, in quanto richiede a chi se ne occupa: la conoscenza del mercato di riferimento; lo studio dei siti concorrenti; lanalisi delle azioni di promozione online gi intraprese dagli inserzionisti ai quali vogliamo rivolgerci; la ricerca di quelle aziende che non hanno ancora intrapreso azioni di marketing online o non hanno mai acquistato spazi pubblicitari su internet; labilit nellinstaurare e mantenere contatti attraverso mezzi come email, programmi di istant messaging, social networks e blog.

Trovare gli inserzionisti Utili consigli


Analisi dei link in entrata

97

Un buon punto di partenza, nella ricerca di inserzionisti interessati allacquisto di spazi pubblicitari, pu essere senza dubbio lanalisi dei link in entrata. Tra questi link, infatti, possono essere presenti collegamenti di aziende e persone che linkano gli articoli presenti nel sito. In quel caso, una volta contattati, si avr la certezza di rivolgersi perlomeno a interlocutori che apprezzano il nostro lavoro e riconoscono al sito una certa autorit nellargomento affrontato.

Selezionare aziende del settore di riferimento Passando oltre, si pu iniziare ad approfondire la ricerca, creando una lista di potenziali inserzionisti scelti accuratamente in base al mercato di riferimento e alle tematiche affrontate. Questo lavoro va svolto con particolare attenzione, selezionando con cura gli inserzionisti che gi effettuano pubblicit online e quelli che, invece, non hanno ancora creato alcuna campagna pubblicitaria sul web. Ai primi occorre presentare unofferta concorrenziale, fornendo loro un servizio aggiuntivo di cui altrimenti non godrebbero; ai secondi, invece, occorre fornire esaurienti informazioni sulla pubblicit online e i vantaggi che essa comporta, prospettando la possibilit di risparmiare parecchio denaro con azioni di marketing online studiate appositamente per il loro business, presentando i dati pi significativi estrapolati dal proprio sito e almeno una case history valida e convincente.

98

Soprattutto, ricordarsi di fare leva sul fatto che gli spazi pubblicitari proposti sono presenti su uno spazio web che si rivolge al mercato di riferimento dellazienda, con la presenza quotidiana di utenti interessati allargomento e sempre disposti a informarsi sulle novit commerciali del settore di riferimento. Visitare i siti concorrenti Altra buona pratica per la ricerca di inserzionisti la visita quotidiana dei siti concorrenti. Attraverso questazione, infatti, si possono raccogliere utili informazioni sulle aziende che hanno gi acquistato spazi pubblicitari, studiando nuove forme di pubblicit sul proprio sito internet e presentando unofferta commerciale originale. Inoltre, possibile che gli inserzionisti presenti sui siti concorrenti siano interessati ad acquistare nuovi spazi pubblicitari su altri siti web, quindi sempre opportuno creare una lista di aziende i cui banner pubblicitari compaiono gi in altri siti.

Azioni off line Interessanti risorse per la ricerca di nuovi inserzionisti sono sicuramente le riviste, i giornali, i periodici (nazionali e locali) e tutti i media tradizionali. Partendo sicuramente dalle pubblicazioni inerenti un settore specifico, ma anche dai vari periodici di annunci locali, occorre controllare quali aziende e liberi professionisti acquistano

99

spazi pubblicitari sui media tradizionali ma non sul web, creandosi dapprima una lista di quelli da contattare e, successivamente, proporre loro lacquisto di nuovi spazi pubblicitari su internet. Molte di queste societ, infatti, non hanno mai avuto modo di incontrare un partner che presentasse loro i vantaggi di una campagna pubblicitaria online o delle offerte realmente vantaggiose rispetto ai media tradizionali, preferendo cos la carta stampata, la radio o la tv.

Esempio reale
Casa.it, importante portale dedicato agli annunci immobiliari, vende spazi pubblicitari sul proprio sito ad aziende e liberi professionisti i cui prodotti e attivit sono in qualche modo pertinenti agli argomenti trattati sul portale. Attraverso una pagina dedicata alle inserzioni pubblicitarie, Casa.it presenta alcuni interessanti dati circa le visite mensili al sito ed effettua un riepilogo dei settori in cui dovrebbero operare gli inserzionisti che intendono acquistare spazi pubblicitari sul portale, lasciando comunque aperte le porte del sito anche a inserzionisti che non operano direttamente nel settore immobiliare.

100

Per approfondire ulteriormente largomento puoi leggere larticolo "5 consigli per trovare inserzionisti per il tuo sito web". Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

101

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti
January 23, 2012 Una volta creato il listino prezzi per vendere gli spazi pubblicitari sul proprio sito, si passa alla fase successiva: trovare inserzionisti disposti a promuovere i propri servizi e prodotti sul sito. Si tratta di una delle attivit pi delicate e complesse, tra le azioni di web marketing, in quanto richiede a chi se ne occupa: la conoscenza del mercato di riferimento; lo studio dei siti concorrenti; lanalisi delle azioni di promozione online gi intraprese dagli inserzionisti ai quali vogliamo rivolgerci; la ricerca di quelle aziende che non hanno ancora intrapreso azioni di marketing online o non hanno mai acquistato spazi pubblicitari su internet; labilit nellinstaurare e mantenere contatti attraverso mezzi come email, programmi di istant messaging, social networks e blog.

Trovare gli inserzionisti Utili consigli


Analisi dei link in entrata

102

Un buon punto di partenza, nella ricerca di inserzionisti interessati allacquisto di spazi pubblicitari, pu essere senza dubbio lanalisi dei link in entrata. Tra questi link, infatti, possono essere presenti collegamenti di aziende e persone che linkano gli articoli presenti nel sito. In quel caso, una volta contattati, si avr la certezza di rivolgersi perlomeno a interlocutori che apprezzano il nostro lavoro e riconoscono al sito una certa autorit nellargomento affrontato.

Selezionare aziende del settore di riferimento Passando oltre, si pu iniziare ad approfondire la ricerca, creando una lista di potenziali inserzionisti scelti accuratamente in base al mercato di riferimento e alle tematiche affrontate. Questo lavoro va svolto con particolare attenzione, selezionando con cura gli inserzionisti che gi effettuano pubblicit online e quelli che, invece, non hanno ancora creato alcuna campagna pubblicitaria sul web. Ai primi occorre presentare unofferta concorrenziale, fornendo loro un servizio aggiuntivo di cui altrimenti non godrebbero; ai secondi, invece, occorre fornire esaurienti informazioni sulla pubblicit online e i vantaggi che essa comporta, prospettando la possibilit di risparmiare parecchio denaro con azioni di marketing online studiate appositamente per il loro business, presentando i dati pi significativi estrapolati dal proprio sito e almeno una case history valida e convincente.

103

Soprattutto, ricordarsi di fare leva sul fatto che gli spazi pubblicitari proposti sono presenti su uno spazio web che si rivolge al mercato di riferimento dellazienda, con la presenza quotidiana di utenti interessati allargomento e sempre disposti a informarsi sulle novit commerciali del settore di riferimento. Visitare i siti concorrenti Altra buona pratica per la ricerca di inserzionisti la visita quotidiana dei siti concorrenti. Attraverso questazione, infatti, si possono raccogliere utili informazioni sulle aziende che hanno gi acquistato spazi pubblicitari, studiando nuove forme di pubblicit sul proprio sito internet e presentando unofferta commerciale originale. Inoltre, possibile che gli inserzionisti presenti sui siti concorrenti siano interessati ad acquistare nuovi spazi pubblicitari su altri siti web, quindi sempre opportuno creare una lista di aziende i cui banner pubblicitari compaiono gi in altri siti.

Azioni off line Interessanti risorse per la ricerca di nuovi inserzionisti sono sicuramente le riviste, i giornali, i periodici (nazionali e locali) e tutti i media tradizionali. Partendo sicuramente dalle pubblicazioni inerenti un settore specifico, ma anche dai vari periodici di annunci locali, occorre controllare quali aziende e liberi professionisti acquistano

104

spazi pubblicitari sui media tradizionali ma non sul web, creandosi dapprima una lista di quelli da contattare e, successivamente, proporre loro lacquisto di nuovi spazi pubblicitari su internet. Molte di queste societ, infatti, non hanno mai avuto modo di incontrare un partner che presentasse loro i vantaggi di una campagna pubblicitaria online o delle offerte realmente vantaggiose rispetto ai media tradizionali, preferendo cos la carta stampata, la radio o la tv.

Esempio reale
Casa.it, importante portale dedicato agli annunci immobiliari, vende spazi pubblicitari sul proprio sito ad aziende e liberi professionisti i cui prodotti e attivit sono in qualche modo pertinenti agli argomenti trattati sul portale. Attraverso una pagina dedicata alle inserzioni pubblicitarie, Casa.it presenta alcuni interessanti dati circa le visite mensili al sito ed effettua un riepilogo dei settori in cui dovrebbero operare gli inserzionisti che intendono acquistare spazi pubblicitari sul portale, lasciando comunque aperte le porte del sito anche a inserzionisti che non operano direttamente nel settore immobiliare.

105

Per approfondire ulteriormente largomento puoi leggere larticolo "5 consigli per trovare inserzionisti per il tuo sito web". Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

106

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti
January 23, 2012 Una volta creato il listino prezzi per vendere gli spazi pubblicitari sul proprio sito, si passa alla fase successiva: trovare inserzionisti disposti a promuovere i propri servizi e prodotti sul sito. Si tratta di una delle attivit pi delicate e complesse, tra le azioni di web marketing, in quanto richiede a chi se ne occupa: la conoscenza del mercato di riferimento; lo studio dei siti concorrenti; lanalisi delle azioni di promozione online gi intraprese dagli inserzionisti ai quali vogliamo rivolgerci; la ricerca di quelle aziende che non hanno ancora intrapreso azioni di marketing online o non hanno mai acquistato spazi pubblicitari su internet; labilit nellinstaurare e mantenere contatti attraverso mezzi come email, programmi di istant messaging, social networks e blog.

Trovare gli inserzionisti Utili consigli


Analisi dei link in entrata

107

Un buon punto di partenza, nella ricerca di inserzionisti interessati allacquisto di spazi pubblicitari, pu essere senza dubbio lanalisi dei link in entrata. Tra questi link, infatti, possono essere presenti collegamenti di aziende e persone che linkano gli articoli presenti nel sito. In quel caso, una volta contattati, si avr la certezza di rivolgersi perlomeno a interlocutori che apprezzano il nostro lavoro e riconoscono al sito una certa autorit nellargomento affrontato.

Selezionare aziende del settore di riferimento Passando oltre, si pu iniziare ad approfondire la ricerca, creando una lista di potenziali inserzionisti scelti accuratamente in base al mercato di riferimento e alle tematiche affrontate. Questo lavoro va svolto con particolare attenzione, selezionando con cura gli inserzionisti che gi effettuano pubblicit online e quelli che, invece, non hanno ancora creato alcuna campagna pubblicitaria sul web. Ai primi occorre presentare unofferta concorrenziale, fornendo loro un servizio aggiuntivo di cui altrimenti non godrebbero; ai secondi, invece, occorre fornire esaurienti informazioni sulla pubblicit online e i vantaggi che essa comporta, prospettando la possibilit di risparmiare parecchio denaro con azioni di marketing online studiate appositamente per il loro business, presentando i dati pi significativi estrapolati dal proprio sito e almeno una case history valida e convincente.

108

Soprattutto, ricordarsi di fare leva sul fatto che gli spazi pubblicitari proposti sono presenti su uno spazio web che si rivolge al mercato di riferimento dellazienda, con la presenza quotidiana di utenti interessati allargomento e sempre disposti a informarsi sulle novit commerciali del settore di riferimento. Visitare i siti concorrenti Altra buona pratica per la ricerca di inserzionisti la visita quotidiana dei siti concorrenti. Attraverso questazione, infatti, si possono raccogliere utili informazioni sulle aziende che hanno gi acquistato spazi pubblicitari, studiando nuove forme di pubblicit sul proprio sito internet e presentando unofferta commerciale originale. Inoltre, possibile che gli inserzionisti presenti sui siti concorrenti siano interessati ad acquistare nuovi spazi pubblicitari su altri siti web, quindi sempre opportuno creare una lista di aziende i cui banner pubblicitari compaiono gi in altri siti.

Azioni off line Interessanti risorse per la ricerca di nuovi inserzionisti sono sicuramente le riviste, i giornali, i periodici (nazionali e locali) e tutti i media tradizionali. Partendo sicuramente dalle pubblicazioni inerenti un settore specifico, ma anche dai vari periodici di annunci locali, occorre controllare quali aziende e liberi professionisti acquistano

109

spazi pubblicitari sui media tradizionali ma non sul web, creandosi dapprima una lista di quelli da contattare e, successivamente, proporre loro lacquisto di nuovi spazi pubblicitari su internet. Molte di queste societ, infatti, non hanno mai avuto modo di incontrare un partner che presentasse loro i vantaggi di una campagna pubblicitaria online o delle offerte realmente vantaggiose rispetto ai media tradizionali, preferendo cos la carta stampata, la radio o la tv.

Esempio reale
Casa.it, importante portale dedicato agli annunci immobiliari, vende spazi pubblicitari sul proprio sito ad aziende e liberi professionisti i cui prodotti e attivit sono in qualche modo pertinenti agli argomenti trattati sul portale. Attraverso una pagina dedicata alle inserzioni pubblicitarie, Casa.it presenta alcuni interessanti dati circa le visite mensili al sito ed effettua un riepilogo dei settori in cui dovrebbero operare gli inserzionisti che intendono acquistare spazi pubblicitari sul portale, lasciando comunque aperte le porte del sito anche a inserzionisti che non operano direttamente nel settore immobiliare.

110

Per approfondire ulteriormente largomento puoi leggere larticolo "5 consigli per trovare inserzionisti per il tuo sito web". Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

111

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti
January 23, 2012 Una volta creato il listino prezzi per vendere gli spazi pubblicitari sul proprio sito, si passa alla fase successiva: trovare inserzionisti disposti a promuovere i propri servizi e prodotti sul sito. Si tratta di una delle attivit pi delicate e complesse, tra le azioni di web marketing, in quanto richiede a chi se ne occupa: la conoscenza del mercato di riferimento; lo studio dei siti concorrenti; lanalisi delle azioni di promozione online gi intraprese dagli inserzionisti ai quali vogliamo rivolgerci; la ricerca di quelle aziende che non hanno ancora intrapreso azioni di marketing online o non hanno mai acquistato spazi pubblicitari su internet; labilit nellinstaurare e mantenere contatti attraverso mezzi come email, programmi di istant messaging, social networks e blog.

Trovare gli inserzionisti Utili consigli


Analisi dei link in entrata

112

Un buon punto di partenza, nella ricerca di inserzionisti interessati allacquisto di spazi pubblicitari, pu essere senza dubbio lanalisi dei link in entrata. Tra questi link, infatti, possono essere presenti collegamenti di aziende e persone che linkano gli articoli presenti nel sito. In quel caso, una volta contattati, si avr la certezza di rivolgersi perlomeno a interlocutori che apprezzano il nostro lavoro e riconoscono al sito una certa autorit nellargomento affrontato.

Selezionare aziende del settore di riferimento Passando oltre, si pu iniziare ad approfondire la ricerca, creando una lista di potenziali inserzionisti scelti accuratamente in base al mercato di riferimento e alle tematiche affrontate. Questo lavoro va svolto con particolare attenzione, selezionando con cura gli inserzionisti che gi effettuano pubblicit online e quelli che, invece, non hanno ancora creato alcuna campagna pubblicitaria sul web. Ai primi occorre presentare unofferta concorrenziale, fornendo loro un servizio aggiuntivo di cui altrimenti non godrebbero; ai secondi, invece, occorre fornire esaurienti informazioni sulla pubblicit online e i vantaggi che essa comporta, prospettando la possibilit di risparmiare parecchio denaro con azioni di marketing online studiate appositamente per il loro business, presentando i dati pi significativi estrapolati dal proprio sito e almeno una case history valida e convincente.

113

Soprattutto, ricordarsi di fare leva sul fatto che gli spazi pubblicitari proposti sono presenti su uno spazio web che si rivolge al mercato di riferimento dellazienda, con la presenza quotidiana di utenti interessati allargomento e sempre disposti a informarsi sulle novit commerciali del settore di riferimento. Visitare i siti concorrenti Altra buona pratica per la ricerca di inserzionisti la visita quotidiana dei siti concorrenti. Attraverso questazione, infatti, si possono raccogliere utili informazioni sulle aziende che hanno gi acquistato spazi pubblicitari, studiando nuove forme di pubblicit sul proprio sito internet e presentando unofferta commerciale originale. Inoltre, possibile che gli inserzionisti presenti sui siti concorrenti siano interessati ad acquistare nuovi spazi pubblicitari su altri siti web, quindi sempre opportuno creare una lista di aziende i cui banner pubblicitari compaiono gi in altri siti.

Azioni off line Interessanti risorse per la ricerca di nuovi inserzionisti sono sicuramente le riviste, i giornali, i periodici (nazionali e locali) e tutti i media tradizionali. Partendo sicuramente dalle pubblicazioni inerenti un settore specifico, ma anche dai vari periodici di annunci locali, occorre controllare quali aziende e liberi professionisti acquistano

114

spazi pubblicitari sui media tradizionali ma non sul web, creandosi dapprima una lista di quelli da contattare e, successivamente, proporre loro lacquisto di nuovi spazi pubblicitari su internet. Molte di queste societ, infatti, non hanno mai avuto modo di incontrare un partner che presentasse loro i vantaggi di una campagna pubblicitaria online o delle offerte realmente vantaggiose rispetto ai media tradizionali, preferendo cos la carta stampata, la radio o la tv.

Esempio reale
Casa.it, importante portale dedicato agli annunci immobiliari, vende spazi pubblicitari sul proprio sito ad aziende e liberi professionisti i cui prodotti e attivit sono in qualche modo pertinenti agli argomenti trattati sul portale. Attraverso una pagina dedicata alle inserzioni pubblicitarie, Casa.it presenta alcuni interessanti dati circa le visite mensili al sito ed effettua un riepilogo dei settori in cui dovrebbero operare gli inserzionisti che intendono acquistare spazi pubblicitari sul portale, lasciando comunque aperte le porte del sito anche a inserzionisti che non operano direttamente nel settore immobiliare.

115

Per approfondire ulteriormente largomento puoi leggere larticolo "5 consigli per trovare inserzionisti per il tuo sito web". Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come trovare gli inserzionisti Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

116

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?
January 19, 2012 Il sogno di guadagnare dal proprio sito internet e grazie a ci che si scrive sul proprio blog accomuna la maggior parte di coloro che gestiscono uno spazio web. Pi i contenuti presenti sul vostro sito vengono condivisi, commentati e apprezzati, pi la vostra authority cresce ed in quel momento che si pu seriamente pensare di vendere spazi pubblicitari sul proprio sito, attraverso la creazione di un listino prezzi che deve tenere comunque conto di diversi aspetti, tra cui: 1. tipologia di spazi pubblicitari che possibile vendere 2. livello di conoscenza e autorit degli autori rispetto allargomento trattato nel sito; 3. popolarit del sito web e analisi del traffico dati (numero delle visite mensili/giornaliere ricevute, tempo di permanenza sul sito, frequenze di rimbalzo, sorgenti di traffico ecc.); 4. confronto con listini prezzi di siti e blog concorrenti.

Creazione listino prezzi Gli spazi pubblicitari

117

La prima cosa da fare capire quali e quanti siano gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito, le diverse tipologie di annunci (banner animati, pop up creativi, annunci testuali, link testuali, redazionali ecc. ecc.) e se sia possibile occuparsi direttamente della creazione di banner e grafiche varie per conto degli inserzionisti o se debbano essere loro a fornire direttamente le grafiche della propria pubblicit. Una volta individuati gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito e decise le diverse tipologie di pubblicit, si pu passare alla scelta dei prezzi da attribuire ad ogni spazio e ai tempi di prenotazione necessari degli spazi e della consegna del materiale da pubblicare.

Prezzi degli spazi pubblicitari Alcune indicazioni Chiariamolo subito: non esiste un metodo scientifico per calcolare il valore economico degli spazi pubblicitari in vendita sul proprio sito o blog, ma possibile stilare un buon listino prezzi prendendo in considerazione alcuni elementi. Nel dettaglio, per fissare i prezzi degli spazi pubblicitari occorre: studiare i listini prezzi dei siti concorrenti, per capire quali sono le offerte proposte dai vostri concorrenti; mantenere i prezzi degli spazi pubblicitari del proprio sito in linea con quelli offerti dal mercato perch, a meno che non siate un grosso editore che pu contare su testate conosciute e

118

affermate anche offline, dovrete confrontarvi e competere con numerosi siti dalle caratteristiche simili al vostro, con un evidente aumento della concorrenza; suddividere le tariffe in base al periodo di esposizione di ogni tipologia di messaggio pubblicitario (sia esso banner, video spot ecc. ecc.) e allo spazio in cui questo viene inserito (home page, articolo singolo, pagina interna), offrendo sconti e agevolazioni agli inserzionisti interessati ad acquistare spazi pubblicitari per lunghi periodi.

Pubblicit pertinente agli argomenti trattati sul sito Una volta stabiliti spazi, tipologie dei messaggi pubblicitari sul sito web e listino prezzi il grosso del lavoro completato. Occorre, comunque, ricordarsi di non vendere spazi pubblicitari in modo selvaggio. Cercate, se potete, di attirare lattenzione e il coinvolgimento di inserzionisti che intendono promuovere prodotti e servizi pertinenti allargomento trattato nel vostro sito: a goderne sar non solo la vostra credibilit, ma anche lefficacia dellazione pubblicitaria.

Creazione listino prezzi Esempio reale

119

Un esempio di creazione listino prezzi per la vendita di spazi pubblicitari pertinenti alle tematiche affrontate su di un sito, rappresentato da Giornaledellamusica.it - anima digitale del mensile Giornale della Musica - su cui vengono venduti spazi pubblicitari attraverso un listino prezzi in formato pdf presente sul sito. Da notare come tutti i messaggi pubblicitari presenti su Giornaledellamusica.it si riferiscano a prodotti, servizi ed eventi musicali, soddisfacendo la pertinenza con largomento trattato nel sito.

Un consiglio: prima di pensare al listino prezzi bene verificare se il proprio sito ha i requisiti per vendere pubblicit. Dopo aver fatto tale verifica ed aver creato il listino prezzi si passa alla fase successiva: trovare degli inserzionisti disposti ad acquistare pubblicit. Come trovarli? Ne parlaremo in uno dei prossimi articoli.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

120

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?
January 19, 2012 Il sogno di guadagnare dal proprio sito internet e grazie a ci che si scrive sul proprio blog accomuna la maggior parte di coloro che gestiscono uno spazio web. Pi i contenuti presenti sul vostro sito vengono condivisi, commentati e apprezzati, pi la vostra authority cresce ed in quel momento che si pu seriamente pensare di vendere spazi pubblicitari sul proprio sito, attraverso la creazione di un listino prezzi che deve tenere comunque conto di diversi aspetti, tra cui: 1. tipologia di spazi pubblicitari che possibile vendere 2. livello di conoscenza e autorit degli autori rispetto allargomento trattato nel sito; 3. popolarit del sito web e analisi del traffico dati (numero delle visite mensili/giornaliere ricevute, tempo di permanenza sul sito, frequenze di rimbalzo, sorgenti di traffico ecc.); 4. confronto con listini prezzi di siti e blog concorrenti.

Creazione listino prezzi Gli spazi pubblicitari

121

La prima cosa da fare capire quali e quanti siano gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito, le diverse tipologie di annunci (banner animati, pop up creativi, annunci testuali, link testuali, redazionali ecc. ecc.) e se sia possibile occuparsi direttamente della creazione di banner e grafiche varie per conto degli inserzionisti o se debbano essere loro a fornire direttamente le grafiche della propria pubblicit. Una volta individuati gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito e decise le diverse tipologie di pubblicit, si pu passare alla scelta dei prezzi da attribuire ad ogni spazio e ai tempi di prenotazione necessari degli spazi e della consegna del materiale da pubblicare.

Prezzi degli spazi pubblicitari Alcune indicazioni Chiariamolo subito: non esiste un metodo scientifico per calcolare il valore economico degli spazi pubblicitari in vendita sul proprio sito o blog, ma possibile stilare un buon listino prezzi prendendo in considerazione alcuni elementi. Nel dettaglio, per fissare i prezzi degli spazi pubblicitari occorre: studiare i listini prezzi dei siti concorrenti, per capire quali sono le offerte proposte dai vostri concorrenti; mantenere i prezzi degli spazi pubblicitari del proprio sito in linea con quelli offerti dal mercato perch, a meno che non siate un grosso editore che pu contare su testate conosciute e

122

affermate anche offline, dovrete confrontarvi e competere con numerosi siti dalle caratteristiche simili al vostro, con un evidente aumento della concorrenza; suddividere le tariffe in base al periodo di esposizione di ogni tipologia di messaggio pubblicitario (sia esso banner, video spot ecc. ecc.) e allo spazio in cui questo viene inserito (home page, articolo singolo, pagina interna), offrendo sconti e agevolazioni agli inserzionisti interessati ad acquistare spazi pubblicitari per lunghi periodi.

Pubblicit pertinente agli argomenti trattati sul sito Una volta stabiliti spazi, tipologie dei messaggi pubblicitari sul sito web e listino prezzi il grosso del lavoro completato. Occorre, comunque, ricordarsi di non vendere spazi pubblicitari in modo selvaggio. Cercate, se potete, di attirare lattenzione e il coinvolgimento di inserzionisti che intendono promuovere prodotti e servizi pertinenti allargomento trattato nel vostro sito: a goderne sar non solo la vostra credibilit, ma anche lefficacia dellazione pubblicitaria.

Creazione listino prezzi Esempio reale

123

Un esempio di creazione listino prezzi per la vendita di spazi pubblicitari pertinenti alle tematiche affrontate su di un sito, rappresentato da Giornaledellamusica.it - anima digitale del mensile Giornale della Musica - su cui vengono venduti spazi pubblicitari attraverso un listino prezzi in formato pdf presente sul sito. Da notare come tutti i messaggi pubblicitari presenti su Giornaledellamusica.it si riferiscano a prodotti, servizi ed eventi musicali, soddisfacendo la pertinenza con largomento trattato nel sito.

Un consiglio: prima di pensare al listino prezzi bene verificare se il proprio sito ha i requisiti per vendere pubblicit. Dopo aver fatto tale verifica ed aver creato il listino prezzi si passa alla fase successiva: trovare degli inserzionisti disposti ad acquistare pubblicit. Come trovarli? Ne parlaremo in uno dei prossimi articoli.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

124

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?
January 19, 2012 Il sogno di guadagnare dal proprio sito internet e grazie a ci che si scrive sul proprio blog accomuna la maggior parte di coloro che gestiscono uno spazio web. Pi i contenuti presenti sul vostro sito vengono condivisi, commentati e apprezzati, pi la vostra authority cresce ed in quel momento che si pu seriamente pensare di vendere spazi pubblicitari sul proprio sito, attraverso la creazione di un listino prezzi che deve tenere comunque conto di diversi aspetti, tra cui: 1. tipologia di spazi pubblicitari che possibile vendere 2. livello di conoscenza e autorit degli autori rispetto allargomento trattato nel sito; 3. popolarit del sito web e analisi del traffico dati (numero delle visite mensili/giornaliere ricevute, tempo di permanenza sul sito, frequenze di rimbalzo, sorgenti di traffico ecc.); 4. confronto con listini prezzi di siti e blog concorrenti.

Creazione listino prezzi Gli spazi pubblicitari

125

La prima cosa da fare capire quali e quanti siano gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito, le diverse tipologie di annunci (banner animati, pop up creativi, annunci testuali, link testuali, redazionali ecc. ecc.) e se sia possibile occuparsi direttamente della creazione di banner e grafiche varie per conto degli inserzionisti o se debbano essere loro a fornire direttamente le grafiche della propria pubblicit. Una volta individuati gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito e decise le diverse tipologie di pubblicit, si pu passare alla scelta dei prezzi da attribuire ad ogni spazio e ai tempi di prenotazione necessari degli spazi e della consegna del materiale da pubblicare.

Prezzi degli spazi pubblicitari Alcune indicazioni Chiariamolo subito: non esiste un metodo scientifico per calcolare il valore economico degli spazi pubblicitari in vendita sul proprio sito o blog, ma possibile stilare un buon listino prezzi prendendo in considerazione alcuni elementi. Nel dettaglio, per fissare i prezzi degli spazi pubblicitari occorre: studiare i listini prezzi dei siti concorrenti, per capire quali sono le offerte proposte dai vostri concorrenti; mantenere i prezzi degli spazi pubblicitari del proprio sito in linea con quelli offerti dal mercato perch, a meno che non siate un grosso editore che pu contare su testate conosciute e

126

affermate anche offline, dovrete confrontarvi e competere con numerosi siti dalle caratteristiche simili al vostro, con un evidente aumento della concorrenza; suddividere le tariffe in base al periodo di esposizione di ogni tipologia di messaggio pubblicitario (sia esso banner, video spot ecc. ecc.) e allo spazio in cui questo viene inserito (home page, articolo singolo, pagina interna), offrendo sconti e agevolazioni agli inserzionisti interessati ad acquistare spazi pubblicitari per lunghi periodi.

Pubblicit pertinente agli argomenti trattati sul sito Una volta stabiliti spazi, tipologie dei messaggi pubblicitari sul sito web e listino prezzi il grosso del lavoro completato. Occorre, comunque, ricordarsi di non vendere spazi pubblicitari in modo selvaggio. Cercate, se potete, di attirare lattenzione e il coinvolgimento di inserzionisti che intendono promuovere prodotti e servizi pertinenti allargomento trattato nel vostro sito: a goderne sar non solo la vostra credibilit, ma anche lefficacia dellazione pubblicitaria.

Creazione listino prezzi Esempio reale

127

Un esempio di creazione listino prezzi per la vendita di spazi pubblicitari pertinenti alle tematiche affrontate su di un sito, rappresentato da Giornaledellamusica.it - anima digitale del mensile Giornale della Musica - su cui vengono venduti spazi pubblicitari attraverso un listino prezzi in formato pdf presente sul sito. Da notare come tutti i messaggi pubblicitari presenti su Giornaledellamusica.it si riferiscano a prodotti, servizi ed eventi musicali, soddisfacendo la pertinenza con largomento trattato nel sito.

Un consiglio: prima di pensare al listino prezzi bene verificare se il proprio sito ha i requisiti per vendere pubblicit. Dopo aver fatto tale verifica ed aver creato il listino prezzi si passa alla fase successiva: trovare degli inserzionisti disposti ad acquistare pubblicit. Come trovarli? Ne parlaremo in uno dei prossimi articoli.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

128

Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi?
January 19, 2012 Il sogno di guadagnare dal proprio sito internet e grazie a ci che si scrive sul proprio blog accomuna la maggior parte di coloro che gestiscono uno spazio web. Pi i contenuti presenti sul vostro sito vengono condivisi, commentati e apprezzati, pi la vostra authority cresce ed in quel momento che si pu seriamente pensare di vendere spazi pubblicitari sul proprio sito, attraverso la creazione di un listino prezzi che deve tenere comunque conto di diversi aspetti, tra cui: 1. tipologia di spazi pubblicitari che possibile vendere 2. livello di conoscenza e autorit degli autori rispetto allargomento trattato nel sito; 3. popolarit del sito web e analisi del traffico dati (numero delle visite mensili/giornaliere ricevute, tempo di permanenza sul sito, frequenze di rimbalzo, sorgenti di traffico ecc.); 4. confronto con listini prezzi di siti e blog concorrenti.

Creazione listino prezzi Gli spazi pubblicitari

129

La prima cosa da fare capire quali e quanti siano gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito, le diverse tipologie di annunci (banner animati, pop up creativi, annunci testuali, link testuali, redazionali ecc. ecc.) e se sia possibile occuparsi direttamente della creazione di banner e grafiche varie per conto degli inserzionisti o se debbano essere loro a fornire direttamente le grafiche della propria pubblicit. Una volta individuati gli spazi pubblicitari disponibili sul proprio sito e decise le diverse tipologie di pubblicit, si pu passare alla scelta dei prezzi da attribuire ad ogni spazio e ai tempi di prenotazione necessari degli spazi e della consegna del materiale da pubblicare.

Prezzi degli spazi pubblicitari Alcune indicazioni Chiariamolo subito: non esiste un metodo scientifico per calcolare il valore economico degli spazi pubblicitari in vendita sul proprio sito o blog, ma possibile stilare un buon listino prezzi prendendo in considerazione alcuni elementi. Nel dettaglio, per fissare i prezzi degli spazi pubblicitari occorre: studiare i listini prezzi dei siti concorrenti, per capire quali sono le offerte proposte dai vostri concorrenti; mantenere i prezzi degli spazi pubblicitari del proprio sito in linea con quelli offerti dal mercato perch, a meno che non siate un grosso editore che pu contare su testate conosciute e

130

affermate anche offline, dovrete confrontarvi e competere con numerosi siti dalle caratteristiche simili al vostro, con un evidente aumento della concorrenza; suddividere le tariffe in base al periodo di esposizione di ogni tipologia di messaggio pubblicitario (sia esso banner, video spot ecc. ecc.) e allo spazio in cui questo viene inserito (home page, articolo singolo, pagina interna), offrendo sconti e agevolazioni agli inserzionisti interessati ad acquistare spazi pubblicitari per lunghi periodi.

Pubblicit pertinente agli argomenti trattati sul sito Una volta stabiliti spazi, tipologie dei messaggi pubblicitari sul sito web e listino prezzi il grosso del lavoro completato. Occorre, comunque, ricordarsi di non vendere spazi pubblicitari in modo selvaggio. Cercate, se potete, di attirare lattenzione e il coinvolgimento di inserzionisti che intendono promuovere prodotti e servizi pertinenti allargomento trattato nel vostro sito: a goderne sar non solo la vostra credibilit, ma anche lefficacia dellazione pubblicitaria.

Creazione listino prezzi Esempio reale

131

Un esempio di creazione listino prezzi per la vendita di spazi pubblicitari pertinenti alle tematiche affrontate su di un sito, rappresentato da Giornaledellamusica.it - anima digitale del mensile Giornale della Musica - su cui vengono venduti spazi pubblicitari attraverso un listino prezzi in formato pdf presente sul sito. Da notare come tutti i messaggi pubblicitari presenti su Giornaledellamusica.it si riferiscano a prodotti, servizi ed eventi musicali, soddisfacendo la pertinenza con largomento trattato nel sito.

Un consiglio: prima di pensare al listino prezzi bene verificare se il proprio sito ha i requisiti per vendere pubblicit. Dopo aver fatto tale verifica ed aver creato il listino prezzi si passa alla fase successiva: trovare degli inserzionisti disposti ad acquistare pubblicit. Come trovarli? Ne parlaremo in uno dei prossimi articoli.

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Vendere spazi pubblicitari sul proprio sito: come creare il listino prezzi? Tags: consigli per guadagnare, vendita spazi pubblicitari Guadagnare online,

pubblicit,

132

Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0


January 12, 2012 I social network, oggi, rappresentano una delle forme di interazione tra le persone pi esplicita: ecco perch si configurano come la scelta migliore, adottata da molte societ e da privati per promuoversi e diffondere il proprio sito. Una buona strategia di marketing online sui social network non si deve per limitare a condividere su Facebook, Google+ e Twitter i contenuti del vostro sito o a creare pagine tematiche, ma deve analizzare nel profondo le regole del marketing. Come? Creando dei modi per attirare lettori o acquirenti. La storia ricca di casi recentissimi di successi di siti tramite forme pubblicitarie che viaggiano alla velocit 2.0, come quella di un formaggio americano, il Wisconsin, che ha incrementato le vendite puntando tutto su una pubblicit via Facebook che parlasse di una passione condivisa dalla maggior parte del popolo a stelle e strisce, ovvero lhamburger. Creando unapplicazione che permettesse di inviare cheeseburger ai propri amici, la societ (Cheese & Burger Society) riuscita in poco tempo a diffondere il proprio marchio in modo virale. La morale semplice: utilizzate la fantasia, spostate la conversazione anche su altri argomenti affini che possano allargare il target di riferimento, utilizzate modi creativi per coinvolgere il pubblico, magari istituendo concorsi e creando app. E ancora utilizzate immagini, foto, video: ogni mese,

133

secondo le stime di Pixable sono pi di 6 miliardi le foto che vengono condivise solo su Facebook permettendo a chi le ha postate di ottenere un miglior EdgeRank. Su Facebook una buona idea anche quella di giocare sul "mi piace", proponendo offerte a seconda di quanti mi piace sono stati cliccati oppure offrendo coupon e sconti a chi diventa fan. Una campagna simile quella fatta, per esempio dalla Toyota Australia: ogni click fatto sul Like Button del sito si traduceva automaticamente in uno sconto di 5 dollari sul prezzo dellauto, fino a un massimo di 20mila dollari: erano necessari 4mila like in 20 giorni di campagna pubblicitaria per godere del super sconto. Una tecnica che di certo ha fatto conoscere a tutti la nuova Toyota FJ Cruiser, una pubblicit ben pi efficiente di quelle statiche propinate dalla TV. Google+, il social network di Google, funziona allo stesso modo di quello creato da Zuckerberg, pertanto consigliato di attuare le stesse tecniche di marketing anche qui. La promozione incrociata su pi piattaforme permetter al vostro sito di viaggiare di bocca in bocca sulla rete e di raggiungere pi persone possibili. Autrice: Alessia Barbiero Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Tags: promozione siti, social network

134

Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0


January 12, 2012 I social network, oggi, rappresentano una delle forme di interazione tra le persone pi esplicita: ecco perch si configurano come la scelta migliore, adottata da molte societ e da privati per promuoversi e diffondere il proprio sito. Una buona strategia di marketing online sui social network non si deve per limitare a condividere su Facebook, Google+ e Twitter i contenuti del vostro sito o a creare pagine tematiche, ma deve analizzare nel profondo le regole del marketing. Come? Creando dei modi per attirare lettori o acquirenti. La storia ricca di casi recentissimi di successi di siti tramite forme pubblicitarie che viaggiano alla velocit 2.0, come quella di un formaggio americano, il Wisconsin, che ha incrementato le vendite puntando tutto su una pubblicit via Facebook che parlasse di una passione condivisa dalla maggior parte del popolo a stelle e strisce, ovvero lhamburger. Creando unapplicazione che permettesse di inviare cheeseburger ai propri amici, la societ (Cheese & Burger Society) riuscita in poco tempo a diffondere il proprio marchio in modo virale. La morale semplice: utilizzate la fantasia, spostate la conversazione anche su altri argomenti affini che possano allargare il target di riferimento, utilizzate modi creativi per coinvolgere il pubblico, magari istituendo concorsi e creando app. E ancora utilizzate immagini, foto, video: ogni mese,

135

secondo le stime di Pixable sono pi di 6 miliardi le foto che vengono condivise solo su Facebook permettendo a chi le ha postate di ottenere un miglior EdgeRank. Su Facebook una buona idea anche quella di giocare sul "mi piace", proponendo offerte a seconda di quanti mi piace sono stati cliccati oppure offrendo coupon e sconti a chi diventa fan. Una campagna simile quella fatta, per esempio dalla Toyota Australia: ogni click fatto sul Like Button del sito si traduceva automaticamente in uno sconto di 5 dollari sul prezzo dellauto, fino a un massimo di 20mila dollari: erano necessari 4mila like in 20 giorni di campagna pubblicitaria per godere del super sconto. Una tecnica che di certo ha fatto conoscere a tutti la nuova Toyota FJ Cruiser, una pubblicit ben pi efficiente di quelle statiche propinate dalla TV. Google+, il social network di Google, funziona allo stesso modo di quello creato da Zuckerberg, pertanto consigliato di attuare le stesse tecniche di marketing anche qui. La promozione incrociata su pi piattaforme permetter al vostro sito di viaggiare di bocca in bocca sulla rete e di raggiungere pi persone possibili. Autrice: Alessia Barbiero Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Tags: promozione siti, social network

136

Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0


January 12, 2012 I social network, oggi, rappresentano una delle forme di interazione tra le persone pi esplicita: ecco perch si configurano come la scelta migliore, adottata da molte societ e da privati per promuoversi e diffondere il proprio sito. Una buona strategia di marketing online sui social network non si deve per limitare a condividere su Facebook, Google+ e Twitter i contenuti del vostro sito o a creare pagine tematiche, ma deve analizzare nel profondo le regole del marketing. Come? Creando dei modi per attirare lettori o acquirenti. La storia ricca di casi recentissimi di successi di siti tramite forme pubblicitarie che viaggiano alla velocit 2.0, come quella di un formaggio americano, il Wisconsin, che ha incrementato le vendite puntando tutto su una pubblicit via Facebook che parlasse di una passione condivisa dalla maggior parte del popolo a stelle e strisce, ovvero lhamburger. Creando unapplicazione che permettesse di inviare cheeseburger ai propri amici, la societ (Cheese & Burger Society) riuscita in poco tempo a diffondere il proprio marchio in modo virale. La morale semplice: utilizzate la fantasia, spostate la conversazione anche su altri argomenti affini che possano allargare il target di riferimento, utilizzate modi creativi per coinvolgere il pubblico, magari istituendo concorsi e creando app. E ancora utilizzate immagini, foto, video: ogni mese,

137

secondo le stime di Pixable sono pi di 6 miliardi le foto che vengono condivise solo su Facebook permettendo a chi le ha postate di ottenere un miglior EdgeRank. Su Facebook una buona idea anche quella di giocare sul "mi piace", proponendo offerte a seconda di quanti mi piace sono stati cliccati oppure offrendo coupon e sconti a chi diventa fan. Una campagna simile quella fatta, per esempio dalla Toyota Australia: ogni click fatto sul Like Button del sito si traduceva automaticamente in uno sconto di 5 dollari sul prezzo dellauto, fino a un massimo di 20mila dollari: erano necessari 4mila like in 20 giorni di campagna pubblicitaria per godere del super sconto. Una tecnica che di certo ha fatto conoscere a tutti la nuova Toyota FJ Cruiser, una pubblicit ben pi efficiente di quelle statiche propinate dalla TV. Google+, il social network di Google, funziona allo stesso modo di quello creato da Zuckerberg, pertanto consigliato di attuare le stesse tecniche di marketing anche qui. La promozione incrociata su pi piattaforme permetter al vostro sito di viaggiare di bocca in bocca sulla rete e di raggiungere pi persone possibili. Autrice: Alessia Barbiero Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Tags: promozione siti, social network

138

Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0


January 12, 2012 I social network, oggi, rappresentano una delle forme di interazione tra le persone pi esplicita: ecco perch si configurano come la scelta migliore, adottata da molte societ e da privati per promuoversi e diffondere il proprio sito. Una buona strategia di marketing online sui social network non si deve per limitare a condividere su Facebook, Google+ e Twitter i contenuti del vostro sito o a creare pagine tematiche, ma deve analizzare nel profondo le regole del marketing. Come? Creando dei modi per attirare lettori o acquirenti. La storia ricca di casi recentissimi di successi di siti tramite forme pubblicitarie che viaggiano alla velocit 2.0, come quella di un formaggio americano, il Wisconsin, che ha incrementato le vendite puntando tutto su una pubblicit via Facebook che parlasse di una passione condivisa dalla maggior parte del popolo a stelle e strisce, ovvero lhamburger. Creando unapplicazione che permettesse di inviare cheeseburger ai propri amici, la societ (Cheese & Burger Society) riuscita in poco tempo a diffondere il proprio marchio in modo virale. La morale semplice: utilizzate la fantasia, spostate la conversazione anche su altri argomenti affini che possano allargare il target di riferimento, utilizzate modi creativi per coinvolgere il pubblico, magari istituendo concorsi e creando app. E ancora utilizzate immagini, foto, video: ogni mese,

139

secondo le stime di Pixable sono pi di 6 miliardi le foto che vengono condivise solo su Facebook permettendo a chi le ha postate di ottenere un miglior EdgeRank. Su Facebook una buona idea anche quella di giocare sul "mi piace", proponendo offerte a seconda di quanti mi piace sono stati cliccati oppure offrendo coupon e sconti a chi diventa fan. Una campagna simile quella fatta, per esempio dalla Toyota Australia: ogni click fatto sul Like Button del sito si traduceva automaticamente in uno sconto di 5 dollari sul prezzo dellauto, fino a un massimo di 20mila dollari: erano necessari 4mila like in 20 giorni di campagna pubblicitaria per godere del super sconto. Una tecnica che di certo ha fatto conoscere a tutti la nuova Toyota FJ Cruiser, una pubblicit ben pi efficiente di quelle statiche propinate dalla TV. Google+, il social network di Google, funziona allo stesso modo di quello creato da Zuckerberg, pertanto consigliato di attuare le stesse tecniche di marketing anche qui. La promozione incrociata su pi piattaforme permetter al vostro sito di viaggiare di bocca in bocca sulla rete e di raggiungere pi persone possibili. Autrice: Alessia Barbiero Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Fantasia e applicazioni: il segreto per una strategia di marketing 2.0 Tags: promozione siti, social network

140

[Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense?


January 05, 2012 Come abbiamo ricordato in apertura di questi brevi approfondimenti dedicati al mondo di, tale prodotto di Google una delle piattaforme pubblicitarie pi note al mondo, in grado di permettere agli investitori di AdWords di poter potenziare la visibilit dei propri annunci allinterno di siti e blog privati, e ai possessori e ai gestori di pagine web di poter monetizzare il traffico attraverso il riconoscimento di tariffe importanti sulle esposizioni dei messaggi promozionali e sui clic su di essi effettuati. Abbiamo anche ricordato come il funzionamento di AdSense sia relativamente immediato sul fronte consumer, e come sussista un complesso sistema di targeting che permette di poter visualizzare degli annunci perfettamente contestualizzati allargomento e allo stile del sito web che ospita gli stessi spazi pubblicitari. Rimane ora da comprendere in che modo ci si possa iscrivere ad AdSense, e impostare lo spazio sulle proprie pagine web. Segnaliamo innanzitutto come liscrizione al programma sia gratuita e davvero molto semplice: infatti sufficiente recarsi sul sito internet di Google Adsense (allindirizzo www.google.com/adsense/login/it/), e cliccare su Registrati ora. La procedura che prender il via richieder linserimento delle principali informazioni sul sito web, specificando lurl principale (pertanto, nessun sottodominio da indicare), e la lingua delle pagine. Prima di andare avanti con liscrizione, lutente dovr confermare di non pubblicare annunci su siti che presentano contenuto pornografico, e su siti che forniscono

141

incentivi per indurre gli utenti a fare clic sugli annunci evidentemente in senso contrario rispetto allo spirito del programma di advertising. Successivamente a tali informazioni, la procedura di iscrizione richieder linserimento dei dati personali o aziendali. Laccount infatti apribile sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche, diventando strumento di guadagno sia per i privati cittadini, che per i liberi professionisti o per le imprese. In tale fase, sar sufficiente indicare il Paese o la zona di riferimento, il nome del beneficiario (che dovr essere maggiorenne, e dovr corrispondere al titolare del conto corrente), il suo indirizzo di residenza, la citt, la provincia, il codice di avviamento postale, il numero di telefono. Prima di passare alla fase successiva, lutente dovr altres indicare come venuto a conoscenza del programma Google AdSense e, soprattutto, apporre il proprio consenso su tre clausole specifiche: la dichiarazione che non far mai clic su annunci Google pubblicati con AdSense, che non pubblicher annunci su siti che si occupano della distribuzione di materiale protetto da copyright, e che ha letto le norme del programma. Successivamente, lutente potr scegliere di aprire AdSense con il proprio account Google, oppure se non si dispone di un account, aprirne uno sul momento, scegliendo lindirizzo email e la password di riferimento, e verificando il codice di sicurezza. Se invece si desidera utilizzare il preesistente account di Google, si potr scegliere se usare lo stesso nome e la stessa password di riferimento, oppure aprire un sotto profilo da utilizzare solo per AdSense.

142

Una volta effettuato quanto sopra, occorrer attendere la ricezione dellemail di conferma, che ribadir lavvenuta creazione dellaccount. Da questo momento, si potr accedere finalmente come utente registrato alla pagina principale di Google AdSense, inserendo appunto lindirizzo email e la password di registrazione. Anche se parleremo del funzionamento del programma in uno dei prossimi approfondimenti, iniziamo con il ricordare come la gestione dellaccount AdSense vada effettuata attraverso lapposito pannello di controllo, che diventa il luogo virtuale dove lutente potr modificare le principali impostazioni di utilizzo del programma di advertising, e dove lo stesso potr controllare i propri guadagni, accumulati grazie alle esposizioni e ai clic sul circuito. Nello stesso pannello sar inoltre possibile prelevare il codice da inserire in ogni pagina nella quale si desidera mostrare gli annunci pubblicitari. Una volta effettuate tutte le operazioni di cui sopra, bisogner solamente attendere le rendicontazioni del sistema pubblicitario, che aggiorner i guadagni in tempi molto rapidi, permettendo inoltre al proprio utente di accedere a delle utili statistiche, interpretando le quali potr certamente migliorare lefficacia degli spazi e dei contenuti pubblicitari, al fine di incrementare la redditivit dello stesso programma. Ricordiamo a questo punto come non sia possibile aprire due account Google e come, una volta subita la cancellazione o la sospensione, non sia pi possibile accedere al sistema di advertising AdSense con lo stesso account, o con un account creato successivamente.

143

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come si accede e si gestisce laccount AdSense. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

144

[Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense?


January 05, 2012 Come abbiamo ricordato in apertura di questi brevi approfondimenti dedicati al mondo di, tale prodotto di Google una delle piattaforme pubblicitarie pi note al mondo, in grado di permettere agli investitori di AdWords di poter potenziare la visibilit dei propri annunci allinterno di siti e blog privati, e ai possessori e ai gestori di pagine web di poter monetizzare il traffico attraverso il riconoscimento di tariffe importanti sulle esposizioni dei messaggi promozionali e sui clic su di essi effettuati. Abbiamo anche ricordato come il funzionamento di AdSense sia relativamente immediato sul fronte consumer, e come sussista un complesso sistema di targeting che permette di poter visualizzare degli annunci perfettamente contestualizzati allargomento e allo stile del sito web che ospita gli stessi spazi pubblicitari. Rimane ora da comprendere in che modo ci si possa iscrivere ad AdSense, e impostare lo spazio sulle proprie pagine web. Segnaliamo innanzitutto come liscrizione al programma sia gratuita e davvero molto semplice: infatti sufficiente recarsi sul sito internet di Google Adsense (allindirizzo www.google.com/adsense/login/it/), e cliccare su Registrati ora. La procedura che prender il via richieder linserimento delle principali informazioni sul sito web, specificando lurl principale (pertanto, nessun sottodominio da indicare), e la lingua delle pagine. Prima di andare avanti con liscrizione, lutente dovr confermare di non pubblicare annunci su siti che presentano contenuto pornografico, e su siti che forniscono

145

incentivi per indurre gli utenti a fare clic sugli annunci evidentemente in senso contrario rispetto allo spirito del programma di advertising. Successivamente a tali informazioni, la procedura di iscrizione richieder linserimento dei dati personali o aziendali. Laccount infatti apribile sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche, diventando strumento di guadagno sia per i privati cittadini, che per i liberi professionisti o per le imprese. In tale fase, sar sufficiente indicare il Paese o la zona di riferimento, il nome del beneficiario (che dovr essere maggiorenne, e dovr corrispondere al titolare del conto corrente), il suo indirizzo di residenza, la citt, la provincia, il codice di avviamento postale, il numero di telefono. Prima di passare alla fase successiva, lutente dovr altres indicare come venuto a conoscenza del programma Google AdSense e, soprattutto, apporre il proprio consenso su tre clausole specifiche: la dichiarazione che non far mai clic su annunci Google pubblicati con AdSense, che non pubblicher annunci su siti che si occupano della distribuzione di materiale protetto da copyright, e che ha letto le norme del programma. Successivamente, lutente potr scegliere di aprire AdSense con il proprio account Google, oppure se non si dispone di un account, aprirne uno sul momento, scegliendo lindirizzo email e la password di riferimento, e verificando il codice di sicurezza. Se invece si desidera utilizzare il preesistente account di Google, si potr scegliere se usare lo stesso nome e la stessa password di riferimento, oppure aprire un sotto profilo da utilizzare solo per AdSense.

146

Una volta effettuato quanto sopra, occorrer attendere la ricezione dellemail di conferma, che ribadir lavvenuta creazione dellaccount. Da questo momento, si potr accedere finalmente come utente registrato alla pagina principale di Google AdSense, inserendo appunto lindirizzo email e la password di registrazione. Anche se parleremo del funzionamento del programma in uno dei prossimi approfondimenti, iniziamo con il ricordare come la gestione dellaccount AdSense vada effettuata attraverso lapposito pannello di controllo, che diventa il luogo virtuale dove lutente potr modificare le principali impostazioni di utilizzo del programma di advertising, e dove lo stesso potr controllare i propri guadagni, accumulati grazie alle esposizioni e ai clic sul circuito. Nello stesso pannello sar inoltre possibile prelevare il codice da inserire in ogni pagina nella quale si desidera mostrare gli annunci pubblicitari. Una volta effettuate tutte le operazioni di cui sopra, bisogner solamente attendere le rendicontazioni del sistema pubblicitario, che aggiorner i guadagni in tempi molto rapidi, permettendo inoltre al proprio utente di accedere a delle utili statistiche, interpretando le quali potr certamente migliorare lefficacia degli spazi e dei contenuti pubblicitari, al fine di incrementare la redditivit dello stesso programma. Ricordiamo a questo punto come non sia possibile aprire due account Google e come, una volta subita la cancellazione o la sospensione, non sia pi possibile accedere al sistema di advertising AdSense con lo stesso account, o con un account creato successivamente.

147

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come si accede e si gestisce laccount AdSense. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

148

[Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense?


January 05, 2012 Come abbiamo ricordato in apertura di questi brevi approfondimenti dedicati al mondo di, tale prodotto di Google una delle piattaforme pubblicitarie pi note al mondo, in grado di permettere agli investitori di AdWords di poter potenziare la visibilit dei propri annunci allinterno di siti e blog privati, e ai possessori e ai gestori di pagine web di poter monetizzare il traffico attraverso il riconoscimento di tariffe importanti sulle esposizioni dei messaggi promozionali e sui clic su di essi effettuati. Abbiamo anche ricordato come il funzionamento di AdSense sia relativamente immediato sul fronte consumer, e come sussista un complesso sistema di targeting che permette di poter visualizzare degli annunci perfettamente contestualizzati allargomento e allo stile del sito web che ospita gli stessi spazi pubblicitari. Rimane ora da comprendere in che modo ci si possa iscrivere ad AdSense, e impostare lo spazio sulle proprie pagine web. Segnaliamo innanzitutto come liscrizione al programma sia gratuita e davvero molto semplice: infatti sufficiente recarsi sul sito internet di Google Adsense (allindirizzo www.google.com/adsense/login/it/), e cliccare su Registrati ora. La procedura che prender il via richieder linserimento delle principali informazioni sul sito web, specificando lurl principale (pertanto, nessun sottodominio da indicare), e la lingua delle pagine. Prima di andare avanti con liscrizione, lutente dovr confermare di non pubblicare annunci su siti che presentano contenuto pornografico, e su siti che forniscono

149

incentivi per indurre gli utenti a fare clic sugli annunci evidentemente in senso contrario rispetto allo spirito del programma di advertising. Successivamente a tali informazioni, la procedura di iscrizione richieder linserimento dei dati personali o aziendali. Laccount infatti apribile sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche, diventando strumento di guadagno sia per i privati cittadini, che per i liberi professionisti o per le imprese. In tale fase, sar sufficiente indicare il Paese o la zona di riferimento, il nome del beneficiario (che dovr essere maggiorenne, e dovr corrispondere al titolare del conto corrente), il suo indirizzo di residenza, la citt, la provincia, il codice di avviamento postale, il numero di telefono. Prima di passare alla fase successiva, lutente dovr altres indicare come venuto a conoscenza del programma Google AdSense e, soprattutto, apporre il proprio consenso su tre clausole specifiche: la dichiarazione che non far mai clic su annunci Google pubblicati con AdSense, che non pubblicher annunci su siti che si occupano della distribuzione di materiale protetto da copyright, e che ha letto le norme del programma. Successivamente, lutente potr scegliere di aprire AdSense con il proprio account Google, oppure se non si dispone di un account, aprirne uno sul momento, scegliendo lindirizzo email e la password di riferimento, e verificando il codice di sicurezza. Se invece si desidera utilizzare il preesistente account di Google, si potr scegliere se usare lo stesso nome e la stessa password di riferimento, oppure aprire un sotto profilo da utilizzare solo per AdSense.

150

Una volta effettuato quanto sopra, occorrer attendere la ricezione dellemail di conferma, che ribadir lavvenuta creazione dellaccount. Da questo momento, si potr accedere finalmente come utente registrato alla pagina principale di Google AdSense, inserendo appunto lindirizzo email e la password di registrazione. Anche se parleremo del funzionamento del programma in uno dei prossimi approfondimenti, iniziamo con il ricordare come la gestione dellaccount AdSense vada effettuata attraverso lapposito pannello di controllo, che diventa il luogo virtuale dove lutente potr modificare le principali impostazioni di utilizzo del programma di advertising, e dove lo stesso potr controllare i propri guadagni, accumulati grazie alle esposizioni e ai clic sul circuito. Nello stesso pannello sar inoltre possibile prelevare il codice da inserire in ogni pagina nella quale si desidera mostrare gli annunci pubblicitari. Una volta effettuate tutte le operazioni di cui sopra, bisogner solamente attendere le rendicontazioni del sistema pubblicitario, che aggiorner i guadagni in tempi molto rapidi, permettendo inoltre al proprio utente di accedere a delle utili statistiche, interpretando le quali potr certamente migliorare lefficacia degli spazi e dei contenuti pubblicitari, al fine di incrementare la redditivit dello stesso programma. Ricordiamo a questo punto come non sia possibile aprire due account Google e come, una volta subita la cancellazione o la sospensione, non sia pi possibile accedere al sistema di advertising AdSense con lo stesso account, o con un account creato successivamente.

151

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come si accede e si gestisce laccount AdSense. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come ci si iscrive ad AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

152

[Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web


December 29, 2011 Promuovere un sito web unoperazione che richiede costanza e impegno. Con la guida che ti proponiamo hai lopportunit di scegliere i metodi che ritieni siano i migliori, ottenendo visibilit sul web ed ottimizzando al massimo la promozione del tuo sito. In base alle tue esigenze, puoi scegliere se attuare una o pi tecniche e valutare, infine, quale di queste sia stata pi produttiva. La promozione di un sito comprende sempre diversi fattori. Non esiste ununica azione in grado di promuovere il tuo sito in poco tempo e con poco sforzo: ogni passo avanti deve precludere un mantenimento costante nel tempo, in modo che le piccole azioni di ogni giorno possano tenere sempre alta la visibilit del tuo sito. Contenuti, directory e social network sono solo alcuni degli strumenti che hai a disposizione per farti conoscere dal web. Sfruttali al meglio e cerca di essere un passo avanti ai tuoi competitor. Per fare ci, ti offriamo un aiuto concreto e prezioso: una guida che ti insegni quali sono i principali metodi per promuovere un sito e mantenere la visibilit costante nel tempo. Tra le tante tecniche diffuse nel web, ne abbiamo scelte otto. Ognuna di esse necessita di strumenti specifici e mira a determinati scopi, ma tutte hanno la capacit di far arrivare il tuo sito ad avere ottimi risultati in quanto a visibilit, basta semplicemente dedicare

153

tempo e passione ad ogni singola operazione.

Gli strumenti utili per promuovere un sito web


1. . Ogni sito web ha la possibilit di essere inserito in determinate directory, cio in veri e propri elenchi che suddividono i siti in base a determinate categorie di appartenenza. 2. Contenuti SEO-friendly. Scrivere contenuti per il web pu essere fatto in due modi: senza prendere particolari misure o cercando di inserire contenuti adatti ad internet, quindi con un occhio di riguardo per le regole SEO. Il secondo modo ti permette di ottenere una migliore indicizzazione nella serp dei motori di ricerca. 3. Campagne AdWords. Google offre la possibilit di pubblicizzare il proprio sito web attraverso una vera e propria campagna pubblicitaria. Lo strumento con la quale viene attuata proprio Google Adwords. 4. Inserzioni di Facebook. Anche il social network pi famoso, Facebook, offre la possibilit di strutturare campagne pubblicitarie ad hoc, con le quali attrarre visitatori ben selezionati. 5. Pagine Fan di Facebook. Oltre a pubblicizzare il tuo sito con le inserzioni, Facebook ti permette di creare le pagine fan, un ottimo strumento per raccogliere utenti e contenuti in un unico luogo e promuovere il tuo sito attraverso il social network.

154

6. Comportamento da "social web". Se vuoi che gli utenti visitino il tuo sito, fai altrettanto. Il comportamento sociale nel web fondamentale per ottenere visibilit e per promuovere il tuo sito attraverso vari canali di internet. 7. Twitter. Promuovi il tuo sito "cinguettando" online. 140 caratteri possono portarti molti visitatori se li usi nel modo giusto. 8. Contest. Organizzare dei concorsi online un buon modo per far conoscere il proprio sito web .

Per ogni strumento, avrai una guida completa che ti permetter di sapere cosa fare e come. Potrai scegliere di provare tutti gli strumenti che ti suggeriamo o di optare solo per alcuni di essi. Valuta in base alla tipologia del tuo sito e al raggiungimento dei tuoi scopi.

I suggerimenti finali
Alla fine della nostra guida, troverai i consigli utili e i suggerimenti pensati appositamente per la promozione del tuo sito web. Come abbiamo gi detto, promuovere un sito significa portare avanti operazioni che durano nel tempo e che, se mantenute costanti, portano ad una ottimizzazione completa. Dare visibilit al proprio sito non sempre facile come sembra. Ricorda che impegno e costanza premiano chi ne fa uso, quindi non fermarti alle prime difficolt. I risultati si vedranno dopo un po di tempo, come giusto che sia, mentre la soddisfazione finale

155

rimarr per molto. Alla fine di questo percorso, potrai analizzare le scelte fatte e rivedere se le strategie per cui hai optato hanno dato i loro frutti: non dimenticare che sono possibili varie combinazioni tra questi strumenti e sceglierne uno non preclude lassenza di un altro, ma rafforza linsieme e la strategia intrapresa. Nei prossimi giorni verr pubblicato il secondo articolo della guida alla promozione del proprio sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

156

[Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web


December 29, 2011 Promuovere un sito web unoperazione che richiede costanza e impegno. Con la guida che ti proponiamo hai lopportunit di scegliere i metodi che ritieni siano i migliori, ottenendo visibilit sul web ed ottimizzando al massimo la promozione del tuo sito. In base alle tue esigenze, puoi scegliere se attuare una o pi tecniche e valutare, infine, quale di queste sia stata pi produttiva. La promozione di un sito comprende sempre diversi fattori. Non esiste ununica azione in grado di promuovere il tuo sito in poco tempo e con poco sforzo: ogni passo avanti deve precludere un mantenimento costante nel tempo, in modo che le piccole azioni di ogni giorno possano tenere sempre alta la visibilit del tuo sito. Contenuti, directory e social network sono solo alcuni degli strumenti che hai a disposizione per farti conoscere dal web. Sfruttali al meglio e cerca di essere un passo avanti ai tuoi competitor. Per fare ci, ti offriamo un aiuto concreto e prezioso: una guida che ti insegni quali sono i principali metodi per promuovere un sito e mantenere la visibilit costante nel tempo. Tra le tante tecniche diffuse nel web, ne abbiamo scelte otto. Ognuna di esse necessita di strumenti specifici e mira a determinati scopi, ma tutte hanno la capacit di far arrivare il tuo sito ad avere ottimi risultati in quanto a visibilit, basta semplicemente dedicare

157

tempo e passione ad ogni singola operazione.

Gli strumenti utili per promuovere un sito web


1. . Ogni sito web ha la possibilit di essere inserito in determinate directory, cio in veri e propri elenchi che suddividono i siti in base a determinate categorie di appartenenza. 2. Contenuti SEO-friendly. Scrivere contenuti per il web pu essere fatto in due modi: senza prendere particolari misure o cercando di inserire contenuti adatti ad internet, quindi con un occhio di riguardo per le regole SEO. Il secondo modo ti permette di ottenere una migliore indicizzazione nella serp dei motori di ricerca. 3. Campagne AdWords. Google offre la possibilit di pubblicizzare il proprio sito web attraverso una vera e propria campagna pubblicitaria. Lo strumento con la quale viene attuata proprio Google Adwords. 4. Inserzioni di Facebook. Anche il social network pi famoso, Facebook, offre la possibilit di strutturare campagne pubblicitarie ad hoc, con le quali attrarre visitatori ben selezionati. 5. Pagine Fan di Facebook. Oltre a pubblicizzare il tuo sito con le inserzioni, Facebook ti permette di creare le pagine fan, un ottimo strumento per raccogliere utenti e contenuti in un unico luogo e promuovere il tuo sito attraverso il social network.

158

6. Comportamento da "social web". Se vuoi che gli utenti visitino il tuo sito, fai altrettanto. Il comportamento sociale nel web fondamentale per ottenere visibilit e per promuovere il tuo sito attraverso vari canali di internet. 7. Twitter. Promuovi il tuo sito "cinguettando" online. 140 caratteri possono portarti molti visitatori se li usi nel modo giusto. 8. Contest. Organizzare dei concorsi online un buon modo per far conoscere il proprio sito web .

Per ogni strumento, avrai una guida completa che ti permetter di sapere cosa fare e come. Potrai scegliere di provare tutti gli strumenti che ti suggeriamo o di optare solo per alcuni di essi. Valuta in base alla tipologia del tuo sito e al raggiungimento dei tuoi scopi.

I suggerimenti finali
Alla fine della nostra guida, troverai i consigli utili e i suggerimenti pensati appositamente per la promozione del tuo sito web. Come abbiamo gi detto, promuovere un sito significa portare avanti operazioni che durano nel tempo e che, se mantenute costanti, portano ad una ottimizzazione completa. Dare visibilit al proprio sito non sempre facile come sembra. Ricorda che impegno e costanza premiano chi ne fa uso, quindi non fermarti alle prime difficolt. I risultati si vedranno dopo un po di tempo, come giusto che sia, mentre la soddisfazione finale

159

rimarr per molto. Alla fine di questo percorso, potrai analizzare le scelte fatte e rivedere se le strategie per cui hai optato hanno dato i loro frutti: non dimenticare che sono possibili varie combinazioni tra questi strumenti e sceglierne uno non preclude lassenza di un altro, ma rafforza linsieme e la strategia intrapresa. Nei prossimi giorni verr pubblicato il secondo articolo della guida alla promozione del proprio sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

160

[Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web


December 29, 2011 Promuovere un sito web unoperazione che richiede costanza e impegno. Con la guida che ti proponiamo hai lopportunit di scegliere i metodi che ritieni siano i migliori, ottenendo visibilit sul web ed ottimizzando al massimo la promozione del tuo sito. In base alle tue esigenze, puoi scegliere se attuare una o pi tecniche e valutare, infine, quale di queste sia stata pi produttiva. La promozione di un sito comprende sempre diversi fattori. Non esiste ununica azione in grado di promuovere il tuo sito in poco tempo e con poco sforzo: ogni passo avanti deve precludere un mantenimento costante nel tempo, in modo che le piccole azioni di ogni giorno possano tenere sempre alta la visibilit del tuo sito. Contenuti, directory e social network sono solo alcuni degli strumenti che hai a disposizione per farti conoscere dal web. Sfruttali al meglio e cerca di essere un passo avanti ai tuoi competitor. Per fare ci, ti offriamo un aiuto concreto e prezioso: una guida che ti insegni quali sono i principali metodi per promuovere un sito e mantenere la visibilit costante nel tempo. Tra le tante tecniche diffuse nel web, ne abbiamo scelte otto. Ognuna di esse necessita di strumenti specifici e mira a determinati scopi, ma tutte hanno la capacit di far arrivare il tuo sito ad avere ottimi risultati in quanto a visibilit, basta semplicemente dedicare

161

tempo e passione ad ogni singola operazione.

Gli strumenti utili per promuovere un sito web


1. . Ogni sito web ha la possibilit di essere inserito in determinate directory, cio in veri e propri elenchi che suddividono i siti in base a determinate categorie di appartenenza. 2. Contenuti SEO-friendly. Scrivere contenuti per il web pu essere fatto in due modi: senza prendere particolari misure o cercando di inserire contenuti adatti ad internet, quindi con un occhio di riguardo per le regole SEO. Il secondo modo ti permette di ottenere una migliore indicizzazione nella serp dei motori di ricerca. 3. Campagne AdWords. Google offre la possibilit di pubblicizzare il proprio sito web attraverso una vera e propria campagna pubblicitaria. Lo strumento con la quale viene attuata proprio Google Adwords. 4. Inserzioni di Facebook. Anche il social network pi famoso, Facebook, offre la possibilit di strutturare campagne pubblicitarie ad hoc, con le quali attrarre visitatori ben selezionati. 5. Pagine Fan di Facebook. Oltre a pubblicizzare il tuo sito con le inserzioni, Facebook ti permette di creare le pagine fan, un ottimo strumento per raccogliere utenti e contenuti in un unico luogo e promuovere il tuo sito attraverso il social network.

162

6. Comportamento da "social web". Se vuoi che gli utenti visitino il tuo sito, fai altrettanto. Il comportamento sociale nel web fondamentale per ottenere visibilit e per promuovere il tuo sito attraverso vari canali di internet. 7. Twitter. Promuovi il tuo sito "cinguettando" online. 140 caratteri possono portarti molti visitatori se li usi nel modo giusto. 8. Contest. Organizzare dei concorsi online un buon modo per far conoscere il proprio sito web .

Per ogni strumento, avrai una guida completa che ti permetter di sapere cosa fare e come. Potrai scegliere di provare tutti gli strumenti che ti suggeriamo o di optare solo per alcuni di essi. Valuta in base alla tipologia del tuo sito e al raggiungimento dei tuoi scopi.

I suggerimenti finali
Alla fine della nostra guida, troverai i consigli utili e i suggerimenti pensati appositamente per la promozione del tuo sito web. Come abbiamo gi detto, promuovere un sito significa portare avanti operazioni che durano nel tempo e che, se mantenute costanti, portano ad una ottimizzazione completa. Dare visibilit al proprio sito non sempre facile come sembra. Ricorda che impegno e costanza premiano chi ne fa uso, quindi non fermarti alle prime difficolt. I risultati si vedranno dopo un po di tempo, come giusto che sia, mentre la soddisfazione finale

163

rimarr per molto. Alla fine di questo percorso, potrai analizzare le scelte fatte e rivedere se le strategie per cui hai optato hanno dato i loro frutti: non dimenticare che sono possibili varie combinazioni tra questi strumenti e sceglierne uno non preclude lassenza di un altro, ma rafforza linsieme e la strategia intrapresa. Nei prossimi giorni verr pubblicato il secondo articolo della guida alla promozione del proprio sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] I principali metodi per promuovere il tuo sito web Tags: guida introduttiva, guida promozione sito, promozione siti

164

24Option
December 28, 2011 24Option offre una piattaforma di opzioni binarie di trading.Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare 15$ per ogni lead e 200$ per ogni nuovo abbonato al servizio proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. 24Option Tags: 24Option, pay per lead, pay per sale

165

24Option
December 28, 2011 24Option offre una piattaforma di opzioni binarie di trading.Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare 15$ per ogni lead e 200$ per ogni nuovo abbonato al servizio proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. 24Option Tags: 24Option, pay per lead, pay per sale

166

24Option
December 28, 2011 24Option offre una piattaforma di opzioni binarie di trading.Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare 15$ per ogni lead e 200$ per ogni nuovo abbonato al servizio proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. 24Option Tags: 24Option, pay per lead, pay per sale

167

Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com


December 21, 2011 Mylife.it stato acquistato per 45 Euro e rivenduto pochi giorni dopo per 3.800 Euro. Pu sembrare un caso eccezionale e forse lo , ma chi si occupa per professione di compravendita domini sa bene che con qualche accortezza e un po di esperienza questi "affari" non sono cos rari. Se largomento ti interessa, puoi leggere il seguente articolo in cui Simone Ferracuti ci presenta il suo corso "Come fare soldi con i domini" e ci mostra alcuni esempi di compravendite concluse con profitto. Quando qualche mese fa la brava Elisabetta Saorin di Madri.com mi ha proposto lidea di preparare un corso digitale sui domini, ho accettato subito con entusiasmo. La scelta di Madri.com caduta su di me per la mia esperienza quinquennale come country manager per lItalia di Sedo, terminata allinizio dellanno passato, per il mio attuale ruolo di consulente in Namecase, e per il prodotto di registrazione di domini in scadenza Nidoma.com che noi di Namecase abbiamo lanciato a marzo. Ho avuto quindi sempre, nel settore del domaining, un ruolo di consulenza e di conoscenza del mercato da "insider" e in continuo contatto con moltissimi clienti e investitori, in Italia e allestero. Ho avuto inoltre la fortuna di seguire tutte le "fasi di vita" nel mercato dei domini, da trattative per conto di grandi aziende e per importi anche di diverse centinaia di migliaia di euro, fino al mercato dei domini in scadenza, dove si possono fare i veri affari acquistando

168

ottimi domini per poche centinaia o addirittura decine di euro. Ho quindi maturato una visione globale e piuttosto chiara di come funzioni questo business e ho cercato di racchiudere il maggior numero di informazioni possibili nelle circa tre ore di questo corso digitale. A differenza di altri paesi, come gli Stati Uniti o la Germania, dove sul domaining si trovano ormai libri, siti specializzati, blog di alto livello e addirittura riviste con uscite trimestrali, in Italia c tuttora una sostanziale carenza informativa. Si trovano solo brevi informazioni, sparse tra forum e blog privati, quindi dispersive e incomplete per chi non abbia o abbia poca esperienza nel settore. Una bella presentazione del corso e maggiori informazioni sui suoi contenuti le potete trovare in questa pagina. Vorrei infine segnalare che davvero possibile riuscire, con investimenti ridotti, con anche solo conoscenze di base e con un po di intuito, ad entrare ancora nel mercato del domaining e a portare buoni risultati. Vorrei ricordare qui, come esempio, tre casi di vendita di domini recuperati su Nidoma, che sono stati gi pubblicati altrove o per i quali ho avuto il permesso di pubblicazione: Mylife.it, dominio recuperato su Nidoma per 45 Euro da un bravo SEO per un portale dedicato al benessere e alla salute, stato invece venduto con la nostra assistenza per 3.800 Euro pochi giorni dopo;

169

Thefamily.it, recuperato su Nidoma per 29 Euro, stato venduto pochi mesi dopo per 1.500 Euro; Ritmolatino.it, recuperato su Nidoma per 30 Euro, stato venduto poco dopo per 1.750 Dollari;

In breve, il corso digitale di Madri permette di acquisire tutta lesperienza necessaria per iniziare a lavorare in questo settore e per iniziare, anche con budget molto ridotti, a creare un primo portafoglio di domini sul quale costruire la propria carriera di domainer. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com Tags: mercato domini

170

Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com


December 21, 2011 Mylife.it stato acquistato per 45 Euro e rivenduto pochi giorni dopo per 3.800 Euro. Pu sembrare un caso eccezionale e forse lo , ma chi si occupa per professione di compravendita domini sa bene che con qualche accortezza e un po di esperienza questi "affari" non sono cos rari. Se largomento ti interessa, puoi leggere il seguente articolo in cui Simone Ferracuti ci presenta il suo corso "Come fare soldi con i domini" e ci mostra alcuni esempi di compravendite concluse con profitto. Quando qualche mese fa la brava Elisabetta Saorin di Madri.com mi ha proposto lidea di preparare un corso digitale sui domini, ho accettato subito con entusiasmo. La scelta di Madri.com caduta su di me per la mia esperienza quinquennale come country manager per lItalia di Sedo, terminata allinizio dellanno passato, per il mio attuale ruolo di consulente in Namecase, e per il prodotto di registrazione di domini in scadenza Nidoma.com che noi di Namecase abbiamo lanciato a marzo. Ho avuto quindi sempre, nel settore del domaining, un ruolo di consulenza e di conoscenza del mercato da "insider" e in continuo contatto con moltissimi clienti e investitori, in Italia e allestero. Ho avuto inoltre la fortuna di seguire tutte le "fasi di vita" nel mercato dei domini, da trattative per conto di grandi aziende e per importi anche di diverse centinaia di migliaia di euro, fino al mercato dei domini in scadenza, dove si possono fare i veri affari acquistando

171

ottimi domini per poche centinaia o addirittura decine di euro. Ho quindi maturato una visione globale e piuttosto chiara di come funzioni questo business e ho cercato di racchiudere il maggior numero di informazioni possibili nelle circa tre ore di questo corso digitale. A differenza di altri paesi, come gli Stati Uniti o la Germania, dove sul domaining si trovano ormai libri, siti specializzati, blog di alto livello e addirittura riviste con uscite trimestrali, in Italia c tuttora una sostanziale carenza informativa. Si trovano solo brevi informazioni, sparse tra forum e blog privati, quindi dispersive e incomplete per chi non abbia o abbia poca esperienza nel settore. Una bella presentazione del corso e maggiori informazioni sui suoi contenuti le potete trovare in questa pagina. Vorrei infine segnalare che davvero possibile riuscire, con investimenti ridotti, con anche solo conoscenze di base e con un po di intuito, ad entrare ancora nel mercato del domaining e a portare buoni risultati. Vorrei ricordare qui, come esempio, tre casi di vendita di domini recuperati su Nidoma, che sono stati gi pubblicati altrove o per i quali ho avuto il permesso di pubblicazione: Mylife.it, dominio recuperato su Nidoma per 45 Euro da un bravo SEO per un portale dedicato al benessere e alla salute, stato invece venduto con la nostra assistenza per 3.800 Euro pochi giorni dopo;

172

Thefamily.it, recuperato su Nidoma per 29 Euro, stato venduto pochi mesi dopo per 1.500 Euro; Ritmolatino.it, recuperato su Nidoma per 30 Euro, stato venduto poco dopo per 1.750 Dollari;

In breve, il corso digitale di Madri permette di acquisire tutta lesperienza necessaria per iniziare a lavorare in questo settore e per iniziare, anche con budget molto ridotti, a creare un primo portafoglio di domini sul quale costruire la propria carriera di domainer. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com Tags: mercato domini

173

Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com


December 21, 2011 Mylife.it stato acquistato per 45 Euro e rivenduto pochi giorni dopo per 3.800 Euro. Pu sembrare un caso eccezionale e forse lo , ma chi si occupa per professione di compravendita domini sa bene che con qualche accortezza e un po di esperienza questi "affari" non sono cos rari. Se largomento ti interessa, puoi leggere il seguente articolo in cui Simone Ferracuti ci presenta il suo corso "Come fare soldi con i domini" e ci mostra alcuni esempi di compravendite concluse con profitto. Quando qualche mese fa la brava Elisabetta Saorin di Madri.com mi ha proposto lidea di preparare un corso digitale sui domini, ho accettato subito con entusiasmo. La scelta di Madri.com caduta su di me per la mia esperienza quinquennale come country manager per lItalia di Sedo, terminata allinizio dellanno passato, per il mio attuale ruolo di consulente in Namecase, e per il prodotto di registrazione di domini in scadenza Nidoma.com che noi di Namecase abbiamo lanciato a marzo. Ho avuto quindi sempre, nel settore del domaining, un ruolo di consulenza e di conoscenza del mercato da "insider" e in continuo contatto con moltissimi clienti e investitori, in Italia e allestero. Ho avuto inoltre la fortuna di seguire tutte le "fasi di vita" nel mercato dei domini, da trattative per conto di grandi aziende e per importi anche di diverse centinaia di migliaia di euro, fino al mercato dei domini in scadenza, dove si possono fare i veri affari acquistando

174

ottimi domini per poche centinaia o addirittura decine di euro. Ho quindi maturato una visione globale e piuttosto chiara di come funzioni questo business e ho cercato di racchiudere il maggior numero di informazioni possibili nelle circa tre ore di questo corso digitale. A differenza di altri paesi, come gli Stati Uniti o la Germania, dove sul domaining si trovano ormai libri, siti specializzati, blog di alto livello e addirittura riviste con uscite trimestrali, in Italia c tuttora una sostanziale carenza informativa. Si trovano solo brevi informazioni, sparse tra forum e blog privati, quindi dispersive e incomplete per chi non abbia o abbia poca esperienza nel settore. Una bella presentazione del corso e maggiori informazioni sui suoi contenuti le potete trovare in questa pagina. Vorrei infine segnalare che davvero possibile riuscire, con investimenti ridotti, con anche solo conoscenze di base e con un po di intuito, ad entrare ancora nel mercato del domaining e a portare buoni risultati. Vorrei ricordare qui, come esempio, tre casi di vendita di domini recuperati su Nidoma, che sono stati gi pubblicati altrove o per i quali ho avuto il permesso di pubblicazione: Mylife.it, dominio recuperato su Nidoma per 45 Euro da un bravo SEO per un portale dedicato al benessere e alla salute, stato invece venduto con la nostra assistenza per 3.800 Euro pochi giorni dopo;

175

Thefamily.it, recuperato su Nidoma per 29 Euro, stato venduto pochi mesi dopo per 1.500 Euro; Ritmolatino.it, recuperato su Nidoma per 30 Euro, stato venduto poco dopo per 1.750 Dollari;

In breve, il corso digitale di Madri permette di acquisire tutta lesperienza necessaria per iniziare a lavorare in questo settore e per iniziare, anche con budget molto ridotti, a creare un primo portafoglio di domini sul quale costruire la propria carriera di domainer. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come fare soldi con i domini: il nuovo corso digitale di Madri.com Tags: mercato domini

176

[Guida introduttiva] Come funziona AdSense?


December 14, 2011 Abbiamo recentemente introdotto AdSense, il programma pubblicitario predisposto da Google, utile per poter monetizzare in maniera concreta il traffico generato sul proprio sito web. Attraverso una procedura di iscrizione e di verifica molto semplice, e mediante alcune impostazioni che permetteranno di personalizzare la presenza delle pubblicit sulle proprie pagine, AdSense consentir a tutti i propri utenti di poter guadagnare celermente esponendo messaggi promozionali di varia natura. I guadagni ottenibili mediante AdSense sono relativamente importanti, e ci unito ad altre caratteristiche di utilizzo fanno del prodotto Google uno degli incontrastati leader del settore delladvertising online. Stabilito ci, cerchiamo adesso di compiere un ulteriore passo in avanti, andando a comprendere quale sia il meccanismo che si cela dietro tale programma pubblicitario. In altre parole, come funziona AdSense? Per cercare di spiegare il funzionamento di questo prodotto di Google, cominciamo a descrivere, pur brevemente, . Attraverso tale programma, strettamente collegato con AdSense, gli investitori potranno acquistare degli spazi online per poter promuovere i propri beni e i propri servizi. Mediante tale programma, chi desidera poter pubblicizzare una propria iniziativa, pu acquistare delle keywords (parole chiave), che Google esporr nelle occasioni di maggior riferimento concettuale. In termini pi semplici, se sul motore di

177

ricerca vengono digitate le parole prestito personale, in aggiunta ai risultati della ricerca verranno proposti anche dei collegamenti sponsorizzati, relativi alladvertising di alcuni investitori che hanno precedentemente acquistato le parole chiave prestito personale. Ma non solo: chi investe in AdWords pu infatti scegliere di far apparire i propri messaggi promozionali anche allinterno delle pagine web che espongono spazi del circuito AdSense, con un meccanismo che andr a sfruttare sinergicamente il traffico generato dal motore di ricerca, con il traffico generato dalle pagine web dei clienti AdSense. AdSense pertanto il programma per i webmaster che consente di ospitare allinterno delle proprie pagine web i messaggi pubblicitari creati dal servizio AdWords e che, grazie a un sistema di targeting piuttosto efficiente, saranno in tema con i contenuti realizzati sul sito o sul blog che accoglie gli annunci. Pertanto, in termini ancora pi chiari, se il sito sul quale stato installato il codice AdSense si occupa di calcio, presumibile che gli annunci che verranno esposti saranno strettamente relativi al mondo del pallone. Come desumibile dalle brevi righe di cui sopra, appare trasparente come i benefici del programma AdSense siano notevoli per entrambe le figure che abbiamo avuto modo di esporre. Gli investitori potranno infatti ottimizzare la pubblicit contestualizzata, ottenendo degli ottimi risultati in tema di visibilit, e andando a raggiungere una platea di visitatori molto vasta, che sar potenzialmente interessata al tema promosso. I webmaster potranno invece ottenere una significativa remunerazione per

178

le esposizioni e per i clic. Sotto questo profilo, appare immediato come Google spinga su tale tema per migliorare lefficacia del suo programma AdWords: i webmaster che vorranno guadagnare maggiori remunerazioni si impegneranno infatti ad ottimizzare gli spazi pubblicitari (in termini di posizionamento, e non solo), aumentando cos la probabilit di portare a casa clic e, di conseguenza, incrementando i compensi. Cos facendo, un traffico crescente di utenti interessati sar inoltre veicolato verso i prodotti degli investitori, che potranno incrementare la platea di potenziali clienti. Il funzionamento di AdSense, pur semplice, nasconde tuttavia un complesso meccanismo di impostazione dei messaggi promozionali pubblicati sulle varie pagine. La scelta di quali annunci pubblicare sui vari siti non infatti frutto di una sola contestualizzazione, ma il risultato di una serie di ulteriori determinanti che possono garantire una migliore efficacia per gli investitori, come il posizionamento delle unit pubblicitarie nel layout, la tipologia di annunci che potranno competere per gli spazi disponibili, e cos via, in un recinto di elementi influenzanti che annovera una ricca gamma di cause concomitanti. Infine, e anche se tale argomenti saranno affrontati in uno dei prossimi passi della nostra guida, ricordiamo ancora come liscrizione ad AdSense sia completamente gratuita, e come linstallazione degli spazi pubblicitari sia veramente immediata e intuitiva: sar infatti sufficiente copiare il codice javascript sulle pagine nelle quali si desidera far comparire tali annunci promozionali, per cominciare a far parte del network AdSense, e iniziare pertanto a guadagnare grazie alle esposizioni e ai clic

179

generati dai visitatori, con una remunerazione sostanzialmente di natura variabile. Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___ La guida continua: scopri come ci si iscrive ad AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

180

[Guida introduttiva] Come funziona AdSense?


December 14, 2011 Abbiamo recentemente introdotto AdSense, il programma pubblicitario predisposto da Google, utile per poter monetizzare in maniera concreta il traffico generato sul proprio sito web. Attraverso una procedura di iscrizione e di verifica molto semplice, e mediante alcune impostazioni che permetteranno di personalizzare la presenza delle pubblicit sulle proprie pagine, AdSense consentir a tutti i propri utenti di poter guadagnare celermente esponendo messaggi promozionali di varia natura. I guadagni ottenibili mediante AdSense sono relativamente importanti, e ci unito ad altre caratteristiche di utilizzo fanno del prodotto Google uno degli incontrastati leader del settore delladvertising online. Stabilito ci, cerchiamo adesso di compiere un ulteriore passo in avanti, andando a comprendere quale sia il meccanismo che si cela dietro tale programma pubblicitario. In altre parole, come funziona AdSense? Per cercare di spiegare il funzionamento di questo prodotto di Google, cominciamo a descrivere, pur brevemente, . Attraverso tale programma, strettamente collegato con AdSense, gli investitori potranno acquistare degli spazi online per poter promuovere i propri beni e i propri servizi. Mediante tale programma, chi desidera poter pubblicizzare una propria iniziativa, pu acquistare delle keywords (parole chiave), che Google esporr nelle occasioni di maggior riferimento concettuale. In termini pi semplici, se sul motore di

181

ricerca vengono digitate le parole prestito personale, in aggiunta ai risultati della ricerca verranno proposti anche dei collegamenti sponsorizzati, relativi alladvertising di alcuni investitori che hanno precedentemente acquistato le parole chiave prestito personale. Ma non solo: chi investe in AdWords pu infatti scegliere di far apparire i propri messaggi promozionali anche allinterno delle pagine web che espongono spazi del circuito AdSense, con un meccanismo che andr a sfruttare sinergicamente il traffico generato dal motore di ricerca, con il traffico generato dalle pagine web dei clienti AdSense. AdSense pertanto il programma per i webmaster che consente di ospitare allinterno delle proprie pagine web i messaggi pubblicitari creati dal servizio AdWords e che, grazie a un sistema di targeting piuttosto efficiente, saranno in tema con i contenuti realizzati sul sito o sul blog che accoglie gli annunci. Pertanto, in termini ancora pi chiari, se il sito sul quale stato installato il codice AdSense si occupa di calcio, presumibile che gli annunci che verranno esposti saranno strettamente relativi al mondo del pallone. Come desumibile dalle brevi righe di cui sopra, appare trasparente come i benefici del programma AdSense siano notevoli per entrambe le figure che abbiamo avuto modo di esporre. Gli investitori potranno infatti ottimizzare la pubblicit contestualizzata, ottenendo degli ottimi risultati in tema di visibilit, e andando a raggiungere una platea di visitatori molto vasta, che sar potenzialmente interessata al tema promosso. I webmaster potranno invece ottenere una significativa remunerazione per

182

le esposizioni e per i clic. Sotto questo profilo, appare immediato come Google spinga su tale tema per migliorare lefficacia del suo programma AdWords: i webmaster che vorranno guadagnare maggiori remunerazioni si impegneranno infatti ad ottimizzare gli spazi pubblicitari (in termini di posizionamento, e non solo), aumentando cos la probabilit di portare a casa clic e, di conseguenza, incrementando i compensi. Cos facendo, un traffico crescente di utenti interessati sar inoltre veicolato verso i prodotti degli investitori, che potranno incrementare la platea di potenziali clienti. Il funzionamento di AdSense, pur semplice, nasconde tuttavia un complesso meccanismo di impostazione dei messaggi promozionali pubblicati sulle varie pagine. La scelta di quali annunci pubblicare sui vari siti non infatti frutto di una sola contestualizzazione, ma il risultato di una serie di ulteriori determinanti che possono garantire una migliore efficacia per gli investitori, come il posizionamento delle unit pubblicitarie nel layout, la tipologia di annunci che potranno competere per gli spazi disponibili, e cos via, in un recinto di elementi influenzanti che annovera una ricca gamma di cause concomitanti. Infine, e anche se tale argomenti saranno affrontati in uno dei prossimi passi della nostra guida, ricordiamo ancora come liscrizione ad AdSense sia completamente gratuita, e come linstallazione degli spazi pubblicitari sia veramente immediata e intuitiva: sar infatti sufficiente copiare il codice javascript sulle pagine nelle quali si desidera far comparire tali annunci promozionali, per cominciare a far parte del network AdSense, e iniziare pertanto a guadagnare grazie alle esposizioni e ai clic

183

generati dai visitatori, con una remunerazione sostanzialmente di natura variabile. Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___ La guida continua: scopri come ci si iscrive ad AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

184

[Guida introduttiva] Come funziona AdSense?


December 14, 2011 Abbiamo recentemente introdotto AdSense, il programma pubblicitario predisposto da Google, utile per poter monetizzare in maniera concreta il traffico generato sul proprio sito web. Attraverso una procedura di iscrizione e di verifica molto semplice, e mediante alcune impostazioni che permetteranno di personalizzare la presenza delle pubblicit sulle proprie pagine, AdSense consentir a tutti i propri utenti di poter guadagnare celermente esponendo messaggi promozionali di varia natura. I guadagni ottenibili mediante AdSense sono relativamente importanti, e ci unito ad altre caratteristiche di utilizzo fanno del prodotto Google uno degli incontrastati leader del settore delladvertising online. Stabilito ci, cerchiamo adesso di compiere un ulteriore passo in avanti, andando a comprendere quale sia il meccanismo che si cela dietro tale programma pubblicitario. In altre parole, come funziona AdSense? Per cercare di spiegare il funzionamento di questo prodotto di Google, cominciamo a descrivere, pur brevemente, . Attraverso tale programma, strettamente collegato con AdSense, gli investitori potranno acquistare degli spazi online per poter promuovere i propri beni e i propri servizi. Mediante tale programma, chi desidera poter pubblicizzare una propria iniziativa, pu acquistare delle keywords (parole chiave), che Google esporr nelle occasioni di maggior riferimento concettuale. In termini pi semplici, se sul motore di

185

ricerca vengono digitate le parole prestito personale, in aggiunta ai risultati della ricerca verranno proposti anche dei collegamenti sponsorizzati, relativi alladvertising di alcuni investitori che hanno precedentemente acquistato le parole chiave prestito personale. Ma non solo: chi investe in AdWords pu infatti scegliere di far apparire i propri messaggi promozionali anche allinterno delle pagine web che espongono spazi del circuito AdSense, con un meccanismo che andr a sfruttare sinergicamente il traffico generato dal motore di ricerca, con il traffico generato dalle pagine web dei clienti AdSense. AdSense pertanto il programma per i webmaster che consente di ospitare allinterno delle proprie pagine web i messaggi pubblicitari creati dal servizio AdWords e che, grazie a un sistema di targeting piuttosto efficiente, saranno in tema con i contenuti realizzati sul sito o sul blog che accoglie gli annunci. Pertanto, in termini ancora pi chiari, se il sito sul quale stato installato il codice AdSense si occupa di calcio, presumibile che gli annunci che verranno esposti saranno strettamente relativi al mondo del pallone. Come desumibile dalle brevi righe di cui sopra, appare trasparente come i benefici del programma AdSense siano notevoli per entrambe le figure che abbiamo avuto modo di esporre. Gli investitori potranno infatti ottimizzare la pubblicit contestualizzata, ottenendo degli ottimi risultati in tema di visibilit, e andando a raggiungere una platea di visitatori molto vasta, che sar potenzialmente interessata al tema promosso. I webmaster potranno invece ottenere una significativa remunerazione per

186

le esposizioni e per i clic. Sotto questo profilo, appare immediato come Google spinga su tale tema per migliorare lefficacia del suo programma AdWords: i webmaster che vorranno guadagnare maggiori remunerazioni si impegneranno infatti ad ottimizzare gli spazi pubblicitari (in termini di posizionamento, e non solo), aumentando cos la probabilit di portare a casa clic e, di conseguenza, incrementando i compensi. Cos facendo, un traffico crescente di utenti interessati sar inoltre veicolato verso i prodotti degli investitori, che potranno incrementare la platea di potenziali clienti. Il funzionamento di AdSense, pur semplice, nasconde tuttavia un complesso meccanismo di impostazione dei messaggi promozionali pubblicati sulle varie pagine. La scelta di quali annunci pubblicare sui vari siti non infatti frutto di una sola contestualizzazione, ma il risultato di una serie di ulteriori determinanti che possono garantire una migliore efficacia per gli investitori, come il posizionamento delle unit pubblicitarie nel layout, la tipologia di annunci che potranno competere per gli spazi disponibili, e cos via, in un recinto di elementi influenzanti che annovera una ricca gamma di cause concomitanti. Infine, e anche se tale argomenti saranno affrontati in uno dei prossimi passi della nostra guida, ricordiamo ancora come liscrizione ad AdSense sia completamente gratuita, e come linstallazione degli spazi pubblicitari sia veramente immediata e intuitiva: sar infatti sufficiente copiare il codice javascript sulle pagine nelle quali si desidera far comparire tali annunci promozionali, per cominciare a far parte del network AdSense, e iniziare pertanto a guadagnare grazie alle esposizioni e ai clic

187

generati dai visitatori, con una remunerazione sostanzialmente di natura variabile. Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. ___ La guida continua: scopri come ci si iscrive ad AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Come funziona AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

188

VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde


December 08, 2011 Tra 10 giorni si svolger la VI edizione del Convegno Nazionale GT: un evento formativo in cui pi di 15 relatori condivideranno le proprie esperienze in merito ad aspetti specifici di SEO, SEM e web marketing. Grazie ad un accordo - questanno davvero allultimo minuto - con gli organizzatori, alVerde pu fornire ai propri utenti 100 euro di sconto rispetto al prezzo attuale di iscrizione Il programma del Convegno molto ricco: si parte dallanalisi di Google Panda e dei suoi effetti, fino ad arrivare ad un duello a sorpresa tra Cesarino Morellato ed Enrico Altavilla in merito allutilizzo dei fattori SEO esterni. Si parler anche di posizionamento "della propria reputazione" con un intervento di Enrico Madrigrano, di link building e di black hat SEO. Levento si terr a Riccione il 17 e il 18 dicembre 2011. Come ottenere lo sconto di 100 euro? Per iscriversi al Convegno devi prima compilare un modulo con il tuo nome nome e il tuo indirizzo email. Per ottenere lo sconto dovrai rispondere, allemail automatica che riceverai, indicando lo username utilizzato sul forum di alVerde (N.B devi esserti iscritto al forum prima dell8 dicembre 2011). Se hai dubbi in merito alla procedura per ottenere lo sconto, scrivi una email a sconti [at] alverde.net

189

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde Tags: convegno gt, eventi

190

VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde


December 08, 2011 Tra 10 giorni si svolger la VI edizione del Convegno Nazionale GT: un evento formativo in cui pi di 15 relatori condivideranno le proprie esperienze in merito ad aspetti specifici di SEO, SEM e web marketing. Grazie ad un accordo - questanno davvero allultimo minuto - con gli organizzatori, alVerde pu fornire ai propri utenti 100 euro di sconto rispetto al prezzo attuale di iscrizione Il programma del Convegno molto ricco: si parte dallanalisi di Google Panda e dei suoi effetti, fino ad arrivare ad un duello a sorpresa tra Cesarino Morellato ed Enrico Altavilla in merito allutilizzo dei fattori SEO esterni. Si parler anche di posizionamento "della propria reputazione" con un intervento di Enrico Madrigrano, di link building e di black hat SEO. Levento si terr a Riccione il 17 e il 18 dicembre 2011. Come ottenere lo sconto di 100 euro? Per iscriversi al Convegno devi prima compilare un modulo con il tuo nome nome e il tuo indirizzo email. Per ottenere lo sconto dovrai rispondere, allemail automatica che riceverai, indicando lo username utilizzato sul forum di alVerde (N.B devi esserti iscritto al forum prima dell8 dicembre 2011). Se hai dubbi in merito alla procedura per ottenere lo sconto, scrivi una email a sconti [at] alverde.net

191

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde Tags: convegno gt, eventi

192

VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde


December 08, 2011 Tra 10 giorni si svolger la VI edizione del Convegno Nazionale GT: un evento formativo in cui pi di 15 relatori condivideranno le proprie esperienze in merito ad aspetti specifici di SEO, SEM e web marketing. Grazie ad un accordo - questanno davvero allultimo minuto - con gli organizzatori, alVerde pu fornire ai propri utenti 100 euro di sconto rispetto al prezzo attuale di iscrizione Il programma del Convegno molto ricco: si parte dallanalisi di Google Panda e dei suoi effetti, fino ad arrivare ad un duello a sorpresa tra Cesarino Morellato ed Enrico Altavilla in merito allutilizzo dei fattori SEO esterni. Si parler anche di posizionamento "della propria reputazione" con un intervento di Enrico Madrigrano, di link building e di black hat SEO. Levento si terr a Riccione il 17 e il 18 dicembre 2011. Come ottenere lo sconto di 100 euro? Per iscriversi al Convegno devi prima compilare un modulo con il tuo nome nome e il tuo indirizzo email. Per ottenere lo sconto dovrai rispondere, allemail automatica che riceverai, indicando lo username utilizzato sul forum di alVerde (N.B devi esserti iscritto al forum prima dell8 dicembre 2011). Se hai dubbi in merito alla procedura per ottenere lo sconto, scrivi una email a sconti [at] alverde.net

193

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. VI Convegno GT: 100 euro di sconto per gli utenti di alVerde Tags: convegno gt, eventi

194

Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click


December 06, 2011 Privatamente.it offre un utile servizio a chi desidera vendere o acquistare un immobile e permette ai propri affiliati di guadagnare 0,08 euro per ogni click promuovendo gli immobili in vendita tramite dei banner dinamici e personalizzabili. Come funziona Privatamente.it? Privatamente.it offre sia visibilit agli immobili in vendita, sia un servizio di assistenza alla vendita garantito da esperti in problematiche immobiliari. Ad esempio, il servizio include consigli per valorizzare limmobile, lassistenza durante tutte le fasi della vendita, la pubblicit allimmobile; tutto questo senza dover pagare alcuna provvigione. Concretamente, il funzionamento il seguente: lutente si registra e carica il suo immobile su privatamente.it. Il suo assistente dedicato valorizza limmobile e gli offre una visibilit su oltre 40 siti, portali immobiliari e social network. Lutente espone il cartello professionale personalizzato che gli viene recapitato a casa ed attende le chiamate dei compratori, infine, conclude la vendita con la modulistica disponibile direttamente su privatamente.it facendosi aiutare fino al rogito notarile dal suo assistente dedicato. Come funziona il programma di affiliazione di Privatamente.it (P.A.P)? Il P.A.P. permette agli affiliati di guadagnare:

195

0,08 euro per clic attraverso i banner personalizzabili che promuovono gli immobili. 0,30 euro per lead facendo registrare utenti interessati al servizio gratuito Pack Free o ad uno dei servizi a pagamento. 10 euro per ogni vendita procurata (il sito vende 2 servizi: Pack Comfort e Pack Dynamic). I cookie durano 90 giorni.

Numerosi utenti hanno gi integrato i banner personalizzati allinterno dei propri siti web: come esempio puoi vedere il sito annunci-casa.com. LAPI fornita da privatamente.it permette di personalizzare la grafica degli annunci e il formato degli stessi; inoltre, offre la possibilit di estrarre immobili di una determinata citt. Questa ultima opzione consente di aumentare notevolmente il tasso di click grazie alla coerenza tra i contenuti della pagina e lannuncio. E interessante rilevare come lintegrazione possa essere utile per aggiungere contenuti ad un sito locale. Lalgoritmo del P.A.P. gestisce automaticamente anche leventuale assenza di immobili in una determinata localit, visualizzando dei banner utili agli utenti che desiderano vendere un immobile (il 72% di chi cerca casa deve contestualmente vendere il proprio immobile); lutente viene quindi indirizzato verso la registrazione al servizio gratuito Pack Free remunerato esclusivamente a lead (la durata dei cookie di 90 giorni).

196

Attualmente, sono disponibili per gli affiliati i formati banner pi diffusi ed i link testuali utili a promuovere il servizio Pack Free tramite editoriali, campagne DEM e social network. Allinterno dellarea riservata di ciascun partner disponibile la situazione in tempo reale delle impression, dei clic, dei lead e delle vendite, con il guadagno complessivo generato. Allinterno della stessa, laffiliato partner pu trovare anche gli strumenti per la personalizzazione e la generazione dei contenuti. Il pagamento dei guadagni avviene entro il 5 di ogni mese al superamento della soglia dei 50 . La transazione viene effettuata con bonifico bancario o Paypal. Per fornire aggiornamenti ed assistenza agli affiliati e per permettere loro di segnalare i propri siti che aderiscono al programma, sono a disposizione: una sezione di faq, una pagina facebook, una pagina google+ e un flusso di informazioni su twitter. Oltre a questo, lo staff di privatamente.it promette di seguire quotidianamente i nuovi partner per consigliarli sullottimizzazione dellintegrazione degli annunci e per aiutarli con nuove iniziative utili ad aumentare i loro guadagni. Se vuoi provare questo programma di affiliazione, devi iscriverti tramite questa pagina web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click

197

Tags: Guadagnare online, privatamente, Programmi di affiliazione

198

Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click


December 06, 2011 Privatamente.it offre un utile servizio a chi desidera vendere o acquistare un immobile e permette ai propri affiliati di guadagnare 0,08 euro per ogni click promuovendo gli immobili in vendita tramite dei banner dinamici e personalizzabili. Come funziona Privatamente.it? Privatamente.it offre sia visibilit agli immobili in vendita, sia un servizio di assistenza alla vendita garantito da esperti in problematiche immobiliari. Ad esempio, il servizio include consigli per valorizzare limmobile, lassistenza durante tutte le fasi della vendita, la pubblicit allimmobile; tutto questo senza dover pagare alcuna provvigione. Concretamente, il funzionamento il seguente: lutente si registra e carica il suo immobile su privatamente.it. Il suo assistente dedicato valorizza limmobile e gli offre una visibilit su oltre 40 siti, portali immobiliari e social network. Lutente espone il cartello professionale personalizzato che gli viene recapitato a casa ed attende le chiamate dei compratori, infine, conclude la vendita con la modulistica disponibile direttamente su privatamente.it facendosi aiutare fino al rogito notarile dal suo assistente dedicato. Come funziona il programma di affiliazione di Privatamente.it (P.A.P)? Il P.A.P. permette agli affiliati di guadagnare:

199

0,08 euro per clic attraverso i banner personalizzabili che promuovono gli immobili. 0,30 euro per lead facendo registrare utenti interessati al servizio gratuito Pack Free o ad uno dei servizi a pagamento. 10 euro per ogni vendita procurata (il sito vende 2 servizi: Pack Comfort e Pack Dynamic). I cookie durano 90 giorni.

Numerosi utenti hanno gi integrato i banner personalizzati allinterno dei propri siti web: come esempio puoi vedere il sito annunci-casa.com. LAPI fornita da privatamente.it permette di personalizzare la grafica degli annunci e il formato degli stessi; inoltre, offre la possibilit di estrarre immobili di una determinata citt. Questa ultima opzione consente di aumentare notevolmente il tasso di click grazie alla coerenza tra i contenuti della pagina e lannuncio. E interessante rilevare come lintegrazione possa essere utile per aggiungere contenuti ad un sito locale. Lalgoritmo del P.A.P. gestisce automaticamente anche leventuale assenza di immobili in una determinata localit, visualizzando dei banner utili agli utenti che desiderano vendere un immobile (il 72% di chi cerca casa deve contestualmente vendere il proprio immobile); lutente viene quindi indirizzato verso la registrazione al servizio gratuito Pack Free remunerato esclusivamente a lead (la durata dei cookie di 90 giorni).

200

Attualmente, sono disponibili per gli affiliati i formati banner pi diffusi ed i link testuali utili a promuovere il servizio Pack Free tramite editoriali, campagne DEM e social network. Allinterno dellarea riservata di ciascun partner disponibile la situazione in tempo reale delle impression, dei clic, dei lead e delle vendite, con il guadagno complessivo generato. Allinterno della stessa, laffiliato partner pu trovare anche gli strumenti per la personalizzazione e la generazione dei contenuti. Il pagamento dei guadagni avviene entro il 5 di ogni mese al superamento della soglia dei 50 . La transazione viene effettuata con bonifico bancario o Paypal. Per fornire aggiornamenti ed assistenza agli affiliati e per permettere loro di segnalare i propri siti che aderiscono al programma, sono a disposizione: una sezione di faq, una pagina facebook, una pagina google+ e un flusso di informazioni su twitter. Oltre a questo, lo staff di privatamente.it promette di seguire quotidianamente i nuovi partner per consigliarli sullottimizzazione dellintegrazione degli annunci e per aiutarli con nuove iniziative utili ad aumentare i loro guadagni. Se vuoi provare questo programma di affiliazione, devi iscriverti tramite questa pagina web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click

201

Tags: Guadagnare online, privatamente, Programmi di affiliazione

202

Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click


December 06, 2011 Privatamente.it offre un utile servizio a chi desidera vendere o acquistare un immobile e permette ai propri affiliati di guadagnare 0,08 euro per ogni click promuovendo gli immobili in vendita tramite dei banner dinamici e personalizzabili. Come funziona Privatamente.it? Privatamente.it offre sia visibilit agli immobili in vendita, sia un servizio di assistenza alla vendita garantito da esperti in problematiche immobiliari. Ad esempio, il servizio include consigli per valorizzare limmobile, lassistenza durante tutte le fasi della vendita, la pubblicit allimmobile; tutto questo senza dover pagare alcuna provvigione. Concretamente, il funzionamento il seguente: lutente si registra e carica il suo immobile su privatamente.it. Il suo assistente dedicato valorizza limmobile e gli offre una visibilit su oltre 40 siti, portali immobiliari e social network. Lutente espone il cartello professionale personalizzato che gli viene recapitato a casa ed attende le chiamate dei compratori, infine, conclude la vendita con la modulistica disponibile direttamente su privatamente.it facendosi aiutare fino al rogito notarile dal suo assistente dedicato. Come funziona il programma di affiliazione di Privatamente.it (P.A.P)? Il P.A.P. permette agli affiliati di guadagnare:

203

0,08 euro per clic attraverso i banner personalizzabili che promuovono gli immobili. 0,30 euro per lead facendo registrare utenti interessati al servizio gratuito Pack Free o ad uno dei servizi a pagamento. 10 euro per ogni vendita procurata (il sito vende 2 servizi: Pack Comfort e Pack Dynamic). I cookie durano 90 giorni.

Numerosi utenti hanno gi integrato i banner personalizzati allinterno dei propri siti web: come esempio puoi vedere il sito annunci-casa.com. LAPI fornita da privatamente.it permette di personalizzare la grafica degli annunci e il formato degli stessi; inoltre, offre la possibilit di estrarre immobili di una determinata citt. Questa ultima opzione consente di aumentare notevolmente il tasso di click grazie alla coerenza tra i contenuti della pagina e lannuncio. E interessante rilevare come lintegrazione possa essere utile per aggiungere contenuti ad un sito locale. Lalgoritmo del P.A.P. gestisce automaticamente anche leventuale assenza di immobili in una determinata localit, visualizzando dei banner utili agli utenti che desiderano vendere un immobile (il 72% di chi cerca casa deve contestualmente vendere il proprio immobile); lutente viene quindi indirizzato verso la registrazione al servizio gratuito Pack Free remunerato esclusivamente a lead (la durata dei cookie di 90 giorni).

204

Attualmente, sono disponibili per gli affiliati i formati banner pi diffusi ed i link testuali utili a promuovere il servizio Pack Free tramite editoriali, campagne DEM e social network. Allinterno dellarea riservata di ciascun partner disponibile la situazione in tempo reale delle impression, dei clic, dei lead e delle vendite, con il guadagno complessivo generato. Allinterno della stessa, laffiliato partner pu trovare anche gli strumenti per la personalizzazione e la generazione dei contenuti. Il pagamento dei guadagni avviene entro il 5 di ogni mese al superamento della soglia dei 50 . La transazione viene effettuata con bonifico bancario o Paypal. Per fornire aggiornamenti ed assistenza agli affiliati e per permettere loro di segnalare i propri siti che aderiscono al programma, sono a disposizione: una sezione di faq, una pagina facebook, una pagina google+ e un flusso di informazioni su twitter. Oltre a questo, lo staff di privatamente.it promette di seguire quotidianamente i nuovi partner per consigliarli sullottimizzazione dellintegrazione degli annunci e per aiutarli con nuove iniziative utili ad aumentare i loro guadagni. Se vuoi provare questo programma di affiliazione, devi iscriverti tramite questa pagina web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Privatamente.it: affiliazione immobiliare pay per click

205

Tags: Guadagnare online, privatamente, Programmi di affiliazione

206

[Guida introduttiva] Cos Google AdSense?


December 05, 2011 AdSense il pi noto sistema pubblicitario online. Servizio di propriet di Google, ha la sua funzione essenziale nel permettere al gestore di un sito web di poter efficacemente monetizzare il traffico compiuto sulle proprie pagine, consentendo guadagni sulla base delle esposizioni di annunci testuali, banner e altre forme di advertising online. Per la modalit di pagamento pay per click, per le tariffe riconosciute ai proprietari dei siti web e per la sua semplicit di utilizzo, AdSense oggi uno dei sistemi preferiti dai webmaster di tutto il mondo, potendo inoltre contare in aggiunta a quanto appena ricordato - su ottimali possibilit di personalizzazione degli annunci sulla base del layout e delle caratteristiche del proprio sito, e su un sistema di monitoraggio continuo e puntuale. Il funzionamento di AdSense davvero molto semplice. Una volta iscritti al programma (liscrizione ad AdSense completamente gratuita e non soggetta a durata predeterminata), sar possibile definire le principali caratteristiche di fruizione del servizio, e ottenuto il codice javascript da incorporare nelle pagine web oggetto di destinazione dei contenuti promozionali - scegliere di conseguenza in che posizione si desidera procedere con la pubblicazione degli annunci. Grazie alla presenza di una vasta gamma di platee di inserzionisti, e allapplicazione di un meccanismo che tende a privilegiare coloro che prevedono pagamenti maggiori per i propri spazi pubblicitari, AdSense sar in grado di riservare al cliente utilizzatore una remunerazione molto

207

competitiva in relazione a quella proposta da altri servizi similari. Sicuramente utile per lomogeneit del proprio sito inoltre lefficiente opzione di targeting. Grazie a tale impostazione, AdSense pubblicher sulla pagina del proprio cliente solo ed unicamente gli annunci correlati ai contenuti del sito, evitando pertanto delle sostanziali differenze tra la tematica trattata nelle pagine del proprio portale, e il contenuto degli annunci che appariranno sullo stesso. Gli inserzionisti potranno inoltre approfondire le possibilit di targeting arrivando a scegliere il sito destinatario sulla base dei dati demografici, geografici e tanto altro ancora, giungendo in tal modo a definire un sistema di advertising settoriale molto incisivo. In merito, segnaliamo come il sistema di targeting utilizzato da AdSense sia piuttosto complesso, e analizzabile solo in parte da occhi esterni: influenzeranno il numero e la tipologia di pubblicit mostrate, infatti, una serie di determinanti aggiuntive a quelle diffusamente riportate, come ad esempio gli eventuali altri annunci gi presenti nel sito, e altre informazioni disponibili sullo stesso, che possano o meno soddisfare gli interessi dellinserzionista e del visitatore. Ancora, utile sottolineare come AdSense possa essere utilizzato in maniera sinergica su differenti formati. La piattaforma pubblicitaria di Google pu infatti essere adottata anche per le pagine web sui cellulari, per il domain parking, per i giochi online, e non solo, permettendo cos al cliente di poter gestire con un unico account il proprio eterogeneo network. Piuttosto completa anche la gamma di rapporti dettagliati sul rendimento del proprio sito, che permetteranno al gestore delle

208

pagine di poter individuare le principali opportunit di incremento dei guadagni. Le relazioni puntuali sulla redditivit delle pagine permetteranno cos di poter individuare le entrate per giorno, intervallo di date, singola pagina, dominio o unit pubblicitaria, e discriminare i ricavi per fonte di guadagno. I rapporti di AdSense sono inoltre utilizzabili in sinergia con quelli di Analytics, altro prodotto Google, al fine di completare la profondit delle osservazioni effettuabili sulle proprie pagine. Ma da dove provengono gli annunci di AdSense? La risposta semplice: la stessa societ titolare del pi noto motore di ricerca del mondo ha contemporaneamente avviato un altro programma destinato alle aziende che vogliono farsi pubblicit online, denominato AdWords. Su AdWords, pertanto, gli investitori potranno acquistare delle vere e proprie campagne pubblicitarie, scegliendo se rendere disponibile il proprio annuncio anche allinterno del circuito di esposizioni di AdSense. Prima dellapertura di un account AdSense, e pertanto prima di iniziare a pubblicare il codice sulle proprie pagine, vi invitiamo ovviamente a prendere visione del regolamento del servizio di Google. Si tratta di un documento piuttosto ampio, la cui lettura preventiva caldamente consigliata, poich linosservanza di uno o pi punti del programma potrebbe comportare serie di problematiche, fino a giungere alla disattivazione dellaccount con allontanamento definitivo e permanente dal circuito. Vi suggeriamo pertanto, a tal fine, di soffermare la lettura soprattutto sui punti relativi ai clic non validi, allincentivazione dei clic, alle norme sui contenuti, al materiale protetto da copyright e al complessivo funzionamento degli annunci.

209

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come funziona AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

210

[Guida introduttiva] Cos Google AdSense?


December 05, 2011 AdSense il pi noto sistema pubblicitario online. Servizio di propriet di Google, ha la sua funzione essenziale nel permettere al gestore di un sito web di poter efficacemente monetizzare il traffico compiuto sulle proprie pagine, consentendo guadagni sulla base delle esposizioni di annunci testuali, banner e altre forme di advertising online. Per la modalit di pagamento pay per click, per le tariffe riconosciute ai proprietari dei siti web e per la sua semplicit di utilizzo, AdSense oggi uno dei sistemi preferiti dai webmaster di tutto il mondo, potendo inoltre contare in aggiunta a quanto appena ricordato - su ottimali possibilit di personalizzazione degli annunci sulla base del layout e delle caratteristiche del proprio sito, e su un sistema di monitoraggio continuo e puntuale. Il funzionamento di AdSense davvero molto semplice. Una volta iscritti al programma (liscrizione ad AdSense completamente gratuita e non soggetta a durata predeterminata), sar possibile definire le principali caratteristiche di fruizione del servizio, e ottenuto il codice javascript da incorporare nelle pagine web oggetto di destinazione dei contenuti promozionali - scegliere di conseguenza in che posizione si desidera procedere con la pubblicazione degli annunci. Grazie alla presenza di una vasta gamma di platee di inserzionisti, e allapplicazione di un meccanismo che tende a privilegiare coloro che prevedono pagamenti maggiori per i propri spazi pubblicitari, AdSense sar in grado di riservare al cliente utilizzatore una remunerazione molto

211

competitiva in relazione a quella proposta da altri servizi similari. Sicuramente utile per lomogeneit del proprio sito inoltre lefficiente opzione di targeting. Grazie a tale impostazione, AdSense pubblicher sulla pagina del proprio cliente solo ed unicamente gli annunci correlati ai contenuti del sito, evitando pertanto delle sostanziali differenze tra la tematica trattata nelle pagine del proprio portale, e il contenuto degli annunci che appariranno sullo stesso. Gli inserzionisti potranno inoltre approfondire le possibilit di targeting arrivando a scegliere il sito destinatario sulla base dei dati demografici, geografici e tanto altro ancora, giungendo in tal modo a definire un sistema di advertising settoriale molto incisivo. In merito, segnaliamo come il sistema di targeting utilizzato da AdSense sia piuttosto complesso, e analizzabile solo in parte da occhi esterni: influenzeranno il numero e la tipologia di pubblicit mostrate, infatti, una serie di determinanti aggiuntive a quelle diffusamente riportate, come ad esempio gli eventuali altri annunci gi presenti nel sito, e altre informazioni disponibili sullo stesso, che possano o meno soddisfare gli interessi dellinserzionista e del visitatore. Ancora, utile sottolineare come AdSense possa essere utilizzato in maniera sinergica su differenti formati. La piattaforma pubblicitaria di Google pu infatti essere adottata anche per le pagine web sui cellulari, per il domain parking, per i giochi online, e non solo, permettendo cos al cliente di poter gestire con un unico account il proprio eterogeneo network. Piuttosto completa anche la gamma di rapporti dettagliati sul rendimento del proprio sito, che permetteranno al gestore delle

212

pagine di poter individuare le principali opportunit di incremento dei guadagni. Le relazioni puntuali sulla redditivit delle pagine permetteranno cos di poter individuare le entrate per giorno, intervallo di date, singola pagina, dominio o unit pubblicitaria, e discriminare i ricavi per fonte di guadagno. I rapporti di AdSense sono inoltre utilizzabili in sinergia con quelli di Analytics, altro prodotto Google, al fine di completare la profondit delle osservazioni effettuabili sulle proprie pagine. Ma da dove provengono gli annunci di AdSense? La risposta semplice: la stessa societ titolare del pi noto motore di ricerca del mondo ha contemporaneamente avviato un altro programma destinato alle aziende che vogliono farsi pubblicit online, denominato AdWords. Su AdWords, pertanto, gli investitori potranno acquistare delle vere e proprie campagne pubblicitarie, scegliendo se rendere disponibile il proprio annuncio anche allinterno del circuito di esposizioni di AdSense. Prima dellapertura di un account AdSense, e pertanto prima di iniziare a pubblicare il codice sulle proprie pagine, vi invitiamo ovviamente a prendere visione del regolamento del servizio di Google. Si tratta di un documento piuttosto ampio, la cui lettura preventiva caldamente consigliata, poich linosservanza di uno o pi punti del programma potrebbe comportare serie di problematiche, fino a giungere alla disattivazione dellaccount con allontanamento definitivo e permanente dal circuito. Vi suggeriamo pertanto, a tal fine, di soffermare la lettura soprattutto sui punti relativi ai clic non validi, allincentivazione dei clic, alle norme sui contenuti, al materiale protetto da copyright e al complessivo funzionamento degli annunci.

213

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come funziona AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

214

[Guida introduttiva] Cos Google AdSense?


December 05, 2011 AdSense il pi noto sistema pubblicitario online. Servizio di propriet di Google, ha la sua funzione essenziale nel permettere al gestore di un sito web di poter efficacemente monetizzare il traffico compiuto sulle proprie pagine, consentendo guadagni sulla base delle esposizioni di annunci testuali, banner e altre forme di advertising online. Per la modalit di pagamento pay per click, per le tariffe riconosciute ai proprietari dei siti web e per la sua semplicit di utilizzo, AdSense oggi uno dei sistemi preferiti dai webmaster di tutto il mondo, potendo inoltre contare in aggiunta a quanto appena ricordato - su ottimali possibilit di personalizzazione degli annunci sulla base del layout e delle caratteristiche del proprio sito, e su un sistema di monitoraggio continuo e puntuale. Il funzionamento di AdSense davvero molto semplice. Una volta iscritti al programma (liscrizione ad AdSense completamente gratuita e non soggetta a durata predeterminata), sar possibile definire le principali caratteristiche di fruizione del servizio, e ottenuto il codice javascript da incorporare nelle pagine web oggetto di destinazione dei contenuti promozionali - scegliere di conseguenza in che posizione si desidera procedere con la pubblicazione degli annunci. Grazie alla presenza di una vasta gamma di platee di inserzionisti, e allapplicazione di un meccanismo che tende a privilegiare coloro che prevedono pagamenti maggiori per i propri spazi pubblicitari, AdSense sar in grado di riservare al cliente utilizzatore una remunerazione molto

215

competitiva in relazione a quella proposta da altri servizi similari. Sicuramente utile per lomogeneit del proprio sito inoltre lefficiente opzione di targeting. Grazie a tale impostazione, AdSense pubblicher sulla pagina del proprio cliente solo ed unicamente gli annunci correlati ai contenuti del sito, evitando pertanto delle sostanziali differenze tra la tematica trattata nelle pagine del proprio portale, e il contenuto degli annunci che appariranno sullo stesso. Gli inserzionisti potranno inoltre approfondire le possibilit di targeting arrivando a scegliere il sito destinatario sulla base dei dati demografici, geografici e tanto altro ancora, giungendo in tal modo a definire un sistema di advertising settoriale molto incisivo. In merito, segnaliamo come il sistema di targeting utilizzato da AdSense sia piuttosto complesso, e analizzabile solo in parte da occhi esterni: influenzeranno il numero e la tipologia di pubblicit mostrate, infatti, una serie di determinanti aggiuntive a quelle diffusamente riportate, come ad esempio gli eventuali altri annunci gi presenti nel sito, e altre informazioni disponibili sullo stesso, che possano o meno soddisfare gli interessi dellinserzionista e del visitatore. Ancora, utile sottolineare come AdSense possa essere utilizzato in maniera sinergica su differenti formati. La piattaforma pubblicitaria di Google pu infatti essere adottata anche per le pagine web sui cellulari, per il domain parking, per i giochi online, e non solo, permettendo cos al cliente di poter gestire con un unico account il proprio eterogeneo network. Piuttosto completa anche la gamma di rapporti dettagliati sul rendimento del proprio sito, che permetteranno al gestore delle

216

pagine di poter individuare le principali opportunit di incremento dei guadagni. Le relazioni puntuali sulla redditivit delle pagine permetteranno cos di poter individuare le entrate per giorno, intervallo di date, singola pagina, dominio o unit pubblicitaria, e discriminare i ricavi per fonte di guadagno. I rapporti di AdSense sono inoltre utilizzabili in sinergia con quelli di Analytics, altro prodotto Google, al fine di completare la profondit delle osservazioni effettuabili sulle proprie pagine. Ma da dove provengono gli annunci di AdSense? La risposta semplice: la stessa societ titolare del pi noto motore di ricerca del mondo ha contemporaneamente avviato un altro programma destinato alle aziende che vogliono farsi pubblicit online, denominato AdWords. Su AdWords, pertanto, gli investitori potranno acquistare delle vere e proprie campagne pubblicitarie, scegliendo se rendere disponibile il proprio annuncio anche allinterno del circuito di esposizioni di AdSense. Prima dellapertura di un account AdSense, e pertanto prima di iniziare a pubblicare il codice sulle proprie pagine, vi invitiamo ovviamente a prendere visione del regolamento del servizio di Google. Si tratta di un documento piuttosto ampio, la cui lettura preventiva caldamente consigliata, poich linosservanza di uno o pi punti del programma potrebbe comportare serie di problematiche, fino a giungere alla disattivazione dellaccount con allontanamento definitivo e permanente dal circuito. Vi suggeriamo pertanto, a tal fine, di soffermare la lettura soprattutto sui punti relativi ai clic non validi, allincentivazione dei clic, alle norme sui contenuti, al materiale protetto da copyright e al complessivo funzionamento degli annunci.

217

Hai dei dubbi in merito a quanto scritto in questa guida? Vuoi chiedere dei chiarimenti o fare delle precisazioni? Scrivi un commento! La tua partecipazione ci aiuter a migliorare questo articolo. Grazie. La guida continua: scopri come funziona AdSense Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. [Guida introduttiva] Cos Google AdSense? Tags: google adsense, guida adsense, guida introduttiva

218

Guida introduttive si parte da Google AdSense


December 01, 2011 Mi potranno mai perdonare gli utenti "esperti" che giorno dopo giorno, ormai da mesi o da anni, guadagnano con Google AdSense? :D Ascoltando i consigli che periodicamente ricevo dagli utenti della community di alVerde, ho preso atto della necessit di fornire anche delle informazioni "per principianti" che spesso vengono date per scontate, ma che per molti utenti non lo sono affatto. Ogni giorno, infatti, nuove persone scoprono il fantastico mondo della pubblicit online e lopportunit di guadagnare del denaro gestendo dei siti web. Qual quindi il problema? Gli utenti che non hanno ancora familiarit con certi argomenti (ad esempio con lottimizzazione di un sito per posizionarlo nei risultati di Google, con i network pubblicitari che permettono di guadagnare, con i programmi di affiliazione, con lemail marketing, ecc.), possono trovarsi in difficolt nel comprendere alcuni articoli pubblicati su questo blog ed alcune discussioni sviluppate sul forum. Per questo motivo, ho deciso di pubblicare su alVerde una serie di "guide introduttive" a puntate: la prima riguarder Google AdSense. Come saranno strutturate le guide introduttive?

219

Ogni guida sar formata da pi articoli ed ognuno di questi verr periodicamente rielaborato in base ai contributi forniti dagli utenti (suggerimenti, richieste di chiarimento, esempi, ecc.). Gli autori degli articoli saranno vari ed anche tu, se vorrai e dimostrerai di avere adeguate competenze, potrai essere uno di loro. Questa iniziativa sar utile anche per gli utenti pi esperti? Pubblicando molti articoli "introduttivi" sono consapevole corro il rischio di "annoiare" gli utenti che seguono alVerde da tempo e che, ad esempio, conoscono gi bene il funzionamento di Google AdSense. Ho pensato per questo motivo di linkare, ad alcuni degli articoli delle guide introduttive, articoli di approfondimento sui vari argomenti che verranno trattati. Decine di articoli sono gi stati scritti e sono pronti per essere pubblicati, altri sono in fase di realizzazione. Per altri ancora stiamo cercando degli autori! Se sei esperto in qualche ambito specifico inerente il web marketing e ti piace scrivere, puoi candidarti per diventare uno degli autori di alVerde. Il lavoro verr equamente retribuito. Se vuoi maggiori dettagli, contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Guida introduttive si parte da Google AdSense Tags: google adsense

220

Guida introduttive si parte da Google AdSense


December 01, 2011 Mi potranno mai perdonare gli utenti "esperti" che giorno dopo giorno, ormai da mesi o da anni, guadagnano con Google AdSense? :D Ascoltando i consigli che periodicamente ricevo dagli utenti della community di alVerde, ho preso atto della necessit di fornire anche delle informazioni "per principianti" che spesso vengono date per scontate, ma che per molti utenti non lo sono affatto. Ogni giorno, infatti, nuove persone scoprono il fantastico mondo della pubblicit online e lopportunit di guadagnare del denaro gestendo dei siti web. Qual quindi il problema? Gli utenti che non hanno ancora familiarit con certi argomenti (ad esempio con lottimizzazione di un sito per posizionarlo nei risultati di Google, con i network pubblicitari che permettono di guadagnare, con i programmi di affiliazione, con lemail marketing, ecc.), possono trovarsi in difficolt nel comprendere alcuni articoli pubblicati su questo blog ed alcune discussioni sviluppate sul forum. Per questo motivo, ho deciso di pubblicare su alVerde una serie di "guide introduttive" a puntate: la prima riguarder Google AdSense. Come saranno strutturate le guide introduttive?

221

Ogni guida sar formata da pi articoli ed ognuno di questi verr periodicamente rielaborato in base ai contributi forniti dagli utenti (suggerimenti, richieste di chiarimento, esempi, ecc.). Gli autori degli articoli saranno vari ed anche tu, se vorrai e dimostrerai di avere adeguate competenze, potrai essere uno di loro. Questa iniziativa sar utile anche per gli utenti pi esperti? Pubblicando molti articoli "introduttivi" sono consapevole corro il rischio di "annoiare" gli utenti che seguono alVerde da tempo e che, ad esempio, conoscono gi bene il funzionamento di Google AdSense. Ho pensato per questo motivo di linkare, ad alcuni degli articoli delle guide introduttive, articoli di approfondimento sui vari argomenti che verranno trattati. Decine di articoli sono gi stati scritti e sono pronti per essere pubblicati, altri sono in fase di realizzazione. Per altri ancora stiamo cercando degli autori! Se sei esperto in qualche ambito specifico inerente il web marketing e ti piace scrivere, puoi candidarti per diventare uno degli autori di alVerde. Il lavoro verr equamente retribuito. Se vuoi maggiori dettagli, contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Guida introduttive si parte da Google AdSense Tags: google adsense

222

Guida introduttive si parte da Google AdSense


December 01, 2011 Mi potranno mai perdonare gli utenti "esperti" che giorno dopo giorno, ormai da mesi o da anni, guadagnano con Google AdSense? :D Ascoltando i consigli che periodicamente ricevo dagli utenti della community di alVerde, ho preso atto della necessit di fornire anche delle informazioni "per principianti" che spesso vengono date per scontate, ma che per molti utenti non lo sono affatto. Ogni giorno, infatti, nuove persone scoprono il fantastico mondo della pubblicit online e lopportunit di guadagnare del denaro gestendo dei siti web. Qual quindi il problema? Gli utenti che non hanno ancora familiarit con certi argomenti (ad esempio con lottimizzazione di un sito per posizionarlo nei risultati di Google, con i network pubblicitari che permettono di guadagnare, con i programmi di affiliazione, con lemail marketing, ecc.), possono trovarsi in difficolt nel comprendere alcuni articoli pubblicati su questo blog ed alcune discussioni sviluppate sul forum. Per questo motivo, ho deciso di pubblicare su alVerde una serie di "guide introduttive" a puntate: la prima riguarder Google AdSense. Come saranno strutturate le guide introduttive?

223

Ogni guida sar formata da pi articoli ed ognuno di questi verr periodicamente rielaborato in base ai contributi forniti dagli utenti (suggerimenti, richieste di chiarimento, esempi, ecc.). Gli autori degli articoli saranno vari ed anche tu, se vorrai e dimostrerai di avere adeguate competenze, potrai essere uno di loro. Questa iniziativa sar utile anche per gli utenti pi esperti? Pubblicando molti articoli "introduttivi" sono consapevole corro il rischio di "annoiare" gli utenti che seguono alVerde da tempo e che, ad esempio, conoscono gi bene il funzionamento di Google AdSense. Ho pensato per questo motivo di linkare, ad alcuni degli articoli delle guide introduttive, articoli di approfondimento sui vari argomenti che verranno trattati. Decine di articoli sono gi stati scritti e sono pronti per essere pubblicati, altri sono in fase di realizzazione. Per altri ancora stiamo cercando degli autori! Se sei esperto in qualche ambito specifico inerente il web marketing e ti piace scrivere, puoi candidarti per diventare uno degli autori di alVerde. Il lavoro verr equamente retribuito. Se vuoi maggiori dettagli, contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Guida introduttive si parte da Google AdSense Tags: google adsense

224

JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto
November 18, 2011 Juice ADV, network pubblicitario presente da oltre 6 anni nel mercato italiano, cerca nuovi editori e lo fa toccando un punto saliente: da novembre sono aumentate le revenue share degli editori del 5%. Questo significa che ogni sito guadagner il 5% netto in pi su tutte le campagne. Come funziona? A differenza dei network di affiliazione, Juice ADV ti permette di guadagnare in base al numero dei click e delle esposizioni dei banner inseriti nel tuo sito. Liscrizione aperta a tutti i siti che rispettano determinate caratteristiche di qualit e traffico. Ecco i dettagli I requisiti necessari per entrare in questo network sono i seguenti: sito con buona estetica, dominio di secondo livello, contenuti aggiornati e di qualit, almeno 1.500 visitatori al giorno, ma su questultimo requisito si dimostrano flessibili di fronte ad un sito che ha un buon potenziale. Attualmente nel circuito sono in rotazione mediamente 70-80 campagne pubblicitarie per sito, molte delle quali appartengono a "top spender" italiani ed internazionali.

225

Quanto si guadagna? La remunerazione a click o CPM, a seconda dellinserzionista e del formato, del target e della qualit del sito delleditore. Il punto di forza costituito dal sistema di rotazione automatico delle campagne pubblicitarie che, per ogni sito e posizionamento, sceglie sempre le campagne che permettono la maggior monetizzazione per leditore sulla base del contenuto del sito e del comportamento dellutente a cui viene mostrato il banner. Il sistema in tempo reale e fornisce una reportistica dettagliata dei guadagni che va dal totale maturato quotidianamente al dettaglio di come stato maturato tale guadagno: da quali clienti, da quali formati, se dai click o dalle impression. E possibile anche disattivare alcuni inserzionisti a richiesta o scegliere di inserire i banner in aggiunta a quelli di altri circuiti; non infatti richiesta alcuna esclusiva e c assoluta disponibilit ad un consulto privato con esperti del settore: lassistenza tecnica fornir soluzioni personalizzate per ogni tipologia di esigenza e risponder in tempi brevissimi. Se vuoi partecipare al network pubblicitario di Juice Adv iscriviti subito compilando il form in questa pagina. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto Tags: Guadagnare online

226

JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto
November 18, 2011 Juice ADV, network pubblicitario presente da oltre 6 anni nel mercato italiano, cerca nuovi editori e lo fa toccando un punto saliente: da novembre sono aumentate le revenue share degli editori del 5%. Questo significa che ogni sito guadagner il 5% netto in pi su tutte le campagne. Come funziona? A differenza dei network di affiliazione, Juice ADV ti permette di guadagnare in base al numero dei click e delle esposizioni dei banner inseriti nel tuo sito. Liscrizione aperta a tutti i siti che rispettano determinate caratteristiche di qualit e traffico. Ecco i dettagli I requisiti necessari per entrare in questo network sono i seguenti: sito con buona estetica, dominio di secondo livello, contenuti aggiornati e di qualit, almeno 1.500 visitatori al giorno, ma su questultimo requisito si dimostrano flessibili di fronte ad un sito che ha un buon potenziale. Attualmente nel circuito sono in rotazione mediamente 70-80 campagne pubblicitarie per sito, molte delle quali appartengono a "top spender" italiani ed internazionali.

227

Quanto si guadagna? La remunerazione a click o CPM, a seconda dellinserzionista e del formato, del target e della qualit del sito delleditore. Il punto di forza costituito dal sistema di rotazione automatico delle campagne pubblicitarie che, per ogni sito e posizionamento, sceglie sempre le campagne che permettono la maggior monetizzazione per leditore sulla base del contenuto del sito e del comportamento dellutente a cui viene mostrato il banner. Il sistema in tempo reale e fornisce una reportistica dettagliata dei guadagni che va dal totale maturato quotidianamente al dettaglio di come stato maturato tale guadagno: da quali clienti, da quali formati, se dai click o dalle impression. E possibile anche disattivare alcuni inserzionisti a richiesta o scegliere di inserire i banner in aggiunta a quelli di altri circuiti; non infatti richiesta alcuna esclusiva e c assoluta disponibilit ad un consulto privato con esperti del settore: lassistenza tecnica fornir soluzioni personalizzate per ogni tipologia di esigenza e risponder in tempi brevissimi. Se vuoi partecipare al network pubblicitario di Juice Adv iscriviti subito compilando il form in questa pagina. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto Tags: Guadagnare online

228

JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto
November 18, 2011 Juice ADV, network pubblicitario presente da oltre 6 anni nel mercato italiano, cerca nuovi editori e lo fa toccando un punto saliente: da novembre sono aumentate le revenue share degli editori del 5%. Questo significa che ogni sito guadagner il 5% netto in pi su tutte le campagne. Come funziona? A differenza dei network di affiliazione, Juice ADV ti permette di guadagnare in base al numero dei click e delle esposizioni dei banner inseriti nel tuo sito. Liscrizione aperta a tutti i siti che rispettano determinate caratteristiche di qualit e traffico. Ecco i dettagli I requisiti necessari per entrare in questo network sono i seguenti: sito con buona estetica, dominio di secondo livello, contenuti aggiornati e di qualit, almeno 1.500 visitatori al giorno, ma su questultimo requisito si dimostrano flessibili di fronte ad un sito che ha un buon potenziale. Attualmente nel circuito sono in rotazione mediamente 70-80 campagne pubblicitarie per sito, molte delle quali appartengono a "top spender" italiani ed internazionali.

229

Quanto si guadagna? La remunerazione a click o CPM, a seconda dellinserzionista e del formato, del target e della qualit del sito delleditore. Il punto di forza costituito dal sistema di rotazione automatico delle campagne pubblicitarie che, per ogni sito e posizionamento, sceglie sempre le campagne che permettono la maggior monetizzazione per leditore sulla base del contenuto del sito e del comportamento dellutente a cui viene mostrato il banner. Il sistema in tempo reale e fornisce una reportistica dettagliata dei guadagni che va dal totale maturato quotidianamente al dettaglio di come stato maturato tale guadagno: da quali clienti, da quali formati, se dai click o dalle impression. E possibile anche disattivare alcuni inserzionisti a richiesta o scegliere di inserire i banner in aggiunta a quelli di altri circuiti; non infatti richiesta alcuna esclusiva e c assoluta disponibilit ad un consulto privato con esperti del settore: lassistenza tecnica fornir soluzioni personalizzate per ogni tipologia di esigenza e risponder in tempi brevissimi. Se vuoi partecipare al network pubblicitario di Juice Adv iscriviti subito compilando il form in questa pagina. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. JuiceADV cerca editori per campagne CPC e CPM: aumentano i guadagni per il tuo sito del 5% netto Tags: Guadagnare online

230

Come costruire una lista di indirizzi email


November 17, 2011 Le liste di indirizzi email costituiscono strumenti molto importanti per la conduzione di efficaci campagne di marketing: in modo pi rapido ed economico rispetto a quanto avviene con i canali tradizionali, infatti, sar possibile raggiungere migliaia di utenti, indirizzando loro dei messaggi ritagliati sullo specifico target di destinazione. Ad ogni modo, come largamente intuibile, non sufficiente ottenere dei generici indirizzi email, magari da provenienze non verificate, per poter condurre in maniera trasparente e funzionale una campagna di email marketing. Per poter costruire una lista di indirizzi di posta elettronica efficientemente utilizzabili, infatti, si dovr porre la dovuta attenzione su due aspetti fondamentali: la natura legale dellintero processo di raccolta e utilizzo delle email, e la natura commerciale della campagna di marketing. Per quanto concerne il primo dei due elementi, si pu affermare quanto gi intuibile: per utilizzare in maniera positiva un indirizzo email in qualit di destinatario di un messaggio promozionale o informativo di varia natura, necessario poter assumere il consenso del soggetto interessato. La legge vieta infatti di inviare email di carattere promozionale nei confronti dei destinatari che non lo hanno richiesto espressamente.

231

Il secondo dei due elementi, di natura commerciale, altrettanto significativo per lefficacia della conduzione della campagna di email marketing. Per la migliore funzionalit della campagna, necessario che il messaggio sia indirizzato a specifici target di riferimento, evitando cos il rischio di inviare messaggi vaghi, in maniera indiscriminata, senza possibilit di raggiungere puntualmente lutenza. Ma come costruire una lista di indirizzi email utilizzabile? Numerosi sono i metodi disponibili nelle mani del webmaster; il pi importante o, per lo meno, il pi utilizzato, fa riferimento alla procedura di iscrizione ad una newsletter. Tale procedura avverr mediante compilazione di un form predeterminato, allinterno del quale vi sar anche lespresso consenso a ricevere email. Cos facendo, il webmaster potr accumulare un bacino di indirizzi email cui destinare i propri messaggi promozionali. Per quanto ovvio, la grandezza di tale lista di distribuzione dipender fondamentalmente dallutilit che lutente avr modo di riscontrare nelliscrizione alla newsletter: per tale motivo, bene che la stessa, oltre che gratuita, contenga informazioni conduttrici di valore aggiunto per il singolo utente. Inoltre, sempre allinterno del forum di iscrizione alla newsletter, sarebbe opportuno inserire anche alcuni dati di base, utili per discriminare lutenza fin dalle prime fasi di approccio, e destinare alle varie categorie di iscritti idonei messaggi promozionali (ad esempio, si potrebbe richiedere linserimento dellet anagrafica, al fine di distinguere la popolazione di una newsletter sulla base delle fasce generazionali, e indirizzare a ciascuna di esse differenti messaggi)

232

Come desumibile, la predisposizione di una newsletter non lunico metodo in mano al webmaster per attrarre a s iscritti da coinvolgere in processi di email marketing. Creare un database di email marketing pu infatti essere efficacemente realizzato attraverso regali e bonus, come ad esempio la disponibilit di un e-book gratuito da inviare via email ai richiedenti (che dovranno, ripetiamo, esprimere anche il consenso alla ricezione di successivi messaggi promozionali), o ancora una guida, o un manuale su temi particolarmente cari ai visitatori. Anche in questo caso, ricordiamo come sia molto importante che le-book sia realizzato con perizia e con qualit, poich dalle prime impressioni di questo regalo potranno essere generati diversi comportamenti da parte dellutenza ricevente. Altri metodi sperimentati con successo dai webmaster sono, ad esempio, quelli relativi alla disponibilit a recensire prodotti sul proprio sito web in cambio dellinserimento della propria email nel database da utilizzare per le campagne di email marketing, o ancora la possibilit di scaricare un software di prova (un gioco o un programma di altra natura). Un metodo per raccogliere rapidamente ingenti quantitativi di indirizzi email altres quello di indurre lutenza web a partecipare a concorsi o quiz, dietro iscrizione gratuita e prestazione del consenso allutilizzo del proprio indirizzo email per fini commerciali. Ad ogni modo, chi non vuole o non pu acquisire internamente delle liste da utilizzare per le campagne di email marketing, pu comunque procedere allaffitto o allacquisto di liste esterne. Numerose societ o liberi professionisti privati offrono infatti la locazione o la vendita di database; in questa ipotesi, prestate per

233

un po di attenzione circa la qualit del prodotto proposto, chiedendo le opportune garanzie in termini di aggiornamento e di validit degli indirizzi affittati o acquistati. Hai gi provato alcuni di questi metodi? Con quali risultati? Rispondi tramite i commenti Grazie :) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come costruire una lista di indirizzi email Tags: email marketing

234

Come costruire una lista di indirizzi email


November 17, 2011 Le liste di indirizzi email costituiscono strumenti molto importanti per la conduzione di efficaci campagne di marketing: in modo pi rapido ed economico rispetto a quanto avviene con i canali tradizionali, infatti, sar possibile raggiungere migliaia di utenti, indirizzando loro dei messaggi ritagliati sullo specifico target di destinazione. Ad ogni modo, come largamente intuibile, non sufficiente ottenere dei generici indirizzi email, magari da provenienze non verificate, per poter condurre in maniera trasparente e funzionale una campagna di email marketing. Per poter costruire una lista di indirizzi di posta elettronica efficientemente utilizzabili, infatti, si dovr porre la dovuta attenzione su due aspetti fondamentali: la natura legale dellintero processo di raccolta e utilizzo delle email, e la natura commerciale della campagna di marketing. Per quanto concerne il primo dei due elementi, si pu affermare quanto gi intuibile: per utilizzare in maniera positiva un indirizzo email in qualit di destinatario di un messaggio promozionale o informativo di varia natura, necessario poter assumere il consenso del soggetto interessato. La legge vieta infatti di inviare email di carattere promozionale nei confronti dei destinatari che non lo hanno richiesto espressamente.

235

Il secondo dei due elementi, di natura commerciale, altrettanto significativo per lefficacia della conduzione della campagna di email marketing. Per la migliore funzionalit della campagna, necessario che il messaggio sia indirizzato a specifici target di riferimento, evitando cos il rischio di inviare messaggi vaghi, in maniera indiscriminata, senza possibilit di raggiungere puntualmente lutenza. Ma come costruire una lista di indirizzi email utilizzabile? Numerosi sono i metodi disponibili nelle mani del webmaster; il pi importante o, per lo meno, il pi utilizzato, fa riferimento alla procedura di iscrizione ad una newsletter. Tale procedura avverr mediante compilazione di un form predeterminato, allinterno del quale vi sar anche lespresso consenso a ricevere email. Cos facendo, il webmaster potr accumulare un bacino di indirizzi email cui destinare i propri messaggi promozionali. Per quanto ovvio, la grandezza di tale lista di distribuzione dipender fondamentalmente dallutilit che lutente avr modo di riscontrare nelliscrizione alla newsletter: per tale motivo, bene che la stessa, oltre che gratuita, contenga informazioni conduttrici di valore aggiunto per il singolo utente. Inoltre, sempre allinterno del forum di iscrizione alla newsletter, sarebbe opportuno inserire anche alcuni dati di base, utili per discriminare lutenza fin dalle prime fasi di approccio, e destinare alle varie categorie di iscritti idonei messaggi promozionali (ad esempio, si potrebbe richiedere linserimento dellet anagrafica, al fine di distinguere la popolazione di una newsletter sulla base delle fasce generazionali, e indirizzare a ciascuna di esse differenti messaggi)

236

Come desumibile, la predisposizione di una newsletter non lunico metodo in mano al webmaster per attrarre a s iscritti da coinvolgere in processi di email marketing. Creare un database di email marketing pu infatti essere efficacemente realizzato attraverso regali e bonus, come ad esempio la disponibilit di un e-book gratuito da inviare via email ai richiedenti (che dovranno, ripetiamo, esprimere anche il consenso alla ricezione di successivi messaggi promozionali), o ancora una guida, o un manuale su temi particolarmente cari ai visitatori. Anche in questo caso, ricordiamo come sia molto importante che le-book sia realizzato con perizia e con qualit, poich dalle prime impressioni di questo regalo potranno essere generati diversi comportamenti da parte dellutenza ricevente. Altri metodi sperimentati con successo dai webmaster sono, ad esempio, quelli relativi alla disponibilit a recensire prodotti sul proprio sito web in cambio dellinserimento della propria email nel database da utilizzare per le campagne di email marketing, o ancora la possibilit di scaricare un software di prova (un gioco o un programma di altra natura). Un metodo per raccogliere rapidamente ingenti quantitativi di indirizzi email altres quello di indurre lutenza web a partecipare a concorsi o quiz, dietro iscrizione gratuita e prestazione del consenso allutilizzo del proprio indirizzo email per fini commerciali. Ad ogni modo, chi non vuole o non pu acquisire internamente delle liste da utilizzare per le campagne di email marketing, pu comunque procedere allaffitto o allacquisto di liste esterne. Numerose societ o liberi professionisti privati offrono infatti la locazione o la vendita di database; in questa ipotesi, prestate per

237

un po di attenzione circa la qualit del prodotto proposto, chiedendo le opportune garanzie in termini di aggiornamento e di validit degli indirizzi affittati o acquistati. Hai gi provato alcuni di questi metodi? Con quali risultati? Rispondi tramite i commenti Grazie :) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come costruire una lista di indirizzi email Tags: email marketing

238

Come costruire una lista di indirizzi email


November 17, 2011 Le liste di indirizzi email costituiscono strumenti molto importanti per la conduzione di efficaci campagne di marketing: in modo pi rapido ed economico rispetto a quanto avviene con i canali tradizionali, infatti, sar possibile raggiungere migliaia di utenti, indirizzando loro dei messaggi ritagliati sullo specifico target di destinazione. Ad ogni modo, come largamente intuibile, non sufficiente ottenere dei generici indirizzi email, magari da provenienze non verificate, per poter condurre in maniera trasparente e funzionale una campagna di email marketing. Per poter costruire una lista di indirizzi di posta elettronica efficientemente utilizzabili, infatti, si dovr porre la dovuta attenzione su due aspetti fondamentali: la natura legale dellintero processo di raccolta e utilizzo delle email, e la natura commerciale della campagna di marketing. Per quanto concerne il primo dei due elementi, si pu affermare quanto gi intuibile: per utilizzare in maniera positiva un indirizzo email in qualit di destinatario di un messaggio promozionale o informativo di varia natura, necessario poter assumere il consenso del soggetto interessato. La legge vieta infatti di inviare email di carattere promozionale nei confronti dei destinatari che non lo hanno richiesto espressamente.

239

Il secondo dei due elementi, di natura commerciale, altrettanto significativo per lefficacia della conduzione della campagna di email marketing. Per la migliore funzionalit della campagna, necessario che il messaggio sia indirizzato a specifici target di riferimento, evitando cos il rischio di inviare messaggi vaghi, in maniera indiscriminata, senza possibilit di raggiungere puntualmente lutenza. Ma come costruire una lista di indirizzi email utilizzabile? Numerosi sono i metodi disponibili nelle mani del webmaster; il pi importante o, per lo meno, il pi utilizzato, fa riferimento alla procedura di iscrizione ad una newsletter. Tale procedura avverr mediante compilazione di un form predeterminato, allinterno del quale vi sar anche lespresso consenso a ricevere email. Cos facendo, il webmaster potr accumulare un bacino di indirizzi email cui destinare i propri messaggi promozionali. Per quanto ovvio, la grandezza di tale lista di distribuzione dipender fondamentalmente dallutilit che lutente avr modo di riscontrare nelliscrizione alla newsletter: per tale motivo, bene che la stessa, oltre che gratuita, contenga informazioni conduttrici di valore aggiunto per il singolo utente. Inoltre, sempre allinterno del forum di iscrizione alla newsletter, sarebbe opportuno inserire anche alcuni dati di base, utili per discriminare lutenza fin dalle prime fasi di approccio, e destinare alle varie categorie di iscritti idonei messaggi promozionali (ad esempio, si potrebbe richiedere linserimento dellet anagrafica, al fine di distinguere la popolazione di una newsletter sulla base delle fasce generazionali, e indirizzare a ciascuna di esse differenti messaggi)

240

Come desumibile, la predisposizione di una newsletter non lunico metodo in mano al webmaster per attrarre a s iscritti da coinvolgere in processi di email marketing. Creare un database di email marketing pu infatti essere efficacemente realizzato attraverso regali e bonus, come ad esempio la disponibilit di un e-book gratuito da inviare via email ai richiedenti (che dovranno, ripetiamo, esprimere anche il consenso alla ricezione di successivi messaggi promozionali), o ancora una guida, o un manuale su temi particolarmente cari ai visitatori. Anche in questo caso, ricordiamo come sia molto importante che le-book sia realizzato con perizia e con qualit, poich dalle prime impressioni di questo regalo potranno essere generati diversi comportamenti da parte dellutenza ricevente. Altri metodi sperimentati con successo dai webmaster sono, ad esempio, quelli relativi alla disponibilit a recensire prodotti sul proprio sito web in cambio dellinserimento della propria email nel database da utilizzare per le campagne di email marketing, o ancora la possibilit di scaricare un software di prova (un gioco o un programma di altra natura). Un metodo per raccogliere rapidamente ingenti quantitativi di indirizzi email altres quello di indurre lutenza web a partecipare a concorsi o quiz, dietro iscrizione gratuita e prestazione del consenso allutilizzo del proprio indirizzo email per fini commerciali. Ad ogni modo, chi non vuole o non pu acquisire internamente delle liste da utilizzare per le campagne di email marketing, pu comunque procedere allaffitto o allacquisto di liste esterne. Numerose societ o liberi professionisti privati offrono infatti la locazione o la vendita di database; in questa ipotesi, prestate per

241

un po di attenzione circa la qualit del prodotto proposto, chiedendo le opportune garanzie in termini di aggiornamento e di validit degli indirizzi affittati o acquistati. Hai gi provato alcuni di questi metodi? Con quali risultati? Rispondi tramite i commenti Grazie :) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Come costruire una lista di indirizzi email Tags: email marketing

242

I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi
November 07, 2011 Scrivo questo breve post per segnalare che tra pochi minuti (dalle ore 13) saranno in vendita i video dellevento Seo Web Marketing Experience 2011 ad un prezzo scontato per i primi 100 clienti. Qualche settimana ho pubblicato il post "Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?" che anticipava una una delle case history raccontate durante levento milanese. La risposta s: Enrico Madrigrano ha spiegato, senza risparmiare i dettagli, com riuscito ad ottenere questo risultato sfruttando unidea semplice, ma geniale. Ti anticipo, per, che non tale metodo non al momento ripetibile. Resta il fatto che molto utile analizzare tale racconto per capire come una semplice idea pu essere prima testata e puoi messa in pratica in tempi rapidissimi massimizzando il guadagno nel periodo, sicuramente non illimitato, in cui tale idea pu funzionare. Si sa, infatti, che sul web le variabili (algoritmi di Google, siti concorrenti, ecc.) cambiano in fretta ed inoltre un account AdSense che guadagna 20.000 euro al giorno potrebbe avere una vita molto breve. :D La case history riguardante AdSense ha occupato solo una minima parte della giornata. Nelle oltre 8 ore di formazione, infatti, 7 docenti hanno affrontato argomenti di "alto livello": dalla costruzione di matrici di link con metodologie inedite, alle tecniche per individuare e risolvere insolite penalizzazioni SEO. Dalle comuni problematiche di "Google Places" e usabilit, alle tattiche per aumentare vendite e

243

fatturato. Personalmente credo che il Seo Web Marketing Experience 2011 sia stato un successo sia per i partecipanti, sia per lorganizzazione: tanti argomenti interessanti, ottimi relatori, sala piena (oltre 420 persone) e tanti feedback positivi. Per me stata unesperienza positiva su tutti i fronti (come ogni anno).

Se non hai avuto loccasione di partecipare, ma vuoi accedere alle informazioni che sono state divulgate, puoi acquistare i video integrali dellintero evento e rivederli comodamente sul tuo pc. I video sono la trasposizione integrale (in formato Divx-MP4) dellintero corso e contengono tutti gli interventi dei docenti, le domande/risposte e la tavola rotonda finale, esattamente come se fossi seduto in aula, in prima fila.

244

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi Tags: eventi, seo web marketing experience

245

I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi
November 07, 2011 Scrivo questo breve post per segnalare che tra pochi minuti (dalle ore 13) saranno in vendita i video dellevento Seo Web Marketing Experience 2011 ad un prezzo scontato per i primi 100 clienti. Qualche settimana ho pubblicato il post "Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?" che anticipava una una delle case history raccontate durante levento milanese. La risposta s: Enrico Madrigrano ha spiegato, senza risparmiare i dettagli, com riuscito ad ottenere questo risultato sfruttando unidea semplice, ma geniale. Ti anticipo, per, che non tale metodo non al momento ripetibile. Resta il fatto che molto utile analizzare tale racconto per capire come una semplice idea pu essere prima testata e puoi messa in pratica in tempi rapidissimi massimizzando il guadagno nel periodo, sicuramente non illimitato, in cui tale idea pu funzionare. Si sa, infatti, che sul web le variabili (algoritmi di Google, siti concorrenti, ecc.) cambiano in fretta ed inoltre un account AdSense che guadagna 20.000 euro al giorno potrebbe avere una vita molto breve. :D La case history riguardante AdSense ha occupato solo una minima parte della giornata. Nelle oltre 8 ore di formazione, infatti, 7 docenti hanno affrontato argomenti di "alto livello": dalla costruzione di matrici di link con metodologie inedite, alle tecniche per individuare e risolvere insolite penalizzazioni SEO. Dalle comuni problematiche di "Google Places" e usabilit, alle tattiche per aumentare vendite e

246

fatturato. Personalmente credo che il Seo Web Marketing Experience 2011 sia stato un successo sia per i partecipanti, sia per lorganizzazione: tanti argomenti interessanti, ottimi relatori, sala piena (oltre 420 persone) e tanti feedback positivi. Per me stata unesperienza positiva su tutti i fronti (come ogni anno).

Se non hai avuto loccasione di partecipare, ma vuoi accedere alle informazioni che sono state divulgate, puoi acquistare i video integrali dellintero evento e rivederli comodamente sul tuo pc. I video sono la trasposizione integrale (in formato Divx-MP4) dellintero corso e contengono tutti gli interventi dei docenti, le domande/risposte e la tavola rotonda finale, esattamente come se fossi seduto in aula, in prima fila.

247

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi Tags: eventi, seo web marketing experience

248

I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi
November 07, 2011 Scrivo questo breve post per segnalare che tra pochi minuti (dalle ore 13) saranno in vendita i video dellevento Seo Web Marketing Experience 2011 ad un prezzo scontato per i primi 100 clienti. Qualche settimana ho pubblicato il post "Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?" che anticipava una una delle case history raccontate durante levento milanese. La risposta s: Enrico Madrigrano ha spiegato, senza risparmiare i dettagli, com riuscito ad ottenere questo risultato sfruttando unidea semplice, ma geniale. Ti anticipo, per, che non tale metodo non al momento ripetibile. Resta il fatto che molto utile analizzare tale racconto per capire come una semplice idea pu essere prima testata e puoi messa in pratica in tempi rapidissimi massimizzando il guadagno nel periodo, sicuramente non illimitato, in cui tale idea pu funzionare. Si sa, infatti, che sul web le variabili (algoritmi di Google, siti concorrenti, ecc.) cambiano in fretta ed inoltre un account AdSense che guadagna 20.000 euro al giorno potrebbe avere una vita molto breve. :D La case history riguardante AdSense ha occupato solo una minima parte della giornata. Nelle oltre 8 ore di formazione, infatti, 7 docenti hanno affrontato argomenti di "alto livello": dalla costruzione di matrici di link con metodologie inedite, alle tecniche per individuare e risolvere insolite penalizzazioni SEO. Dalle comuni problematiche di "Google Places" e usabilit, alle tattiche per aumentare vendite e

249

fatturato. Personalmente credo che il Seo Web Marketing Experience 2011 sia stato un successo sia per i partecipanti, sia per lorganizzazione: tanti argomenti interessanti, ottimi relatori, sala piena (oltre 420 persone) e tanti feedback positivi. Per me stata unesperienza positiva su tutti i fronti (come ogni anno).

Se non hai avuto loccasione di partecipare, ma vuoi accedere alle informazioni che sono state divulgate, puoi acquistare i video integrali dellintero evento e rivederli comodamente sul tuo pc. I video sono la trasposizione integrale (in formato Divx-MP4) dellintero corso e contengono tutti gli interventi dei docenti, le domande/risposte e la tavola rotonda finale, esattamente come se fossi seduto in aula, in prima fila.

250

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. I video del SEO Web Marketing Experience 2011 sono disponibili da oggi Tags: eventi, seo web marketing experience

251

alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web


October 25, 2011 Qual lelemento indispensabile per ogni sito web? Qual la migliore "esca" per destare linteresse di Google? Cosa permette agli utenti di distinguere un sito qualunque da un sito di valore? La risposta il "contenuto editoriale", il quale pu assumere le forme pi disparate. Un contenuto potrebbe, infatti, essere una notizia, un articolo, una recensione, una scheda prodotto, un ebook e non solo. La quantit e la qualit dei contenuti che formano un sito web determinano spesso il successo o meno del sito agli occhi di Google e degli utenti. I contenuti servono anche per promuovere un sito nel web, basti pensare ai comunicati stampa ed agli articoli pubblicati per svolgere le attivit di article marketing e di link building. Non sto scrivendo certo qualcosa di nuovo. La vera novit rappresentata dai nuovi strumenti a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di contenuti editoriali per i propri siti web. Di cosa sto parlando? Dovendo pubblicare contenuti per diversi progetti web, ho verificato personalmente che la realizzazione di tali contenuti comporta spesso alcune difficolt: Trovare validi scrittori.

252

Gestire gli scrittori selezionati (effettuare i pagamenti, gestire le comunicazioni e il flusso di informazioni, definire e far rispettare le tempistiche di consegna, ecc.) Programmare il lavoro nel tempo.

Per queste ed altre motivazioni mi sono impegnato nellultimo anno, assieme ad un team di persone molto preparate, nella realizzazione di una piattaforma utile per svolgere tutte queste attivit in modo pi semplice e professionale. Il nostro desiderio quello di offrire un utile strumento di crescita professionale per tutti coloro che gestiscono dei progetti in ambito web. E allinterno della community di alVerde credo ce ne siano molti! :) Il nuovo servizio si chiama Scribox.it. Te lo descrivo in pochissime parole: Hai ottime capacit di scrittura? Puoi utilizzare Scribox per guadagnare scrivendo. Il compenso per il tuo lavoro lo decidi tu e non dipende da guadagni pubblicitari o da altri fattori di questo tipo. Il pagamento garantito perch ricevi i pagamenti da ununica azienda affidabile e non da utenti, spesso anonimi, conosciuti sui siti di annunci o sui forum. Pi ti dimostri bravo ed affidabile come scrittore, pi la tua reputazione allinterno di Scribox aumenta, portandoti cos sempre pi lavori da eseguire con compensi sempre pi elevati. Hai bisogno di contenuti editoriali? Puoi utilizzare Scribox per semplificare ogni fase del processo di sviluppo di tali contenuti:

253

dalla ricerca dello scrittore, al suo pagamento a lavoro eseguito. Potrai richiedere i testi, valutare gli scrittori in base alle loro competenze ed ai feedback ricevuti, leggere i testi prima di approvarli, verificare lunicit dei contenuti ed infine pagare una sola azienda. In altre parole non dovrai pi eseguire molti micropagamenti ad utenti privati ed adempiere ad obblighi fiscali come il versamento delle ritenute dacconto. Tutti gli articoli e tutte le comunicazioni saranno, inoltre, centralizzati ed ordinati, non sparsi tra email, Skype e messaggi privati sui forum. Queste sono solo alcune delle caratteristiche standard del servizio che viene offerto tramite Scribox. Se hai esigenze particolari e necessiti di volumi importanti, allora potrai provare la versione Premium del servizio che ti permetter di accedere ad ulteriori servizi con un account dedicato e con la possibilit di poter richiedere plugin dedicati alle tue esigenze. Se sei interessato a questa versione allora contattami. Liscrizione aperta a tutti? Gli editori possono iscriversi ed utilizzare il servizio immediatamente. Inoltre, sul primo lavoro assegnato ad un autore, non si paga alcuna commissione a Scribox. Quindi perch non provare? :) Gli autori, invece, possono iscriversi per prenotare il proprio accesso a Scribox. Questo significa che lattivazione dei singoli account verr valutata dallo staff in base alle competenze degli autori, alle necessit della piattaforma e alle nuove offerte di lavoro che ogni giorno vengono inserite nel marketplace.

254

Scribox gi attivo, in forma privata, da oltre un mese ed ora pronto ad aprire le proprie porte a nuovi utenti. Passaparola! Grazie. P.S. Se hai bisogno di maggiori informazioni lascia un commento o contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web Tags: contenuti editoriali, marketplace, scribox

255

alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web


October 25, 2011 Qual lelemento indispensabile per ogni sito web? Qual la migliore "esca" per destare linteresse di Google? Cosa permette agli utenti di distinguere un sito qualunque da un sito di valore? La risposta il "contenuto editoriale", il quale pu assumere le forme pi disparate. Un contenuto potrebbe, infatti, essere una notizia, un articolo, una recensione, una scheda prodotto, un ebook e non solo. La quantit e la qualit dei contenuti che formano un sito web determinano spesso il successo o meno del sito agli occhi di Google e degli utenti. I contenuti servono anche per promuovere un sito nel web, basti pensare ai comunicati stampa ed agli articoli pubblicati per svolgere le attivit di article marketing e di link building. Non sto scrivendo certo qualcosa di nuovo. La vera novit rappresentata dai nuovi strumenti a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di contenuti editoriali per i propri siti web. Di cosa sto parlando? Dovendo pubblicare contenuti per diversi progetti web, ho verificato personalmente che la realizzazione di tali contenuti comporta spesso alcune difficolt: Trovare validi scrittori.

256

Gestire gli scrittori selezionati (effettuare i pagamenti, gestire le comunicazioni e il flusso di informazioni, definire e far rispettare le tempistiche di consegna, ecc.) Programmare il lavoro nel tempo.

Per queste ed altre motivazioni mi sono impegnato nellultimo anno, assieme ad un team di persone molto preparate, nella realizzazione di una piattaforma utile per svolgere tutte queste attivit in modo pi semplice e professionale. Il nostro desiderio quello di offrire un utile strumento di crescita professionale per tutti coloro che gestiscono dei progetti in ambito web. E allinterno della community di alVerde credo ce ne siano molti! :) Il nuovo servizio si chiama Scribox.it. Te lo descrivo in pochissime parole: Hai ottime capacit di scrittura? Puoi utilizzare Scribox per guadagnare scrivendo. Il compenso per il tuo lavoro lo decidi tu e non dipende da guadagni pubblicitari o da altri fattori di questo tipo. Il pagamento garantito perch ricevi i pagamenti da ununica azienda affidabile e non da utenti, spesso anonimi, conosciuti sui siti di annunci o sui forum. Pi ti dimostri bravo ed affidabile come scrittore, pi la tua reputazione allinterno di Scribox aumenta, portandoti cos sempre pi lavori da eseguire con compensi sempre pi elevati. Hai bisogno di contenuti editoriali? Puoi utilizzare Scribox per semplificare ogni fase del processo di sviluppo di tali contenuti:

257

dalla ricerca dello scrittore, al suo pagamento a lavoro eseguito. Potrai richiedere i testi, valutare gli scrittori in base alle loro competenze ed ai feedback ricevuti, leggere i testi prima di approvarli, verificare lunicit dei contenuti ed infine pagare una sola azienda. In altre parole non dovrai pi eseguire molti micropagamenti ad utenti privati ed adempiere ad obblighi fiscali come il versamento delle ritenute dacconto. Tutti gli articoli e tutte le comunicazioni saranno, inoltre, centralizzati ed ordinati, non sparsi tra email, Skype e messaggi privati sui forum. Queste sono solo alcune delle caratteristiche standard del servizio che viene offerto tramite Scribox. Se hai esigenze particolari e necessiti di volumi importanti, allora potrai provare la versione Premium del servizio che ti permetter di accedere ad ulteriori servizi con un account dedicato e con la possibilit di poter richiedere plugin dedicati alle tue esigenze. Se sei interessato a questa versione allora contattami. Liscrizione aperta a tutti? Gli editori possono iscriversi ed utilizzare il servizio immediatamente. Inoltre, sul primo lavoro assegnato ad un autore, non si paga alcuna commissione a Scribox. Quindi perch non provare? :) Gli autori, invece, possono iscriversi per prenotare il proprio accesso a Scribox. Questo significa che lattivazione dei singoli account verr valutata dallo staff in base alle competenze degli autori, alle necessit della piattaforma e alle nuove offerte di lavoro che ogni giorno vengono inserite nel marketplace.

258

Scribox gi attivo, in forma privata, da oltre un mese ed ora pronto ad aprire le proprie porte a nuovi utenti. Passaparola! Grazie. P.S. Se hai bisogno di maggiori informazioni lascia un commento o contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web Tags: contenuti editoriali, marketplace, scribox

259

alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web


October 25, 2011 Qual lelemento indispensabile per ogni sito web? Qual la migliore "esca" per destare linteresse di Google? Cosa permette agli utenti di distinguere un sito qualunque da un sito di valore? La risposta il "contenuto editoriale", il quale pu assumere le forme pi disparate. Un contenuto potrebbe, infatti, essere una notizia, un articolo, una recensione, una scheda prodotto, un ebook e non solo. La quantit e la qualit dei contenuti che formano un sito web determinano spesso il successo o meno del sito agli occhi di Google e degli utenti. I contenuti servono anche per promuovere un sito nel web, basti pensare ai comunicati stampa ed agli articoli pubblicati per svolgere le attivit di article marketing e di link building. Non sto scrivendo certo qualcosa di nuovo. La vera novit rappresentata dai nuovi strumenti a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di contenuti editoriali per i propri siti web. Di cosa sto parlando? Dovendo pubblicare contenuti per diversi progetti web, ho verificato personalmente che la realizzazione di tali contenuti comporta spesso alcune difficolt: Trovare validi scrittori.

260

Gestire gli scrittori selezionati (effettuare i pagamenti, gestire le comunicazioni e il flusso di informazioni, definire e far rispettare le tempistiche di consegna, ecc.) Programmare il lavoro nel tempo.

Per queste ed altre motivazioni mi sono impegnato nellultimo anno, assieme ad un team di persone molto preparate, nella realizzazione di una piattaforma utile per svolgere tutte queste attivit in modo pi semplice e professionale. Il nostro desiderio quello di offrire un utile strumento di crescita professionale per tutti coloro che gestiscono dei progetti in ambito web. E allinterno della community di alVerde credo ce ne siano molti! :) Il nuovo servizio si chiama Scribox.it. Te lo descrivo in pochissime parole: Hai ottime capacit di scrittura? Puoi utilizzare Scribox per guadagnare scrivendo. Il compenso per il tuo lavoro lo decidi tu e non dipende da guadagni pubblicitari o da altri fattori di questo tipo. Il pagamento garantito perch ricevi i pagamenti da ununica azienda affidabile e non da utenti, spesso anonimi, conosciuti sui siti di annunci o sui forum. Pi ti dimostri bravo ed affidabile come scrittore, pi la tua reputazione allinterno di Scribox aumenta, portandoti cos sempre pi lavori da eseguire con compensi sempre pi elevati. Hai bisogno di contenuti editoriali? Puoi utilizzare Scribox per semplificare ogni fase del processo di sviluppo di tali contenuti:

261

dalla ricerca dello scrittore, al suo pagamento a lavoro eseguito. Potrai richiedere i testi, valutare gli scrittori in base alle loro competenze ed ai feedback ricevuti, leggere i testi prima di approvarli, verificare lunicit dei contenuti ed infine pagare una sola azienda. In altre parole non dovrai pi eseguire molti micropagamenti ad utenti privati ed adempiere ad obblighi fiscali come il versamento delle ritenute dacconto. Tutti gli articoli e tutte le comunicazioni saranno, inoltre, centralizzati ed ordinati, non sparsi tra email, Skype e messaggi privati sui forum. Queste sono solo alcune delle caratteristiche standard del servizio che viene offerto tramite Scribox. Se hai esigenze particolari e necessiti di volumi importanti, allora potrai provare la versione Premium del servizio che ti permetter di accedere ad ulteriori servizi con un account dedicato e con la possibilit di poter richiedere plugin dedicati alle tue esigenze. Se sei interessato a questa versione allora contattami. Liscrizione aperta a tutti? Gli editori possono iscriversi ed utilizzare il servizio immediatamente. Inoltre, sul primo lavoro assegnato ad un autore, non si paga alcuna commissione a Scribox. Quindi perch non provare? :) Gli autori, invece, possono iscriversi per prenotare il proprio accesso a Scribox. Questo significa che lattivazione dei singoli account verr valutata dallo staff in base alle competenze degli autori, alle necessit della piattaforma e alle nuove offerte di lavoro che ogni giorno vengono inserite nel marketplace.

262

Scribox gi attivo, in forma privata, da oltre un mese ed ora pronto ad aprire le proprie porte a nuovi utenti. Passaparola! Grazie. P.S. Se hai bisogno di maggiori informazioni lascia un commento o contattami. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. alVerde lancia Scribox.it: la fonte di contenuti per il tuo sito web Tags: contenuti editoriali, marketplace, scribox

263

AmministratoreDiRete.com
October 19, 2011 Il sito propone un corso per amministratori di rete. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 15% su ogni corso acquistato da visitatori provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AmministratoreDiRete.com Tags: amministratoredirete, pay per sale

264

AmministratoreDiRete.com
October 19, 2011 Il sito propone un corso per amministratori di rete. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 15% su ogni corso acquistato da visitatori provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AmministratoreDiRete.com Tags: amministratoredirete, pay per sale

265

AmministratoreDiRete.com
October 19, 2011 Il sito propone un corso per amministratori di rete. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 15% su ogni corso acquistato da visitatori provenienti dal tuo sito web. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. AmministratoreDiRete.com Tags: amministratoredirete, pay per sale

266

Grazie 30.000!
October 18, 2011 Ieri si iscritto il 30millesimo utente nel forum di alVerde: kirka.30.000 utenti, confrontati con altre realt del web, posso sembrare pochi oppure molti, anzi moltissimi! Indipendentemente dalla cifra, sono felice di quello che abbiamo realizzato nel corso degli ultimi 10 anni. Ora vorrei ringraziare tutti gli utenti, nominandoli uno per uno :D A parte gli scherzi, ringrazio tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto, a partire dal direttore del forum DonClaudissimo, e tutti quelli che sono passati almeno una volta sulle pagine di questo sito web. In occasione dello IAB Forum 2011 abbiamo scattato la foto che puoi vedere qui sotto, riconosci alcuni dei moderatori? Prova ad indovinare chi sono, cos la prossima volta che uno di loro ti ammonir sul forum saprai chi dovrai andare a "menare" di persona. :D

267

Nei prossimi mesi ci saranno enormi novit sul sito. Non le puoi perdere! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Grazie 30.000! Tags: community, eventi

268

Grazie 30.000!
October 18, 2011 Ieri si iscritto il 30millesimo utente nel forum di alVerde: kirka.30.000 utenti, confrontati con altre realt del web, posso sembrare pochi oppure molti, anzi moltissimi! Indipendentemente dalla cifra, sono felice di quello che abbiamo realizzato nel corso degli ultimi 10 anni. Ora vorrei ringraziare tutti gli utenti, nominandoli uno per uno :D A parte gli scherzi, ringrazio tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto, a partire dal direttore del forum DonClaudissimo, e tutti quelli che sono passati almeno una volta sulle pagine di questo sito web. In occasione dello IAB Forum 2011 abbiamo scattato la foto che puoi vedere qui sotto, riconosci alcuni dei moderatori? Prova ad indovinare chi sono, cos la prossima volta che uno di loro ti ammonir sul forum saprai chi dovrai andare a "menare" di persona. :D

269

Nei prossimi mesi ci saranno enormi novit sul sito. Non le puoi perdere! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Grazie 30.000! Tags: community, eventi

270

Grazie 30.000!
October 18, 2011 Ieri si iscritto il 30millesimo utente nel forum di alVerde: kirka.30.000 utenti, confrontati con altre realt del web, posso sembrare pochi oppure molti, anzi moltissimi! Indipendentemente dalla cifra, sono felice di quello che abbiamo realizzato nel corso degli ultimi 10 anni. Ora vorrei ringraziare tutti gli utenti, nominandoli uno per uno :D A parte gli scherzi, ringrazio tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto, a partire dal direttore del forum DonClaudissimo, e tutti quelli che sono passati almeno una volta sulle pagine di questo sito web. In occasione dello IAB Forum 2011 abbiamo scattato la foto che puoi vedere qui sotto, riconosci alcuni dei moderatori? Prova ad indovinare chi sono, cos la prossima volta che uno di loro ti ammonir sul forum saprai chi dovrai andare a "menare" di persona. :D

271

Nei prossimi mesi ci saranno enormi novit sul sito. Non le puoi perdere! Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Grazie 30.000! Tags: community, eventi

272

Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?


September 15, 2011 AGGIORNAMENTO - Tra qualche minuto saranno disponibili i video dellevento. A quanto pare "qualcuno" riuscito a guadagnare una cifra davvero enorme con AdSense in pochi mesi, ma sinceramente non so ancora dirti come ci sia riuscito. Sono per molto curioso di scoprirlo! ;) Anche tu? Tra qualche settimana, precisamente il 28 ottobre, Enrico Madrigrano racconter una case history che ha come risultato proprio quello descritto nel titolo di questo articolo: mezzo milione di dollari guadagnati in 9 mesi (in realt la maggior parte sono stati ottenuti in meno di 3 mesi). C da dire che questo racconto costituisce solo una piccola parte dellintero evento Nel corso del Seo Web Marketing Experience 2011, Enrico non si limiter infatti a parlare di AdSense, ma racconter la sua esperienza diretta nella monetizzazione di idee, progetti e prodotti su internet. A questo seguir la parte dedicata al posizionamento sui motori di ricerca con la spiegazione delle novit introdotte recentemente da Google. Interverranno poi diversi ospiti, tra questi, Piersante Paneghel spiegher come "difendersi" in ambito SEO ed in particolare: come evitare di perdere i posizionamenti raggiunti

273

come prepararsi ai cambiamenti di algoritmo come evitare che malfunzionamenti del sito impattino con la resa sui motori di ricerca

Filippo Toso illustrer 3 case history personali: come sfruttare la rete display di AdWords per generare lead&download a bassissimo costo (CPL di $0,58 e CR 33,26% in un arco di 2 anni) Facebook Ads Vs Google AdWords in una campagna di lead generation per promuovere degli eventi (differenze nel CTR, CPC, CPL e tasso di conversione) split test multivariate: come dare risposta alle fatidiche domande "Landing page lunga o corta?", "Testuale o multimediale?", "Con design professionale o amatoriale?"

Il microfono passer poi anche ad Enrico Altavilla, Luca Bove, Cesarino Morellato e Moreno Bonechi che condivideranno altre esperienze personali. Insomma, ci saranno veramente tanti racconti interessanti per chi lavora in ambito web. Alla fine dellevento ci sar lormai abituale tavola rotonda alla quale parteciperanno tutti i relatori gi citati e molti altri professionisti del web (tra i quali ci sar anche io :) ). Tutti assieme risponderemo alle domande del pubblico ed animeremo un dibattito sulle questioni che avranno maggiormente destato linteresse dei partecipanti. In

274

questo modo la giornata sar ancora pi utile, interessante e ricca di stimoli. Partecipare al Seo Web Marketing Experience 2011 costa al momento 347. Il prezzo aumenter man mano che ci si avvicina al 28 ottobre fino a 590. Secondo me son soldi ben spesi e lo dico a ragion veduta dato che partecipo ogni anno agli eventi organizzati da Madri e torno a casa sempre soddisfatto. ;) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi? Tags: eventi, madri, seo web marketing experience

275

Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?


September 15, 2011 AGGIORNAMENTO - Tra qualche minuto saranno disponibili i video dellevento. A quanto pare "qualcuno" riuscito a guadagnare una cifra davvero enorme con AdSense in pochi mesi, ma sinceramente non so ancora dirti come ci sia riuscito. Sono per molto curioso di scoprirlo! ;) Anche tu? Tra qualche settimana, precisamente il 28 ottobre, Enrico Madrigrano racconter una case history che ha come risultato proprio quello descritto nel titolo di questo articolo: mezzo milione di dollari guadagnati in 9 mesi (in realt la maggior parte sono stati ottenuti in meno di 3 mesi). C da dire che questo racconto costituisce solo una piccola parte dellintero evento Nel corso del Seo Web Marketing Experience 2011, Enrico non si limiter infatti a parlare di AdSense, ma racconter la sua esperienza diretta nella monetizzazione di idee, progetti e prodotti su internet. A questo seguir la parte dedicata al posizionamento sui motori di ricerca con la spiegazione delle novit introdotte recentemente da Google. Interverranno poi diversi ospiti, tra questi, Piersante Paneghel spiegher come "difendersi" in ambito SEO ed in particolare: come evitare di perdere i posizionamenti raggiunti

276

come prepararsi ai cambiamenti di algoritmo come evitare che malfunzionamenti del sito impattino con la resa sui motori di ricerca

Filippo Toso illustrer 3 case history personali: come sfruttare la rete display di AdWords per generare lead&download a bassissimo costo (CPL di $0,58 e CR 33,26% in un arco di 2 anni) Facebook Ads Vs Google AdWords in una campagna di lead generation per promuovere degli eventi (differenze nel CTR, CPC, CPL e tasso di conversione) split test multivariate: come dare risposta alle fatidiche domande "Landing page lunga o corta?", "Testuale o multimediale?", "Con design professionale o amatoriale?"

Il microfono passer poi anche ad Enrico Altavilla, Luca Bove, Cesarino Morellato e Moreno Bonechi che condivideranno altre esperienze personali. Insomma, ci saranno veramente tanti racconti interessanti per chi lavora in ambito web. Alla fine dellevento ci sar lormai abituale tavola rotonda alla quale parteciperanno tutti i relatori gi citati e molti altri professionisti del web (tra i quali ci sar anche io :) ). Tutti assieme risponderemo alle domande del pubblico ed animeremo un dibattito sulle questioni che avranno maggiormente destato linteresse dei partecipanti. In

277

questo modo la giornata sar ancora pi utile, interessante e ricca di stimoli. Partecipare al Seo Web Marketing Experience 2011 costa al momento 347. Il prezzo aumenter man mano che ci si avvicina al 28 ottobre fino a 590. Secondo me son soldi ben spesi e lo dico a ragion veduta dato che partecipo ogni anno agli eventi organizzati da Madri e torno a casa sempre soddisfatto. ;) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi? Tags: eventi, madri, seo web marketing experience

278

Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi?


September 15, 2011 AGGIORNAMENTO - Tra qualche minuto saranno disponibili i video dellevento. A quanto pare "qualcuno" riuscito a guadagnare una cifra davvero enorme con AdSense in pochi mesi, ma sinceramente non so ancora dirti come ci sia riuscito. Sono per molto curioso di scoprirlo! ;) Anche tu? Tra qualche settimana, precisamente il 28 ottobre, Enrico Madrigrano racconter una case history che ha come risultato proprio quello descritto nel titolo di questo articolo: mezzo milione di dollari guadagnati in 9 mesi (in realt la maggior parte sono stati ottenuti in meno di 3 mesi). C da dire che questo racconto costituisce solo una piccola parte dellintero evento Nel corso del Seo Web Marketing Experience 2011, Enrico non si limiter infatti a parlare di AdSense, ma racconter la sua esperienza diretta nella monetizzazione di idee, progetti e prodotti su internet. A questo seguir la parte dedicata al posizionamento sui motori di ricerca con la spiegazione delle novit introdotte recentemente da Google. Interverranno poi diversi ospiti, tra questi, Piersante Paneghel spiegher come "difendersi" in ambito SEO ed in particolare: come evitare di perdere i posizionamenti raggiunti

279

come prepararsi ai cambiamenti di algoritmo come evitare che malfunzionamenti del sito impattino con la resa sui motori di ricerca

Filippo Toso illustrer 3 case history personali: come sfruttare la rete display di AdWords per generare lead&download a bassissimo costo (CPL di $0,58 e CR 33,26% in un arco di 2 anni) Facebook Ads Vs Google AdWords in una campagna di lead generation per promuovere degli eventi (differenze nel CTR, CPC, CPL e tasso di conversione) split test multivariate: come dare risposta alle fatidiche domande "Landing page lunga o corta?", "Testuale o multimediale?", "Con design professionale o amatoriale?"

Il microfono passer poi anche ad Enrico Altavilla, Luca Bove, Cesarino Morellato e Moreno Bonechi che condivideranno altre esperienze personali. Insomma, ci saranno veramente tanti racconti interessanti per chi lavora in ambito web. Alla fine dellevento ci sar lormai abituale tavola rotonda alla quale parteciperanno tutti i relatori gi citati e molti altri professionisti del web (tra i quali ci sar anche io :) ). Tutti assieme risponderemo alle domande del pubblico ed animeremo un dibattito sulle questioni che avranno maggiormente destato linteresse dei partecipanti. In

280

questo modo la giornata sar ancora pi utile, interessante e ricca di stimoli. Partecipare al Seo Web Marketing Experience 2011 costa al momento 347. Il prezzo aumenter man mano che ci si avvicina al 28 ottobre fino a 590. Secondo me son soldi ben spesi e lo dico a ragion veduta dato che partecipo ogni anno agli eventi organizzati da Madri e torno a casa sempre soddisfatto. ;) Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Si pu guadagnare mezzo milione di dollari con Adsense in pochi mesi? Tags: eventi, madri, seo web marketing experience

281

Il forum di alVerde sul tuo smartphone


September 12, 2011 Ti capita mai di dover accedere al forum di alVerde tramite il tuo smartphone? Da oggi leggere i messaggi e partecipare alle discussioni tramite i dispositivi mobile sar molto pi semplice grazie ad unapposita applicazione. Si tratta di Tapatalk: unapplicazione ideata per visualizzare i forum (vBulletin, phpBB ed altri) con uninterfaccia ottimizzata per i dispositivi mobile. Lapp rende pi semplice sia consultare che partecipare attivamente alla vita del nostro e di molti altri forum che hanno installato il plugin necessario a far funzionare questo sistema. Sono stati proprio alcuni utenti del forum a suggerire lattivazione di questa applicazione, per questo sono fiducioso che sar utile anche a tutti quelli che ancora non la conoscevano (sia che siano utenti, sia che siano amministratori di altri forum). Fatta questa premessa, in funzione dello smartphone che utilizzi, puoi scaricare lapplicazione gratuita per dispositivi Android, oppure una delle versioni a pagamento disponibili per tutti i dispositivi: Tapatalk per iPod Touch, iPhone ed iPad 2,39 Tapatalk per Android 2,14 Tapatalk per BlackBerry $ 3,99

282

Dalle statistiche di google analytics ho verificato che il 5% degli utenti di alVerde naviga gi tramite dispositivi mobile e il trend in costante crescita da almeno un paio danni nonostante il sito non sia stato mai ottimizzato per questa tipologia di navigazione. Entro fine anno lintero sito (e non solo il forum) verr reso navigabile agevolmente tramite gli smartphone e questa sar solo la meno importante delle novit ops ora che lho scritto sono obbligato a mantenere la parola. :D Aggiornamento: sul forum potete trovare dettagliata delle caratteristiche dellapplicazione una descrizione

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Il forum di alVerde sul tuo smartphone Tags: community, mobile

283

Il forum di alVerde sul tuo smartphone


September 12, 2011 Ti capita mai di dover accedere al forum di alVerde tramite il tuo smartphone? Da oggi leggere i messaggi e partecipare alle discussioni tramite i dispositivi mobile sar molto pi semplice grazie ad unapposita applicazione. Si tratta di Tapatalk: unapplicazione ideata per visualizzare i forum (vBulletin, phpBB ed altri) con uninterfaccia ottimizzata per i dispositivi mobile. Lapp rende pi semplice sia consultare che partecipare attivamente alla vita del nostro e di molti altri forum che hanno installato il plugin necessario a far funzionare questo sistema. Sono stati proprio alcuni utenti del forum a suggerire lattivazione di questa applicazione, per questo sono fiducioso che sar utile anche a tutti quelli che ancora non la conoscevano (sia che siano utenti, sia che siano amministratori di altri forum). Fatta questa premessa, in funzione dello smartphone che utilizzi, puoi scaricare lapplicazione gratuita per dispositivi Android, oppure una delle versioni a pagamento disponibili per tutti i dispositivi: Tapatalk per iPod Touch, iPhone ed iPad 2,39 Tapatalk per Android 2,14 Tapatalk per BlackBerry $ 3,99

284

Dalle statistiche di google analytics ho verificato che il 5% degli utenti di alVerde naviga gi tramite dispositivi mobile e il trend in costante crescita da almeno un paio danni nonostante il sito non sia stato mai ottimizzato per questa tipologia di navigazione. Entro fine anno lintero sito (e non solo il forum) verr reso navigabile agevolmente tramite gli smartphone e questa sar solo la meno importante delle novit ops ora che lho scritto sono obbligato a mantenere la parola. :D Aggiornamento: sul forum potete trovare dettagliata delle caratteristiche dellapplicazione una descrizione

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Il forum di alVerde sul tuo smartphone Tags: community, mobile

285

Il forum di alVerde sul tuo smartphone


September 12, 2011 Ti capita mai di dover accedere al forum di alVerde tramite il tuo smartphone? Da oggi leggere i messaggi e partecipare alle discussioni tramite i dispositivi mobile sar molto pi semplice grazie ad unapposita applicazione. Si tratta di Tapatalk: unapplicazione ideata per visualizzare i forum (vBulletin, phpBB ed altri) con uninterfaccia ottimizzata per i dispositivi mobile. Lapp rende pi semplice sia consultare che partecipare attivamente alla vita del nostro e di molti altri forum che hanno installato il plugin necessario a far funzionare questo sistema. Sono stati proprio alcuni utenti del forum a suggerire lattivazione di questa applicazione, per questo sono fiducioso che sar utile anche a tutti quelli che ancora non la conoscevano (sia che siano utenti, sia che siano amministratori di altri forum). Fatta questa premessa, in funzione dello smartphone che utilizzi, puoi scaricare lapplicazione gratuita per dispositivi Android, oppure una delle versioni a pagamento disponibili per tutti i dispositivi: Tapatalk per iPod Touch, iPhone ed iPad 2,39 Tapatalk per Android 2,14 Tapatalk per BlackBerry $ 3,99

286

Dalle statistiche di google analytics ho verificato che il 5% degli utenti di alVerde naviga gi tramite dispositivi mobile e il trend in costante crescita da almeno un paio danni nonostante il sito non sia stato mai ottimizzato per questa tipologia di navigazione. Entro fine anno lintero sito (e non solo il forum) verr reso navigabile agevolmente tramite gli smartphone e questa sar solo la meno importante delle novit ops ora che lho scritto sono obbligato a mantenere la parola. :D Aggiornamento: sul forum potete trovare dettagliata delle caratteristiche dellapplicazione una descrizione

Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Il forum di alVerde sul tuo smartphone Tags: community, mobile

287

LibriSalus.it
September 06, 2011 LibriSalus una libreria online specializzata sul tema della salute. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare dal 5 al 15% per ogni acquisto effettuato da visitatori provenienti dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LibriSalus.it Tags: libri, librisalus, pay per sale, salute

288

Allprints.it
September 06, 2011 Allprints un sito web che permette di stampare foto su diversi supporti: dalla normale carta fotografica alla tela fino ai pannelli in legno. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 10% sul valore di ogni ordine proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Allprints.it Tags: allprints, foto, pay per sale, stampe

289

LuckyStars
September 06, 2011 LuckyStars il servizio di oroscopo in abbonamento che permette di vincere un IPhone4.Il cliente deve inserire il numero di telefono e dare invio, infine inserire un codice PIN che viene inviato tramite sms. Aderendo a questo programma avrai la possibilit di guadagnare 8 euro per ogni utente che si registra dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LuckyStars Tags: luckystars, oroscopo, pay per lead, payclick

290

LibriSalus.it
September 06, 2011 LibriSalus una libreria online specializzata sul tema della salute. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare dal 5 al 15% per ogni acquisto effettuato da visitatori provenienti dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LibriSalus.it Tags: libri, librisalus, pay per sale, salute

291

Allprints.it
September 06, 2011 Allprints un sito web che permette di stampare foto su diversi supporti: dalla normale carta fotografica alla tela fino ai pannelli in legno. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 10% sul valore di ogni ordine proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Allprints.it Tags: allprints, foto, pay per sale, stampe

292

LuckyStars
September 06, 2011 LuckyStars il servizio di oroscopo in abbonamento che permette di vincere un IPhone4.Il cliente deve inserire il numero di telefono e dare invio, infine inserire un codice PIN che viene inviato tramite sms. Aderendo a questo programma avrai la possibilit di guadagnare 8 euro per ogni utente che si registra dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LuckyStars Tags: luckystars, oroscopo, pay per lead, payclick

293

LibriSalus.it
September 06, 2011 LibriSalus una libreria online specializzata sul tema della salute. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare dal 5 al 15% per ogni acquisto effettuato da visitatori provenienti dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LibriSalus.it Tags: libri, librisalus, pay per sale, salute

294

Allprints.it
September 06, 2011 Allprints un sito web che permette di stampare foto su diversi supporti: dalla normale carta fotografica alla tela fino ai pannelli in legno. Tramite il programma di affiliazione puoi guadagnare il 10% sul valore di ogni ordine proveniente dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. Allprints.it Tags: allprints, foto, pay per sale, stampe

295

LuckyStars
September 06, 2011 LuckyStars il servizio di oroscopo in abbonamento che permette di vincere un IPhone4.Il cliente deve inserire il numero di telefono e dare invio, infine inserire un codice PIN che viene inviato tramite sms. Aderendo a questo programma avrai la possibilit di guadagnare 8 euro per ogni utente che si registra dal tuo sito. Articolo pubblicato da alVerde.net. Collaboriamo per guadagnare online, iscriviti gratuitamente alla community. LuckyStars Tags: luckystars, oroscopo, pay per lead, payclick

296