Sei sulla pagina 1di 7

Limpressionismo

Limpressionismo nacque nel 1865-1886, a Parigi, qui apparvero i primi dipinti degli impressionisti che fecero grande scalpore. A Parigi si organizzarono Esposizioni universali, cio fiere con produzioni industriali e artistiche provenienti da tutto il Mondo. La prima mostra del gruppo ci fu nel 1874 con il quadro: Impressione, sole nascente. Gli impressionisti rivoluzionarono la pittura come i realisti, si dedicarono alla produzione del vero, la via fu aperta da Manet ( 1832-1883) che non ader a questo movimento ma ne fu il precursore. Gli impressionisti dipinsero paesaggi e scene di vita cittadina e quotidiana. Si inizi a riprodurre i quadri en plein air (allarea aperta) ci consent loro di osservare gli effetti della luce e dellatmosfera sullambiente. La tecnica pittorica consisteva in rapide pennellate di colore che fissano leffetto luminoso dellinsieme. Nella scelta dei temi prevalsero le situazioni in cui le vibrazioni luminose erano percepibili dagli osservatori perch accentuate dal movimento(come nei paesaggi fluviali) Monet: fu lartista pi rappresentativo, pratic la pittura di paesaggio en plein air soffermandosi sullo sfondo dei riflessi di luce e sulla resa delle diverse condizioni atmosferiche attraverso pennellate ampie ed evidenti. Renoir: fu invece attratto soprattutto dalla rappresentazione di gruppi e di ritratti e gruppi di figure Degas: si concentr su figure in interni e in particolarmente sulle ballerine mentre si esercitavano nella danza.

ANALISI DELLE OPERE


Monet :
Impressione del sole levante: un quadro che rappresenta l'alba: ci che ha voluto mettere in evidenza l'autore stata la prima impressione che ha avuto di fronte a questo momento della giornata.

Sullo sfondo il sole emerge come una palla infuocata in mezzo alla nebbia, sull'acqua del mare dove si riflettono i colori dell'alba. In primo piano c' solo la sagoma scura di una piccola imbarcazione. Sullo sfondo, avvolto dalla nebbia e dal fumo, s'intravedono le ombre di alcune ciminiere. E' un quadro in cui prevalgono colori corposi, dominano l'arancio e il blu e, in parte, il verde mescolato con il blu dell'acqua; la luce un po' offuscata, perch il sole non ancora sorto.

La cattedrale di Rouen: Nel caso della cattedrale di Rouen anche se limpostazione molto simile vi sono alcune differenze tra le varie tele. Nel caso della figura mattutina a sinistra manca la torre campanaria; nella seconda facciata si vedono le due torri laterali anche se incomplete, qui il colore stato steso a tocchi rendendo quasi movimentata la superficie delledificio. Ci accorgiamo che i colori variano a seconda dei momenti della giornata, per esempio nella tela mattutina notiamo una sorta di foschia del mattino, nella tela del pieno sole si creano maggiori effetti tridimensionali dovute alla luce del sole sulla facciata infine nella tela del tempo grigio gli effetti del colore sono pi cupi.

La gazza : In questo quadro Monet preferisce al mondo della foresta e della caccia l'immagine appena visibile di una gazza appollaiata sopra una staccionata che ricorda un pentagramma musicale. Sole ed ombra costruiscono il quadro e traducono l'inafferrabile materia semisolida e semiliquida. Il dipinto rappresenta: al di qua dello steccato solo neve resa luminosa dal gioco di luci mentre al di l dei rami che sono ricchi di energia e lucentezza. La luce si addensa sul tetto di una casa e si espande all'orizzonte. L'unico elemento animato di questo quadro una gazza

che si posata l per caso.

Renoir :
La colazione dei canottieri: La scena (ritratta en plein air) ambientata in un ristorante frequentato da coloro che praticavano il canottaggio sulle acque del senna. In questopera vi ritratta la moglie di Renoir e alcuni suoi amici. La luce molto chiara e inonda la scena di riflessi dorati, ai quali si contrastano i toni verdastri dello sfondo. L'opera da un lato, rigorosamente costruita secondo una visione d'insieme, dall'altro, Renoir studia approfonditamente le singole forme, che appaiono accuratamente strutturate.

Il ballo al moulin de la galette: La scena ritrae un ballo popolare all'aperto al Moulin de la Galette, un vecchio mulino abbandonato. In questo quadro Renoir risce a trasmettere, oltre all'idea di movimento, anche lo stato d'animo gioioso delle persone presenti al ballo, riesce a riportare quella gioia di vivere, tipicamente parigina, che coinvolge anche le classi popolari. nelle due coppie che ballano, rappresentate sulla sinistra, gli abiti delle donne spiccano in contrasto con gli abiti maschili, a causa della diversa luminosit. I bordi sono tagliati di netto, in modo da suscitare la sensazione che la scena continui al di l dei limiti del quadro, infatti i margini della tela sembrano corrispondere ai confini del campo visivo del nostro occhio.

Degas :
LEtoile: In questo dipinto di Degas vi rappresentata una ragazza mentre balla su un palco. Della ragazza si vede una sola gamba, il che le da un aspetto del tutto instabile. Ma ci aumenta la sensazione della dinamica in corso. La sua figura non occupa il centro dellimmagine ma chiaramente decentrata. Per quasi due terzi del quadro domina quindi il piano del palco, mentre la restante parte ci lascia intravedere parte delle scene dietro le quali si nascondono altre ballerine.

Prova di balletto con scala a chiocciola: Il movimento rotatorio impresso dalla scala a chiocciola inquadrata solo parzialmente; da essa partono le linee diagonali delle assi pavimentali, quella delle braccia protese delle ballerine sul fondo e quella dello zoccolo della parete, conducendo lo sguardo verso destra. Qui sono le note cromatiche pi vivaci: il rosso della camicia del maestro e quello dello scialle della donna anziana, intenta ad aggiustare il costume di una ragazza, mentre un'altra ballerina la sta osservando, seduta in momenteneo riposo, i piedi divaricati secondo una posa usuale dei danzatori. Gli altri colori ( i tut delle ballerine e i nastri annodati dietro al collo) sono delicati e intonati dalla luce che filtra nella stanza.

Le stiratrici : In questo quadro Degas rappresenta due stiratrici stanche del lavoro. La donna sulla destra fatica piegata sul ferro da stiro che muove utilizzando tutta la pesantezza del proprio corpo. L'altra impugna una bottiglia e sbadiglia portandosi la mano al volto.

Caille Botte :
I parchettisti: La prospettiva accentuata dalla visione dall'alto e dall'allineamento delle tavole del parquet conforme alla tradizione. L'artista ha disegnato una ad una tutte le parti del suo quadro, prima di quadrettare questi elementi su tela. Il torso nudo dei piallatori simile a quello degli eroi antichi.