Sei sulla pagina 1di 3

Stocchino Claudia

IIIF

29/02/2012

Cap. 3 La riforma protestante in Germania


3.1 La teologia di Martin Lutero. Martin Lutero nacque nel 1483 in Sassonia, e nel 1505 decise di rifugiarsi in monastero per poter concentrare le proprie energie sulla preghiera e sulla meditazione in modo da raggiungere la pace dellanima e la fiduciosa certezza della salvezza eterna. Lutero percepiva se stesso come perennemente in debito nei confronti di Dio, al punto da convincersi di essere destinato alla dannazione eterna, inoltre considera Dio come un giudice terribile e giunge alla conclusione secondo cui agli occhi di Dio nessuno pu essere giusto e da lui gli uomini devono aspettarsi solo il castigo dei loro peccati. Nel 1512 Lutero divenne professore di Sacra scrittura alluniversit di Wittenberg. Negli anni 1015-1516 Lutero fu incaricato di tenere un corso sulla Lettera ai Romani dellapostolo Paolo in cui egli vide espresso un pessimismo antropologico. Paolo scriveva infatti che pur avendo il desiderio del bene non aveva la capacit di attuarlo, e che quindi in lui non abitava il bene. Proprio in questa tendenza verso il male consiste per Lutero leredit del peccato originale che ha completamente cancellato nelluomo ogni capacit di attuare il bene. Paolo offriva per pure un consolante annunzio liberatorio che consisteva nella giustificazione mediante la sola fede. Per Paolo e per Lutero essere giustificati e quindi essere trattati come giusti da Dio sulla base dei propri meriti impossibile poich gli uomini tendono fin dalla nascita solo verso il male. Tuttavia Dio ci tratta da giusti, ci giustifica e ci salva anche se siamo peccatori. Secondo Lutero la giustificazione,cio la possibilit di accedere al Paradiso, un dono che deve essere accolto con la fede. 3.2 La polemica contro le indulgenze e il purgatorio. Lutero contestava il concetto di indulgenza, infatti dal momento in cui si proclamava che Dio trattava luomo da giusto, e quindi lo salvava nonostante fosse un peccatore, lidea che il peccatore stesso dovesse purificarsi prima di accedere al Cielo risultava priva di senso. Nel 1517 Lutero espose dunque le proprie opinioni sulle indulgenze mediante un breve testo contenente 95 tesi a causa delle quali successivamente nel 1518 fu accusato di mettere in dubbio la dottrina elaborata dal vescovo di Roma e dai concili. D altra parte poich la teologia della giustificazione era attestata nel Nuovo Testamento in modo chiaro Lutero,chiamato a scegliere tra la Sacra Scrittura e il papato, scelse la Bibbia. 3.3 Il principio della sola Scrittura. Nel corso del grande dibattito degli anni 1518-1521 si profil il principio della sola Scrittura secondo cui solamente la Bibbia pu essere presa come valida fonte per costruire la dottrina e la prassi della Chiesa. Per Lutero la Chiesa ai tempi del Nuovo Testamento era un modello perfetto e insuperabile che per con il passare del tempo fu deformato da numerose aggiunte umane che avevano privato del suo splendore originario la fede cristiana degli apostoli. Secondo il teologo tedesco applicando il principio della sola Scrittura occorreva pertanto ripulire la dottrina cristiana da tutto ci che laveva rovinata e allontanata dalla fede dei primi seguaci di Cristo. Lutero rifiut fin dallinizio le indulgenze, il purgatorio e ogni valore al sacramento dellordine; fece invece propria la tesi secondo cui ogni cristiano sacerdote di se stesso, nel senso che pu porsi in contatto diretto con Dio. La preoccupazione principale di Lutero di ribadire la sua fede nella capacit di ogni singola anima di stabilire un rapporto con Dio senza intermediari.

Stocchino Claudia

IIIF

29/02/2012

Cap.4 Affermazione e conseguenza della Riforma


4.1 Il successo di Lutero in Germania Nel 1520 venne la condanna ufficiale da parte del papato nei confronti di Lutero il quale rispose dapprima bruciando la bolla che gli notificava la scomunica e poi proclamando che il papato era unistituzione diabolica e che rappresentava lincarnazione stessa dellAnticristo. Dopo la condanna ricevuta da parte della Chiesa Lutero venne condannato dallimpero; fu infatti convocato alla Dieta riunita a Worms, in modo che potesse ripudiare pubblicamente le sue affermazioni eretiche, ma Lutero non volle sconfessare nulla. A quel punto Lutero scomunicato dalla Chiesa e bandito dallImpero era un fuorilegge che chiunque doveva denunciare alla giustizia e che poteva uccidere con le sue mani. Se non fu messo al rogo lo si deve solo al seguito che le sue idee avevano suscitato in Germania e ben presto nellEuropa intera. Tale successo si spiega in primo luogo con linvenzione della stampa a caratteri mobili, introdotta nel 1452-1453 da Giovanni Gutenberg, grazie alla quale Lutero aveva potuto diffondere in tutto il paese i suoi scritti politico-religiosi pi importanti: Alla nobilt cristiana della nazione tedesca, La cattivit babilonese della Chiesa, La libert del cristiano. In secondo luogo, diversi principi tedeschi si schierarono con Lutero per prendere le distanze dallimperatore, rafforzare la propria posizione di autonomia e impadronirsi di beni della Chiesa. Fu per queste ragioni che Federico I di Sassonia decise di proteggere Lutero nei suoi castelli, dove tradusse la Bibbia in tedesco in modo che ogni cristiano potesse entrare in contatto diretto con la parola di Dio. 4.2 La rivolta dei contadini tedeschi. Negli anni Venti il legame di Lutero con i numerosi principi tedeschi si rafforz ulteriormente. Nel 1525 esplose infatti una grande rivolta dei contadini tedeschi che chiedevano di essere trattati da uomini liberi e non da servi; i contadini in questa rivolta chiedevano lappoggio e il sostegno di Lutero che inizialmente cerco di restare neutrale ma in seguito si schier apertamente con i signori, consapevole che per la riuscita della sua Riforma della Chiesa era indispensabile il sostegno dei principi. Inoltre Lutero riteneva che ribellarsi allautorit significava opporsi a Dio e alla sua volont. 4.3 Il distacco dellInghilterra da Roma. La riforma si diffuse soprattutto in Svizzera. A Zurigo il predicatore pi attivo fu Huldrich Zwingli che si mostr assai pi radicale di Lutero nella valutazione dei sacramenti. Nelleuropa del Nord, oltre a numerosi principi tedeschi divennero luterani anche il re di Svezia e di Danimarca. Lartefice del cambiamento di regime religioso in Inghilterra fu Enrico VIII che aveva sposato Caterina dAragona la quale dopo cinque gravidanze sfortunate aveva partorito una femmina che chiam Maria. Se pure in Inghilterra in assenza di eredi maschi la femmina chiamata a salire al trono con pieni poteri, nel Cinquecento la successione al trono femminile era guardata con sospetto, in quanto il matrimonio della regina con un sovrano straniero poteva causare la perdita dellindipendenza del Paese. Il primo a essere consapevole di questo rischio fu Enrico VIII che siccome nel frattempo si era innamorato di Anna Bolena chiese al papa lannullamento del suo matrimonio. Tuttavia Caterina dAragona era zia di Carlo V e ci spinse il papa a non accettare la richiesta di Enrico VIII per non ferire Carlo. A quel punto Enrico VIII introdusse una nuova legislazione della quale ricordiamo lAct of appeals con cui aboliva il diritto del pontefice di interferire nelle questioni processuali ecclesiastiche inglesi, e il cosiddetto atto di supremazia in base al quale Enrico VIII venne proclamato unico capo supremo in terra della Chiesa inglese. Nel cercare un distacco dalla Chiesa di Roma il sovrano inglese voleva esercitare un efficace controllo su clero e impadronirsi dei vasti beni ecclesiastici. Egli avrebbe voluto per sganciarsi da Roma senza 2

Stocchino Claudia

IIIF

29/02/2012

modificare la dottrina cattolica, possiamo quindi dire che avrebbe voluto procedere a uno scisma, senza eresia. Nonostante ci Enrico non esit a mandare a morte tutti coloro che non erano daccordo con le sue scelte. 4.4 Carlo V e la Germania luterana. Negli anni del Cinquecento le truppe turche conquistarono Belgrado nel 1521 e infine dilagarono nella pianura del Danubio. Nel 1526 lesercito ottomano sbaraglio quello di Luigi re dUngheria e di Boemia. Mentre i turchi occupavano gran parte dellUngheria, i nobili di Boemia si affrettarono a eleggere loro re Ferdinando dAsburgo, fratello di Carlo V. Successivamente i turchi posero lassedio a Vienna. Per respingere i musulmani limperatore aveva bisogno di poter contare sulla Germania; il Paese per era sempre pi diviso a causa della Riforma. Nel 1529 si tenne a Spira una dieta imperiale presieduta da Ferdinando che tent di imporre la propria autorit in campo religioso. Il risultato di questa dieta fu la protesta dei principi i quali dichiararono che ciascuno deve stare solo in cospetto del Signore e deve rendere conto solo a lui. La spaccatura religiosa a quel punto divenne realmente effettiva in quanto a un gruppo di Stati i cui sovrani si appellavano alla Chiesa di Roma si contrapponeva un altro complesso di entit che si richiamava alla sola Scrittura. Successivamente nel 1530 si tenne unaltra dieta ad Augustea, in cui si ribadiva il principio della giustificazione per sola fede. Latto finale della Dieta di Augusta accusava i protestanti di aver distrutto ogni disciplina e il timor di Dio e infine ai protestanti si intimava di tornare sulle proprie posizioni entro il 15 aprile 1531. Come risposta i principali principi protestanti tedeschi si unirono nella Lega di Smalcalda, finalizzata a fronteggiare un eventuale offensiva imperiale. 4.5 Il fallimento dei progetti imperiali Il 19 novembre 1544, Paolo III convoc il concilio. Fino allultimo Carlo V aveva sperato in una riforma morale della Chiesa che avrebbe chiuso la questione religiosa che lacerava la Germania. Il pontefice tuttavia dichiar che il fine del concilio era quello di combattere l eresia luterana e Carlo si trov costretto a usare le forze contro i principi tedeschi. Nel 1545 il papa invi una somma consistente di denaro per sostenere le spese della guerra e nel 1547 lesercito cattolico riusc a sconfiggere completamente i luterani. Lanno seguente Carlo promulg ad Augustea un documento di conciliazione denominato Interim. Successivamente nel 1551 i principi luterani istituirono un alleanza con la Francia. A questo punto Carlo dovette rassegnarsi a stipulare con i principi luterani la pace di Augustea, con la quale ai signori tedeschi fu concesso di appoggiare la riforma mentre tutti gli abitanti dovevano seguire la fede del proprio sovrano. Per limperatore ci fu una sconfitta. In tutti questi anni limperatore si trov in conflitto con tre nemici : La Francia , gli Ottomani e la Lega di Smalcalda che costituivano la triade di avversari.

Potrebbero piacerti anche