Sei sulla pagina 1di 1

UNIT

Economia e lavoro

/
capitali, cio soldi propri; pubblica se nasce per iniziativa dello Stato (di norma, sono statali quelle imprese che garantiscono servizi essenziali per i cittadini, come l'acqua o l'energia elettrica); negli ultimi tempi, tuttavia, in Italia ma anche in altri Paesi, all'interno delle imprese statali (soprattutto se in crisi), sono entrati anche capitali privati, per cui si pu parlare di imprese a capitale "misto". Come possono essere organizzate le imprese? Nella gran parte dei casi si tratta di societ, ovvero di un insieme pi o meno ampio di persone, i soci, che, firmando un contratto, mettono insieme i capitali necessari al funzionamento dell'impresa, con l'obiettivo di dividersi poi gli utili (ovvero i guadagni), limitando i rischi. Esistono vari tipi di societ; le pi frequenti sono: la snc (societ in nome collettivo), formata da pi soci-imprenditori (cio da persone che, appunto, gestiscono un'impresa), ciascuno dei quali responsabile di ci che accade nell'impresa, per cui, nel caso si contraessero dei debiti, ciascuno chiamato a farne fronte. Esiste poi la spa (societ per azioni): si tratta di una societ il cui valore economico complessivo diviso in quote, dette "azioni" (come se il valore fosse una torta e le quote fossero delle fette pi o meno grandi), che possono essere vendute o comprate dai soci, in appositi mercati finanziari, chiamati "Borsa valori": pi quote si posseggono pi si guadagna se l'attivit procede bene, ma, nel caso in cui la societ abbia dei problemi, chi ha pi azioni perde pi denaro; ci sono poi le srl (societ a responsabilit limitata), in cui ogni socio responsabile di ci che accade nell'impresa, ma solo in proporzione alla quota di capitale posseduta.

2 - La moneta e i vari s i s t e m i di pagamento


Dal baratto al bancomat
a moneta (inventata probabilmente nel VII secolo a.C. in Asia Minore, l'attuale Turchia) sostitu progressivamente il baratto, divenendo il mezzo privilegiato di compravendita (ad eccezione del primo periodo del Medioevo quando, con il crollo dei commerci, in molte aree si torn al baratto). Inizialmente il suo valore corrispondeva a quello del metallo di cui era costituita (oro, argento, bronzo, ferro); col passare del tempo, per, per questioni di praticit, vennero introdotte le banconote di carta (carta-moneta) il cui valore simbolico: non infatti rappresentato dal valore della carta, ma dalla cifra riportata su di essa, che rappresenta il suo potere d'acquisto (d'altra parte anche il valore delle monete di metallo oggi simbolico). Si tratta di un valore legale stabilito dallo Stato, il quale ha il monopolio monopolio situazione in cui un del conio: naturalmente uno Stato non pu stampare e coniare tutto il denaro che solo soggetto (lo vuole, poich la quantit di denaro emesso corrisponde in teoria alle riserve auree del Stato o un'unica impresa) ha il controllo Paese stesso; pertanto l'emissione sia della carta moneta sia delle monete metalliche della produzione o regolata dalla Banca Centrale dei vari Paesi (Banca d'Italia per il nostro Paese). della vendita di un Dall'inizio del 2002 i Paesi membri dell'Unione Europea (con l'eccezione della Svedeterminato prodotto. zia, della Danimarca e del Regno Unito) hanno adottato una moneta unica, l'euro, potere d'acquisto quantit di beni e di stampata e coniata sotto il controllo della Banca Centrale di Francoforte. servizi che si possono Oggi, per, ci sono mezzi pi comodi per provvedere ai pagamenti delle merci o dei acquistare grazie al valore della moneta servizi, soprattutto se i prezzi sono piuttosto alti: si tratta dei cosiddetti titoli di cre(per esempio, se dito; essi sono: l'assegno, la carta di credito, la cambiale. i prezzi salgono, il
potere d'acquisto degli stipendi diminuisce e viceversa).

L'assegno costituito da una specie di tagliando rettangolare (pi assegni insieme formano il "libretto degli assegni"), rilasciato dalla propria banca, che occorre compilare con la data, la somma che si intende versare, il nome del beneficiario e la propria firma.

56

Potrebbero piacerti anche