Sei sulla pagina 1di 6

La riforma protestante e le sue conseguenze

La riforma protestante in Germania La teologia di Lutero

Martin Lutero nacque a Eisleben, in Sassonia, il 10 novembre 1483. Entr in convento nel 1505 con lidea di fuggire dal mondo e da tutti i pericoli. Che vi poteva incontrare, ma soprattutto con la convinzione di dedicarsi alla preghiera e alla meditazione. Ma nonostante i suoi sforzi di essere un buon monaco aveva sempre la convinzione che a Dio non bastasse, e che ne lui ne nessun altro era in grado di raggiungere il paradiso, arrivando perci alla conclusione che agli occhi di Dio nessuno pu essere giusto. Perci Dio essendo il giudice terribile castiga gli uomini per i peccati che commettono mandando peste, guerre e carestie, perfino dopo la morte patiranno le pene dellinferno. Nel 1512 Lutero, divenne professore di Sacra Scrittura alluniversit di Wittenberg, in Sassonia (Germania), e nel 1515/16 nel corso dove parlava sulle Lettere ai Romani dellapostolo Paolo, trova risposta al suo dramma che lo angosciava da tempo: un pessimismo antropologico (cio una visione amara e negativa) lirresistibile tendenza delluomo verso il male per Lutero e data dal fatto che ha ereditato dalla sua nascita il peccato originale e perci non in grado di poter attuare il bene. Ecco la ragione per cui luomo costretto a commettere azioni malvagie e non rispettare i comandi di Dio. Ma lapostolo Paolo offre un rimedio alla salvezza ultra terrena con la giustificazione (salvezza) mediante la sola fede. Per Paolo e per Lutero salvarsi dai propri peccati in base ai propri meriti e buone opere tuttavia e impossibile. Dio ci perdona anche se siamo peccatori; limportante che luomo abbia fede nel Crocifisso che ha salvato lumanit per mezzo di Cristo che ha preso tutti i peccati su di s morendo in croce: questo lo annuncia Paolo nei passi delle lettere ai Romani. Secondo Lutero, la salvezza un dono divino che puoi avere solo con la fede. Per Lutero la concezione paolina non aveva molto senso, e pensava che luomo non essendo in grado di conquistarsi la

salvezza, Dio gliela offriva lo stesso anche se non le meritava, e sembrava assurdo che luomo potesse purificarsi per un periodo pi o meno lungo, per accedere poi in Cielo, visto che Dio lo aveva perdonato in cambio del suo pentimento. Ragion per cui le indulgenze per Lutero non servivano a nulla. Infatti nel 1517 divulg le proprie opinioni in un testo di 95 tesi, invitando i suoi colleghi a discuterne pubblicamente, Lutero non contestava il modo in cui le indulgenze venivano dispensate dalla Chiesa, ma contestava proprio il concetto stesso di indulgenza. Lutero sapeva benissimo che il mezzo pi diffuso per ottenere unindulgenza era la venerazione dei santi e celebrare le messe e il versamento di somme di denaro alle Chiese, e sapeva pure che il ricavato veniva usato dalle autorit ecclesiastiche e dal papato per arruolare eserciti o per costruire chiese e palazzi lussuosi. Per Lutero tutto questo significava andare contro la parola di Dio e nessuno pu decidere o ordinare alcune promesse o grazie, daltra parte, poich la teoria della giustificazione, ed proprio qui che Lutero fondava le sue critiche, era attestata nel nuovo testamento in modo chiaro e conciso, contestato dalla Chiesa, dicendo che queste teorie mettevano in dubbio la dottrina elaborata dal vescovo di Roma e dai concili, tanto che fu chiamato a scegliere tra la Sacra Scrittura e il papato: lui scelse la Bibbia. Nel 1518-21 cominci a svilupparsi il protestantesimo con il principio della sola Scrittura. Basandosi solamente sulla Bibbia come vera fonte per costruire la dottrina per la riforma delle Chiese, ripulirla da tutte quelle concezioni che lavevano rovinata e allontanata dalla fede dei primi seguaci di Cristo. Lutero seguendo questa linea rifiut le indulgenze e lo stesso purgatorio. Entr in contrasto con Roma, rifiut ogni valore al sacramento dellordine, accettando solamente il battesimo e leucarestia in quanto erano stati istituiti da Ges, fece propria la tesi per che ogni cristiano in virt dal battesimo, sacerdote di se stesso, ragion per cui pu porsi in concetto diretto e immediato con Dio. E Lutero continua a ribadire la sua fede nellabilit di ogni singola anima di stabilire un rapporto diretto con Dio senza intermediari. contrario al culto dei santi e di Maria Vergine.

Il successo di Lutero in Germania

Nel 1520 con la bolla Exurge Domina, Lutero venne condannato alla scomunica, rispose bruciando la bolla pubblicamente e proclamando che il papato era un istituzione priva di fondamento nella Parola di Dio e che addirittura era lincarnazione stessa dellanticristo con lintento di traviare tanti fedeli e opporsi a Dio. Fu condannato anche dallimpero e convocato alla Dieta (assemblea dei principi tedeschi, presieduta dallimperatore) presso Worms, in modo che potesse ritirare tutte le sue affermazioni contro la Chiesa. Ma Lutero, difronte a Carlo V dichiar ancora una volta le sue teorie. Perci scomunicato dalla Chiesa e bandito dallImpero fu dichiarato un fuorilegge. Intanto le sue idee si diffusero in tutta la Germania e in tutta Europa, divulgandosi attraverso il nuovo mezzo di comunicazione: la stampa a caratteri mobili (1452-53), a Magonza, da Giovanni Gutenberg. Infatti Lutero aveva diffuso i suoi scritti politico-religiosi pi importanti: Alla nobilt cristiana della nazione tedesca, La cattivit babilonese della Chiesa e La libert del cristiano. Ma anche diversi principi tedeschi si chiarirono con lui in modo da rafforzare la propria autonomia nei confronti dellimperatore, e per impadronirsi dei beni della Chiesa. Fu per questo che il principe elettore Federico I di Sassonia aiut Lutero tenendolo in custodia in uno dei suoi castelli. E in quel tempo (1521-22) Lutero tradusse la Bibbia in tedesco, affinch ogni cristiano potesse entrare in contatto diretto con la parola di Dio, dove potesse apprendere la giustificazione mediante la sola fede. Perch proprio qui lui era riuscito a trovare una risposta appagante e biblicamente fondata al problema della salvezza eterna; un problema che tormentava migliaia di cristiani. I numerosi principi tedeschi che aderirono alla Riforma furono chiamati protestanti. Nel 1525 ci fu una grande rivolta dei contadini tedeschi contro le condizioni di vita imposte dai loro signori; guidati da Thomas Mntzer prepararono un programma articolato in 12 punti, chiedendo di essere trattati da uomini liberi e non da servi. Le rivendicazioni erano accompagnate da citazioni bibliche e forti della loro convinzione fecero richieste conformi alla Sacra Scrittura chiesero anche lappoggio di Lutero, che dapprima si mostr neutrale, ma poi si schier con i signori fino a esortarli a combattere, i ribelli con ogni mezzo e a ucciderli senza piet. Lutero aveva solo uno scopo: la riuscita della sua Riforma della Chiesa e perci

il sostegno dei principi era indispensabile. E se ci fu tanta violenza, questa fu giustificata dal fatto che i principi ne avevano lautorit che proveniva da Dio, onde mantenere lordine per il rispetto della sua legge. Per ribellarsi alle autorit voleva dire opporsi a Dio e alla sua volont. La Riforma si diffuse anche in Svizzera. Il predicatore Huldrich Zwingli (1484-1531) si mostr pi radicale di Lutero, infatti trov dei pareri opposti riguardo al rito delleucarestia secondo la dottrina cattolica. Divennero luterani anche il re di Svezia e Danimarca, istituendo una Chiesa di Stato controllata dal sovrano, qualcosa di simile capit anche in Inghilterra, dove Enrico VIII, che aveva sposato una principessa spagnola, Caterina dAragona, cambi il regime religioso, approfittando del fatto che la regina non le avesse dato lerede maschio e perci diffidente verso il governo femminile, che avrebbe messo a rischio lavvenire del regno, chiese al Papa lannullamento del suo matrimonio e inizi una relazione con Anna Bolena, una dama di corte. Ma il Papa rifiut la richiesta in quanto Caterina era la zia di Carlo V. Cos dopo il rifiuto del pontefice, Enrico VIII introdusse una nuova legislazione, in primo luogo lAet of Appeals (1533) che aboliva il diritto del Papa di interferire nelle questioni ecclesiastiche inglesi; poi nel 1534 lAtto di supremazia dove il re viene proclamato <unico capo supremo in terra> della Anglicana Ecclesia. Ormai libero di procedere al nuovo matrimonio, spos Anna Bolena che gli diede leffettiva erede al Trono, Elisabetta, poi in seguito ripudiata e decapitata. In effetti Enrico VIII in mente di esercitare un efficace controllo sul clero impossessarsi dei beni ecclesiastici, perci avrebbe voluto sganciarsi da Roma senza modificare la dottrina cattolica. Comunque non esit a mandare a morte tutti coloro che criticavano la sua scelta, in modo particolare Thomas More, intellettuale umanista e autore di un trattato: Utopia, dove scrisse che gli uomini avevano costruito una societ perfetta priva di contraddizioni, di violenza e ingiustizia. More naturalmente non voleva trasformare la sua Utopia in realt. Intanto le truppe impero ottomano avanzarono verso occidente. Nel 1521 conquistarono Belgrado fino ad arrivare al Danubio, e nel 1526, a Mohaes, sbaragli quello di Luigi re dUngheria e Boemia, che rimase ucciso. Mentre i turchi occupavano lUngheria, in Boemia eleggevano re, Ferdinando dAsburgo, fratello di Carlo V. Nel 1529 i turchi assediano Vienna fino ad arrivare ai domini di

Carlo V. Qui il re ebbe bisogno dellappoggio dei principi, ma loro furono per la Riforma e approfittarono della situazione chiedendo in cambio del loro appoggio la promessa imperiale che la nuova religione protestante venga considerata legittima. Carlo cerc a sua volta di convincere il Papa a convocare un Concilio per trovare un accordo con i ribelli. Nel 1529, a Spira si tenne una Dieta Imperiale presieduta da Ferdinando e designato da Carlo. Anche se aveva bisogno dellappoggio militare di tutti i principi, Ferdinando tent di imporre la sua autorit in campo religioso; da qui la protesta dei principi. Dietro suggerimento di Giorgio Vogler, un gruppo di principi dichiararono che nelle materie riguardanti lonore da rendere a Dio per la salvezza dellanima, ognuno deve rendere conto solo a lui, senza trovare giustificazioni in altre azioni. Si cre cos una spaccatura religiosa tra molti Stati che fino ad allora furono rimasti fedeli alla Chiesa di Roma e che successivamente vollero adeguarsi al principio della sola Scrittura. La Dieta si tenne ad Augusta nel 1530 e alla presenza dellimperatore un gruppo di principi e citt luterane consegnarono una confessione di fede, dove si ribadiva il principio della giustificazione per sola fede, respingendo il culto dei santi, le buone opere e i sacramenti, escludendo il battesimo e leucarestia perch citati nel Nuovo Testamento. Limperatore si sent sfidato ed eman un atto in cui accusava i protestanti di aver distrutto ogni disciplina e il Timore di Dio, intimandoli di tornare sulle proprie posizioni. A questo punto chi aveva aderito alla Riforma, si un nella Lega di Smalcalda per fronteggiare limperatore. Nel 1954, Paolo III convoc il Concilio, per poi riunirsi lanno successivo nella citt di Trento. Carlo V sperava sempre in una riforma della Chiesa per risolvere definitivamente questo problema in Germania. Ma da parte del papato non si voleva concedere nulla, cos Carlo fu costretto a usare la forza per riportare allobbedienza i protestanti. Il Papa invi una cospicua somma di denaro a Carlo in modo da sostenere le spese si guerra contro la Lega di Smalcalda. Nel 1547, lesercito cattolico sconfisse completamente i luterani a Mhlberg e lanno dopo, Carlo promulg ad Augusta un documento di conciliazione (Interim), dove concedeva ai preti di sposarsi, la comunione per le due specie e la secolarizzazione dei beni ecclesiastici operata dai principi. Naturalmente il documento non fu accettato dai protestanti e fu criticato dal papato. Carlo dovette rassegnarsi a stipulare con i principi luterani la

pace di Augusta (1555). Ai grandi signori tedeschi fu concesso il diritto di aderire o meno alla Riforma e di possedere i beni ecclesiastici confiscati prima del 1552; tutti gli abitanti di uno Stato dovevano seguire la fede del loro sovrano; chi non volesse professare quella religione, poteva emigrare in un altro Stato. Per limperatore, si tratt di una sconfitta, si rese conto che non poteva affrontare ne la Francia, ne gli Ottomani, ne la Lega di Smalcalda. Nella pace di Cateau-Cambrsis, stipulata da Filippo II, la Spagna ottenne il controllo della Lombardia. La Francia rest una grande potenza e Carlo V abdic in favore del figlio Filippo conservando il regno di Spagna, alcune terre in Italia e i Paesi Bassi, e prendendo tutti i territori dellimpero del fratello Ferdinando. Lutero e lespansione della sua Riforma.

Potrebbero piacerti anche