Sei sulla pagina 1di 1

inizio

separazione delle radici esercizi

METODO DI BISEZIONE
c = radice dell'equazione c0 = punto medio [a , b] c1 = punto medio [c0 , b]

funzioni continue

metodo di bisezione esercizio 1 esercizio 2 esercizio 3 metodo delle corde esercizi

metodo delle tangenti

indice

Il metodo algoritmico pi semplice per la ricerca delle radici (ossia delle soluzioni) di un'equazione del tipo f(x) = 0 consiste nel metodo di bisezione. Sia dunque f(x) = 0 l'equazione da risolvere, essendo y = f(x) una funzione continua nell'intervallo [a , b]. Se in tale intervallo esiste uno zero (ossia un valore c tale che f(c)=0), vale allora la condizione f(a)f(b) < 0 (teorema degli zeri). Il metodo di bisezione un metodo iterativo: ad ogni passo l'intervallo [a , b] suddiviso in due parti uguali e si determina in quale dei due intervalli ottenuti contenuto lo zero. Posto a = a0 e b = b 0 si calcolano il punto medio di [a , b]:

ed il valore f(x 0) se f(x 0)=0 allora x0 la soluzione cercata se f(x 0)f(a 0)<0 allora poniamo a1=a 0 e b 1=x 0. se f(x 0)f(a 0)>0 allora poniamo a1=x 0 e b 1=b0 Il nuovo intervallo ottenuto, pu essere nuovamente suddiviso in due parti. In generale:

f(x i ) se f(a i )f(x i ) < 0 si pone ai+1 = ai e b i+1 = xi se f(a i )f(x i ) > 0 si pone ai+1 = xi e b i+1 = b i se f(x i ) = 0 allora xi la soluzione cercata se la condizione precedente non si verifica, si pu continuare fino ad ottenere la precisione che si desidera. Se, ad esempio, si vogliono conoscere le prime n cifre decimali, si prosegue fino a trovare due approssimazioni coincidenti fino all'ennesima cifra.

http://dida.fauser.edu/matetri/donati/num/inizio1.htm[26/02/2012 1.35.08]