Sei sulla pagina 1di 6

Il coating e la stampa con inchiostri a solvente possono avere molti processi in comune.

Alcuni di questi
processi sono l'applicazione di un materiale con un relativamente alto contenuto di solvente su un film in
STAMPA rapido movimento, la veloce evaporazione del solvente per mezzo di un flusso di aria calda sulla superfi-
cie del substrato, e la rimozione dell'aria col solvente dal sistema. Nella stampa però, non viene solo tra-
sferito del materiale sul substrato per rivestirlo, ma viene trasferita un'immagine

By Rory Wolf, Enercon Industries Corporation, Menomonee Falls, Wisconsin, USA


Amelia Sparavigna, Dipartimento di Fisica, Politecnico di Torino, Torino, Italy

MODIFICARE LE PROPRIETÁ SUPERFICIALI


3 – La stampa
P
er la stampa degli imballaggi Gli inchiostri usati nella stampa roto- stampa rotocalco, osservata al micro-
flessibile si usano comunemen- calco hanno un contenuto di solvente scopio: la sequenza mostra la stampa
te due tipi di processi: quello variabile dal 55 al 95 percento del su film polimerico per diverse copertu-
rotocalco ed il flessografico. volume. re d'inchiostro, dal 100 al 40%.
Nella rotocalco, l'immagine da stam- Ingrandendo l'immagine stampata è Nella stampa flessografica invece,
pare è intagliata sulla superficie del possibile vedere l'insieme dei punti di l'immagine da stampare è posta in
cilindro di stampa. Il supporto dell'im- diversi colori depositati sul substrato rilievo sul rullo di stampa. La stampa
magine da stampare è un cilindro d'ac- dai vari cilindri di stampa. flesso usa come supporto dell'immagi-
ciaio ricoperto di rame o cromato per Questo insieme di punti ci appare ne un rullo rivestito di gomma ed
aumentarne la resistenza meccanica. come un'immagine continua. inchiostri che in genere hanno l'alcol
Il cilindro ruota nel contenitore dell'in- La figura 1 riproduce una prova di come solvente. Questo processo di
chiostro. Le cellette in- stampa è comunemente impiegato su
tagliate sul cilindro rac- un'ampia varietà di substrati, per
colgono l'inchiostro il stampe medio- lunghe e a molti colori.
cui eccesso viene ri- È però la stampa
mosso dalla racla. degli imballaggi
L'immagine da stampa- flessibile e di po-
re è infine trasferita liaccoppiati a fare
direttamente sul film,
quando il film viene
pressato contro il cilin-
dro da un rullo rivestito
di gomma. Il prodotto è
poi asciugato da un
getto di aria calda.

PRINTING
English

MODIFYING THE of the solvent-


laden air
SURFACE FEATURES exhausted
from the
3 - Printing system. also chrome-
But printing involves the plated to en-
flexible packaging application of an image hance wear
on the substrate, not just resistance.
Solvent-based printing of a homogeneous
The gravure
and coating can have cylinder rotates in an ink foun- FIG.1 - LA STAMPA ROTOCALCO DI UN FILM
coating tain. POLIMERICO VISTA AL MICROSCOPIO, PER
common elements. DIVERSE COPERTURE D'INCHIOSTRO (100,
There are the application The ink is then picked up in the
70, E 40%). LA LUNGHEZZA DEL LATO
here are two basic proces- engraved area and scraped off
of a relatively high
solvent-content material
to a moving web or film,
T ses utilized for printing
flexible packaging - roto-
gravure and flexography. In the
with a steel "doctor blade".
The image is transferred di-
rectly to the web when it is
DELLE IMMAGINI È DI 0.5 MM. /
FIG.1 - ROTOGRAVURE PRINTING OF A POLYME-
RIC FILM OBSERVED BY MEANS OF A MICROSCO-
PE, WITH DIFFERENT INK PERCENTAGES (100,
the rapid solvent evapo- gravure printing, the image pressed against the cylinder 70, E 40%). THE IMAGE SIZE IS 0.5 MM.
ration by movement of area is engraved on the surface by a rubber covered impres-
heated air across the wet of the image carrier, which is a sion roll, and the product is The inks used in rotogravure
surface, and the removal copper-plated steel cylinder or then dried. printing contain from 55 to 95

2 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone


di un rullo anilox meno fine.
Ci sono poi altri parametri ancora che
influenzano la stampa: un esempio, la
scelta della pressione sul film a secon-
da della compressibilità del materiale,
che è fondamentale per il buon esito
della stampa. Determinati tutti i para-
metri, è possibile allora creare degli
standard per la scelta dei rulli anilox e
di stampa adatti alla superficie da
stampare.

STAMPA SU FILM PLASTICI

FIG. 2 - SCHEMA DELLA STAMPA ROTOCALCO (A SINISTRA) E DELLA STAMPA FLESSOGRAFICA (A DESTRA) /
FIG. 2 - A SCHEMATIC VIEW OF THE ROTOGRAVURE AND FLEXO PRINTING I film plastici hanno quasi sempre delle
il maggiore uso del processo flesso- quantità di inchiostro. Se la superficie superfici chimicamente inerti e non
grafico. La figura 2 mostra molto sche- da stampare è ruvida, ci vuole una porose, con basse tensioni superficiali
maticamente la differenza tra stampa quantità di inchiostro maggiore e quin- che li rendono non adatti a legarsi agli
rotocalco e stampa flesso. inchiostri di stampa, al
Per ottimizzare un processo di coating ed agli adesivi.
stampa flesso, è necessario Il polietilene ed il polipropile-
valutare tutti i parametri rela- ne sono, tra i materiali plasti-
tivi ai rulli anilox, ai cilindri di ci, quelli con la più bassa
stampa ed agli inchiostri, e energia superficiale e sono
scegliere quelli adatti alla anche i materiali più spesso
superficie del substrato da sottoposti a trattamenti per
stampare e ai trattamenti a incrementarne la tensione
cui essa è stata previamente superficiale (Fig.3).
sottoposta. Per esempio, un Questi trattamenti non sono
rullo anilox a grana fine è in però limitati solo a questi due
genere appropriato per la materiali e possono essere
stampa su substrati lisci dove utilizzati per migliorare le
si deve usare una piccola proprietà superficiali di tutte

volume percent low boiling smooth printing substrate


solvent. using a low volume of ink; if a
Magnifying the printed image, rougher surface is to be prin-
it is possible to see the dots ted upon, a higher volume of
of different colors, placed by ink is required with, therefo-
the printing rolls on the sub- re, a lower line anilox.
strate. The dots as a whole FIG. 3 - ISPEZIONE DI UN TRATTATORE UNIVERSALE, DEL TIPO PIÙ UTILIZZATO PER MIGLIORARE LE Moreover, other factors must be
create the continuous image. PROPRIETÀ SUPERFICIALI DEI SUBSTRATI PRIMA DELLA LORO STAMPA O TRASFORMAZIONE / considered to increase the qua-
FIG.3 INSPECTION OF A UNIVERSAL TREATER, THE MOST COMMON SURFACE TREATER USED
Figure 1 shows a trial of roto- lity of printing: for instance, the
TO INCREASE THE SURFACE PROPERTIES OF SUBSTRATES BEFORE PRINTING OR CONVERTING
gravure printing, observed by proper impression height
means of a microscope: the The process is usually web- printing. must be chosen according the
polymeric film is printed with fed and is employed for To optimize the flexographic substrate compressibility in
different ink percentages, medium or long multi-color printing, it is necessary to printing process.
from 100 to 40%. runs on a variety of substra- choose anilox rolls, printing By all the process parame-
In flexographic printing, the tes, but the major product plates, and inks according to ters, it is possible to create
image area is above the surfa- categories within the flexo- the printing substrate surfa- effective standards for the
ce of the plate. graphy market are flexible ces and related surface precise type of anilox rolls
The distinction is that flexo- packaging and laminates. In treatments. and plate cylinder required
graphy uses a rubber image Figure 2, a schematic view of For example, a fine anilox roll for each substrate to be
carrier and alcohol-based inks. the rotogravure and flexo is typically appropriate for a printed.

4 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone


aumenta l’energia del substrato, ne
migliora la bagnabilità e l’adesione del-
l’inchiostro. Il trattamento superficiale
prima della stampa è spesso un rinfre-
sco corona del trattamento fatto al
momento della produzione.
In genere si pensa che un film già trat-
tato alla produzione non richieda un
rinfresco addizionale in linea col pro-
cesso di stampa finale. Questo è vero
se si usano inchiostri con solvente. Si
possono però osservare diversi van-
taggi nell'adoperare comunque il rin-
fresco in linea. I benefici stanno in una
migliore bagnabilità ed adesione del-
l'inchiostro, nell'eliminazione del pin-
holing sia nel colore compatto che in
quello sfumato, ed in un generale
miglioramento della qualità di stampa.
La figura qui a sinistra mostra un trat-
FIG. 4 - UN TRATTATORE CORONA SI INSERISCE FACILMENTE IN UNA LINEA DI STAMPA / tatore corona inserito in una linea di
FIG. 4 - A CORONA TREATER CAN BE EASILY INSERTED IN A PRINTING LINE
stampa.
le plastiche e di parecchi altri materiali. l'accoppiamento, o altro.
Tra questi ultimi, l'allumino e la carta Se consideriamo il processo di stampa, PROCESSI DI TRATTAMENTO
sono i due materiali più spesso sog- il parametro che gioca il ruolo maggio- SUPERFICIALE
getti a trattamento. Se sono trattati al re è la differenza tra l'energia superfi-
momento della loro produzione, tutti i ciale dell'inchiostro e quella del sub- Ci sono quattro categorie di processi
film polimerici, la carta e l'alluminio strato. Se l'energia di superficie dell'in- per trattare la superficie e sono : 1) la
mostrano una migliore capacità di chiostro è maggiore di quella del sub- scarica corona, 2) l'etching con acidi o
legarsi chimicamente. strato, l'inchiostro non bagna la super- il trattamento al plasma atmosferico,
Il trattamento migliora l'adesione alla ficie e perciò non aderisce ad essa, con 3) il trattamento fiamma e 4) il priming
superficie dei successivi processi di una qualità finale della stampa molto (da solo o in combinazione con la sca-
converting come la stampa, il coating, povera. Il trattamento superficiale rica corona). Il trattamento corona è la

PRINTING ON PLASTICS virtually all-plastic materials ink and substrate. printing. However, many ad-
as well as some non-plastic If the surface energy of the vantages can be gained from
Generally, plastics have che- materials. ink is higher than that of the adding inline surface treat-
mically inert and non-porous The two non-plastic materials substrate, it will not "wet ment to printing and conver-
surfaces with low surface ten- most often subjected to surfa- out" and the resulting adhe- ting processes.
sions causing them to be non- ce treatment are foil and sion and print quality will be The benefits from in-line sur-
receptive to bonding with paper. All substrates, pla- poor. face treating are a better ink
printing inks, coatings, and stics, films, paper and foils, The surface treatment increa- adhesion and wetting, elimi-
adhesives. Polyethylene and when treated at the time they ses the surface energy and nation of pin-holing in solid
polypropylene are the lowest are produced, provide a bet- then the wetting and ink colors and gradients, and ove-
in surface energy of the ter bonding surface for the adhesion. This secondary rall improved print quality.
various plastics and are the following converting proces- treatment is usually a corona The figure 4 represents a coro-
two materials most often sub- ses, such as printing, coating, refreshment of the substrate na treatment station inserted
jected to surface treatment to lamination and so on. just before the printing to in a printing application.
improve their bonding charac- Let us consider the printing of ensure proper ink adhesion.
teristic (Fig.3). a polymeric film. Conventional thinking indica- METHODS OF SURFACE
Surface treatment, however, In the surface treatment befo- tes that pretreated material TREATMENT
is not limited to these two re printing, the major role is does not require additional
materials and can be used to played by the difference in in-line treatment, when sol- The four methods by which
improve the bonding ability of the surface energy between vent-based inks are used for surface treatment is accom-

6 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone


tecnologia più usata per tratta- FIG.5- NELL'AIR-GAP TRA GLI ELETTRODI SI SVI-
LUPPA LA SCARICA CORONA / FIG.5 IN THE AIR-
re i substrati per l'imballaggio GAP BETWEEN ELECTRODES, THE CORONA DIS-
flessibile. CHARGE IS ESTABLISHED

È anche quello più facilmente del telaio, 4) la velocità della


utilizzabile per il rinfresco in linea, 5) il numero di lati da
linea. Il sistema è adatto ad trattare e naturalmente 6) il
accrescere l'energia superficia-
livello di tensione superficiale
le e migliorare bagnabilità e
richiesto. In base a questi dati
adesione di inchiostri, rivesti-
si calcola la densità di potenza
menti e adesivi. I materiali trat-
necessaria (W/m2/min).
tati mostrano di conseguenza
Sebbene alla densità di poten-
una resa migliore di stampa ed
za sia legato direttamente l'in-
accoppiamento.
Il sistema corona è formato da cremento dell'energia superfi-
due componenti principali che ciale (il livello in dine della ten-
sono il generatore e la stazione sione superficiale) la relazione
di trattamento. Il trattamento è dato da elettrodi, ben controllabili in potenza e non è lineare e dipende dal tipo di
coppia di elettrodi che trasmette la frequenza, possono operare su rulli di materiale trattato. Comunque, più è gran-
potenza alla superficie del materiale scarica trattati con ceramica speciale. Il de la densità di potenza applicata e più è
da trattare attraverso l'air gap. Un elet- risultato che si ottiene è un ottimo trat- alta la tensione superficiale. Ed è proprio
trodo è ad alta tensione e l'altro, gene- tamento anche di substrati difficili da il valore che si vuol ottenere che determi-
ralmente un rullo di scarica su cui scor- trattare come i film estrusi (cast film), il na la scelta del generatore e del tipo di
re il materiale, è collegato a terra. polipropilene con alti livelli di additivi stazione trattante, tramite una stima fatta
Tra gli elettrodi si sviluppa una scarica, per lo scivolamento e così via. dal costruttore, in base all'esperienza
come ci mostra la figura 5. La scarica
maturata. È quindi possibile che, per la
produce un trattamento solo della DIMENSIONARE LA STAZIONE DI stessa applicazione, si ottengano soluzio-
superficie del substrato che è di fronte TRATTAMENTO
ni diverse da diversi costruttori.
all'elettrodo ad alta tensione. Questo
lato è quello che mostra poi l'incre- Ci sono diversi fattori che determinano il
mento dell'energia superficiale. tipo e la dimensione del trattatore super- IL LIVELLO DELL'ENERGIA
Il tipo più utilizzato di trattatore per la ficiale appropriato alla data applicazione SUPERFICIALE
stampa con inchiostri a solvente è e sono: 1) il tipo di substrato, 2) il carico
quello con gli elettrodi ceramici. Questi additivo del substrato, 3) la larghezza I materiali per l'imballaggio flessibile

plished are as follows: 1) the ted will demonstrate impro- the high potential electrode PROPERLY SIZING A
corona discharge, 2) the ved printing and coating qua- should show an increase in SURFACE TREATING
etching with acid or atmo- lity, and stronger lamination surface tension. STATION
spheric plasma, 3) the flame strength. The most common types of
treatment and 4) the priming The system consists of two electrode for solvent based There are six major factors to
(still frequently used alone or major components: the po- printing applications are cera- determine a suitable size and
in combination with corona wer supply, and the treater mic tube electrodes. type of surface treater for a
discharge). station. The ceramic electrodes with given application: 1) the basic
A corona treating system is The treater station applies tightly controlled watt density material type, 2) the additive
the most prevalent techno- power to the surface of the and frequency can now be load, 3) the web width, 4) the
logy used to treat flexible material through an air gap operated over a treater roll line speed, 5) the number of
packaging substrates and it is via a pair of electrodes, one coated with a special ceramic. sides to be treated and 6) the
also very easy to insert the at high potential and the The result is an improved dyne level required.
treater in the converting line. other, usually a roll, which level of treatment on diffi- From this information, the watt
Corona is designed to in- supports the material, at cult to treat substrates such density (W/m2/min) require-
crease the surface energy to ground potential. as cast film, polypropylene ment can be calculated.
allow improved wettability Between the electrodes, the with high levels of slip addi- Although watt density applied
and adhesion of inks, coa- corona discharge is establis- tives, etc. is directly related to the increa-
tings and adhesives. hed, as shown in Fig.5. Only se in dyne level (surface ten-
As a result, the materials trea- the side of the material facing sion), the relationship is not

8 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone


hanno generalmente delle energie prima della stampa per rinfrescare il di trattamento vanno bene per la stam-
superficiali differenti. La tensione substrato e ripristinare il livello di pa flesso che usa inchiostri con sol-
superficiale varia da 29-31 dine/cm del energia del primo trattamento. venti, ma sono appena accettabili per
polipropilene a 41-44 dine/cm del Nel trattamento corona c'è la possibili- avere un buon legame tra la superficie
poliestere. Il modo più comune per tà di valutare il livello del rinfresco tra- e gli adesivi, sempre con solvente.
misurare in laboratorio la tensione mite un parametro in linea che è diret- Sempre a proposito del livello di trat-
superficiale è quello di usare le appo- tamente proporzionale alla tensione tamento, è bene notare che esso ha
site soluzioni, oppure i pennarelli. superficiale. Questo parametro è la dei limiti superiori. Dei trattamenti
Le misure di laboratorio però non pos- densità di potenza applicata. eccessivi creano dei gruppi polari sulla
sono dare dei dati definitivi sulla ten- Si può così ottenere un controllo di superficie che sono idrofili ed assorbo-
sione superficiale, poiché essa varia qualità in linea, variando la densità di no umidità in eccesso, causando sulla
nel tempo. La maggior parte dei film, in potenza a seconda di eventuali modifi- superficie uno strato con ridotta attivi-
genere già trattati all'estrusione, ha un che durante la produzione. tà chimica. Un eccesso di trattamento
trattamento che decade col tempo. Il C'è da notare però che se il materiale produce inoltre sulla superficie dei
decadimento è influenzato da molti non è stato pretrattato, non si riesce gruppi a basso peso molecolare che
fattori, quali gli additivi contenuti nel ad ottenere un livello adeguato solo non mantengono più un buon legame
film, la temperatura ambiente durante col post trattamento. I livelli di tratta- con gli strati più interni del materiale e
la sosta in magazzino, e l'effetto del- mento ottimale sono mostrati nella deteriorano la superficie.
l'avvolgimento del film. Per via del Tabella 1. I film vengono tradizional- I nuovi inchiostri a base acquosa e gli
decadimento, è abbastanza comune mente forniti con un livello di tratta- adesivi senza solvente richiedono sempre
avere un secondo trattamento proprio mento di 36-42 dine/cm. Questi livelli l'uso di trattatori corona nel converting.

TABELLA 1 - LIVELLI DI TENSIONE SUPERFICIALE CONSIGLIATI A SECONDA DEL SUBSTRATO, DEL PROCESSO DI STAMPA E DEL TIPO D'INCHIOSTRO /
TABLE 1 - RECOMMENDED SURFACE TENSION LEVEL FOR SUBSTRATE, PRINTING PROCESS AND INK TYPE

linear, and the relationship is substrates have different initial and the effects of rewinding, puts deviations throughout the
different for each type of mate- surface tensions. among others. printing production run.
rial treated. Generally, the This can range from 29-31 Due to the decay, it is quite If the material has not been
greater the applied watt den- dynes/cm for polypropylene to common for secondary treat- pretreated, however, it impos-
sity, the greater the increase in 41-44 dynes/cm for polyester. ment to take place just before sible to have a proper treat-
surface tension. This determi- It can be measured in labora- printing to "bump" the sub- ment level just by post-treat-
nes the output power required, tory by using dyne solutions or strates back to their original ment. Recommended treat-
as well as the type of treater dyne pens. surface energy levels. ment levels are found in Table
station. These calculations can But laboratory measurements In the corona treatment there 1. Film suppliers have traditio-
vary by manufacturers and are of surface tension may not is an in-line process parameter nally provided treatment levels
based upon their own applica- yield an accurate reading of directly proportional to surface in the 36-42 dynes/cm range.
tion experience. It is then pos- what the surface tension is. tension, able to evaluate the These treatment levels are
sible that very different recom- In fact most films, treated at treatment level. That process adequate for flexographic prin-
mendations for the same appli- the point of extrusion, have a parameter is the watt density ting using solvent-based inks
cation are suggested from dif- treatment level subjected to per linear unit squared. but are just barely acceptable
ferent treater manufacturers. decay with time. As a result, in-process statisti- for bonding with solvent-based
The decay can also be influen- cal quality control can be adhesives.
SURFACE ENERGY LEVEL ced by a number of factors implemented by a control As far as the treatment level is
including additives, ambient system that instantaneously concerned, it is necessary to pin-
Different flexible packaging temperature during storage, controls watt density and out- point that it has upper limits.

10 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone


vamente trattata.
Anche prima dell'introduzione di que-
sti nuovi inchiostri e additivi, un'alta
percentuale dei sistemi converting era
già equipaggiata con trattatori corona,
per evitare eventuali problemi dovuti
ad un non adeguato trattamento del
materiale da parte del fornitore.
La Figura 6 mostra una immagine stam-
pata flexo dove inizialmente il trattatore
corona è spento e poi viene acceso.
Il trattamento è stato tale da alzare il
valore della tensione superficiale del
substrato di polipropilene di almeno 10
dine rispetto alla tensione superficiale
dell'inchiostro a base acquosa.
Possiamo concludere dicendo che,
benché il trattamento superficiale for-
nisca già delle buone soluzioni, la tec-
nologia del trattamento superficiale
deve essere sempre e costantemente
migliorata, per rispondere alle richie-
ste che provengono dall'uso di mate-
FIG. 6 - L'EFFETTO SULLA STAMPA QUANDO IL SUBSTRATO HA LA GIUSTA TENSIONE SUPERFICIALE /
FIG. 6 - BENEFICIAL EFFECT OF HAVING SUFFICIENT SUBSTRATE SURFACE TENSION riali in continuo cambiamento, e per
adattarsi a parametri di produzione
Questi nuovi inchiosti ed adesivi Il trattamento corona all'estrusione sempre più specifici.
hanno una tensione superficiale mag- avviene quando gli additivi non sono Non solo la tecnologia, anche l'indagi-
giore e non bagnano il film come quel- ancora migrati alla superficie. ne scientifica dei trattamenti superfi-
li con solventi. Può essere poi il film Questi agenti, affiorando alla superfi- ciali deve essere ulteriormente svilup-
polimerico stesso a dare problemi con cie, hanno delle caratteristiche che pata, per portarci ad una migliore com-
la presenza degli acidi grassi sulla riducono la bagnabilità dl film e la prensione dei meccanismi con cui, a
superficie, aggiunti per favorirne lo sci- capacità a legarsi chimicamente, a livello molecolare, il trattamento modi-
volamento. meno che la superficie non venga nuo- fica le caratteristiche della superficie.

Very high treatment levels the new inks and adhesives sives and printing inks, a surface treatment is able to
create polar groupings, which have a higher surface tension high percentage of conver- provide good practical solu-
are hydrophilic and may and don’t wet the film as well ting machines were equipped tions; nevertheless, the tech-
absorb excessive water, cau- as solvents, and partly with corona treaters simply nology of surface treatment
sing a reduced bonding layer because of fatty-acid slip as an assurance tool for avoi- must advance to meet the
at the substrate surface. additives present on the sur- ding problems caused by ina- needs of constantly changing
In addition, overtreatment face of the film. Initial treat- dequately treated film from a materials and production
may produce low molecular ment on the extruder is supplier. parameters.
weight products at the surfa- accomplished before much of Figure 6 depicts a flexo-prin- Not only the technology of
ce, which do not maintain the slip additive has migra- ted image for which the coro- surface treatment must con-
adequate bonds to the bulk ted to the surface. na treater was not in opera- tinue to advance.
substrate. The slip additive has relati- ting mode, then turned on to The surface science must
New water-based inks and vely poor wetting characteri- raise the polypropylene sub- increase too, to have a bet-
adhesives solvent-free have stics and can cause problems strate surface tension to a ter understanding of the
necessitated the placement in bonding unless subjected minimum of ten dynes higher mechanisms by which surfa-
of corona treating equipment to a second in-line corona than the surface tension of ce treatment affect surface
on many converting machi- treatment. Even before the the water-base ink. characteristic changes at the
nes. This is partly because advent of new types of adhe- The current state of the art in molecular level.

12 CONVERTER / Flessibili - Carta - Cartone