Sei sulla pagina 1di 1

L'Arena Clic - CRONACA - Stampa Articolo

http://clic.larena.it/GiornaleOnLine/Arena/giornale_articolo....

marted 14 febbraio 2012 CRONACA Pagina 14

ENTI E POLITICA. Il Pd con Bertucco attacca per Solarexpo

Il sistema Verona si impegni per la Fiera


Giorgia Cozzolino

DArienzo e Bonfante: Va rafforzata, perch esposta alla concorrenza e rischia altre sconfitte Ettore Riello ci accusa di strumentalizzare i fatti, ma parla da presidente della Fiera o da ex esponente del Pdl che non stato eletto?. A domandarselo, riaccendendo la polemica tra il centrosinistra e i vertici della fiera dopo laddio di Solarexpo a Verona, Vincenzo DArienzo, segretario provinciale del Pd che rilancia, mettendo sul tavolo le proposte del suo partito alla valorizzazione di Veronafiere. I nuovi ingressi, un nuovo padiglione e pi rassegne in contemporanea sono buone iniziative proposte nel piano industriale della fiera, dice DArienzo, ma ci sono alcune difficolt che rischiano di condizionarne il futuro gi nel breve-medio periodo. La perdita di Solarexpo ne un esempio. Lascia Verona perch non corrisponde alle proprie esigenze di internazionalizzazione che la motivazione peggiore. DArienzo aggiunge: evidente che quello che offriamo non basta pi, mettere a disposizione aree espositive non pi sufficiente, oggi occorre fornire servizi diversi che accompagnino le aziende sui mercati di riferimento, ma nel piano industriale si insiste su infrastrutture a servizio di appuntamenti che sono destinati a cambiare fisionomia. Per il Pd necessario che la fiera trovi un partner internazionale del settore che ne favorisca lo sviluppo e porti capitali freschi. La semplice redistribuzione delle quote allinterno dellattuale compagine sociale e le caratteristiche esclusivamente finanziarie dei nuovi soci (Cattolica e Popolare di Vicenza) non hanno favorito n la ricapitalizzazione n la spinta necessaria per affrontare le difficolt. Di concorrenza parla invece il consigliere regionale Franco Bonfante che sottolinea: Una Fiera che perde pezzi e non affronta la situazione una Fiera destinata a guardarsi intorno, la concorrenza non arriver pi solo da Milano ma anche dal Veneto. Occorre invece riuscire a mettere in rete le manifestazioni regionali per consentire a Verona di mantenerne la leadership. Secondo DArienzo e Michele Bertucco, candidato sindaco del centrosinistra inoltre, la Fiera va accompagnata dal sistema Verona e dalle istituzioni del territorio. Non possiamo lasciare questo patrimonio solo in mano ad alcuni dirigenti. giunta lora che tutti gli attori della citt, dalle banche agli enti locali, si mettano insieme per affiancare le principali occasioni di sviluppo in vista dellExpo2015. Il Pd riesuma poi una vecchia idea proposta durante il mandato di Paolo Zanotto e sostenuta con entusiasmo da Fabio Bortolazzi, allora presidente della Camera di commercio, poi passato alla tanto chiacchierata gestione del Catullo, ovvero la divisione societaria della fiera. Il valore dellente sta nella propriet di brand, come quello del Vinitaly e nella posizione del quartiere fieristico, vicinissimo al centro, spiega DArienzo. Per salvaguardare gli interessi del Comune a fronte della necessit di incrementare il fondo di dotazione vanno quindi create due societ distinte, luna immobiliare comprendente terreni e marchi che resti in mano allattuale compagine, e laltra gestionale in cui fare entrare il socio internazionale, dal momento che non compito dei soci pubblici e tanto meno del Comune gestire le manifestazioni. E poi limmancabile frecciata al sindaco: Lontano dallaffrontare questi problemi, il Comune di Verona ha pensato solo a cedere le proprie quote, perdendo cos valore su terreni e marchi, e a costruire un parcheggio, come se questo fosse sufficiente a garantire il futuro della Fiera.

1 di 1

20/02/2012 09:16